“ON AIR!” – BERSANI: “Con El Shaarawy a gennaio la Roma può essere protagonista”, CORSI: “Pinto? Mi sembra più un Montali che un Pradè”, ZUCCHELLI: “Ho belle sensazioni”, ROSSI: “Troppa faciloneria sulla partita di domenica”

11
5863

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

David Rossi (Roma Radio): “Sento commenti troppo faciloni su Roma-Parma, che anche senza Pellegrini, Dzeko e gli altri indisponibili, la partita è facile. Io una squadra che annovera Gervinho tra le proprie fila non mi fa dormire sonni tranquilli. Sullo 0 a 0 il Parma è una squadra molto temibile..”

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “Quindici giorni fa la partita contro il Parma era considerata alla portata della Roma, ora con tutti questi indisponibile la cosa si fa un po’ diversa… Fonseca avrà grossi problemi a mettere una formazione. Questa partita mi mette un po’ paura, è una gara trabocchetto per la Roma… Tiago Pinto? Sono felice perchè non lo sapeva nessuno nemmeno della società, e quindi non è stato scelto da dirigenti che non godono della mia stima, ma dai Friedkin. Io non ne potevo più di Pallotta, non mi manca, l’ho detto un milione di volte che non lo amavo. Non sono un nostalgico di Pallotta e sono molto contento dei Friedkin… Le plusvalenze? So che era giusto e necessario farle prima, come so che è giusto fare adesso…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Di Tiago Pinto ne tessono le lodi dal punto di vista manageriale. Lui sono solo tre anni che si occupa di calcio. Mi sembra uno che ha poca conoscenza di calcio, ma è uno che fa team, bravo nella comunicazione, sembra più un Montali che un Pradè… Lo chiameremo un uomo d’ordine aziendalista, convincente, bravo. Fonseca? Non mi sembra che abbia la forza per aver suggerito lui il nome di Pinto a Friedkin… ”

Chiara Zucchelli (Rete Sport): “I Friedkin hanno sentito varie persone per quel ruolo, ma la cosa che li ha colpiti è stato che Pinto si è presentato con un progetto talmente dettagliato che loro lo hanno già visto completamente assorto e con le idee chiare. Il fatto che un ragazzo così giovane si sia presentato con le idee chiare è la cosa che li ha colpiti particolarmente. Io ho delle belle sensazioni, ma le avevo anche con Pastore e poi sappiamo com’è andata… Pinto troverà comunque una Roma già strutturata, poi vedremo quello che succederà…”

Dario Bersani (Rete Sport): “C’è un’aria nuova dentro la Roma, ora speriamo di poter essere protagonisti subito. Questo non vorrà dire essere in lotta per lo scudetto già da quest’anno, ma essere protagonisti sì. Insomma, non dobbiamo fare le comparse come è successo l’anno scorso con dodici partita da giocare. Negli anni peggiori abbiamo lottato fino all’ultimo almeno per provarci a restare aggrappato, e stavolta no. Sarà essenziale arrivare al mercato di gennaio con una squadra consapevole della propria forza, ma anche dei propri limiti… Pedro poteva anche permettersi altre platee, e invece ha scelto Roma, si voleva misurare con un avventura in una piazza non semplice. Se poi tornerà anche El Shaarawy sarà un segnale importante, ci sono i presupposti per fare bene…”

Marco Juric (Rete Sport): “La cosa più positiva di questo inizio di stagione è che fin da subito la Roma, grazie all’esperienza dei mesi precedenti, ha trovato la sua quadra con un certo tipo di modulo e con giocatori posizionati nei ruoli dove possono dare il meglio. Se continuiamo su questa strada possiamo toglierci alcune soddisfazioni. Sicuramente lottare per la zona Champions, e poi quello che verrà lo vedremo…”

Daniele Lo Monaco (Il Romanista – podcast): “Il momento più alto della scorsa stagione di Fonseca secondo me è stata Fiorentina-Roma di Natale, la squadra arrivò alla sosta convinta di essere grande. Il punto più basso forse la partita col Sassuolo, dove si pensava che la Roma potesse dare segnali di ripresa, e invece arrivò una sconfitta clamorosa. E poi a me ha segnato abbastanza la sconfitta col Siviglia, che era superiore alla Roma, ma quell’arrendevolezza mi ha colpito. Tanto che qualcuno cominciò a pensare che si potesse mettere in discussione Fonseca, e per fortuna dico io non è stato così. Borja Mayoral? Ha delle potenzialità, ma ha bisogno di ambientarsi e di capire in che pianeta è arrivato. Sicuramente può fare meglio, ma chi si aspetta di aver il vice-Dzeko non ha capito la differenza tecnica tra i due. Mayoral è uno che sa fare gol, è un rapace dell’area, ma non è quello che ti difende la palla tra tre giocatori. Secondo me la Roma ha fatto bene a puntare su di lui…”

Furio Focolari (Radio Radio): “La Roma senza Dzeko? Ora discutiamo se far giocare Borja Mayoral o un falso nueve, quindi Edin sposta tantissimo nella Roma. Lui lo metterei insieme a Ronaldo, Lukaku e Ibrahimovic insieme ai calciatori più decisivi. Col Parma la Roma è favorita. Pronostico? Dico uno…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Il Parma visto contro la Fiorentina è stata una squadra ridotta ai minimi termini. La Roma deve ripetere la prova vista a Marassi, e conquistare i tre punti. Pronostico? Uno…”

Redazione Giallorossi.net

11 Commenti

  1. Oddio Corsi non se regola più ormai, ma che dice? Ma manco sai ‘ndo stai de casa, a Marione, ma che ne sai di Pinto? “Mi sembra più questo, non tanto quell’altro”… Ha parlato Marione, occhio, eh, segnatevele ‘ste perle, mi raccomando! Adesso è diventato pure intenditore di dirigenti calcistici portoghesi… E io che pensavo fosse un intenditore di prosciutti.

  2. Nella giornata di Napoli-Milan la Roma di Fonseca gioca contro il Parma per il primo posto. Poi ci saranno due partite della verità, quindi niente scherzi e la migliore formazione in campo. Forza Roma!

  3. Marione…. Facci caso, Pinto è sia Montali che Prade’, al Benfica con Rui Costa, qui con De Sanctis, mi fermo qui. Riposate Mario’, prendi un B&B a formello e dirmete te e LOTIPO….

  4. corsi: infatti Dan ha chiamato te per farsi dire di Pinto sia i suoi dati e quello che fa, rendetevi conto di quello che dice.
    focolari: io intanto mi gratto perché porti sfiga. Forza Roma

  5. “Mi sembra uno che ha poca conoscenza di calcio” (Mario Corsi): direi che questa rubrica la possiamo sicuramente chiudere qui

  6. Io comincerei con Mayoral titolare per poi cambiare ad un modulo con il falso nove se c’e bisogno. Nonostante i tanti indisponibili siamo superiori al Parma. Questo non vuol dire sottovalutarli. FORZA ROMA

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome