E Mou la Champions

50
1652

AS ROMA NEWS – La vigilia di Roma-Lecce è stata caratterizzata dalle bordate che Josè Mourinho è tornato a sferrare contro i suoi “nemici”, colpendo duro la Lega di Serie A (“Non sanno cosa significa giocare dopo 3 giorni, o lo sanno e fanno finta di non sapere”) e non lesinando critiche alla società (“Sono sempre io che devo parlare delle stesse cose e magari non dovrei farlo“).

Se sia la solita strategia del “noi contro tutti” o una presa di coscienza del fatto di essere già stato scaricato dal club (il tema rinnovo non è stato ancora sfiorato con i Friedkin) è impossibile saperlo. E forse poco importa. Perché alla fine quello conta davvero sono i risultati sul campo: una Roma vincente allontana le critiche e porta serenità nell’ambiente.

Per questo sarà indispensabile tornare subito a guadagnarsi i tre punti dopo il brutto ko di San Siro. All’Olimpico arriva il Lecce e la situazione si capovolge: ad aver giocato in mezzo alla settimana stavolta sono stati i salentini, eliminati in casa dal Parma in Coppa Italia. Contro i ducali D’Aversa ha operato un robusto turn-over, pagando a caro prezzo la scelta, ma l’impegno avrà comunque lasciato qualche scoria.

La Roma invece arriva alla partita di questo pomeriggio, ore 18, avendo finalmente avuto a disposizione una settimana intera per prepararsi al meglio alla sfida. Mourinho, fra l’altro, ritrova due pezzi importanti della rosa, anche se ancora a mezzo servizio: Renato Sanches e Dybala sono clinicamente guariti e possono giocare, anche se non avranno di certo i novanta minuti nelle gambe.

Battere il Lecce è un obbligo per la Roma, che di passi falsi in campionato ne ha già commessi a sufficienza. Le sconfitte di Lazio, Milan e Atalanta nel weekend sono ottime notizie per i giallorossi, che dovranno approfittarne per riaccendere la corsa Champions. Perchè il quarto posto resta la stella polare di questa stagione. Pensare anche solo di sfuggita che il discorso campionato possa essere già archiviato a inizio novembre è un pericolo da cui è bene tenersi molto distanti.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Articolo precedenteSerie A: Milan ko in casa, l’Udinese fa festa con Pereyra. L’Inter passa sul campo dell’Atalanta (1-2) e tenta l’allungo in vetta. Ok il Napoli a Salerno (0-2)
Articolo successivoMourinho sceglie un 3-5-2 offensivo, c’è El Shaarawy con Dybala e Lukaku

50 Commenti

  1. Oggi pomeriggio non potrò essere allo stadio.
    Spero che chi va veda uno spettacolo che possa avvicinarsi anche lontanamente al gioco del calcio.

    Voglio bene a Mou e lo stimo. Però non se ne può più, ogni volta che apre bocca sembra una zitella acida.

    Questo stile di comunicazione dopo un po stucca er cornicione del, oltre a creare alibi a sé stesso, staff e ambiente in generale.

    Forza Roma. Avanti Curva Sud.

    Pensasse a allenare e a portare a casa qualche risultato con una rosa che ha il 3o monte ingaggi della serie A.

    • @Blouson Noir, sarò allo Stadio e tiferò anche per te. Detto questo, come può Mou allenare una rosa con il 3° monte ingaggio della Serie A quando in due anni e mezzo in cui la Roma ha giocato la bellezza di 121 partite con titolari infortunati, facendo esordire la bellezza di 9 Lupacchiotti della Primavera. Mou ha avuto la gioia di vedere non più di due partite di fila la sua formazione titolare. Eppure con il “brutto gioco di Mou” abbiamo vinto una Conference e perso l’Europa L. ai rigori. Quest’anno siamo all11esima di campionato e alla 3° di Coppa League che va bene, e abbiamo giocatori infortunati dal calibro di Dybala, Renato S., Spinazzola, Pellegrini, Smalling, Abraham, Kumbulla e Llorente che è entrato dopo un lungo infortunio da due partite e ancora si pretende da Mou l’impossibile. Per nostra fortuna ieri Milan, Lazio, Dea hanno perso. Rimane il fatto che vorrei vedere le squadre in alto giocare bene senza 7-8 titolari. O no?
      Sempre Forza Roma!!

    • Anche se il tecnico come ampiezza di rosa ci ha posto ieri dietro a tutte le squadre che ci precedono, la verità è che invece Pinto gli ha dato in mano un instant team che sarà anche pieno di prestiti, casi clinici e giocatori non tutti di qualità, ma che sicuramente può lottare per il 4 posto.
      Se hai Lukaku in squadra non ti puoi nascondere.
      Non lo deve dire De Siervo, lo diciamo noi tifosi, che in questa stagione Mou non ha alibi: il ritorno in Champions è alla nostra portata e non raggiungerlo sarebbe un fallimento per il tecnico e per Pinto.
      Al sottoscritto interessa poco del bel gioco: Mourinho non ha mai fatto giocare bene le sue squadre.
      Contano i risultati, a partire da oggi.

    • l’urtima cosa che m’interessa quando gioca la Roma: è lo spettacolo!
      M’interessa solo VINCERE! Sai che me frega se vinco lo Scudo (faccio per dire) e non ho dato spettacolo? Meno de niente!
      Esempio: se co la’altra squadra de Roma gioco da pena e poi all’urtimo secondo Marusic se fa autogol e vinco… ma sai come godo e so’ contento.
      Annate al cinema, al mare, a ballà, al luna park, al circo se ve volete divertì!… oppure uno può tifare Barcellona, Real, Juve, Bayern e non ce sono più preoccupazioni.
      Uno se può fare pure una domanda e darsi una risposta: “che avemo vinto in quasi un secolo che giocamo a pallone?”… Ecco… allora te pare che se dovemo preoccupà per lo spettacolo?

    • Il tema “monte ingaggi” è drammaticamente serio, tanto più per una società con evidenti problemi di bilancio…
      È obbligatorio spendere meno e meglio; per farlo, ce lo siamo già detto un milione di volte, serve un DS capace e una squadra di scout brillante. Li abbiamo? Direi di no.
      Qualche cifra: Milan -15% Napoli -30% Fiorentina -50% Atalanta -60%.

      Oggi sarò al solito posto con la mia nuova bandiera:
      NUN JE DA’ RETTA ROMA… INSORGI 🟨🟥

    • io ci vado, a cantare i nostri inni, a fischiare quella schifezza di quello della lega e a tifare la ROMA… del gioco e del monte ingaggi me ne frega il giusto, voglio i tre punti!! FORZA ROMAAAAA!!!!
      p.s.: e ora mi vedo pure le nostre magiche ragazze, contro quelle del brand tutelato!

    • Troppi n’abbiamo presi per invertire la tendenza…
      Il Ceko fu il massimo esponente degli inverti-tendenza… me ricordo le sue “genialate” De Rossi in panca e Tachsidis in campo e il fenomenale “saracinesca” Goicoechea. Eppure quasi tutti contenti d’avecce qua er maestro del: “come potemo perdemo oggi?” e lui, imperturbabile, te lo dimostrava giornata dopo giornata, eppure tutti i “giochisti” de Roma a godere dello Joco de nse-sa de ché…!
      In seguito, con Ranieri (subentrato a campionato iniziato al totem di Certaldo), e magari stavate tutti cor mal de panza … ahio ahio er blocco basso… ecco… ce mancato poco poco che vincevamo il Campionato!

    • caro Blous sono contento del tuo post, perchè non condivido nulla 🙂 mentre di solito è il contrario…
      per me il bel gioco me l’aspetterò quando staremo stabilmente al vertice e spolvereremo bene la bacheca, oggi mi interessano solo i 3 punti, per rimanere dietro al gruppetto CL che è l’unico vero obbiettivo dichiarato pubblicamente da Pinto a diretta domanda (lo specifico per chi come string non ascolta le conferenze ufficiali), e caricare moralmente e psicologicamente i calciatori che affronteranno una settimana tutta in salita, dove la sconfitta dell’1-0 (sempre per me) non avrà lo stesso impatto di un bel 7-1…
      questo stile di comunicazione è il mio sogno realizzato, un’allenatore (ossia un dirigente della ASRoma) che è in attività (non quando finiscono e fanno l’opinionisti occasionali) che dice e fà quello che la maggior parte dei romanisti pensa e vorrebbe fare… in pratica incarna perfettamente lo stile romanista, contro il palazzo senza timore di dirlo, come fece Franco Sensi…
      la rosa dal terzo ingaggio non è dovuta solo all’incapacità del DS, l’ha sempre dichiarato Pinto in due conferenze ufficiali, ma anche al fatto che per convincere i parametri zero devi per forza dargli qualcosina in più…
      per Vege… leggo sempre volentieri i tuoi post, anche se non ne condivido mai neanche una virgola 🙂 , però quando leggo (non qui) che il mercato l’ha fatto l’allenatore nonostante sia lui che Pinto hanno affermato il contrario mi cascano le braccia… l’istant team creato stà tutta in infermeria, quando togli Dybala, Pellegrini,Smalling,Spinazzola e Ibanez e Matic non sostituiti con un Paredes e Ndicka a rallentarore e delle fasce dove Tonetto e Cassetti sarebbero dei Roberto Carlos (sempre secondo me) è folle ritenerla al pari di un Napoli, Inter, Rubentus e Milan… e non ho menzionato Sanchez che se fosse integro al Paris sarebbe titolare…
      saluti e Sempre Forza Roma!!!

  2. Priorità al Lecce e al derby.
    La partita contro lo Slavia la farei giocare a seconde linee.
    Troppo importanti i 3 punti oggi e contro le quaglie.
    Vincere il derby ci darebbe un’entusiasmo incredibile.

    • solo una curiosità: ma come fanno i giornalisti a sapere se ci sono o no contatti per il rinnovo? Ma ci prendono per cretini?Non sanno nulla e si ro dono di non saperlo.Mangiante dà per scontata la partenza di Mourinho…..ma l’hanno detto a lui???? Non sopporta di vivere a Trigoria tutti i giorni e di non sapere più nulla da 3 anni.Possibile che c’è chi lo ascolta ancora . Comunque abbiamo raggiunto una dimensione e una classifica UEFA mai e dico MAI raggiunta nella storia.Ok…..facciamoci del male e cominciamo ad organizzarci per cacciare il prossimo allenatore.

  3. Per me le “stelle polari” sono i campionati, le coppe, i trofei, sostanza…
    Ecco il giornalismo “masochista” …
    E forse quello che altri intendono come “ambiente”…???
    Veni, Vidi,Vici…!!!
    🧡❤️

  4. Dajeeee Mou, con la speranza che rientrano gradualmente tutti gli infortunati, avanti per il resto delle 28 partite che portano 84 punti. Si può fare e dobbiamo iniziare a farlo con 16 Lupi che devono fare i tre punti contro il Lecce.
    Sempre Forza Roma!!

  5. Mou non fare polemiche altrimenti Foti ti “frega” il posto in panchina e pensa a dare più gioco che faccia divertire i tifosi..please

  6. Oggi più che mai Tammy i 3 PUNTI o con le buone o con le cattive sempre amichevolmente ci mancherebbe anche 1-0 striminzito questi sono i punti pesanti in queste giornate che gli altri tappano

  7. “una Roma vincente allontana le critiche e porta serenità nell’ambiente”

    Ecco, appunto…

    Asfaltare e procedere con i prossimi, chiunque siano

    Inter a parte e considerando le assenze , siamo in un buon momento , pensare positivo, di fronte c’è il Lecce , saranno loro a preoccuparsi

    • Eppure il Lecce non lo darei per morto prima del tempo. È sempre stata la nostra bestia nera, ci hanno fatto non pochi sgambetti mortacci loro!
      Però stavolta, con il riposo giusto, avendo preparato la partita, e con il rientro dei big, sulla carta non ci dovrebbe essere storia.
      Però spero che siamo focalizzati sul campo e non sulla carta, che co quella ce potemo fa’ solo una cosa…

  8. Sino alla decima giornata abbiamo giocato con: L’ultima in classifica e pareggiato 2a2,con la quartultima in classifica e perso 2a1,vinto 7a0con la terzultima,pareggiato1a1con la tredicesima in classifica,perso 4a1con la quattordicesima in classifica, vinto 2a0 con la tredicesima,vinto 4a1 con la penultima in classifica,vinto 1 a 0 con la decima in classifica che è ad un punto dalla Roma,perso 1 a 0 con la prima,perso con il milan terzo in classifica.Dobbiamo giocare con il lecce già dipinto dall’allenatore come squadra ostica(liverpool).A prescindere dalla preparazione atletica (fatta da Pinto?) ,da cambi errati che invece di migliorare il gioco se possibile è stato peggiorato,da partite fatte quasi totalmente con squadre senza nessuna ambizione di classifica e con parco giocatori non all’altezza di quello della Roma,dobbiamo imputare questi risultati alla stanchezza?Alla mancanza di campioni in squadra?Agli infortuni?AMATE LA ROMA e non questa persona che è fonte di polemiche che danneggiano la ROMA stessa.

  9. Oggi è una partita proibitiva. Come al solito si dà per acquisita la vittoria, a parte Lukaku e Dybala (se sta bene) la differenza tecnica è minima e tira una brutta aria a livello arbitrale. Fisicamente siamo a pezzi. La vittoria sarebbe un mezzo miracolo

    • Infatti, il plurititolato portoghese, impostera’ la solita tattica, partita guardinga e primo non prenderle, (io farei altrettanto, trattandosi di grossi nomi, SONO IL PRIMO A RESTARE UMILE) POI SI VEDE…

  10. Il problema nel calcio sono questi americani che hanno dollari ma non hanno conoscenze calcistiche.
    Dovrebbero affidarsi a dirigenti italiani.
    I cinesi dell’Inter hanno avuto la lungimiranza di affidarsi a Marotta, il primo Pallotta con Baldini, Sabatini e Massara, al di là di qualche operazione discutibile, costruirono una squadra forte e bella da vedere, la proprietà americana del Milan si era affidata al duo Maldini Massara (scudetto) per poi cambiare e guardate i risultati e di esempi ne potrei fare molti altri.
    Basta parlare di champions o altro, la Roma spende si indebita e va alla deriva.
    Guardare le partite della Roma sembra ormai più un impegno che un divertimento.

    • E invece la Champions è l’unico modo che abbiamo per svoltare economicamente, e di conseguenza poter costruire meglio la squadra del futuro.
      Non dobbiamo, secondo me, vederla come fa il panzone, come un salvadanaio per appianare i conti, ma come un palcoscenico dei “grandi”, che quindi va affrontato con una squadra all’altezza.
      Riguardo al famoso business plan siamo in ritardo, però, e non per tornare sul solito argomento: se avessimo avuto, come sarebbe stato giusto, la EL in bacheca, il gap tra quanto progettato e quanto fatto sarebbe stato minimo, ovvero competere per il campionato.
      Ma ce lo stanno facendo capì in tutti i modi che non ce vonno al primo posto, e non sono un complottista ve lo assicuro.
      Comunque volevo fare una menzione speciale a chi sceglie le foto di Mou in questo sito….

    • a totti ancora con sta EL…
      l’abbiamo persa per colpa della mancanza di gioco, sostituzioni tardive e sbajate e una panchina troppo agitata contro un’arbitro che non ha avuto neanche un commento dai nostri dirigenti…
      quindi non accolliamo la mancanza di soldi per colpa del mancato ingresso in CL perchè i Fridekin sono i primi a non essersi lamentati… solo Mou, giustamente squalificato per 4 giornate, e i tifosi, squalificati per 4 seggiolini e 2 cestini rotti… con sanzioni maggiori per i nostri fumogeni che non fecero sospendere la partita, perchè ancora non iniziata, dei fumogeni in trasferta che fece sospendere per qualche minuto la partita (con il Bayer L)
      io non ricordo se altre squadre italiane abbiano vinte 2 coppe europee (come avremmo fatto senza un Taylor) di seguito ma tentare di sminuire l’evento lo trovo anti-tifoso che per definizione dovrebbe esaltarsi sempre quando vince qualcosa…
      a me invece continua a serpeggiare questo pensiero…ma se avessimo vinto la EL e giocato un’altra Supercoppa contro un Manchester che ha sofferto per vincere con il Siviglia (molti se lo dimenticano o la considerano un’altra coppeta di serie C con la vincitrice della CL) ed entrati in CL siamo sicuri che ci saremmo accontentati di un mercato dove hai speso 3/4 ml e fatto di parametri 0 e prestiti??? e la Lega, che ci dice che giocare dopo 2 giorni e mejo di 3, come l’avrebbe preso un simile trionfo storico della ASRoma e di Mou???

  11. Io so solo che al Milan e mancato leao per due partite e per qualche partita in più maignan e sui giornali le lacrime e le disperazioni erano stile soap opera,qua ne mancano 7 quando va bene e dovrebbe essere tutto normale e quindi e Mourinho che e bollito e gioca calcio stile anni 70 però porta a casa trofei che altri col.vel gioco non hanno fatto e con Rome molto più forti vedi di Francesco Garcia e spalletti

    • Facciamo un bel gioco: riscrivi il commento con le virgole e i nomi con la prima lettera maiuscola.

    • A Paolo dillo ai 60000 di oggi evidentemente non la pensano come te ,solo qua ste menate chiedetelo alla curva se vonno Mourinho o vonno cambia allenatore

    • Ma n fatti merico’, dillo te ai sessantamila che quelli di salierno e verona sono più forti della a.s. Roma e cce devono da sta’….😏 ma fatela fenita co sto populismo da 4 spicci che l artri voleno e noi stamo sempre al palo…

    • A Paolo io per 10 anni so andato in Champions ho visto Rome spumeggianti e ho vinto un bonsai ,de vuoi che cambi idea preferendo un altro stregone che fa le bizze coi fichi secchi bhe tifa Lazio e Lotito io preferisco Mourinho 2 finali indye anni una vinta una rubata il resto quello di cui parli te so solo parole questi sono fatti 10 di bel gioco zeru tituli 2 anni di palla in tribuna un titulo e uno rubato

    • Hahaha ci abbiamo giocato per 10 anni co di Francesco Spalletti Garcia con un centrocampo con derossi strotman Nainggolan e abbiamo vinto un bonsai
      😂😂😂😂

  12. Sul calendario sono d’accordo con Mou, ma avendo io una gran memoria, ricordo la partenza da schifo in campionato e lì, contro Salernitana, Verona, Torino e Genoa il calendario e gli infortuni non c’entrano nulla. Ora che il calendario è tosto e fatto male nei confronti della Roma, più tanta gente zoppa ci si lamenta di più perché a qualcuno fa comodo mettere le mani avanti. La Roma quest’anno ha problemi in difesa, siamo con i giocatori contati, ma nessun cambio modulo, si continua a giocare a 3 dietro, con il rischio che appena si fa male qualcuno ricomincia la litania che non ha la rosa, ma un allenatore dovrebbe allenare, provare moduli e schemi, ma Mou preferisce attaccare lega, arbitri e rosa della propria squadra invece che allenare. Mou ad inizio campionato ha detto che a Gennaio dovevamo guardare la classifica, guardandola oggi l’Inter è a 28 punti e noi a 14, se non vince oggi hanno il doppio dei punti. Non volgiamo guardare l’Inter, se dovessimo vincere oggi staremmo un punto sotto al Bologna. Non abbiamo la rosa di Inter, Juve, Milan, Napoli, Atalanta e Fiorentina, ma la rosa più forte del Bologna ce l’abbiamo si o no? tifiamo Roma e cerchiamo di essere tutti obiettivi e di non lamentarci sempre. DAJE ROMA DAJE

  13. Sento dire che con questo mister nulla è precluso, io insisto a dire che in serie A ci sono troppi mister di squadre di media bassa calssifica che te la sanno incartare e mister mezze seghe che però hanno squadroni a disposizione, il risultato è che il nostro caro MOU perde troppi punti per strada e in serie A si pagano . In coppa giochi con squdre straniere dove il gioco di MOU spesso è vincente perchè quelli attaccano attaccano e attaccano e noi difendiamo benino e li davanti in 90 minuti prima o poi la mettiamo dentro ( abbiamo vinto la coppa 1 a zero con Zaniolo…è tutto dire). In serie A i squadroni attaccano ma si sanno difendere non prendono gol ma prima o poi uno ce lo fanno ( vedi l’Inter) , le squadre di media bassa classifica cercano di incartartela come fa MOU all’estero e spesso gli riesce.
    In conclusione per me MOU non è adatto alla nostra serie A , a meno che non gli dai in mano uno squadrone come l’Inter del triplete che ,comunque, il campionato stava per perderlo contro la Roma di Ranieri che non aveva certo a disposizione uno squadrone.

  14. Non sono un mourinhiano, però su una cosa ha perfettamente ragione: ci sono, indubbiamente, dei “trattamenti” davvero sfavorevoli e iniqui della Lega verso la Roma. La denuncia e la protesta per questi fatti non dovrebbero essere una incombenza dell’allenatore ma dovrebbe essere la società, attraverso i suoi organi, a farsene carico. I giocatori e l’allenatore ne sarebbero alleviati e sarebbero protetti da eventuali provvedimenti. Così sembra che si tratti di una questione personale di Mourinho contro la lega che porta anche conseguenze negative sul terreno di gioco. Troppo silenzio societario!

    • pensa ce so’ due (ora che scrivo) a cui non gli va bene de vince 1-0 e che conta il risultato… MA DE CHE SQUADRA SO’ QUESTI CHE NUN JE IMPORTA DE VINCE… ANNATEVENE!!!

  15. parliamo di uno che ha fatto 1 PUNTO TRA SALERNITANA VERONA E GENOA.
    dovrebbe scalare la classifica ora che vengono le partite più difficili?
    senza dire che negli scontri con le prime abbiamo negli anni passati uno score penoso…

  16. Vorrei vedere una Roma che giochi un calcio mediamente migliore di quel che in genere vedo e sostitizioni in corso di partita più razionali (secondo il mio punto di vista). Per il resto sono dalla parte di M, nel senso che condivido le sue critiche al Palazzo e alla società.

  17. Anche a me il bel gioco non interessa…….se si vince però. La Roma invece oltre ad non avere bel gioco non vince neanche…almeno in campionato. Io non chiedo il bel gioco chiedo almeno di provare a fare gioco per vincere. Invece con l’Inter abbiamo perso senza lontanamente provare a vincere..anzi. Anche l’Atalanta ieri ha perso ma ha provato a vincere senza riuscirci ma ci ha provato.
    FRS

  18. beeeerr gioco!!!! o mourinho. non si riesce a pensare a una via di mezzo. tipo a una squadra compatta e attenta ,corta, che recuperi palla e sappia posizionarsi per ripartire con più elementi per impensierire anche una Inter, per esempio. naturalmente questo non lo si può chiedere a mourinho.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome