Suslov e Prati per dare forza al centrocampo. Chiesa è più lontano, si valuta Laurienté

70
1034

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Esterni d’attacco, ma non solo. La Roma è al lavoro per rinforzare il suo centrocampo, soprattutto per dare ricambi a una rosa corta in quel settore. Cristante, Paredes e Pellegrini restano l’ossatura di base della mediana, ma l’obiettivo di Ghisolfi è quello di inserire due giocatori che possano dare più profondità al reparto. 

Matteo Prati, 20 anni, del Cagliari è il calciatore suggerito da De Rossi al suo direttore sportivo: il giovane centrocampista può fare sia il vice Paredes, sapendosi destreggiare molto bene nelle vesti di regista, sia da intermedio. Piace anche Tomas Suslov, 22 anni, del Verona: lo slovacco è un trequartista di piede sinistro che può giocare in diverse posizioni del campo. Ghisolfi li sta valutando con interesse per rinforzare la panchina giallorossa.

In attacco, in attesa di offerte per Tammy Abraham (resta alto l’interesse del Leicester), sembra perdere consistenza la candidatura di Federico Chiesa: l’operazione al momento è troppo onerosa per le casse del club. Per questo si torna a parlare di Armand Laurienté, 25 anni, esterno offensivo francese del Sassuolo che costa una decina di milioni: può essere lui l’esterno rapido e in grado di saltare l’uomo da alternare a sinistra a Stephan El Shaarawy.

Fonti: Leggo / Corriere dello Sport / Il Messaggero

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteFriedkin-Everton, la concorrenza aumenta: arriva l’offerta di Manoukian
Articolo successivoRoma, avanti tutta su Bellanova

70 Commenti

  1. Laurienté è il mio preferito. Ha doti importantissime, gran tiro, velocissimo e dribbla senza paura. Visto che non è andato bene quest’anno come tutto il Sassuolo ed è prendibile, io non ci penserei due volte.
    I soldi per l’investimento di Chiesa, con annesso contratto alto, li metterei sui terzini, a destra prenderei Clauss, o Dedic…

    • si laurentiè anche a me piace moltissimo, lo nominai già qui a fine campionato, sotto un articolo, mentre il sassuolo era diretto in B. sarebbe un bell acquisto

    • il presidente è uno che parla poco o niente e non lo sapevamo, figurati uno che è arrivato con questa nomea, usciranno nomi a sorpresa più degli altri anni quindi non vi fate pena, non dico siano grandi nomi ma la stampa sicuramente non sa nulla
      SFMRoma

    • Suslov lo andrei a prendere domani mattina , se mantiene le promesse e’ un vero crack…

    • ma infatti si chiacchiera su i nomi che leggiamo, tanto meglio poi se ci sorprendono.. sperando in positivo e non con gli shomurodov, mat nails, kristensen ecc

    • NastyMax da come lo descrivi, un fenomeno.
      Peccato sia retrocesso in B con il Sassuolo.

      Di questi nomi, punterei forte su Prati. E’ davvero un prospetto molto interessante.

  2. Ottimo, Prati, Suslov, e Lauriente’, ottimo. Enon è ironico, ottimi profili, con un allenatore con solo 4 partite alla spal è un monte ingaggi da abbassare, sono profili ideali, non ideali pero’ alla scalata ai vertici del calcio europeo, o no?

    • Giusto, per la scalata vogliamo Transumanza Pastore, il fuoriclasse invocato a lungo su questo forum! È bellissimo vedere certe granitiche certezze, in tempi così bui…

    • Grande Tony. Hai ragione Suslov (retrocesso) e Prati (salvato all’ultima gornata) sono i profili ideali per l’ex allenatore della Spal il cui obiettivo massimo il prossimo anno è mantenere la qualificazione in EL o in Conference.
      Certo per la Champions se ne parlerà fra 3 anni ma si sa che il progetto Friedkin è a lungo termine. Iniziato 4 anni fa direi che prima di 7-10 anni sarebbe sbagliato date giudizi affrettati sull’onda delle emozioni ..

    • Il buon Tony e soprattutto Asterix non ricordano dove l’Atalanta, fresca vincitrice di EL e purgatrice annuale della Roma, abbia preso Djimsiti ed Ederson. Forse loro sono dal palato fine, come Adriano o Pastore.

    • l’ex allenatore della Spal è uno di noi. innanzitutto quando si parla di Danielino mostrate rispetto, lui è nato con la maglia cucita addosso.

    • Altro troll societario “Campo testaccio” nome furbo per far credere una lunga fede romanista ma legato ad un mero rapporto contrattuale che la AS Roma.
      Fa paragoni con l’Atalanta, una società gestita da un Signor DS che sa da anni fare acquisti e vendite a differenza del Sor Pinto e Monchi..grandi DS stranieri..e soprattutto un Presidente che vuole vincere oggi, non mantenere a bagnomaria una squadra in attesa dello.stadio.

    • Caro Asterix, sono iscritto da circa 5 anni a questo sito, ma a differenza di qualcuno non scrivo tanto per togliere la polvere dalla tastiera. C’è chi scrive le cose con cognizione e chi spara in mezzo al mucchio. Ma naturalmente tu conosci vita, morte e miracoli del nostro nuovo DT.

  3. Non ci siamo proprio Laurente no mamma mia certo costa poco ma vale anche poco altri nomi per favore altri profili visto che dobbiamo entrare nel calcio D’ÉLITE Zhegrova David Ismael Konè questo genere di calciatori ci servono

  4. Suslov magari. Se viene gioca titolare. Prati sembra buono ma non so se già pronto per fare il titolare. Però se il centrocampo titolare del prossimo anno è identico a quello di quest’anno lottiamo dal sesto posto in giù. Paredes e Pellegrini vanno ceduti. Poi qualora ci fosse una buona offerta per Cristante si può pensare di cedere anche lui. Suslov con altri due centrocampisti buoni e già saremmo più competitivi.

    • Esattamente come dici tu, quest’anno sarebbe fondamentale puntellare il centrocampo; potremmo provare a farlo interessandoci a (oltre Suslov):
      – Ndidi del Leicester a 0 (l’ingaggio però sarà elevato)
      – Gabriel Sara (che finirà per costare parecchio, temo, vista la fama della Championship inglese)
      – Frendrup
      Qualcuno tra:
      – Gronbæk (Bodo)
      – Puertas (Saint-Gilloise)
      – Bernabè del Parma (a cui si potrebbe anche “chiedere” uno tra Circati e Del Prato)
      – uno tra Busio/Tessmann del Venezia (a cui si potrebbe chiedere informazioni su Candela)
      Infine, se avanzano soldi, si potrebbe provare a blindare Nypan del Rosenborg.
      Le priorita assolute, tra tutti questi, sarebbero Gabriel Sara, Frendrup e Bernabè. Magari non saranno tutti nomi altisonanti, è vero, però secondo me potrebbero rendere bene. In più, dobbiamo considerare eventuali movimenti in uscita dei nostri attuali centrocampisti, che ci aiuterebbero ad accrescere il budget dedicato ai trasferimenti. Speriamo bene e forza Roma!

    • @La Roma da, la Roma daje
      Ma chi è ‘sta gente?
      Quando leggo Bodo penso a solbakken e ricordo quanto fosse pompato dai cesarocommercialisti…e quanto è scarso. Un incubo.
      Manco uno ne conosco, secondo me è paccottiglia da cesarocommercialista buona per fare metà classifica (come sempre…).

    • Hai fatto due nomi di cui parlo da minimo tre anni: Ndidi e Puertas. Puertas però come ruolo non servirebbe perché è un trequartista e in quel ruolo abbiamo già Dybala e Baldanzi. Mi concentrerei in ruoli dove siamo carenti.

  5. Cristante,Paredes e Pellegrini restano l’ossatura di base della squadra…..E già andiamo male ,altro che vice….I vice dovrebbero essere loro,tranne forse Paredes….Laurientè……. Ma poi leggo la fonte e un pò mi tranquillizzo…

  6. Io lascerei perdere Chiesa (anche se è un ottimo giocatore, indubbiamente), evitando di utilizzare gran parte delle attuali risorse economiche giallorosse solo (o quasi) per lui. La Roma ha bisogno di essere rinforzata in più reparti, non soltanto in attacco.

  7. Suslov è da prendere. Commette ancora degli errori ma è un calciatore forte che può migliorare. Prati è una scommessa di DDR che lo vuole ma il problema che il Cagliari chiede molto.

    • Per la mediana, Mourinho chiese Xhaka, che non arrivò ed è andato a vincere altrove…
      DDR chiede Prati… lo accontenteranno o dovrà abbassare le pretese?

  8. Leggeremo articoli spazzatura tutti i giorni fino a fine Agosto.
    Di quello che scrivono questi pennivendoli, sinceramente, non me ne frega nulla, aspetterò sempre i comunicati ufficiali.
    Se invece vogliamo parlare di calcio tra amici al bar, io penso che al centrocampo ci manca un giocatore (o due) dinamico, veloce e che rincorra tutti come un ossesso (e.g. Nainggolan, Strootman, Gattuso, Perrotta…..)
    Per me, il giocatore da prendere sarebbe stato Frattesi o addirittura Loftus Cheeck.

  9. Io ieri ho visto che l’Italia ha smesso di giocare non appena sono entrati il bradipo e il fenomeno LP10! Quindi direi che bisogna assolutamente intervenire a centrocampo e forse poi ci accorgeremo che qualche calciatore attualmente presente in difesa e in attacco non è da buttare via! E’ arrivato il momento di panchinare 2/3 del centrocampo.

  10. Suslov è fortissimo, Laurientè a tratti è un treno ma non so se è continuo, Prati non lo conosco.. però sarebbero 3 buoni elementi. se poi riuscissimo ad affiancarci Bellanova ed un altro terzino da 6,5/7 ed un buon centravanti saremmo a buon punto. il sogno sarebbe vendere Pellegrini e Mancini ed altra minutaglia per prendere Frattesi e Buongiorno.

    • Ma com’è tutti sti gran fenomeni sono retrocessi o si sono salvati per il rotto della cuffia?
      Capisco che un elemento buono in una squadra che retrocede ci può stare, ma se peschi solo da squadre retrocesse rischi di fare oggettivamente una brutta fine.
      Ah…ho capito. però risparmi….
      Grazie al ciufolo.

    • A buon punto per fare che?
      Per arrive dove?
      Sul serio qualcuno pensa di andare in champions saccheggiando la zona retrocessione?
      Prati vale forse Bove e fa la riserva di Paredes.
      Suslov che panchina Pellegrini neanche nei suoi sogni più bagnati.
      A sinistra il titolare è Angelino, preparati.
      Bellanova unico upgrade, sicuro del posto.
      Il centravanti sarà sicuro più scarso di Lukaku.
      Gli altri (che già te partono avanti) viaggiano a botte di Zirkzee, Taremi in panchina, Koopmeiners, etc…
      Noi famo la spesa a verona, cagliari e sassuolo?
      Dove c**** vai?
      Così manco in EL rischi di arrivare.

  11. Bene.
    Da Chiesa a Lauriente.
    I tempi di defrel (e di francesco…) sono tornati.
    Poi adesso il sassuolo è retrocesso, si può prendere sottocosto.
    Lauriente sottocosto….capito?

    • Chiesa è quasi arrivato al capolinea, non si è mai ripreso dopo l’infortunio, spendere 30 o 40 milioni e 7 di ingaggio, per un totale vicino ai 100 milioni solo per avere un nome, no grazie, abbiamo già dato.

    • Allora prendessero un altro FORTE, non lauriente del sassuolo retrocesso. Do you remember defrel?
      Altrimenti il tuo discorso cade e l’unico scopo dei friedkin è chiaro: non spendere un dollaro.

  12. Ma è possibile non capire che le risorse sono limitate ed essendo limitate, non si può fare una squadra che vince, 3 anni,programmati ma bastaaaaa ancora non hanno capito che bisogna investire subito, pagare penali e comprare giocatori forti no promesse… Di 20 anni etc, peccato che chi ci rimetterà sarà De Rossi… Se non vinci subito sponsor e altro ti abbandonano, i dirigenti si devono mettere in discussione!! Ed essere cacciati.

  13. Io non critico tanto i giornali per ste notizie, ma che razza di tifosi siete ?? Ma che siamo diventati il Cagliari ? Senza offesa ma noi siamo la Roma che ha sempre lottato per le prime posizioni, che tristezza infinita….

    • “ma noi siamo la Roma che ha sempre lottato per le prime posizioni”…boh, ho parecchi anni sul groppone e conosco abbastanza bene anche la storia precedente, ma questo non mi risulta e credo lo confermi anche il palmares.

    • Drastico è vero il “sempre” di Peppe10 è sbagliato, i tempi cupi li ho vissuti anche io, però a onor del vero erano parecchi anni che non si faceva un filotto così scarso di piazzamenti, ad occhio una trentina di anni.
      Singolare poi è l’accettazione della gran parte dei tifosi di questo andazzo, quando invece con la precedente gestione le critiche anche pesanti si sprecavano, al netto di risultati in campionato di molto superiori agli attuali.
      Insomma due pesi e due misure.

    • Che io ricorda la Roma e sempre andata in champions in passato, se poi a voi tifosetti vi sta bene che la Roma è stata sorpassata in classifica da Bologna, Napoli (negli ultimi 10 anni la maggior parte sempre sotto di loro siamo finiti) e Atalanta. Se a voi fa piacere sta cosa continuate ad andare allo stadio e a farvi prendere dai fondelli dagli americani. Siete la rovina della Roma, ovviamente chi ragione come te.!!

    • “Che io ricorda(i) la Roma e sempre andata in champions in passato”…boh, evidentemente il 10 di Peppe sta per 10 anni di età, chiedo venia, sono io che ho sbagliato.

      Pogo, io francamente tutta questa accettazione non la vedo, anzi, i commenti del tenore di cui sopra mi sembrano in grande maggioranza.
      Figurati che a me il sesto posto non andava bene neanche due o tre anni fa quando invece sembrava appagare i tanti che affermavano di preferire il trofeo, qualsiasi esso fosse, alla Champions. Così come non mi stava bene leggere i molti che quest’anno preferivano la qualificazione all’EL piuttosto che alla massima competizione europea.
      Quindi dirigi la critica verso la persona sbagliata. Per quanto mi riguarda, essere più o meno stabilmente in Champions è l’unica strada per migliorare e crescere.
      Se le critiche in questo senso non sono certo prive di fondamento è altresì vero che la Roma in questo lasso di tempo ha disputato quattro semifinali europee e due finali, di cui una vinta. Ha onorato competizioni nelle quali gli altri (Atalanta esclusa) lottano per qualificarsi per poi considerarle un peso, e questo le va riconosciuto. Quindi anche alla proprietà.
      Alla quale, tutto incluso, ma proprio tutto, finora il sei lo do, nella speranza di fare meglio, non c’è dubbio.
      E non dimentico, a differenza di altri, che senza di loro si ricominciava dalla C.

    • @Peppe
      Ah Pè, sei giovane.
      Per tutti gli anni novanta siamo arrivati tra il quinto e il nono posto… giusto per dire, e non c’era la scusa degli ammerigani.

  14. Su Suslov c’è purtroppo l’interesse alto di troppi club e quindi si sta cercando di scatenare un’asta. Potrebbe essere favorito il Napule visto che in passato lo aveva proposto ai vesuviani il loro ex Hamsik che ne aveva parlato bene quando giocava nel Groningen, suo connazionale che ne caldeggiava anche al calciatore di trasferirsi lì. Era un calciatore che andava preso 1 anno fa visto che lo potevi prendere a poco ed in prestito pure visto che è costato €1M per il prestito oneroso e riscattato per €1M lo scorso Gennaio. Io l’ho scritto altrove, i 2002 perché quelli buoni potevano avere una valutazione ancora bassa erano da prendere l’anno scorso prima che emergono. Ora è tardi per un Suslov a buon prezzo. Questa stagione tocca puntare e vedere soprattutto i 2003-04 non ancora emersi.

    • Saverio, Suslov non si può prendere, i soliti ignoti del forum hanno già sentenziato che viene dal Verona, quindi non può giocare nella Roma, rassegnati.

    • suslov e mancino gioca sul centro dx o al più da 3/4, più che altro mi domando se è quello esterno veloce che salta l’uomo che se vuole prende , mi sembra più un alter ego di dybala con una fase transitiva migliore , e poi con baldanzi che ci famo??!

  15. A mio modesto parere, in comune con quello di tanti, anche di parecchi coi quali in genere non condivido altri punti di vista, il futuro della Roma si gioca sulla visione del centrocampo.
    Se per l’allenatore e DS la base della mediana rimane Paredes-Cristante-Pellegrini e si cercano solo “alternative”, siamo destinati ad andare incontro all’ennesimo schiaffo in faccia.
    Possiamo stare qui a discutere all’infinito sul valore relativo o assoluto di ognuno dei tre in questione (e lo facciamo da anni su Cristante e Pellegrini), ma quello che dovrebbe essere lampante a tutti è che insieme formano la peggiore mediana tra quelle delle big di serie A.
    Almeno 2/3 di essa non deve più essere considerata come titolare, ognuno di loro tre ha bisogno di essere supportato da gente con tutt’altre caratteristiche se vogliamo migliorare.
    E Pellegrini, se proprio vogliamo ancora puntare su di lui, deve essere messo in condizione di stare più vicino la porta, non ha i mezzi atletici per fare il tuttocampista.
    Quindi 4231 o 4312, ma difficilmente in un 433 e ancora meno se il playmaker è Paredes.
    Almeno uno dei tre proverei a cederlo, fate voi chi, perché comunque si tratta di gente con ingaggio troppo oneroso per essere un’alternativa.

    • Sono d’accordo, non possiamo continuare a giocare con tutti e 3 contemporaneamente. Andrebbe preso almeno un centrocampista più dinamico in mezzo al campo, da affiancare a Paredes. Al massimo uno tra Cristante e Pellegrini ad occupare la terza posizione, dove quest’ultimo renderebbe meglio se messo più vicino alla porta (anche se lo venderei comunque).

  16. si ma qlk titolare se prenderà??!! veramente se pensa che il problema sia solo la panchina, anche se prendessimo bellanova avvoglia ad averne di problemi

    • Si spera, altrimenti anche prendendo Halaand la situazione non cambierebbe!!! Bisogna capire che Pellegrini e Cristante non possono giocare insieme, ci vuole dinamicità in mezzo al campo.

  17. @Ilario
    Prima di tutto grazie per aver risposto al mio commento. Detto questo, capisco perfettamente il tuo dubbio sulla reputazione dei giocatori di cui ho fatto i nomi e ti posso assicurare che io stesso, se fossi nell’organico societario, punterei a nomi più altisonanti, considerando che il sogno di tutti noi è di vincere (e farlo per bene, dicasi Scudetti e Coppe Campioni). Però la situazione odierna non ce lo permette (sui motivi che ci hanno portato a trovarci in queste condizioni sorvolo perchè 1) non è il tema di questo post e 2) perchè ognuno su quello specifico argomento ha la propria opinione e di conseguenza non vorrei rischiare di mancare di rispetto a nessuno) e quindi non possiamo affidarci a quella tipologia di nomi. Lasciando da parte Solbakken (che tra l’altro, a mio avviso, come riserva è perfettamente impiegabile considerando sia i bassi costi di gestione a lui collegati, sia le sue caratteristiche fisiche, sia il fatto che sotto Mou era stato impiegato come quinto di centrocampo e non come esterno offensivo “puro”), secondo me non dovresti essere così duro verso i mercati più “emergenti” come quello dell’europa orientale o quello scandinavo, che anche in questi anni hanno regalato grandi talenti (ti faccio alcuni esempi: Ødegaard ha iniziato allo Stromgodset, Håland al Bryne e poi al Molde, in Ucraina sono scoppiati specialmente negli ultimi anni nomi ottimi come Trubin, Mudryk, Zabarnyi, Malinovskyi, Tsygankov e Dovbyk, che l’anno scorso era acquistabile a meno di 10 milioni e che in questa stagione ha fatto benissimo nella Liga spagnola col Girona) il che, sia chiaro, non sta a significare che tutti coloro i quali giocano in queste regioni siano potenziali fenomeni, ma allo stesso tempo… non sono tutti brocchi, quindi vi si possono fare ricorso. Spero di essere stato civile e mi farebbe enorme piacere ricevere altri tuoi input, ti auguro una buona giornata.

    @ALDA
    Su Puertas hai ragione, adattarlo come centrocampista potrebbe renderlo non necessario o, ancora peggio, renderlo dannoso. Di conseguenza sarebbe meglio concentrarsi su altri profili. Auguri anche a te una buona giornata.

  18. Prati è un ottimo giocatore da prendere subito, è un investimento per me entro 2 anni divanta molto molto forte…su suslov visto diverse volte ma lo conosco ancora troppo poco e nn mi sbilancio mentre laurientè sta bene dove sta….nn scherziamo

  19. Prati e Suslov sono interessanti…ma così il centrocampo titolare resta lo stesso….con un passo lento e poca intensità
    serve un giocatore alla Anguissa….Suslov sarà pure bravo..ma è un altro che gioca con la palla addosso, nn so boh…nn capisco che squadra vogliono costruire

  20. Come al solito qua c’è più gente che il calcio lo guarda alla bersagliera che avendo un minimo di cognizione di causa. Partiamo da suslov che dei nomi è quello che discuto e più successo pare, tecnicamente bravo e quando gioca ha i numeri per rubare l’ occhio ma è alto 1,71 e nel finale di campionato è finito in panchina per le ultime 7/8 giornate più o meno. Parliamo quindi di un mezzo titolare del Verona. Passiamo poi a Prati, avrà delle qualità, de rossi le ha notate nella spal, Ranieri gli ha messo in mano il centrocampo del Cagliari bel girone di andata ma al ritorno quando i sardi hanno fatto sul serio per salvarsi mr Claudio lo ha retrocesso a riserva preferendogli deiola. Ultima analisi su laurientè, il primo anno in Italia ha fatto bene, quest’ anno è stato pietoso e visto che qua ci sono state critiche su boga non mi pare sia meglio e nel saltare l’ uomo boga lo batte 100 su 100, anche lui non è uno affidabile in zona gol nonostante il buon finale di campionato. Insomma 3 nomi che non hanno nulla a che vedere con frattesi , Bellanova e chiesa che seppur in ruoli diversi ti cambiano totalmente la squadra, i 3 di questo articolo possono migliorare La Rosa rispetto a sanches, Zalewski e forse aouar ma non fanno la differenza.Poi alla Roma serve una sorta di frattesi , uno con gamba, tecnico il giusto che si mangia il campo un profilo che non corrisponde nè a suslov che è più un trequartista nè a prati che è più un regista basso.

  21. Ma che si valuta ?

    Ma che vuoi valutà se non ciai una lira ????

    Me pare Verdone in “Troppo Forte” forte quando fa

    “aspetta n’ attimo che controllo l’aggendina….”

    e vedi sto libretto di appuntamenti che e’ tutto vuoto LOL

    Ma chi credete di prendere in giro co ste caxxate ?

  22. E che rimaniamo con i tre fenomeni titolari di nuovo ! ma stiamo scherzando e te pensi che con prati e suslov puoi competere con quelle che ci sono d avanti . Andiamo alla grande penso che se sarà così De Rossi non arriva a Natale e mi preoccuperei per lui uno che non capisce che con questi tre non arriveremo nei primi tre posti può fare l allenatore ?. Mi auguro che arrivi un Thurman,un Hendrix del Feyenoord due così titolari e poi puoi prendere suslov e prati per la panchina .Prima ci togliamo dalle scatole cristante , pellegrini e il resto tolti pochi e prima torneremo a vincere

  23. Alla Roma servono (servirebbero)almeno 4 titolari al momento. Un esterno destro di difesa degno di tale nome, una mezz’ala di strappo e tecnica , un esterno/seconda punta che salti l’ uomo e sappia anche vedere la porta ed ovviamente senza Lukaku un centravanti. Così migliori la squadra. Tra questi forse potrebbero esserlo laurientè ma è discontinuo, non abituato a giocare ad alti livelli e sotto porta va a singhiozzo. Possibile nessuno pensi a Berardi? Vero che viene da una stagione complicata ma è L’ esterno più prolifico della serie a, è tecnico, ha qualità ed è italiano ; quest’ anno probabilmente a 10 mln te lo porti a casa.

  24. A.S. Roma, ve prego date un nome a sti pori giornalai perché già non se sopportano più e stamo solo a Giugno e già per le ca@@ate che sparano potemo fa 2 squadre, ve prego dateje un freno. Forza Roma

  25. questo articolo parte dal presupposto che servono giocatori per dare manforte a quei titolari quando hanno il fiato corto. A mio modestissimo parere invece servono titolari e quelli che ci sono adesso dovrebbero diventare delle buone riserve. Tutto ciò se si vuole fare il salto di qualità, altrimenti siamo punto e accapo….sesto o settimo posto come gli ultimi anni con questi giocatori.

  26. Se la Roma ha intenzione di costruire una rosa competitiva contenere spese e costi indicativamente per quella che e’ l’idea di calcio che vuole praticare De Rossi e’ verosimilmente a quella indicata.
    Poi se a parita’ di costi c’e’ una proposta qualitativamente altrettanto valida ben venga.

    POTENZIALI TITOLARI
    ……….…Svilar
    …..Mancini…Ndika
    Diakite’..…………..Dorgu
    ….Paredes…….Kone’
    Zegrova.Pellegrin.Lauriente’
    …………..Zirkzee

    POTENZIALI COMPRIMARI
    ……Mastrantonio
    ….Llorente.Kumbulla
    Celick………………Angelino
    …….Darboe…Cristante
    SalemakerMalinowsk.Elshaa
    ……………..Dybala

    A COMPLETAMENTO ROSA
    Mannini
    Pagano
    Pisilli
    Smalling
    Sanabria

  27. Cominciamo con lo smantellare il trio 🐌, poi il duo @@ ( Karsdorp e Zale)poi magari il duo lampioni ( Shomurodov ed Abraham )….Ma forse chiedo troppo…

  28. per me i soldi per rivoluzionare nn ci sono, quindi si ripartirà temo da: Spinazzola Angelino a sx e
    Paredes Cristante Pellegrini a centrocampo
    le novità saranno:
    terzino dx
    Due Esterni alti uno a dx e uno a sx
    un Centravanti e 1 Centrocampista giovane

  29. Sono buoni giocatori questi proposti ma c’è di meglio. Io a proverei a prendere Dorgu. Attaccante centrale Semih Kilicsoy. Dalla Bundesliga prenderei Ouedraogo. Solo questi che ho nominato non basterebbero per trasformare la Roma, ma sarebbe un inizio. Se infatti li avessimo avuti quest’ anno, forse nel momento clou della stagione avremmo avuto più possibilità. E forse adesso ci troveremmo in un altra situazione. FR

    • Se il centravanti e’ uno che sa abbassarsi perche’ no Francesco, tu lo conosci bene.

      Anche Quadreogu e’ buono da quando ne lo hai nominato ad inizio stagione ha fatto passi da gigante

  30. A “Cristante, Paredes e Pellegrini restano l’ossatura di base della mediana” lo sconforto non mi ha reso possibile proseguire la lettura.
    Spero solo che non sia vero.

  31. Prigionieri dello stadio….progionieri del fair play…..prigionieri del profitto…..prigionieri della sostenibilità…..prigionieri di modelli non attuabili a Roma…..prigionieri dell’assenza di comunicazione.
    Nun se po’ spiegà……

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome