Friedkin, da magnate a sprovveduto (secondo la stampa)

84
8120

EDITORIALE – Dan Friedkin dovrebbe essere proprio un allocco, o quantomeno uno sprovveduto, per aver speso soldi e tempo in una lunga due diligence sulla Roma per rendersi solo ieri conto che il bilancio della società aveva seri problemi. Secondo voi è possibile? Per voi probabilmente no, ma per quasi tutti i giornali sì.

Stando alle ricostruzioni della stampa, ieri mattina Friedkin avrebbe scoperto un buco di oltre 200 milioni nei conti della Roma e, improvvisamente spaventato, avrebbe deciso di ordinare la cessione dei calciatori (dopo aver appena speso 15 milioni per riprendere Smalling) e di ripensare alla costruzione dello stadio, l’unica fonte di ricavi che permetterebbe al club una vita ben diversa da questa.

Mi domando come si possano anche solo pensare certe corbellerie. E’ vero, la pausa delle nazionali costringe un po’ tutti ad essere fantasiosi per creare argomenti di cui dibattere, ma a tutto deve esserci un limite. Perchè così si rischia di passare per fessi. E soprattutto di farci passare un uomo d’affari di grande successo che qui viene raccontato come un pivello alle prime armi.

Andrea Fiorini – Giallorossi.net

 

84 Commenti

    • I giornalisti che scrivono queste scemenze dovrebbero essere RADIATI dall’Albo!! Fredkin è un magnate e persona serissima e di gran successo, non facciamolo passare per fesso e sprovveduto, questo è il solito sport preferito dalle radio, giornali, giornalisti, bar, ecc. in Roma e fra “romanisti” poveracci!!

    • Sappiamo bene quanto la squadra sia sempre nell’occhio del ciclone mediatico per cui non dovremmo meravigliarci più. Adesso noi siamo nella condizione di doverci fidare ciecamente di friedkin, perché procede cauto e con discrezione, ma poi saranno i fatti a dirci come giudicarlo da tifosi. Mi fa ridere commisso quando all’inizio diceva che avrebbe fatto meglio di pallotta e ora vediamo chiesa che è passato alla juve.

    • Infatti l’uomo che rappresenta la Toyota nel mondo e’ talmente sprovveduto che verrebbe a Roma per rovinarsi la nomea…. il debito di pallotta era superiore ai 300 mln. Ed e’ stato ridotto. 600 glieli ha dati per acquistarla. Hai capito che sprovveduto. Sprovveduti siete voi che avete capito che entro 2 anni la Roma diventa se non la nuova Juve, la nuova Inter.

  1. Completamente d’accordo, questi discorsi però stranamente vengono quasi sempre fatti sulla Roma perché purtroppo sopratutto noi tifosi siamo facilmente sviabili quindi per i giornalai sono grandi vendite. Non so se ci sono le basi per evitare questo (tipo nel caso dell’Inter quando conte ricevette il proiettile) ma qualcosa sicuramente deve essere fatto

    • Caro Peppe, tutto giusto, è da ieri che tento di far capire a certe testarelle che tutto questo non è fatto a caso.

      le corbellerie come giustamente le chiama Fiorini, sono roba da livelli infimi di quoziente intellettivo, ma se lo fanno è perché purtroppo c’è chi li segue e fa un vero e proprio endorsement.

      Quando li si fa notare che il problema è esteso a tutta la serie A, hanno la risposta pronta e preconfezionata: “ma degli altri non mi interessa, solo della Roma”, mentre invece quando fa più loro comodo, stanno ad incensare i conti di Napoli, Lazie, e a giustificare i passivi di Milan e Inter perché c’è ibra, perché c’è lukaku ecc.

      Bisogna capire che SONO UN TUTT’UNO, che c’è una REGIA dietro, sono tecniche consolidate da anni, e badate bene, c’è chi ci ha vinto le elezioni, come Trump.

      Crei una fake news, o ingigantisci una notizia vera, poi la fai girare, e poi la fai commentare dalla gente comune, che comune non è, fa quello come lavoro. Il tutto influenza i poveri ignari.

      Certo, nel caso della Roma i risultati sono esigui, solo mal di pancia per noi poveri tifosi, mentre fortunatamente i proprietari se ne strafregano del sottobosco locale, e quindi non vengono condizionati.

      Ma i giocatori purtroppo, sono condizionati dall’ambiente, e spesso si vede in campo il risultato.

      Ad ogni modo, anche i giornalai risentono dei commenti dei lettori, quindi basta essere uniti nel stigmatizzarli quando scrivono corbellerie, e chissà che non la smettano prima o poi.

    • Ciao Adelmo spero solo tu abbia capito chi era Pallotta del quale sei stato un ostinato sostenitore.
      Saluti

    • Ancora co sto Pallotta…

      e basta, ma non sapete parlare d’altro?

      ho fatto la domanda al vostro capobastone ieri, mi sapete spiegare come mai ha pagato così tanto e continua a pagare un cumulo di macerie dovuto alla gestione precedente?

      Se il precedessore dello “Sprovveduto” Friedkin (che paga le cose più di quel che valgono a detta vostra) ha fatto così male, come mai Friedkin non l’ha rilevata allo stesso valore se non meno di quanto valeva nel 2010?

      Ovviamente non ha replicato, come non farai tu.

      Non ti resta fare come lui, buttarla in caciara e distrarre i lettori sull’avatar e altre stupidaggini, sempre e solo per mancanza di argomenti.

    • Te lo spiego io Adelmo, è abbastanza semplice. Se te compri ‘na casa a 100 e poi fai un buffo de 400 per ristrutturarla non è che poi anna’ in giro a di’ : “So’ proprio un dritto, ho preso ‘na catapecchia che valeva 100 e mo ne vale 500! “.

      La casa varrà anche 500 ma tu hai sempre un patrimonio di 100 perché devi da paga’ li buffi. Insomma, alla fine avrai sempre i soliti 100 in tasca. Chiaro?

      PS: in realtà Friedkin, che è figli’e ndrocchia, gli ha detto pressapoco così: “Tranquillo, i buffi te li pago io. La casa vale 500? Bene, meno 400 de buffi fa 50. Come dici, non ti tornano i conti? Sei irritato? C’hai già su una trattativa con un arabo? Immagino 🙄…
      Famo così, questo è il mio numero, se ce ripensi sai dove trovamme”.

      Indovina un po come è andata a fini’?

    • Che spettacolo che siete voi pallottini pur di non ammettere che avevate torto sareste capaci
      di negare l’esistenza del sole e della luna.

    • Ma una casa ristrutturata male o ristrutturata bene? eh H501?

      il tuo discorso fila se la casa vale 500 perché è ristrutturata bene, ma se come dicono la casa non vale niente, è un cumulo di macerie, fa schifo e si è fatto debiti per renderla peggio di quando l’ha comprata, allora la ristrutturazione è stata un fallimento. E chi ti darebbe 500 se non un pollo?

      Per forza di cose vale 500 nel tuo esempio solo se la casa è ristrutturata bene e quei soldi li vale.
      Esattamente quello che dico io, vedi alla fine me sa che pensavi di contraddirmi invece con il tuo intervento mi dai pure ragione 😀

      Quindi te la rifaccio pure a te la domanda, mi spieghi come vale 500 se la ristrutturazione è come dicono, fatta malissimo, anzi, fallimentare?

    • Damme retta H501…è tempo perso. Lo abbiamo già perso in parecchi e non c’è niente da fare.
      Fai così, appena vedi l’avatar formellese trascina il cursore e ricomincia la lettura…

    • glub glub, a proposito di brega, come procede la ricerca? hai trovato qualche prova?

      oppure ti basi sempre e solo sul sacro (a te) verbo dei vangeli laziali?

      Ti faccio una confidenza, l’avatar lo uso come memento per gli utenti del sito, proprio come lui è spacciato per laziale, molti di loro si spacciano per romanisti.

      Ovviamente continua la tua ricerca, e nel frattempo continua a pendere dalle labbra dei laziali, prendendo per oro colato quello che dicono, sia che siano giornalisti, che tifosi alle prese con l’html, tanto si sa, quando vuoi avere ragione attaccando il mio avatar, indica una ed una sola cosa: argomenti 0.

      Finiti! (con la voce da zombie della nota pubblicità).

  2. E Fiorini ha centrato il punto. Gli articoli degli ultimi giorni hanno dipinto Friedkin come uno sprovveduto o uno che si è accorto solo ora di aver acquistato una società con debiti. La butto lì: dubito che un Balzani, una Ferrazza o un Valdiserri possano insegnare a uno degli uomini più ricchi e facoltosi degli stati uniti cose su una società che ha appena acquistato per quasi 600 milioni.

  3. che sia un modo di “punirlo” per la sua riservatezza e per non aver elargito una parola a nessun giornalista?
    (speriamo che continui)

  4. La sensazione che il paese sia governato da stupidi e raccontato da stupidi è forte e continua.
    Solo che poi, a vedere come la maggior parte del paese si rapporta a leggi stupide, regole stupide, narrative stupide, viene il dubbio che abbiano ragione, è l’unico linguaggio che la maggioranza capisce.

    • Racconta dieci volte, cento volte, mille volte una bugia e essa diventerà una verità (J. Goebbels, Ministro della Propaganda del Terzo Reich)

  5. Caro Fiorini, deve essere l’addetto alla comunicazione della Roma a farsi sentire! Da quanti anni diciamo che la Roma ha avuto un ufficio comunicazione inesistente? A volte rimpiango un De Laurentiis che con i suoi modi (pacchianissimi e provinciali) comunque ogni tanto mette sull’attenti la stampa (celeberrima la frase urlata dal motorino…”siete delle merde”)
    Noi tifosi ogni volta segnaliamo questo linciaggio, ma il nostro potere mediatico è pari a zero. Spero che Friedkin abbia messo tra le priorità quella di creare un ufficio stampa professionale, autorevole e soprattutto presente.

    • Chico,
      però 20 minuti dopo i primi articoli è uscita una NOTA UFFICIALE della AS ROMA che spiegava che non c’erano sorprese, la situazione era in linea con le aspettative, la proprietà aveva già messo in sicurezza i conti ed era pronta a intervenire per ogni ulteriore esigenza.

      Chiaramente nei giornali di oggi di quella NOTA UFFICIALE non trovi menzione,
      ma tutti sanno che Friedkin se vole venne mezza squadra a Gennaio, accannare lo stadio e trasformare la sede dell’Eur in una concessionaria per rientrare di qualche cocuzza.

      Poi quando critico la stampa sportiva romana dicono che sono ossessionato….

  6. Friedkin a differenza di Pallotta ha un approccio industriale e non finanziario. La stampa ha un approccio da finti intenditori di calcio/finanza che misto al protagonismo è il disastro dell’informazione.
    Il danno più grande tuttavia è la moda dell’opinionismo, gente che con una penna in mano o un microfono ritiene che il suo pensiero sia il più corretto e giusto, pensiero poi partorito da menti tutt’altro che ricche di contenuti, menti appartenenti a loschi figuri che se la credono nemmeno fossero Zagrebelsky o che ne so.
    Tutto questo, amplificato da una pletora di ignoranti che al contrario non ha un briciolo di senso critico per costruirsela, una propria opinione, e dunque necessita di un guru che gli illumini la via.

    Aveva ragione Jep Gambardella ne La Grande Bellezza…

    MA LI SENTI? COME DICO SEMPRE… COME DICO SEMPRE…
    MA COME DICO SEMPRE A CHI?

    Scusate, è na giornataccia.

  7. hai fatto un commento perfetto la stampa e’ ridicola Dan Friedkin non parla con nessuno ed i topini sono stati allontanati i giornalisti brancolano nei buio nessuno si fa una domanda perche’ il prezzo della associazione sportiva Roma e’ passato da 850 milioni a 590 milioni di euro comprensivi di 190 milioni di euro all’innominabile 100 milioni per la continuita’ e 300 milioni di euro per il bond in scadenza nel 2024?

  8. Il problema sono quei tifosi che non riescono a raggiornerei con il proprio cervello, e hanno sempre bisogno di qualcuno che gli dica cosa pensare , sono loro la rovina di questa squadra!!!! Sempre forza Roma

    • Hai centrato il problema, che temo che oggi non sia limitato ai tifosi, ma vada esteso a tutte le ‘categorie’…

  9. Purtroppo la stragrande maggioranza dei tifosi giallorossi non ha un grande q.i
    I giornali specie del nord immaginano il romanista medio come un Bombolo….
    E ci sguazzano alla grande

    • Per costruirlo e finirlo ci vogliono almeno tre anni. Se ancora pensiamo al Covid meglio che ci suicidiamo tutti….

    • Sai come andrà il MKT mobiliare se dovesse seguire una grande recessione, ripeto le incognite economiche post virus sono tante e lo Stadio non è una priorità.

  10. Pienamente d’accordo con il Sign. Fiorini
    Anche secondo i vari media televisivi Friedkin sarebbe un farlocco Un perfetto idiota senza ante ne parte Trà Liquori, Pedullà ed altri cosidetti ai lavori sembra un tiro al bersaglio Elogi infiniti verso le strisciate del Nord, e tutta una serie di allusioni contorte contro la A.s Roma. Non vogliamo parlare di “complottismo?!” mi stà piu’ che bene Tuttavia sfido chiunque a non sostenere che sotto sotto qualcosa di poco pulito nei nostri confronti stia accadendo E’ da ieri che ai Friedklin li stanno “bastonando” senza tregua. Sembra quasi una “provocazione” assillante Di una cosa rimango convinto Qualora vi fosse una risposta “ferrea”, sti’ spargitori di veleno appellandosi al Diritto d’Informazione, sarebbero i primi a passare per “vittime”
    Il che rende il tutto, ancora piu’ aberrante

  11. come è possibile? E’ possibile.
    Leggere un bilancio non è facile anche per chi lo fa di lavoro e in questo settore parlano persone che neanche conoscono la partita doppia.
    Un bilancio come quello della Roma, è complicato da leggere, perché si tratta di guardare non solo quello dell’As Roma SpA, ma quello di altre 11 società.

    Probabilmente la verità sta nel mezzo. I conti sono peggiori di quello che si è palesato nella due diligence.

    D’atronde lo aveva anticipato il vostro nemico storico, Francesco Totti, che chi avrebbe preso la Roma avrebbe trovato un vaso di Pandora. Come vi aveva anticipato che nella Roma c’erano dei dirigenti che esultavano quando perdeva – versione confermata anche dal più credibile (ai vostri occhi) Petrachi.

    Già. Perché il male della Roma non era Pallotta, ma era Totti. E De Rossi.

    A Roma non si vince perché non c’è una stampa. I giornalisti si vendono a questa o quella proprietà.

    Oggi escono i mostri generati in 9 anni da Pallotta e qui ci sono utenti come me, ub40, zi bah, kawa, che hanno denunciato questo da anni, sotto sberleffi, censure e minacce.

    • Interessante commento.

      Quindi ci stai dicendo che:

      – La due diligence è stata fatta male, quindi gli americani sono degli incapaci.
      – Francesco Totti conosce i conti della Roma meglio di chiunque altro, anche di chi ha fatto la due diligence.
      – Franco Sensi quando diceva “se solo avessimo una stampa romana” era un bugiardo, perché il leccese ci
      sta dicendo che la stampa romana è asservita a “questa o quella proprietà”.

      Avete presente quando dicevo che ci sono giornalisti asserviti alle squadre del nord e che infamano la Roma su preciso mandato, a cui seguono finti tifosi a fare l’endorsement della fake news?

      Ecco.

    • Ma non ti viene in mentre che Totti facendo riferimento al vaso di Pandora volesse parlare non dei conti, di cui, con tutto il rispetto, non penso sia un espero, ma semmai della massa di decerebrati che sguazzano/sguazzavano a Trigoria?
      Infine, che la situazione economica sia più grave del preventivato, non aspettandosi perdite maggiori per questa continua oscillazione dei mercati a causa del Covid ci sta pure, ma farlo passare per fesso, davvero troppo.
      Ps sia chiaro che per me Totti e DeRossi sono due leggende, che Pallotta ha fatto un sacco di macelli, pur pontando la Roma fuori da quel fosso di provincia che è questa città.
      Dare la colpa tutta o loro o tutta all’ambiente non è giusto. Da una parte perché è stata smontata una squadra pazzesca che poteva ambire a ben altro, dall’altra perché qui non si fa altro che martellare sul fatto che siamo poveri, fessi, incapaci; sappiamo solo lamentarci.
      Basterebbe un po’ di tranquillità, nei giudizi e nei pensieri.

    • Ahahahahhahahahahahahahahahhaahahahah me fate solo ride XD tu, zi bah e altri come voi “denunciate” da anni???? aahahhahahahahhahahahahahahh questo è un altro commento top fatto da gente col cervello altamente suggestionabile che crede a qualsiasi cagata gli venga propinata dai giornalisti.
      Sinceramente da gente come te mi aspetto anche che tà due commenti mi scrivi anche “non ce nè coviddi e che la terra è piatta”
      pazzi XD

    • La cosa più bella è che secondo il parere autorevole di TifosoGiallorosso la verità è nel mezzo. Una lunghissima e accurata due diligence condotta da professionisti con le palle che fumano non è sta in grado di valutare la complessità della situazione delle 12 società che sono passate di mano, ma i giornalai si.
      So di cosa parlo e scrivo perchè faccio questo lavoro (Dottore Commercialista e Revisore dei Conti) e non è possibile commettere un errore del genere, quindi quello che scrivono certi giornalisti e quello che pensano certe quaglie mascherate da tifosi della Roma non ha alcuna possibilità di avvicinarsi alla verità

    • Oggi abbiamo scoperto che Totti era un campione di calcio ma il meglio di sé lo dà soprattutto quando fa delle due diligence.
      Tifoso giallorozzo ma perché vuoi prendere per il cubo Totti?

    • Ho detto che è stata fatta male? No. Ho detto che i documenti della due diligence sono difficili da leggere. Dove hai letto che li ho definiti incapaci?
      Totti non conosce i conti, ma conosce come girano e fanno sparire certe cose. In qualsiasi azienda, questo accade: gli amministrativi sanno come e quanto, gli altri impiegati sanno che si fa.
      Si perché la stampa romana remava contro Sensi. E Sensi ha messo i suoi soldi, a differenza del pifferaio magico di Boston, che avete idolatrato. Ed oggi, sappiamo come stanno le cose.

    • A nessuno viene in mente che la due diligence è stata completata a gennaio? Di certo i contabili di Friedkin avranno fatto le loro proiezioni, e non era complicato immaginare che il -87 si sarebbe almeno raddoppiato.
      Lo dicevamo noi poveri fessi, quindi immaginiamo chi lo fa per mestiere.
      Avranno poi certamente anche fatto le loro proiezioni sulle perdite derivanti dai mancati incassi al botteghino e altri introiti dovuti alla pandemia.
      Alla fine, no, non credo che per loro sia stata una grande sorpresa di trovarsi a -200.

    • Comevolevasi dimostrare nunc’hai capito niente.
      Sarà che ogni volta che scrivi te ela compagnia citata mi viene da pensare che siate quelli pagati dalle strisciate per spargere letame sulla Roma.sartà una impressione…….
      ma è una impressione forte.

    • glu glub, ti faccio un complimento per una volta.

      sei finito in una lista in cui rispetto a loro tu sei einstein.

      se posso darti un consiglio gratuito, scegliti amici migliori, perché un’armata brancaleone come questa l’ho vista poche volte in vita mia.

    • Tifoso, la due diligence è roba assai difficile da leggere non c’è dubbio, ma ci dici che sono sorpresi , se sono sorpresi significa che qualcuno ha fatto male il proprio lavoro; piuttosto come dice UB40, avranno fatto tutte le loro previsioni da gennaio/febbraio : o lo sapevano più o meno dato che nessuno ha la sfera di cristallo, oppure di nuovo qualcuno ha sbagliato a contare. E sarebbe grave.
      Ma dato che sappiamo di che stampa parliamo sono propenso a non crederci.

  12. Ma se si c’è una parte di stampa che con la Roma è sempre stata e sempre sarà catastrofista a prescindere da qualsiasi proprietà ci sia

    • Andrea Fiorini ha scritto una grande verità, però allo stesso modo quando gli altri giornali scrivono cose che sono palesemente carta straccia, dovrebbe evitare di riportarle su questo sito, se smettiamo di parlarne loro smettono di scriverle. Difendiamo i nostri colori!

  13. Io, fossi nella Roma, valuterei di aprire una sorta di “ufficio querele”, con tanto di team avvocati al lavoro tutto l’anno per scovare notizie tendenziose, inviare diffide e simili e proteggere l’immagine del club in modo serio, giusto, legale e severo. Voglio dire, non ne capisco nulla e se non l’hanno già fatto ci saranno dei motivi, ma mi sembra strano non lo si faccia in maniera sistematica, nel 2020.

  14. La qualità degli articoli di stampa è sempre più scadente e non ci sono quasi mai approfondimenti necessari per motivare quanto scritto, senza contare che molti NON sono neanche firmati.
    Una possibile spiegazione è che questi articoli siano pagati tirando fuori dal cassetto due buoni pasto scaduti da utilizzare nei negozi frutta e verdura del fruttarolo di Boston.
    mi paghi poco e quindi non mi impegno, scrivo giusto per scrivere

  15. Ecco, lo sapevo!!! Appena arrivato da appena due mesi ha già la stampa contro (profumatamente guidata ed assoldata da Lotito per gettare letame intorno a loro e alla Roma)!!!!! E a Formello tutti pregano per la nostra fine nel convento di Suor Paola!!!!!

  16. Io continuo a fidarmi di Friedking, basta dargli un poco fi farmi dopo quanto combinato dalla o dalle da chi ha amministrato la Roma e Friedking non era ancora arrivato-
    Mi fedo ciecamente di Frieddking e con lui sono sicuro e fiducioso- State tutti tranquilli.

  17. Non saprei più cosa aggiungere… certa cartaccia a casa mia è ormai “irrimediabile”.

    Senza rammaricarmene affatto, proprio ora, mi sono accorto che stamane avevo confuso la carta de “La Repubblica” con quella igienica. Con quest’ultima ci avevo incartato le uova…

  18. Ao avete sentito?
    Adesso si smantella purr il commerciale oltre alla comunicazione.
    Si vede che Dan li ritiene costi morti.
    Cmq un bel budget la radio. Tocca vedere eh, pure quella bei costi.
    Ao workbook.

  19. Condivido in pieno l’articolo di Fiorini. Ritengo personalmente che la pseudostampa giornalara lecchina e zerbina (e spero solo sta melma!) quest’anno appoggerà in maniera vomitevole il bilan…i proventi della Champions League fanno gola…

  20. Che sia in corso da diversi anni una campagna mediatica denigratoria se non addirittura diffamatoria nei confronti dell’As Roma è ormai sotto gli occhi di tutti . Sono lieto che anche il Sig.Fiorini oggi se ne stia rendendo conto pienamente. Il sottoscritto lo va ripetendo da tempo alla pletora degli utenti del sito ma con scarsi risultati . Dipingere come degli autentici mentecatti tutti coloro che operano a Trigoria pare diventato ormai lo sport preferito dei galoppini dell’informazione….

  21. Se ci sono dei giornalisti che scrivono corbellerie, significa che c’è chi le segue pensando che abbiano ragione. Non puoi impedire che le scrivano, né servono comunicati ufficiali di smentita, servirebbe soltanto gente che ragionino con la propria testa e non li seguano. Solo così smetteranno di scriverle. L’indifferenza è meglio della smentita.

  22. La parola chiave di tutto ciò è “magnate”. Da quando so’ finite le magnate gratis, dirette o indirette, fanno a gara a chi tira più merda…tutto qua…

  23. D: “Ommioddio! Perché ‘sti nummeri so’ scritti de rosso?? A Raiane, sei stato te?”
    R: “Noneee, erano così già da prima, che te sei scordato pa’?”
    D: “So’o dici te… Ma che vonno dì?”
    R: “Che er reparto merciandis aveva finito er giallo pe’ falli come ‘a bandiera?? E che ne so io, pa’?!?”
    D: “Vabbè, me leggo er giornale va. … A Raiane, viè ‘mpò qua!”
    R: “Che c’è pa’?? Sto a giocà a dota!”
    D: “Me sa che avemo fatto ‘na caxxata…”

  24. Stando che sono (come spesso mi capita) perfettamente d’accordo con Andrea Fiorini, ho una serie di domande relative a questo: perché i giornalisti inventano notizie screditanti, destabilizzanti, denigratorie ai danni della Roma? Per caso? Perché sono della Lazio? Per sostenere interessi di parti terze? E chi sono questi che hanno interesse a danneggiare la Roma? Chi sono? E noi, come tifosi, cosa potremmo fare? E poi, i giornalisti sanno chi sono i loro colleghi che inventano notizie invece di informare? Li devono denunciare pubblicamente? E in ultimo: se accade questo per il calcio, cosa accade per tutto il resto?
    Forza Roma!

  25. Hanno paura! È la sola giustificazione a certe notizie. Hanno paura! Si sono accorti che i Fridkin sono solidi e che la pacchia per loro sta per finire.
    Forza Roma

  26. Condivido l’articolo di Andrea … questi hanno uffici di compliance e si appoggiano a società di consulenza internazionali … figurati se hanno scoperto solo adesso! 🤣 … la stampa continua a buttare [email protected]@ perché i Friedkin non fanno vita pubblica e pertanto non hanno figliastri fuori, mentre alcune società calcistiche tramite i loro giornalai di sistema si stanno [email protected]@[email protected] addosso 😎

  27. mi spiace dirlo ma la colpa di tutti questi attacchi della stampa e tv è anche e solo di noi tifosi della roma che non reagiamo….che facciamo gli isterici….se 4 ragazzini che mettono i striscioni a favore della stemma mettessero anche un del tipo “la roma non si tocca” bastaaaaaaaaaaaaaaaaaa reagiamooooooooooooooooooooooo non se ne puoi piu

  28. ma perchè arrivare a scrivere tutte queste cattiverie, cosa ne sa la stampa dei soldi e dei passivi della Roma e secondo loro avrebbero perso mesi e mesi fior di avvocati, commercialisti ae finanzieri appresso ad un casino simile?
    ma denuciate per diffamazione sti cialtroni.

  29. No, ma che magari possa ripensare allo stadio per quel progetto quell’area e quei costi ci può stare, non che non lo voglia più fare ma che magari valuti opzioni di aree e progetti diversi perché no???
    E magari valuti di patrimonializzarlo piuttosto che farlo di proprietà di terzi…

  30. caro Fiorini, come sempre ineccepibile, ma stavolta credo la risposta sia più semplice di quel che s’immagina, odio (sportivo) e disprezzo verso i romani si… ma anche usare il classico detto “bene o male purchè si parli di me”, spesso si ha più seguito nell’esser odiato che apprezzato (Pallotta ne può esser un chiaro esempio), nel leggere e imprecare verso chi l’ha scritto ottengono cmq un seguito e sappiamo che nel mondo dei social un seguito porta ricavi… ci si domanda come si fa a scriver certe “corbellerie”, ossia “ma come fà un tifoso normodotato a crederci”, ma nella tv si vedono quotidianamente “corbellerie” spacciate per realtà che ti fanno pensare “ma la gente ce crede davvero???
    e non dimentichiamoci il Franco Sensi più di 20anni fà affermare “se avessi avuto una grande stmpa romana”…
    Adè… aspetto ancora, solo per curiosità, di sapere se secondo te, per un dipendente della ASRoma ha più credibilità una dichiarazione sulla ASRoma direttamente da Dan Friedkin in persona o una dichiarazione opposta scritta da un giornalaio, anche noto…

  31. Far passare per sprovveduti i nuovi proprietari è un esercizio alquanto ridicolo.Vedremo nei prossimi mesi con le assunzioni nei ruoli dirigenziali vacanti che direzione prenderanno perché al momento nessuno puo ipotizzare o avere certezza delle loro decisioni.

  32. Una delle millemila cose che si potevano rimproverare a Pallotte era l’essere assente anche nella gestione dei rapporti con la stampa ed i media. Disprezzarli, come dichiaratamente aveva più e più volte fatto lui, non basta, anche perchè la cricca giornalistico-sportiva non solo era incattivita a prescindere contro la Roma, ma trovava uno spunto ulteriore per affondare i denti. Spero che i Friedkin capiscano che è necessario mettere a tacere le maldicenze e le fesserie che ci vengono propinate quotidianamente, ovvio non si può smentire tutto e tutti, ma almeno quando la si fa letteralmente fuori dal vaso! Questa sarebbe una giusta occasione, anche perchè, non si tratta di smentire l’interesse per questo o quel calciatore (che sarebbe un peccato veniale da parte dei giornalai), ma appunto si stanno facendo passare degli uomini di affari per fessi…

  33. Quando Friedkin ha preso la Roma ha pagato a Pallotta il valore del club meno i debiti che gia’ erano stati quantificati. Si sapeva in precedenza che che la situazione era critica altrimenti Pallotta con il cavolo che avrebbe venduto !
    E’ da fare una statua a Dan per il coraggio di prendere la Roma in tali condizioni e durante un epidemia.
    Vuol dire che ci crede davvero nella Roma !

  34. E’ partita la caccia grossa…
    Come non accorgersene?
    Scrivere cose del genere sul conto di una Società o un Gruppo imprenditoriale che sta investendo tanto e con alle spalle un impero vero e proprio (qualcuno forse non sa che il nostro Presidente è tra i 500 uomini più ricchi del mondo), significa scrivere e sparlare in MALAFEDE, o guidati da interessi e tornaconti personali. Su questo non ho dubbi, e riesco ad arrivare anche a capire chi possa essere il burattinaio che muove i loro fili da poveri burattini.
    Amici, fratelli giallorossi, armiamoci di lance e corazze e affrontiamo questa guerra, sempre a difesa dei nostri colori.
    Daje Roma Daje

  35. Grazie Fiorini per aver dato voce a tutti coloro che hanno un minimo di sale in zucca!
    Ed a leggere quanti vanno appresso alle suddette corbellerie pare siano pochini…
    FORZA ROMA e DAJE FRIEDKIN.
    Prendi a calcinbocca tutte ste malelingue !!!

  36. Nessuno si è ancora chiesto come mai , nel 2020 ci troviamo nel calcio italiano tutti questi presidenti made in USA? All’improvviso è scoppiato l’amore per il soccer o per il Bel Paese.
    Il calcio è solo un pretesto.. ( non je ne può fregà de meno ) qua siamo di fronte ad uno scontro economico/politico USA/CINA , e loro ( USA) non possono permettersi di lasciare troppo spazio ai cinesi in europa, almeno non di + di quello che hanno già..
    Questo per dire che qua nessuno è salvatore di nessuno , sono salvatori dei loro stessi interessi.
    Cmq se mi fanno vincere Scudetti e Champions ben venga ..

  37. Ho solo una domanda/riflessione che vorrei rivolgere a tutti voi che condividete con me questa passione per questi colori e per questo nome “Roma” che mi riempie il cuore: ma quanto gli stiamo sulle scatole a questi imbrattacarta e soprattutto quanta paura gli fa Friedkin con i suoi pacati silenzi e la sua feroce determinazione?
    Per il resto…c’è solo la Roma!!!
    ❤💛SSFR💛❤

  38. Il grande Franco Sensi disse in un intervista: “se ci fosse a Roma una grande stampa romana, ma non c’è…..”
    Passano gli anni ma ai vari Caltagirone e C. non passa l’amaro in bocca per non aver potuto mettere le mani sulla Roma.

  39. Caro Fiorini sarà solo il tempo a dare una risposta alla sua domanda. A rigor della logica che lei apprezza e’ assai più probabile che Friedkin sia un Pallotta2, ovvero interessato esclusivamente al business, piuttosto che un Sensi2, un tifoso della Roma che farebbe di tutto per vincere uno scudetto. E a differenza di quello che molti equivocando pensano, per fare trading coi calciatori non è affatto necessario vincere qualcosa.

  40. …Non fosse altro perche’ 1 è un texano e non è di Trastevere 2 è un uomo d’affari e non un ricchissimo tifoso giallorosso. Due fatti temo inconfutabili. Noi, io, semplicemente incrociamo le dita e speriamo che sia talmente più bravo di Pallotta da riuscire a fare lo Stadio e una squadra che possa un giorno rivendere al doppio e più… il che, terzo fatto inconfutabile, sarebbe un bene x il suo portafoglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome