Ghisolfi, casting per l’attacco: spuntano Konaté e Riquelme

19
518

ULTIME NOTIZIE CALCIOMERCATO ROMA – Prosegue il casting di Florent Ghisolfi per l’attacco giallorosso. Il ds sta scandagliando il mercato estero alla ricerca delle occasioni migliori e dei profili su cui affondare. De Rossi ha chiesto un attaccante e un esterno sinistro, e su quei due ruoli l’ex Nizza sta lavorando da giorni.

Se per l’ala il sogno resta Chiesa, con cui però ogni discorso è rinviato a dopo l’Europeo, per l’attaccante la Roma deve cominciare a muoversi con tempestività. Persi Lukaku e Azmoun, tornati alle rispettive basi al termine del prestito, la squadra può contare al momento solo su Tammy Abraham (Belotti e Shomurodov sono fuori dal progetto). Ma anche l’inglese è tutt’altro che certo di restare.

Per questo Ghisolfi sta accelerando sul profilo dell’attaccante. I nomi si susseguono all’impazzata: nelle ultime ore è tornato in voga Alvaro Morata, che si è proposto anche ai giallorossi. Attaccante esperto e di sicuro rendimento, che però ha costi importanti soprattutto per lo stipendio: la Roma ha fatto sapere all’entourage del calciatore che per poter intavolare un discorso, il giocatore dovrà accettare un taglio dell’ingaggio.

Ma è soprattutto sui giovani che Ghisolfi si sta muovendo. E oltre a Samu Omorodion, che il continua a essere tenuto d’occhio, c’è anche il profilo di Karim Konaté del Salisburgo a stuzzicare la fantasia del sf francese. Per età (20 anni) e costì (35 milioni) è un profilo simile a quello del centravanti dell’Atletico: Konatè ha realizzato ventidue gol in quella che di fatto è stata la sua prima esperienza completa in prima squadra.

Nella lista degli attaccanti seguiti da Ghisolfi si iscrive anche Rodrigo Riquelme, 24 anni, anche lui di proprietà dell’Atletico Madrid. In questo caso però parliamo di un esterno d’attacco più che una prima punta. La scorsa stagione ha giocato 34 partite con 3 gol e 5 assist: può essere un piano B nel caso in cui la pista Chiesa non dovesse concretizzarsi.

Fonti: Corriere dello Sport / Gazzetta dello Sport / Gianlucadimarzio.com

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteEverton, Friedkin vicini all’acquisizione del club. Nelle prossime 24 ore la decisione dei texani
Articolo successivoBove e Zalewski, ecco il tesoretto Roma: i due giovani pronti a salutare

19 Commenti

  1. Tutte ipotesi giornalistiche, come si chiedono informazioni su in giocatore subito scrivono di un potenziale acquisto, da perfetti giornalai senza costrutti. Tracciare profili e richiedere di confermare un costo é una cosa, comperare é un altra. Vedrete il seguito sulle simulazioni di ChatGPT4o per i piú fantasiosi.
    Sono convinto che si punterà su giovani con potenzialità a costi coerenti, questo non lo dico io, ma la legge degli investimenti americani, che finora sono andati avanti deprezzando il capitale coi prestiti e instant Teams blasonati, ma credo che abbiano imparato la lezione. Se non lo hanno fatto cambieranno pure Ghisolfí.
    Speriamo bene per tutti noi che tifiamo Roma da quando siamo piccolini e le abbiamo viste quasi tutte, pure la lotta per non retrocedere con Brunetto sostituto allenatore.
    Sempre Forza Roma e un caro saluto a tutti voi da un vecchio CUCS che ormai vede lo stadio in TV.

  2. La Roma, per fare quello che ha annunciato di voler fare, non deve comprare i giocatori dall’ Atletico Madrid, deve comportarsi COME l’ Atletico Madrid, scovando i giocatori prima degli altri e lanciarli, per poi rivenderli alla bisogna.

    • E quando mai l’Atletico Madrid lo ha fatto? Questo è un compito portato avanti da squadre come il Salisburgo o il Lipsia, altro che Atletico, che ogni volta che si muove spende una barca di soldi.

  3. i grandi giocatori sono inarrivabili economicamente e poi non ne basterebbe certo uno……quelli buoni aspettano le grandi squadre(la Roma lo è solo per noi )…..quando i giochi saranno fatti i procuratori cominceranno a scalare e ci saremo anche noi.Bisognerebbe scegliere bene fra le promesse e anche qualche parametro sicuro…. per questo ci si deve fidare della società e non solo criticare visto che non siamo ” espertoni “.Noi ora siamo un “Bologna” che però dovrà confermarsi…..poi si potrà evolvere essendo Roma.

  4. Voglio fare una domanda rivolta a tutti : ma secondo voi, visto che i ” muti” non parlano, non dicono nulla su tutto, ancor più sulla campagna acquisti e cessioni , vi sembra logico e normale questa valanga di annunci di ogni tipo che ci rompe i timpani ogni giorno??? Secondo voi DDR il DS e Lina , spargono al vento ogni notizia? A me sembra comunque una operazione di disturbo continua, ai danni della as Roma. Nulla più!

  5. Visti i costi proibitivi addirittura di giovani profili pure semisconosciuti anche in campionati non prestigiosi,facciamo una cosa: curiamoci bene la nostra canterà facendo scouting solo coi ragazzini di buona prospettiva,con una rete di osservatori ultra competenti ,almeno ci costano poco e a questi di tanto in tanto si affiancano alcuni giocatori esperti discreti a parametro zero.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome