Europa League, passa la linea Uefa: tifosi del Feyenoord all’Olimpico

58
1709

NOTIZIE AS ROMA Roma-Feyenoord, gara di ritorno dei quarti di finale di Europa League, si giocherà con i tifosi olandesi regolarmente presenti all’Olimpico. Lo rivela l’edizione odierna de La Repubblica (M. Juric).

Questa la decisione maturata dopo giorni di consultazioni tra forze dell’ordine ed istituzioni italiane e olandesi, con la supervisione dell’Uefa, per la partita del prossimo 20 aprile alle ore 21.

Non ci sarà nessun divieto di trasferta a Roma per i tifosi olandesi, nonostante il timore di disordini e scontri tra gli ultras e la richiesta del sindaco Gualtieri. La questione è attenzionata dalla prefettura e da giorni sono state avviate le attività di pianificazione delle misure di sicurezza da attuare con le forze dell’ordine.

Troppo importante il palcoscenico europeo per chiudere ancora una volta le frontiere ai tifosi ospiti, con il rischio che si replichino comunque i disordini visti a Napoli due settimane fa. Allora Piantedosi vietò la trasferta ai tifosi dell’Eintracht Francoforte ma si aprì un braccio di ferro tra Uefa e autorità italiane sulla vendita dei biglietti. Stavolta Roma si farà trovare pronta ad accogliere i sostenitori del Feyenoord.

Nonostante le tensioni tra le due tifoserie nella finale di Tirana e il precedente del 2015, con la vandalizzazione della Fontana della Barcaccia, l’Uefa non vede di buon occhio i divieti ai tifosi, per questo tutte le parti in causa stanno lavorando per l’apertura del settore ospiti, anche in ottica della candidatura italiana ad ospitare gli Europei nel 2032.

Fonte: La Repubblica

Articolo precedentePjanic: “Sogno una finale Roma-Juve in Europa League. Zaniolo? La Turchia gli farà bene”
Articolo successivoMercato Roma, Ibanez e Abraham le pedine da sacrificare. Conferme su Singo e Nzola. E gli agenti di Dybala…

58 Commenti

  1. Io voglio fidarmi e sperare che tutti sappiano quello che stanno facendo.
    Confido che i tifosi olandesi verranno pacificamente e sportivamente a vedere la partita e che tutto finirà come dev’essere, cioè con birre e abbracci.
    In caso contrario, ci sono nomi e cognomi dei responsabili che hanno autorizzato.

    • le birre solo analcoliche please

      questi appena il tasso alcolemico sale piscerebbero anche sulla gioconda

    • Perdonate, ma a cosa è servito il divieto in occasione di Napoli-Eintracht? E’ un provvedimento puramente demagogico, ma di nulla efficacia!
      Nessuno può impedire a questi deficienti di imbarcarsi su un aereo per Roma, senza neanche fare dogana.
      Almeno arrivano con dei biglietti nominativi, si può fare uno screening preventivo dei più facinorosi e prepararsi per bene all’evento.
      Secondo voi è meglio trovarsi un’orda di barbari non identificata a sorpresa in aeroporto?
      Che i nostri solerti funzionari e forze dell’ordine dimostrino per una volta di essere all’altezza del compito e dello stipendio che percepiscono, altrimenti andassero a zappare la terra.

    • Sì sì… Io invece confido nelle bastonate che le forze dell’ordine daranno a questi imbecilli! Negli arresti per droga… E nello scontro politico tra Italia e Olanda… Quando si accorgeranno per l’ennesima volta che quello che accadrà tra qualche giorno si poteva evitare benissimo! Scritto ciò, spero vivamente di sbagliarmi e che sarà semplicemente una partita di calcio e basta! Ma ci credo poco! I cretini ci sono sempre e con i tempi di oggi, ce ne sono ancora di più!

    • Niente Zio Dan, neanche l’evidenza dei fatti di Napoli li smuove dalle loro posizioni. Alcuni qui vivono ancora nel medioevo dove ci si arroccava dietro le mura e si tirava acqua bollente sugli assalitori (e infatti ho letto da più parti ridicoli parallelismi con le invasioni barbariche, ecc ecc che fin quando son fatti con intento caxxeggiatorio ok, ma quando si vorrebbe farli passare come descrittivi della realtà moderna…).

    • Anch’io ‘vorrei’ fidarmi ma con gli olandesi (e gli inglesi) non c’e’ MAI da fidarsi. Gli hooligans arancioni arriveranno già ubriachi cotti pronti a dare battaglia – in inglese bere per darsi coraggio si chiama appunto Dutch Courage – La UEFA si prende una bella responsabilità. Se succede qualcosa spero che ad essere denunciati e a ripagare i danni non siano solo i cosiddetti tifosi ma tutti quelli che ce li hanno mandati: UEFA, Feyenord, federazione olandese etc…

  2. Facciamo che entrano allo stadio ma non in centro o limitrofe.Lultima volta ci fu troppa negligenza da chi doveva vigilare e controllare.

    • In Italia entrano cani e porci , ti pare che neghiamo l’ingresso ai seppur pericolosi tifosi olandesi ? mi raccomando trattateli con i guanti bianchi….

  3. Piantedosi avrebbe dovuto dimettersi dopo Cutro e Napoli, farà la figura del cioccolataio pure stavolta?
    Immagino di sì, apriamo le scommesse.

    • No c’è pensa ciorcia che gia cia risolto il grandissimo problema italiano dei rave, mo cia puro l’aereoplano brum brum

    • Tu sei uno di quelli che invece tifa la Lamorgese che è stata capace di far caricare dei portuali che pacificamente protestavano seduti per terra e che riteneva di non dovere intervenire contro i rave abusivi su suolo privato e marce di occupazione (annunciate) contro sedi di sindacati stranamente completamente vuote.

  4. Come volevasi dimostrare. Nonostante le gravissime “minacce”(Metteremo la Città a ferro e fuoco) ecco che si da il via libera ad una delle tifoserie tra le piu’ violente d’Europa. Ancora una volta gl’interessi economici vengono posti prima di tutto. Mi auguro solo che sia una giornata di Sport, senza alcun incidente. Resta beninteso che qualsiasi “danno” arrecato alla Città e ai suoi Cittadini mai come stavolta dovrà ricadere sulle spalle dell’UEFA, del Feyenoord e su chi ha sostenuto tale via libera. (Gualtieri comopreso)

    • Mettere dei pollici verso ad una correzione l’ho sempre considerato uno sfregio inutile Ma si sa che l’imbecillità è una dote innata

    • Il pollicione contrario te l’ho piazzato IO ,perchè Gualtieri è l’unico che si è opposto alla trasferta degli olandesi,pur non essenso IO un suo fan o elettore.
      In quanto a imbecillità pertanto,mi dai una pista,anzi due.

    • Il Sindaco si era opposto stavolta! Quindi… Lo toglierei da eventuali problematiche che l’Uefa ha permesso! Se faranno casino… Che pagassero loro… UEFA e Olanda! Con a seguito divieto a tutte le tifoserie Olandesi a Roma per i prossimi 3 o 5 anni!

    • @Paolo33, Come già detto mi auguro che non accada nulla. Tuttavia forse ancora non si è compreso che in caso di taluni eventi cosi’ a rischio, si subisca un qualunque danno sia fisico che morale (negozi e propri mezzi compresi) non ti RISARCISCE nessuno Devi solo che aprire il portafogli e pagare. Cosa che non mi sembra assolutamente giusta…

    • Zenone a parte il fatto che dei Pollici Verso non me ne pò fregar di meno ma non sai proprio mettere 3 parole insieme senza relativa denigrazione Eppure non mi sembra di averti mai attaccato. A volte apprezzo persino i tuoi commenti. Per quelli come te, rispetto ed educazione son privi di significato Quanta pochezza che dimostri pecchi d’infantilità

    • Beh, Basara, ci sono situazioni e situazioni. Se l’UEFA ed il Feyenoord impongono le loro volontà anche a dispetto di minacce da parte degli hooligans, si potrebbe delineare un contesto giuridico diverso, in quanto il tutto era prevedibile e quindi subentra la negligenza, e volontaria pure. Per questo mi piace la posizione di gualtieri, il quale si e’ parato il di dietro bene bene, spianando la strada a possibilissime querele.

    • @stingray come già detto, mi auguro solo che sia un evento di Sport e che non accada nulla Quello che sò, è che in caso di eventuali danni il tutto viene sepolto dalla “burocrazia” ergo un eventuale risarcimento te lo puoi anche scordare. Triste chi ci si trova in mezzo.

  5. Me auguro ardentemente che, se sarà necessario, pijno ‘na caterva de manganellate su li denti, ma in quantità industriale! Se verranno a vandalizza’ come pare che vonno fa’, allora nessuna pietà da parte delle forze dell’ordine.

    • Giusto! E aggiungerei… Come loro hanno preannunciato “ferro e fuoco”… Io risponderei con un bell’articolo da parte delle forze dell’ordine che chi prova ad alzare un dito su Roma ritorna in Olanda con le gambe rotte! Uomo avvisato… Mezzo salvato!

    • Dagliele tu, le manganellate. Se va bene, ti becchi una pacca sulla spalla, se va male venti anni di processo con provvisionale e richiesta di risarcimento nel civile.

    • Auguriamoci anche che in caso di manganellate, nessuna forza politica attacchi le nostre forze dell’ordine anziché i facinorosi delinquenti.

    • Nessuna pietà, manganellate sui denti, gambe rotte…. quanto chiacchieroni! È bello (e facile) fare i conti coi soldi degli altri (il detto equivalente non è politicamente corretto quindi lo ometto).

  6. Perfetto. Dato che ai signori della Uefa non piacciono i divieti, si permette a una massa di delinquenti di tornare a Roma.

    • Quelli che hanno sfregiato la Barcaccia ormai saranno alle prese con la cirrosi…

  7. Chissà se il questore, oltre a preoccuparsi di tornelli e daspo, riuscirà per una volta a fare decentemente il proprio lavoro ed evitare che orde di barbari se ne vadano tranquillamente a zonzo per la città.

  8. Meglio così. Come accennavo anche altrove, il divieto non serve assolutamente a nulla, sarebbero arrivati ancora più incattiviti dall’impossibilità di accedere allo stadio.
    Prenderli in aeroporto, scortarli in albergo, divieto di servire loro bevande alcoliche, scortarli in massa allo stadio, e poi rispedirli da dove sono venuti.
    Tolleranza zero nel caso di comportamenti poco ortodossi e di mancato rispetto nei confronti del patrimonio artistico.
    Se vai a fare casino da loro ti ritrovi livido e in gattabuia nel giro di un amen. Non si capisce perché noi non si sia in grado di riservare lo stesso trattamento alle teste calde.

  9. Se lo dice la uefa mi sembra giusto, i precedenti e le minacce sono solo piccoli particolari al quale si può lavorare. Prepariamoci a un caloroso benvenuto ai tifosi olandesi che questa volta saranno monitorati e nel caso pistati dal primo all’ultimo.

  10. Che dire..🤷
    Il vil denaro ha priorità su tutto…!!!
    È una conseguenza del nostro modello sociale, economico… e onestamente non saprei quale potrebbe essere l’alternativa..
    Speriamo almeno che questi “barbari moderni” siano marcati a uomo da un servizio di ordine pubblico coordinato da Rotterdam to Rotterdam..
    💪🧡❤️

    • Il denaro c’entrerà pure, ma relativamente: vogliamo partecipare ad una competizione europea con regole continentali? Sennò restiamo nel gra e facciamo una coppa col Sannio e il Tor Tre Teste…

  11. se dovessero replicare quello che hanno fatto nel 2015 invece di rimandarli a casa la sera stessa fategli male male male…..

  12. ….”Stavolta Roma si farà trovare pronta ad accogliere i sostenitori del Feyenoord”…sarà così, nel bene o nel male.
    Forza magica Roma.

  13. però l’uefa pensa solo ai propri interessi….ma nessuno ha mai chiesto scusa alla città di Roma per lo schifo che fecero nel 2015!!!

  14. Intanto c’é l’andata a Rotterdam… vediamo cosa succede lì – la sbirraglia olandese non é che vada molto per il sottile – e poi si vedrá di agire di conseguenza.
    No ai divieti! – ACAB

  15. attenzione però perché prima andiamo noi la a casa loro e vediamo come ci accolgono, sia i tifosi che le forze dell’ordine, perché a casa loro a differenza di qua le leggi ci sono e le rispettano, poi dopo una settimana verranno qui e siccome in Italia le leggi non ci sono faranno il porco del comodo proprio come fatto la volta scorsa e poi tutti sti signoroni che si scaricano le responsabilità l’uno con l’altro (sia quelli dell’Uefa che quelli della questura e dell’ordine pubblico) e alla fine chi la prende in quel posto come sempre saremo noi cittadini che pagheremo i danni fatti dai tifosi del Feyenoord, questo è quello che si prevede c’é poco da aggiungere, l’unica soddisfazione da tifoso è quella che tornano a casa sconfitti come la volta scorsa. Forza Roma

  16. Io però’ netterei sti parrucconi a controllare e guidare sti tifosi! Ogni danni fatto lo devono pagare loro, però’ , non noi italiani!

    • Il generale esule, Camillo chiese aiuto ad Ardea.
      “..i barbari sono grandi e grossi ma, senza cervello..”
      Gli “ardeati” furono da lui guidati durante la notte nell’accampamento del comandante Brenno e sterminaro l’invasore mentre dormiva..
      Ricorda amico romanus, la storia l’abbiamo fatta noi, loro sono e rimarranno sempre barbari…!!

  17. Il problema non sono solo gli imbecilli Loro,ci sono anche i nostri ed altri ed eventuali,e sicuramente verranno a contatto.

  18. Ok, venissero pure ma vanno fatte le cose per bene, a regola d’arte, le guardie ad andarli a prendere, scortarli e stargli incollati anche quando devono andare al cesso, dargli eventuali dosi di manganellate ad eventuali primi accenni di barbarie, il tutto fino al loro imbarco per il ritorno in Olanda.
    Vanno messi in condizione di non muoversi a piacimento e non nuocere.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome