Fallo ancora

54
1091

AS ROMA NEWS – “Dobbiamo vincere, con o senza i gol di Dybala e Lukaku“. Daniele De Rossi traccia la strada e prepara la Roma a una partita da brividi, davanti a un Olimpico da record: saranno oltre 67mila i tifosi che riempiranno gli spalti, sfruttando l’assenza dei supporter olandesi per colorare di giallorosso tutto lo stadio.

Il Feyenoord, sempre battuto negli ultimi scontri diretti, recupera tre pedine fondamentali (Geertruida, Timber e Gimenez) e sogna la vendetta proprio in casa della Roma. Pellegrini e compagni partono con un leggero vantaggio, avendo pareggiato la gara di andata in Olanda, e stasera gli basterà vincere con un qualunque punteggio per volare agli ottavi e far piangere di nuovo il Feyenoord.

Entrambi gli allenatori però si immaginano una gara equilibrata, molto combattuta, in bilico fino all’ultimo: l’anno scorso un gol di Dybala nel finale fece impazzire l’Olimpico e portò i giallorossi ai supplementari, dove poi la squadra non diede scampo agli olandesi. Anche stasera gli extra-time sono un’ipotesi verosimile visto che non esiste più la regola dei gol realizzati fuori casa.

De Rossi ha il vantaggio di una panchina lunga: tutti recuperati, anche Ndicka torna a disposizione del tecnico. Ormai si avvicina anche il rientro di Abraham, l’attaccante su cui la Roma ha intenzione di puntare forte una volta tornato in campo. Nel frattempo però dovranno essere Romelu Lukaku e Paulo Dybala i due giocatori chiamati a fare la differenza, specie in partite come queste. Dove il brivido del dentro o fuori rende tutto più speciale.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Articolo precedenteSLOT: “Abbiamo imparato la lezione dal passato. Partita alla pari, dovremo essere bravi per eliminare la Roma”
Articolo successivoDe Rossi si affida ai migliori per battere il Feyenoord. Ma anche la panchina sarà decisiva

54 Commenti

    • Oggi è una partita importantissima:
      1) per noi per andare avanti nell’unica competizione rimasta che ci può portare un trofeo. Anche se alcuni nei giorni scorsi dicevano che la partita importante era quella col Frosolone, è stasera che non si può non vincere.
      2) per Danielino che deve scacciare definitivamente il fantasma Mourinho. Se vince stasera il portoghese sarà un pò meno nei cuori dei tifosi e lui acquisterà parecchio credito. Se perde si tornerà a dire purtroppo che quello era un allenatore vincente e DDR un pivellino.
      In ogni caso FORZA ROMA!

    • @Rod, riguardo al punto 2, io spero sempre che ci sia la maturità giusta per tenere in conto che fare paragoni è davvero prematuro, che non sono due partite europee a poter permettere di dire che DDR è scarso. aniele è arrivato in corsa e una partita si può perdere per mille motivi. Spero che si porti nel cuore Mou per quello che ha fatto in coppa, per me non esiste nessun fantasma, esiste che c’era una situazione problematica che è stata risolta in un certo modo, condivisibile o meno, e adesso però forza tutta DDR.

    • fare paragoni tra DDR e Mou è un’ aberrazione perché per palmares, panchine e esperienza sono pochissimi gli allenatori che possono competere con Mourinho che però sappiamo che sulla nostra panchina non è andato tutto bene come tutti immaginavamo appena arrivato.
      Ora a Daniele va ricosciuto il coraggio di cambiare volto ad una Roma attendista e quello di metterci la faccia tutte le volte ( come ha sempre fatto anche da calciatore)
      Io spero che diventi il nostro nuovo Mourinho in quanto a palmares ma non capisco tanto astio per un allenate così titolato, che per demeriti suoi e non, ha potuto solo in parte darci delle soddisfazioni , io lo ringrazio e tiferò sempre di più DDR .
      SFMROMA

  1. E’ vero che spesso i campioni fanno la differenza, e loro due lo sono, ma dopo le ultime partite ho qualche dubbio che possano ancora farla, perlomeno ora e chiaramente spero di sbagliarmi.
    Io credo per stasera sia importante la preparazione della partita con gli attori giusti e motivati, ognuno nel suo ruolo e con meccanismi più automatici possibile e con tanto coraggio nelle scelte di DDR.

  2. Spesso l’importanza della partita ha contratto i nostri giocatori, bloccandoli mentalmente o inducendoli a passaggi sbagliati, a me sembra cha Daniele non la consideri una possibilità. Infonde tutta la sua determinazione alla squadra. Il gioco c’è, giocatori buoni li abbiamo… quindi che sia una grande partita FRS

  3. Questa mattina, subito dopo aver pubblicato un semplice commento come tanti altri qui dentro, ho notato che sia al mio post che a quei due /tre sopra di me avevano subito inserito due spolliciate verso il basso. A me non interessa avere pollici a favore o a sfavore, non mi sento un uomo migliore o peggiore per questo. Si sta in un sito dove si condivide la stessa passione, punto. Ora questi due spolliciatori versi seriali che siano della lazio dico loro che senso ha vivere nello squallore? è triste non avere una vita propria e l’unico sussulto di vita ottenerlo creando danno (anche se infinitamente piccolo) agli altri o se sono sostenitori di Mou, non cambia. Mou ci ha dato due finali e grazie di questo, ma anche un non gioco esasperante, la vita è fatta di congiunture, se a volte non si collegano si perde il filo, forse è successo questo a Mou, uomo fico, un condottiero ma forse il terreno gli si è sgretolato sotto al di là dei propri valori. Quindi non serve nè accusarlo nè starlo a rimpiangere, serviva aria nuova e così è stato ed oggi c’è qui un Daniele che se la sta battendo al massimo per risollevare le sorti della Roma. Campiamo sereni che non fa male a nessuno

  4. Ho un solo grande timore: Lukaku; spero vivamente che oggi torni il cecchino di qualche mese fa. Comunque sono ottimista per stasera, Danielino comunque sa trovare soluzioni alternative come ha già fatto a Frosinone.
    Daje Roma!

    • comunque Romelu si tira dietro mezza difesa anche quando gioca da 5, al momento non possiamo permetterci il lusso di non schierarlo.

    • Ricordiamoci e subito dopo scordiamoci chi ci ha fatto alzare al cielo l’unico trofeo europeo che abbiamo nella nostra gloriosa bacheca piena zeppa di coppe e di scudetti.

    • Buono Puzzone che te rimbrottano subito, dicendoti che l’aver alzato un Trofeo Europeo non conta un caxxo. Per loro Mourinho è un allonatore finito. Lo denigrano continuamente senza però mai citare tutti gl’impicci, gl’imbrogli e le angherie che abbiamo subito in Campionato. Per loro simili nefandezze (che ci son costate una marea di punti, squalifiche architettate a tavolino e una Finale Europea persa a causa di un arbitraggio infame) non contanto. Su una cosa ti dò ragione: Sulla nostra panca adesso siede un nuovo mister, quindi Forza Ddr, Forza Roma!!!

    • Ricordiamoci e subito dopo scordiamoci, che quel trofeo l’ha vinto anche il pluridecorato West-Ham e che quell’altra finale europea la perse con furti analoghi anche lo special nessuno Ottavio Bianchi.

    • Mi godo il trofeo europeo, però per onestà intellettuale va detto che di quel torneo eravamo la squadra più forte, anche la Fiorentina, squadra inferiore a noi è arrivata in finale, questo non per denigrare il trofeo ma eravamo i favoriti. Lo scorso anno invece è stata una grande cavalcata, con il miglior sorteggio possibile siamo arrivati in finale poi rubata. Però abbiamo fatto il nostro, il problema è stato non fare il nostro anche nel campionato.

    • Lo ricorderò e lo ringrazierò per sempre per la Coppa vinta ( finora, pur avendo una veneranda età, ho visto alzare solo Coppe Italia e poco più) e per le grandi emozioni provate. Spalare fango senza un minimo di riconoscenza è ormai lo sport nazionale in qualsiasi ambito. Mala tempora currunt

    • Caro Persival, solo ai laziali ed ai cesaroni ho sentito sminuire la conference e dire che è una coppetta, per quanto mi riguarda è un trofeo europeo che va ad impreziosire la bacheca, abbastanza scarna, dell’AS Roma. Detto questo speriamo in una vittoria stasera per poter continuare ad andare avanti in Europa… Grazie José daje Daniè.

  5. Negli articoli vedo troppa sicurezza, come se avessimo già vinto, ma questa sera non sarà una partita facile. Ho fiducia in DDR sul fatto che saprà motivare a dovere i giocatori, perché gli olandesi dopo la finale persa e l’eliminazione in EL dello scorso anno non verranno a passeggiare, ci vorrà concentrazione dal primo all’ultimo minuto

    • Dei tanti nickname questo è il migliore, tieni questo. E sopratutto evita per piacere di usare ancora quelli di glorie giallorosse.

    • Sakura: nessun nemico, tranquillo. Prima di parlare delle coscienze di chi non conosci magari prova a scendere dal piedistallo. Nel frattempo io tifo Roma e mi diverto con le vedove, win-win.

    • Qui se vi è uno che deve scende dal piedistallo quello sei te. Continua pure a scanzonare nella penombra. De persona, sei n’altro che scapperebbe al volo

    • Tu senza alcun motivo mi accusi di manie di persecuzione, di coscienza sporca ecc. ecc. poi sono io che scanzono e che dal vivo scapperei. Ti rendi conto di quanto tutto questo è ridicolo ?

  6. Che si possa vincere il trofeo mi sembra improbabile anche se ci spero come sempre , però oggi si puo e si deve vincere non fosse altro per sfancu…. il pelato olandese per la 3° volta , la tensione è già alta , quindi si inizia con le solite procedure scaramentiche :), quindi vincere non lo so ma una nuova finale per dare un senso a questa stagione ci cadrebbe a pennello .
    Forzaaaaa

  7. che seratina stasera
    la tensione si percepisce
    serve la zampata del campione
    gli unici dubbi sono i terzini, per il resto la formazione è fatta

    Oggi conta solo il campo ma ci sono alcune situazioni che preoccupano a livello societario.

    I Friedkin non parlano, c’è questa pax romana, i giornalisti non fanno domande “scomode”, infatti qualcuno notava come le conferenze di DDR siano tutte uguali, con domande “banali”.
    Però ricordiamoci che siamo l’unica società senza DS, senza DG, molti incarichi sono ad interim come il capo della comunicazione, decine di dipendenti a cui non viene rinnovato il contratto.
    Non so voi ma a me questa situazione non fa stare tranquillo

  8. Dopo Frosinone non ho paura nè del liverpool e nemmeno del bayer leverkysen, figuratevi di questo feyenoord….. Si considera jimenez manco fosse messi, ma dai….. La Roma tra un mese potrebbe giocarsela con l’Inter, il mio enorme rammarico è non aver iniziato la stagione con DDR.
    Non vedo l’ora che inizi la partita, DDR mi ha restituito un entusiasmo e un’impazienza nel vedere la Roma che non avevo più da tempo.
    Grazie Roma e grazie DDR!!!💛❤

    • Dicevo la stessa cosa dopo le prime partite con Garcia e Iturbe sembrava volassero tantaera la velocità nelle ripartenze con Totti a lanciarli nello spazio poi arrivo il Bayer di Guardiola mi ricordo che ero sicuro dalla stadio che li avremmo presi a oallate ci rifilarono 7 fischi e tutti a casa,

    • Nando ma vuoi paragonare il bayern di robben, ribery, kroos etc etc del 2014 con questo feyenoord????
      ma dai sù….. ma sti olandesi in casa ce li divoriamo, con dybaka, lukaku e pellegrini li massacrato grazie al GIOCO di DDR!!!!

  9. per alzare la coppa si deve arrivare in finale e vincerla
    l’altro anno ci siamo arrivati ma l’ostacolo.piu grosso kon e’ stato.il Siviglia ma l’arbitro che tra l’altro in patria e’ stato contestato più di noi, da grandi club
    non dimentico arbitri che in semifinale delle coppe europee ci hanno tolto la possibilità di andare in finale o come quello (poi ha ammesso il suo errore) che ha trasformato la faccia del.nosyro difensore in un fallo di mano.trasformato.poi in gol dal rigore concesso ai nostri avversari
    penso che ne abbiamo fatto esperienza e’ ora di tornare a vincere un trofeo
    Ps la Conferance legue la devi vincere non basta arrivare in finale e fare bel.gioco servo vincerla se no son solo.bla bla bla e non.la vinci

  10. L’esito di questa partita dipende solo da quello che i giocatori chiave saranno in grado di metterci. Purtroppo con il Feyenoord bisogna correre molto e ad alti ritmi, serve fondo e scatto. Non sono qualità che contraddistinguono la Roma di questa stagione, ma speriamo bene. Forza Roma!

  11. Mi associo ai ringraziamenti che sono stati elargiti a DDR. Per quanto riguarda la fiducia o l’ottimismo, per mi natura, andrei cauto. La parola d’ordine questa sera secondo me è: CONCENTRAZIONE MASSIMA. Non cominciamo a parlare di rivali potenziali per la coppa perché non è il caso. Molto semplicemente. Un tempo dopo un altro ed una partita dopo l’altra. Poi si vedrà cosa accade. Testa bassa e pedalare.

  12. L’importante è non cadere nelle provocazioni che sicuramente loro avranno architettato. Anzi se possibile dovremmo essere noi a cercare di farli innervosire dato che abbiamo anche il pubblico a favore. Per il resto comincio a fare gesti apotropaici contro coloro che già cantano la canzoncina di Tirana. Occhio che se non siamo concentrati rischiamo di brutto. Quindi massima concentrazione e giochiamo come se fosse una finale.

  13. C’è poco da prendere in giro Sop, tu come tifoso sei abbonato? molti di quelli che canzoni lo sono e vanno a tifare allo stadio e hanno sacrificato parte del reddito per la nostra Roma
    e continuano a sperare che vinca tutte le partite e sono contenti della Coppa Conference, che vinca dei trofei, non che partecipi per fare solo bella figura. Io sono uno tra quelli.
    E quando questi signori ti chiedono un confronto personale tu ti ritrai timoroso che un romanista che frequenta la Curva possa picchiarti, ma quando mai un tifoso si sporcherebbe le mani con te?
    Magna e dormi sereno e continua ad odiare chi ha arricchito la bacheca della Roma di un trofeo, se questo non ti crea un rimorso di coscienza.

    • I due pollici verso (al momento eh!) sono quelli che hanno la bacheca piena di trofei…beati loro…ma io mi tengo stretta stretta la mia Roma!!! 😉

  14. I due pollici verso (al momento eh!) sono quelli che hanno la bacheca piena di trofei…beati loro…ma io mi tengo stretta stretta la mia Roma!!! 😉

  15. Il paragone con Mou ci sta ma lasciamo spazio Daniele, che di Roma permettete ne sa molto di più. Lui è un vero romanista dalla nascita, oltre al fatto che si sta dimostrando un buon allenatore. A Mou però si possono rimproverare tre campionati da sesto\settimo posto.
    De Rossi rimarrà sempre nella storia della Roma, ci è sempre stato, Mou solo per due anni e mezzo. Ha vinto 26 trofei, ma era lecito aspettarsi molto di più in campionato.
    Di emozioni ce ne ha fatte vivere tante, ma mai quanto quello che ha dato Daniele per questa maglia.
    Inutile dire che se De rossi avesse fatto tutta la stagione così adesso saremmo messi meglio sicuramente. Bisogna guardare anche alla realtà. Con lui gli aspetti più tattici e calcistici sono stati ignorati; invece ha dato spazio alla sua egocentricità.
    E poi per quelli che parlano di comunicazione De Rossi mi sembra che stia facendo molto meglio di lui.
    FORZA AS ROMA FORZA DANIELE

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome