Frattura della tibia, lo specialista: “Recupero in due o tre mesi”

13
2340

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Per capire meglio i possibili tempi di recupero di Wijnaldum, fermato ieri dalla frattura (composta) della tibia dopo uno scontro in allenamento, la Gazzetta dello Sport ha intervistato l’ortopedico-traumatologo della Fondazione Poliambulanza Brescia, Loris Perticarini. Queste le sue parole:

“La frattura è un’interruzione nella continuità di un osso in due o più parti. Può essere composta (quando i monconi non si spostano) o scomposta (con spostamento dei monconi). Per un calciatore la frattura di tibia non è un infortunio frequente.”

Sui possibili interventi e sui tempi di recupero: “Se si opta per il trattamento conservativo s’immobilizza la gamba con gesso o un tutore per circa due mesi. Poi, con il recupero, si arriva comodamente ai tre mesi di stop. Se si opta per l’intervento, con l’applicazione di mezzi di sintesi (placca, chiodo o viti), i tempi d’immobilizzazione sono ridotti.

S’inizia in tempi brevi con la fisioterapia in scarico e si arriva a un carico precoce. Molto difficile però che si scenda sotto i due mesi prima del ritorno in campo. Fosse un motociclista, che non carica sulla tibia, dopo due settimane correrebbe un GP”. 

Fonte: Gazzetta dello Sport

Articolo precedenteTegola Wijnaldum: tibia rotta dopo uno scontro con Felix. Gini si opera subito e prova il recupero lampo
Articolo successivoWijnaldum ko, ora Pinto valuta un ritorno sul mercato: Frattesi e Zakaria i nomi sul tavolo

13 Commenti

  1. Importante è che recuperi bene ,soprattutto con la testa ,eliminando il timore nei contrasti.
    Poi settimana più,settimana meno non è importante.
    Se invece lui vuole bruciare i tempi per partecipare ai Mondiali in Qatar,non so se questo sia compatibile con una riabilitazione ottimale.potrebbe essere un problema.
    Staremo a vedere.

  2. A’ Gazza è ita a Brescia pe’ sentì n’parere su n’giocatore che s’è fatto male a Roma…li mal’occhi nun so solo sformellesi

  3. Chiediamo una deroga al regolamento e facciamolo giocare in motocicletta! Come dice l’ortopedico in due settimane può farlo.
    Vabbe’…è mejo a ride va, so’ devastato da sta notizia.
    FORZA ROMA!

  4. queste cose purtroppo alla Roma sono sempre accadute, abbiamo precedenti illustri mica da poco: Totti, Emerson, Strootman, Karsdorp, Zaniolo, e potrei citarne tantissimi altri
    Quest’anno però c’è una differenza: una società seria
    Staremo a vedere, intanto in bocca al lupo a Gini, che si riprenda bene e coi tempi giusti

  5. Una vera iattura aspettavo di vederlo contro la juve.
    Grave perdita forse la peggiore che potesse capitarci.
    Daje Roma batti pure la sfiga

  6. Uff… ma in allenamento (partitelle, no corsette…) i parastinchi se li mettono questi ragazzi?…
    Un colpo che rompa… la tibia non é facile in partita vera, quante possibilità ci sono tra i compagni? Poche, molto poche, quasi nessuna…
    P.S.: capisco la frustrazione di tanti, ma la dietrologia su FELIX (se è lui) lasciatela perdere…
    allora potremmo pensare, al contrario, che poiché GINI era indietro nelle scelte, appena arrivato, sarà lui che ha forzato eccessivamente per guadagnarsi secondo lui più velocemente un posto in campo!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome