Follieri: “Comprare la Roma sarebbe un grandissimo onore, ho tutte le risorse per farlo. Friedkin pronti a vendere solo se non si farà lo stadio”

188
6650

AS ROMA NEWS – “Comprare la Roma sarebbe un onore e un grande investimento: se la proprietà decidesse di vendere la squadra, sarei pronto a trattare”. Parola di Raffaello Follieri, uomo d’affari che esce oggi allo scoperto dalle pagine de Il Sole 24 Ore (A. Platerotti) .

“La realtà dei fatti è questa: ho avuto due incontri a Londra con Ryan Friedkin, il primo nel dicembre 2022 e il secondo nel marzo scorso. Ho manifestato il mio interesse sulla squadra, ma il gruppo americano è stato chiaro: venderà solo se il nuovo stadio di Roma non sarà costruito.

La possibile cordata Follieri-sceicchi sauditi era emersa nei giorni scorsi da alcune indiscrezioni trapelate dallo staff della Roma, ma il finanziere nega ogni ipotesi: “Ho tutte le risorse necessarie per far tornare la Roma italiana”.

Obiettivo del finanziere, che ha definitivamente archiviato tutte le controversie giudiziarie sulla gestione di un fondo in America, e dal 2012 è tornato a investire in Europa, è ora quello non solo di vendere terre rare in Italia, ma di lanciare la prima piattaforma digitale di scambio su questi metalli con base a Ginevra.

Tra terre rare e palloni, insomma, le risorse da investire non gli mancano. Alla base del tesoro accumulato da Follieri, ci sono infatti alcuni importanti investimenti industriali realizzati in partnership con alcuni membri della famiglia reale saudita. Tra questi, ci sono la Follieri Energy SA (energie rinnovabili e servizi) e la Blu Lion Shipping, una compagnia navale con oltre 220 maxi-petroliere e una posizione di leadership nel trasporto dei carburanti.

Fonte: Il Sole 24 Ore

Articolo precedenteLe date di Follieri: gli incontri con i Friedkin e la sua voglia di Roma
Articolo successivoTournée Roma in Asia, ecco le prime amichevoli: il 26 luglio col Tottenham a Singapore. In Corea con Wolverhampton e Incheon

188 Commenti

    • Il pidocchioso Pallotto se ne è andato dopo che non gli hanno costruito lo stadio, nè più nè meno di quello che farebbe l’idolo Dan, ed in più aveva contro Totti/Malagò che in pratica a Roma è mejo che smammi. Comunque il pidocchioso al terzo anno arrivò secondo ed in Champions e lo fece poi per molti altri anni. Attendiamo fiduciosi che l’idolo Dan faccia lo stesso quest’anno e non ci releghi per l’ennesimo anno a squadretta da 6/7 posto alla stregua di una Fiorentina semifinalista di Conference.

    • No, questo i soldi ce li ha, Pallotta c’aveva il ristorante a Boston.

      Detto ciò, non mi pare molto raccomandabile. Ho letto che è stato coinvolto in alcune truffe, poi….due parole: “finanziere”, “ginevra”. Insomma, non mi piacciono.

      E poi va detto che la proprietà americana è salda, e che ha investito molti soldi, troppi per poter pensare di venderla dopo tre anni. Aggiungo…la loro costante presenza mi fa pensare il contrario.

      La butto li…e se quello di Follieri fosse un “favore” verso i Friedkin, per mettere pressione sulla politica per costruire questo stadio?

    • Zitto, Andy. Nun je tocca’ er pidocc…ehm.. er broccolaro, senno franco e le vedovelle te se magnano!
      😂😂😂🍷🍷🍷🍗🍗🍗🍗

    • Franco65 te sfugge che questi hanno vinto dopo 13 anni un trofeo europeo che in bacheca non c’era….ma tante altre cose te sfuggono….

    • In questi giorni AdL lo spocchioso presidente dei partenopei parla di scudetti non vinti per la disonestà degli altri. Pallotta potrebbe dire la stessa cosa. La Roma negli anni dei trionfi sabaudi è arrivata 3 volte seconda. In troppi non ricordano che lui ha mollato la Roma quando ha capito che per lo stadio, che riteneva come i Friedkin vitale per l’espansione del club, lo stavano prendendo in giro con il sindaco in testa. Pallotta poteva fare meglio ma anche se non ha vinto è ancora il presidente che ha portato a ripetizione a giocare in Champions.Non ha avuto fortuna.

    • Franco, i “molti altri anni” di Champions sono tre. Nel 16/17 siamo stati eliminati ai preliminari e abbiamo fatto l’EL fino ai quarti, dove siamo usciti col Lione.
      Peraltro, tranne la ben nota e magnifica cavalcata del 2017/18, in Champions non abbiamo fatto tutta questa gran figura, con i cappotti presi dal Bayern e dal Barcellona e la scoppola incassata dal Bate Borisov.
      Per due anni in coppa non ci siamo neanche andati. Il ranking Uefa lasciato da Pallotta era più basso di quello trovato in eredità da Rosella Sensi.

    • ancora che si paragonano il Friedkin Group, una multinazionale che opera in vari settori a livello internazionale e quer fusajaro morto de fame che se buttava nelle fontane?
      io sono veramente senza parole, eppure basta confrontare i due progetti per lo stadio, i Friedkin hanno in mente il solo stadio, quell’altro voleva costruire una città, uffici, centri commerciali e abitazioni, solo il 14% del cemento era coperto dallo stadio, insomma una speculazione di proporzioni planetarie, su quei famosi terreni del Parnasi di cui la banca aveva un credito da rientrare.
      infatti se ne annato lasciando una voragine spaventosa di debiti, senza vincere una beata mazza e con la multa di 400 euro ancora da pagare al comune per quel ridicolo tuffo, cioè avemo preso per il sedere Delio Rossi per anni dopo quel tuffo al gianicolo per il derby vinto e poi sto ”personaggio” ce viene dall’altra parte dell’oceano per fare il buffone?
      fate i bravi eh, er fusajaro de Boston coi Friedkin è come paragonare Fabio Junior con Rudy Voeller…

    • Riflessione …. il Nottingham forest promosso in premier ha ricavato con lo spareggio vinto 199, 2 milioni di euro … più di una vincente della champions league …. domanda .. ma non è che è tutto il calcio italiano molto pidocchioso ??

    • Io penso che noi non abbiamo gli elementi per giudicare quello che avviene intorno al mondo del calcio, perchè ci viene detto poco, come ci viene detto poco dai politici.
      Se è vero quel che dice questo signore i Friedkin effettivamente farebbero quello che fece Pallotta ed io non mi stupirei più di tanto.
      Quello che molti qui non capiscono è che c’è poco di romantico nell’interesse che il calcio esercita sui vari imprenditori. Tutti vogliono far soldi. Investono per rivendere al doppio. Punto.
      Noi siamo tifosi e ci mettiamo la passione, per tutti gli altri è un business. Forse per qualche allenatore e qualche calciatore c’è anche la passione, ma ripeto per la maggioranza è solo una professione ben pagata.
      Premesso questo dico quello che ho già detto, a me interessa poco di chi compra la Roma, mi basta riempire la bacheca di trofei.

    • Frà e qualcun altro avete vuoti di memoria,la Roma di Pallotta ha partecipato prima alla CL con una squadra eredita poi il plusvalenzaro ha incominciato a smantellarla non vincendo una ceppa,a no ha vinto un bonsai,la ceppa l’ha data a voi abbocconi 🙀

    • Quando ti passerà questo rancore verso la Roma, franco65, faccelo sapere, peggio di un laziale ahò.
      Forza Roma

    • Alberto, Pallotta è il presidente della Roma che ha avuto una squadra con 50 mln di debiti e l’ha lasciata con 325: questa è la misura del suo operato.

      Le fortune della Roma di Pallotta, nascono con un grande colpo di “fortuna”: il primo anno di Rudi Garcia, l’obiettivo sportivo era entrare in Europa League, ci siamo ritrovati in champions in modo inaspettato (proprio grazie ad alcune intuizioni del tecnico, Gervinho su tutti). Per non parlare della semifinale: quella Roma, prese 100 mln solo dalla coppa, altri 40 per l’accesso a quella successiva. Investimenti? 0, anzi, se non ricordo male saldo attivo in fase di mercato. E quella voce, di “spese generali” che hai più è passata inosservata.
      L’esegesi di Pallotta, risparmiatecela, vi prego. E’ stata una iattura.

      Che lo stadio sia importante, lo sappiamo tutti. Ma la differenza tra Friedkin e Pallotta è che i primi i soldi ce li hanno messi, il secondo li ha fatti sparire.

    • ora io mi immagino i texani regalare la Roma al primo che si presenta ,dopo tutto sommato avere creato una squadra competitiva, escluso il Napoli che neanche loro sanno come caz hanno fatto sto campionato fra il 2 e 6 posto ci sono 4 punti (paradiso e inferno) ,se ci mettiamo infortuni e pali ,un bel po’ di sfiga c’è l’abbiamo avuta ,ma siamo lì ancora lì,in più ci stiamo a giocare Europa League no come le quaglie che pur di salire di nascosto sul treno della Champions hanno rinunciato a tutto (PS manco questi sanno come sono lì più culo che anima!!!!) detto questo i conti si fanno alla fine ma finora la squadra c’è nonostante tutto!

    • Bello che sul forum ogni persona deve essere o il meglio del meglio o lo schifo più assoluto, via di mezzo non esistono.
      Pallotta è un affarista che è venuto a Roma per fare affari, non ci piove. Detto questo per lunghi periodi i suoi interessi sono coincisi con quelli della Roma e infatti la squadra è rimasta competitiva per parecchi anni. Una Roma competitiva facilitava il percorso stadio. Inoltre sarà anche stata una paraculata, ma col tuffo nella fontana continuo a pensare che un po’ di romanità e amore per i colori gli era entrata nella pelle, tant’è che litigava giornalmente con le radio, un presidente distaccato e lontano dalla squadra se ne sarebbe fregato di quelle quattro bertucce delle radio.
      Allo stesso modo i Friedkin stanno facendo bene, ma è ovvio che lo fanno per affari anche loro, chi pensa diversamente è un ingenuo. Non sono certo venuti dal Texas a buttare soldi nella Roma per amore dei colori giallorossi e der Cupolone. L’importante per noi, come sempre, è che i loro interessi coincidano coi nostri. Una Roma forte e vincente fa gli interessi loro e i nostri, fine della storia.
      L’ultimo presidente in Italia a buttare soldi per amore dei colori è stato Moratti. Un uomo d’affari straniero non verrà mai in Italia a buttare soldi per amore o noia, manco Commisso lo fa che è mezzo calabrese.

    • Sop, è fondamentalmente corretto e sensato quello che dici. Poi però ci sono delle differenze evidenti tra i personaggi Friedkin e Pallotta.
      Il secondo si trovò la Roma tra le mani in circostanze particolari, tramite una “gara” dai contorni poco chiari organizzata da Unicredit. La “vinse” a un prezzo che era circa la metà di quanto era trapelato nelle trattative precedenti nelle quali si parlava di circa 300 mln.
      Acquisì solo il 60% del pacchetto azionario e dei circa 70 mln di controvalore non sborsò nulla perché godette di un vendor loan da parte di Unicredit che finì per gravare sulle casse del club stesso. Credito acquisito poi nel 2014 dallo stesso Pallotta che divenne quindi creditore nei confronti del club di cui era presidente.
      In pratica Pallotta e i suoi soci divennero padroni della Roma versando circa 30 mln, la quota da loro dovuta per la successiva ricapitalizzazione. Abbastanza singolare ammetterai.
      Ogni perdita di esercizio è finita a debito contribuendo a generare la cifra finale di oltre 300 mln (dai 42 di partenza).
      La successiva partnership con Parnasi (chi mai glielo avrà presentato?) per la costruzione dell’impianto di TdV dovrebbe essere un indizio abbastanza probante per capire come e perché Pallotta sia arrivato a Roma. Un broker, un gestore di hedge funds, che da poco aveva appena liquidato il suo Raptor con la perdita del 35% del capitale da parte dei sottoscrittori (aveva esagerato coi subprime il buon James…).
      Insomma un tipo cooptato con uno scopo ben preciso che poi sappiamo come è andato a finire.
      I Friedkin non sono dei benefattori, ci mancherebbe, ma sono a capo di un gruppo industriale che fattura 12 mld di dollari l’anno. Hanno comprato la Roma con una trattativa privata, hanno versato un assegno di 199 mln di dollari e altri 600 ne hanno investiti per consentire al club di restare a galla.
      Per lo stadio investiranno soldi del gruppo, non sarà un “project financing” in cui la Roma sarà “the tenant” (affittuario) a tempo indeterminato.
      Si potrebbe proseguire a lungo, ma credo che già queste differenze possano essere ritenute valide per un confronto oggettivo tra i due personaggi.

    • Competitiva de che?
      Se era competitiva avrebbe vinto lo straccio di qualcosa in dieci anni.
      Invece era una squadra il cui unico obiettivo era il raggiunginento non della champions, ma dei soldi della champions.
      E per raggiungerlo deliberava di uscire regolarmente da coppa Italia e Europa league, competizioni che sarebbero state forest anche alla portata se affrontate come oggi, ma che al porcone in bermuda non interessavano.
      Come non interessano a lotito, e infatti cosi é bono pure lui.
      Unico input soldi champions + plusvalenze, tutto il resto subordinato.
      E giu de umiliazioni e onte storiche.
      Eh maaa seminale cor barsa aho!

    • zio Dan sei davvero encomiabile, spiegare così dettagliatamente la differenza a chi ancora non ha capito perché Pallotta è finito a fare il presidente della Roma, a uno che scrive che i texani non sono qui a fare beneficenza, come se questa cosa non fosse chiara già a chiunque sia dotato di intelletto…
      sottolineare l’ovvio e trascurare tutto il resto a cominciare da come e quanto hanno pagato la società i due gruppi che si sono succeduti alla guida della Roma, e basta così perché non vale davvero la pena se dopo tutti questi anni c’è gente che crede che il povero James Pallotta sia stato raggirato dalla politica romana e che se ne sia andato giustamente indignato per questo…

    • @Zio Dan: non intendevo dire che Pallotta e i Friedkin sono la stessa cosa, ma che tra “il peggiore presidente della storia” e “i salvatori della patria” ci stanno delle scale di grigio nel mezzo. I Friedkin pure loro se non realizzano i guadagni che si prefiggono faranno presto a fare le valigie e andar via, o a vendere la Roma al miglior offerente. Se Pallotta ha “sfruttato” conoscenze e “occasioni” buon per lui, è quello che fanno gli affaristi. A proposito, visto che sembri saperne parecchio, ti sei mai chiesto cosa sarebbe successo alla Roma se non subentrava lui in quella “gara” di Unicredit ? Se a te la risposta è chiara, ascolto volentieri.

      @unodepassaggio: una squadra che arriva cinque volte seconda in Serie A in dieci anni è competitiva, poi mettila come ti pare.

    • Follieri al massimo può fare la scalata del K2 a mani nude, che sarebbe più semplice della scalata alla Roma.
      Poi se non se po’ parla male neanche de Pallotta che c’ha venduto Allison, Salah e tanti altri senza risanare i debiti ma accrescendolì del centuplo .
      Che deve fa uno per poterne parlare male?

    • No Sop, competitiva è se compete per vincere qualcosa. Non se arriva seconda a 20 punti dalla prima senza mai avere avuto la minima chance.
      Altrimenti è competitiva pure la lazio di lotito.
      Mi dici la Roma di pallotta cosa e quando poteva vincere?

  1. Certo come no, te piacerebbe intrallazzare col nome di ROMA 💛❤️…..

    La ROMA 💛❤️è Na cosa seria…..
    I friedkin sono imprenditori Seri…..

    Magna tranquillo che lo stadio della ROMA 💛❤️se farà……

    Ma chi sei poi!?!? Il ciarrapico del deserto…..???

    • Cioe’ quello che fu scomunicato dal papa negli anni 30 per essere un ciarlatano. Ma che aria c’e’ a sangiovanni? Aria de m…. ?

    • Questo tizio è entrato in gioco sapendo ovviamente di non poter comprare la ROMA. È evidente quindi che il clamore provocato ha gli obiettivi di farsi pubblicità e di creare scompiglio e caos nella ROMA. La frase più importante è che friedkin venderà se non si farà lo stadio. Già è facile anticipare che il trio monnezza corsi-trani-balzani inizierà la tiritera “questo è come pallotta”. Una domanda logica tuttavia non sfugge: se si può credere che un manager come friedkin incontri un soggetto tipo quello in un albergo a londra, data la riservatezza del presidente si può escludere che abbia detto al primo di passaggio se non si fa lo stadio vendo la ROMA? L’attacco contro la ROMA è grande, la ROMA dei friedkin fa paura al sistema calcio.

  2. c’è chi c’ha 300 anelli, c’è chi c’ha gli occhioni belli, c’è chi c’ha la macchinona, c’è chi c’ha la moje bona e c’è pure chi non c’ha Cia cia Cia . C’è chi c’ha una fabbrichetta, c’è chi c’ha una sua barchetta e c’è pure chi non c’ha. Canto questa canzone indifferente per chi c’ha tutto e chi non c’ha niente.

  3. chi hanno suggerito a Follieri(mi ricorda una bella presentatrice tv…) di rompere le scatole in casa Rooma? l’intelligenza artificiale? siamo freschi..pussa via@

  4. Bene quindi è chiaro ormai, abbiamo tutti deciso di fare pubblicità a questo soggetto.
    Gli è bastato farsi dire due no in faccia dai Friedkin e mandare un po’ di voci in giro. Il cds addirittura non si è accontentato di due prime pagine ma anche di annunci avvelenati ai microfoni.
    Bah… E poi l’ambiente non conta…

  5. come ballotta, i friedkin sono interessati allo stadio, nulla piu’, di fare una grande roma e comprare i xampioni a mou a loro non interessa,e se non dovessero arrivare allo stadio venderanno, i soliti americani, Per carita’, solo la maglia forza ROMA

    • A nessuno sulla faccia della terra interessa sprecare montagne di soldi appresso al pallone.

    • E già, Mourinho lo hai preso tu e puro ‘o stipendio je lo paghi sempre tu. Ma vatte a fa’ na passeggiata pe fa’ respira’ li du’ neuroni e mezzo che t’aritrovi! 😆😅🤣

    • 😂😂😂😂 stai messo male, io capisco che trollare ormai e’ diventato il tuo passatempo preferito , ma trollare x trollare, trolla sui siti dei lazziesi…
      I campioni….gne gne ..
      Avessi mai letto un commento contro lo schifo del palazzo corrotto e marcio del calcio italiano.
      Come???? Non capisco….sta corruzione in ogni angolo e settore della società italiana,. e nel calcio no?
      I campioni…dai che gli americani un giorno andranno via, e arriverà un Folliero qualsiasi e allora si che vedrai tanti campioni …uhhhhh. ci sarà la ressa per entrare a Trigoria.
      Tu sei un’altra moralizzatore, si un’altro che sa campare perché capisce tutto , e gli altri sono fessi.
      Poi di fronte allo schifo, che di volta in volta esce fuori nel mondo del calcio, se ne esce con :” ehhh ma dove vivi ( rivolto a me, o quelli come me) non lo sai che e’ così?
      Juan Jesus e Mario Rui a Roma sono stati riempiti di insulti, anche da te, a Napoli hanno vinto uno scudetto, Mario Rui giocando titolare , e Juan Jesus ogni volta che e’sceso in campo ha fatto sempre il professionista.
      Ma a Roma non erano buoni, perché ci stavano e ci stanno gente come te, che vuole i campioni, e si.
      Ciaone campione…ciaone

    • @Born to be Abraham a Bah
      “…pe fa’ respira’ li du’ neuroni e mezzo che t’aritrovi…”
      Due e mezzo?
      Me pari troppo ottimista….

    • Ancora si confonde Pallotta, azionista di riferimento (27%?) a capo di una cordata di speculatori legati unicamente al quartiere stadio, con Friedkin proprietario unico al 100% con interessi molteplici e sinergie di business a Roma e in Italia (compreso lo stadio).

    • @ Bolteni: tranquillo, un neurone e er mezzo so’ già bruciati! 😃😅😆🤣

    • ho tuttr le risorse ma non sono riuscito a comprare il Foggia che costa meno di Coric e il Catania che è fallito.
      ma davvero….

  6. Se un Follieri qualsiasi si presenterà con un bonifico in mano, i Friedkin gli cederanno baracca e burattini.
    Pecunia non olet.
    Con buona pace del puritani e farisei del sito. I casti e puri.

    • Se se..co tanti compratori la danno a questo..🤣🤣🤣te zenobio fai il tifo x jj4..🐻🐻🐻🐻🤣🤣🤣🤣

    • Purtroppo, si tratta di una amara realtà. Si cadrebbe in basso, di brutto. Altro che Pallotta

    • Quindi che dobbiamo fare?
      Possiamo avere la facoltà di poter dire che questa storia , in questi momento e’una cassata scritta per destabilizzare “ULTERIORMENTE” l’ambiente?
      Abbiamo il sacrosanto diritto di poter dire che sto soggetto e’ un lestofante ?
      Non sarà così?
      Sti ca** non ce li metti?

    • Hanno investito così tanto che vendere ora non avrebbe senso, quando la Roma varrà molto di più venderanno? A noi andrà bene perchè significherà proprietario molto facoltoso, nessun pericolo che sia un finto sceicco 2 camere e cucina o il furbetto del quartierino. Questo non è riuscito a presentare un assegno di garanzia neanche per il preliminare per acquisire il rocca cannuccia!

    • zenone a volte sei come zazzaroni , a volte come cassano.
      tante chiacchiere buttate là, ipotesi , ma riscontri zero !
      questa è la verità

    • Sempre più mago Otelma eh caro Zeno’? Potresti sempre andare a pesca …🎣

    • Zenone sta volta ti dò pienamente ragione.
      perché è così da sempre..purtroppo..

    • Cosa non si fa per un po’ di pubblicità… chissà quanto paga i giornalisti per questi articolucci pro domo sua.Forse anche un piatto di pasta e lenticchie basta ormai. Se fossi nei friedkin comincerei a denunciare per diffamazione. Ryan che si mette a discutere di affari con un pregiudicato per frode condannato negli USA é pura fantascienza oltre che diffamatorio

  7. L’imprenditoria, la finanza, l’economia in generale è sempre stata e sempre sarà “border line” in un contesto legale, amministrativo..
    Ricordiamoci Benjamin Madoff, come raggirò operatori istituzionali o le maggiori banche mondiali…🤦
    Ma, questo soggetto che arriva così in alto (si parla di fatturati tra i 4 ed i 5 miliardi..!!!) in dieci anni, non me la bevo..!!!
    E penso che pure i Friedkin la pensino come me, infatti non l’hanno considerato (Dan..).
    Ciaone e….
    🏆🏆
    💪🧡❤️

    • Bono che n’po’ piu n’la’, a Campagnano di Roma ce stanno li giacimenti de litio ! Si lo vie e a sape’ er pinguin-panzon ‘ncomincia na campagna de scavi che n’se sa!! 😃😅😆🤣

  8. Insomma sembra che un fondo di verità ci sia. Non sono ancora certo che questi incontri ci siano stati ma anche fosse vero quello che mi preoccupa di più è il discorso stadio.
    Da sempre dico che mecenati nel mondo del calcio non esistono più sia che siano calciatori o allenatori o proprietari, sono tutti all’occasione “mercenari” per il miglior offerente.
    Forse per questo che non mi affezionerò mai a nessun esponente di queste 3 categorie, anche se si chiamano Mourinho o Dybala/Smalling o Friedkin.
    Subordinare la presenza alla ASRoma allo stadio è la dimostrazione che il calcio è solo e unicamente business con tutta le possibili “combine” di Federazione, AIA e altro.

    • Sembra,…se fosse, non sono certo….ma basta una frase, una sillaba, una notizia che creda dubbi, che butta fango sulla Roma società e squadra , che subito parti in quarta.
      Dai che stasera Chiffi ci incarta un’altra partita , ma sei già pronto per attaccare , società, allenatore e giocatori.

    • Vedi Gaetano un conto e la genuinità e sincera passione dei tifosi, un conto sono quelli che ho nominato, questo vale per tutte le squadre..
      Non confondiamo le categorie.

  9. Follieri (Quello che millantò legami con la Santa Sede che gli consentirono di comprare proprietà immobiliari della chiesa cattolica americana a prezzi stracciati)?! No grazie. Alla Larga da Simili Soggetti. Ps: “Ho avuto due incontri a Londra con Ryan Friedkin, il primo nel dicembre 2022 e il secondo nel marzo scorso”. Visti i suoi Precedenti Truffaldini, se tali affermazioni risultassero infondate, penso che una querela nei suoi confronti non sarebbe inappropriata

    • Follieri tutto è tranne che stupido. è stato messo in carcere perchè ha imbrogliato investitori, magari in Italia gli davano una medaglia, ma non perchè è povero. E comunque i Friedkin sono dei grandissimi signori e sportivi. Ma soldi non ne hanno da spendere come gli arabi e nenanche come tedeschi francessi e spagnoli. Probabilmente ne hanno anche meno di Pallotta che ha investito molto più di loro anche se male probabilmente.

  10. Nooo l’ambiente non conta, nooo ste Ca’**ate non destabilizzano l’ambiente, Sto pregiudicato in due anni ci potrebbe portare dritti in lega Pro, ma per il ballerino di Siviglia, conta fare lo scoop. In prima pagina sul corriere “Gli sceicchi vogliono la Roma, ” insieme a Follieri.
    Poi si scopre che di sceicchi non ci sta manco l’ombra.
    Poi si scopre che i Friedkin gli hanno detto due volte no. A dicembre e a marzo.
    Sempre se e’ vero.
    Anzi sono altre cassate, I Friedkin avrebbero detto no a sto lestofante a dicembre, per poi dirgli di nuovo no dopo tre mesi.
    Ma per la Santa inquisizione.
    Gli arbitri non centrano
    Il palazzo non centra
    Sta stampa vergognosa non centra.
    Se perdiamo e’ colpa solo di Cristante, Ibanez e kumbulla…sì sì..
    ed il bello che ci credono pure a quello che dicono e scrivono…

    • Ma chi ti ha detto che lo hanno incontrato a sto soggetto? Ah lo ha detto Folliero stesso, quindi una persona che manco conosci, che non sapevi manco che esisteva, che risulta pure pregiudicato in materia finanziaria, ti dice che ha incontrato i Friedkin due volte , e tu lo credi.
      Perché devi tirare melma sulla società

  11. …se non avessero alcuna intenzione di venderla non avrebbero mai incontrato folliero o chi per lui, neanche una volta….. qui addirittura due…..
    sono seri, ci hanno salvato e li ringrazierò pee sempre ma i Friedkin non sono così tanto facoltosi per poter vincere qualcosa di davvero IMPORTANTE, AMBIZIOSO…. non è questa l’aria per andare in paradiso e smetterla di sognare soltanto…..

  12. Come volevasi dimostrare se non gli fanno fare lo stadio vendono come ha fatto Pallotta perché il loro unico interesse è quello, il problema è a chi ci lasciano in mano e io un soggetto come questo e’ da evitare come la peste

    • Ma che hai dimostrato, sciocchino? Anche tu come quell’altro ‘mbranato, dici 3 indizi fanno una prova?
      Indizio 1, l’ha detto zazzaroni; indizio 2, l’ha detto zazzenone; e, finally, indizio 3, l’ha detto il Pinocchio pugliese. Se mi danno l’over mi ci gioco 10000 euro!

  13. di uno cosi non mi fiderei nemmeno se mi pagasse… poi parliamoci chiaro, uno che voleva comprare catania e foggia… che intrallazzi può avere secondo voi? avessero detto sudtirol…

  14. Ho tutte le risorse per portare la Roma ai vertici europei…..invece no; “ho tutte le risorse per far tornare la Roma italiana”….con un pregiudicato presidente sarebbe in linea con il paese. Roba da matti.

  15. ha trovato il modo di farsi pubblicità, ma già solo dalla faccia mi domando come possa aver fatto i soldi… poi leggi , dimenticavo anche il palermo provò a comprare, Con i rosanero saltò perchè Zamparini chiedeva garanzie di solidità… e capisci che ciarlatano può essere
    con Manenti e la Mapi group sarebbe più credibile.. ahahahahahah

    • Cioè Zamparini, uno dei più grandi intrallazzatori lestofanti e anche pregiudicato del mondo del calcio , voleva garanzie 😂😂😂 A Folliero. sciò sciò…passa a là..

  16. Persona altamente scorretta! Non si danno in pasto alla gente certe notizie, non si fanno illazioni. Non mi sembra un modo di fare serio.

  17. io da questa storia ho capito solo una cosa: ciclicamente devono destabilizzate la squadra Roma. una volta, con Mourinho che va via, poi Dybala va via, poi se non si arriva al 4° posto tutti i big via e poi Mou litiga con Pinto, ecc..ecc.. La Roma ha una proprieta’ seria e affidabile. scribacchini fatevene una ragione, la Roma diventerà il club più importante al mondo!!!!!!

  18. Scaricato dagli americani (dopo un bel soggiorno nelle loro galere) viene accolto a braccia aperte dai sauditi che quando fanno affari vanno sempre con i piu’ corrotti perche facilmente “ricattabili” e’ la loro mentalita’! Visto che gli piacciono tanto le squadre di calcio vada a fare le sue porcherie alla Fiorentina con il grullo Renzi che con i sauditi oramai va a braccetto!

  19. Zeno, concordo. una cosa è fare i tifosi della Roma, una cosa è lavorare. Lo stadio è la premessa , una grande Roma la conseguenza! per chi non vuole capire: con il reddito di cittadinanza mangio carne in scatola, con il mensile da dirigente vado al ristorante….. il tifoso invece sogna il ristorante senza soldi! il tutto al netto di gestioni alle nacchere ….

  20. Non lo conosco quindi non ho alcuna idea su di lui. Non posso nemmeno farmi la domanda “perché vuole comprare la Roma?”

    L’unica cosa certa è che qualcuno (lui?) ha fatto uscire la notizia. E allora la domanda che mi faccio è: a chi giova?

    e le risposte potrebbero non entrarci proprio nulla con il calcio e con la Roma.

    Per esempio, rendersi noto sui media per un motivo del genere acredita una disponibilità economica che potrebbe essere utile per darsi un nome per altri scopi. Quindi utilizzare la notorietà della Roma come tappeto elastico per saltare più in alto.

    Ma potrebbe andar bene anche agli stessi Friedkin, far pressione sui media per la questione dello stadio.
    Loro non possono uscire dai canali tradizionali, ma in un momento in cui sanno di avere dietro buona parte della tifoseria romanista, far uscire la notizia che se non ci sono svolte positive per lo stadio loro mollano, mette pressione sui politici.

    Staremo a vedere. Ora il problema è il Monza.

    • Secondo me è cosi l’ho scritto giorni fà o mi fate fare lo stadio o vendiamo al primo intrallazzone che si presenta basta che ci paga. Questa volta non c’è nessuna istituzione che può mettersi in mezzo, la Roma dopo l’uscita dalla borsa è” robba nostra”.

  21. I Friedkin che io ricordo non hanno mai rilasciato interviste,forse solo qualche breve dichiarazione. Questo personaggio dopo in incontro non vede l’ora di parlare con la stampa. È proprio vero il detto che quando un carretto è vuoto fa in gran rumore anche da lontano.

  22. sei pugliese? comprati il Bari, Foggia, Lecce, Trani, Taranto, Altamura ce ne sono di squadre di calcio dalle tue parti; prendine una di quelle e lascia stare la Roma che non ti compete, tu e i tuoi impicci state alla larga.

  23. Non mi sembrano notizie belle parlare di stadi che non si fanno, quando domani c’è un incontro importantissimo.
    Stasera una partita
    Nel week end l Inter
    Semifinale di coppa EL.

    La stampa destabilizza con queste news fuorvianti.
    Tempistica da rivedere per il Zazza e Co.

  24. Dopo la Manmma viene la Roma e soltanto immaginare vederla in certe mani, mi fanno venire in mente Ciarrapico (ricordate?) o un certo arabo di di casa nostra e mi comincia a tremare il pizzo delle mutande. . È vero che ” pecunia non puzza” , ma certi personaggi non puzzano” fetono”. Non scherziamo, la Roma è sacra

  25. Posso capire lo scetticismo verso la persona viste le vicende passate, ma tutto sto credito incondizionato verso i Friedkin è stucchevole.
    Conference a parte (vinta anche con una buona dose di figuracce e fortuna), il nulla.
    Voglio sperare di qualificarci in Champions in qualche modo (magari vincendo la EL), ma in caso contrario il bilancio sportivo sarebbe inqualificabile.
    Se arrivasse qualcuno con una potenza di fuoco superiore poco mi importa come li ha tirati su. O credete che i proprietari di psg city newcastle abbiano fatto soldi con l’innocenza di una bimba di 6 anni che apre un chiosco di limonate sul maciapiede di casa?

    Pure la smania per lo stadio… ma credete che cambia qualcosa sportivamente con lo stadio di proprietà? Una volta che se lo sono fatto tutti stiamo punto e a capo.
    Ci vuole una proprietà ricca, stop. E i Friedkin purtroppo non lo sono.

    • Ma questo non è Berlusconi o Moratti dei tempi d’oro, non è un ex presidente di una squadra di calcio o che ha a che fare col calcio, è un finanziere. I Friedkin fino ad adesso si sono dimostrati persone serie: oltre ad aver vinto la coppa (come la volevi vincere con 13 clean shett?) hanno portato a Roma un allenatore di caratura mondiale, tra i più vincenti al mondo su piazza (volevi Guardiola?) hanno fatto investimenti economicamente importanti nel primo calciomercato e preso dei campioni a parametro zero nel secondo, le regole del fpf non ti danno la dimensione di quanto siano disposti ad investire visto che le spese sono “bloccate”. Se non capisci l’importanza dello stadio di proprietà per una società come l’AS ROMA, vivi in un’altra epoca… E’ ovvio che nel momento in cui ce lo hanno tutti, tutti hanno più entrate, ma adesso ad avercelo in SerieA sono pochi, e avercelo può fare quella differenza che in termini economici ti garantirebbe maggiori investimenti sul mercato e magari avere una squadra che partecipa alla champions con continuità.

    • Quello che hai scritto è giustificato se al massimo hai 11 anni, da 12 in poi infantile è poco.

    • Uno serio che vuole la Roma non fa trapelare notizie e non rilascia interviste, questo è solo in cerca di pubblicità a spese nostre.

    • @ Davide me risulta che Dan Friedkin tenga n’patrimonio de ortre 6 (dico SEI) MILIARDI DE DOLLARI. Nun me pare n’poraccio, te che dici?

    • Certo che cambia vuol dire avere un bene tangibile che rende economicamente + solido il club, vuol dire avere aumentare le entrate non solo tramite le partite ma anche altri eventi e sponsor e attirare investitori e quindi potersi permettere una rosa + competitiva e se lo fanno pure le altre squadre magari perché aumenterebbe il livello del campionato e oltre a vedere noi uno spettacolo migliore si possono ottenere migliori i diritti tv oggi dove noi prendiamo 600 mln altri campionati prendono 6 mld la premier, 4,2 mld la liga e tra i 3 i 4 mld la bundesliga.
      Non ci si arriverà a breve ci vorranno anni ma da qualche parte tocca iniziare perché oggi si rischia di vederli diminuire i diritti tv

    • Filippo, se un pensiero lineare vuol dire essere infantile sono orgoglioso di essere un poppante.
      Permettimi di dire però che se ti fai chissà che film intorno allo stadio non si è saggi ma semplicemente co****ni.

  26. Te ne devi annà a fanqulo! Metti giù quee mani da porco da la Magica! Nun te devono manco balenà pe er cervello certe idee…

    • Ma dai, c’ha n’ bel faccione rotondeggiante e gioviale…ricorda un po’ quello de Ciarrapico.

    • Un altro con la faccia facciosa (cfr. Charlie Brown).Un altro Ricucci.Un altro furbetto del quartierino.

  27. Io penso che Friedkin parli con molti intermediari, e’ nel dna di un imprenditore multipeoprietario, poi fa affari con chi sa tenersi il cecio in bocca.

    A buon intenditore poche parole !

  28. E certo che sarebbe n’grandissimo onore pijatte ‘a Roma. Ma puro pe’ noi sarebbe n’grandissimo piacere se tu nun te la pijassi … magara c’hai più quatrini der pinguin-panzon ma, chissà perché, me lo ricordi parecchio er pregiudicato!!! Li Friedkin nun so’ Pallotta, so’ gente seria e noi volemo solo gente seria. Vatte ad accattatte er Catania va. Ah no, nun ce sei riuscito l’artra volta …

  29. mi tengo friedkin tutta la vita… basta vedere quanto costruito in questi pochi anni!.. poi é normale che se ci impediscono di fare l’ultimo e definitivo step di crescita con lo stadio scappino via. Ma stanno già dimostrando che ci tengono a farci diventare un top team

  30. Uno se fosse vero che fa’ affari con una famiglia di assassini pure con i soldi e’ inaccettabile….che sia pregiudicato o no a Roma ce basta Lotito, poi perche’ adesso tirano fuori ste cose….proprio adesso quando non si sa’ niente di come finisce la stagione poi sono cose un po’ vecchie e parla solo una parte sola ? Comunque 800 milioni (lo Stadio e relativo progetto) piu’ 700 la societa’ a casa mia fanno 1 miliardo e mezzo piu 300 di buffi non ci siamo con le cifre non gli conviene a parita’ i Fredkin non vendono, poi di Londra non mi fido era tanto cara a Pallotta….citta’ di sola…. continuo a non credere e comunque gia’ hanno detto che non vendono, aspettiamo un comunicato di risposta e tireremo le somme !!!!

  31. Roma ne ha piene le 🎾🎾 di questi faccendieri di 💩💩 per favor signor follieri vada a rompere i co…..no da qualche altra parte

  32. se questo soggetto parla è perché qualcosa coi friedkin c’è stato, mi puzza di new Ciarrapico e Lotito che Dio ce ne scampi

  33. Sarà un caso , ma come diceva un saggio ” a pensar male si fà peccato ma spesso ci si azzecca” escono fuori sti intrallazzi tanto per destabilizzare l ambiente e la squadra ..FATALITà, proprio mentre ci giochiamo la champion con Bilan e Inda, del milan con la guardia di finanza hanno scritto mezzo trafiletto nel giornale regionale di canicatti , mentre per l inter dove se trona a casa lassie arrestano il proprietari il trafiletto nella gazzetta del mediterraneo sponda itaca.
    Ma guarda un pò . non so voi ma io me so veramente rotto i cogli…ni de ste grandissime teste di… di giornalai è ora che capiscano che la devono fa finita con le buone…..

  34. A sentire questo Follieri i Friedkin non sarebbero diversi da Pallotta. Presa la Roma con l’obiettivo dell’affare stadio.Mah!

  35. quindi sto tipo da una parte lavora con le rinnovabili e dell’altra muove 200 maxipetroliere piene di carburanti… ah beh!

  36. a prescindere dal soggetto in questione, ma una bella smentita maiiiiii, sembra pallotta con il finto sceicco, famo passa tutto, ma c è un limite e dai.

  37. perché è un bravo ragazzo perché è un bravo ragazzo perché è un bravo ragazzo nessuno lo può negare nessuno lo può negare. nessuno lo può negare..poi è andata come è andata eh ma so detttagli già dettagli…

  38. Non può inventarsi pubblicamente di aver avuto incontri coi Friedkin se non fossero avvenuti…
    Pertanto non è una bella aria… Ma non perché la Roma possa finire nelle mani di questo individuo quanto piuttosto fa venire il sospetto come ipotizzai diverso tempo fa che questi proprietari siano una versione 2.0 muta e più chic rispetto quella chiacchierona e pallonara di Pallotta

    • Io è da un bel pezzo che l’ho capito ma ci sono tifosi che credono che i friedkin so benefattori che hanno preso la Roma per passione e per rimetterci, questi senza lo stadio vendono e poi se ne fregano in che mani finiamo

  39. il soggetto non mi convince, ma so poco o nulla di lui.

    il punto secondo me è semplicemente questo:
    con quello che hanno investito, oggi la Roma non vale meno di un miliardo di euro. a meno non possono vendere
    qualcuno che ha un miliardo di euro da investire, o è matto o ha pure le possibilità di fare fruttare tale investimento.

    che l’attuale proprietà ascolti proposte, è corretto e non mi spaventa affatto.
    che di fronte all’offerta giusta possano vendere, mi pare normale.
    il punto è che NON SONO OBBLIGATI A CEDERE. la proprietà è solida e non ha l’acqua alla gola, anzi ha prospettive di ulteriore crescita
    questo fa potenzialmente lievitare ulteriormente il prezzo
    imprenditori di basso livello che rilevano la Roma per farsi pubblicità a due spicci, magari neppure soldi loro, non fanno parte del nostro futuro.

    ci sono tante solide realtà in serie a… sentire altrove!!

    • La proprietà e solida, ma forse si è prefissa obiettivi che pensa di non poter più conseguire.

  40. “I primi 1000 giorni dei Friedkin: già cinque trofei in bacheca, ora si punta al nuovo Stadio”
    Il Friedkin Group ha speso 750 milioni in quasi tre anni, una dimostrazione che per vincere nel calcio serve avere denaro alle spalle. Sono già quattro i trofei vinti, tra prima squadra, primavera e femminile, meglio di quanto fatto dalla gestione Pallotta in 12 anni. Un altro aspetto che fa capire il decisionismo dei nuovi proprietari è quello del progetto del nuovo stadio. I Friedkin hanno abbandonato l’idea Tor di Valle per puntare su un’area nuova come Pietralata che è stata subito approvata dal Campidoglio. Domani è previsto il voto in assemblea per la delibera del Pubblico Interesse, fase fondamentale per il progetto. Contano i fatti non le chiacchere.💛💖Lunga vita alla Presidenza – Sempre Forza Roma💛💖

  41. Per fortuna Ballotta se lo semo levato dai cojomboli, difficile e quasi impossibile fare peggio…zero tituli e buffi a go go che ancora c’avemo sur groppone….lo ricordiamo come il peggiore presidente della storia giallorossa!! L’unico trofeo che ha vinto è “Er tapiro d’oro” 🤣

    Daje Friedkin avanti a testa alta, piena fiducia nei texani 🤠 se vendono vuol dire che Follieri/Arabi sono le persone giuste e non sprovveduti.

  42. “Ho tutte le risorse necessarie per far tornare la Roma italiana. Non sono in Italia per comprare campi di calcio ma per vendere le materie prime più preziose e strategiche per la rivoluzione industriale dell’era digitale, le terre rare (metalli indispensabili per la produzione di tecnologie green quali l’energia eolica, solare ed elettrica e per le comunicazioni ottiche). Ho avuto la possibilità – conclude Follieri – di concentrare tutte le energie sulle terre rare. Oggi ho sotto controllo l’8% del mercato globale, costituito da circa 120 tonnellate di metalli rari per un valore di 270 miliardi di euro e da circa 1000 Kg di Nichel wire per un valore di circa 45 miliardi di euro. Presto diventerà operativa anche la piattaforma digitale di trading di terre rare, che farà capo alla mia Metal Trading Company, con sede a Ginevra”.

    Se è vero vale economicamente 5 volte i Freadkin, forse anche di più, che comunque rimangono dei grandissimi signori.
    Il fatto è che probabimente è falso.
    Pero sti cavoli di giornalisti, invece di dare giudizi a caso, a questo dovrebbero servire, cioè appurare la verità.

    • Di fatto gli serve la Roma per farsi notare un modello leggermente datato che risale ai giochi dei gladiatori. Questo tipo di presidenti è ormai superato lo stadio è una necessità per la sostenibilità del club e non una speculazione fine a se stessa. Se vogliamo vedere gli Halland i Matic i Ronaldo giovani in serie A bisogna fare in modo che lo stadio di proprietà ce l’hanno la maggior parte delle squadre non soltanto alcune.

    • Apollo,
      sei l’unico che ha attenzionato il particolare, per me, più rilevante della vicenda: se è vero che questo signore è strutturalmente introdotto nel business della c.d. “terre rare”, ovvero in un settore di rilevanza strategica a livello mondiale, allora potrebbe davvero avere voce in capitolo.
      Se così fosse, perché sbattergli la porta in faccia? E se i Friedkins se lo hanno davvero incontrato…

    • Non si sta presentando ai tifosi ma al sistema calcio italiano.
      “far tornare la Roma italiana” =”integrata nel sistema italiano” e su questo ci credo dove presidenti attuali hanno solo “titoli italiani” lui vanta un “master” nelle galere U.S.A.
      “Non sono in Italia per comprare campi di calcio ma per vendere le materie prime” = “non sono interessato a aumentare la competitività della squadra generando nuove entrate attraverso lo stadio ma a farmi notare per i miei affari.”
      “I Friedkin se non fanno lo stadio se ne vanno” = “ci pensate voi?”. non è che ci vuole il genio per capire che senza poter sviluppare il loro bussines se ne vanno. E no senza stadio no cresciamo, e no i soldi per fare mercato non si possono immettere bisogna generarli dalle entrate, e si si puoi immettere soldi per costruire lo stadio reperibili tramite partner e aumenti di capitale anche se qualche muto che appesantirà le uscite ci sarà comunque

  43. la verità è che i friedkin se ne andranno se verranno presi in giro sullo stadio come è successo con Pallotta. Oggi ne abbiamo conferma, io lo dico da mesi .

  44. Incredibile quante stupidaggini cercano di farci bere. Il progetto stadio é a un buon punto, io mi sento finalmente fiducioso. Che i Friedkin vendano se non fanno lo stadio, purtroppo, é probabile, perché nessuno (nemmeno gli arabi) sono interessati a investire nel calcio senza un ritorno economico. E a proposito del ritorno economico, vorrei chiedere all’autorevolissimo (🤣) Zazzaroni: ma se lo stadio si fa, perché i Friedkin dovrebbero andarsene? É un investimento… Anzi, pare ovvio che rimarrebbero per svariati anni, se no avrebbero buttato soldi…

  45. Un imprenditore (genericamente inteso) anche se non ha alcuna voglia di vendere va a sentire cosa altri imprenditori hanno da proporre. Anche solo per capire il mercato quale valore attribuisce al proprio asset. Personalmente mi auguro che non vendano a questo tipo qui che mi pare tutto fuorché raccomandabile.

  46. Vedo che ancora non si è capito che lo stadio non è una speculazione fine a se stessa ma è un asset vitale per la sostenibilità di una squadra e se non te lo fanno fare è normale che un imprenditore qualunque esso sia se ne va. Il problema principale del calcio italiano è che ancora legato a una gestione famigliare cioè alla figura del patron tifoso che mette i soldi di tasca sua secondo necessità questo modello è obsoleto è altamente pericoloso oggi le società di calcio devono essere gestite come tutte le aziende con manager competenti e con ritorni certi e non legati a variabili aleatorie come i risultati del campo o il transfert dei giocatori che è soggetto agli infortuni o al cambiamento delle dinamiche di mercato. Il nostro campionato è ormai in una spirale negativa e non si fa nulla per cambiare le cose la costruzione degli stadi è impantanata in una burocrazia borbonica e chi dovrebbe impegnarsi a cambiare le cose invece è impegnato solo a difendere il proprio orticello ostacolando chi vuole cercare di cambiare per tenersi un vantaggio effimero (spesso personale e non per la squadra) non capendo che bisognerebbe lavorare per rendere l’orticello un latifondo. Il calcio italiano è moribondo e ha bisogno di investitori ma non vedendo ritorni certi questi si tengono lontani e se ci provano prima o poi se ne vanno. Qui si sono stappate bottiglie per 600mln di diritti televisivi quando nello stesso periodo la premier prende 6 MILIADI e passa, la liga 4,2 MILIARDI e la bundesliga tra i 3 e i 4 dove vogliamo andare. A livello di investimenti ci ha superato la Turchia e tra un po’ anche alcuni paesi del est europa. Ora sono presi dalle gare europee per fare un ammodernamento degli stadi coi soldi nostri quando lo si potrebbe fare con soldi di privati, ma come ben sappiamo coi soldi di “pantalone” si magna meglio. Poi ci imbastiscono con le rivalità di Roma lazio e juve quando invece bisognerebbe parlare di rometta lazietta e juventinetta.

  47. Chi veramente vuole far crescere la Roma mi riferisco ai Friedkin e a chi c era prima, Pallotta, percepita la chiara brutta aria che tirava lo stadio lo aveva fatto e già finito da un pezzo a Fiumicino

  48. Friedkin stanno qui (come pallotta tra l’altro) SOLO per fare lo stadio e cementificare, il positivo che è successo negli ultimi 2 anni è dovuto solo grazie a Mourinho punto e basta…il primo anno con Fonseca come è andata ed aveva la squadra più forte!!!
    Sono 15 anni che lo scrivo, ma l’utile idiota non manca mai, quindi nonostante le svendite dei giocatori, nonostante non si acquistino mai campioni o prospetti di qualità, c’è sempre il genio che non se ne accorge!
    Per me, lo sottolineo per me (quindi non rompete il ca**°°), prima spariscono sti americani e meglio è.
    certo è anche vero che ho un distacco (chiamiamolo così) per quel popolo, parlo degli usa, dovuto a ciò che hanno portato nel mondo, guerre, pestilenze, malattie, pandemie, etc etc.

    • Ti ricordo che Mourinho l’han portato i Friedkin, non c’è venuto da solo E’ la tua xenofobia che rompe il caxxo (segnalato)

    • per utile idiota intendi quello che non ha ancora capito che non si possono + mettere soldi per comprare i campioni ma devono quadrare i conti della società per poterli prendere altrimenti devi fare le gabbole che stanno inguaiando la juve.

  49. Come già espresso in precedenza io mi auguro che i Friedkin rimangano a lungo nella Roma.
    Ma sono consapevole che le società di calcio oggigiorno passano di proprietà molto più rapidamente che in passato.
    Le milanesi, Inter e Milan quanti proprietari hanno cambiato negli ultimi anni?
    La stessa Atalanta è recentemente passata di mano, anche se i Percassi detengono una quota importante della società.
    Solo lazio, gobbi e Napoli tra le BIG hanno una proprietà stabile da molti anni.
    Detto questo sarebbe ora che guardando al passato si possano anche riconoscere le cose positive della gestione Pallotta non solo quelle negative.
    Ad esempio la dirigenza della gestione bostoniana fu per molti anni una dirigenza di eccellenza se pensiamo a Sabatini, Baldini e Gandini.
    Quindi smettiamola di gettare sempre fango su quell’esperienza.
    Gli ultimi anni pessimi di Pallotta non possono cancellare tutti gli importanti traguardi sportivi raggiunti in precedenza e (mia personalissima opinione) non possono sminuire le idee innovative del progetto iniziale di TdV con le torri, tutte le opere infrastrutturali collegate, i ponti e l’approdo all’area attraverso il Tevere, in un momento storico dove le altre società (tranne la Juve) non avevano compreso l’importanza di uno stadio di proprietà.
    Bisognerebbe riconoscere che il boicottaggio di quel progetto ci ha tarpato le ali quando stavamo per spiccare il volo con o senza Pallotta.

  50. Mica ce lo doveva dire Follieri. I texani sono qui per lo stadio e se non riusciranno a costruirlo andranno via, non è un segreto, è un normalissimo comportamento di un imprenditore, che se non riesce a fare un investimento cercando accrescere un asset si sua propietà, vende quell’asset prima di rimetterci un sacco di soldi, non sarà un acolpa dei Friedkin, e non è stata una colpa di Palotta. Quando lo ha fatto Pallotta però era un broccolaro sciagura della Roma, ma ricordo secondi terzi , semifinali di champions. Lo fanno i friedkin, e sono i salvatori della Roma, e qui non si vede neppure l’ombra di un qurto posto, non capisco…………………..

    • Allora, primo anno di Pallotta (con Di benedetto e quell’altro che manco mi ricordo) 7 posto ed eliminazione dai preliminari di EL; secondo anno di Pallotta 6 posto e finale di coppa Italia persa con la Lazio. Per ora il confronto con i Friedkin è impietoso e…se dovesse succedere qualcosa che speriamo in EL, sarebbe improponibile. Così per dire eh…

    • Pallotta ci portato secondi e terzi posti non trofei ma qualche anno divertente c’è stato. Non ha mai cercato di risanare la Roma strutturalmente ma è andato avanti grazie al trading e ai piazzamenti poi quando ha deciso di vendere ha sbragato la squadra per il proprio tornaconto e ne stiamo ancora pagando le conseguenze (quindi permettimi di dargli del broccolaro perché comunque sulla Roma c’ha magnato). Lui comunque aveva ereditato un discreta squadra su cui costruire e ha beneficiato della crisi delle milanesi per ottenere quei piazzamenti.

  51. E mica so fessi l’ arabi…
    Mo ce mannano in avanscoperta un suo intermediario a confonde le acque e sondare il terreno.

    Se stanno a confonne co a Sampedoria…

    “Ho tutte le risorse necessarie per far tornare la Roma italiana”…

    (cit. del fu Mino Raiola)

    • Che poi cosa vuole dire “Roma italiana” una proprietà alla lotito, preziosi o viperetta fatta di smaneggi intrallazzi con un modello di gestione obsoleto? io voglio una Roma internazionale con una visione moderna di un società di calcio con manger capaci e non ammanicati voglio vincere trofei europei perché l’ho meritato e non coppette italia o scudetti quando il sistema degli amici te lo concede.

  52. Ho tutte le risorse necessarie per far tornare la Roma italiana mi ricorda la mitica frase nel Padrino di Michael Corleone a Mou Green: ho abbastanza credito per rilevare il casinò… La mia famiglia vuole subentrare… Non hai fortuna… Magari ha detto qualcosa di simile ai Friedkin…

  53. ” il Tolosa inguaia il milan”… :

    Francesi qualificati in Europa League dopo la vittoria in Coppa di Francia, ma una regola Uefa stabilisce che due squadre dello stesso proprietario (redBird) non possono partecipare alla stessa competizione o a tornei “vicini”…

    Zazzarò ? perché non ci parli de sta roba qua ? che semo preoccupatissssimi !

  54. Aridaje!!! Cit.dal film “Compagni di scuola”
    – Dan….ciao!!!
    …silenzio…
    – Aho m’arendo! Chi dovresti da esse te?
    – Ma come non mi riconosci?
    – No
    -Sono Follieri!
    -Follieri!?!? Ma che me stai a pià per cuXo Aho?

  55. Cioè fatemi capire, Friedkin spende una barca di soldi per ripianare i buffi lasciati dalla precedente gestione, si impelaga in un nuovo progetto stadio e poi decide di vendere senza l’ok all’impianto? Mi sembra una colossale follia. Semmai avrebbe senso il contrario: il costruisco lo stadio e faccio il business. Se poi vogliamo credere al primo che passa, fate pure. Io tendo a pensare che sto soggetto sia solo un Fioranelli 2.0 in cerca di visibilità. Passiamo oltre…

  56. SITUAZIONE MOLTO CHIARA.

    Roma 2025 giubileo, Roma 2030 probabile expo.

    Nei prossimi 7 anni Roma, se sfruttasse l’occasione, potrebbe ritornare in auge e aumentare il proprio mercato in maniera verticale.

    Chi lavora in campo immobiliare sa perfettamente questo.

    La squadra AS ROMA è un marchio TOP nel mondo sportivo e questo lo sanno tutti gli uomini d’affari al mondo.

    è PROPRIO L’INCONTRARIO DI QUELLO CHE DICE FOLLIERI, mente sapendo di mentire: i friedkin quando avranno l’OK definitivo allo stadio e quindi si procederà alla prima pietra, teoricamente e virtualmente saranno già rientrati di tutti gli investimenti fatti con un enorme ROI sull’investimento fatto.

    Uno stadio a roma vuol dire creare un opera unica nella città e avere un impronta importante sull’apparato immobiliare romano.

    Follieri, come altre decine di imprenditori si avvicineranno ai friedkin nei prossimi anni, se non già nei prossimi mesi per capire la situazione.

    Ricordiamo, come detto prima, che il marchio ROMA è tra i più prestigiosi al mondo e nei prox anni varrà ancora di più.

    Se si muoveranno bene e ripeto, SE, da qui al 2030 il valore della società AS ROMA aumenterà ogni giorno di più, esplodendo completamente con il SI DEFINITIVO allo stadio.

    • @Lorysan…ma che vaneggi, farnetichi o che? Nel momento che mettono questa famosa prima pietra, As Roma s’accolla altri 300 milioni di debito per costruirlo e sfora il miliardo,con quali entrate aggiuntive? Il marchio? Ma il marchio de che,che tutti scappano dall’Italia e soprattutto da Roma ,dove il marciume è arrivato fino in Tribunale?
      E’ una favola per adulti che il nome di Roma attira,ma chi attira?
      Stokà?

  57. nel momento clou della stagione appaiono dubbi faccendieri, la notizia sembra quasi fatta appetite ad hoc per indebolire concentrazione e società Roma, allo schifo ma nn e mai fine. forza Roma testa a stasera.

  58. tifosogiallorosso al giusto prezzo si vende tutto .anche se sono passati solo tre anni e soprattutto se ancora tira e molla con lo stadio

  59. Le terre rare cioè il solito sfruttamento dei paesi africani e del terzo mondo (Asia, America del Sud, Artide e Antartide) per arricchirsi distruggendo il pianeta. Orrore.

  60. questo tizio mi ricorda il sor Angelucci che se voleva comprare la Roma! “datela a me.. ne farò il Real Madrid! “… ma x favore!! stattene in Arabia o dove ti pare… ma lascia stare la Roma che è in più che ottime mani!

  61. Ce manca questo e poi stamo apposto sotto tutti i punti di vista. Finanzere pregiudicato ex galeotto legato agli affaristi arabi. Dopo il panzone, Berlusca, De Lauren, i cinesi, i fondi lussemburghesi, er viperetta, questo mancava proprio. Ogni giorno ce n’è una, tra arbitri, infortuni, il FPF, voci sui non rinnovi, voci sui rinnovi. Ma quell’altre squadre esistono? A me me sa che sono degli ectoplasmi inesistenti. Non se ne parla mai se non per gli eventi sportivi che invece per quel che ci riguarda sembranobessere solo marginali. Dio che du ⚽⚽

  62. Secondo me….a volte si giudicano le persone prima di conoscerle ora pesche perché non ha un cognome esotico pensiamo che sia un pezzente…calma

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome