FRIEDKIN: “Mou? Grandissimo. Contento di averlo portato alla Roma”

33
2212

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prime parole rilasciate da Dan Friedkin, presidente e proprietario della Roma, sull’arrivo di Josè Mourinho in giallorosso grazie a un blitz effettuato dallo stesso texano al momento dell’esonero dello Special One da parte del Tottenham.

Dichiarazioni che vengono riportate questa mattina sulla prima pagina del Corriere dello Sport (A. Ramazzotti), che titola: “Friedkin: Mou? Grandissimo”. Il numero uno del club capitolino ha parlato da Ginevra, dove ha presenziato per la prima volta all’assemblea dell’Eca.

L’imprenditore americano è un uomo di poche parole, nella Capitale le uniche parole sono state quelle contenute nei comunicati stampa emessi dalla società, ma fino a ieri nessuno aveva sentito la sua voce tra i giornalisti. A Ginevra si è lasciato un po’ andare, mostrando la sua soddisfazione per la scelta fatta a inizio maggio, quando ha affidato la squadra a José.

Friedkin è arrivato intorno all’ora di pranzo con uno degli aerei della sua flotta (“Ai comandi c’ero io come sempre” ha confermato sorridendo) e si è seduto nelle prime file della sala riservata all’assemblea ricevendo il benvenuto del presidente Al-Khelaifi.

Il texano ha dribblato i microfoni, ma quando lontano dalle telecamere gli è stato chiesto un giudizio su Mourinho un paio di frasi gli sono sfuggite: E’ una bravissima persona e un grandissimo allenatore. Sono contento di averlo alla Roma“.

Lo Special One ha già cambiato la mentalità della squadra, e i primi risultati si sono già visti sul campo. Friedkin è sicuro di aver fatto la scelta giusta puntando sull’allenatore più carismatico e vincente disponibile su piazza.

Fonte: Corriere dello Sport

Articolo precedenteZakaria, la Roma non molla. Un orologio svizzero alla corte di Mou
Articolo successivoCostanzo: “Mourinho mi piace perchè vince. Il silenzio dei Friedkin andrà avanti. La Roma si sta strutturando al pari dei top club europei”

33 Commenti

  1. E che doveva rispondere? “Mourinho non capisce niente!! Mannaggia a me e a quando l’ho preso?”
    Se rinasco, faccio il giornalista tutta la vita!!!

  2. Giusto PRESIDENTE, un colpo teatrale inimmaginabile… Il “PIÙ GRANDE!” il cammino iniziato è di buon auspicio, un grazie di 💛❤️ per gli acquisti, in un momento difficile! Buon lavoro e FORZA ROMAAAA! 💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️

    • Perdonami, colpa MIA, ma non riesco a “decifrare” il tuo msg.
      Non riesco a capire se è una critica verso la società ( xchè magari tu reputi sbagliato il fatto che nn parlino mai …), o semplicemente verso la stampa ( che pur di scrivere articoli si “attacca” a tutto quel pochissimo che esce fuori dai Friedkin …fosse pure solo un “hi” > ciao ).

      Giuro …è solo pura curiosità …puoi anche non rispondere 😉

    • Te rispondo io Marco… A ROMA c’è ancora da lavorare prima di parlare.

    • Ti rispondo Marco, a Roma si arrampicano sugli specchi per decifrare il mutismo di Ryan e Dan qualcuno ogni tanto da segni di nervosismo( vero Pugliese della gazzetta quei vetri oscurati in portogallo ancora ti danno fastidio) e non fanno ( e non lo faranno mai) mai quella autocritica che servirebbe, ovvero che i Friedkin non hanno nessuna voglia di interlocuire con la stampa, quella locale in particolare, questa e’ l’unica verita’

  3. Sono curioso di sapere che voce hanno lui e il figlio.
    In più di un anno mai sentiti parlare, caso più unico che raro.

    • non è un caso raro, chiedi a un tifoso del liverpool o del mancheter se hai mai sentito le parole del proprietaio del club . non mi pare di avere mai sentito la voce del presidente di Elliot a riguardo del milan o di Zhang Jindong riguardo l’inter. i presidenti caciottari lasciali a tifosi di squadre sbiadite.

    • leggete l’articolo del CDS: non è menzionata alcuna dichiarazione fatta a nessuno su Mourinho tranne il fatto che il presidente abbia confermato che ha pilotato lui l’aereo per andare in Svizzera (non si sa a chi è stata detta sta cosa)…continuiamo con articoli che sono più superficiali di Eva 3000 o Novella 2000…..

  4. Che sia per curiosità, ci può stare, ma che differenza fa sapere come è la loro voce? L’importanza è che “parlino” con i fatti… e fino ad oggi, mi sembra, che ci siano riusciti.

    • E’ curiosità, tu non ti chiedi che voce hanno?
      Forse solo al Manchester United e al Liverpool non hanno mai sentito la voce dei proprietari.
      Comunque, nell’ambito italiano, sono delle mosche bianche.

    • No, io non me lo chiedo. Non mi fa nessuna differenza. Come detto prima, a parlare in primis devono essere i fatti. Io sono contento di quello che hanno svolto e di quello che (ipotizzo) faranno in futuro. Se sapessi che voce hanno, a parte la curiosità, a te cosa ti cambia? Accusavamo Pallotta di parlare troppo e a sproposito e di non farsi vedere a Roma, adesso questi proprietari sono spessissimo presenti a Roma e non parlano se non attraverso i comunicati ufficiali… poi uno dice allora è vero che non vi sta mai bene nulla e manco il suo contrario…

    • Tanto per dire, ma secondo te, c’è qualcuno che con l’alternativa Mou o Fonseca si prenderebbe il secondo?

      Si fosse invece trattato dell’ennesimo salto nel vuoto con un altro signor nessuno in competizione con Fonseca, posso capire che molti avrebbero potuto pensare “Peppe pe’ Peppe…”

      Personalmente esattamente un anno fa gli avrei concesso un’altra chance se avesse raggiunto gli obiettivi stagionali e mi sembrava anche giusto concedergli un mercato in entrata degno di questo nome, ma dopo la conclusione della sua seconda deludente stagione in giallorosso con sue evidenti responsabilità tecniche, ero decisamente dell’idea di cambiare comunque.
      Va però sempre ricordato che a parte i suoi grossi errori e limiti, ha davvero gestito due annate fra le più difficili.

      Ricordiamo tutti che anche una maggiore comprensione del progetto (ora non mi pare più una parolaccia) dei Friedkin ce la siamo fatta solo quando è stato annunciato Mourinho, prima non era facile capire fin dove si potesse spingere la Proprietà o che tipo di ambizioni coltivasse, seppure da parte mia il sostegno fosse incondizionato; per quel che si era visto fino ad allora Dan e Ryan stavano salvando la Roma, e tanto mi bastava…
      Ora è più facile guardare indietro e farsi beffe del passato, Mourinho è una cosa talmente grossa che quasi ogni altra alternativa sparisce al suo confronto.
      Ora, è facile.

    • Dici CARLO66? Per me invece Mourinho va benissimo oggi, e su questo siamo tutti credo d’accordo.
      Ma tenere ancora FONSECA, mai.

  5. Qualche settimana fa sentivo un commentatore su Sky,
    non ricordo chi, lamentarsi che “questo perdurante silenzio da parte dei Friedkin corre il rischio di farci pensare che non considerino importante la stampa sportiva italiana”.

    Ecco caro, due cose:
    nessun rischio, è proprio così.
    E non è che non vi considera importanti, non vi considera proprio. Zero. Nada.

    • E’ chiaro che qualcuno (Fienga, e/o lo stesso Jimbo) ha messo in guardia i Friedkins sulla tendenza dei media italiani di ricamare su qualsiasi dichiarazione, spesso e volentieri strumentalizzandola o distorcendola.
      E a Danny piacciono i voli reali, non i voli pindarici delle radio, delle tv e della stampa.
      Noialtri tifosi non dobbiamo rammaricarcene: è una loro scelta, e tutto sommato meglio il silenzio (integrato però da fatti importanti, a partire dal reclutamento del Mou) di dichiarazioni roboanti o melliflue poi smentite dalle scelte operate.

    • Io lavoro per un’azienda il cui presidente vive a Montecarlo,
      non l’ho mai visto nè sentito pur essendo un dirigente,
      e campo tranquillissimo così.
      Figurati senza sentire i Friedkin…

    • E’ vero che non considerano importante la stampa italiana? Probabilmente non è vero che non la considerano, semplicemente la considerano per quello che è…e ne stanno lontani.

  6. Sentire parlare ogni tanto il presidente aldilà di soddisfare la curiosità sul suono della voce, può dare un’idea sulle sue intenzioni future. Altrimenti si fanno ipotesi di giornale su chi andrà in campo alla prossima che spesso non coincidono con la formazione ufficiale data un’ora circa prima della partita.
    Poi ci sono presidenti che fanno il contrario di quel che dicono alla prima occasione.
    Ma su Dan Friedkin, ancora, possiamo pensare che siano coerenti con quel poco dichiarato fino ad oggi.
    Forse é anche per questo che parlano raramente. Perché hanno sempre fatto quanto detto e vogliono continuare così.

  7. “Chi ha parlato? Chi ‘axxo ha parlato? […]” (cit.)
    Scusate, alla battuta proprio non resisto (potrebbe essere una citazione ma non lo è).

    Ciao Presidè, te vojo bene

  8. Friedkin è un grandissimo imprenditore molto ambizioso che è riuscito a raggiungere una certa ricchezza in poco tempo, lui non fa chiacchiere ma solo i fatti ed ottiene il successo.
    Sono sicuro che porterà la Roma a vincere trofei importanti per come ragiona, non a caso è andato ad ingaggiare un allenatore con la mentalità vincente come Mourinho, ha scelto il top come manico proprio per portare la squadra molto in alto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome