E’ morto Silvio Berlusconi: aveva 86 anni

167
5064

ALTRE NOTIZIE È morto all’età di 86 anni Silvio Berlusconi. Stamani alle 9.30 il leader di Forza Italia, presidente del Monza ed ex patron del Milan, se n’è andato dopo essere stato ricoverato all’ospedale San Raffaele.

I valori di Silvio Berlusconi, ricoverato da venerdì scorso per accertamenti legati alla leucemia mielomonocitica cronica di cui soffre da tempo, non accennavano a migliorare, poi il precipitare della situazione.

I figli erano corsi questa mattina in clinica per l’ultimo saluto al padre, che non ce l’ha fatta. Con lui scompare un pezzo della storia italiana, politica, imprenditoriale e sportiva.

Fonti: Corriere.it / Repubblica.it

Articolo precedenteStramaccioni: “Aouar acquisto intelligente. Scamacca? Un predestinato, ma serve l’ok convinto di Mourinho”
Articolo successivo“ON AIR!” – ROSSI: “Aouar grande colpo”, LO MONACO: “Scamacca l’attaccante giusto per la Roma”, CORSI: “Può andar bene solo come riserva”, PUGLIESE: “Nzola e Icardi fuori dalla lista di Pinto”

167 Commenti

  1. Riposa in Pace, uomo di rottura, l’uomo più importante della seconda Repubblica. Figura nel bene e nel male che mancherà data la pochezza dello spessore dei protagonisti della scena che è stata sovrastata dall’Ego di questo uomo, Ego sicuramente propositivo ed invasivo ma di assoluto rilievo. Si può discutere sulle ombre e su tutto meno sui traguardi raggiunti, poi come ci è arrivato non interessa, le modalità sono le stesse che hanno avuto tutti quelli al suo livello ma lui è riuscito a rimanere e soprattutto a rafforzare. Amen.

    • Traguardi raggiunti, cioè avvicinarci a grandi falcate verso il neo-feudalesimo distruggendo il tessuto sociale italiano e la coscienza di classe a forza di chiappe al vento, promesse di soldi facili ed uso squisitamente personale delle istituzioni?

      C’è da dire che su una cosa devo ringraziarlo: è uno di quelli che più di tutti mi hanno fatto aprire gli occhi sul vero volto dello stato.

    • “le modalità sono le stesse che hanno avuto tutti quelli al suo livello”

      ricordo anche io lo scandalo Bunga bunga di Sandro Pertini. O Berlinguer salvare la nipote di Fidel Castro…

    • I legami con le Br, Gli omicidi di Moro, Falcone e Borsellino. L’Italia degl’intrallazzi, dei sotterfugi, delle bustarelle. Dal Falso in Bilancio alle Tangenti della GdF, sino al caso Ruby è stato tutto un susseguirsi d’inchieste e Processi alle quali è sempre riuscito a sfuggire grazie a svariati sotterfigi. Adesso lo si osanna come se fosse stato un personaggio onesto ed impeccabile. Per carità massimo rispetto per i defunti, che riposi pure in pace ma tutto era tranne che un Santo!

    • Anacronistico, per quanto Berlusconi sia stato un protagonista della scena italiana mi sa che lo stai sopravvalutando. Lui è stato semplicemente l’ ultimo esponente si una categoria di politici che l’italia ha sempre avuto dal dopo guerra ad oggi. Per quanto sia stato martellante con le sue televisioni, peculato, corruzione ed evasione non li ha portati lui in italia ma sono da sempre radicati.

    • Amava circondarsi di giovani prostitute, fidanzarsi con semi ragazzine, farsi una vagonata di leggi ad-personam, intrattenere amicizia con putin, avere rapporti stretti con mafiosi, spacciare Tremonti per un fine economista, applicare meno tasse sì. ma solo per gli evasori, portato la spesa e il debito pubblico a livelli giapponesi, però aveva anche dei difetti.
      Non mi mancherai.

    • C’è posto per tutti Dai terrapiattisti ai Sinistri sbafatori che pensano sempre de stà nella colonna migliore della classifica. La realtà è una, contano solo i gol. La politica è melma e se riesci a galleggià hai vinto. Sennò muti.

    • Sul sito de “il Fatto Quotidiano” c’è un ritratto verosimile di Silvio Berlusconi, lo inviterei a leggerlo, prima di scrivere certe scelleratezze. In Italia, paese ipocrita per eccellenza, la morte ha il potere di riabilitare qualsiasi figura.

      Ma Berlusconi no, ve prego. Grande imprenditore, persona probabilmente piacevole. Ma umanamente e politicamente, si è macchiato di gravi reati. Evitate di dire che lo hanno visto camminare sulle acque del Lago di Garda, risparmiateci almeno questo.

      PS: vi ricordate quando il suo Milan ci frego l’ennesimo scudetto, durante l’era Capello?

    • Dispiace di piu’ per la morte di Imane Fadil, la bella modella marocchina deceduta per un mix di sostanze radioattive. Guarda caso era una testimone chiave nell’inchiesta sul caso Ruby.
      La realtà è che se non avesse goduto di taluni privilegi diplomatici, er berlusca a quest’ora era ospite delle patrie galere. Non mancherà neppure al sottoscritto

    • Battigol, citi Pertini e ti dico Partigiani “eroi o criminali” vatte a rilegge la storia visto che sei giovine, Berlinguer e suoi eredi quelli che si dovevano prender carico degli interessi dei lavoratori? no perché allora tutto vale tutto.

    • tifoso giallorosso, ha avuto la Sinistra e quindi la magistratura vero demone invincibile puntato sulla nuca dagli albori del suo successo e se non fosse stato per i soldi che aveva fatto ( ricordiamo per i suoi trionfi imprenditoriali ) era morto e sepolto da mo’. Poi le storielle de prostitute e stronzate varie create ad arte nn mi scalfiscono. Esistono cocainomani volluttuosi deviati di fazioni avversarie e nn se ne parla. Lo hanno massacrato come adesso massacreranno il suo impero dopo la sua morte.

    • TifosoGiallorosso tutto giusto, ma le parole Fatto Quotidiano e verosimile nella stessa frase non se possono legge.

    • “poi come ci è arrivato non interessa”…

      forse a te.

      che tristezza ragionare così.

      ❤️🧡💛

    • Berlusconi vedeva comunisti dappertutto in assenza di comunismo, in milioni gli hanno dato retta (sic!), nel mentre i protopiddini svendevano tutto.
      Da parte mia Berlusconi (e il berlusconismo) sono la prova della miseria nel dibattito politico di questo paese.
      Ora sarà davanti ad un giudice, lui che in vita ha provato più volte a piegare la legge alla sua volontà.

    • Rudy, tutti chierichetti su sto sito, Nun lo immaginavo. Er successo il botto lo fai con i compromessi. Non esiste un politico pulito e con questo non giustifico nulla ma le morali no per favore. Il loro posto naturale è Malagrotta e sicuramente non è stato Berlusconi a sfaldare l’Italia anzi meno male che c’è stato perché l’Italia viaggiava bene (in apparenza) quando la DC comandava (sappiamo tutti come) ma almeno tutti c’havevano la seconda casa a Ladispoli e male quelle poche volte che la Sinistra c’è stata. Non conosco persone oneste che hanno avuto risultati significativi rispettando le regole. È stato sulle balle a tanti ma non a tutti.

    • Ivo il sodo, limitati a far le condoglianze e lascia perde “politichese e Partigiani”. Vi sono inchieste e procedimenti con tanto di prove annesse, che descrivono chiaramente chi fosse Berlusconi e quali legami avesse con Russi e Cinesi. Le tue ramanzine valle a fà su altri siti

    • Come quasi tutti i dittatori, prima dato in rapida guarigione, come sempre al lavoro e al comando e poi la notizia della morte. Comunque i danni li ha fatti già da tanti anni, lui e il suo predecessore e “padrino” Craxi , hanno “sdoganato” la corruzione e il servilismo portato a “sistema”, ora sono tutti “figli suoi” da l’estrema destra all’estrema sinistra… Come gli juventini, uno che comandava ed era ricchissimo che si proclamava “vittima” del sistema!!!
      Poi uno tifoso dell’inter che diventa presidente del milan e lo usa come scalata alla notorietà, già dice molto della “qualità morali”, e ha pure fatto scuola (vedi lotito). Ovviamente ora arriveranno gli elogi, l’elezione a “grande statista” e le “solite leccate”.

    • Come ci è arrivato forse non interessa a te per mancanza di senso civico. E questo spiega perché il Paese sia andato a rotoli, dall’avvento della Seconda Repubblica.

    • Ivo, i giudici ti inquisiscono se c’è una notizia di REATO, non perché ti hanno visto rubare un unicorno. Corruzione, mafia, concussione, sono solo alcuni dei reati commessi. Un uomo che ad un certo punto della sua storia, aveva sei televisioni nazionali su sei sotto il suo controllo, per non parlare dei giornali e case editrici di sua proprietà.
      E chiedi a Fini, cosa vuol dire mettersi contro di lui (perché era giusto mettersi contro di lui): accuse, assoluzione (questa si, reale) e gogna mediatica che gli sono costati la carriera politica.

      Stramo, ti sbagli di grosso: il ritratto è realistico, basato su fatti e accadimenti reali.
      Non tutti i giornali sono monnezza, e non tutti i giornalisti sono corrotti. Anzi, andare contro un certo tipo di potere consolidati è un vanto.

    • TifosoGiallorosso il fatto quotidiano è un giornale che, come il partito che rappresenta, si basa sull’odio e un giornale che si basa sull’odio non può essere verosimile. È come se, che so, Di Canio o Pantano facessero un verosimile resoconto sulla storia della Roma. Che dici? È verosimile per i suoi lettori che condividono lo stesso sentimento d’odio, non per un’idea di verità storica.

    • X Ivo…..

      Leggendo i tuoi post di omessa verità verso un personaggio di dubbia onestà….. (ma questi sono problemi tuoi) mi viene il voltastomaco….

      Ma poi… Quando fai il nome di Enrico berlinguer
      Tacciandolo come un qualsiasi politico voltagabbana…. Beh mi fai veramente rode er chicchero…. Ieri erano 39 anni della sua scomparsa……e tra berlinguer e il tuo statita😡🤮🤣🤣🤣🤣ci sono 6 miliardi di categorie di differenza…… Ma soprattutto sciacquati la tua bocca quando parli di un uomo che è stato per la classe operaia…. Dio, Padre è soprattutto un politico per il popolo…. Non quell’amico tuo… Che pensava solo a sé stesso, con tutto il suo carrozzone di melma (politici corrotti, mafiosi, assassini, e criminali di ogni specie…..)

      Me fai così talmente schi…fo…..te e tutti i sammaritani che oggi fanno passare un delinquente, per lo spirito santo……

      Il paese più ipocrita che l’universo abbia mai visto…..

      Funerali di stato……… Roba da matti….

    • Per motivi umani, RIP.
      Ma dal punto di vista del bilancio politico, sociale, culturale italiano negli ultimi anni…santi numi! ma preferisco non infierire in questo momento…
      Però sentire parlare di statista, se ne va un pezzo di storia del paese (si malastoria…)…fa accapponare la pelle.
      Dai, riposi in pace lo stesso e soprattutto auspico che ci possiamo riposare noi da una classe politica purtroppo sempre più deleteria e che ne arrivi una davvero impegnata a nobilitare il significato profondo della politica e cioè dare un indirizzo per il bene comune (parola questa assolutamente assente dal vocabolario e dalla pratica dell’estinto in questione…).
      Comunque condoglianze alla famiglia.

    • Chi? I partigiani? Beh un certo Giampaolo Pansa nel suo famoso libro “il sangue dei vinti” racconta bene ciò che fecero i partigiani, intrallazzi di potere, omicidi, crimini, stupri, esecuzioni e tanto altro. 📌

    • leggendo i vari commenti,si nota invidia nei confronti di una persona che,nel bene e nel male,ha fatto cose giuste e sbagliate come tutti,un ipotetico problema lo trasformava in opportunità. Sicuramente come tutti quelli che sono arrivati ai suoi livelli,ha avuto le giuste conoscenze,è stato un visionario nel campo dell’imprenditoria ha creato un impero dando da vivere a migliaia di persone,per motivi lavorativi la nostra azienda di famiglia ha collaborato con lui,i miei genitori e prima mio nonno, mi hanno parlato di una persona stupenda a livello umano,veniva incontro a tutto e tutti,aveva una parola per tutti..un signore!!!buon viaggio presidente, che la terra ti sia lieve.

  2. Si potrà dire di tutto di Berlusconi, ma davvero se ne va un pezzo di storia; le sue televisioni furono un cambiamento massivo , rispetto alla RAI; realizzo’ e fece realizzare sogni .
    Basti pensare a cosa fece del Milan…

    Ha fatto anche cose diciamo meno nobili , ma oggi non serve ricordarle, almeno da parte mia .

    Come detto, se ne va un pezzo di storia

  3. Che piaccia o no, un Uomo che ha cambiato il modo di vedere la politica, il calcio e l’imprenditoria in Italia. Una persona che ha fatto tanto, nel bene o nel male, ma sempre accompagnando i suoi interessi personali a quelli di rialzare, rinforzare e aiutare il nostro paese, un Uomo che ha i suoi peccati, come tutti, ma che le generazioni future sicuramente studieranno sui libri di storia. Che la terra ti sia lieve. Buon viaggio Presidente!

    • Se se..se ci sarà una Storia..amico di Putin Orban Gheddafi delBielorusso,dei Bush..tt gente che dimostra un notevole senso umano..e democratico..il NWO nn può più permettere Corone Dittatori e Magnati..e Leader religiosi..io nn lo apprezzo di sicuro,ma capisco che se si vuole un mondo senza barriere queste barriere vanno eliminate..⚡⚖️

  4. Premesso che non condividevo le sue idee politiche, calcisticamente parlando l’ho sempre apprezzato per la grande passione che aveva per questo sport. Lui e Galliani hanno creato una delle squadre più forti di sempre, le sfide all’Olimpico con il terzetto olandese erano un piacere per gli occhi anche se spesso un dispiacere per la Roma.
    E quest’ultimo giocattolo, il Monza portato dalla serie C a metà classifica di serie A è la dimostrazione che a differenza di altri investitori lui amava proprio il calcio da tifoso come lo possiamo amare noi.

    • Quanto fatto con il Milan e il Monza è assolutamente apprezzabile
      i dislike dimostrano come troppo spesso si diventa miopi in maniera preconcetta… politicamente non ci era simpatico, ma calcisticamente era fuori discussione
      RIP

    • Sul discorso calcistico sono del tutto d’accordo con te, gli avrei affidato anche la FIGC, che tanto è sempre stato in mano a delinquenti che peraltro non ci capivano nulla, di calcio. Il fatto è che qui c’è gente che cerca di accreditarlo come statista e grande persona e questo è assolutamente inaccettabile. Quindi, umana pietà per chi se n’è andato, ma evitiamo di raccontare barzellette su uno dei personaggi che hanno letteralmente distrutto un Paese che i nostri nonni avevano trasformato in quarta potenza mondiale economica e autorevole a livello internazionale, nonostante le macerie lasciate dal mascellone. Il problema è che ora siamo in mano a politicanti molto peggiori di lui, di destra, centro e sinistra. O presunti tali.

  5. Se ne và un pezzo di storia politica e sportiva del Nostro Paese 🙏🌹🙏 Buon Viaggio Silvio che la terra ti sia lieve 🙏🌹🙏

    • Io credo che i primi e più grandi responsabili del declino, non solo dell’Italia, ma dell’intera civiltà umana, siano gli haters, i “criticoni nullafacenti”, gli esperti di tutto che non hanno mai combinato nulla, quelli che “la sensibilità”… quella, sconosciuta!
      I Sop in generale…
      Chissà se qualcuno scriverà qualcosa di te quando te ne andrai…

    • Oppure “quelli che quando si muore si è tutti bravi”…
      Per fare in modo che la storia si ricordi di te non occorre obbligatoriamente essere stati Buddha o Gesù Cristo. Serve qualche esempio?

    • È quello che penso da decenni, non è che smetto di pensarlo il giorno che lascia questo mondo. Riguardo a me, se qualcuno scriverà qualcosa o meno a quel punto mi importerà poco, ma ti ringrazio del “sensibile” pensiero.

    • @Sop, purtroppo non il primo. I primi furono quelli che gli spianarono la strada 30 anni fa circa.

    • ma negli ultimi 30 anni ha governato piu la sx che la dx perchè sarebbe responsabile piu lui????…

    • I primi responsabili siamo noi, più che Berlusconi il problema è ed è stato il “Berlusconismo” che ,purtroppo, non muore e che se ha avuto modo di svilupparsi è perché l’humus era fertile ,di sicuro aiutato dalla comunicazione,dai successi calcistici tutto solo con uno scopo. A proposito di calcio anche il suo Milan è la dimostrazione che i mecenati nel calcio non esistevano neanche allora.,anche il Milan è stato un mezzo.

    • “Per fare in modo che la storia si ricordi di te non occorre obbligatoriamente essere stati Buddha o Gesù Cristo”

      Anzi, una delle chiavi di lettura della dimensione umana è che figure come queste che citi non si sa nemmeno se siano esistite, mentre le figure passate alla storia per ben altri motivi sono sempre esistite davvero…

    • Zio Dan mi spiace ma non appartengo a quella schiera che tu citi, io appartengo a quella categoria di persone che fa il possibile per essere migliore giorno per giorno, e valuto gli altri male quelli che hanno fatto peggio e bene quelli che hanno fatto meglio, considerando che mi impegno al massimo delle mie possibilità. Se parliamo di politica, tralasciando la MIA di fede politica, Berlusconi è il meno peggio di quelli che abbiamo avuto storicamente, e quando leggo che sono stati Berlusconi e Prodi a portare l’Italia nel baratro (nemici e fermi oppositori l’uno dell’altro) mi chiedo cosa capisca di politica e di storia chi afferma ciò e come diavolo fa ad accomunarli…
      Imprenditorialmente è stato un genio, e nello sport il presidente più vincente della storia, c’è poco da dire… Ma voi che ne parlate male anche oggi nel giorno della sua morte evidentemente siete migliori di lui, con i suoi soldi non avreste fatto festini e non visareste dati alla pazza gioia, con il suo potere politico non avreste fatto in modo di pararvi il didietro… Sareste però stati capaci di costruire la nuova Milano, sareste stati capaci di far stringere la mano agli Stati Uniti e alla Russia (rimandando ciò che di fatto stiamo vivendo oggi e che probabilmente sarà in futuro la terza guerra mondiale, sareste stati capaci di far stringere la mano a Turchia e Israele, avvicinando un paese islamico alle vedute Europee evitando altre probabili guerre. Questo signore ha dato da mangiare a migliaia di famiglie che non aveva ancora 30 anni, e da uomo di stato ha probabilmente salvato milioni di vite, ma voi con i suoi soldi e il suo potere avreste fatto sicuramente meglio…. se solo foste stati capaci in un intera vita di fare ciò che lui ha fatto nei primi 30 anni…. mannaggia!

    • e agnelli con la scala mobile che creava inflazione e con i soldi della cassa integrazione pagava i giocatori della rube, tutto bene vero?
      per non parlare del trasporto su gomma…

    • manuel, detto col massimo rispetto, ma secondo me sei la classica persona sulla quale il Berlusca ha fondato la sua fortuna.
      Sai che anche Al Capone ha sfamato un sacco di famiglie che furono gettate nella più nera disperazione alla notizia del suo arresto?
      E visto che casualmente il discorso è scivolato sulla mafia, sai chi finanziò generosamente le prime due holding, Edilnord e Fininvest, del grande e illuminato imprenditore?
      La Banca Rasini, di cui il padre, Luigi Berlusconi, era funzionario. E sai chi annoverava questo benemerito istituto di credito tra i suoi correntisti? Totò Riina, Bernardo Provenzano e Pippo Calò. Nomi che ti ricordano qualcosa?
      Non è pettegolezzo, è tutto scolpito negli atti giudiziari. E come mai questi signori decisero di finanziare tra gli altri proprio queste due holding? Ti risulta facciano niente per niente?
      E infatti, poco dopo la metà degli anni 70, esplosero alcune bombe che distrussero dei cantieri della Edilnord, quelli che stavano dando vita alla “nuova Milano”, come la chiami tu.
      Forse per richiamare qualcuno al rispetto di patti disattesi?
      E cosa ci faceva tale Vittorio Mangano, spietato killer di Cosa Nostra, nella villa di San Martino ad Arcore, col ruolo ufficiale di “stalliere”?
      “Berlusconi è il meno peggio di quelli che abbiamo avuto storicamente”…l’hai studiata la storia?

    • quindi Zio Dan, Berlusconi che si sarebbe fatto finanziare da una banca di cui i mafiosi erano correntisti, sarebbe colluso con loro, mentre tutti quelli che all’epoca stavano in parlamento ed erano i veri capi e mandanti dei citati mafiosi erano meglio… Io sono stato correntista di 5 banche diverse nella mia vita, da alcune di queste sono stato finanziato, sono un imprenditore edile, però non mi sono andato a informare se in queste banche ci fanno affari pure i mafiosi, che dici mi devo preoccupare?

    • Probabilmente non potranno scrivere di lui (e di noi) che ha intrattenuto rapporti con la mafia, che ha fatto diventare una prostituta nipote di Mubarak, che ha pagato centinaia di milioni a prostitute di mezza Italia che lo ricattavano e così via.

  6. R.I.P. Grande presidente non ti ho mai votato ma ho imparato ad apprezzare le tue gesta! Numero Uno come imprenditore! Finalmente ti lasceranno in pace i famigerati pm della Procura di Milano! Spero non abbiano la faccia tosta di rilasciare interviste dolorose o venire ai funerali!

  7. Ma questo giocava nella Roma? Magari Zenone se lo ricorda. Cosa c’entra con l’as Roma? Tante personalità importanti muoiono e non vengono ricordate, giustamente, su un sito che parla dell’as Roma. Sinceramente non capisco la scelta di celebrarlo qui se non per prendere visite e click, che tristezza

  8. Ha portato il calcio e la TV in una nuova era: migliore o peggiore di quella che ha soppiantato?
    Ho la mia idea in proposito ma quello che è certo è che dopo Berlusconi non sono più stati gli stessi.
    Avrebbe voluto/dovuto traghettare anche la politica in una nuova dimensione, ma qui le chiacchiere hanno abbondantemente sovrastato i fatti e il suo partito di plastica è destinato ad accompagnarlo nella tomba.
    Uomo discutibile e discusso, con una personalità bulimica e debordante, al limite del delirio di onnipotenza. La signora con la falce non si è però fatta intimidire e alla fine ha raccolto pure lui, malgrado la profezia di un membro della sua corte dei miracoli che lo aveva blandito con la possibilità di campare fino a 120 anni.
    Non l’ho odiato, diciamo che l’ho cordialmente detestato.

    • A l Aquila, per dire, stanno ancora aspettando le case… e nel 2009 governava lui, “il buon governo”, “il governo del fare”, “il non assistenzialismo”….😏

    • Ad Avellino vivono nei container dal 1980, anche la i figli dei figli dei terremotati aspettano ancora le case, ma ovviamente la colpa era di Berlusconi, ma fatemi il piacere… ma la cricca Craxi-Andreotti-De Mita invece di costruire gli stadi per i mondiali del 1990 o mangiarsi i soldi per 40 anni con la Salerno-Reggio Calabria non le potevano far costruire un paio di Milano2 ad Avellino come Berlusconi ha fatto a Milano??? comunque avete ragione voi, politicamente meglio i 5 stelle di Berlusconi, o Prodi che ci ha portato nell’Euro quando l’Euro in Italia non lo voleva nessuno.
      Andate nella mia città natale, a Manfredonia, a vedere i danni della politica di sinistra che comanda da 50 anni. Il secondo porto industriale d’Italia fermo e inutilizzato, con le vicende dei “nastri d’oro” costati miliardi allo stato italiano e mai entrati in funzione, un petrolchimico che dava lavoro e benessere a mezza città dichiarato inquinante e invece di convertirlo con i nuovi standard di sicurezza, chiuso nel 1989 lasciando per strada migliaia di famiglie, poi emigrate… poi arriva Prodi al governo e compra a nome dello stato 180 ettari di terreni e ci fa costruire dei capannoni, offrendo alle industrie del nord nuove sedi, nuovi macchinari e 5 anni di contributi pagati, le famiglie tornano fiduciose, le industrie si fanno i 5 anni, si portano i macchinari nuovi al nord e chiudono tutto, e di nuovo tutti in mezzo alla strada… e voi criticate Berlusconi?? ma fatemi il piacere, tifate la Roma e basta

    • Certo, spollicia pure… io grazie alla sinistra ci ho rimesso lavoro, famiglia e mi sono dovuto trasferire a 700 km da casa, magari tu prendi il reddito di cittadinanza…. e spollicia dai…

    • Manuel, però dicci perché per la sinistra hai perso il lavoro, non restare nell’indefinitezza. Anche perché così ti potrò rispondere che dall’inizio della Seconda Repubblica destra, centro e sinistra propongono esattamente le stesse identiche cialtronate e voi li votate tifando come se si trattasse di un derby tra Roma e Lazio. Ma temo che non potrai darci questa risposta…

    • Cucs te l’ho descritto sopra, basta leggere, e non sono stato il solo.
      Anzi ti aggiungo una cosa:
      Quando nel 2000 io, da conosciuto attivista politico locale, mi recai in comune a chiedere di avere un aiuto, non economico, ma nella ricerca di un posto di lavoro che mi permettesse di dar da vivere alla mia famiglia visto che ero padre e disoccupato, venni ricattato dal segretario dell’allora sindaco, e oggi consigliere regionale Angelo Riccardi del PD, successivamente processato per collusione e di cui la giunta fu successivamente sciolta per MAFIA da sentenza della cassazione che trovate su internet, che mi disse, se voti PD ti troviamo lavoro qua, se no ti troviamo lavoro, ma a 1000 km perchè qua dai fastidio. Poi mi parlate di Berlusconi…. ma fatemi il piacere

  9. Finalmente una bella notizia per questo paese! L’ho sempre considerato un losco figuro e la notizia la accolgo con immensa gioia!

    • Mai votato Berlusconi, mai tifato Milan… mai di tutto ciò.
      Tu però così dicendo, fai veramente (quasi) compassione…
      Definisci Berlusconi un “losco figuro” come tantissimi altri che molto probabilmente tu esalti e prendi come modello di vita.

    • incarni perfettamente l’italiano medio frustrato,invidioso, di chi ha fatto più di te,impara a rispettare le persone..

  10. Mi ricordo della litigata di Sensi all’ hotel Cicerone contro Galliani, per le cose che accadevano in quel momento contro la Roma. Dove in Lega comandava il Milan l’ Inter e strano anche la Juve….Il Potere !!!! E’ stato un preculsore per le televisioni il cinema e tante cose…. di politica non parlo….

  11. Innanzitutto rispetto per il momento e per i familiari. Per il resto, grandi successi imprenditoriali e sportivi. In politica un flop come tutta la classe dirigente di questi decenni (che non fa altro che obbedire a ordini esterni). Le sue televisioni hanno contribuito ad abbassare il livello culturale e morale di questo paese.

    • Beh, per quanto riguarda l evoluzione della televisione c è da ringraziarlo perché quando ero pischello io (fine anni 70) mi ricordo una televisione SCARNA E TRISTE, dove si poteva vedere SOLTANTO la rai con Sandokan, Portobello, Michele Strogoff e carosello… 🙈😴😵‍💫ci si annoiava abbestia 🤬

  12. Rispetto per la morte come per tutti gli esseri umani. Ma mi sembra che si voglia da morto rivalutarlo. Dal mio punto di vista se ne va uno che ha devastato l’Italia ed ha cercato di imporre, con le sue televisioni, un modello culturale fa

    • giuseppe 68

      hai colto nel segno.

      oltre alle note collusioni con un certo mondo (mi sembra di ricordare un certo “stalliere” in casa arcore), l’involuzione culturale imposta con le tv è stata devastante, ricordo una sua intervista dove disse “ho dato agli italiani la tv che volevano”… sul periodo delle leggi ad personam è meglio non aprire proprio il capitolo.

      detto questo leggere la gente che “esulta” fa ‘na tristezza !
      ❤️🧡💛👊

    • “ha cercato di imporre, con le sue televisioni, un modello culturale fatto da soldi e veline”

      Da un punto di vista culturale, Berlusconi ha trasformato l’Italia nel Bignami di se stessa.

  13. Rispetto per la morte come per tutti gli esseri umani. Ma mi sembra che si voglia da morto rivalutarlo. Dal mio punto di vista se ne va uno che ha devastato l’Italia ed ha cercato di imporre, con le sue televisioni, un modello culturale fatto da soldi e veline. Come si può poi dimenticare Ruby la famosa nipote di Mubarak?

    • Mai votato Berlusconi e mai ho tifato milan, ci mancherebbe… però mi vine da dire a sto punto che meno male che politicamente è esistito Prodi e per ciò che concerne la cultura in TV meno male che sono esistiti Fazio/Litizzetto… ora ce ne faremo una ragione per il fatto che sono andati a guadagnare “due spicci” in più in un altro gruppo imprenditoriale televisivo.

    • Ma come non ricordare vallettopoli, il merolone, le olgettine e il tesoro di craxi… insomma, de chiacchiere se ne sono fatte parecchie…

    • Non sono certo un difensore di Fazio e Littizzetto ma sono padre di famiglia ed ho 2 figlie femmine. Alle mie figlie dico di studiare per crearsi un futuro mentre lui gli avrebbe detto, come è successo realmente, di sposarsi un calciatore. È semplicemente una differenza di valori tra te e me, carissimo Mbuti.

    • Pensa che la precedente ha superato lo shock della convivenza con lui sposando una donna…

    • La compagna trentenne ha vinto al SuperEnalotto senza giocare. Le uniche veramente devastate dal dolore sono le Olgettine. Chi le manterrà ora??? Consiglio a chi è affranto dalla morte di questo grande “putt…ere…ops statista” di autotassarsi per provvedere al loro sostentamento così da assicurare una certa continuità politica 😔😔😔

  14. Che dire… da persona che vede le cose con equilibrio la perdita di berlusconi lascerà un vuoto enorme sia nella politica che nel paese.

    Per quanti possano esultare ciecamente a questo, bisogna riconoscere la grandezza di una persona che si, ha portato avanti i propri interessi (che non lo avrebbe fatto?), ma lo ha fatto dando lavoro a decine di migliaia di persone, se non centinaia di migliaia, ha sfamato persone con la sua generosità (astenersi battute) e alimentato sogni nel mondo calcistico.

    Ha cambiato il calcio con il suo milan, ha cambiato il modo di fare comunicazione e la tv e ha fatto la storia della politica internazionale (stretta di mano bush-putin) e nazionale fondando un partito da zero fino alle vette governando per un totale di 10 anni (1994/95, 2001/05, 06, 08/11).

    Andava oltre la politica, non era uno scappato di casa che sta attaccato alla poltrona perchè sennò ritorna al nulla di prima, ma proprio per la sua ricchezza, FORSE, era quello potenzialmente ha dato il meglio (soprattutto il primo, grande alleato di craxi) all’italia, vedendo chi poi lo avrebbe sostituito.

    Più in alto arrivi, più influente sei, più devi saper trattare con tutti i poteri che governano un paese.

    Mi piace pensare che era un uomo di grandissima cultura (non ottieni quello che ottieni da ignorante, soprattutto se lo ottieni da zero), che si godeva la vita, che sorrideva sempre e che rincarnava l’uomo italiano al 100%: scaltro, intelligente oltre la media, generoso, creativo ma anche cinico e concreto.

    Infine per quanto si possa detestare per scandali, denunce e altro, sento dire, come appena detto, che è stato uno dei migliori, se non il migliore imprenditore italiano dal dopoguerra in poi.

    • “il migliore imprenditore italiano dal dopoguerra in poi” avrebbe probabilmente condotto una carriera da cabarettista se non fosse stato “miracolosamente” finanziato da svariate centinaia di milioni di lire bisognose di “lavaggio”.
      Magari anche io e te tiriamo fuori qualcosa di buono se ci piovesse addosso tale fortuna. O al contrario sperperiamo tutto, non si può dire però se non hai una possibilità.
      Dire che ha costruito la sua fortuna da “zero” è una balla.
      E per mantenerla e incrementarla ha violato la legge in modo palese e arrogante, fiducioso di avere “oliato” a dovere gli ingranaggi giusti.
      Grazie a tale manovra, in termini crudi “reato”, ha acquisito un vantaggio e una posizione dominante che nessuno dei concorrenti, più rispettosi della legge, ha potuto mai scalfire.

    • Ma tu, quando parli di grandezza, hai mai sentito parlare di Adriano Olivetti? Se vuoi conoscere un grande imprenditore e una grandissima persona, informati su lui, che è stato realmente un Grande Italiano e che ancora oggi, a distanza di decenni dalla scomparsa, è visto nelle zone in cui operò alla stregua di un Santo. Altro che il Satrapo di Hardcore.

  15. evasione fiscale.. leggi ad personam.. barzellette sconce a meeting ufficiali quando ricopriva ruoli istituzionali.. scuola paritaria… sanità privata… condoni edilizi… p2… olgettine… queste sono le prime parole che mi vengono in mente

    • a me invece viene a mente roba più grave purtroppo.
      roba che ha a che fare con quella parola che purtroppo identifica l’italia all’estero nella peggiore delle offese.

      ❤️🧡💛

  16. Non è il momento di deculubrare su questioni politiche.
    Tengo quindi a dire, che oggi è morto uno degli uomini più intelligenti che io ricorda!
    Che c’è una famiglia che lo piange, che merita un riconoscimento unanime mondiale per la capacità di successo mostrata, nonché catalizzatore e carismatico uomo del nostro Paese.
    Berlusconi per tutta la sua vita ha imposto rispetto e drizzato le antenne dei suoi nemici ed ammirazione e plagio per i suoi seguaci.
    Un uomo che poteva essere sbeffeggiato solo per la sua altezza fisica, ma che pur potendo guardare tutti dall’alto verso il basso, si è sempre posto frontalmente.
    Colpevole o innocente che fosse, ha sempre imposto la sua verità.
    Lungimirante, geniale e brillante, è sempre stato avanti a tutti, nel bene o nel male.
    Ma Berlusconi rimane la versione più credibile dell’italiano vero.
    Estroso, amato ed odiato.
    Onore a te Silvio.
    Un abbraccio alla famiglia.
    FORZA ROMA

  17. La sua interferenza con il mondo As Roma risale al febbraio 2004, quando la Nafta Moskova stava per acquistarla da Franco Sensi. Berlusconi era presidente del consiglio e il sabato precedente il giorno del passaggio di proprietà, mandò la finanza a fare un ‘ispezione inaspettata nella sede della Roma, mettendo così fine a quella che poteva essere una svolta nella sua storia.
    Gli avversari o gli ostacoli, Berlusconi li eliminava anche così, utilizzando strumenti istituzionali per le sue mire personali, senza tanto badare alle regole o alle leggi correnti.
    In precedenza nel 1984, appena varata la riforma Bosman, fu lui a metterla in pratica per primo contro la Roma, facendo firmare il contratto che legava Dario Bonetti al milan, facendo infuriare Dino Viola.

    • Ammazza, di Dario bonetti ricordo SOLTANTO il rinvio maldestro in faccia a Tancredi…🤬

    • Meno male che ci sei tu Zenone che sei una memoria storica per questo sito!!! Ultimamente il più delle volte sono d’accordo con i tuoi post.

  18. Almirante Berlinguer Moro Craxi Berlusconi e ci metto anche Andreotti gli ultimi a difendere l Italia dai potentati stranieri

    • Per quanto possa risuonare assurdo è vero, berlusconi è stato l’uomo più odiato da chi oggi ci tiene alla catena, ma il più amato da chi vedeva l’italia come una potenza mondiale e libera di poter essere.

    • “Berlinguer e Moro accostati agli altri,è una bestemmia in chiesa”

      La stessa identica cosa che ho pensato io.

    • Uuuakkkk..oddio oddio che hai detto!!⚖️📉📉📉📉📉😱😱😱😱😱🤯🤯🤯🤯🤯

  19. non entro nel merito politico e umanonon essendo questo un contesto adeguato, ma parlando di calcio sicuramente è stato uno dei più grandi presidenti della storia del calcio mondiale. RIP

  20. Qualcuno sa come è nata Forza Italia? Meglio tacere se non mi bannano a vita. Oggi ricorderei meglio i bambini che muoiono per l’inquinamento della terra dei fuochi o per l’Ilva di Taranto punto

  21. Pezzo importante della storia d’Italia negli ultimi trent’anni, va riconosciuto, così come molte altre figure assolutamente negative che hanno scritto la storia di questo paese.

    P.s. caro utente, se ti senti punto da questo commento, passa oltre. Se hai voglia di ricordarmi altri personaggi che, ancora vivi, reputi abbiano fatto peggio: rimandiamo il discorso a quando sarà il loro turno. Se invece hai voglia di paragonare la mia vita alla sua, magna sereno: preferisco morire da anonimo e dimenticato, che venire ricordato perché passato la vita a fare lo strxxxo

  22. A mbuti ma vattene a casa.
    Il classico italiano medio che rende idolo il nulla. Gente come te se ne merita altri 100 di Berlusconi. Popolo di 💩

    • Tanto per cominciare non ho reso idolo nessuno (basterebbe aver letto e capito un pò di più da parte tua…) tantomeno Berlusconi, che però, con molta obiettività e non condividendo le sue idee politiche, nel bene e nel male definirlo “il nulla” mi sembra un pò azzardato.
      Poi vedi come reagisci? Scommetto che per te questo è un modo di rispondere nel rispetto della democrazia… no?
      Ma per caso ti credi un eletto? uno tra quelli giusti? un portatore di verità? uno che si sente dalla parte del bene per combattere il male?
      Ci vorrebbe più equilibrio e bisognerebbe commentare scevri da ogni “tifosismo” politico…
      si perché i soggetti come te non riescono a parlare ed esprimere un concetto se non offendono e salgono sul trono a sentenziare… Quelli come te non accettano il confronto e non hanno idee politiche in cui credono veramente, sono solo tifosi delle loro idee… a prescindere.

  23. Insomma…
    Condoglianze alla famiglia e a chi gli voleva bene…
    Sicuramente oggi se n’è andato un pezzo importante di storia italiana. Sono felice? Non proprio. Triste? Direi proprio di no.

  24. mi aspetto le lacrime e le vesta stracciate dei compagni e magistrati finti dispiaciuti,sara’ uno spettacolo da vomito,partecipo al dolore dei parenti e di quella pletora di mantenute che da domani dovranno rimboccarsi le maniche anzi le mutande…..

  25. In questo momenti bisogna avere rispetto per la persona, ma anche per i familiari, chi ci ha creduto, chi l’ha amato, sostenuto e votato. A loro, peraltro molti dei miei amici, vanno le mie condoglianze.
    Io non sono tra questi, avendolo sempre considerato un avversario politico.
    Per me Berlusconi è stato un male per l’Italia che usciva dalla degenerazione dell’ultimo periodo della Prima Repubblica, quello caratterizzato dal malaffare.
    Non mi viene in mente una sola cosa positiva che abbia fatto per il paese a parte quelle fatte per le sue aziende e per il Milan.
    Sono convinto che se al suo posto ci fosse stato invece un leader di una destra moderna, democratica, liberale e rispettosa delle istituzioni, oggi il nostro sarebbe sicuramente un paese migliore.

    • Sono d’accordo con te… rispetto per la morte come per qualsiasi essere umano ma rivalutarlo assolutamente no!!! Addirittura definirlo ” grande statista” fa rabbrividire!!!

  26. Una persona che ha dato tanto al calcio ma pochissimo all’italia. lI mondo lo conosceva per le sue battute squallide e per il suo esser riuscito ad ottenere il potere con mezzi che dire mafiosi è poco. Sempre riuscito a scampare dalla galera senza motivi validi. Detto ciò condoglianze alla famiglia che starà sicuramente soffrendo.

  27. È morto un personaggio politico e sportivo , è morto soprattutto un uomo, come potrebbe essere vostro padre o un parente, quindi se dovete scrivere fatelo solo per un cordoglio , altrimenti lasciate fuori la politica , il pallone e quant’altro, e passate al prossimo post….
    Condoglianze alla famiglia ❤️

  28. Personaggio che verrà ricordato nei secoli,anche se non in positivo…pure le sue fortune imprenditoriali sono state in odore di mafia (non lo dico io,ma il giudice Falcone,prima di venire ucciso). Umanamente dispiace,ma politicamente e socialmente una disgrazia.

  29. Per rispetto non di lui ma delle persone, molte delle quali per bene, che sostengono che davanti alla morte bisogna avere un certo pudore (opinione che non condivido, ma appunto rispetto) mi limito solo a dire che quest’uomo ha trasformato l’Italia dal Paese in cui sono nato a quello che ho lasciato senza mai voltarmi indietro una sola volta.

  30. Trovo strano che una società molto veloce nel complimentarsi con i vari vincitori (non italiani) delle coppe, non trovi corretto e necessario inviare un messaggio di cordoglio ad un avversario storico..
    Ehh lo style…🤷
    💪🧡❤️

  31. tutti quelli che fanno la morale “sexual” a Berlusconi vorrei sapere cosa ne pensano di gente come Vendola o Marrazzo, tanto per fare qualche nome…
    Ah già, ma quelli so’ de sinistra e nun se toccano.

    • So che non puoi capire, per mancanza di materiale all’interno della scatola cranica, ma Sventola e Marraccione, che io detesto quanto e forse più del nanetto bonsai, non hanno rotto le biglie per decenni con le mazzate sulla famiglia tradizionale, per catturare voti. Comunque so che le mie parole saranno al vento, ti manca proprio la materia grigia, per capire una simile distinzione.

  32. Meglio parlare della Roma….lasciamo stare questo pupazzo che ha aggravato il paese con i suoi deliri d’onnipotenza inondandolo di bassi valori morali esibiti come modello di un mondo di “plastica” piovuto da Milano sfruttando la comunicazione in modo indegno da repubblica delle banane o dittatura sudamenricana.

    • E’ stato un ” grande statista”…2 giorni di lutto nazionale e funerali di Stato!!! Se dovesse morire Papa Francesco in proporzione dovremmo fare 5 anni di lutto nazionale e 365 funerali di Stato!!!

  33. Oggi è morto Francesco Nuti, bravissimo attore e regista caduto in depressione per lo stesso motivo della compianto Mia Martini. Vittime di un mondo che crea e brucia tutto con la velocità e la cattiveria di un lampo .R.I.P.

  34. CUCS meno male che ci sono quelli come te che ci insegnano a vivere e che pontificano sulle qualità delle altre persone. grazie di esistere.

    • Esatto, e non chiedo manco soldi per farlo. Comunque me la ripeti la barzelletta di Sventola e Marraccione? Era troppo carina.

  35. In Italia ha fatto cose buone ma la televisione e’ una copiatura di quella Americana e gli stessi programmi di oggi sono la stortura della Tv stelle e strisce,scopiazzati in tutto il Mondo…Abbiamo noi avuto Andreotti mai amato ma lui ci si avvicinava per i comportamenti ….non si puo’ osannarlo ma adesso l’odio e’ finito !!!!

  36. grande uomo a prescindere dall’ inutile schieramento politico, che trovo alquanto ridicolo, delle persone. Frega nulla dx e sx, è stato uno con le palle quelle che non avete voi poveri. compreso io. si cantava ” mi sono fatto da solo”… ecosi è stato. tacete ignobili povery e andate a servire il padrone. chi comanda vince, chi viene comandato perde

    • “mi sono fatto da solo”

      l’unico modo in cui il cavaliere si e’ fatto da solo e’ masturbandosi.

    • si è fatto da solo con i soldi prestati dalla banca dova il suo papi era dirigente, banca per altro nota per finanziare la criminalità organizzata e non solo italiana….
      Così so’ boni tutti, magari riapri un libro di storia e cerca di studiare questa volta, invece di pensare alle settimana bianca

    • si è fatto da solo con i soldi prestati dalla banca dova il suo papi era dirigente, banca per altro nota per finanziare la criminalità organizzata e non solo italiana….
      Così so’ boni tutti, magari riapri un libro di storia e cerca di studiare questa volta, invece di pensare alle settimana bianca

  37. Io credo che se Friedkin legge questo forum dovrebbe querelare quelli che parlano di grande imprenditore. Il grande imprenditore Berlusconi ha fatto fortuna coi soldi prestati dalla mafia e con beni pubblici (frequenze televisive) regalati dal suo degno sodale Craxi. Ha potuto contare sul fatto che le leggi approvate dal CAF (Craxi-Andreotti-Forlani) impedissero a tutti gli altri di entrare sul mercato televisivo. E il grande presidente (che effettivamente ci capiva molto di calcio, essendo stato sfegatato tifoso interista) ha potuto giovarsi dei soldi sottratti al fisco per regalarsi acquisti da Mille e una Notte, senza peritarsi di continuare a truffare (affare Lentini). Il grande presidente è anche entrato in Calciopoli, essendo ammanicato con Moggi e company, tanto che il Milan si beccò 30 punti di penalizzazione nel 2005-06 e 8 in quella successiva, scansando la meritata Serie B per gli agganci di quel sistema. Dopo aver sentito osannare questo tizio in un forum di sedicenti romanisti, capisco perché l’Italia sia ridotta ad un letamaio.

    • risparmiaci la predica grazie, Er più pulito ciá la rogna, vi fissate con idee politiche sinistroidi o destroidi, quando tutti vorremo essere al loro posto a fare i magheggi. per carità nessuno dice che è stato un santo.

  38. poteva piacere o meno come uomo imprenditore o politico tutti hanno il diritto di criticare e di dire la loro senza mai superare il limite… io ritengo di dover solo dire Rip ad un uomo che è volato via e porgere le condoglianze a tutta la sua famiglia….

  39. Simbolo della deriva sociale e politica italiana. Con le sue Tv ha insegnato alla gente come si fa a non pensare. Da politico ha solo fatto cose per sé stesso, ma in tanti gli sono andati dietro come da tradizione medioevale per cui “chi ha più soldi governa”. Grazie a lui noi italiani siamo stati presi in giro da mezzo mondo.
    C’aveva 86 anni. Mi padre se n’é andato molto prima de lui ed era una brava persona.
    C’aveva 86 anni. Era ora.

  40. La cosa che ricordo quando era Premier il gasolio a 1 euro al litro con 40 euro facevi il pieno.Che spettacolo!!!!! Ora c’è ne vogliono 120.Grande Silvio grande Cavaliere ti auguro di incontrare in Paradiso qualche gnocca e divertirti.

    • Cioè tu facevi benzina? Io, a quei tempi, urinavo nel serbatoio, e la macchina andava che era una bellezza! Che tempi!

  41. Basta commentare..si rischia una scissione giallorossa politica..si rischia di metterci contro..qui l unica cosa che conta è la Roma e difenderla da chi la vuole affossare♂️⚡

  42. sicuramente ha lasciato un impronta nella storia italiana della quale l’Italia non ne aveva affatto bisogno…

    I morti sono tutti uguali, ma non quando sono (erano) vivi
    Osannarlo è la conferma che ci sono uomini pronti a baciare il piede che li prende a calci…

  43. Scrivo solo: non lo piango. Per me non ci sarà nessun lutto nazionale.
    Non scrivo altro ché se no mi bannano per sempre.

  44. Se ne và un genio, inventore della Champions per come la conosciamo e artefice di una delle squadre più forti di tutti i tempi. Avesse messo le sue qualità al servizio degli italiani staremmo qui a parlare di un grandissimo, peccato un occasione persa.

  45. Al di là di ogni giudizio sulla persona, la cosa che più sconvolge è che la morte del Berlusca dimostra che del domani non c’è certezza. Nell’immaginario di amici e nemici rappresentava un punto di riferimento, non passava un giorno che non si parlasse e non facesse parlare di lui. Lo ho sinceramente odiato ma oggi che non c’è più sono stranamente triste, forse perchè si è svelata l’umana debolezza e sofferenza in un essere umano che sembrava immortale. Quindi caro Silvio riposa in pace.

  46. Meno male che Silvio non c’é!
    Nessun rispetto per un criminale, la morte é troppo poco.
    Speriamo almeno abbia sofferto o si sia caxato addosso, il grand’uomo.
    Affanxulo a lui, la milano da pere e tutti i suoi sostenitori.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome