Fonseca e Pinto, patto portoghese: ecco come nascerà la nuova Roma

36
6186

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – L’arrivo di Tiago Pinto a Trigoria non poteva essere notizia migliore per Paulo Fonseca, che rafforza dunque la sua posizione dentro la Roma. Non è un mistero, scrive l’edizione odierna di Leggo (F. Balzani), che il dirigente ex Benfica volesse l’allenatore della Roma al Benfica durante la scorsa estate, quando la posizione del tecnico sembrava essere in bilico.

Pinto dunque ha la massima stima di Fonseca, crede molto nelle sue qualità di allenatore, e la Roma dunque sembra destinata ad andare avanti con questa nuova coppia portoghese alla guida sportiva del club. A Trigoria i due potranno condividere un progetto che si baserà su un mix di giocatori esperti e giovani proprio come avveniva al Benfica dove al fianco di Otamendi e Pizzi sono sbocciati talenti come Felix o Florentino. Alcuni rivenduti a peso d’oro.

L’intenzione dei Friedkin, però non è quella delle plusvalenze a tutti i costi. Dan e Ryan puntano a valorizzare i tanti talenti della Primavera insieme ad acquisti mirati che possano portare risultati sportivi. Pinto, anche grazie al buon rapporto con l’agente Mendes, avrà un canale preferenziale sul mercato portoghese. E avrà poteri extra anche nella scelta di un direttore “di campo” : in tal senso occhio a Nuno Gomes.

Fonte: Leggo

36 Commenti

  1. Sono dubbioso. Non mi pare che il calcio portoghese a livello sia di club che di nazionale negli ultimi anni sia ai vertici europei

    • nel calcio conta anche il potere di acquisto, e il portogallo è una piccola nazione tra quelle con un pil pro-capite tra i più bassi d’europa.
      quindi, vista la capacità di spesa che hanno sono relativamente forti e dal portogallo escono molti talenti.

      nonostante sia una piccola nazione, penso che possa essere paragonata all’olanda per grandi giocatori che vengono scovati e cresciuti in portogallo. ecco questa capacità, applicata alla nostra primavera, con il giusto mix di giovani e campioni espert iè quello che ci può far crescere, in armonia con i nostri budget, senza dover vendere i giocatori forti per fare plusvalenza tutti gli anni

    • @furiova,il calcio Portoghese non ha potere di acquisto,proprio per avere la liquidità che altrimenti non avrebbe e abbassare il rischio imprenditoriale una grossa percentuale del giro d’affari è generato dai fondi d’investimento con la Doyen in testa ,lo stesso Mendes cura gli interessi dei giocatori,delle società ed è l’advisor di un altro potente fondo d’investimento,speculazione finanziaria a gogo,lo schifo che ha ammazzato il calcio e gonfiato a dismisura i prezzi!Calcio Olandese e Portoghese non sono paragonabili

    • P.S,vedrete,adesso,con la crisi post Covid,come questo fenomeno crescerà a dismisura più di quanto non sia diffuso oggi e coinvolgerà tutti i club,il calcio sarà in mano ai fondi d’investimento e,in Italia,dove non c’è altro valore se non i calciatori(no stadi di proprietà)non saremo più padroni del nostro destino

    • Infatti il Portogallo è soltanto la nazione Campione d’Europa in carica e detentrice della Nations League… mah…

  2. ” Non è un mistero che lo volesse al Benfica…” grandissima faccia da c…ma se non sapevi niente, adesso sai che lo voleva portare lì? RIDICOLI

    • La mia grande soddisfazione di aver anticipato di un giorno il concetto di quest’articolo. Sono ancora tramortiti e spiazzati.

    • da una parte quelli che dicono che sono amiconi, dall’altra quelli che dicono che non si conoscono e non si sono mai parlati. Dove guardi guardi vedi giornalai spaesati.

    • Roma, 1 Aprile 2021 ore 7.30
      Pinto:(ha imparato lo slang romanesco in due mesi di corso da Enzo Salvi)
      Pronto Ra’?Cio’na notizia bom-ba!!
      Ryan Friedkin:(lui ha imparato in un mese da Max Paiella)
      E che d’e’, a st’ora del mattino?
      P:l’ho fatto er contratto a Pastorigno, sai er famoso trequartista del Belenense in prestito dar Benfica, un affarone 5 anni a 5 brande all’anno nette!!
      R:(urlando):’Ci tua,quello se fatto tutti e 4 i crociati e cammina co le grucce e cia 32 anni!!manco er naccheraro faceva cazzate così!!(A Fienga )questo me lo cacci a calcinculo,risolvije er contratto!!
      P.:no,no pesce d’aprile, pesce d’aprile!!
      R:mbecille,sta a fa’sempre i scherzi stupidi,mai fatto prende ‘n colpo
      P:no.e’che j’ho fatto n’antra presa perku’ a Balzani,me ce diverto tanto..l’ha scritta su Leggo st ‘altra stronzata!!
      R:È capirai,io è da quando so’arrivato a Roma che sto a percula’balzani Trani Corsi Pugliese Valdisserri e caxxi vari!!

  3. Ancora una volta, quando mi ritrovo il termine “patto” nel titolo di un articolo, sento un forte moto interiore e mi domando, tutto un fremito, cosa sia. Ispirazione? Esaltazione? E poi mi accorgo che è solo un conato di vomito.

  4. mi sembrano illazioni, al massimo sarà un canale in più da cui attingere informazioni, ma di fatto raiola continua ad avere diversi giocatori della roma sotto contratto, non cambia assolutamente nulla

  5. Al di là delle chiacchiere, personalmente mi auguro che la Roma “portoghese” non acquisisca MAI la caratteristica negativa di gran parte delle squadre lusitane: ottime giocate nella propria metà campo e fino a 25 metri dalla porta avversaria, ma poca concretezza nei tiri in porta. Nei recenti successi del Portogallo, non dimentichiamolo, ha avuto una parte importante un certo Cristiano Ronaldo, ma i fuoriclasse di quel livello non nascono tutti gli anni.

  6. Quando uno parla di “ambiente ” sopratutto a questo si riferisce, dopo aver sparato nomi a azzo di cane, ora il primo pennivendolo rosiconi, se ne esce con ” non era un mistero che volesse FONSECA al Benfica,”,
    Pur di avere ragione, si inventano le peggio azzate.
    Ora vorrei vedere un articolo, uno solo, dove ci stava scritto che in estate PINTO voleva FONSECA al Benfica.
    Una volta potevano scrivere 1000 àzzate tanto come le avresti smentite. Oggi, nonostante con Internet vengano sputtanati, continuano senza pietà. .
    Questo poi e’il RE dei azzari, fanno a gara a scrivere azzate, e buttare fango sulla Roma.
    Ma l’ambiente non centra nooo poveri verginelli settimini.
    Leggessi una volta articoli di incoraggiamento x la sqyadra, per il mister , per i giocatori che di volta in volta possono trovarsi in difficoltà,. Mai.
    Ora voglio vedere cosa scriveranno sul caso Milan, lo ricordo Lunedì prossimo su REPORT si parlerà del caso Milan.
    Ora arriverà o professor e i suoi seguaci a farmi la morale. Ahi che ce ne fott do Milan…eh certo,quando o azz non conviene
    Che ce ne fott
    Quando invece alla Roma le cose vanno male e al Milan, ma anche altre squadre vanno bene, allora ce ne fott…
    Intanto sta società ,protetta dalla stampa del Nord, si trova al primo posto, quando invece doveva essere radiata.
    A Roma le cose vanno male?
    Fonseca e’no scemo
    Garcia e’no scemo
    Juan Jesus e’na pippa
    Gaetaniello dal paesello viene pagato…
    Io vengo pagato?
    Eh eh eh fate ridere.

    • Caro Gaetano lascia stare… con certi tifosetti da tastiera è tempo sprecato…fanno finta di non capire….oppure capiscono quando gli pare…comodo eh???
      PS: non sapevo che eri diventato toscano…..
      Daje Roma sempre… contro tutto e tutti.

    • @Gaetano concordo concordando con quanto hai detto, Balzani non è il tipo da far retromarcia. Soggetti come lui, Pinto, Carina, Maida… sono talmente imbevuti del loro “credo”, che continueranno imperterretri sulla stessa strada. Poco importa che siano corbellerie o falsità L’importante per loro è attrarre l’attenzione del lettore. Ovvio che mi auguro che non avvenga mai, tuttavia mi sembra logico che se poco poco le cose dovessero andar male saranno trà i primi a scrivere che Pinto vuole la “cacciata di Fonseca” Triste chi gli da ancora credito.
      Il sottoscritto taluni articoli neppure li commenta piu’. Volta semplicemente pagina 🙂

  7. Tifosi romanisti ma romanisti veri ma no infiltrati.. Questa nuova società nn parla con nessuno dunque qualsiasi articolo è frutto di immaginazione o interessi per conto di chi? N si sa o si sa booooo!!!

  8. Basta fa na piccola ricerca in lingua portoghese, su sta “notizia” de Pinto interessato a Fonseca ai tempi der Benfica, pe scoprì che è na cassata inventata pe riempì la pagina…a tale proposito, già che ce stavo, me so letto quarche commento dei benfichisti in merito alla cessione de Pinto. Ve dico solo na cosa, nun ve caricate d’aspettative. Ieri ar sondaggio sur nòvo General manager, proposto da sto sito, ho letto risurtati che se basano sulla fiducia cieca…annatece piano, più che altro pe nun rimanè delusi dopo. Pare che pe parecchi romanisti Monchi nun abbia mai lavorato pe la Magica

    • òGiraldi Nico… Gli unici fattori che mi fanno pensare in positivo in questo momento sono:
      L’operatività ed il riserbo dei Friedkin La loro vicinanza alla squadra ed il buon momento che stanno attraversando sia La Roma di Fonseca che la Primavera. Per quanto concerne tutto il resto rimando. Anche perchè non conoscendo Pinto ne quali “progetti” via siano in ballo, non posso dar giudizi in merito. Per quanto riguarda Balzani e altri scribacchini al pari di lui da parte mia pochissimo “credito”. Troppe volte hanno espresso pareri, divulgato notizie per essere poi puntualmente smentiti. “Essere stupidi una volta và bene ma perseverare è diabolico. Se dice…” Monchi?! Mai illuso tutto al contrario Meglio che rimanga andò stà 🙂
      Piccola aggiunta: La vicenda Stadio? La reputerò risolta all’avvio ai lavori. Cioè quando poggeranno il “primo mattone” …

    • @basara, solo una cosa:per lo stadio sei troppo ottimista! Io sono sicuro, con la fortuna che ci troviamo, che al terzo giorno di scavi trovano 4 ville romane 10 triremi e un colosseo in miniatura.

  9. Questa storia che perché Tiago Pinto è portoghese ama tutti i portoghesi quindi dentro i giocatori di Mendes, via i giocatori di Raiola, Fonseca a vita e acquisto di giocatori in Portogallo mi sembra la classica scemenza.

    Sarebbe uno scemo a comportarsi nel modo che dicono i giornali e uno che a 36 anni ha già fatto una buona carriera non è scemo. Sceglierà in base a quello che pensa sia giusto, non alla nazionalità

  10. Diciamocelo chiaro e tondo, di Pinto non ne sappiamo niente, se è bravo o no, e se si, a fare cosa.
    Non abbiamo la più pallida idea del perché la Proprietà lo abbia scelto e che piani abbia sul mercato e sulle plusvalenze.

    L’unica idea che mi sono fatto è che mi fido dei Friedkin, li vedo assolutamente coinvolti e immagino abbiano un piano industriale serio.
    Quindi mi azzarderò a criticare la nuova Dirigenza, nel bene e nel male, e sempre dal mio limitato punto di vista, solo in base alle loro azioni.
    Finora non mi sono potuto proprio lamentare…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome