Tiago Pinto chiama Mendes e allontana Raiola. Corso a Coverciano per diventare ds

25
5759

AS ROMA NEWSTiago Pinto sarà il prossimo direttore sportivo della Roma, e se non è stato annunciato dal club giallorosso con quella mansione specifica è solo perchè il portoghese è sprovvisto della qualifica. Lo rivela l’edizione odierna de Il Messaggero (S. Carina).

Ecco perchè l’ex dirigente del Benfica, che comincerà a lavorare a Trigoria dal prossimo gennaio, parteciperà al corso a Coverciano per poter lavorare come direttore sportivo. Nell’attesa la Roma lo ha tesserato come “General Manager”, anche per dargli subito forza all’interno del club. Nel frattempo sarà affiancato da Morgan De Sanctis.

Inevitabilmente, scrive Il Messaggero, il suo arrivo cambierà alcuni equilibri, interni ed esterni. Non è un mistero che negli ultimi anni la Roma, oltre ad avvalersi della collaborazione di due agenti molto vicini al Ceo Fienga, si sia appoggiata spesso e volentieri a Raiola. Perché Mino nella Roma controlla attualmente Kluivert, Mkhitaryan, Calafiori e Karsdorp (anche se non ufficialmente) e sia quando arrivò nella Capitale che adesso che è in prestito al Leicester, c’è sempre la sua regia nei trasferimenti di Under.

Pinto invece chiama Mendes. Basta andare a vedere l’influenza della GestiFute, società di procure calcistiche, nelle operazioni in entrata e uscita del Benfica dove direttamente o indirettamente c’è sempre lo zampino del potente manager portoghese. Inevitabile che un legame così solido, costruito nei tre anni di direzione a Lisbona, Pinto lo manterrà e trasferirà anche a Trigoria. E in questo contesto, appare difficile all’orizzonte una convivenza – seppur esterna – tra Mendes e Raiola. Dinamiche che saranno più chiare nei prossimi mesi.

Fonte: Il Messaggero

25 Commenti

    • Vordí che devono viaggiare con la fantasia, sennò nisba, non vendono…e gli abbocconi vengono a galla

  1. Sulla Roma sempre queste storie alla John Le Carrè.
    Cospirazioni, accordi, tradimenti ecc..
    Carina ma va …….

  2. Beh… noto che Carina ha abbandonato la consueta lettura della mente (attività in cui i cronisti Sportivi Romani eccellono) a favore di uno sforzo immaginativo / deduttivo.

    Che sia un passo in avanti? Certo, si tratta sempre di qualcosa che porta via pochi minuti e che non richiede il fastidioso sollevamento del sedere dalla sedia, ma potrebbe essere un flebile segno di vita…

    Chissà… magari ci aspettano novità insperate: segni di originalità, scomparsa della boria, informazioni reali / attendibili…

    • Charlie a me Raiola mi e’ antipatico. Lo trovo spregiudicato e non mi piace.
      Però devo anche ammettere che negli ultimi 3/4 anni alla roma ha fatto più cose positive che danni. Almeno, se la memoria non mi tradisce.

  3. Il corso di Coverciano dura un un’anno, siamo sicuri che nel frattempo non venga anche un Ds,o Ds,o magari una promozione in prima squadra per De Santis

  4. Io non sopporto questa generazione di giornalisti. Io penso che fare il giornalista sia scrivere notizie, cronaca, una propria opinione specificando che di questo si tratta. Qui non c’è nulla di tutto questo, si spacciano come notizie, illazioni, invenzioni, propri assurdi parti di menti deviate. Io capisco che fare questo mestiere in condizioni di scarsità di informazioni, sia difficile, ma parlare di calcio mai?

  5. A mio avviso da un paio di anni raiola aveva preso uno spazio esagerato e fuori ruolo nella Roma. Se fosse vero che smette di fare il ds in pectore della Roma e torna ad essere uno dei procuratori è tanto di guadagnato.

  6. Ho in tasca da due giorni un contratto firmato da me e il mio datore di lavoro che mi riconosce il ruolo di direttore generale presso la sua azienda.

    Premetto una cosa: con questa azienda ho avuto 3 colloqui in privato e un ulteriore incontro per il perfezionamento del contratto. I primi 2 colloqui li ho avuti lo stesso giorno con un responsabile delle risorse umane e con il presidente dell’azienda. L’ultimo colloquio l’ho avuto con l’amministratore delegato. Il giorno in cui ho firmato il contratto mi sono visto soltanto col responsabile delle risorse umane e con l’ad.

    Sul contratto ci sta scritto nero su bianco che ho l’incarico di “direttore generale” con tanto di fringe benefits e compenso precedentemente pattuiti.

    Ora… durante i suddetti colloqui svolti con la consueta privatezza non erano presenti né ballerine, né camionisti, né Giulio Andreotti, né uscieri, né agenti dell’intelligence, né giornalisti, né giornalai e nessun caxxo di estraneo.

    Io e i discretissimi manager con cui mi sono incontrato privatamente abbiamo tenuto sempre la bocca chiusa, ci siamo sempre FATTI I CAXXI NOSTRI davanti ad estranei e passanti fuori della società e custodiamo il contratto sotto chiave.

    ‘Mo, secondo voi… che caxxo de lavoro farò io in azienda?

    Il direttore “generale”… o quello “commerciale” come racconta in giro er tassinaro che mi ha aspettato all’uscita dell’azienda per riportarmi a casa?

  7. Un dirigente di calcio avrà per forza di cose,purtroppo,a che fare con i Raiola e i Mendes essendo 2 dei più potenti procuratori ed è vero che Pinto è legato a Mendes così come il Benfica,ma non è questo l’importante,mi interesserebbe di più sapere come intenderanno agire i Friedkin alla Roma e per quale motivo siano arrivati a Pinto passando per Campos ed altri Portoghesi perchè non posso ignorare che proprio nel calcio Portoghese ci sia il più grande giro d’affari delle TPO,una grossa speculazione finanziaria che permette ai 3 maggiori club Portoghesi di vedere transitare da loro molti talenti che altrimenti non potrebbero tesserare,ma che poi li fa entrare in una morsa da cui difficilmente si riesce ad uscire ed in cui,come spesso o sempre accade oggi nel calcio l’aspetto finanziario divora quello sportivo

    • Scusa Monika,
      quando dici “mi interesserebbe di più sapere”… intendi dire che già sai “qualcosina”?
      E ammesso che tu sappia già “qualcosina”, chi sarebbero le tue fonti?
      Dan Friedkin, Tiago Pinto, la dirigenza giallorossa… o quelle all’oscuro di tutto come Stefano Carina?

    • E potendo aggiungere na cosetta direi: “ma anche fosse, quanto da te rappresentato cara Monika, a noi che ce ne frega???”.

      Quanto sopra semplicemente per far capire che non stiamo parlando di poveri ragazzi strappati alle loro famiglie e mandati in giro per le strade a lavare i vetri, ma bensì, in alcuni casi, di futuri milionari co tanto de ville e parco auto che io c’ho a livello de modellini scala 1:10.000 (pe risparmià na piccola scala).

      C’ho na certa età, Amo la Roma e Roma…Amo la maglia ma con l’età ho imparato ad amare soprattutto chi la indossa se me fa vince…
      …insomma, per non tirarla troppo alle lunghe, che sia Pinto, Mendes o Raiola a portare e in che modo campioni mi interessa il giusto; a me interessa una proprietà forte e riconoscibile ma soprattutto vincere, tutto il resto, modus operandi vari, lascia il tempo che trova e non sono nato Giudice per giudicare,

      Forza ROMA !!!

    • Ah… spesso apprezzo i tuoi commenti cara Monika, ma alle volte non capisco per quale motivo dovremmo farci carico e/o preoccupare di situazioni che non ci riguardano tipo la gestione/procura degli assistiti da parte dei loro procuratori.

      ciao e buona serata

  8. Non mi meraviglio delle caxxate scritte dall’estensore dell’articolo ma dal Direttore che si è fatto convincere di pubblicarlo…….ragazzi il paese è a pezzi in tutti i settori, inutile ripetersi, giornali, tv, trasporti, sanità, scuola, informazione, politica, giustizia, economia ecc ecc….e questo è il risultato di un’epoca di oscurantismo, forse ce lo meritiamo…..da parte mia, eccetto questa occasione, non commento mai gli articoli, se lo facessimo tutti avremo piu’ tempo per sostenere la nostra amata ROMA!

    • Che il paese è a pezzi, che la città è a pezzi si vede anche leggendo questo forum: gente che si dichiara romanista e che spara a zero contro la Roma, contro la società, contro i giocatori… gente che “tifa” i presidenti, giustificandolo con foschi presagi, e quando NON si realizzano pare più DISPIACIUTA che contenta. Gente pronta a dire “vedi che avevo ragione io” in merito ai fatti negativi… “Se pensi sempre che succeda qualcosa di brutto… prima o poi succederà!”.

      Forza Roma

      “Essereliberi non significa solo sbarazzarsi delle proprie catene, ma vivere in un modo che rispetta e valorizza la libertà degli altri.” Nelson Mandela

  9. Mendes è pure peggio di Raiola ma di gran lunga. Non credo che un dg venga preso per fare un piacere a un procuratore. Sarebbe inquietante.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome