Graziani: “Con Lukaku sarebbe una Roma da scudetto, senza è da quinto o sesto posto”

25
1042

NOTIZIE AS ROMA – Ciccio Graziani, Campione del Mondo con l’Italia nel 1982, numero 9 storico di Roma e Torino, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni del Corriere della Sera. Ecco le sue parole:

Arriverà l’iraniano Azmoun. Qual è il suo giudizio?
“Azmoun non lo conosco così bene. Se la Roma ha puntato su di lui ci sarà un motivo, però non mi sembra un attaccante in grado di spostare le gerarchie del campionato. Se la Roma vuole fare il salto c’è un solo nome”.

Quale?
“Lukaku. Se alla fine arriverà, sarà valsa la pena aspettare. Con lui si lotta per vincere lo scudetto. Senza di lui la Roma è da quinto o sesto posto”.

I costi però sono proibitivi.
“La società deve capire se vuole fare un piccolo sacrificio. Magari facciamo una colletta, li aiutiamo a far venire questo giocatore. Prendere Lukaku è come prenderne due perché fa reparto da solo”.

Fino a poco fa il favorito sembrava essere Zapata.
“Se sta bene, rappresenta l’usato sicuro. Non è di prospettiva, ma conosce il campionato italiano e non avrebbe avuto bisogno di adattarsi. Il problema, però, secondo me è un altro”.

Quale?
“Arrivare fino agli ultimi giorni di mercato senza avere un titolare indiscusso è una colpa della società”.

Nel frattempo però è tornato Belotti.
“Ottima notizia, anche in chiave Abraham. Con un Belotti così non bisogna forzare i tempi di recupero dell’inglese. Il Gallo ne aveva fatti tre contro la Salernitana, anche quello annullato era una gran gol. Andrebbe cambiata la regola perché non si può annullare un gol per pochi centimetri. Il suo è un segnale importante di risveglio, sono convinto che può garantire una quindicina di gol, ne ha segnati più di 100 in Serie A. Quello passato è stato un anno sfortunato, il vero Belotti è questo, non quello che non segnava mai”.

Pinto è stato per giorni in trattativa con il Santos per Marcos Leonardo. Che giudizio ha del calciatore?
“È giovane e per questo poco conosciuto qui da noi. Mentirei se dicessi che l’ho visto giocare tante volte, per questo mi devo fidare di chi l’ha individuato e dello scouting della Roma”.

Il suo amico Falcao, che lo ha visto da vicino, ne parla benissimo.
“Allora diamogli retta perché lui è un gran conoscitore di calcio. Anche se la Roma lo prendesse, però, dovremmo dargli tempo di ambientarsi perché non è facile per nessuno cambiare continente, lingua, campionato e abitudini, figuriamoci per un giovane”.

Sono stati accostati tanti attaccanti alla Roma, tutti con caratteristiche diverse, come se non ci fosse una strategia.
“Morata è un usato sicuro come Zapata, ma è uno da 12/13 gol, non è un cecchino. Gioca bene per la squadra, ma segna poco. Serviva più uno come Scamacca o Arnautovic, che a me piace tantissimo. Ha le caratteristiche giuste per fare reparto da solo. Per questo Lukaku sarebbe il top”.

È proprio innamorato…
“Se la Roma prendesse lui ci vorrebbero due stadi per contenere tutte le persone. Già l’Olimpico è esaurito così, figuriamoci con lui. La gente lo andrebbe a prendere all’aeroporto, sarebbe un acquisto spaventoso per l’immagine e per il valore del calciatore”.

I tifosi di Inter e Chelsea lo reputano un traditore.
“I calciatori sono tutti traditori. C’è gente che bacia la maglia e dopo una settimana chiede la cessione o l’aumento dello stipendio. I calciatori ormai sono così, il dio denaro ha fatto la differenza”.

Lei correrebbe il rischio?
“Non mi interessa se è un voltafaccia. Io dico sempre ai tifosi: affezionatevi ai calciatori quando giocano per la vostra squadra, ma non li amate perché prima o poi arriva la delusione”.

Fonte: Corriere della Sera

Articolo precedenteRizzitelli: “Azmoun? Speriamo torni quello visto in Russia, io avrei preferito Zapata. Mou si adegua a quello che gli offre il club”
Articolo successivoPinto scommette su Azmoun. Gol, infortuni e scetticismo: l’iraniano vuole rilanciarsi a Roma

25 Commenti

  1. Daccordo su tutto specie di non amare i calciatori difficile che facciano “sacrifici” per la squadra e i tifosi, ci sono ma sono pochi…..

  2. scudetto non esageriamo… sicuramente sarebbe un gran colpo (che non faremo). ma la squadra resta quella che è… soprattutto con quegli esterni (fra Spinazzola, karsdorp, celik e Kristensen….).

    • se anche la roma prendesse i cloni giovani d Maicon e Cafù sono certo akl 100% che il problema diventerebbe il portiere, e see la Roma prendesse Buffon ventenne il problema diventerebbe il quarto cenroavani da prendere, Ma se la Roma prendesse Lukako o Haland o Baistuta a 25 anni sicuramente avremm problemi sulla tre quarti.
      Perchè il problema vero sono i falsi tifosi che scorrazzano su questo forum e che invece di guardare in casa propria rompono i creadios su questo forum.

    • I problemi sono il Settlement agreement, una dirigenza sportiva non all’altezza, uno scarso peso politico ai tavoli che contano sia in ambito nazionale che internazionale, una burocrazia e un malaffare che unite a classi politiche di infima qualità bloccano da anni la costruzione di un nostro stadio etc etc …
      Se invece si intravede il problema nei tifosi che incominciano a mugugnare dopo un balletto sulle punte durato mesi, assegnando in maniera arbitraria patenti di tifo, beh allora si ha una visione piuttosto limitata delle cose.

    • Pasquone….che bel nick….La patente di tifo, che genialata…..una persona deve quindi tifare tutti i calciatori che vuoi tu, beh…pasquone pasquone…..spostati dal caldo e rimettiti a tifare per celik e karsdorp che sono i tuoi beniamini.

  3. Anche quando è arrivato Dybala si diceva Roma da scudetto, e poi siamo arrivati 6(7).
    Con Lukaku saremmo certamente più forti, ma non da scudetto, i problemi sono ancora tanti soprattutto in difesa ed in porta.

  4. ciccio io ti rispetto ma questa è ‘na caxxata, solo maradona ti spostava di 5 posti in classifica.

    detto questo se arriva è tanta roba.

    ❤️🧡💛

    • Intanto un paio di posizioni per tornare in CL Lukaku potrebbe fartele scalare. Buttale via….

  5. Graziani è un buffone.. anni di mediast lo hanno completamente trasformato in un venditore di bufale..
    La sua competenza l’abbiamo vista nei suoi show televisivi…zero..doppio zero.
    Non è neanche tifoso della Roma perché farsi prendere in giro da tali personaggi?

    • Perché ha ragione, se arrivasse Lukaku la Roma potrebbe competere per qualsiasi posizione, anche per il primo posto, magari con qualche ulteriore aggiustamento (via Spinazzola e dentro un vero terzino sinistro) anche a gennaio. Ricordo a tutti che il Napoli era accreditato per il sesto posto da tutti gli “intenditori” di calcio.
      Comunque a me Ciccio è simpatico. Daje Friedkin accendi il Jet! Forza Roma!

    • campione del mondo, ex giocatore della Roma. Prima di dargli del buffone dovresti pubblicare sul forum il tuo CV, altrimenti faresti più bella figura a tacere.

    • ogni tanto, pure spesso, mi capita di non essere d’accordo con GRAZIANI.
      Se parli di calcio, mi capita di vedere le cose diversamente da MANCINI ex ct, da BERGOMI, da ex giocatori o allenatori, ma pure da giornalisti sportivi e metti chi vuoi tu, ma pure da FALCAO o CAFU’, da ALDAIR o da MOURINHO.
      Niente o quasi come il calcio è materia discutibile ed é legittima ogni opinione. Che c’è di strano?
      Dove c’è pure un regolamento, persino l’aiuto del VAR, i possibili rigori e le situazioni di gioco vengono giudicati in tanti modi diversi da altrettanti fischietti, tutti in teoria competenti che tutti arbitri o hanno arbitrato al massimo livello. Perché dovrebbe essere diverso nelle opinioni dei tifosi su questo o quel calciatore?
      Ma detto questo dubitare dell’affetto di Francesco GRAZIANI per la ROMA è leggerne qui la descrizione di qualcuno è inaccettabile.

    • Premesso caro Sardegna che con Graziani ho un conto aperto dal 1984…
      Io nelle trasmissioni sportive di Mediaset (che commenta solo Juve, Inter e Milan e solo dopo lo scudetto il Napoli) questo affetto di Graziani per la Roma non l’ho colto.
      Vedendo l’organico dell’Inter e del Napoli dire in una intervista che la Roma con il solo Lukaku può competere per lo scudetto è una ruffianata verso i tifosi della Roma funzionale a certe logiche..
      Rizzitelli che ho visto soffrire concretamente per i nostri colori dopo aver abbandonato la maglia più onestamente, da tifoso concreto, segnala che la Roma è stata costruita con molti limiti e sarà dura.
      Queste cose le sa anche Graziani solo che lui ti vuole ruffianare, Rizzi è onesto

  6. “C’è gente che bacia la maglia e dopo una settimana chiede la cessione o l’aumento dello stipendio. I calciatori ormai sono così, il dio denaro ha fatto la differenza” Sacrosante parole
    Ma il Dio Denaro non riguarda solo i calciatori. La realtà è che taluni “valori” son belli e che andati. Bastano poche manciate di denaro in piu’ e tutto passa in secondo piano. Basti pensare a quanto è accaduto con scazzie e rubens. Società che dovevano essere sanzionate per gravi reati, lasciate llbere di proseguire come se nulla fosse. Ed io dovrei avvelenarme per soggetti che guadagnano milioni e neppure sanno della mia esistenza? Ma non esiste proprio.

  7. Sono d’accordo con Ciccio. Per me la società dovrebbe fare “All in” su Lukaku e puntare allo scudetto. Vivacchiare al sesto posto non serve a nessuno

  8. Non mi sono mai iscritto al club/setta degli adulatori del tecnico, ma riconosco che Mou in questi due anni ha fatto un buon lavoro grazie alle due finali raggiunte e alla valorizzazione di alcuni ragazzini della primavera. Non buono il cammino in campionato ma qui pesa anche la qualità della rosa in una lunga competizione a tappe. Per quello che si annuncia essere molto probabilmente il suo ultimo anno a Roma si merita un mercato “da Mou” ed anche la tifoseria che ha risposto sempre presente si merita di poter sognare.
    Ecco perché penso che Lukaku alla Roma in prestito sarebbe un fatto molto positivo.
    Una sorta di instant team per cercare di fare il colpo grosso: una iniezione di entusiasmo per tutta la galassia romanista.
    Io, come spesso mi capita con questa guida sportiva avrei fatto altre scelte.
    In un’Europa dove i grandi club (ed ora pure l’Arabia) fanno incetta di ragazzi sotto i 22-23 anni, disdegnando campioni di età avanzata (leggi Lukaku), la Roma continua ad andare controcorrente.
    Siccome mi preme molto il futuro oltre al presente, avrei fatto altre scelte questa estate. La mia mini lista della spesa era Scamacca, Ekitike, Kamada e Cakir + Fabricio Diaz (dopo l’addio di Matic): un mix di giovani sui quali investire e giocatori già esperti e pronti. Con le formule giuste non era un mercato impossibile.

  9. Non giudico il Calciatore Azmoun.
    Hai chiuso il vecchio campionato segnando meno delle prime 7 -8 , sai che AbraHM è infortunato e prima di dicembre non rientra … chi prendi ? Un calciatore che non ha fatto la preparazione è reduce da un infortunio , fuori condizione e che avrai in condizione forze a novembre dicembre e che a Gennaio avrà la coppa D’asia..
    Mi domando Perchè ?

  10. Ha ragione sui calciatori,ma non esageriamo sullo scudetto, l’Inter in cui Lukaku non era neanche titolare non ha vinto lo scudetto e la rosa era superiore alla nostra

  11. Daje Ciccio Graziani !!! Il mio primo match visto all’Olimpico nel 1986 Roma – Sampdoria 1-0 vinta proprio col suo gol al 75° dopo essere rimasti in 10 per l’espulsione di Cerezo ed il crederci su quella rimonta di 8 punti alla malviventus, anche se poi…………
    Dybala – Lukaku è una coppia d’attacco da scudetto considerando poi i vari Aouar, Paredes, Renato Sanches, ecc….., qualora stessero tutti bene e Renato Sanches si rimettesse presto dal guaio muscolare.
    Almeno sulla carta è tanta roba, speriamo che anche il campo sia di pari passo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome