Ecco il docufilm “Er gol di Turone era bono”

23
1207

NOTIZIE AS ROMA – Ieri sera, dopo la partita della Nazionale italiana, Rai Uno ha trasmesso il docufilm «Er gol de Turone era bono». Realizzata lo scorso anno, la pellicola vede la presenza tra gli altri di Turone, Pruzzo e Falcao.

Il film racconta, attraverso i protagonisti, ciò che accadde il 10 maggio 1981, quando la Roma staccata di un solo punto dalla Juventus capoclassifica fece vista ai bianconeri. In 11 contro 10 per l’espulsione di Furino, la squadra di Liedholm trovò il gol al 75′, quando sul cross di Conti il bomber Pruzzo prolungò per l’accorrente Turone che in tuffo di testa trafisse Zoff.

Poteva essere il gol-scudetto, ma l’arbitro Bergamo annullò per il fuorigioco segnalato dal guardalinee Sancini. Da allora sono trascorsi quasi quarantatré anni, ma le polemiche non si sono mai placate, tanto che «Er gol de Turone era bono» è ormai diventato un tormentone dei romanisti che lo ripropongono ogni qualvolta si sentono defraudati nelle partite contro la Juventus.

Da qui, l’idea del docufilm che, presentato alla festa del Cinema di Roma nel 2022, ha ricevuto l’anno successivo una Menzione Speciale ai Nastri d’Argento di Taormina.

Fonte: Il Tempo

Articolo precedenteMarotta a caccia di Dybala, c’è ancora Joya per l’Inter
Articolo successivoSingo più Nzola: ecco l’idea della Roma per il prossimo mercato

23 Commenti

  1. L ho visto tutto, è stato emozionante…. la cosa RIDICOLA è l affanno degli ghiuventini nell ostinarsi a dire che COMUNQUE QUELLO ERA FUORIGIOCO…🤣😂🤣 cioè, Ramon arriva da dietro ed è fuorigioco???🤣😂🤣

    • Stessi affanni di chi da 40 anni, ed anche oggi, non sopporta una ROMA competitiva. Piagnoni a chi viene puntualmente sfavorito dalla classe arbitrale e poi preso in giro in tv, radio e sui giornali, dove invece delle nefandezze subite dalla ROMA si parla di gioco, mentalità e squadra non pronta. Sempre la stessa storia, per intenderci quella di calciopoli.

    • Visto anch’io Paolo: molto bello.
      Credo che Paolo Calabresi abbia ricondotto giustamente la vicenda nella sua dimensione reale.
      Non fu un complotto ma semplicemente un evento che avviene quando il forte incontra il debole, quando un guardalinee subisce la sudditanza psicologica e nel dubbio favorisce il forte.
      Mi hanno colpito due cose del docu-film.
      1) La chiosa finale del tifoso gobbo: “se fosse stato regolare, avremo goduto il doppio”. Che tifoseria di 💩
      2) Il fatto che hanno fatto vedere a Turone il video del suo goal annullato e che lui non aveva mai visto. Si è incupito, poi incazzato e se n’è andato pensieroso. Certe ferite non si rimarginano mai.

  2. Episodio sgradevolissimo che rievoca una marea di ricordi e di polemiche Da allora nulla è cambiato. Troppi “episodi” a sfavore per non pensare a male. La Storia Continua.

    • io veramente intendevo basta con la storia del gol di turone guardate avanti

  3. Era chiarissimo! Solo uno vide sbagliato! Scudetto perso e un altro ricevuto per “Grazia Divina”! L’elenco sarebbe lungo, basta ricordarne altri due: Ronaldo e Muntari! Il bello che ancora parlano e lo fa anche Capello! Bello vincere facile! Tanto finirà’ a taralkucci e vino, chi si mette contro questi? In Italia chi tocca i fili muore, non si disturba il conducente! Lo abbiamo visto con calciopoli! Bastava farli ripartire dalla terza categoria ed ora no. Avremmo sto schifo! Sono autorizzato a tutto! Vergogna! Ogni tanto per far vedere , gli hanno dato qualcosa contro, ma solo oer continuare a prenderci per il culo! Io, se fossi dirigente, i miei non li farei mai giocare contro questi, i mi prendo tre a zero a tavolino o mando la primavera! Tanto se devono vincere, vincono! Ora fanno del tutto per farli arrivare quarti, e ci riusciranno! Siamo il paese delle banane! È ancora parlano!

  4. erano gli anni che la Juve era odiata su ogni campo, e allora doveva portarsi per forza arbitri e segnalinee da casa , se no erano azzi.
    Col passare del tempo oltre all’arbitro , hanno fatto il modo di giocare partite contro squadre scendiletto, squadre che hanno sempre avuto bisogno dei soldi juventini, di fare plusvalenze babà e di avere giocatori in prestito , per poter partecipare al campionato di serie A.
    E quindi non si sono viste più scene di risse in campo , che avvenivano ogni volta che si affrontava la Juve, perché allora i giocatori avevano più dignità , e di fronte alle ingiustizie reagivano ..Mi ricordo Elkjaer del Verona , che in un Verona -juve aveva perso la scarpa a centrocampo, in un tentativo da parte di uno juventino , non riuscito, di farglj male.
    Lui senza la scarpa , di prepotenza , andò a segnare il gol del 2-0 del Verona.

  5. Forse la piu’ emozionante trasferta della mia vita! 2 treni speciali con tutti i leggendari Ultras del cucs e dei fedayn con Roberto Rulli alla testa del Corteo fino al Comunale! La gioia di tifare Roma, il dolore per quello che ci è stato tolto! Forza Roma! Avanti Curva Sud!

    • Una trasferta storica, ricordo la curva Maratona completamente giallorossa tutti stretti ai vessilli inzuppati. Una grande Roma finalmente a Torino senza paura forse per la prima volta. Incredibile come ancora adesso gli juventini nel video neghino l’evidenza. Un fuorigioco completamente inventato… 1980/81 Roma Campione!

  6. L’unica cosa buona è stata AVER RIVISSUTO UN’EPOCA INDIMENTICABILE!
    Per il resto la rabbia è ancora la stessa…!!!
    Ma la cosa più incredibile è che MI MANCANO QUASI PURE QUEI LADRI perché si rimaneva nel dubbio (mancando ancora prove provate) mentre oggi è troppo spudorato!
    Diciamo che una volta le rapine erano a volto coperto almeno……
    Grande ROMA.
    FORZA ROMA

  7. Confesso che non ce l’ho fatta a vederlo, così come non ce la faccio più a vedere immagini relative al 30 maggio 84.
    E’ una ferita che sanguinerà in eterno, così come l’altra. E poi non c’è più nulla che debba scoprire, che il gol fosse regolare lo so da 42 anni.
    I gobbi fecero di tutto per evitare di giocare una partita di calcio, in cui sapevano che avrebbero avuto la peggio. Le intimidazioni cominciarono col calcio di inizio, Furino commise almeno cinque falli tutti meritevoli di espulsione, finché non tentò di uccidere sul posto il povero Mimmo Maggiora, prendendo il secondo giallo dal riluttante Bergamo.
    La Roma giocò una partita eroica dal punto di vista mentale in un ambiente perfettamente acchittato per scongiurare una sua vittoria.
    La partita, sul campo, la vinse. Questo è tutto.

  8. la rubbentus,si vede in Europa,cacciata via sistematicamente dalla Champions e quelle due che ha vinto,sono di una vergogna unica:39 morti una e squadra di dopati la seconda .i suoi tifosi sono abituati ad avere la faccia come il deretano,e negano l’evidenza, gente senza dignità.il var prima non lo volevano, adesso se lo “acchittano”, vedi kumbulla -berardi, hanno fatto vedere solo la reazione,non i due calci alle gonadi.Partite con squalifiche propedeutiche alle successive, sempre a loro favore,per carità….mai nella vita, essere bianconero, GENTAGLIA!!!!!

  9. E ricordatevi che uno dei peggio mantra dei fan di PALLOTTO e’ che

    “tanto noi non abbiamo mai vinto gnente….allora va bene pallotto”.

    Sempre a nascondere la VERITA’ : sempre al servizio del Sistema.

    Sempre a mistificare la REALTA’ per farci credere che una miserabile

    partecipazione in champions sia il massimo a cui meritiamo di ambire.

    Altri mantra ?

    “La juventus e’ un modello da imitare”.

    Ce ne sono altri, ugualmente ripugnanti ma per oggi bastano questi due :

    “La juventus e un modello da imitare”
    “La ROMA non ha mai vinto gnente quindi tuttaposto”.

    VERGOGNA.

  10. calciopoli non e mai finita basta vedere lozozzo che posizione ha oggi pur essendo stato uno dei maggiori imputati nel 2006
    ho 50 anni e vedo le stesse cose da 51 anni….
    saro drastico
    ma e inutile dibattere..bisogna boicottare

  11. Ci vorrebbero articoli di giornali esteri a sm…dare questo campionato mafioso evidenziando certe cose ed una classifica falsata della Serie A.
    Gli sbiaditi sono anonimi in tutto il mondo mentre la Roma riconosciuta da tutti come un top team europeo, per gli austriaci del Salisburgo dopo il sorteggio di EL, noi siamo l’unica vera squadra di Roma e le quaglie come se non esistessero.
    Per Slot allenatore del Feyenoord, dopo la partita di inizio stagione contro i caciottari quando ne ha presi 4, gli sbiaditi non erano più forti di noi che invece avevamo battuto il Feyenoord solo 1-0 perché a tale domanda ha risposto che in quel momento il Feyenoord era inferiore a quello della finale di Conference.
    Però con la complicità mafiosa vincono il derby e si trovano in classifica dove non gli compete, solo qui funziona al contrario.
    Ci vorrebbero belle documentazioni da giornalisti stranieri da sbattere a titoloni sui giornali inglesi, francesi, spagnoli, tedeschi, ecc…., tanto da far fare una figuraccia mondiale al sistema, all’aia, ai vari panzoni mafiosi del nostro campionato.
    Er gol de Turone fu solo l’inizio di uno schifo che continua a perseverare anche dopo 42 anni in modo più evoluto e ben peggiore.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome