Friedkin-Everton, la concorrenza aumenta: arriva l’offerta di Manoukian

20
400

NOTIZIE AS ROMA – Per l’acquisto dell’Everton si preannuncia una sfida tutta stelle e strisce. Da una parte Dan Friedkin, dall’altra Vatche Manoukian, un imprenditore americano (ma di origine libanese) che ieri si è fatto avanti per acquistare l’Everton, sua squadra del cuore.

Un concorrente temibile in più, che ha già fatto pervenire un’offerta scritta sul tavolo di Farhad Moshiri, il proprietario delle Toffees, il businessman iraniano che detiene il pacchetto di maggioranza (94%) del club inglese tramite la Blue Heaven Holdings Limited. Insomma, ci sarà da sudare probabilmente un po’ di più per portare a casa l’Everton. Che ai Friedkin fa ovviamente gola perché di mezzo c’è anche il nuovo stadio, un gioiello da 52mila posti che è talmente bello da essere già stato selezionato per l’Europeo del 2028 che si giocherà nel Regno Unito.

I Friedkin ora, oltre alle diverse proposte già note, dovranno superare anche l’offerta di Manoukian che si aggira intorno ai 470 milioni di euro. L’imprenditore statunitense di origine libanese è partner della società di investimenti tecnologici IMS Digital Ventures e ha messo insieme un gruppo che comprende investitori americani, una ricca famiglia dell’Arabia Saudita e gli australiani di Myer Family Investments.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteDE ROSSI: “Con la Roma è nato tutto in gran segreto in 24 ore. Partire dalle giovanili? Avevo altre ambizioni. Alla Spal ho avuto dei problemi, qui mi trovo bene con tutti”
Articolo successivoSuslov e Prati per dare forza al centrocampo. Chiesa è più lontano, si valuta Laurienté

20 Commenti

    • tifosi degli amerikani salvatori del bel paese, tifosi dei friedkin, tifosi giallorossi commercialisti e amanti dei conti in ordine nell’ASRoma SpA, tifosi andràtuttobenisti, tifosi dem e liberal, il famoso morbo ci lascerà qualche settimana tranquilli, certo ci attaccherà di nuovo con il ritorno dell’autunno e poi del gelido inverno, ma adesso avete l’occasione attesa da una vita: divenite filantropi come il vostro presidente sceso su questa città a proteggerci da fallimento e miseria, andate in banca, alla posta, nelle tabaccherie e in ogni ricevitoria abilitata, donate, donate, donate, sarà cosi più facile per Dan sparigliare gli avversari e conquistare il trono vacante dell’Everton, vittoria che ci consegnerà un RE più forte e temuto da tutti egli farà di noi una corazzata invincibile! Donate, dai €.10.000 in su, siate fedeli!
      Causale: per il nostro Dan, una squadra in ogni nazione, alla conquista dell’Everton

    • Tifosi degl’arabi, popolo d’oppressori che riduce in schiavitu’ donne e bambine Fate pena

    • I conti dell’Everton sono devastati, hanno perso qualcosa come 306 mln di sterline nell’ultimo triennio, quindi ci sarà bisogno di una robusta iniezione di capitali nelle casse, ragione per la quale il prezzo di acquisto è relativamente basso.

  1. Ma chissenefrega.
    Ma pensassero a mettere qualche dollaro nel mercato dell’AS Roma, che al momento di questa sono presidenti e direi che ce n’è discreto bisogno. Con loro arriviamo sesti – settimi.
    Ma pensate che possiamo migliorare se i muti si comprano l’Everton?
    Direi di no…AFFARI LORO.
    Per LORO l’Everton…per noi lauriente.

  2. Capisco che l era dei presidenti tifosi o diciamo caserecci è terminata, ma pensare di gestire tre squadre diverse da proprio l aria dei peggiori mercanti soprattutto quando una di queste squadre viene relegata pur con uno tifo appassionato unico alla mediocrità. Prima sparirete prima si risalirà

  3. “Che ai Friedkin fa ovviamente gola perché di mezzo c’è anche il nuovo stadio, un gioiello da 52mila posti che è talmente bello da essere già stato selezionato per l’Europeo del 2028 che si giocherà nel Regno Unito.”
    impossibile qui molti sostengono che gli americani venderanno la roma appena sarà pronto lo stadio

    • Tu forse non hai capito che dopo tutti questi anni di nulla (e di americani….) l’unica cosa che interessa ai Romanisti è avere una squadra competitiva.
      E non c’è.
      Del resto non ce ne frega niente.

    • ilario ma che dici a noi veri romanisti interessa lo stadio mica le vittorie della squadra, che c’è fraga degli scudenti e delle coppe.
      lo stadio è importante non il resto, meno male che avevo friskys al timone così glielo fa lo stadio, intanto l’aldri vincono le competizioni ma che ce frega ao, siamo la roma “nun se pò spiega”.
      Nun se pò spiega come si fa ancora a difendere questo signore, dopo tutto quello che hanno combinato ora ti dicono in faccia che vanno e comprano un altra squadra.
      io son basito, attonito, così ndo vai, ma ndo vai!

  4. Non capisco a che gioco stiano giocando….Il fatto delle Società -satellite mi lascia un tantino perplesso….

    • Pure perchè da come c’hanno gestito finora tutto fa pensare che nella capoccia loro la società satellite sia l’AS Roma.

  5. Ma se imbastiscono un discorso che supera i 500 milioni credo di sterline come si fa’ a non parlare delle Multiproprieta’.Ma se prendono altre societa’ con gli stadi in costruzione poi vendono piu’ del doppio e’ solo affari. Poi Liverpool e’ una grossa piazza in piu’ ha il porto. Adesso come tutti i tifosi aspetto, e vediamo la campagna acquisti, grandi nomi scordamoli ma solo ragazzi funzionali per DDR certo siamo un po’ delusi come fai a dire che la Roma e’ al centro del progetto.. che vai a dire poi ai tifosi dell’ Everton sempre se riescono a prendere la societa’ che contano poco ? Io mi arrabbierei e tanto pure….Non so ste cose nel calcio boh i tifosi sono passione non puo’ trattarli cosi, poi loro non parlano non si sbilanciano sembra che covino qualcosa e poi tirano fuori ste cose ripeto per me improponibili. Una cosa mi sono ricordato ecco se dovesse puta caso l’ Everton arrivare 2 in classifica e la Roma diciamo 6 , loro fanno la CL noi l’ EL quale poi sarebbe la societa’ piu’ importante della Multiproprieta’ Friedkin ? Non credo che la Roma sarebbe 1 squadra della loro societa’. Chiaro sono raggionamenti che mi faccio con il segno del poi.

  6. Il calcio è totalmente cambiato..
    I presidenti stile anni 90 non si vedono più..

    Le multi proprietà iniziano ad essere tante..

    Ci sono tantissimi presidenti che hanno almeno due società.. Poi ci sono i gruppi che ne hanno anche di più..

    Il City Group, i Red Bull.. Ed ancora altri..

    Questa è la direzione che ha preso il calcio.. A me personalmente non piace.. Preferivo il Dino Viola della situazione..

    Ma anche la struttura Uefa è cambiata..

    Per quanto il FpF sia una mossa per non far fallire le società.. E anche un arma che aiuta a far vincere le società che hanno ricavi altissimi..

    Ed ecco che un Real Madrid che ha ricavi per circa un miliardo vince la Champions.. Come succede spesso ormai..

    Quindi chi ha ricavi altissimi continua ad essere ricco.. Chi non ne ha, deve fare i salti mortali.. E se arriva un Dino Viola che vorrebbe far grande la Roma.. Non può farla grande.. Perché è la Roma a non avere ricavi alti..

    Prendere una società satellite in premier e una possibilità.. Stiamo parlando dell’Everton.. Che si ha una storia importante.. Ma non è lo United.. È ad oggi vale la nostra Udinese..

    Ad oggi l’Everton e una società piena di debiti.. Ed ha problemi tanto grandi che il prossimo anno probabilmente avrà una penalizzazione in classifica.. Ma se sistemata un pochino.. Potrebbe diventare un aiuto anche per la Roma..

    Scambi di prestiti, calciatori venduti da una società ad un altra.. Valorizzazione di alcuni ragazzi nel campionato più importante d’Europa..

    Continuo a credere che se Friedklin dovesse prendere l’Everton sarebbe un aiuto in più anche per noi..

    Se invece dovesse accadere il contrario.. Allora sono certo che la voce dei Romanisti si farà sentire..

    Forza Roma

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome