Feyenoord, Kocku: “La Roma? Abbiamo pensato subito che volevamo vendicarci”

37
1578

NOTIZIE AS ROMA – Orkun Kocku, capitano del Feyenoord, ha parlato in conferenza stampa prima del big match di campionato contro l’Ajax in programma domani alle 14:30.

Il numero 10 turco ha parlato anche del sorteggio di Nyon, che ai quarti di Europa League ha messo di nuovo di fronte Roma e Feyenoord:

“Stavamo pranzando e abbiamo visto che l’avversario sarebbe stato la Roma. E allora la sensazione è stata subito quella di volersi vendicare. All’epoca eravamo molto vicini. È sicuramente un bell’appuntamento”.

Articolo precedenteMatic verso il recupero per il derby, oggi il test decisivo
Articolo successivoLau (Pres. Associazione tifosi Feyenoord): “Trasferta vietata a Roma? Si giochi su un campo neutro. Un vantaggio aver pescato i giallorossi”

37 Commenti

  1. Mi raccomando: dovete essere così rosiconi da non capirci nulla!!!
    2 rossi subito e via…..
    Troverete pane duro!!!
    FORZA ROMA

  2. Dai termini che usano gli olandesotti, soprattutto a Rotterdam sarà una battaglia come in terra Ispanica. Cercheranno di vendicarsi in tutti i modi leciti e illeciti. Sicuro che alla fine di Rotto c’avranno solo erkulo.

    • Cinzio, perchè getti benzina sul fuoco ? Hai qualche nostalgia ? Ora siamo in democrazia e con tutte le sue storture ancora non c’è di meglio.

    • che te frega? secondo le tue illuminazioni è meglio uscire .tanto la Roma non conta nulla

  3. Ma queste dichiarazioni provenienti dai calciatori che “urlano” vendetta, come quegli altri che volevano fare la “tempesta perfetta”… poi ci stupiamo se anche tra due tifoserie “neutrali”, ci sono stati scontri e disordini… Non sarebbe il caso di abbassare i toni a partire proprio dai calciatori?

    • Forse vi sfugge il significato del termine “agonismo”…
      Nella competizione, l’avversario lo devi “sconfiggere”, “battere”, “eliminare”. Metaforicamente parlando, si tratta della trasposizione della “lotta”, della “battaglia”, della “guerra” nel contesto sportivo, che prevede il rispetto di regole scritte e condivise e che al termine del “combattimento”, tra avversari ci si stringa la mano. Il terzo tempo del rugby, è un classico esempio di ciò che sto dicendo.
      Se ci scandalizziamo per il linguaggio usato da Kocku (che poi è lo stesso che usano i nostri e che usiamo noi) facciamo solo un esercizio ipocrita.
      Memorabili i discorsi pre-match del mitico Cassius Clay, andateli a riascoltare…

    • Ciao Kava, forse è proprio che a me NON sfugge affatto il termine agonismo, inteso come una sana competizione leale da parte di sportivi… tutto ciò che hai elencato tu, la sconfitta, la battaglia, addirittura l’eliminazione anche se confinati al contesto sportivo, sono concetti che dovrebbero contraddistinguere il solo tifoso. Quando poi si trascende dal concetto (parole) ai fatti (guerriglie urbane) si passa nel campo dei violenti. E’ proprio secondo il mio concetto di sportività, che gli attori principali non dovrebbero aizzare gli animi dei facinorosi. Nessuno nega che gli avversari vadano battuti sul campo, ma non è che “pubblicizzando” la voglia di rivalsa o non pubblicizzandola, si pensi che qualcuno regali qualcosa all’avversario…

    • Il mitico Cassius Clay… il quale oltre a rifiutare il servizio militare perché contrario all’obbrorio americano in Vietnam, decise di dismettere il nome affibbiato alla sua famiglia da sfruttatori di schiavi razzisti e adottó quello di Mohammad Ali, tanto per dirne una.
      “we came in chains!…”

    • …per poi farsi spennare dai Fratelli Musulmani al posto degli schiavisti razzisti.
      Come dire, dai nemici mi guardo io, dagli amici…

    • Probabilmente ha detto rivincita e hanno tradotto vendetta che con l’agonismo e le metafore bellicose del calcio non c’entra nulla

  4. invece noi pensiamo a giocare per vincere
    non mi dispiacerebbe gia’ in casa loro
    volemo qualificarci anche noi ma guarda un po’

  5. Mettendo le cose in una prospettiva più semplice, pescando il Feyenoord abbiamo pescato la penultima squadra disponibile (tra le 8 arrivate ai quarti) per Ranking Uefa.

    E mi consolo di non aver pescato l’ultima (l’Union SG, 88°) con l’essere finiti nel lato ‘maneggiabile’ del tabellone, vale a dire di aver lasciato dall’altro lato le prime 2 (UTD, 7° e Juve, 9°), la quarta (Siviglia, 17°) e la sesta (Sporting, 33°).

    Nel nostro lato noi siamo la prima squadra per Ranking (10°), seguiti da Leverkusen (24°), Feyenoord (34°) e Union SG (88°).

    E ogni altra considerazione (vendette, rivincite, cabala, etc.) francamente mi fa un baffo.

    Poi, vabbè, bisogna giocarsela e vincere non è mai facile. Ma questo, sono sicuro, Mourinho lo sa benissimo…

    Ciao a tutti.

    • Che poi porta di un bene questa storia delle vendette…vedi noi con ManUtd e Liverpool.

  6. Anche noi pensavamo di vendicarci con il Liverpool, ma come spesso capita il detto: contro la gorza la volontà non conta.
    Forza Roma

  7. Te devi da mette n coda… pure noi se volevamo vendica’ (calcisticamente parlando, ovviamente) cor liverpool, er manchester, er sevilla e l inda ma ce annata sempre male… poi come se dice… non c è 2 senza 3…👋

  8. “….stavamo mangiando e mi è andato un boccone di traverso.”
    Ritorno a Roma sarete storditi dall’Olimpico. Daje Roma DAJE!💛❤️

  9. Sono andato su un forum di tifosi del Feyenoord e la maggioranza è convinta di aver preso la squadra più debole delle 8 , pensano che siamo inferiori alla Lazio che ha perso contro l’Az e quindi faranno una passeggiata di salute contro di noi. Meglio così. Low profilo, facciamoli parlare .

  10. Pensando a quanto finora siamo stati randellati dai macellai di turno (Karsdorp l’ultima vittima), sinceramente ho un po’ di paura per eventuali entratacce che questi… non dico cosa… potrebbero farci durante le due partite.
    Penso di essere sempre stato uno che concedeva il beneficio del dubbio, ma questi olandesi mi sembrano un gruppo ed una tifoseria tossica, percepisco troppo odio. Non mi aspettavo tanto astio manco dai piccioni, chissà a cosa è dovuto tanto rodimento… e non è roba nuova, il classico esempio è la Barcaccia, ma ricordo anche la banana gonfiabile lanciata alla Freccia Nera… insomma, avrei capito l’astio dopo la finale persa, ma che ca c’hanno in testa per aver avuto questo astio fin da subito?
    Mah, altro che venire a Roma… TSO immediato! Questi non stanno bene con la testa.

  11. Ma certo, pure abbiamo sempre voluto vendicarci del Liverpool e del 7-1 di Manchester senza purtroppo mai riuscirci.
    Questa può essere l’occasione che invece di finire solo 1-0 per noi, possa finire con uno scarto più ampio ed il Feyenoord ha già versato lacrime amare 2 volte su 2 e non c’è 2 senza 3.
    Li butteremo fuori ancora una volta.

  12. E’ cominciata la sagra delle teste di ca22o. Questo non vuole la rivincita si vuole vendicare. Ma andasse a quel paese!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome