Gould o Souloukou, chi sceglie il ds? Ribalta e Vivell le possibile sorprese dei Friedkin

96
2321

ULTIME NOTIZIE CALCIOMERCATO ROMA – C’è chi dice che la scelta del nuovo direttore sportivo sarà affidata a Lina Souloukou, ceo della Roma che dopo l’addio di Tiago Pinto sembra destinata ad assumere più peso anche nell’area tecnica del club.

Ma c’è anche chi sostiene che a suggerire il nome del prossimo ds sarà di nuovo Charles Gould, braccio destro di Dan e Ryan Friedkin, colui che grazie al celeberrimo “algoritmo” sussurrò il nome di Pinto nell’orecchio dei presidenti americani.

E sui giornali è partita la corsa al nome del prossimi dirigente a cui verrà affidato il compito per niente facile di gestire il nuovo corso giallorosso: Ricky Massara e Francois Modesto sono i nomi più gettonati, con i due che potrebbero anche lavorare insieme nella Roma. Ma occhio al possibile colpo di teatro a cui i Friedkin ci hanno abituato negli anni precedenti.

E così oggi si fanno i nomi di Javier Ribalta, 43 anni, spagnolo, ex direttore sportivo dell’Olympique Marsiglia a cui è appena succeduto l’ex difensore giallorosso Benatia. Ribalta conosce bene il calcio italiano: ha lavorato come osservatore e responsabile scouting in società come Milan e Juventus oltre che al Manchester United, prima di diventare ds di Zenit prima e OM poi.

L’altro nome fatto sui giornali, e in particolare da La Repubblica, è quello di Christopher Vivell, 37 anni, cresciuto come osservatore all’Hoffenheim per poi lavorare come Direttore area scouting e coordinatore dell’area sportiva del Salisburgo. Poi le esperienze al Lipsia e al Chelsea come direttore tecnico. Il suo nome piace molto ed è stato segnalato proprio da Charles Gould a Friedkin. A cui spetterà in ogni caso l’ultima parola. 

Fonti: La Repubblica / Il Messaggero / Gazzetta dello Sport / Leggo

Articolo precedenteI rapporti con Mou e la pressione della piazza: ecco perchè Pinto ha detto “basta” ai Friedkin
Articolo successivo“ON AIR!” – ROSSI: “Roma da rifondare: con Mou è finita, subito Massara e l’under 23”, PIACENTINI: “Sceglie la Souloukou? Un po’ mi inquieta”, AGRESTI: “Fondamentale scegliere un ds in sintonia con l’allenatore”

96 Commenti

    • No sarebbe buona cosa che stavolta Dan si limiti a prendere persone competenti che LAVORINO già in serie A e non fare colpi di teatro.
      Sono 4 anni che vediamo la Champions con il lanternino e facciamo figure di c…a con squadre di livello inferiore (Bodo) perché abbiamo un organico insufficiente.
      Bisogna prendere DS che operino già in squadre concorrenti per la Europa League o Champions (dal Milan al Bologna, passando per Fiorentina, ecc..).
      Bisognerà pagarli per strapparli da gennaio, ma è preferibile piuttosto che buttare un’altra stagione con l’ennesimo sesto posto.
      Perché i tifosi, soprattutto se gli levi Mou e qualche big con lui li devi convincere a rinnovare gli abbonamenti..

    • I ragazzi della Sud andrebbero allo Stadio anche se tornasse in vita quel sant’uomo di Gigi Radice come feci io alla mia epoca.
      Ma i tifosi occasionali (come li chiama Lorenzo di AsRomaultras) non credo che senza Mou, Dybala, Lukaku, Smalling, ecc.. garantirebbero più i sold out (che non esistevano prima di Mou).
      Quindi se fossi un imprenditore serio penserei a tenermeli buoni con un bravo DS dicendo apertamente che ci saranno sconfitte con un progetto giovani ma la Roma risorgera’ più forte e solida (garantendo magari un posto scontato nel nuovo stadio).

  1. Mi chiedo una cosa, ma si possono annunciare le dimissioni di un DS all’inizio dell’apertura di un mercato, previste inoltre per il mese dopo, e cioè a mercato concluso? Posso pensare che questo mercato è già stato deciso e Pinto sta solo di facciata, oppure devo pensare che dovremo sperare nell’operato di un dimissionario? Continuo a non spiegarmi certe scelte che mi sembrano autolesioniste.

    • si, si puo pensare. nessuno conosce la situazione meglio della proprieta’ che e’ appunto proprietaria.

      sarebbe ora di capire che cosa e’ la famiglia Friedkin ed avre rispetto per quello che hanno fatto e stanno facendo. non sono be stupidi ne sprovveduti e soprattutto sono circondati da professionsiti top, non macellai e baristi di borgata.

    • Non ci sono possibilità di mercato oltre il 18enne in arrivo. Che altro dovrebbe fare Pinto ?

  2. Il vero problema non è il Ds. Il vero problema è una proporietà muta, incompetente che ci ha relegato a 7° posti perenni, spollociate quanto volete, le classifiche sono li, innegabili, i Friedkin hanno completamente floppato il progetto tecnico, anche con le 2 finali raggiunte, di cui una di chi arriva settimo, e l’altra se aver affrontato un solo avverario di livello, questi sono fatti.

    • Anno scorso abbiamo praticamente affrontato solo squadre scese dalla Champions, incluso il Siviglia. Il Leverkusen è primo in Germania o giù di lì mi sembra. Detto questo la squadra va profondamente rifondata.

    • Ah ecco perché dopo aver scritto tutti i giorni non “gridasti” un FORZA ROMA dopo la vittoria in Conference, perché la ritieni la coppa dei “settimi” esattamente come fanno i lazziali, sicuro che avrai rosicato come loro. P. S. : picchiasebino quando lo riesumi?
      C’È SOLO L ASROMA 💛 ❤️!!!!

    • Comunque sesti negli ultimi due anni. Solo per precisare, perché tutti continuano a parlare di settimo posto, quello raggiunto nell’ultimo anno di Fonseca.

    • Pure le finali sono lì innegabili.
      Pure il marciume del calcio italiano è lì innegabile. Solo che te , essendo miope , vedi solo ciò che ti conviene…
      Al 7 posto ti ci hanno relegato Gravina e compagnia bella, il mancato successo in Copps con relativa qualificazione in Champions e altri mln persi è colpa di Taylor non dei Friedkin..

    • che incompeteenti, sti friedkin che ci hanno portato una coppa, una finale e un paio di campioni, che se te lo avessero detto 3 anni fa non ci avresti creduto.

      penso che un po di onìbiettività serva. poi son convinto che una squadra più giovane e con più fame, con 3/4 grandi giocatori possa fare meglio di questa con tanti giocatori medi e mediocri

    • Tony73…
      devi vergognarti hai sminuito i risultati in Europa come il peggiore dei laziesi.
      e allora sai che c’è vattene a ffff……a formello

    • Eddie67 purtroppo non rosica nessuno per la conference league, te lo posso assicurare. Parlo con tanti tifosi di Juve, Napoli, Milan, Inter, Lazio, a nessuno e dico nessuno di questi interessa la conference league. I tifosi della Juve hanno esultato quando quest’anno sono stati estromessi dalla conference, perché preferiscono non giocarla. Quando uno dice coppa dei settimi posti perché purtroppo è una verità oggettiva, si qualificano le settime. Contenti per la vittoria, ma dopo due anni se dobbiamo stare qui ancora ad esaltarci per una vittoria normale, bella ma non miracolosa (nessun allenatore ha mai giocato una competizione così facile), scusami, ma per me questo rappresenta la mediocrità.

    • È quello che fa la maggioranza dei DS.
      La maggioranza delle squadre chiude le sessioni di mercato in attivo, il che equivale ad aver avuto un budget a zero euri.
      La sessione più clamorosa che io ricordi, seconda forse solo a quella del Milan con Gullit, Van Basten e Rijkaard, la fece Sabatini prendendo Salah, Dzeko, Rudiger e Szczesny e chiudendo il mercato con un utile di 17 ml. Non è impossibile, basta avere competenza, idee e conoscenze che non si limitino all’elenco dei giocatori in scadenza su Transfermarkt.

    • Bene. Bravo. Sette piu’.
      Adesso manda il tuo CV (Corbellus Vegemitorum) a Trigoria e portaci 5 dei 10 Top Players senza spendere ma anzi con un utile di 30 ml. Facile per te con le tue competenze, idee, conoscenze e creatività.
      Vai, su, pedala…..

    • Cara sogliola invece di buttarla in caciara, tipico comportamento di chi non ha argomenti, rispondi nel merito se ne sei capace.
      Sabatini cedette Romagnoli e Bertolacci per 40 ml e con quelle risorse prese 4 giocatori di livello assoluto e fece pure un saldo positivo.
      Senza menzionare casi estremi tipo l’Inter che 3 anni fa chiuse un mercato a + 160 ml con le cessioni di Lukaku, Politano ed Hakimi, basta osservare quello che fa di solito la maggioranza dei DS in serie A per comprendere che il budget 0 è per loro una costante.

    • Hai ragione Vegemite, però gli altri Ds lo fanno col trading e la differenza in positivo tra cessioni ed acquisti te la danno gli asset che hanno un valore. Chi vale oggi nella Roma, naturalmente considerando anche l ingaggio percepito? secondo me solo uno: Bove. Ecco allora , ad esempio, se vendi bove a 15 e ne prendi due da sei allora hai fatto attivo. Poi bisognerà vedere la resa sul campo..se rendono sei un bravo Ds se non rendono hai perso Bove e c hai 3 m in più.

    • Certo Aldo.
      Ma il trading lo fanno tutti.
      Anche Chelsea e Manchester city.
      Solo noi tifosi della Roma ne parliamo in termini negativi scottati da quanto successo durante la Presidenza Pallotta senza però considerare che quando c’era Sabatini il nostro trading era virtuoso perché la squadra di anno in anno diventava sempre più forte mentre con Monchi il trading è diventato inefficace e fallimentare perché abbiamo ceduto giocatori fortissimi ed al loro posto abbiamo preso pippe.
      Pinto ha avuto la possibilità di fare trading ma non essendo il suo mestiere ha fallito.
      In questo Mou non l’ha aiutato se è vero che abbiamo abbandonato la pista Koopmeiners per inseguire Xhaka, preso Abraham invece di Isak o Rui invece di Maignan.
      Però ci ha messo molto del suo non riuscendo a centrare un solo acquisto quando si è trattato di spendere per cartellini.

    • il problema è che i primi a essere “stranieri” sono i proprietari, che in 3 anni e mezzo ancora dimostrano di non aver capito che il calcio italiano non ha niente a che vedere con altri campionati, e che ti devi affidare a gente che ha già vinto in Italia, tarando la scelta su un “modello” più simile possibile alla Roma (forse Inter e Napoli, per alcuni aspetti societari e di piazza). Basta guardare chi ha vinto qualcosa o ha ottenuto piazzamenti importanti negli ultimi 10 anni per capire che non è coi guru da algoritmo che vai avanti, ma con appoggi politici e con gente capace e con tanto pelo sullo stomaco, e se le due cose coesistono, alla fine vinci anche in Italia. Persino una barzelletta come il due Lotirchio-Tare ha saputo fare meglio delle nostre proprietà americane, in Italia…ma veramente vogliamo continuare a farci ridere dietro da tutti?

    • Non mi risulta che l’accoppiata lotirchio-tare abbia vinto Confernce League, Coppe Italia, Super Coppa Italiana e Tricolore Tifate scazzie è meglio

    • Chissà perché , la stessa gente, che secondo te ci fa ridere addosso in Italia, in Europa, tranne il caso Taylor, ci ha portato due volte in finale, ah già non contano …sì sì
      Abbiamo avuto gente abituata a vincere in Italia( e all’estero) CAPELLO
      ABBIAMO avuto Ds, come dice vossia, abbiamo avuto gente 10.000 volte più forte di questi che scendono in campo , con tutti il rispetto di Lukaku ma Batistuta era di un altro livello , tanto. per fare un esempio.
      Eppure , tranne nel 2001, dove a livello arbitrale e del palazzo non ci hanno rotto il Ca**( scusate la rima) ebbene ci hanno massacrato lo stesso.
      Al punto che nel campionato 2002-2003 se non si fermavano ci spedivano in serie B ( parole di quell’altro intrallazzatore e pregiudicato di. GAUCCI)
      Devo continuare , o basta così??

    • In che senso avevi anticipato ? Lo sapevamo tutti da tempo che non c’erano soldi per il mercato di Gennaio. Gli sgoop tipo sette di toppe o ilario ilario so boni tutti a falli..

  3. Chiunque venga c’è da capire se era Pinto o murinho che cercava in tutti i modi pensionati conosciuti in prestito gratuito o rotti a zero invece che nello scouting di giovani sani e promettenti. Solo con l’ingaggio di Aouar o Sánches paghi il cartellino di un giovane

  4. Personalmente non esprimo alcuna preferenza, ma soltanto il desiderio di non cadere dalla padella nella brace affidandosi alle equazioni e agli algoritmi.

    • guarda l’origine dei cognomi. Pinto compreso. potrai dedurre molto di più che scelte dettate da algoritmo. diciamo che è un problema finanziario… mettiamola così.

    • Tu stai solo a mettere le mani avanti. Pinto era un tuo/vostro modo per attaccare i veri nemici: i Friedkins. Perché, più restano loro, più la Roma fa qualcosa, più il vostro broccolaro sembrerà quello che e’ stato: uno dei peggiori presidenti della serie A di sempre. Tant’è che io, da mesi, dico di sperare che Pinto, ma anche Mou, se ne vadano, per vedere di nascosto l’effetto che fa (cit. Iannacci-Fo)

  5. Massara, Modesto, Ribalta… Si ricomincia col valzer dei nomi, vediemo se stavolta c’azzeccano. Pensando al fatto che i Friedkin operano nel silenzio piu’ assoluto e constatato come son arrivati Pinto, Mourinho, Dybala e Lukaku… Ne dubito molto!

  6. E comunque rispetto a Pinto, un signore. Ha sempre dovuto fare mercato con pochi soldi a disposizione. Poi, è anche vero che non ha portato a casa dei grandi risultati. Sicuramente non ha fatto dei grandi danni come il suo predecessore, più dannoso della grandine.
    Voto 6.

    • Ancora con questa storia con i pochi soldi che ha avuto a disposizione primo anno ha investito circa 100 milioni, avete memoria corta assieme a Monchi è tra quelli che ha avuto più soldi a disposizione di investimenti

    • Ancora con la storia dei 100 mln ..fanno l’elenco di chi abbiamo preso per 100 mln…ma non mi mettete nel conto il cisti di Abraham, perché il suo acquisto è stato spalmato sui tre anni..Ora 14 mln VINA…e 20 mln Shomurodov…poi ?? No dimmi come ci siamo arrivati a 100 mln..??

    • Shomu fu acquistato per un corrispettivo fisso di 17,5 milioni di euro più bonus. Non penso che i bonus siano maturati, quindi ci attestiamo sui 17,5 ml. Vina fu preso a fronte di un corrispettivo fisso pari a 13 milioni di euro. Totale 20,5 ml. Anche con i 40 di Abraham si arriva ad un massimo di 60,5 ml, che NON sono 100.

    • Forse non avete capito voi che abraham a prescindere che hai spalmato in tre anni il pagamento sono sempre 45 milioni complessivi oppure no, Rui Patricio quanto è stato pagato? Vina 13,5 milioni attraverso una finanziaria saggia decisione tra l’altro e shoimurodov 17, 5 milioni roba da inchiesta se poi vogliamo introdurci il primo acquisto dell’era pinto reynolds 7,5 milioni e rivenduto a 3,5 milioni, quindi fatevi anche voi bene i conti anzichè dire che Pinto non ha avuto soldi a disposizione da investire sparando costantemente questa grossa fesseria.
      Lo ripeto e lo ribadisco la sciagura Monchi e Pinto sono tra quelli che hanno avuto più soldi tra le mani da investire e dove li hanno buttati, poi contenti voi e vi piace considerare il pagamento rateizzato che fanno tutte le squadre per acquistare i giocatori, soprattutto in italia.

  7. Qualcuno che spieghi ai Friedkin che prima che 100 dirigenti per il marketing ,servono dirigenti per l’area sportiva e non c’è uno che possa fare tutto.L’AD (o CEO per loro) è una cosa ,il DG un’altra e ha altre competenze ,il capo degli osservatori si occupa dello scouting ,ma non è detto che abbia rapporti e sia in grado di portare avanti trattative, poi c’è il DS che non ha competenze per fare il DG non deve per forza essere il front man della società

    • Ciao Monica.
      Sante parole.
      Questi dopo 3 anni e mezzo sono pronti a ripetere gli stessi errori.

    • Napule e lazzie, più volte prese ad esempio , da vari utenti del sito, tengono un presidente pappone, con le mani in pasta ovunque, e un Ds
      STOP

    • eh certo noi che campiamo sperando ogni mese di portà no stipendio a casa dovemo spiegà a Friedkin come se dirige n’azienda…ma ve leggete in capoccia prima de scrive stronkate!

    • Ciao Vegemite , noi insistiamo inutilmente da tanti anni, troppi, è stato il primo auspicio con la nuova proprietà, invece, nulla da fare, so Americani…

    • Monika, se vuoi spiegaglielo tu ai Friedkins come si struttura una società, tu che sei un’esperta. Quanto fai di fatturato l’anno? Lo fai in Euro o con i soldi del Monopoly? Lo sai che, in ogni caso, la Roma e’ strutturata proprio cosi’, con ruoli BEN definiti: CEO (Souloukou), DG Football (Pinto o chi verrà), DS (Leo). Poi c’e’ anche il settore scouting che riferisce a Pinto ed e’ coordinato da Bruno Conti, che e’ ovviamente un incompetente, perché secondo molti di voi lo scouting NON esiste e comunque e’ fatto male visto che tutti ci soffiano i giovani e le giovani promettenti. Ergo il settore maschile e quello femminile della Roma ha vinto 8 trofei per grazia ricevuta e non per la programmazione fatta in 3 anni. Ma il vostro broccolaro, bonzai a parte, cosa a vinto? Come sono andati con lui gli altri settori, squadra A a parte?

    • Monika non ti preoccupare gli americani sono intelligenti sono grandi esperti di calcio hanno il loro grande e sapiente algoritmo per scegliere selezionare i dirigenti sensati all’ interno della società e in 4 anni e mezzo ci hanno dato prova che funziona perfettamente, voglio proprio vedere l’algoritmo fantozziano che tirera fuori come prossimo DS talent scouting stavolta se il medesimo straniero oppure un italiano del nostro campionato

  8. ma se c’è manca un ds straniero senza portafoglio ..questi probabilmente vendono e vanno via , dopo 3 anni so tornati alla partenza ma senza soldi ..

  9. In effetti se sparano 45 nomi di DS sarà facile prendano quello giusto alla fine.
    Oddio, con Pinto sono riusciti non prenderne uno su 50,
    magari si superano anche stavolta 🙂

  10. Ma se pò comincia un articolo con:
    “C’è chi dice… ecc” e continuallo con : “c’é anche chi sostiene… ecc” … e poi vai col tango co’ le “supposte” de giornata.

    • Giornalismo fa premio Pulitzer..io farei la legge bavaglio solo per i ciarlatani del giornalismo sportivo

  11. Coraggio, intraprendenza, scaltrezza qualità che il nostro deve aver già ampiamente sciorinato altrove, ASRoma non è Udine o Marsiglia.
    Capacità di spesa messa a disposizione dalla proprietà.
    Che capisca, la proprietà, che se loro aspettano lo stadio, noi la qualificazione alla champions come risorsa per investire nella rosa e competere con Mou per più seri obiettivi. Se così non fosse, e già da questo mese di gennaio, i prossimi a cui verrà “chiesto” di smammare saranno proprio loro.
    Aspera sic itur ad astra!
    Forza Roma, sempre!

    • E ce vai tu a Houston a “smammarli”? Portate pure Monika, Estrattodelievito, romano, mardocheo, Prosciutta e chiaramente…. Zenone, cosi’ prima di smammarli je date lezioni de come se struttura una società, de come se usa l’algoritmo che non e’ una pianta marina come pensate, de quanto devono spende e tutti quei bei consigli coi quali ci scassate su ste pagine. Dai che poi i Freds ce fanno un film: I magnifici sette alla conquista del West o; I sette Samurai del bonsai o; Zenon’s seven….

  12. Niente più stranieri, per carità. Quindi la premessa è: ci vuole un italiano. Poi con esperienza di piazze polemiche, come quella romana. Ci vuole la “pelle di lupo”

    • Si, come ci vuole un capitano romano e romanista. Poi ti svegli e ti ritrovi Lollo! 😂😂😂

  13. Non vedo la necessità di andare a cercare un Ds all’estero, quando sui social girano decine e decine di manager ed esperti di calciomercato (in anonimo) C’è addirittura chi suggerisce ai Friedkin quali misure adottare o come dovrebbero comportarsi. Vista la tanta conoscenza, basterebbe indire un concorso con tanto di titoli di studio ed esperienze ed il gioco è fatto. Scommetto che in 24ore si troverebbe il candidato perfetto o forse no?!

    • Esprimere pareri mi pare più che legittimo, anche se fatto con un pizzico di “arroganza”, come ammetto che è capitato pure a me… Finché non si passa agli insulti gratuiti e alle mancanze di rispetto, secondo me è tutto concesso. E se non è concesso criticare i Friedkin per errori PALESI che sono stati commessi, allora chiudiamo il sito e basta…
      E lo dice uno che è fiero di dire FORZA ROMA e FORZA FRIEDKIN perché credo ancora nel potenziale di questa proprietà e di questa maglia. Ma mi riservo il diritto di criticarli quando dovuto. Perché pure un genitore fà il mazzo ai figli quando sbagliano, ma poi gli vuole bene uguale. Non so se mi spiego.

    • C’è chi ha compreso da tempo perché una proprietà entusiasta, seria e facoltosa come quella texana dopo un investimento imponente non sia riuscita in 3 anni e mezzo a costruire una squadra forte patrimonializzando un parco giocatori talentuoso, giovane e futuribile e chi non ci è ancora arrivato.
      Tu continua pure a ironizzare in anonimo.

    • Il casting è aperto , già glielo ho detto, basta che mandino il proprio curriculum alla sede della AS ROMA…

    • Certo, qui abbiamo anche chi vuole “spiegare” a un miliardario con 6.000 dipendenti come si struttura una società…
      Ma ci sta, basta dargli il giusto peso. Pressoché nullo

    • Scusasse l’intromissione però omettere di dire che: Grazie alle iniziative di questa famiglia, la bacheca di Trigoria ha ricominciato a riempirsi” la trovo una grossa MISTIFICAZIONE. La Conference League è stato il primo trofeo conquistato dopo 14 anni ed è solo l’anticipo (Senza contare una Finale Europea ampiamente rubata) In base ai risultati ottenuti, anche gli altri settori hanno avuto la loro parte di gloria. Come la femminile fresca di Tricolore, Coppa Italia e Supercoppa Italiana. Oppure Vogliamo parare dei successi ottenuti con la Roma Primavera maschile?. Ovvio che per chi vuole tirare acqua al proprio mulino, tali conquiste non contino nulla. Basta inviare 200 commenti a ripetizione, sostenere che i Friedkin in tre anni hanno fatto solo sfacelli e il gioco è fatto. Prima o poi i sostenitori si trovano. Ps: Mourinho, Spugna, Guidi, Dybala, Lukaku e altri giocatori… li han portato i Friedkin Son sempre loro che pagano gli stipendi Mica noi utenti O non è vero neanche questo Il sottoscritto (Con tutto che non ci guadagna nulla) vuole continuare a credere che tali scelte siano state fatte perchè hanno a cuore la Roma e non per altre bieche motivazioni. Ps: Sostenere che l’accoppiata Tare-Lotirchio abbia vinto piu’ di loro, la reputo una grossa carognata. Ma de quelle pesanti!
      Sempre Forza Roma💛💖

    • Diego, quello che dici sarebbe giusto se fosse lo spirito con cui certi soloni fanno la critica. Ma non lo e’. Qualcuno spieghi ai Freds come si struttura una società… qualcuno dica a Pinto come si fa il DS… qualcuno dica a Mou che il suo non-gioco… Non parliamo poi delle esagerazioni volute tipo i 100 ml che Pinto avrebbe dilapidato, Dan e Ryan che stanno solo aspettando lo stadio, io lo sapevo, io ve l’ho detto, sono 30 anni che ve lo dico, questi sono fatti e basta…..
      Ignoranza e malafede galoppanti.

  14. Oddio mi sembra di avere un dejavu!
    Ancora Charles Gould con i suoi algoritmi! Anche NO!
    Questo è capace di scovare un DS uzbeko!
    Ecco quando all’indomani dell’insediamento dei Friedkin criticai il fatto che non si erano presentati con un DG era proprio per sottolineare l’esistenza di un grosso problema di selezione della classe dirigente.
    È il DG che sceglie poi il DS o i DS e il DT.
    Il DS, assieme al DG, scelgono l’allenatore.
    Così funziona quasi ovunque, tranne che alla Roma.

  15. Sate affondando la società, con delle ipotesi fatte da giornalisti incapaci, ma riuscite a ragionare con il vostro cervello? Sempre forza Roma

    Mi auguro che questa società lasci , e la Roma la prenda un presidente come Ferrero ….

  16. Essendo romanista dalla nascita non posso non essere antijuventino sfegatato. Tuttavia va rimarcato che i gobbi ultimamente stanno facendo una saggia politica, investendo forte su giovani talenti che un tecnico intelligente come Allegri puntualmente fa giocare. Tutto cio’ da quando e’ stato ingaggiato Giuntoli. Per questo motivo e’ indispensabile cercare un DS capace ma, aggiungo, anche un tecnico giovane che abbia una filosofia di calcio in grado di valorizzare ogni singolo elemento della rosa. A me Mourinho non e’ mai piaciuto, e non e’ un mistero, ma nessuno puo’ negare che alla Roma sta svalorizzando tutti per via del “non gioco”, facendo spendere, contestualmente, tanti soldi alla societa’. Cosi’ come sarebbe assurdo puntare ancora su di lui se si intende cambiare completamente politica, investendo su un mix di gente esperta e giovani di talento e prospettiva.

  17. Chiunque succeda a Pinto dovrà essere molto bravo nello scouting. L’era dei giocatori a fine carriera presi a scadenza di contratto è passata. Un tempo si poteva acquistare il giocatore “usato sicuro” che ti rendeva ancora per diversi anni (tipo Toni, Di Natale, Klose, ecc). Al giorno d’oggi la maggior parte dei giocatori a fine carriera risultano essere spremuti, con problemi fisici, senza motivazioni, che hanno interesse solo a mantenersi in una minima condizione per l’America o l’Arabia. Al giorno d’oggi meglio puntare su un mix di giocatori da prendere in campionati sudamericani o dell’est europa e giovani dal vivaio o U21.

  18. Allora…
    -punto 1: nulla contro gli algoritmi, stiamo vedendo la complessità e le capacità che possono mostrare grazie alle varie intelligenze artificiali, chatgipitti e quant’altro… il punto è che c’è sempre il fattore umano, ovvero c’è la scelta di QUALE algoritmo usare (perché mica ce n’è solo uno per questo lavoro di scouting…) e se è uno di quelli “buoni” per raggiungere lo scopo desiderato. Insomma si torna punto a capo, questo Gould a quale algoritmo si affida? Spero che abbia cestinato quello che gli ha consigliato Pinto come Ds perché, pur restando (a mio parere) un buon manager per alcuni aspetti, non è capace a costruire una squadra solida e a stilare rinnovi vantaggiosi per la Roma.
    -punto 2: Massara, veramente? Da quel che mi ricordo quando se ne andò al Milan era uno dei più vituperati qua sulla piazza, siamo sicuri sicuri sicuri di volerlo indietro? Che poi magari è pure ancora buono, ma secondo me al primo acquisto sbagliato o rinnovo esagerato, se lo magnamo vivo…
    -punto 3: Visto che le prospettive sembrano quelle di dover continuare a lavorare sotto la scure del solito maledetto Unfair Play Finanziario, tanto vale prendere uno che sappia lavorare coi giovani prospetti.
    -punto 4: capitolo allenatore, e qui mi ricollego al punto 3, prendendo un Ds che lavora coi giovani penso che serva un allenatore che sappia valorizzarli… e Mou, con qualche eccezione, mi sembra che abbia dimostrato di saperlo fare e di non essere il “viziato” che tutti hanno sempre descritto. Nel caso il portoghese non restasse, cosa non troppo improbabile, io mi turerei il naso e cercherei di prendere Italiano o un altro che sappia fare bel gioco. Tanto il migliore degli allenatori “vincenti” e da “corto muso” lo abbiamo già, e se dovesse fallire e andarsene sarebbe chiaro che si deve cambiare qualcosa.

    • Diego Polenta il tuo discorso e i punti non fanno una piega, c’è però un punto fondamentale che non è molto chiaro a prescindere del progetto che si voglia adottare e obiettivi fissati dalla proprietà richiesti all’allenatore costantemente ogni anno, dunque: primo il budget stanziato se si vuole partire con dei giovani per valorizzarli comunque degli investimenti li devi obbligatoriamente fare e non invece non farli; secondo la scelta dell’allenatore in base al progetto che si vuole adottare e qui ti dico già da subito che se ne prendi uno emergente o comunque sulla rotta di lancio per competere in alto buono a valorizzarti i giocatori allora sappi che lo stesso tecnico che decidi di ingaggiare ti chiederà non solo un bell’ingaggio ma anche garanzie di crescita di anno in anno della squadra attraverso acquisti mirati sul mercato; terzo quello che vuole fare la proprietà realmente, perchè se si pensa che basti un mourinho o un acquisto di copertina ogni anno per poter vincere e avere il pienone degli stadi o si pensa di cambiare allenatore e non fare acquisti di un certo peso sia tra quelli di prospettiva o già affermati allora mi sa che è meglio che comincino a cambiare strategia e soprattutto che comincino ad assumere dirigenti competenti in determinati reparti fondamentali.
      Ad ogni modo facessero chiarezza la proprietà su cosa vorrebbero fare realmente

  19. uno che ha suggerito Pinto era già da mandare a calci da dove viene . Serve un DS che conosca il calcio italiano e sud Americano dato che si è capito che il prossimo anno sarà rifondazione totale come spero.Ma serve come ha sempre detto Mourinho un uomo immagine un Boniek o chi per lui lo vogliono capire !. Mi auguro che il DS sia già stato preso e sta già facendo il mercato per il prossimo anno dei parametri zero . Ma dato che gli piacciono gli stranieri il nome di Zorc su sto algoritmo non è uscito .

  20. Chissà quando sarà annunciato DDR come nuovo allenatore (e un mio pensiero senza nessun appiglio) come sarà accolto dopo Mourinho, di quanta pazienza godrà… sono curioso

  21. chiunque sia, sarà un altro algiritmato. altra delusione. il problema qui è uno solo, la presidenza. spero proprio sia in vendita il club. ma parliamoci chiaro, chi se lo compra?

  22. -punto 5: chiunque dovesse arrivare, PER FAVORE, basta rinnovi a buffo alle mummie che abbiamo in squadra…
    Via: Patricio, Smalling, Spinazzola (che per fortuna l’agente ha già detto che non rimane), Karsdorp, Sanchez, Paredes (troppo anonimo, inutile), Zalewski (fumoso, ha 2-3 lampi di “genio” a stagione ma non bastano), Pellegrini, Belotti. Rifondazione totale.
    E ovviamente li terrei sempre perché quando giocano ti cambiano la squadra, ma rifondando ovviamente perderesti quasi in automatico pure Dybala e Lukaku. Uno sempre rotto ed uno di cui non possiedi manco il cartellino. Entrambi ben stipendiati.
    Io a sto punto vorrei una squadra anche di qualità inferiore, ma giovane, con prospettive di crescita e che possa garantire un po’ di continuità anche all’allenatore che durante gli allenamenti non immagino che casino sia dover gestire ogni settimana un gruppo diverso visto che a turno se ne vanno un po’ tutti in infermeria…

    Scusate ma sono esausto da sta cosa degli infortuni, via i malandati e gli indegni. Come altri mi sono fatto abbagliare dai grandi nomi, lo ammetto, ma ormai mi pare chiaro che (al momento) non è quella la strada. Nonostante abbia visto periodi peggiori, penso di non aver mai sofferto come in sta stagione a vedere le partite, perché già leggendo le formazioni viene un colpo al cuore (un solo difensore di ruolo nell’ultima partita non si può proprio vedere…). Basta. Preferisco una banda di scarsoni ma fisicamente solida e che sudi anche l’anima per il bene della squadra.

  23. ieri sera quando ho saputo del licenziamento di Pinto ho stappato lo spumante previsto x la Befana..tuttavia quando dico che sono inquieto un motivo c’è..ma se guardo al contesto generale della AS ROMA,dico fortuna che c’è Mourinho..nn per il gioco o i risultati ma per aver tenuto incollata una “barca” che fà acqua datt le parti..solo lui poteva resistere qui..

  24. Lasciate gli algoritmi e prendete un dannato DS italiano buono o uno che milita nel nostro campionato da tempo, basta con quelli provenienti da campionati esteri.

  25. … e certo, nel momento in cui inizia il mercato di riparazione, escono fuori le dimissioni di Pinto con chissà quale buona uscita per rimanere in silenzio e non scoperchiare la pentola vuota…bravi Friedkin, bravi veramente, complimentoni…è proprio così che si “gestisce” una squadra di football…avete trovato la scusa per dire che non si è potuto fare mercato per mancanza di un DS, oltre ai paletti UEFA, la banda bassotti, i terrapiattisti, Gisella a Trevignano, gli alieni e i no vax…

  26. Io me sto già a kakà sotto, perché so che sto a lascià ma nun so’ che sto a pijà. Siccome co Pinto ho capito che ar peggio nun c’è mai fine, me ritiro in meditazione su sto argomento…

  27. non è vero tutte cazzate di queste ds .. !! la Roma sta cercando di portare massara(conosce bene il calcio italiano) e modesto(conosce bene Lina hanno lavorato insieme all’olympiakos) !!!

  28. Domenica sera, io me vado a godere e a tifare la mia Roma che non è detto che a fine stagione non possa mettere in difficoltà anche eventuali decisioni già prese. Tutto questo giubilo per l’addio di Pinto lo trovo esagerato se non altro perché pure arrivasse un novello Allodi, primo, è da vedere quanto gli mettono in mano per fare mercato, secondo, se fosse uno scout scafato che si muove a costo zero, chi ci porterà a Trigoria, che di Cicinho è pieno il mondo.
    Forza Roma

  29. L’unica cosa che posso dire è che….questa dirigenza ha sempre fatto il massimo, e mi fido di loro, chiunque arrivi … nonostante i paletti UEFA , mi fanno stare sereno , continuo a tifare Roma per chiunque arrivi , è bello essere Romanisti , e arriverà il nostro momento, statene certi , non ho mai avuto in vita mia il desiderio che arrivi la prossima partita, nonostante non stiamo lottando per lo scudetto, 😍😍😍

  30. La cosa migliore era riprendere Sabatini, un grosso conoscitore di calcio e di calciatori, e bravo a lavorare con budget limitati. Se non rinnovano a Pinto non credo lo abbiano deciso sta settimana per cui c’era il tempo di prendere Sabatini che ormai sta alla salernitana

  31. Tutti a fare i calciologi. Tutti a chiedere un dirigente che conosca il calcio e poi che ti leggo:
    c’era il tempo di prendere Sabatini che ormai sta alla salernitana.
    Walter e i campani si sono lasciati consensualmente il 2 giugno 2023. Dal 28 luglio 2023 e’ diventato consulente dell’ Athletic Club, club della Serie D brasiliana.
    Ignoranza, il tuo indirizzo lo conoscono in molti qui!

  32. Shomurodov e Vina sono 2 scarzacani che per quello che è il loro livello costerebbero 8 milioni in totale, tipo 4 miloni ciascuno oppure uno 5 e l’altro 3 ma Pinto ha speso complessivamente per tutti e 2 una trentina di milioni, 17-18 milioni uno e 13 l’altro all’incirca.
    Sabatini prese Marquinos a 4 milioni e rivenduto a 35 milioni, lo sostituì con Benatia pagato 14 milioni e poi rivenduto a 26+4 di bonus al Bayern, sostituito a sua volta da Manolas pagato 13 milioni.
    Andava a scovare specialmente in Sudamerica giocatori a poco prezzo e poi ci faceva plusvalenze importanti, pure Lamela fu rivenduto a 35 milioni, poi comprava con quel tesoretto giocatori forti, eccezion fatta per Iturbe, Strootman preso per 16-17 milioni, Nainggolan 9 milioni come prima tranche e poi il resto, Maicon mezzo milione ed il 1° anno che il ginocchio lo ha lasciato in pace è stato il miglior terzino dx della serie A, Digne in prestito, Keita svincolato, poi Dzeko scontato a 15 milioni, c’erano ancora giocatori come Totti e De Rossi in quegli anni ancora una garanzia, l’attuale portiere della rubbe in prestito dall’Arsenal, Alisson a poco poi rivenduto a 73 milioni credo però dal naccherano autore dei disastri. Salah pagato 23 milioni.
    Morale della favola era stata costruita una squadra che non scendeva più sotto il 3° posto, almeno un anno si e uno no andava in Champions perché di diritto ci andavano solo le prime 2 e la terza doveva fare il playoff pure contro una squadra forte e non contro pizza e fichi, costruita una squadra che era arrivata tra le prime quattro d’Europa, in semifinale di Champions che ci fu anche rubata contro il Liverpool di Klopp.
    Ha ragione Vegemite quindi.

  33. Prendiamo sempre giocatori da campionati esteri e ci lasciamo sfuggire i DI Marco, Zaccagni, ecc che pi diventano titolari in squadre di rango. Lasciando perdere il Sassuolo, comprando da squadre italiane si possono attivare delle sinergie e scambi di giocatori con giovani da valorizzare.
    Dovremmo puntare più su calciatori che conoscono la serie A e che abbiano un bel curriculum sanitario.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome