Everton, Friedkin vicini all’acquisizione del club. Nelle prossime 24 ore la decisione dei texani

81
1498

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Nuovi aggiornamenti sulla cessione dell’Everton. Dopo As Roma e Cannes, infatti, il Gruppo Friedkin è, secondo diverse fonti sia americane che inglesi, molto vicino all’acquisto del club inglese con sede a Liverpool.

Il presidente giallorosso Dan Friedkin, come viene spiegato, deciderà nelle prossime 24 ore se procedere e acquistare la quota del 94% del club detenuta dall’attuale proprietario, Farhad Moshiri.

Qualsiasi accordo, inoltre, sarebbe soggetto all’approvazione della Premier League, metterebbe fine a mesi di speculazioni sul futuro della società inglese e arriverebbe solo due settimane dopo il fallimento di proposta di acquisizione da parte di 777 Partners.

AGGIORNAMENTO – Stando a quanto riferisce Sky Sports, il presidente giallorosso Dan Friedkin ha trovato un accordo con l’azionista di maggioranza dell’Everton, Farhad Moshiri, per acquistare il club. Si prevede, inoltre, che Moshiri conceda l’esclusiva a Friedkin per la vendita della società nelle prossime 48 ore.

Fonti: nytimes.com/athletic

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteStadio Roma, Veloccia: “I cittadini devono rispettare le scelte che fa la città. Il Comune ha pagato indennizzi ed è giusto che queste aree vengano liberate”
Articolo successivoGhisolfi, casting per l’attacco: spuntano Konaté e Riquelme

81 Commenti

    • Scusate eh?
      La Premier vale il doppio della serie A.
      E genera profitti pari al doppio.
      Ma se in casa ti sboccia un campione lo lasci alla Roma o lo porti dove il suo valore puo’ generare una forte plusvalenza.
      Ma mi spiegate perché se arriva un Oshimen un Salah, un Alisson vanno regolarmente in premier ?
      Ma solo un idiota non capisce chi diventerà succursale dell’altra…!!!

    • trova questo acquirente benefattore miliardario testaccino , poi se ne parla.

    • Sono investitori, c’ era sa aspettarselo, Roma, Cannes e adesso l’ Everton… Parentesi che faranno ricco il loro portafoglio. Strumenti su cui investire, ristrutturare, renderle vincentii, forti e ricche e rivenderle per profitto. Il loro lavoro…

  1. Sinceramente pensavo che fosse un’azione dimostrativa dei Friedkin, invece non è così.
    Non capisco il senso di questa operazione, non c’è sinergia ma soltanto competizione per la Roma.
    Qui risparmiano sul ritiro in montagna, là mettono sul tavolo centinaia di milioni.
    Mah… che confusione.

    • compà quelli si comprano anche te che rompi i marroni poi gli devi fare lo zerbino 😂

    • non risparmiano nulla , la scelta è di DDR.
      real madrid atletico barcellona juve inter milan etc etc lo fanno nel loro centro sportivo .. e la pianura padana tutto è tranne che fresca …

    • Beh, in effetti hanno messo bruscolini nella Roma, precisamente 850 milioni, robetta.
      Di cui 621 solo di finanziamento soci per permettere a questo carrozzone di andare avanti.
      E c’è gente coi ragni nelle tasche dei pantaloni che utilizza termini come “pulciari”.
      Non li hanno messi a scopo benefico (nemmeno ne varrebbe la pena per tanta gente qui), dovranno rientrare in un modo o nell’altro, ma sarebbe stato meglio se non lo avessero fatto e fossero andati subito su un Everton o chi per esso, lasciandoci fallire serenamente per essere poi raccolti amorevolmente in serie C da qualche rappresentante della solerte imprenditoria romana e romanista.
      Che naturalmente avrebbe poi realizzato il sogno della squadra romana e romanista.

    • In realtà quelle sono entrambe due squadre talmente demmè, che non si capisce chi sia il satellite e chi il pianeta.
      Ma dubito che una squadra qualsiasi della premier possa diventare il satellite della sesta cronica in Italia.
      Non ho mai detto una virgola sui Fricchinz, ma dopo 3 di atteggiamenti misteriosi cominciano un po’ a starmi surca’.

    • Non è tutto oro che luccica in Premier, ci sono anche club che non se la passano benissimo, e tra questi a pieno diritto ci sono i Toffees, che da una quarantina d’anni non vincono niente e da quando c’è la Premier stazionano stabilmente nella parte destra della classifica.
      L’Everton ha ricavi per circa 230 milioni, quindi sostanzialmente meno della Roma, ma in un contesto più competitivo e dispendioso e perdono più soldi della Roma ad ogni esercizio.
      Il vantaggio rispetto a noi è che hanno appena ultimato la costruzione del nuovo impianto, ma comunque ci sarà bisogno anche lì di una robusta iniezione di liquidi solo per tenerli a galla, esattamente come è stato nel nostro caso.
      E’ inutile l’arrotamento del cervello su pianeti e satelliti, questi sono imprenditori, un gruppo industriale USA che adesso punta a diventare multinazionale.
      L’acquisizione di altri club in diverse nazioni va inquadrata nell’ottica del risk management, che comprende la diversificazione degli asset.
      Tradotto: non mi va bene o come volevo con la Roma (leggi non va in porto lo stadio), mi va meglio altrove e il capitale è salvo.
      Lo so che per noi è di difficile comprensione e digestione, ci piacerebbe pensare a gente che viene a buttare i propri soldi per amore di Roma e della Roma, ma è puerile.
      Per come stavamo messi 4 anni fa ci è andata fin troppo bene. La strada maestra per noi non può prescindere dal risanamento, per adesso ma soprattutto per il futuro.
      Con stadio e conti a posto possiamo sperare di essere “merce” appetibile sul bancone, nel caso non vogliano o non possano essere gli stessi Friedkin a investire.

    • @drastico; esatto, spero diventi chiaro che il mecenatismo è terminato; prima si capisce che sono aziende e come tali vengono gestite , prima si valuterà in maniera oggettiva il nuovo corso .

      Che porterà risultati, perché anche dai risultati passerà il ROI degli investitori.

      E la Roma è fuori da un possibile emiro stilo PSG, ce la si vede la squadra della città del papà venduta ad un Muslim?

    • Drastico:
      lo capisco ma a TE, piace essere CONGELATO (come squadra) in un limbo a saldo zero tra entrate ed uscite, senza probabili possibilità di gareggiare per niente (i nuovi Toffes della Serie-A) per essere appetibile a futuribili acquisizioni di qualche compratore che sollazzo i Muti??
      Loro, visto le ristrutturazioni che stanno facendo, l’assenza di investimenti e programmazione, la mancanza di soldi freschi per acquistare calciatori di prospetto (potrebbero essere immessi capitali legittimi da sponsor interno sino al 20 per cento), la mancata presentazione del progetto dello stadio ( si parla sempre dei comitati dei problemi ma ci dimentichiamo di dire che ad oggi non é stato presentato alcun progetto), il taglio dei costi e del personale, PENSANO DI SOPRAVVIVERE IN ATTESA DI VENDITA, ANCHE CON GLI INTROITI DA MERCHANDAISING E PRESENZE DEI TIFOSI ALLO STADIO, in questa ottica (cioè per invogliare tifoso all’abbonamento) FANNO USCIRE QUOTIDIANAMENTE NOTIZIE FALSE su presunte trattative o interessi su calciatori di richiamo tipo Chiesa, tipo Morata e altri che usciranno…..questi (i muti) viste le loro politiche aziendali, le loro strategie di acquisizione di altre società non ci pensano proprio ai nomi predetti sono solo becchime per campagna abbonamenti.
      Se la Roma ai padroni di cui sopra non ha portato i ricavi sperati, non é solo x la mancata realizzazione dello Stadio ma anche per demeriti loro:
      Hanno improvvisato, si sono circondati di incapaci, di improvvisati, hanno impoverito il valore della squadra acquistando gente senza prospettiva al contrario di tutte gli altri competitori.

    • Samuraj, a me piacerebbe quello che piacerebbe a te e a tutti qui dentro, credo sia pure superfluo doverlo precisare. Inizio anche ad avere una certa età, le possibilità di vedere una grande e duratura Roma durante la mia parabola terrena si assottigliano, quindi figurati.
      Ma ciò non mi fa perdere la lucidità per comprendere quale direzione abbia ormai preso il calcio, che per inciso non mi piace per nulla, ma non ho il potere di cambiare il corso degli eventi.
      Non ho mai detto che la proprietà sia immune da critiche, anzi dal punto di vista della gestione sportiva di casini ne hanno fatti parecchi: rimprovero loro soprattutto il goffo tentativo di avere messo in piedi un ibrido che non poteva funzionare.
      Dovevano fare quattro anni fa quello che stanno facendo oggi, quando eravamo sull’orlo del baratro e più disposti ad accettare una politica di risanamento che, se ben condotta, oggi avrebbe già iniziato a portare dei frutti.
      Io non ho mai capito come si conciliasse l’ingaggio di Mourinho con la politica della sostenibilità espressa sin dal primo giorno. Potevano investire quei soldi per mettere su una struttura dirigenziale efficiente da subito.
      E’ stata una politica cerchiobottista che non ha pagato, anche se nel frattempo comunque hai vinto un trofeo europeo, seppure il meno importante, e fatto dei percorsi altrettanto lodevoli. Ma non hai costruito alcun valore, anzi lo hai perso, e adesso sei ancora alla casella zero.
      Su questo sono pienamente d’accordo con te. Speriamo abbiano fatto tesoro dell’esperienza, ce ne renderemo conto abbastanza in fretta.

  2. sarebbe una buona cosa , sia nel caso fossimo noi la squadra coi risultati migliori e quindi potremmo mandare i nostri calciatori giovani a fare esperienza ma anche nel caso contrario con loro che ci potrebbero mandare i giocatori dalla premier. un po’ come facevano udinese e watford o le squadre del gruppo red bull soprattutto Salisburgo e Lipsia

  3. Beh..una cosa và ammessa..a questi non gli mancano di certo i quattrini!!ne hanno a caterva!la proprietà più ricca mai avuta in 100 anni del club!magari li avessero avuti ai tempi Sensi o Viola tutti questi soldi!avremmo veramente contrastato le 3 strisciate del nord.

    • Che so’ ricchi se sapeva, mo’ sapemo pure che per l’ ASROMA nun li spenneno ( a meno che st’estate nun ce sorprendono….)

  4. questo prova la solidità del gruppo friedkin e conferma che hanno un reale interesse nel calcio. speriamo che il lotto interesse nella roma rimanga intatto, anzi che si possano aprire canali di collaborazione utili tra i 3 club (c’è anche il cannes). io non sono preoccupato. in ogni modo nelle regole di oggi la.roma può investire solo parte di quello che guadagna, dunque i soldi che Dan F. investirebbe nell’everton non potrebbero essere usati per la Roma.

    • Se fai come i top club ( sponsorizzazioni ad hoc) vedrai se i soldi destinati all’ everton non si possano destinare all’ ASROMA….ancora credi alla Befana.

    • non è proprio così…..se il.gruppo Friedkin sponsorizza la as Roma x 50 Mil si possono investire sul.mercato

    • stai a Malta che e meglio. Solo la Roma non puo usare i soldi del suo presidente, il city non si conta piu le volte che ha fatto questo.
      Se L’everton e l’asset piu costoso e quello che avra piu attenzione.
      Se L’everton gioca nel miglior campionato del Mondo, l’everton avra piu attenzione dai Friedkin. Se hanno preso L’everton non e per mandarlo nella Serie B inglese, poi se Roma e Everton fanno la stessa competizione diciamo l’europa league, una delle due dovra finire in un trust, dunque noi, un trust vuol dire un limbo senza fine.

  5. Brutte sensazioni.Come dissi qualche giorno fa pensare che una squadra di premier diventi una nostra succursale è abbastanza comico..Per me si stanno tutelando nel caso andasse male la questione stadio..Così se gli va male si ritrovano comunque un club con delle potenzialità su cui investire..Mah.

  6. Ma l’interesse reale nel fare una Roma COMPETITIVA ai massimi livelli dove sta? A me, romanista, solo questo me interessa!!!!!!!!

  7. mi auguro fortemente che sia il primo passo per un loro disimpegno dalla AS ROMA.
    V.E.N.D.E.T.E.L.A.!!!!!

  8. Questa è’ una notizia favolosa ! O la Roma il prossimo anno andrà bene e faremo Los radio , o ci venderanno agli ARABI CON FONDI ILLIMITATI ! Caschiamo comunque in piedi !

  9. L’ everton era una della acquirenti di abraham… ecco il perché 😂 onestamente ho sempre pensato ma chi se lo accatta; adesso tutto ha un senso.
    Se tanto mi da tanto e mettendo da parte abraham, in Inghilterra le squadre incassano molto di più, l’ everton potrebbe essere il primo passo verso l’ addio dei texani alla Roma… avranno capito pure loro che qua oltre a non poter vincere non si può fare nemmeno lo stadio di proprietà. Avanti il prossimo americano di passaggio…

  10. Rischiamo di diventare noi la succursale dell Everton !. Perché investire in un campionato povero ,dove posso fare i soldi con stadio sponsor e campionato più ricco. Spero che sia la volta che vendano e lo facciano in fretta perché non possiamo essere l udinese.

  11. possono comprare anche il real Madrid basta che fanno grande la Roma altrimenti ciao….per adesso non mi sembra che vogliono fare una grande Roma ….quindi se la vendono non mi dispiacerebbe

  12. Vedere dislike su post che descrivono la preoccupazione di tanto nei confronti , a questo punto, dell evidente non interesse a fare una Roma forte lascia un po perplessi. Per me se possono comprare pure lo utd, io so della roma e vorrei vedere un totale impegno a migliorare la ns squadra e renderla competitiva per provare a vincere qlk ogni anno, ma purtroppo i fatti dimostrano altro.

  13. è un chiaro segnale che vogliono cedere la roma.
    hanno aspettato la fine della stagione per vendere il club, magari avevano già firmato un pre accordo per la cessione, di cui se ne parlava insistentemente a febbraio di una cessione agli arabi.
    per me qualche accordo segreto c’è, loro sono bravi a evitare la stampa, non a caso DAN friedkin dopo le prime voci sugli arabi non è più venuto a vedere una partita.
    sarebbe anche strano il fatto di comprare per 500-600 milioni e forse anche di più per un altro club, con le norme uefa che vietano le multiproprietà, sapendo che comporta un grave rischio, visto che se tutte e due magari si qualificassero in champions o europa o conference una delle due sarebbe esclusa, con due piazze molto importanti, sarebbe strano quindi comprare un club per più di 600 milioni avendone già uno (senza contare il cannes) per poi escluderlo da una competizione uefa con una piazza molto importante che sicuro non lo accetterebbe.
    per me la roma è già in mano di qualcun’altro, sperando siano gli arabi.

  14. L’era del tifoso cliente è in pieno svolgimento. Tutto molto lontano da ciò che mi ha fatto nascere la passione verso una squadra di calcio…

  15. IO NON VI CAPISCO.

    Le società vengono portate avanti con i soldi della società stessa, non è più come si faceva 20 anni fa con i propri soldi e allora avrei potuto darvi ragione.

    Ogni società avrà un board diverso, delle dinamiche diverse.

    Secondo voi i friedkin quanto decidono sulla roma?

    ve lo dico io?

    ZERO.

    Loro delegano tutta la gestione del giocattolo alla dirigenza e ai vari organi direttivi all’interno di essa.

    Non ci sarebbe motivo di abbandonare la roma e farla diventare una succursale dell’everton.

    Sapevano chi era mourinho? lukaku? de rossi? fonseca? chi era lina souloku?

    O per certe cose si rifanno a consulenti esterni?

    LA STESSA COSA PER L’EVERTON.

    Gestiranno l’everton per ritirarlo su in classifica e beneficiarne sotto il punto di vista imprenditoriale ed economico con un exit finale, esattamente come faranno con la roma.

    • potevano mettere, per non incappare nei rigori del FerplayFinanziario, autofinanziamento con sponsorizzazione interna (Toyota nel loro caso) ê prevista dallo stesso stesso regolamento in misura max del 20 per cento del fatturato della società.

    • Il Gruppo Friedkin è distributore esclusivo del marchio in (mi sembra) 12 stati americani, NON sono Toyota.
      Dopo quattro anni è lecito attendersi che uno sappia chi siano i proprietari della Roma.

  16. Questa operazione da parte dei Friedkin non mi convince. Ricordo anche Franco Sensi aveva acquistato 2 società come il Foggia e il Nizza ma erano due società satelliti a favore della Roma…sia il Foggia e il Nizza erano squadre che stavano in serie minori e quindi come operazione ci poteva stare…in Italia il presidente Pozzo da anni gestisce Udinese Watford e Granada e non vedo questi grandi introiti e progetti vincenti anzi il contrario i friulani sono almeno 10 anni che navigano in zona retrocessione mentre Watford e Granada fanno un anno si e l altro no in serie A…mio parere penso che i Friedkin dimostrano di avere un patrimonio pazzesco se va in porto questa trattativa cosa che a noi tifosi della Roma fa ancora più male perché non costruiscono una squadra all altezza dall altra loro si trovano in una situazione tra entrate dei sponsor diritti televisivi e stadio di proprietà che non sono le stesse di qui in Italia..temo infine che con il culo che abbiamo fra qualche anno ci indagano per falso plusvalenze con scambi di giocatori cosa che proprio all Everton è successo quest anno con una penalità di 10 punti.

  17. Dai su, domani ci sarà l’annuncio…stavamo scherzando, i 500 milioni in realtà li mettiamo tutti sul mercato della Roma…😭

  18. Nn so proprio dare un significato a questa operazione sempre che andrà in porto, sicuramente dimostra che il gruppo Friedkin è solido ed economicamente molto forte….. L’Everton in qualche modo è un operazione simile alla Roma…un team con un potenziale Ma nn vincente…….cosa faranno Dan e Company?
    secondo me alla lunga vorranno entrare in tutti i campionati principali….. vediamo se anche con ambizioni di vittoria

  19. La Roma la stanno già da tempo dismettere (dalla finale Europa league??):
    pochi investimenti;
    pochi acquisti;
    poca programmazione;
    ristrutturazione e tagli quadri aziendali;
    PERGETTO STADIO (burocrazia politica parte) A TUTTOGGI NON PRESENTATO…
    IFriedkun stanno dismettere e congelando in attesa di vendere a qualcuno.
    I Friedkin hanno capito dopo il loro ingresso che hanno sbagliato l’ingresso nel buiseness del calcio, hanno capito ora o gli hanno fatto capire che ê più conveniente il campionato inglese….anche una squadra di seconda fascia della premier percepisce quasi 100 milioni annui solo di diritti televisivi e stai
    in uno Stato che funziona dove al centro del mondo affaristico internazionale.
    Noi purtroppo (Italia) diamo finiti o hou fi li, continuiamo da soli a dirci che siamo i meglio di tutti, i più furbi…ma de ke??
    qui tra noi in tanti avremo fatto viaggi all’estero e credo di poter dire che se vai a Londra a Newyork a Monaco Berlino o quello che vuoi, al di là delle solite amenità sulla cucina il cielo azzurro il bidet eccetera, credo che tutto abbiamo visto organizzazione diversa, funzionalità diversa, efficienza diversa, secchi della mondezza che non fanno vomitare, facilità di fare impresa, facilità di accesso al 5g, eventi vari, gilm che da noi arrivano dopo 4 mesi, i mezzi pubblici funzionano gli autobus non prendono fuoco, le strade non sono sfondate, eccetera eccetera.
    Non sono un antitaliano, sono pure nazionalista amo la mia Patria e la mia Città Eterna ma questo ê ciò che vedo quando vado in giro

  20. possiamo strillare. quanto ci pare la Roma è loro e fanno ciò che gli pare noi possiamo solo sperare…che la vendano a uno più ricco di loro e voglia fare della nostra squadra una team invincibile

    • si, si … e se nun ce va più nessuno a vedella, la Roma, de chi è, sempre la loro ??? chi la tiene viva e spenne lì sordi tra abbonamento, abbonamenti TV, er merciandaise’ , gadget e caxxi vari ??? li tifosi, de pallone, no li commercialisti… senza de Noi, la Roma nun esisterebbe…pensace…bene, però…

    • Sono d’accordo con Stefano 1966.
      Però mi chiedo, se poi i tifosi comunque vada, qualsiasi cosa faccia o non faccia la proprietà riempiono lo stadio, e comprano almeno tre abbonamenti etc, io che sono il proprietario uso la mia merce come meglio credo anche perché chi genera il capitale che io sfrutto è dipendente dalla sua passione e vuole solo vedere la sua squadra del cuore, ed io capitalista speculo su questo. E lo dico essendo il primo dipendente fracico della Roma.
      Alla fine aspettiamo tutti il fischio d’inizio della prossima partita

  21. Questa operazione non porta nulla di buono alla Roma.

    Non perché i soldi li mettono lì e non qui.
    Non è che i soldi i friedkin li cacciano da sotto al materasso. Sono operazioni che vengono finanziate da banche, fondi di investimento, e i friedkin sono garanti e interfaccia.

    Ma perché non può esserci sinergia, e nemmeno scambio alla pari, fra una squadra della premier e una della serie A.
    Troppo diversi sono i livelli economici.

    Eventualmente la squadra della serie A diventa il serbatoio di quella della premier, in cui si fa fare esperienza e si valorizzano giocatori.

    Per me è una ulteriore conferma di quello che penso ormai da oltre un anno: a loro va benissimo galleggiare.

    • Stadio a parte, stanno peggio di noi, anche molto peggio, perché fatturano meno di noi in un contesto più caro. E hanno perso oltre 300 mln di sterline nell’ultimo triennio.
      L’ultima partecipazione alle coppe risale alla stagione 2017/18 quando furono eliminati ai gironi di EL. Noi siamo il Real Madrid al confronto.

    • quindi il miliardo di euro che i friedkin hanno messo nella roma fino adesso non è un investimento? non conta nulla…. moltindi voi hanno la memoria un po’ corta….

  22. Adesso scambio alla pari Anka Sbilenka per McNeill e si inizia il mercato alla stragrande. Comunque, a parte gli scherzi, qui si continua a ragionare sulla risonanza del campionato, ma l’Everton le coppe non le struscia nemmeno, mentre la Roma le fa tutti gli anni. Senza contare la cassa di risonanza del brand Roma. Quindi trovo complicato che la Roma possa diventare un satellite della seconda squadra di Liverpool. E peraltro per portare l’Everton a livelli di vertice dovrebbero spendere dieci volte quello che spendono alla Roma.

  23. A me i Friedkin non è che siano particolarmente simpatici e se cedessero la società a qualcuno che possa portarci in alto ne sarei più che felice. Ma il dubbio amletico che mi assale è solo uno: e se i nuovi proprietari alla fine si rivelassero peggiori? Perché un conto è cedere il club a gente tipo proprietari di PSG o City ed un’altro è cederlo a qualcuno, con la SPERANZA che possa rivelarsi migliore degli americani.Perche’ a quel punto “Peppa per Peppa me tengo Peppa mia”.E’ per questo che non sono così drastico nel dire ” annatevene affancul*.Con questo non è che li difendo, anzi, ma la paura di finire dalla padella alla brace c’è. Non vorrei poi rimpiangere le due finali (quasi tre) europee. È come quando si ha un lavoro che non ci soddisfa pienamente, ma se ci si presenta l’occasione di cambiare ci facciamo assalire da mille dubbi, nel timore che si possa andare a finire peggio. In conclusione non mi sento di dire “speramo che se ne vanno, perché tanto, peggio di così nun se po’” perché credetemi peggio di così si può eccome (vedi gli sbiaditi). Ma, allo stesso tempo, sono consapevole che anche meglio di così si può (eccome se si può). Praticamente ci troviamo in una situazione, talmente confusa, che non so più cosa pensare.

  24. L’unica cosa che m’interessa veramente è quella di poter avere una Roma competitiva che possa ambire ai massimi risultati, ai trofei più importanti invece di sentire sempre le solite chiacchiere e poi all’atto pratico arrivano sesti e settimi posti.
    Sarebbe stata una gran cosa se Viola e Sensi fossero stati ricchi come i Friedkin, quando il fair play finanziario ancora non c’era, oltretutto tifosi, avrebbero vinto più di quanto hanno vinto e Sensi nel 2001 per fare quella squadra forte non si sarebbe svenato dilapidando un patrimonio perché avrebbe avuto molti più miliardi a disposizione.

  25. Siamo stanchi delle no parole, ma siamo stanchi delle promesse non mantenute, stanchi di finti progetti della grande Roma, in poche parole stanchi di essere presi in giro. La Multiproprieta’ va bene per chi ha i soldi e loro ne hanno tanti. Qualcuno mi diceva un po’ di anni fa’ prendi una cosa sola ma falla bene da li’ parti poi acquisisci…. altre possibilita’ economiche, ma se hanno miliardi per gli investimenti nel cinema nelle auto negli aerei, cosa rappresenta l’aquisizione di ben 3 societa’ di calcio per il momento ? Fra 10 anni si faranno un campionato europeo “Friedkin” ? Altroche’ la Supercoppa ! Scusate ma non mi fido…questo e’ il 4 anno che sono qui , non posso dire che non hanno fatto niente….hanno ampliato Trigoria, mandato via un po’ di gente che non serviva bravissimi come tagliatori di teste, presto faranno lo stadio ma la cosa principale la squadra? Sicuramente dopo l’ acquisto dell’Everton faranno il solito comunicato per iscritto con le promesse effimere e assicurazioni di fare una grande squadra per vincere e il solito Daje Roma ma adesso pure daje Everton….oddio mi sono perso qualcosa….si aspetto chi acquistera’ un giorno la mia squadra del cuore sicuramente avra’ per forza tanti soldi ma deve stare a Roma e deve essere romano e parlare lo stesso linguaggio dei tifosi e deve stare insieme alla squadra tutti i giorni andare agli allenamenti e sentire e vedere con i propri occhi cosa succede li’ insomma si dice testare la temperatura e se serve fare la voce grossa ma poi “parlare” con noi non lo puo’ fare solo l’allenatore tutto qui. Ultima cosa hai tifosi dell’ Everton fare la fusione con la Roma non gli sta bene sono gia’ sul piede di guerra .

  26. Il calcio inglese è il più importante, il più seguito è il più ricco del mondo. La finanza mondiale passa per Londra. Sono americani, quindi culturalmente ragionano all inglese. Non c’è un motivo per immaginare l Everton al servizio della Roma. Se proprio deve essere, sarà la Roma a fare da succursale. Il punto è un altro. Ma noi ci sentiamo ancora capitale di qualcosa? A parte i primi piatti e il Colosseo, la più famosa rotonda stradale dell universo per come è organizzata la circolazione, pensiamo di esprimere qualche eccellenza? I Friedkin, giustamente, vogliono sedersi al tavolo della Premier. Anche con ina squadretta disastrata. Che gliene importa, eventualmente. della Roma?

  27. Per la Roma può essere una buona notizia solo se significa che la cederanno a qualcuno più interessato a farla vincere, altrimenti non ci aspetta nulla di buono. Al di là delle dichiarazioni di facciata, è ovvio che le loro risorse si concentrerebbero maggiormente su un campionato più ricco e visibile del nostro e che l’everton avrebbe la priorità su tutta la linea.

  28. Solo per informazione per tutti i tifosi ben pensanti, la As Roma stava fallendo fino a qualche anno fa, non c’erano compratori come non ce ne sono ora, i Friedkin ci hanno salvato dal fallimento e dalla scomparsa definita dal grande calcio per almeno 10 anni. Quindi finiamola.con questo piagnisteo, accontentiamoci di stare tra le prime sei d’Italia, per 60 anni siamo stati sul lato destro della classifica.

  29. Sono d’accordo con Stefano 1966.
    Però mi chiedo, se poi i tifosi comunque vada, qualsiasi cosa faccia o non faccia la proprietà riempiono lo stadio, e comprano almeno tre abbonamenti etc, io che sono il proprietario uso la mia merce come meglio credo anche perché chi genera il capitale che io sfrutto è dipendente dalla sua passione e vuole solo vedere la sua squadra del cuore, ed io capitalista speculo su questo. E lo dico essendo il primo dipendente fracico della Roma.
    Alla fine aspettiamo tutti il fischio d’inizio della prossima partita

  30. Comunque è un normale, consueto e usatissimo “business model”, come quello del City Group e del Qatar Sports Investments.
    Vi converrebbe Smetterla di andar dietro a radiolari e giornalari che fanno fatica anche a parlare un italiano base e non hanno la minima conoscenza del mondo.

  31. Quasi tutti dite che è un purciaro, ma uno che spende in quattro e quattrotto 600 MILIONI DI EURI tanto purciaro non mi sembra che sia, anzi!
    In una classifica fatta alcuni mesi fa risultava essere di gran lunga il presidente più ricco della serie A.
    Comunque mio parere personale, preferisco un presidente così ad un Lotito qualunque.
    Un consiglio a tutti voi : fateve meno pippe mentali e pensate solo a tifare la Roma.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome