Giudice sportivo: due giornate di stop a Paredes, una a Lukaku

13
340

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – In riferimento alle partite dell’ultimo turno di campionato, il Giudice Sportivo della Serie A ha sanzionato con 3 giornata di squalifica Alberto Grassi (Empoli) “per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione); per avere inoltre, al termine della gara, con atteggiamento minaccioso rivolto all’Arbitro espressioni gravemente offensive, reiterando tale atteggiamento nei confronti degli Ufficiali di gara ai quali rivolgeva espressioni insultanti; infrazione quest’ultima rilevata dal Quarto Ufficiale“.

Due giornate e una ammenda di 5mila euro inflitta a Leandro Paredes (Roma) “per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara (Quindicesima sanzione); per avere inoltre, al 27° del secondo tempo, all’atto del provvedimento di ammonizione rivolto all’Arbitro un’espressione ingiuriosa, reiterando e aggravando il proprio atteggiamento dopo il provvedimento di espulsione”.

Una giornata di squalifica, invece, per Matheus Henrique (Sassuolo), Tomas Basic (Salernitana), Andrea Cambiaso (Juventus), Nicolo Casale (Lazio), Alberto Dossena (Cagliari), Ondrej Duda (Hellas Verona), Hans Hateboer (Atalanta) e Romelu Lukaku (Roma).

Articolo precedente“ON AIR!” – SABATINI: “Con Ghisolfi la Roma fa un grande passo avanti rispetto a Pinto”, LO MONACO: “Iemmello mi esalta, meglio lui di Abraham per i minuti finali”, FERRAZZA: “De Rossi dà troppa confidenza a tutti, gli consiglio di cambiare numero”
Articolo successivoLukaku, messaggio criptico sui social: “Alcune persone ti amano, altre amano quello che puoi fare per loro. Comprendi la differenza” (FOTO)

13 Commenti

  1. Lo sbaglio c’è stato ed è giusto che paghi ma taluni giudizi cominciano a puzzarmi di malafede. Troppe sentenze unilaterali e pesanti per non pensare a male. Il caso Acerbi è uno dei tanti ma troppi ve ne sarebbero Ps: Il condono affibbiato alla rubens, rimane uno scandalo a cielo aperto!

    • Domenica ascoltavo Bergonzi alla Domenica sportiva, che ha detto (forse, per la prima volta…) una cosa esatta: da un punto di vista regolamentare, l’espulsione è ineccepibile, ma un arbitro di esperienza e non malato di protagonismo avrebbe fatto terminare l’azione e, chiamatolo, gli avrebbe fatto capire di non provare più a tenere un atteggiamento del genere. Con ciò, Paredes ha comunque ed ovviamente sbagliato.

    • Fatto sta che j’è andato er Manganiello de traverso. Volevano provà a rimette in corsa le ratto-quaje ma… Elsha-Lukaku ed è finita.

    • Se una regola esiste va applicata SEMPRE, altrimenti diventa arbitrarietà, quindi, viene a mancare l’uniformità di giudizio.

    • @tifosogiallorosso: Hai ragione, ma Bergonzi è andato un po’ oltre, dicendo che nella realtà non sono rari reciproci epiteti non proprio signorili, che ovviamente derivano dalla concitazione delle situazioni; in sostanza, se si resta nell’àmbito di un comportamento accettabile, un vaffa se lo può prendere sia un arbitro che un giocatore… Poi certo, ricordando Cassano con Rosetti, la platealità del gesto non consente queste valutazioni.

  2. ci ha provato eccome a fare i danni, il terzo napulillo del gruppo, insieme a Guida e Maresca.
    Perchè il cognome ne è testimone, Manganiello è cognome Napoletano, mica di Pinerolo…
    3 killer che provano ogni volta a impiccarti la partita.
    Per fortuna ci ha pensato Lukaku, e si è attaccato al càtso, come tutta Napoli che il prossimo sarà impegnata nella Coppa del Nonno…

  3. Beh non è napoletano , ma della provincia di Salerno , precisamente di PATTANO, risulta essere nato a Pinerolo, ma il papà è di Pattano
    ( SA). emigrato a Pinerolo per lavoro..
    Ciò non toglie che sia un degno compare di merende degli altri due napulegni.
    Ma vediamo cosa è successo , Allegri, Paredes, GRASSI, chi ha fatto peggio dei tre? Chi ha avuto sanzioni ridicole?
    Ecco non ci sta niente altro da dire…

  4. Sì ma Paredes si deve dare una calmata, è troppo incline allo sbrocco. Troppo spesso lo si vede portare avanti con insistenza le proteste dopo essere stato ammonito.
    15 cartellini in stagione sono una cifra assurda per un regista.
    E lo dico da fan assoluto del giocatore.

    • Pienamente d’accordo con te è indubbio che Paredes si deve dare una calmata Però rimane il fatto che vedo troppa disparità nei metri di giudizio. Acerbi e rubens ne sono un esempio eclatante ma che dire di quegli avversari che vanno ad esultare sotto la tifoseria giallorossa? Un atto palesemente provocatorio che non viene mai sanzionato Però si ammonisce Huijsen per aver azzittito un pubblico che lo insultava dall’inizio della gara. Altra decisione che non mi va giu’, è stato quel buonismo ipocrita mostrato nei confronti di Lucca. Per carità, il fallo poteva essere considerato benissimo involontario. Ma se mandi un giocatore in ospedale e non vieni neanche reguardito dall’arbitro qualcosa non torna. (Oltretutto non ha espresso neanche una parola di dispiacere per quanto è accaduto) Se poi ripenso alle ciabattate espresse dal carbonaro, nei confronti del giocatore giallorosso la rabbia sale ancora di piu’. Chiamasi equità giuridica, ma per favore…

  5. Rimane il fatto che Domenica non giocano nè lui nè Lukaku e questo francamente non mi sembra una cosa piacevole per l’Udinese e per i suoi spendidi tifosi i quali sono tra l’altro gemellati con noi. Spero che la Roma non vada in ferie ad Empoli e faccia tutto quanto è nelle sue possibilità (e nei suoi doveri) per dare una mano all’Udinese, portando a casa un risultato posititivo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome