I rapporti con Mou e la pressione della piazza: ecco perchè Pinto ha detto “basta” ai Friedkin

63
1412

AS ROMA NEWSTiago Pinto lascia la Roma. Il general manager sceglie di dire addio al club dopo tre anni intensi, tra colpi che hanno infiammato la piazza (Dybala a zero e Lukaku in prestito) e qualche acquisto non proprio fortunato (Vina, Shomourodov e Renato Sanches su tutti).

Ma la decisione di salutare Trigoria e di fare le valigie anticipatamente è stata proprio di Pinto, e non dei Friedkin. E’ quello che scrivono oggi alcuni quotidiani, come Gazzetta dello Sport e Il Messaggero. Il dirigente portoghese considerava concluso il suo lavoro alla Roma, logorato da un rapporto non idilliaco con Mourinho e da una piazza che è abituata a tritare i suoi ds.

In questi giorni uscirà una lunga intervista a The Athletic in cui Tiago Pinto rivelerà tante cose della sua avventura nella Capitale. Di certo c’è che il g.m. considera concluso il mandato per cui era stato scelto nel 2021: in questi anni ha ridotto notevolmente una rosa ipertrofica lasciata in eredità dai suoi colleghi (Monchi prima, Petrachi dopo) e permesso al club di ridare smalto ai conti disastrati del club.

La decisione di lasciare la Roma è stata comunicata ai Friedkin già da qualche mese. Da allora i texani si sono messi subito al lavoro per cercare un nuovo ds: l’annuncio dovrebbe arrivare a breve, probabilmente però solo alla conclusione di questo mercato invernale, che sarà condotto ancora da Pinto.

Fonti: Il Messaggero / Gazzetta dello Sport

 

Articolo precedenteRoma, Huijsen è più vicino
Articolo successivoGould o Souloukou, chi sceglie il ds? Ribalta e Vivell le possibile sorprese dei Friedkin

63 Commenti

    • un saluto alle vedovelle di questo sbirulino, agli andràtuttobenisti, agli aziendalisti commercialisti.
      Che il prossimo sia più intraprendente, impavido e sostenitore di Mourinho.
      Che la proprietà s’impegni finalmente a competere per il podio, perché i prossimi a smammare sarete voi, altro che stadio!
      Forza Roma, sempre!

    • si guarda, ti assicuro che qui a Milano gli interisti sono logoratissimi da Mou….
      lo andrebbero a prendere a piedi domani mattina,
      anche con inzaghi in fuga scudetto.
      Mourinho logora solo i falliti invidiosi e frustrati.
      E i Monaci 🙂

    • Anto, a Milano Mou si trovò in una congiunzione astrale unica, con l’Inter che aveva fatto fuori politicamente la juve, il Milan non esisteva, ha rubato a mani basse in campionato (anche a noi, almeno uno scudetto), e sulla Champions, stendiamo un velo pietoso su come arrivò a vincerla, tra orrori arbitrali e bus sulla porta in maniera vomitevole. Farei a cambio di allenatore in questo istante, pur con tutto il ribrezzo che mi fa Inzaghino (che a onor del vero, ha fatto cose egregie con una banda di scappati di casa, prima di approdare in una corazzata).

    • Un saluto agl’odiatori seriali che festeggiano. Occhio, si sa che chi è pronto ad offendere o a ferire qualcuno deve essere altrettanto preparato a subire lo stesso trattamento. Cattiveria e malignità si rivoltano sempre contro

    • Carlo,
      pensa che il Milan che non esisteva l’anno dopo con l’Inter senza Mou vinse lo scudetto 🙂

      Comunque capito,
      l’allenatore più vincente della storia è solamente fortunato,
      tutti lo adorano anche se è un incapace che distrugge l’ambiente e fa un gioco pessimo,
      e tutto questo perchè lo dice Carlo.

      Tu la mattina parli con Napoleone, per curiosità?

    • Anto, la voce di Milano…. ma fammi il piacere…
      Quello che dici e’ falso ed anch’io ho familiarita’ con Milano e molti interisti.
      Menti sapendo di mentire o perche’ sei uno sprovveduto che delira ma la verita’ e’ che la stragrande maggioranza degli interisti, ferma restando la riconoscenza infinita ed eterna a Mourinho, non lo rivorrebbero indietro, perche’ chiunque guardi giocare la Roma con occhio obiettivo non puo’ che concludere che Mou ha fatto il suo tempo.
      Ne conosco tanti e pensano tutti cosi’.
      Solo qualche grande mente come te non vede l’ovvio…
      Chiediti perche’ i grandi clubs tengono Mou ben lontano… Tutti stupidi?
      Forse si… Forse dovrebbero chiedere a te per una consulenza…
      La voce di milano…. ma arifammi il piacere…

    • Un saluto sincero ai tanti aziendalisti che hanno difeso Pinto in questi anni.
      Il migliore DS.. Dio ce lo conservi.. mister mercato da 7,5.. ed altre amenità.
      Spiaze molto per voi.. che avete svuotato insulti e veleni su chi faceva notare qualche lieve errore di percorso del predestinato..
      Gli stessi che difendevano Monchi con Pallotta hanno difeso Pinto con i Friedkin.
      Persone che hanno difeso prima chi ci ha portato fuori dalla Champions e chi ci ha portato a scendere in Conference League.
      Tifate i colori della AS ROMA non la proprietà !!
      NO TIME FOR LOSERS, WE ARE THE ROME !!

    • @Asterix
      io invece mi sto segnando tutti voi geni della finanza creativa che avete perculato per anni Pinto a suon di SCIOMUROTO!!!!! vIGNAH!!!!!1 ercapitanodaaprimaveraaaahh!!1!!!.
      Tranquilli, ci risentiamo ai primi colpi del nuovo DS e l’innovativo mercato green (a budget zero).
      Auguri.

  1. ha sbagliato shomurodov e vina in entrata, renato una scommessa persa vero ma in prestito.

    ha incassato 70 MILIONI vendendo IL NULLA… volpato, felix, tahirovic, kluivert, carles perez, ecc ecc

    non è un Ds, lo sanno anche i muri.

    Arrivederci e grazie, ma se qualcuno pensa che il problema della.Roma fosse Pinto allora auguri.

    ❤️🧡💛

    • Le opzioni sono solo 2: o la colpa è di Pinto o dei Friedkin?
      Pur condividendo le riflessioni di Rudy che non sia l’unico colpevole perché altri hanno firmato gli accordi del fpf con la Uefa, cmq è oggettivo che inizialmente i Fridkin hanno messo a disposizione di Pinto un budget rilevante.
      E lui lo ha sperperato..
      Mourinho ha messo Zalewski (dalla primavera) al posto di Vina.. abbiamo speso 18 mln per Shomorudov e Mou ha dovuto mettere in attacco Okaka (sempre dalla primavera).
      L’ultimo mercato, poiché non poteva più fare altri danni in enttata, ha iniziato a cedere a titolo definitivo o in prestito i migliori della primavera (che sarebbero stati molto utili oggi).
      Doveva essere accompagnato alla porta molto molto tempo fa..
      Ripeto, il 2024 è iniziato bene per la Roma!!
      Sempre forza Roma

    • Non è il problema ma uno dei problemi! Io credo che anche i proprietari abbiano le colpe maggiori, Non era un DS, non aveva esperienza, come poteva far bene? Pinto non ha fatto in buon lavoro, ha comprato molto male e la cessioni di alcuni “pezzi” non sembra essere merito totalmente suo (Tahirovic su tutti). La situazione che vive la Roma oggi è frutto del suo lavoro. La cessione tardiva di Zaniolo è stata totalmente scriteriata andava fatta l’estata della conference e non più tardi. Non lo rimpiango, vediamo cisa partorirà questa dirigenza, spero qualcosa di buono.

    • Il problema della Roma sono i conti,
      negli ultimi anni siamo passati da una perdita di 200ML (perdita annua, risultato d’esercizio,
      differenza tra quello che incassiamo e quello che spendiamo, spero sia chiaro)
      a una di poco oltre 100, che comunqe è una voragine.
      Questa situazione si va a sommare a un debito pregresso molto alto,
      che chiaramente non migliora se ogni esercizio si bruciano i 100ML almeno di cui sopra.
      E’ il motivo per cui i Friedkin hanno già ricapitalizzato oltre 500ML,
      e entro il 2025 dovranno versarne 150ML già sottoscritti.

      Qui c’è sempre la tendenza (molto italiana) a dare la colpa a qualcuno.
      Ma a volte ci sono situazioni che semplicemente richiedono anni per essere risolte,
      o uno sceicco che abbia voglia di buttare 1 miliardo per noia, ma non mi
      pare ci sia la fila all’Eur di questi tipi (o in Italia in generale).
      ADL per fare una squadra competitiva ci ha messo 10 anni,
      partendo da una situazione senza debiti, e per vincere uno scudetto 20.

      Nel frattempo si può sperare in qualche acquisto azzeccatissimo,
      e in un DS che riesca a liberarci di qualche cariatide:
      ma siamo onesti anche qui. Il nostro monte salari è 100ML (Inter e Juve sono sui 130),
      stona con i 70 di Lazio e Napoli e con i 50 di Fiorentina e Atalanta
      (che però non vincono mai nulla), ma anche riducendolo di 30ML cambierebbe
      davvero molto?

    • Asterix,
      scusmi ma non capisco.
      Mou ha messo Okaka , preso dalla primavera, al posto di Shomurodov ?
      in quale anno ?
      su quale serie di Netflix ?

    • si ha venduto per 70 milioni… peccato che ha venduto il vendibile impoverendo la rosa visto che nessuno dei suoi acquisti ha un valore di mercato minimo. Quasi nessuno dei giocatori che ha venduto è stato sostituito da uno più forte.
      Ad esempio vendi Pau Lopez a 12 milioni (portiere nella media) per prendere allo stesso prezzo Rui patricio che ha lo stesso rendimento ma è più vecchio e con ingaggio più alto.

    • @Lasfiga, dal tuo commento mi pare di capire che non sia ancora chiaro come funzioni la stretta del FPF. La logica dice che mi tengo Pau Lopez ebòna lì. Il problema è che se non fai la plusvalenza con Pau di 12 milioni, non hai i soldi per rientrare aumentando i ricavi, e men che meno per fare mercato. Quindi tecnicamente hai venduto un portiere medio per prenderne un altro medio, ma hai fatto movimento di soldi.
      Non sto dicendo che sia fatto bene, è chiaro, e infatti questa storia delle plusvalenze è finita come era logico che finisse, con movimenti farlocchi, ma i movimenti li devi fare.
      Rui Patricio dalla sua aveva l’esperienza a certi livelli, se avessimo preso un altro Pau Lopez sarebbe stato triturato immediatamente.

    • @idi di marzo: non hai capito, il punto è non è che pau lopes andava tenuto come ho detto di portieri come lui ce ne sono tanti, ma che prendere rui patricio più vecchio e con uno stipendio più alto ma allo stesso prezzo è una scelta senza senso. Anche perchè con il SA che plusvalenza ci fai con Rui patricio? ha 33 anni ed è in fase calante e con il contratto da rinnovare a giugno sentiamo

    • Non ci vuole tanto a capirlo, si è sbagliato e ha scritto Okaka al posto di Felix. Mourinho ha schierato Felix per mezza stagione (oggi riserva della Cremonese) per tenere in panca fisso Shomurodov, stessa cosa con Tahirovic al posto di Camara.

    • Grazie Sop.
      Ovviamente volevo dire Felix Afena che MOU ha spolverato al posto di Shomurodov..
      Okaka in realtà secondo me era più forte e se ci avessimo investito con più coraggio come seconda punta non avremmo buttato tanti soldi negli anni successivi

    • Comunque RUDY per rispondere alla tua domanda.
      Vedendo il Bologna e l’Atalanta il problema della Roma era Pinto ed i suoi collaboratori..

    • @asterix
      guarda, pure io a 34 anni sono piu forte di Afena, non serve paragonarlo con Okaka.
      Quello che deprime è la rivalutazione di Okaka, uno che a cambiato piu squadre che mutande e al top della carriera ha fatto 13 gol in Belgio.

    • @idi di marzo ricordi male, per essere sicuro ho controllato su transfermarkt, pau lopez è stato venduto a 12 e rui patricio è arrivato a 11,8.

  2. Non era il suo mestiere. Lui doveva solo far quadrare i conti . Troppo buono per trattare con i procuratori. Una cosa però va detta : dato che M.Leonardo va al Benfica qualora dovesse rientrare alla base il buon Thiago avrebbe fatto il gioco delle tre carte ai Friedkin. Allora si che potrebbe darsi il famoso 7,5. Comunque a prescindere da tutto in bocca al lupo ad un uomo perbene. Forza Roma. P.S. Diretto’, a Renato, il tuo pallino non pensi che l aria di casa possa giovare?

    • Mah la connessione Pinto – Leonardo – Benfica mi sembra alquanto fantasiosa. I Lusitani per motivi storici hanno connessioni e scouting in Brasile in lungo e in largo. Piccolo Off-Topic, Monchi ha distrutto pure il Siviglia.

    • Batigol e Cesarione avete sicuramente ragione voi, infatti ho detto qualora andasse al benfica.. come si dice a pensar male si fa peccato..

  3. In un forum come “Giallorossi.net” è abbastanza normale che si scrivano elogi o critiche, si possono esaltare o stroncare i vari personaggi, è nella logica dei forum.
    Il problema è sempre nella obiettività, educazione e capacità di attivare un dialogo civile che non tutti potrebbero avere.
    Permettetemi degli esempi, io non amo Mourinho e tendo a criticarlo, il filosofo di Efeso non ama Pinto e tende a criticarlo, ad alcuni piace di più divertirsi con il bel gioco, ad altri interessano solo i risultati, insomma è la bellezza dei forum fatti con rispetto e professionalità.
    Se tutto ciò è vero non posso credere che questa è la “piazza” di cui parlano i giornali, non posso credere che degli imprenditori si facciano così influenzare dagli umori dei tifosi che sono notoriamente molto aleatori, basta comprare un Pogba e cambiano tutti gli umori, o fare scenografie Holliwodiane come all’arrivo di Dybala.
    Pinto aveva semplicemente capito che il suo tempo a Roma era finito e sospetto, al di la delle mio opinioni personali, che qualche altro portoghese possa seguirlo entro l’anno.

  4. Considero infelice averlo annunciato ad inizio Gennajo e non ad inizio Febbrajo.
    Se arriva Massara, comunque, sono contento, è una persona preparata, lo ha dimostrato.

    Attendo l’intervista per capire se è Pinto che ha lasciato, in ogni caso lo saluto con rispetto. È una persona educata, seria, professionale, competente. Sono certo che per la Roma abbia dato tutto e abbia lavorato pure di notte. Un posto di lavoro è un posto di lavoro, anche se lavori per il calcio e per la Roma; in un posto di lavoro non ti scegli i compagni, devi gestire i rapporti con chi ti càpita. Se è vero (ed è da dimostrare) che Pinto e Mou non andassero d’accordo, si sono comportati, almeno esternamente, in modo corretto, pensando sempre prima alla Roma. Non è poco, visti i personalismi che dominano i nostri modelli di società contemporanea.

    In capo a Pinto ricade soprattutto la campagna acquisti iniziale, quella nella quale la Roma poteva spendere, e che in gran parte è stata cannata. Purtroppo, è stato un errore fatale. Non va però dimenticato tutto il resto dell’operato: il mercato in uscita è stato semplicemente fenomenale e, visti i conti, c’è solo che da fare un applauso a Tiago. Anche i mercati successivi in entrata, potendo spendere zero, hanno del miracoloso.

    Faccio i miei migliori auguri a Tiago Pinto, ma non ne ha bisogno, le capacità le ha. Sarei contento se la Sud intonasse un coro per lui, Domenica, se lo merita, dopotutto, secondo me.

    • si..te ne sei annato e nn ritorni più..stai molto molto meglio laggiù..qui nn se ne poteva più..va bene? ..eh eh

    • certo che dimenticate o fate finta di dimenticare cosa accadde il 1° anno ve lo riassumo io , tal Zheko a 10 giorni dall inizio del campionato se ne è andato pinto è dovuto correre ai ripari acquistando uno dei possibili giocatori che potessero fare cio che faceva zheko quindi shomurodov e poi su suggerimento di mourinho abraham che era e resta un giocatore importante , questo non se lo ricorda nessuno che a 10 giorni dall inizio del campionato eravamo senza una punta, voglio vede come vincevi la conferenze senza attaccanti.

  5. Guardare Vina e Shomurodov vuol dire guardare il dito e non la luna. Va valutata la rosa nel suo complesso, com’era e com’è. Di sicuro non si è accresciuta di valore, anzi qualche elemento spendibile (Zaniolo su tutti) ora non c’è più. Inoltre contratti principeschi rendono invendibili anche giocatori medi. Prendere parametri zero x ricoprirli di soldi non è stato propriamente un affare. La gestione intesa come politica economica e finanziaria è stata deficitaria e oggi sembra difficile vedere la luce senza necessariamente passare da anni di lacrime e sangue: bisognerà attendere la scadenza dei contratti in essere e sperare di scovare qualche giovane talento da crescere. È un processo di medio periodo, salvo qualche sorpresa araba. Anche i Friedkin (sui quali avevo riposto tante speranze) stanno dimostrando di avere interessi “diversi”: il settlement agreement firmato da loro nonché i recenti comunicati farfuglianti ecosostenibilità e altre amenità varie…sono un chiaro segnale.

    • e alla scadenza dei contratti in essere, dai vari Pellegrini, Cristante, Mancini, Elsha, ecc. non ci ricavi una lira…potevano e dovevano essere loro le riserve auree della rosa, mentre sono solo un costo spropositato per quello che è il loro rendimento paragonato al loro ingaggio

  6. Errori commesi a parte, ammetto che son curioso di leggere l’intervista (se mai uscirà) Leggendo svariate notizie, l’idea che mi son fatto io è che sia entrato in conflitto o con Mourinho oppure con Lina Souloukou. A cui i Friedkin ultimamente hanno concesso piu’ poteri. Una cosa la reputo sicura: Che la notizia fosse nell’aria si sapeva ma dopo tutte quelle dichiarazioni “d’amore e d’affetto” per mollare cosi’ all’improvviso, rinunciando a buona parte dello stipendio qualcosa di grave all’interno della Società dev’essere accaduto. Vedremo…

  7. ha toppato subito all’innizio non trattenendo mikitariian e Dzeko andando a sperperare soldi x acquisto di Abrhams e shoromuridiv e sostituendo Spinazzola con Vina.
    poi l’anno successivo non rinnovando a zanioo e preferendo a lui il rinnovo di pellegrini ..
    adios nn sei capace a dare il DS

  8. Ed ora tutto risolto? Dentro un nuovo Ds e tutto risolto? Per niente, c’è da rifondare una squadra, una squadra che non arriverà 4°, una squadra bloccata dal fpf. Quindi se non arrivano offerte alla tonali per Cristante Pellegrini o Mancini, pinto e no saremo costretti al’ennesimo mercato di pippe scarti retrocessi e infortunati.

  9. A poco a poco (ma ci hanno messo 4 anni) i Friedkin stanno capendo che gestire una società di calcio non è come farlo con una delle loro concessionarie Toyota.
    Nell’azienda calcio tanti parametri sono imponderabili e non preventivabili,soprattutto i risultati sportivi,legati a loro volta a fattori aleatori , difficilmente calcolabili.
    Questi americani si sono attorniati di persone senz’altro valide nel settore marketing e finanziario,ma hanno clamorosamente toppato nel privarsi di elementi altrettanto validi in ambito calcistico,soprattutto di quello italiano,che ha connotati chiaroscurali per quanto concerne legalità e opportunismo.
    Da questo punto di vista,i cinesi che governano l’Inter, agli americani gli stanno dando una pista, come succede d’altro canto nell’economia mondiale.
    Spero pertanto che l’estromissione di Pinto,da me invocata già durante la sua prima sessione di mercato,apra la strada all’inserimento in società di un Marotta,di uno Zanetti o un Riccardo Ferri.
    Ma su questo sono abbastanza scettico.

    • Commento saggio e competente, spero vivamente che a fine anno la Proprieta’ faccia quello che avrebbe dovuto fare il primo anno, ma la missione e’ diventata alquato ardua.

    • Con tutto il rispetto per il filosofo, non penso tu possa dare lezione di imprenditoria a persone che hanno miliardi di dollari di patrimonio, che gestiscono hotel, case di produzione cinematografica.
      Capisco tutto, ma il calcio è uno spasso per questa gente.

  10. Io Pinto lo considero umano, quindi come tutti noi ha fatto cose giuste e cose sbagliate. Va detto che non è un direttore sportivo ma generale, quindi si è cimentato in un ruolo non suo, quando ha sbagliato lo ha fatto in buona fede perchè mi sembra una persona per bene. Dopo 3 anni però ho ancora un dubbio che mi assale, quando ha acquistato Shomurodov e Vina, Mourinho era al corrente ed ha dato il suo ok?
    Fa comodo alla gente incolpare la persona che gli sta meno simpatica, anche perché su Renato Sanches è stato chiaro e sincero, lo ha portato lui, però bisogna essere lucidi quando si giudica, perché va detto che se un giocatore va male è colpa di Pinto, se va bene è merito di Mou. Comunque spero faccia il suo lavoro a Gennaio e poi arrivederci e grazie, la gente va e viene ma la ROMA RESTA.

  11. Di gran lunga il miglior DS da quando i Sensi sono andati via: vendere Ibanez x più di 30 mln è roba che manco David Copperfield

  12. Il messascemo e la cazzetta, “la decisione è stata comunicata alla presidenza” , già da alcuni mesi e infatti Pinto va via alla fine del mercato invernale non prima !!!!! Continuate ad inventare non sapendo un cavolo !

  13. il pianto delle vedove alzerebbe il livello del lago di bracciano

    un brindisi alla salute del regala-contratti milionari , a mai piu’ rivederci.

    • certo infatti se non rinnovava smalling , solo qua se ne dicevano di tutti i colori , oggi pero che non gioca lo si accusa per averlo rinnovato , fate pace col cervello

  14. Non conosco le deleghe dirigenziali e funzionali dell’organigramma giallorosso. Se non causassero attriti con la posizione della greca mi piacerebbe che Mou salisse a ricoprire funzioni superiori e fosse individuato un nuovo responsabile tecnico di campo. Potrebbe essere una buona soluzione per la inevitabile e necessaria rivoluzione

  15. In realtà, a mio avviso, la chiusura del rapporto è anticipata solo dal punto di vista contrattuale (rispetto cioè alla data del 30 giugno), ma non è affatto anticipata dal punto di vista lavorativo. Abbiamo letto, più e più volte, che il mercato non si fa a gennaio o a luglio, ma si lavora con possibili contrattazioni ed obiettivi futuri già da prima. Dunque è fisiologico che Pinto voglia terminare il suo ultimo ed effettivo mercato con la AS Roma (appunto quello in corso) e concentrarsi poi a lavorare già da febbraio per pianificare il calciomercato della sua futura squadra. Questo agevolerà anche la stessa AS Roma, che a sua volta, potrà ingaggiare un nuovo DS già da febbraio per intavolare il calciomercato estivo. Grande professionalità da parte di Pinto (non lo si può negare), sia nei confronti della sua (futura) ex società e sia nei confronti della sua futura nuova società.

  16. Leggendo gli umori dei tifosi è facile notare che se le cose vanno bene è merito di Mou ma se le cose vanno male è colpa di Pinto.
    Le dichiarazioni di Mou sul mercatino, su giocatori non arrivati anche se il problema era noto da mesi, su ruoli scoperti, su giocatori fragili che sono gli unici che possiamo prendere etc etc, sono affermazioni che riguardano in parte la proprietà ma in maggior misura l’operato del GM. In questo tritacarne uno dei due ha scelto con senso di responsabilità e dignità di andarsene, l’altro sta giocando tutte le sue carte per rimanere.

  17. io credo che Pinto, da persona intelligente quale è, abbia chiaramente inteso che con, il faraonico budget messogli a disposizione dalla società, per il mercato invernale, il tutto non fosse altro che, un gentile invito alle sue dimissioni.
    Chiaramente poi ne ha tratto le giuste conseguenze.

  18. Il nostro allenatore da 3 anni a ogni singola intervista (una al giorno più o meno) si è lamentato della rosa, di quanto abbia a che fare con giocatori pipxe, del mercato da 7 milioni, mi giro e in panca non vedo nessuno, se gioco con questi ne prendo 6, siamo da ottavo posto ecc. ecc. fino a provocazioni vere e proprie tipo mettere Tahirovic titolare per un mese con Camara in panca, Belotti in campo al 96′, ecc. ecc.
    Il tutto con l’appoggio costante e pressante di molti tifosi che lo osannavano e anche grazie a quelle continue dichiarazioni lo consideravano un martire eroe che gli toccava lavorare col Pinto bamboccio, cicciobello, incompetente ecc. ecc. quando andava bene.

    Dall’altra parte una dirigenza muta che mai una volta ha preso le sue difese o quantomeno preso le responsabilità di dichiarare ai tifosi la realtà, qualcosa del tipo: “la nostra situazione è questa, il budget per il mercato è zero”, scaricando un po’ il fardello dalle spalle di Pinto.

    Pinto ha dovuto operare in una situazione lavorativa veramente difficile e che non auguro a nessuno. Certo, prendeva un bello stipendio e ci sta di dover sopportare quelle pressioni, ma di certo non sorprende che abbia voluto levare le tende.

  19. certo se il badget e’ 8 milioni ce poi mette chi te pare sempre la fine de Pinto fa, i miracoli con quei soldi non credo si possono fare. Forza Roma

  20. magari altre colpe è che si è fatto sfuggire qualche giocatore su indicazione di mou ,per la sua lungaggine nel chiudere le trattative facendo inserire altre squadre .e dopo andate a prendere giocatori non chiesti dall allenatore .e su dybala e lukako sicuro la chiamata di mou e intervento diretto della propieta .

  21. premesso che i precedenti D.S. sono responsabili di mercati disastrosi , Pinto , ha fallito in toto il primo mercato quando, ha avuto a disposizione un centinaio di milioni poi , si continua a dire che non era un D.S., non si era mai occupato di mercato, scelto in base a degli algoritmi ma scusate , se a me serve un intervento al cuore , non mi rivolgo ad un dentista. A me Pinto stava simpatico e sono convinto della sua onestà ma lascia un cumulo di macerie. poi,non ci sono solo gli acquisti sbagliati, Ha modificato gli assetti societari interni , gente che ci ha fatto perdere 2 partite a tavolino , mai vista una cosa del genere tra i professionisti .poi , perché , De Rossi senior è stato sostituito ? E Conti ? Poi , rifiutare l ‘ idea della seconda squadra è stato un grosso errore , guardate la Rube quanti giovani ha fatto crescere in questo modo , la serie C è un campionato vero dove i giocatori possono ” farsi le ossa ” , troppo grosso il salto dalla primavera alla prima squadra e a riprova c’è il fatto che sono pochissimi quelli che riescono a farlo , la stragrande maggioranza si ” bruciano” perché manca il passaggio intermedio.Ci sarebbe poi da parlare delle vicende Zaniolo , Dzeko , Miki , Matic ,Pedro, tutte mal gestite, forse in questo caso non sarà unico responsabile ma sicuramente non è immune da colpe.Ora si dice che è dimissionario ma in realtà si tratta di esonero , ma , questo conta poco.

  22. Trita il ds ma osanna l’allenatore che secondo loro è privo di colpe. Ricordo se la memoria mi assiste che Miki e Pedro sono andati via proprio per il comportamento dell’allenatore e lì dove sono non è che stiano facendo proprio male negli ultimi anni.

  23. Cazzate solo cazzate si è accordato per il ritorno al Benfica e ha portato Marcos Leonardo come biglietto da visita per ricominciare la nuova avventura. Bugiardo.

  24. Pinto ha buttato 30 milioni per 2 scarzacani come Shomurodov e Vina, è contrario all’Under23, alla squadra B compiendo l’ultimo scempio quindi di dare Cherubini alla rubbe e prendere da loro in prestito secco il difensore olandese. Se un primavera non vuole rinnovare il contratto è perché sa di avere pochi sbocchi o pari a zero sbocchi in prima squadra col processo di crescita rallentato stando minimo 3 anni nella primavera, a differenza dei pari età che giocano dove esiste una squadra B che gioca tra i professionisti in serie cadetta e fa prima a crescere ed avere più possibilità di giocare in prima squadra anche da titolare all’occorrenza oltre a guadagnare 2 anni prima da professionista. Il caso riguarda Cherubini e credo anche Keramitsis.
    Poi, l’ultimo scempio legato a questo affare dove a guadagnarci sono i gobbi è il non aver preso un centrale svincolato dal Velez come Giannetti, si sarebbe evitato di trattare con la rubbe, di dargli 650.000 € per un giocatore che gli sarà valorizzato e restituito a giugno oltre ad avergli dato Cherubini.

  25. Non capisco perché non ha comprato xhaka visto che il primo anno di Mourinho un centello da spendere c era.. comunque buona fortuna

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome