Friedkin non si tira indietro: è pronto a investire per ridare entusiasmo alla piazza

139
8699

AS ROMA NEWS – Dan Friedkin vuole restituire il sorriso ai tifosi giallorossi dopo una stagione complicata e ricca di insuccessi. Il texano, racconta oggi il Corriere della Sera (L. Valdiserri) è pronto a mettere mano al portafoglio per rendere il club più competitivo.

La situazione in casa Roma non è semplice, scrive oggi il giornale, visto il rosso in bilancio e la rosa scombiccherata costruita da Petrachi e Fonseca, ma Friedkin è abituato alle sfide e non è tipo che si tira indietro. Il suo modus operandi è stato simile in tutte le avventure finanziarie nelle quali si è lanciato a capofitto, anche perché in molti casi (cinema, viaggi, adesso lo sport) si trattava anche di sue passioni.

Il magnate nato in California ma residente a Houston seguirà i consigli di Fienga ma è anche deciso a investire se dovesse presentarsi un’occasione per ridare appunto entusiasmo alla piazza e non rischiare un’altra stagione deprimente.

Fonseca al momento resta il favorito per la panchina, ma occhio al “ticket” Sarri-Paratici: il ds è la figura preferita per affrontare un mercato pieno di difficoltà. Il duo sarebbe una soluzione di primissimo piano per ricostruire la squadra che è arrivata quinta senza mai lottare veramente per la zona Champions.

Fonte: Corriere della Sera

139 Commenti

  1. Sarri sarebbe un rischio perché ha bisogno di giocatori adatti alle sue idee di gioco e questo significa tempo e la nostra Roma deve invece imporsi rapidamente perché è ormai da anni che non mettiamo nulla in bacheca

    • Bisognerebbe trovare il coraggio di fare una total revolution… come chiede gran parte della tifoseria, VENDERE TUTTI quelli che non hanno convinto (pau, j.j, kolarov, fazio, cristante, villar, santon, kalinic) e RIPARTIRE da un altro mister… (uno che abbia le ⚾️⚾️) più un colpo a SORPRESA che entusiasmi l ambiente…

    • Ok, allora teneteli… se QUESTI fanno al caso nostro alzo le mani… poi non frignate per l ennesima stagione in chiaro-SCURO… 😏

    • No PaoloB, hai ragione.
      Questi giocatori fatta eccezione per un paio non mi stanno bene affatto ma questo conta il giusto. Ciò che conta è che sono oggettivamente scarsi, non degni di vestire la maglia dell’AS Roma. Sono giocatori da SS Ballotese.
      Rivoluzione sia.

    • Di tutti quelli che hai scritto solo Kolarov e Villar (unico centrocampista decente insieme a Veretout negli ultimi due mesi, non capisco francamente cosa abbia fatto per meritarsi tutto quest’odio) non sono in lista trasferimenti, e Kalinic non è nostro quindi manco si pone il problema

    • Ecco dopo pausa e sconcerto, la strategia di valdiserpe, caricare la piazza facendo promesse mirabolanti.

      Investire soldi extra bilancio per il mercato? Non si può, lo dice l’uefa.

      Però i Paolo b della situazione che vivono tra fantacalcio e ps4 non solo ci cascano, ma addirittura auspicano una tabula rasa (come fosse facile vendere tutti al prezzo giusto) e iniziare con 22 giocatori nuovi, con tutti i rischi connessi, perché solo un ingenuo può pensare che possano essere tutti azzeccati.

      Pute fosse possibile fare tutto ciò, ai primi problemi ecco che spunteranno le vedove dei giocatori ceduti, tanto qui hanno avuto pure il Coraggio di lagnarsi per la vendita di bertolacci, ho detto tutto.

      Insomma, sarebbe opportuno fare due cose, smetterla di ascoltare i deliri di valdiserpe, perché parla come se friedkin lo chiamasse tutti i giorni per illustrargli il progetto, e che i bimbetti campati in aria si limitino ad illustrate le loro idee bislacche (a dir poco) al campo scuola.

  2. Ecco qua, mo cominciano i proclami dei giornalai senza cognizione di causa.
    Così parte della tifoseria se fomenta, e ai primi problemi “friedkin vattene”…
    Ci vuole pazienza.

  3. Ma poi ancora valdiserri?? Ancora ha il patentino?? Dopo che in radio ha detto che “Freddie Mercury è uno strillone, così, non è un cantante” doveva esse radiato non solo dal giornalismo ma proprio dall’Italia.

    • Basta ricordare quanto detto da quel politico sui “giornalisti” italiani, paragonandoli alle professioniste del GRA, che però hanno il pregio di essere oneste…

    • Ti giuro che l’ha detto, a retesport, per ben due volte, nello sgomento di tutti gli altri presenti…
      Forse 4/5 anni fa… Me la so legata al dito 😂

    • Mia moglie è una cantante professionista.Le ho fatto leggere quello che hai scritto e mi ha detto che Valdiserri dovrebbe essere denudato, cosparso di pece e di piume e messo alla gogna sulla pubblica piazza.

    • Allora anche Pavarotti ha cominciato la sua carriera vendendo pesce al mercato.. . Viva l’ignoranza crassa!!

    • Che Valdiserri non capisca un c***o di musica ci può stare, anche se come tanti italiani, dovrebbe imparare a non esprimere opinioni ASSOLUTISTE su ciò che non si conosce. Libero di dire “Mercury non mi piace come canta”, opinabile ma sono gusti, dire che “non è un cantante” non rientra nei gusti ma è un giudizio sulla professione di Mercury! Come si permette! Tra parentesi da parte di un giornalista che spesso mostra “lacune” tecniche e rogolamentari su il gioco del calcio di cui lui dovrebbe, per professione, essere informato!
      p.s. il 90% di questo forum si comporta sul calcio come Valdiserri si comporta verso Mercury!

    • Freddie Mercury, non era uno strillone, aveva una gran voce. Anche Claudio Villa e Mino Reitano avevano per la verità una gran voce. Otis Reding, Wilson Pickett e Nat King Cole sono una sorta di divinità, come le altre grandi voci nere, Aretha Franklin su tutti. Michael Bolton ha, secondo alcuni, la voce bianca soul più potente in assoluto. In ambito rock, Tom Waits ha l’ugola catramosa devastata dal fumo ma è una grande voce oltre che un autore di pregio. Neil Young ha solo il falsetto e suona da mezzo secolo sempre lo stesso assolo. Ma ha scritto parte della mitologia intorno al rock, per non dire della leggendaria voce roca di Bruce Springsteen, e infine del più grande di tutti, Keith Richards, uno che suona male e canta peggio, quando non è ubriaco, in assoluto il personaggio più influente della storia del rock, senza il quale la “nostra musica” non sarebbe esistita. Alla fine la voce non è importante, conta il cuore.
      Freddie Mercury è un artista che non rientra nei miei gusti ma non riconoscere che era un grande frontman e personaggio dello spettacolo sarebbe sconsiderato. Tuttavia è indubbio che la sua tragica vicenda personale abbia alla fine influito grandemente sulla costruzione del suo mito.

    • Freddy Mercury e i Queen sarebbero stati un mito a prescindere. Basta dare una scorsa ai record raggiunti prima della morte del frontman.
      Parliamo della seconda band dal maggiore successo di sempre.
      Si può dire di tutto e tutti che non si è appassionati della loro proposta. Non sono mai riuscito a entusiasmarmi coi Beatles, ma non mi sognerei di negare la loro importanza e grandezza.
      Valdiserri, nel già scarno panorama giornalistico nazionale e locale, è veramente quanto di peggio disponibile nell’albo.
      E non si limita a non capire nulla di musica.

    • Non concordo. I Queen erano ormai una band in calo costretta a fare colonne sonore per film discutibili, Flash Gordon, o canzonette alla Radio Gaga. Sono stati rivitalizzati da una fortunata, e furba, esibizione al Live Aid del 1985, partecipazione poco spontanea e molto autocelebrativa, dal momento che i Queen sono stati l’unica rock band che non si rifiutò di esibirsi in Sudafrica durante l’apartheid in cambio di una vagonata di dollari. Le stesse prove soliste dei membri hanno dimostrato un seguito una deprimente mancanza di vena. La malattia di Freddie Mercury e l’emozione suscitata in un momento in cui il mondo era terrorizzato dall’AIDS hanno fornito il pretesto per far tornare il gruppo in auge.

      Grandi musicisti pop, senza dubbio, i Queen, ma il rock, quello vero, è ben altro.

    • Ma cosa potevamo aspettarci da un pennivendolo simile?
      Vorrei mandare un saluto a due GRANDI ARTISTI che ci hanno lasciato
      FRANCO VALERI e
      GIANRICO TEDESCHI
      R.I.P e GRAZIE di tutto.

    • Gaeta’, me sa che è Franca Valeri… A Sarno persistono problemi di segnale tv, a quanto pare…

    • I queen sono stati I numeri uno in assoluto, musica immortale che verrà apprezzata anche tra 100 anni.

  4. Le speranze sono tante e tutte sembrano essere affrontate con un’ entusiasmo iniziale,ma ci saranno sicuramente degli ostacoli da superare e penso che Friedkin lo sappia.L’ importante anche da parte dei tifosi e’ non chiedere tutto e subito, perche’ sarebbe una pretesa assurda. Considero il prossimo campionato una rampa di lancio,verso il decollo vero e proprio e quindi solo una fase in cui scaldare i motori, ma a occhio e croce penso che la nuova presidenza portera’ qualcosa di positivo, ma ogn i cosa ha i suoi tempi.Friedkin mi sembra una persona risoluta, e poco propensa a promettere senza mantenere cio che dice, spero sia in grado di riportare la Roma nel posto che merita, e di cominciare a cogliere qualche frutto sul campo che ormai manca da troppo tempo.

  5. Da quanto si è capito questa società opererà più o meno in continuità con la proprietà uscente. Anche perché l’investimento per acquisire e ricapitalizzare il club è già stato importante.
    Non mi aspetto quindi voi pindarici, almeno per il momento.

  6. A me fa impressione come se l è squagliata alla chetichella Pallotta…
    Dai proclami di 10 anni fa è fuggito in una notte senza luna zitto zitto quatto quatto….
    Certo che i Pallottiani so spariti tutti… È diventato indifendibile pure per loro.

    • No, è che semplicemente ora Pallotta è il passato.
      Da oggi tutti forza Friedkin.
      Noi per anni.
      Voi fino a Settembre quando dopo non aver preso Mbappè e De Ligt comincerete a dargli del pulciaro.

    • Sto qua leggo in silenzio le stron…..che scrivete. .
      Manco e’arrivato già scassate……

    • Ma sopratutto ballotta se ne andato ….non salutando neanche i tifosi …senza chiudere scusa per tutto il male recato a noi tifosi…stavolta la letterina il perdente de focene non l’ ha scritta….che soggetto inqualificabile
      Ballotta er laziale perdente de focene…spero che compri a lazie per farli andare in serie b….si perche’ballotta quando ce da perdere arriva sempre primo.
      Forza romaaaaaA

    • Zi bah, dopo il tuo post sono corso sul sito ufficiale della Roma e ho scoperto che sei in malafede perché come riportato nella sezione “organigramma societario” James J. Pallotta è ancora il Presidente della AS ROMA e ancora non se né andato da nessuna parte. Ora, mi spieghi perché il Presidente avrebbe dovuto scrivere una “letterina” per salutare i tifosi se, ad oggi, è ancora il Presidente? Pazienta ancora un pochino, poi quando non sarà più il Presidente e se non si degnerà di fare un saluto di commiato, allora sarai legittimato a spennacchiarlo e a definirlo “soggetto inqualificabile”.

    • Vabbè Lord ma c’era bisogno di andare sul sito ufficiale per scoprire la malafede de bah…
      saltalo, tanto i commenti so tutti uguali

  7. Ma non so se avete capito che la Roma è costata 200 , non 600. 400 infatti sono il debito. Se tu fai un mutuo di 400 non è che lo paghi tutto in 12 mesi… Si tratta di un debito spalmato su 5, 10 anni almeno.
    Ora la speranza è che la nuova proprietà estingua questo debito, non lo alimenti continuamente (come ha fatto Pallotta, che ha gestito il club creando debito).
    Una Società sana non è quella che vale 1 miliardo ma ha un debito di 900 milioni, ma una che vale 100 milioni ma ha un debito di zero. Chi vi dice il contrario è in malafede perché il problema del debito sono gli interessi, che sono un “costo occulto”.
    Se fosse il contrario l Italia , che ha un patrimonio spaventoso, sarebbe tra i paesi virtuosi.. invece no, sta con le pezze al cu.. per via del debito, che produce interessi passivi.
    La Finlandia invece, che vale molto meno, è virtuosa.
    Ora una domanda: è messa meglio l economia italiana o quella finlandese?
    I

    • È una mezza verità, non è assolutamente vero che una società con i debiti non sia sana, tutte le società fanno debito semplicemente perché vuol dire che investono.

    • Un’azienda che vale è un’azienda che ha una prospettiva di fatturato atta a finanziare i debiti che ha in bilancio. Anche il Barca ha una marea di debiti ma ha un fatturato mostruoso che ne garantisce la copertura. È lo stesso principio del debiti pubblico degli stati che se coperto da un Pil adeguato è sostenibile.
      La Roma è stata acquistata per le prospettive future di fatturato. Alla proprietà uscente, seppur antipatica e inconcludente sotto il profilo sportivo, va riconosciuto il merito di aver aumentato il fatturato. Del resto Pallotta era, anche se i suoi sostenitori non lo pensavano, un semplice speculatore che voleva acquistare, accrescere il valore, e rivendere, non certo vincere trofei.. C’è riuscito parzialmente credo.
      Forse i nuovi proprietari hanno un fine diverso? Spero proprio di si.

    • Pasquino, se Friedkin ha speso circa 600 ML per la Roma è perché la società Roma VALE 600 ML. Provo a spiegarti: se io tratto l’acquisto di una casa dal valore di 100.000 € e per questa casa il proprietario deve ancora pagare 70.000 € di mutuo, posso decidere di accollarmi io il mutuo (70.000 €) e dare la differenza (30.000 €) al proprietario. Questo non significa che io ho acquistato una cada dal valore di 30.000€

    • Più semplicemente se la AS Roma non avesse avuto debiti, il prezzo di acquisto sarebbe stato comunque di 600 ML, perché quello è il valore, ma i soldi sarebbero finiti tutti nelle tasche di Pallotta e soci

    • Finalmente!!! Lord 1961 in due semplici righe ha spiegato tutto.

      Nulla a vedere con le oceaniche elucubrazioni copia incolla da fonti trovate frettolosamente in rete fra un’incursione su tripadvisor, una furtiva sul social della moglie e una di prammatica su youporn, che per mesi e mesi abbiamo dovuto sorbire su queste pagine( in realtà dopo due righe – abbandono). Secondo qualche somaro la Roma aveva addirittura valore zero perchè produceva solo debiti. L’odio per Pallotta – se n’è andato Deogratias! – ha portato certa gente a sperare che lui alla fine se ne uscisse con meno soldi possibile, come se ce ne fregasse – poi, a discapito del reale valore della Società.

    • Ma vi rendete conto che con questo modo di ragionare state indirettamente affermando che se la Roma avesse avuto un debito finanziario più elevato, tanto maggiore sarebbe stato il suo valore? Vi sembra sostenibile una tesi del genere?
      Leggete il comunicato ufficiale: l’intero valore del pacchetto azionario AS Roma “vale” circa 73,3 mln di euro, dato dal numero totale di azioni moltiplicato X 0,1165 (alla faccia del valore decuplicato dei tromboni della claque, quando 9 anni fa il costo era 70 mln per il 60% del 70% del totale).
      Friedkin paga quindi 63,5 mln per l’86,9% del totale del pacchetto (83,3 di Neep + 3,3 di SPV).
      Poi c’è scritto che il gruppo Friedkin assumerà le passività del club e il 100% dei pacchetti azionari ASR Soccer LP S.r.l. e ASR Retail TDV S.p.A.
      “L’Operazione è valutata in circa 591.000.000 di Euro.” Cioè, valore degli asset + debiti + ricapitalizzazione.
      Il paragone del mutuo c’azzecca poco: un mutuo da pagare non toglie nulla al valore dell’immobile in sé.
      In questo caso il debito toglie valore all’asset, che non sarebbe stato valutato 0,1165 per azione nel caso di una situazione debitoria meno pesante.

    • Lord in parte potrei concordare (anche se nella finanza creativa ci sono tante linee sottili facilmente oltrepassibili) sul valore finale, però allora Pallotta visto che si nomina solo i 60 iniziali significa che ha comprato una ASRoma senza debiti e/o buffi… ma credo allora toccherebbe anche specificare che 600 sono l’80% del vero valore cosi come fu acquistato il 60% del 70%… ma credo allora toccherebbe sottrarre i 60ml della società creata ad hoc per lo Stadio che ancora non ha messo la prima pietra… anche perchè nell’esempio della banca potremmo dire che fino alla fine del mutuo la casa appartiene alla banca anche se a te intestata… 🙂

    • Un amico che non conosco, un fratello romanista, ha scritto in un precedente commento che il tempo medico pietoso lenisce tutte le ferite mentre “tutto scorre” (cit. mia 😉 :)…peccato, alle volte e per alcuni sarebbe meglio fosse, il tempo, un infermiere che in attesa del medico, che forse mai arriverà, non sa come curare il malato.

      …manco Don Chisciotte ne veniva a capo “fratè”. Damme retta è davvero tempo perso che non scorre mai!!!

    • @Pasquino
      “…Italia , che ha un patrimonio spaventoso, sarebbe tra i paesi virtuosi.. invece no, sta con le pezze al cu.. per via del debito…”
      Allora, se facciamo per ogni paese la somma del debito pubblico e quello privato, la Francia raggiunge il 400% del PIL, l’Italia il 350%, la “virtuosa” Germania ci è vicino con il 280%. La Germania poi non conteggia nel bilancio pubblico il debito (circa 500 miliardi) della Kfw (la loro Cassa depositi e prestiti).
      Il debito privato di ogni “frugale” cittadino olandese è 5 volte quello di uno “spendaccione” cittadino italiano.
      Non facciamoci infinocchiare dalla vulgata del mainstream.
      P.s. In compenso, la sana Finlandia, da te citata, ha il primato europeo dei suicidi.

    • UB40, a parte gli scherzi, provo a risponderti. Io non ho assolutamente detto che “se la Roma avesse avuto un debito finanziario più elevato, tanto maggiore sarebbe stato il suo valore” Se la Roma avesse avuto un miliardo di debito il prezzo di vendita sarebbe stato sempre di 600 ML di €, perché quello è il valore della società, quindi Pallotta e soci invece di uscirne con soli 100 ML di perdite, come dicono gli esperti giornalai e radiolari, ne sarebbero usciti con 400 ML di perdite.

    • Mio caro Lord_1961, la tua domanda è capziosa. Io, come sempre mi sforzo di fare, cito le fonti ufficiali, qualcun altro fa il menestrello. Gente che non ha mai azzeccato una previsione da nove anni a questa parte.
      Sul comunicato ufficiale di AS Roma è scritto chiaramente che quello è il “valore” attribuito ad una singola azione. Noto il numero totale di azioni, il calcolo è semplice. Se a qualcuno risulta indigesto, non è colpa mia.

      Friedkin è un [email protected]? Non lo so e spero di no. Pallotta, cifre alla mano, lascia con una minusvalenza di circa 100 mln. Quindi si potrebbe affermare che lo è stato.
      Se il TFG si imbarca in un’intrapresa che gli costa quasi 600 mln, tutto incluso, è perché ovviamente spera di far salire il valore dell’asset oltre quella soglia.
      Io da tifoso non posso che augurarglielo, esattamente come auguravo lo stesso a Pallotta e soci nove anni fa. Per il momento lo ringrazio di averci strappato ad una sorte dalle tinte fosche, esattamente come nove anni fa. Più di questo non posso fare da tifoso.
      Concludo dicendo che mi avrebbe fatto immenso piacere, a me come chiunque altro, cantare le gesta di un Pallotta vittorioso sotto ogni punto di vista, sportivo e finanziario. Spero di farlo con Friedkin; e se così non sarà (Dio non voglia), avrò nei suoi confronti lo stesso atteggiamento critico.
      Qui si tifa la AS Roma e non i suoi proprietari. Questi passano.

    • Lord_1961, apprezzo il tuo modo di interloquire, privo della ingiustificata saccenza e arroganza di chi ha ingolfato questo e altri spazi di falsità e favole agiografiche.
      In realtà, se stiamo alla definizione data da Borsa Italiana per il famoso “enterprise value”, la situazione sarebbe diversa:

      “A seconda del livello di indebitamento della società, due sono le modalità di calcolo di Enterprise Value (EV):
      a) Nel caso di società indebitate: EV = capitalizzazione di borsa + indebitamento netto;
      b) Nel caso di società non indebitate: EV = capitalizzazione di borsa – liquidità netta”

      “…a cui sottraendo il valore di mercato del capitale di debito si perviene alla misurazione del valore intrinseco del capitale proprio.”

      Quindi, nel caso di società indebitate come la Roma, effettivamente un maggiore indebitamento avrebbe comportato un EV più elevato.
      Quello che cambia di molto nel nostro è il valore attribuito alla singola azione. Il mercato avrebbe detto circa 0,5, ma il prezzo di vendita è stato di molto inferiore.
      Non possiamo quindi sapere cosa sarebbe cambiato nel computo se la situazione debitoria della Roma fosse stata diversa.
      In realtà, questo EV è stato preso dalla claque festante come indice assoluto del valore della società. Ma non è così che va letto.

    • GS. Quanto valeva la Roma comprata da pallotta, se non ricordo male non. Arrivava a 150 milioni ora la vendono a 600 secondo te vale di più o di meno se dite ancora che vale di meno perché 150 erano senza debiti, o siete in mala fede o siete arrivati alla 2 elementare

    • UB stai girando intorno al problema.
      Il punto è proprio la valutazione data ad ogni singola azione che è più basso di quello che dice il valore di mercato. Senza i debiti probabilmente ci sarebbe stata una valutazione più vicina al valore di mercato (comunque sarebbe stata inferiore), e questo avrebbe cambiato l’effettivo “incasso” di Pallotta, di cui ci frega caxxi, ma non l’EV. L’Entreprise Value, appunto il Valore di Impresa, dice che la Roma VALE 591MLN.

    • Vedo che la discussione sul vero valore della ASRoma vi appassiona…
      Vi dico quanto vale secondo me: 5° posto in campionato e ottavi di Europa League.

    • E no caro Divano’s. L’EV non rappresenta il “valore” della società per come eravamo abituati a pensarlo. Ti basti riflettere sul fatto che il cash eventualmente presente si sottrae dal computo e non si somma.

      “A company with more cash than debt will have an enterprise value less than its market capitalization. A company with more debt than cash will have an enterprise value greater than its market capitalization. Companies with identical market capitalizations can have radically different enterprise values”.

      All’epoca dell’acquisto da parte di Pallotta i famosi 70 mln per il 60% del 70% NON erano riferiti a EV. Quello era market cap.
      Potete continuare quanto volete a celare disperatamente il fallimento di Pallotta e della sua gestione. Non ci riuscite.

    • UB puoi giocare con le definizioni all’infinito, ma non cambia la sostanza delle cose.
      Qui non si tratta di difendere Pallotta (che a quanto pare esce in remissione ma, ripeto, a noi frega caxxi) ma del VALORE del club.
      Perché se fosse come dici tu, Friedkin è un cretino che ha sborsato 600MLN per qualcosa che ne vale 1/5.
      La domanda che ti faccio è: Friedkin è un cretino?

    • Divano’s, ti giro la domanda…Pallotta è un cretino?
      Queste sono valutazioni che non spettano a noi. Speriamo che Friedkin sia meno cretino, che ti devo dire.
      Ma qui ieri c’era qualcuno che diceva senza sprezzo del ridicolo che la Roma adesso vale dieci volte di più.
      Ti viene in mente nessuno?

    • Francamente se Pallotta c’ha rimesso sono fatti suoi.
      Se c’ha guadagnato idem.
      Se n’è andato. Adesso c’è Friedkin. Speriamo faccia bene, speriamo sia più bravo, furbo e fortunato di Pallotta.
      Di tutto il resto, come dice Divano’s, ce ne frega caxxi.

    • Pasquino mi dispiace per Te ma l’Economia Italiana sta mille volte meglio di quella finlandese malgrado lo spaventoso debito pubblico creato negli anni dai nostri Politicanti incapaci di fare il loro lavoro ma bravissimi ad arruffianarsi il popolo bue felice solo quando lo stato lo favorisce e gli concede in po’ di pastura pre elettorale….se volevi fare un esempio calzante hai toppato alla grande….non sempre il nome, Pasquino, può rappresentare una garanzia!!!

  8. Non sò se me lo pubblicano (Spero dii si) ma vorrei tanto porre una domanda:
    “Ci rendiamo conto a che livelli di Informazione” siamo arrivati” Pur di far notizia e di spargere odio, s’inventano news prive di qualsiasi fondamento Mi riferisco sopratutto a quell’articolo apparso qualche giorno fà dove la colpa della disfatta Europea, veniva attribuita a Friedkin quando ancora deve cominciare Ammetto che mi è rimasto sul gozzo Quello che mi domando è: ma è mai possibile che nessuno intervenga. Che tutto si lasci correre nell’indifferenza piu’ totale Ovvio che mai e poi mai mi permetterei di mettere il bavaglio alla Libertà di Stampa ma penso proprio che in taluni casi qualche bella multa (di quelle pesanti) non ci starebbe cosi’ male Forse ci penserebbero un pochetto prima di scrivere simili caxxate!

    • Ma ancora con le soluzioni esotiche ?

      L evidenza ha dice chiaramente che le soluzioni esotiche non hanno mai funzionato , perché insistere ?

      Lo stesso Sarri , che esprime un calcio tutt’altro che italico , ha fallito .

      Meglio tecnici italiani che giocano alla italiana , è l evidenza che che lo dice

  9. Articoli di giornalai che non sanno assolutamente nulla.. Oggi sono pronti ad esaltare, domani ad attaccare!!..

    Io sono abbastanza positivo su Dan.. Mi sembra una persona seria, onestamente e tutto un altro livello rispetto a prima, di conseguenza nutro alcune silenziose speranze..

    Vedere una società seria ed organizzata.. Questo ora è il primo obiettivo che bisognerebbe raggiungere, ma qui parliamo di un imprenditore preparato, che ha speso tanti soldi per avere la Roma, quindi certe cose le sa meglio di tutti noi..

    La storia del “mette i soldi”.. Quando siamo nell’epoca del FpF ormai fa sorridere, l’unica cosa che può fare Friedklin per mettere veramente soldi e quella di portare sponsorizzazioni.. Nulla di più!

    Il tassello stadio sarà comunque importante, una società come la Roma, con lo stadio di proprietà, porterebbe al 100% sponsor all’interno.. Questo aumenterebbe il fatturato..

    Detto questo Friedklin parte anche svantaggiato, tralasciando che ha preso una società che dovrebbe recuperare 150 mln di euro.. Ma dovrebbe vendere tanto, cambiare allenatore.. Comprare giocatori.. Ed avrà pochissimo tempo..

    Diciamo che per ora aspetto, supporto, e cerco di capire la situazione.. Poi se riuscisse nell’impresa di creare una bella Roma, una società forte, uomini che masticano calcio, tutto questo in poco tempo, ci sarebbe da applaudire..

    Ma per ora va bene così.. Intanto questo cambio serviva, speriamo che si possa concretizzare tutto il prima possibile, e vedere questa società cambiare in meglio.

    Forza Roma.

  10. Boh, forse sono io che faccio fatica a capire…
    …a parte il fatto che Sbollotto ormai rappresenta il passato ma come si fa, anche solo per gioco, a mettere a confronto un broker semi morto de fame che le sorelle conoscono a malapena con un imprenditore, Dan Friedkin, che è a capo di numerose aziende ed ha un patrimonio personale, ribadisco PERSONALE, certificato da Forbes.

    Niente eh sto trave de legno che c’avete nell’occhio nun riuscite proprio a levarlo ehhhh

    ah…per il nome dello stadio perchè non “Ritorno al vallo di Adriano…la Britannia sarà di nuovo nostra!!!” invece del banale “Toyota stadium” che porterebbe tra l’altro, come per l’allianz stadium, una discreta somma per la sponsorizzazione??? Ma no dai, che schifo, meglio plusvalenzare come ha sempre fatto er morto de fame de Boston.

    Mi raccomando eh, continuate a far uso di merce avariata…questo è il risultato.

  11. Vorrei solo sapere se quello che ha scritto Valdiserri è una sua pura e semplice “impressione” o glielo ha detto Friedkin? Perché non risultano dichiarazioni di Friedkin in questo tono. E allora mi chiedo perché far scrivere cose simili invece di riempire la pagina con vignette che so di Mafalda piuttosto che di Charlie Brown…fantasie per fantasie meglio le vignette che str…zate buttate li tanto per dire qualcosa che nessuno gli ha chiesto.
    💛❤SSFR❤💛

  12. Pasquino io sono stato un Pallottiano,ma per il semplice motivo come ho detto che difendero’ sempre chi siede sulla poltrona della presidemza della societa e rappresenti la Roma.Poi e’ chiaro che determinate castronerie le ho viste pure io,non ho il paraocchi, ma in quel momento per me Pallotta era “il Presidente”.Preso atto del cambio societario,ora su quella poltrona siede un’ altra persona,e a lui fino a prova contraria deve andare la mia fiducia.Qui non ci sono Pallottiani e Anti- Pallottiani ci sono romanisti e basta,nessuno e piu romanista dell’ altro,anzi direi che e’ ora di farla finita con i contrasti passati, e pensare con il nuovo corso piu a cio’ che ci interessa cioe la Roma!

    • Mbè però caro stefano, la vita non funziona come dici te, abbi pazienza dai. Se io vedo fare delle baggianate dal presidente che possono arrecare danno, caro mio la dico(nella dovuta maniera) non la copre, non è che mettiamo la polvere sotto al tappeto, ma de che stamo a parlà, questo lo fanno gli yesman. Certe tesi le hai sostenute, mò adesso se con questo post vuoi lavarti la coscienza e riabilitarti su questo blog è un’altro paio di maniche, potevi dire di aver sbagliato a supportare quel personaggio, ma non che è giusto supportare a prescindere chi governa. Poi la nota discutibile è che vieni sommerso di pollici a favore che al livello psicologico per qualsiasi lettore che non ti conosca entra sul blog risulti con la coscienza pulita e invece così non può essere. I credo che pollici andrebbero tolti visto il riscontro psicologico che possono avere e tu dovresti continuare a tenere le tesi che sostenevi, per credibilità di pensiero se ne hai, sennò invece che stefano puoi rimonarti in buttiglione.

    • Samurai, ricordi anche tu quando qualcuno parlava di “carro dei vincitori”?
      Non mi riferisco a Stefano55, ma ai “maestri” del pensiero pallottista. Ebbene, alcuni si sono dileguati, puff! Scappati come sorci quando vedono che la nave affonda… Altri sono ancora qui a pontificare come se nulla fosse… Che personaggi, eh?

    • Portato alle estreme conseguenze, questo è un discorso agghiacciante. Vale la giustificazione dei criminali nazisti sulle atrocità compiute in nome dell’obbedienza al Fuhrer.
      Assodato che il bene da difendere è la Roma, se il proprietario commette errori tali da metterne in discussione la sussistenza, non c’è senso del dovere che tenga.
      Comunque, benvenuto sul carro.

    • Si caro kawa, molti di loro alla fine sono saliti sul carro di David Copperfield dissolvendosi, alcuni sono partiti per l’ultima crociata. Però evvero almeno stefano è ancora qui ammetendo il passato, anche se suffragato da troppi pollici a mio avviso.
      Indiana ad esempio credo sia passato nei copperfield boys.

  13. Ecchila la’: sempre lo stesso vizio!
    Ancora si deve insediare Friedkin che già gli si mette il fiato sul collo…
    TUTTO E SIBITO!
    Ma quando mai ci è riuscita una tale manovra, e se non a noi, a quanti altri è andata così?! Al Milan, all’Interno? Boh, ditemi voi.
    Il vero, serio e fattibile progetto è SEMPRE UNO: programmazione mirata, oculata, pianificata ed attuata a spron battuto.
    Pensate che il Fenomeno del momento (parlo di calciatori)verrebbe da noi senza una squadra solida? Quanto, al mom6siamo vicini ad una solidità, quadratura di squadra?
    Ve prego: calma e sangue freddo.
    Noi facciamo i tifosi e sognamo ma poi lasciamo a chi di dovere il da farsi.
    Senza abbabbiare alle scommesse che ci propinera’ La Stampa quotidianamente.
    Sono più attendibili certe nostre previsioni, da profani, delle tante mangiate che scrivono!!!
    La programmazione è quella che fece Pallotta, magari con meno promesse, maggiore fortuna e meno ostracismo dall’esterno dall’interno (i famosi “prosciutti persi”!), ma l’orientamento era quello giusto.
    Lo ripeto: se UN PALLOTTA FOSSE STATO A MILANO LO AVREBBERO INCENSATO COME IL MESSIA: lì dove avrebbe avuto una stampa amica, una politica più accondiscendente, una burocrazia più snella ed uno Skartaminkione in meno in giro tra le palle.
    O no?!
    Io dico semplicemente: BENVENUTO FRIEDKIN E BUON LAVORO.
    Sicuro lo farai meglio di ciascuno di noi.

    FORZA ROMA

  14. Si si certo, Friedkin dammi retta, non dire mai un caxxo a sta gente. Lavora a testa bassa e con tutta la tua esperienza, fa che i fatti parlino per te ma di il meno possibile, non ti sbilanciare, perché qui le parole pesano come macigni e diventano montagne, ricamate dai giornalai di turno.

  15. Puoi investire come ti pare ,

    Ma se continuiamo ad avere in rosa scarsoni come Cristante , Mancini , Pau Lopez , Juan Jesus , Kluivert ,

    Non c’è investimento che tenga .

    Purtroppo siamo scarsi forti , purtroppo c’è tanto da fare

    Lo stesso allenatore a quanto pare confermato , si è fatto dare lezioni di calcio dal Torino , Bologna , Sassuolo , Udinese , Milan , e ha messo contro il Siviglia una squadra imbarazzante .

    Il lavoro da fare è ENORME

    • pero quell allenatore ha dato lezioni di calcio all l inter napoli fiorentina cagliari ecc. poi con il siviglia aveva le mani legate o metti cristante o giochi in 10

    • @andreas , veramente al andata contro l Inter non abbiamo fatto una bella partita e menomale che giocava Mirante che ha fatto 3 miracoli clamorosi
      Contro il Napoli al andata abbiamo affrontato una squadra che giocava contro il proprio presidente ADL che non aveva erogato gli stipendi di diverse mensilità ai giocatori . Riguardo Le lezioni alla Fiorentina e Cagliari, beh la Roma deve dare obbligatoriamente lezioni a squadre come quelle .

      @Rin , se ti stanno bene giocatori scarsi come Cristante , Mancini , Bruno Peres e Kluivert , oltre a Fonseca che ci fa perde in casa contro Udinese , Torino e Bologna , forse ti dovresti orientare al tennis o al basket

    • Certo Carew certo ogni vittoria della ROMA ci sta na scusa..

    • Carew mettere un Kluivert (un giovane che deve ancora crescere e che ha fatto vedere delle buone cose) sullo stesso piano di un Cristante o di un Mancini fà capire quanto tu te ne intenda di Calcio Fonseca avrà indubbiamente delle colpe ma non è cosi’ scarso come sembra Le sconfitte che hai citato sono da attribuire a ben altri giocatori e situazioni A meno che la tua opinione non sia basata su altre motivazioni, forse sei tu quello che dovrebbe cambiare sport…

    • @Rin , Kluivert è stato relegato in panchina perché si è giocato tutte le Chances negativamente.
      Dici un “giovane che deve crescere” , ahahaha
      Kluivert è arrivato alla Roma nel 2018 come Zaniolo ed ha la stessa età di Zaniolo .
      Piccolo dettaglio , Zaniolo ha dimostrato subito al Bernabeu di essere un FENOMENO , Kluivert dopo 2 anni ancora lo deve dimostrare (e a questo punto mai lo dimostrerà)
      Dici che ha fatto vedere cose buone , ma cosa ha fatto vedere? Cosa ?
      Un gol in ripartenza contro il Verona oppure al ritorno contro il Gent ?
      Ma lo capisci che non ha mai fatto prestazioni DI SOSTANZA
      Kluivert sbaglia molto durante una partita , sbaglia scelte , sbaglia passaggi , fa falli inutili e di frustrazione .
      Fonseca gli ha insegnato solo a difendere e tornare , nulla di più .
      Per Me Kluivert vale un Lamela o un Bojan e FIDATI , Kluivert farà la stessa carriera di Lamela e Bojan .
      Ho detto che la Roma purtroppo ha giocatori scarsi in ogni reparto e Mancini , Cristante , Bruno Peres sono scarsi .
      Le sconfitte maturate dalla Roma sono figlie della mancanza di qualità della squadra e della mancanza di gioco del mister

    • @Gaetano da Sarno,

      Io scrivo quello che ho visto , mica mi invento le cose come fanno altri

    • Dici un “giovane che deve crescere” , ahahaha… Questa denigrazione fà capire molte cose
      Meglio chiudere qui il discorso

    • Guarda che “giovane che deve crescere” lo hai scritto tu .

      Io ho solo RIPORTATO la tua frase con tanto di virgolettato .

      Sinceramente proprio non ti capisco , ti rimangi pure quello che hai scritto

  16. Il referente è Fienga e seguirà i suoi consigli! Sulla situazione economica,su come muoversi con le banche,forse,,ma su come il piano finanziario si traduca in un piano di rilancio sportivo non mi sembra la persona adatta e,sicuramente,non lo è a gestire Trigoria(allenatore,giocatori)viste le poche dichiarazioni che già sono bastate per capire che serve gente abituata a gestire atleti!Certe uscite pubbliche di diversi giocatori,in una società seria,non vanno permesse. In una grande società non si prende un DS nel modo in cui si è preso Petrachi,se si prende Petrachi bisogna sapere chi ci si mette in casa,in una grande società non esiste che un DS vada in tv a fare intemerate contro i giornalisti,non esiste che un DS, fuori da un evento al di fuori del suo lavoro, inizi beghe da condominio incontrando tifosi o giornalistucoli,esiste un AD che,in caso di sparate dei giornali contro un tesserato della AS Roma che sia un dirigente,un giocatore o un allenatore, si presenti davanti ai microfoni e,A NOME DELL AS ROMA,difenda il proprio tesserato e smonti le polemiche. Non esiste che il social media manager si metta a discutere con i tifosi su twitter su questioni squisitamente tecniche di cui non capisce un caxxo! Attenzione alla comunicazione! Le decisioni vanno spesso prese in fretta e la catena di comando deve essere breve con uno solo che comanda,niente sovrapposizioni di ruolo!Se un DS pensa sia il momento di sollevare un allenatore,lo fa presente a chi decide e deve avere l’ultima parola,non esiste” Se va via lui,vado via anche io” in pubblico Quest’ultima parola deve essere del Presidente ma,in questo caso,essendo digiuno di calcio deve essere di chi gli sta accanto e,per questo,sostengo non possa essere Fienga. E potrei andare avanti. Senza una struttura societaria forte anche coi soldi non vai da nessuna parte! Non lo dirò mai abbastanza,abbiate pazienza!

    • “Il referente è Fienga e seguirà i suoi consigli”
      Se ci tiene al posto… 😉
      Totalmente d’accordo con te.

  17. Considerando la situazione nel suo complesso quello che risulta chiaro è che c’è bisogno di un inversione di tendenza importante sotto tutti gli aspetti (tecnico-sportivo, finanziario, gestionale, comunicativo ecc).
    Bisogna vedere se il buon Dan ha intenzione di resettare tutto subito oppure farlo con un po’ più di calma.
    La speranza è che in questi mesi di lockdown abbia pianificato il da farsi, che acquistata la società non ci fosse molto tempo lo sapeva bene.
    Nomi da parte nostra si possono fare solo per gioco (ne ho letti molti ed alcuni anche interessanti), ma deve operare chi poi ci porterà alle vittorie.
    Ora più che mai FORZA ROMA!!!!

  18. Testa bassa e pedalare senza fare proclami ci sarà tanto da lavorare per rendere la Roma una squadra di nuovo competitiva..forza Dan e Ryan siamo tutti con voi

  19. La juve di Sarri con tutti quei campioni non tira mai in porta , peggio della Roma di Fonseca se gli togli Ronaldo … Sarri sta bene a casa sua … basta giocolieri, servono allenatori concreti , tipo Allegri, Conte, Gattuso … Alkegri sarebbe perfetto anche perché unico sul mercato , con un progetto e investimenti seri viene subito … ho letto di Pochettino, sta bene anche lui a casa sua … Paratici andrebbe bene, ma scrivere I casini di Petrachi e Fonseca è malafede, la Rona di quest’anno ha pagato le grosse [email protected] e errori da dilettante di Monchi … non è corretto dare le colpe solo agli ultimi due … con Monchi ci metto pure Di Francesco che avrebbe dovuto alzare la testa e la voce … invece ha dimostrato la sua debolezza e la squadra l’ha capito fregandolo …

  20. Aspettiamo pazienti la prima conferenza stampa, il tempo che permette a far finire i balli a Trigoria e poi si farà piazza pulita una volta per tutte. Ripartiamo col profilo basso, non siamo la Roma competititva degli anni Spallettiani con un centrocampo che faceva invidia ai top Europei, punto !

  21. Allegri è il mio desiderio come allenatore. Sabatini ds ed iniziare a costruire una squadra decorosa partendo dall’analisi attenta delle qualità fisiche di un calciatore. Vanno bene i giovani, purché si operi con criterio e programmazione (per fare calcio e non plusvalenze). Pallotta per me è stato un fallimento totale, ha preso in giro i tifosi.

    • Ieri ascoltavo la presentazione di Pirlo, Agnelli ha detto che nel loro staff hanno cambiato 13 persone tra cui preparatori e medici, compreso l ad Marotta, e nonostante tentennamenti in campionato pur essendo coscienti di 13 membri cambiati e nono scudetto in cascina hanno licenziato Sarri…da noi invece se dichiari che la stagione è stata positiva dopo schiaffi presi a destra e a manca ti rinnovano la fiducia…la fiducia rinnovata da uno che è un finto amministratore delegato mr. “alle giuste condizioni” me viè da ride

  22. Troppo poco tempo per rifare tutto adesso. La società Secondo me (1) confermerà Fonseca (2) venderà 4-5 giocatori (realisticamente, Ünder Kluivert, spero Cristante, Santon, Pau Lopez) che hanno deluso o non sono giudicati fondamentali e (3) acquisterà qualcuno per la piazza. La squadra non è male (Smalling, Veretout, Diawara, Mancini, Spinazzola, Ibanez, Dzeko che a me non piace comunque).
    Se Fonseca deluderà ancora, andrà via. Nel frattempo ci si guarderà intorno. Non possiamo pretendere altro a meno di non mettere al timone qualcuno molto competente (sec me Sabatini).

  23. si rinizia come fù con i primi americani… se compramo questo e quello per pompare false illusioni e baciare le chiappe dei nuovi arrivati… rimango dell’opinione che chi farà l’intermediazione con l’ambiente, inteso dal tifoso al palazzo, sarà determinante per far capire al nuovo proprietario le differenze tra tifosi reali, social, media, palazzo, stadi e politica e le rispettive pressioni e verità… per questo sarà determinante un suo uomo di fiducia, il figlio???, che viva almeno inizialmente a Roma e che possa fargli capire la differenza di quello che scrivono i giornali con quello che pensano i tifosi veri, da quello che scrivono sui social ai torti arbitrali mai riportati… una persona che possa assaggiare la passione del tifoso che ha fatto innamorare tanti dirigenti e calciatori, da notare come Garcià o altri che stanno facendo bene dopo di noi continuano a dare dimostrazione per il popolo romano e romanista…

    • Non dicevo compra questo e quello. Mi sono espresso male. Intendevo che Friedkin non può non comprare nessuno (e questo, per la piazza). Compreranno 2/3 giocatori di livello (io spero Cavani ad esempio se ancora percorribile) ma nessuna bomba da 40-50 mln per intenderci.

    • caro Brindisino non ce l’avevo con te, de solito se cè l’ho con qualcuno vado sulla “risposta” 🙂 , cmq temo anch’io che questo primo anno con tempi brevissimi e senza CL abbia lo sviluppo da te pronosticato, il che andrebbe pure bene, purchè nel corso della prox stagione si inizino a sostituire dirigenti con pezzi da 90 da tenere qualche anno e 1/2 calciatori da 40/50ml invece che 10 da 10ml… e solo dopo aver creato un’ossatura iniziare con le giovani promesse… quindi spero ad un’esclusione di ritorni di fiamma di medio livello solo perchè conoscono l’ambiente… Spalletti si dice scappò per l’ambiente perchè allora dovrebbe pensare ad un ritorno dopo neanche 3 anni, che è cambiato???

  24. Friedkin non può che iniziare bene: peggio della stagione appena passata è quasi impossibile farlo. Basterebbe sistemare decentemente l’area tecnica è fare due/tre acquisti. In ogni caso Friedkin resterà almeno per 10-15 anni, quindi tranquilli. Forza Roma!

  25. Con Prade DS e l’acquisto di Rugani, Gollini e Castrovilli…
    così sì che fai tornare L entusiasmo nella piazza e fai sognare i tifosi.

    Mica come pallotto! già si vede L abisso di differenza negli acqusti!

    🤣

  26. Se Friedkin e Ryan sceglieranno di fondersi con la città come Viola e Sensi, tanto per ricordare tempi più recenti, troveranno una piazza pronta ad abbracciarli, difenderli e soffrire con loro se serve. In cuor mio e di molti che conosco, ricerchiamo semplicemente rispetto della nostra storia e tradizione, mentre per quanto riguardano gli aspetti sportivi vorremmo semplicemente concorrere stabilmente fino all’ultima giornata di campionato, e minuto in una coppa giocandandoci leamente le nostre possibilità.
    Per quanto riguardano i nostri obiettivi, speriamo ricominci il derby con la Juve che è molto più di una sfida sul campo, ma una filosofia di vivere una passione..
    Speriamo che nello sport, come per il resto degli ambiti della città arrivi finalmente il nostro risorgimento.
    Forza Roma

    • Un commento finalmente Romanista.
      Infatti prenderai decine di pollici versi.
      Ti straquoto.

    • Risorgimento, a parte che anche Viola e Sensi si presero la loro porzione di pernacchie, se mi citi la rivalità con la Juve come una filosofia pasionaria extra-campo (e son d’accordissimo, sia chiaro), allora non dovresti sminuire i secondi posti dietro quei ladri conclamati come invece mi sembra di leggere velatamente dal tuo post.

      Per quanto riguarda il rispetto di storia e tradizione, non vedo come i tizi (quasi) di prima l’abbiano disatteso.
      Lo stemma? Dovresti sapere che dal 1927 ad oggi è cambiato ben più di una volta, lupetto compreso.
      Gli ex? È stata la proprietà che gli ha dato più considerazione.
      Regalie varie? Sì, su questo punto sono stati “innovatori” o “purciari” a seconda del punto di vista!

    • Sul discorso stemma sono fondamentalmente d’accordo. Avesse vinto un paio di scudetti prima, Pallotta ci poteva mettere se non un cinghiale, poco ci manca.

      I secondi posti sono stati a distanza siderale. Mai stato in lotta, neanche l’anno degli 87 punti di Spalletti, quando la Juve, forte del vantaggio accumulato, rallentò vistosamente per preparare la Champions.

      Sulla questione regalie, o prosciutti, come amano dire in tanti, sarebbe ora di finirla.
      I pregiati salumi hanno solo cambiato indirizzo, frequenze e testate.

    • UB40, ci finisci sì a distanza siderale se gli altri possono usufruire di un Chiellini che gode dell’immunità parlamentare… Sono convinto che se l’AIA fosse indipendente e la FIAT non sponsorizzasse la FIGC (dimme se è normale…) qualcosa di scabroso l’avremmo vinto perché alcune Rome recenti erano davvero forti.

      Sulle direzioni dei regalini sono d’accordo, infatti se rileggi il mio passaggio fuori dalla logica pro/contro Pallotta parlo di un cambiamento rispetto alla “tradizione” (innovatori o purciari a seconda dei punti di vista) e non di taglio secco e totale.

      Ps. Sarebbe stata gajarda sullo scudo una bella lupa tanto gonfia di vittorie da sembrare un cinghiale!!!

  27. Solo io speravo che il giorno dopo l’eliminazione avvenuta in quel modo osceno, fienga avrebbe annunciato il nome di dg e ds, dicendo che con Friedkin le strategie erano già state decise da tempo..che due giorni dopo dg e ds avrebbero preso una decisione sul tecnico..che 3 giorni dopo avrebbero annunciato un acquisto come si deve.. era un modo per ridare entusiasmo finalmente e qualche certezza in più sul futuro. La juve caccia sarri la mattina e annuncia pirlo la sera..questi altri prendono david silva e si rinforzeranno ancora. Io temo davvero che il mercato sarà quello già previsto con pallotta, tranne la cessione di Zaniolo. E che solo dopo il mercato nascerà davvero la Roma di Friedkin. Sono molto preoccupato per la stagione 20-21

  28. Ieri vidi un commento (non in questo sito) di una persone che diceva “proverei a fare queste mosse di mercato qui: Venderei Pau Lopez,Fuzato in prestito,Scambio Olsen-JJ per Cragno, terrei Mirante, Prenderei Smalling a 20 Mln,Vertonghen a zero,Umtiti in prestito con diritto di riscatto fissato a 25 Mln,venderei JJ(scambio con Cragno),Fazio e Santono, prendere Allan valutandolo 50 Mln coon uno scambio con Under valutandolo 40 Mln (plusvalenza per tutte e due le squadre,portando lo stipendio di Allan da due Mln di euro a 3,5/4,venderei Cristante,prenderei Castrovilli in uno scambio con Vlahovic,Florenzi e Schick(valutando Florenzi 20,Schick 30,Castrovilli 40 e Vlahovic 20 con conguaglio si 10 Mln a favore della viola),raddoppiando l’ingaggio sia a Castrovilli che a Vlahovic. A destra con uno scambio prenderei Bellerin con Kluivert (tanto richiesto dall’ Arsenal) valutando Bellerin 55 Mln e Kluivert 40(plusvalenza per entrambe),provando però a convincere Bellerin dandogli 5 di ingaggio come il capitano della Roma Dzeko e portandolo al centro del progetto,avanzerei Bouah,Riccardi e Calafiori in prima squadra, venderei Karsdorp,Gonalons,Pastore,Perotti e Defrel e avendo preso Pedro a zero starei bene così. Assicurando del fatto che il monte iingaggi si sarebbe addirittura abbassato. Ora io un po’ per la curiosità,un po’ per lo scetticismo ho deciso di guardare. Ho raddoppiato lo stipendio un po’ a tutti tranne che a Umtiti(aumentamdolo comunque) ed a Bellerin che gliel’ho abbassato(ma sono convinto che si possa riuscire a convincere nonostante l’ ingaggio abbassato da 6 a 5),ho persino alzato a 3 Mln l’ ingaggio di Zaniolo,ma nonostante ciò il monte ingaggi è stato abbassato e la qualità della squadra è stata alzata. Questo perché? Vlahovic sarà pure più forte di Kalinic,ma Kalinic prende 3 Mln,Vlahovic 1,Cragno sarà pure più forte di Pau Lopez,ma Pau prende 3 Mln Cragno 1, Cristante prende 3 Mln Allan 2. Nonostante gli acquisti il bilancio sarebbe positivo e gli stipendi abbassati. Per farvi capire,una squadra formata da: Cragno e Mirante in porta,Umtiti,Vertonghen,Smalling,Ibanez,Mancini e Kolarov, a sinistra Spinazzola e Calafiori, a destra Bellerin,Bruno Peres e Bouah, sulla mediana Allan,Diawara e Villar, come mezz’ale Castrovilli,Veretout e Riccardi, sulla trequarti Mkhitarian,Zaniolo,Pedro,Pellegrini e Carles Perez e come punta centrale Dzeko e Vlahovic,prende molto meno della squadra che abbiamo attualmente. Non so se vene siete accorti ma la Roma gioca praticamente con un mediano,una mezz’ala e due trequartisti e non con due mediani

    • Kluivert valutato a 40 milioni… E ti dovrebbero dare pure uno dei loro… E Under idem… Due giocatori che sono due anni che fanno, sostanzialmente, cilecca, in tutto 80 milioni di valutazione. E anche nel maxi scambio con la Fiorentina che hai ipotizzato, vedo cifre davvero gonfiatissime, sempre a nostro favore. Per carità, alcune idee manco sono male, ma mi sembrano poco realistiche le cifre che tu ipotizzi.

    • Non proprio a nostro favore, la Roma valuta Under 35 Mln,il Napoli valuta Allan 40 Mln,valutando Allan 50 Mln e Under 5 Mln in più secondo me si potrebbe pure fare, Allan ha litigato praticamente con tutti a Napoli e quindi non credo che arrivi qualcuno con 50 Mln cash e in più è stato confermato che il Napoli vuole Under. Kluivert sinceramente ha fatto meglio del sempre infortunato Under,ma la valutazione è comunque di circa 35/40 Mln come Under,con conguaglio poi sempre a favore delle altre ssquadre. Florenzi 20 Mln ci può pure stare solo pensando che l’anno scorso avrebbero pagato 30/35 Mln per averlo e Schick la Roma lo valuta 27/30 Mln e lo ha dimostrato con il Lipsia, Castrovilli a 40 Mln non lo prende nessuno ma noi lo valuteremo 40 Mln… Plusvalenza per tutte le squadre alla fine. Secondo me con un minimo sforzo si potrebbe pure fare un calciomercato del genere

  29. Facciano come gli pare, ma per quanto mi riguarda la vera emergenza è il centrocampo, con Diawara e Cristante siamo troppo sotto la media per avere un minimo di ambizione, Veretout è uno dei pochi che terrei, Pellegrini senza avere vicino gente di spessore non incide, e Zaniolo è sprecato senza centrocampisti validi alle spalle, che sappiano fare movimento ottenere la supremazia e passare velocemente la palla dove fa male…
    Poi la difesa a tre non fa che peggiorare le cose, funziona abbastanza in Serie A, dove le squadre tutto sommato non aggrediscono alte, e ti danno il tempo per coprirti, ma in Europa ti massacrano a centrocampo, dove se difendi a tre ti trovi in inferiorità numerica e in difficoltà nel giro palla, oltre che essere spesso scoperto sulle fasce

  30. Se si vuole ridare entusiasmo alla piazza bisogna cambiare allenatore perché fin’ora Fonseca non ha entusiasmato nessuno i risultati sono deludenti.
    Comunque queste sono tutte chiacchiere e ipotesi giornalistiche bisognerà aspettare le prime parole ufficiali sui progetti della Roma da parte della nuova proprietà

  31. Gollini si è rotto il crociato…. Pedro basta e avanza…. Per quanto riguarda F. Mercury posso dire che l’unico concerto che ho visto nella mia vita è quello dei Queen a Zurigo nel ’78. Freddi cantava a 2 metri da me…. Per cui per Valdiserri la minima pena sarebbe 45 frustate….

    • Appena hanno ipotizzato la Roma, manco ha fatto in tempo a dire “a”, zacchete!, via il crociato di Gollini… Eh, non c’è niente da fare, Roma è sempre Roma…

  32. Visto che ancora non si e’ pronunciato nessuno del gruppo Friedkin, sarebbe giusto attendere che lo facciano prima che noi tutti ci inoltriamo in commenti o supposizioni inutili.

    Sarebbe piu’ serio aspettare che facciano un comunicato stampa prima di tutto…non pensate ?

  33. I Queen non rientrano nei miei gusti musicali, non bastano una chitarra un basso e una batteria per rientrare nel RnR, altrimenti anche i Coldplay i Muse o i REM potrebbero rientrare in questo ambito, per non parlare dei Cure o dei Police.

    Detto questo, chi nega la grandezza dei Queen e del frontman in ambito musicale Pop o non capisce nulla do musica, o è in malafede, o entrambe le cose.

    • Sono d’accordo. Parlare di musica rock è un conto portare il discorso sui numero di dischi commercializzato è un altro, altrimenti gli Abba sarebbero il più grande fenomeno musicale del Novecento e i Clash degli emeriti sconosciuti.

      Ad eccezione di Bohemian Rapsody, Somebody to love (gran canzone) e Under Pressure non ricordo un brano epico dei Queen per lirismo e potenza espressiva. A meno che non si voglia far passare per grande musica roba alla We are the Champion, un inno da cellulari accesi buono per lo Juventus Stadium, un finto blues come We will rock you, un pezzo ossessivamente banale come Another bites the dust oppure la disastrosa I want breack free, dal refrain buono per una serata trash con le Sorelle Bandiera.

      Pochino per una band trentennale.

      Tutto giusto sopra, ma i REM del buon alternate rock l’hanno fatto.

    • Quel gruppo di Boston ltalo-americano, che fa serate trash finto neomelodico, le sorelle Sparlotta, le conoscete?…

    • Seriamente: le qualità canore e da frontman di Freddie Mercury sono fuori discussione.
      I Queen, senza di lui, non avrebbero mai raggiunto il successo che hanno avuto.
      Poi le loro canzoni possono piacere o meno. Nemmeno io li amo particolarmente… anche se Underpressure è uno dei brani che potrebbe far parte della colonna sonora della mia vita. Sarà stato il tocco magico del Duca Bianco? Chissà…

  34. Non proprio a nostro favore, la Roma valuta Under 35 Mln,il Napoli valuta Allan 40 Mln,valutando Allan 50 Mln e Under 5 Mln in più secondo me si potrebbe pure fare, Allan ha litigato praticamente con tutti a Napoli e quindi non credo che arrivi qualcuno con 50 Mln cash e in più è stato confermato che il Napoli vuole Under. Kluivert sinceramente ha fatto meglio del sempre infortunato Under,ma la valutazione è comunque di circa 35/40 Mln come Under,con conguaglio poi sempre a favore delle altre ssquadre. Florenzi 20 Mln ci può pure stare solo pensando che l’anno scorso avrebbero pagato 30/35 Mln per averlo e Schick la Roma lo valuta 27/30 Mln e lo ha dimostrato con il Lipsia, Castrovilli a 40 Mln non lo prende nessuno ma noi lo valuteremo 40 Mln… Plusvalenza per tutte le squadre alla fine. Secondo me con un minminimo sforzo si potrebbe pure fare un calciomercato del genere

  35. Pensavo di tuffarmi in un dibattito sui futuri acquisti della Roma e invece qua se parla de freddy Mercury e Mino Reitano annamo bene 😂😂😂

  36. Popolo giallorosso, stando alle notizie che circolano in queste ore, Di Francesco avrebbe chiamato Juan Jesus a Cagliari. Fusse che fusse la vorta bbona…

  37. Caro Samurai,e che vorresti ora che chi ha preso le difese di Pallotta venga frustato in piazza? Ripeto in quei momenti per me il Presidente era lui e andava difeso,come difenderei Friedkkin se un giorno le cose non andassero per il verso giusto. Consideriamo che chi difendeva Pallotta era pur sempre tifoso romanista,non e ‘ che era laziale o juventino,e la sua bandiera era sempre quella giallorossa.Io quindi non rinnego nulla e non ho nulla da lavare di quello che ho detto. Pallotta fa parte ormai della Storia della Roma, e non e’ stato tutto negativo , dire che sono stati nove anni di nulla non lo vedo corretto,diciamo che se avesse avuto lo stadio nei tempi giusti forse poteva far meglio.

    • Quindi se hai come presidenti Ciarrapico, Lotito, Cellino, Preziosi, vanno comunque difesi.
      Andiamo di bene in meglio…

  38. tutti a parlare di nomi, acquisti e cessioni, e il gioco ? quale e’ il gioco che fa Fonseca ? io non lo ho capito, partire da dietro occorrono giocatori da piedi ottimi che non sbagliano passaggi, e poi per avere dinamismo e intensita’ bisogna fare allenamenti sul dinamismo e sull’intensita’ non sui passaggi laterali e dietro, ma vi siete accorti che anche le squadrette ci rubano palla e con due passaggi vanno in porta, e poi ce la prendiamo coi difensori sempre esposti all’uno contro uno .
    Dzeko lo ha detto , cambiare gioco e allenamenti funzionali alla velocita’ , non siamo il Barca che con quel gioco compassatto se non era per Messi perdeva anche col Napoli .
    DS Petrachi, allenatore De Rossi supportato da un tesserato . ( operazione alla Pirlo )
    attendo risposta su quale e’ il gioco di Fonseca il moscio che quando parla Italiano ancora zagaja

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome