GILARDINO: “Grandissima partita, i miei ragazzi sono stati eroici. Gudmudsson devastante quando si accende”

11
943

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Alberto Gilardino, allenatore del Genoa, commenta a fine gara la prova dei suoi ragazzi nel match di campionato che si è appena giocato allo stadio Marassi contro la Roma.

Di seguito le dichiarazioni del tecnico dei liguri ai microfoni dei giornalisti:

Prestazione da squadra vera.
“Abbiamo disputato una grandissima partita, un grandissimo atteggiamento. Abbiamo avuto coraggio, lucidità, dentro l’atteggiamento doveva esserci la prestazione e il risultato è stato una conseguenza. I ragazzi sono stati eroici a tratti, nonostante i problemi avuti inizialmente chi è entrato ha fatto bene, avevo avvisato i ragazzi che dovevano essere pronti. La squadra è viva e vogliosa”.

Preoccupato per Strootman e Badelj?
“Sono da valutare nei prossimi giorni, li valuteremo insieme al dottore. Sono due giocatori molto importanti per noi, però sono fiducioso dei calciatori che ho in rosa, chi è entrato ha avuto un grande impatto”.

Il gol di Retegui nasce da una grande azione.
“Sì, il gol è stato eccezionale a livello corale. È merito di tutti, è normale che affrontare la Roma stasera con giocatori che rientravano con grandissima qualità non era semplice, volevamo alternare questo tipo di pressioni e così abbiamo fatto. I ragazzi sono stati bravi”.

Come ti stai comportando con Retegui? Come lo stai plasmando?
“Lavoriamo dopo gli allenamenti con tutti gli attaccanti perché la volontà è di chiedergli delle giocate, delle situazioni specifiche con il corpo. Vogliamo venire fuori dalla marcatura, sono situazioni su cui lavoriamo sempre. Il ragazzo ha fame, ha voglia di fare un percorso importante”.

Ha messo Messias sul 3-1: qual era l’obiettivo che voleva ottenere con questo cambio?
“In quel momento, Matturro aveva delle difficoltà fisiche e ho pensato di passare a 4 dietro. Ho pensato a Messias, sono otto giorni che si allena con la squadra, è un ragazzo molto intelligente e me lo sono giocato. Stavamo soffrendo e mi servivano le sue ripartenze ed è andata bene. Oltre al gol, si è messo a disposizione ed è un giocatore ritrovato, ha tanto talento”.

ALBERTO GILARDINO IN CONFERENZA STAMPA

Mister, hai battuto Mou. 
“Sì, dobbiamo cercare di aiutarci. Non sempre criticare, è indispensabile. Arriviamo dalla Serie B e delle valutazione si fanno sempre, la squadra va supportata. Oggi è la dimostrazione che la squadra è viva, si vedeva negli occhi. Lo hanno fatto contro una grande squadra, abbiamo sofferto, abbiamo tenuto botta. I ragazzi sono eroici. Adesso abbiamo due giorni per la gara contro l’Udinese, festeggiamo, ma poi a lavoro”.

Badelj e Strootman? Che autostima c’è?
“Problemi muscolari per due giocatori importanti, chi è entrato ha fatto quanto gli ho sempre detto: di stare pronti. Hanno fatto la differenza, chi ha giocato ha supportato la manovra. Abbiamo giocato da squadra vera”.

Frendrup? 
“Eroico. Lui è un ragazzo che ha margini di miglioramento. Deve lavorare, è sveglio e fa ciò che gli si chiede”.

Concreti nei corner?
“Sì, la volontà era quella: cambiando faccia durante la gara. L’hanno fatta benissimo”.

Il 3-5-2?
“Sapevo che giocavano a tre, volevo prenderli sui riferimenti. Sapevamo che tra le linee avevamo difficoltà ma abbiamo concesso quasi niente alla Roma”.

Cosa hai chiesto ai subentrati?
“Per Milan e Kevin faremo degli esami. Abbiamo trovato Kutlu e Thorsby, sono stati bravi perché non era facile. Gli ho chiesto quantita e qualità. C’è solo da lavorare: sapevo di poter contare su di loro”.

Maturro?
“Non era semplice, ha lavorato bene, mantenendo una postura corretta”.

Gudmundsson?
“Un giocatore totale, va lasciato libero di esprimersi: quando si accende diventa devastante”.

Messias?
“Bisogna fare attenzione con lui per il lungo stop: oggi doveva fare qualche minuto”.

Articolo precedenteGENOA-ROMA: 4-1 (5′ Gudmundsson, 22′ Cristante, 45′ Retegui, 74′ Thorsby, 81′ Messias). Crollo a Marassi, la crisi è aperta
Articolo successivoGENOA-ROMA 4-1: le pagelle

11 Commenti

  1. credo che questo Genoa se si salva lo farà con fatica… noi siamo davvero un’armata brancaleone ad oggi, non siamo attendibili come “test” per nessuna squadra.

    io lo schema 4-6 l’avevo visto solo a subbuteo, mi sono vergognato a vederlo.

    ❤️🧡💛

    • Per me ci sono almeno 4 squadre inferiori.
      Comunque hanno già incontrato Lazio, Napoli e Roma.

      Ieri se non perdono il centrocampo titolare se possibile finisce ancora peggio.

  2. Perfino Gilardino ha un minimo di straccio di gioco e schemi con qualche fraseggio veloce, la verità è che le altre squadre, anche se composte da scappati di casa almeno un pò a pallone ci giocano nonostante i limiti del caso, invece Mourinho non da uno straccio di gioco e schemi alla Roma che è l’unica squadra a non giocare a pallone nel modo più assoluto nonostante abbia giocatori con meno limiti di quelli di tante altre squadre.

  3. scioccato pensavo di leggere una bella notizia tipo Mourignho Esonerato invece no leggo mi manca ibanez? ancora ? ma perché l’unico presidente fesso e il nostro? le 2 finali sono il passato anche se le vincevamo tutte e 2 e non l’hai fatto! hai sbagliato tu non la squadra! tu devi andartene ora! Dybala non lo puoi spremere altrimenti ti si rompe. krostensen non crossa cambialo. pellegrini non puo giocare 75 minuti dopo un lungo stop cambialo prima. paredes e troppo lento digli di passare prima la palla! la squadra c’è ma gioca senza senso ognuno per i fatti suoi.. il Genova ha giocato e vinto Meritatamente il Verona il torino ecc ci hanno umiliato e tu parli di ibanez del campo della pioggia del arbitro del rachettapalle dei tifosi dei giornalisti oh basta vattene!

  4. bella partita del Genoa ma Roma troppo lenta e brutta per essere vera ..
    siamo ancora e sempre in emergenza infortuni ..
    ci vuole una amichevole a Lourdes ..

  5. gudmunsson sembrava garrincha.
    partite fatte 6, gol 1. ieri contro di noi.
    sarà bravo eh, ma se viene aiutato dai morti in campo, è facile che anche lui segni.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome