I giovani e le donne: i Friedkin vincono con tutte le squadre

32
1604

AS ROMA NEWS – Si può vincere in molti modi, scrive oggi la Gazzetta dello Sport. Ad esempio centrando il trentesimo tutto esaurito dell’Olimpico sabato contro il Milan, che avrà senz’altro un seguito la prossima settimana contro l’Inter e quella dopo ancora contro il Bayer Leverkusen (già ieri si era a quota sessan-tamila spettatori).

Ma è inutile nasconderlo, i tifosi contano soltanto i trofei, quelli che si alzano al cielo per sancire superiorità. Da questo punto di vista, però, sembra proprio che l’era Friedkin abbia trasportato la Roma in una nuova stagione.

A togliere la polvere dalla bacheca di Trigoria, infatti, non ci ha pensato solo Mourinho, conquistando la Conference League, che ha fatto terminare un digiuno della prima squadra lungo 14 anni. Anche la Primavera e il settore femminile, infatti, stanno mietendo successi che rivelano la bontà del progetto statunitense.

Sotto la gestione dei Friedkin la Roma femminile ha vinto una Coppa Italia e una Supercoppa italiana, segno chiaro di una lievitazione dell’area in puro stile “made in Usa”. Ovvio, poi, che il settore giovanile maschile sia seguito con particolare interesse, grazie alla gestione Vergine e la supervisione del general manager Tiago Pinto.

Adesso però la Primavera, oltre ad avere dei costi sostenibili, ha riavviato anche il ciclo delle vittorie dei tempi di De Rossi. Due giorni fa, infatti, la squadra di Federico Guidi ha vinto la Coppa Italia battendo in finale la Fiorentina.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Articolo precedenteIl gesto della Roma Primavera: “La nostra Coppa per Di Bartolomei”
Articolo successivoAllegri furioso attacca Marotta e l’Inter: “Siete delle me**e, ma tanto arrivate sesti”

32 Commenti

  1. Roma non fu costruita in un giorno….. Ancora un po’ di pazienza e saremo in pool con tutte le squadre, e questo grazie ai Friedkin.

    • Mettiamoci che la scelta su Pinto è proprio questa, il portoghese ottenne con il Benfica i medesimi successi, il lavoro, la crescita , le vittorie in tutte le categorie del club… DEVONO VINCERE TUTTI! 💛🧡❤️🏆🐺🐺🐺

    • Loro sin dall’inizio hanno utilizzato come mantra una sola parola: pazienza, con quella possiamo arrivare al successo sempre

  2. Riconoscerei i giusti meriti al troppe volte bistrattato Pinto che guarda un po’ anche col Benfica era riuscito a vincere tantissimo in pochi anni e in diverse categorie e sport (la società Benfica gestisce anche squadre di altri sport)

    • MEH, purtroppo ci sono ancora vedovelle del broccolaro. Perdona loro perche’ non sanno quel che spolliciano! 👍👍👍👍👍👍👍👍👍

  3. Con questa continuità e serietà societaria è facile prevedere una serie di successi a catena in tutti i settori e in tutte le categorie. Ad esempio nel settore femminile appena arrivato al professionismo vedo il nuovo scudetto come il primo di una serie (poi potrebbe esserci una seconda coppa Italia già quest’anno). In attesa delle aspirine.

  4. Inutile consolarsi con l’aglietto (come diciamo noi di Roma).
    Le vittorie che contano,le vittorie che pesano ,sono soltanto quelle dell’As Roma maschile che milita in serie A.
    Le altre sono fumo per gli Abbocconi.

    • Tu de Roma? Sei di Elea, aka Velia, in Campania. Gia’ faccio ‘no sforzo a pensarti romanista, ma romano proprio no.
      Dovresti ritirarti a far vita da anacoreta o meglio, stilita.
      Ciao, bruttone!

    • Qui sbagli. La Roma è senso di appartenenza e voglia di stare insieme a tutti i livelli, giovanili e femminili compresi.

      Anzi, io allargherei il ventaglio di discipline sportive sotto l’ombrello “AS Roma”, per far diventare la nostra società una polisportiva a tutto tondo come i più grossi club d’Europa.

    • beh Zeno stavolta devo darti ragione la penso come te.anche se fa piacere vedere vincere i ns colori.

    • Che giornata strana….

      Ammetto di trovarmi d’accordo con Zenone…

      Rispetto chi tifa le ragazze, chi va a vedere la primavera.

      Oggi è complicato fare questo discorso, che per carità è solo la mia verità, perché si rischia di cadere nel politicamente scorretto, e allora apriti cielo…
      Non si può più dire nulla, si offendono tutti, e contemporaneamente siamo inchiodati su posizioni buoniste tout court e aprioristiche per cui sono tutti bravi e tutti uguali e tutti meritevoli e bla bla bla..

      Ma, con tutto il rispetto e i complimenti alle ragazze che hanno vinto e vinceranno, del calcio femminile non me ne frega nulla… non andrei a vederle, non farei la fila, non prenderei l’acqua e il freddo e i controlli e tutte le scomodità per vederle.
      Non farei un abbonamento, non avrei mal di pancia, non ci starei male, come invece avviene con la Roma da ormai 40 anni.
      Se vincono sono contento, ma le vittorie vere, quelle che contano, sono solo quelle dell”AS Roma maschile, basta con sta melassa…
      Contano quelle.. siamo sinceri.

      Ma a qualcuno di voi interessa se il Real Madrid femminile ha vinto??!!
      Ma chi se ne frega!!!
      Oppure gli invidiamo le 13 Coppe dei Campioni??

      Poi per carità, pazienza… ma con la pazienza e la speranza se semo fatti vecchi…

    • Vero e falso allo stesso tempo, vero perchè le vittorie “pesanti” sono quelle, falso perchè tutti i cicli vincenti sono comunque “nati” dall’organizzazione che ha portato a livelli eccellenti e alle vittorie PRIMA le varie giovanili, proprio perchè comunque è “più facile” vincere lì, ma se ti organizzi bene è normale che PRIMA vinci dove è più facile e poi punti a vincere dove più difficile… E comunque una coppa Euopea l’hai vinta. Faccio anche un piccolo esempio non nostro: le milanesi andavano malissimo e le loro primavere erano “sparite”, poi sono ritornte a livello decente con qualche espluà e nel frattempo sono “ricresciute” anche le prime squadre, e non è un caso, perchè sopratutto nel Milan, comunque hanno lavorato bene e ottenuto risultati tecnici rispetto ai periodi precedenti, mentre per l’inter le giovanili sono sate un “salvagente economico” non indifferente (grazie anche a certi magheggi, anche mediatici, che hanno alzato certe valutazioni… )

  5. io non ho mai capito quelli che incolpano Pinto di nn scovare talenti a poco costo, come “fa” giuntoli.
    ma scusate la primavera a che serve? È meglio crescerei jn casa o comprarli fuori,sempre cacciando bei soldini?
    🤔🤔🤔

    • Pinto é un bravissimo amministratore, ma non é un DS, per iistruire una squadra forte se non hai i soldi sufficienti ci vuole una persona che scovi giocatori buoni a pochi soldi ,non basta solo la primavera ma anche uno che capisca che i talenti che hai in casa non vanno svenduti a squadre tipo il Sassuolo, come ha spesso fatto la Roma.

    • American.. Io non so se Pinto ha le qualità per trovare talenti.. Perché fino ad oggi non gli è stato permesso.. Ma ti chiedo.. Pinto quale calciatore avrebbe svenduto al Sassuolo?

      Perché vorrei ricordare che Frattesi è stato mandato al Sassuolo dalla gestione Monchi..

      L’unico calciatore che è andato al Sassuolo sotto la gestione Pinto e Ciervo.. Che per ora di certo non ha dimostrato di essere un talento..

      Forza Roma

  6. Mi verrebbe da dire (alla stampa): meglio tardi che mai!
    Queste vittorie non sono arrivate ieri sera…
    Doveravate il giorno delle conquiste?
    Tutti impegnati a fare gli elogi della cantera del milan, inda, juve, maschile femminile, Abate….
    L’anno scorso avete celebrato la primavera dell’inda dimenticando il DOMINIO DELLA ROMA per l’intera stagione, buttato a mare da una formula “ad cazzum” con finale al seguito!!!

    Mi spiace, ma quando la stampa itagliana celebra la ROMA, sento puzza di bruciato…
    Sarà che di questi tempi stringe il cerchio la sentenza sulla juve?
    E che dire “del l’ ostile juve” di questi giorni?

    ROMA non è grande da ieri.
    ROMA È SEMPRE STATA GRANDE!!!
    FORZA ROMA

    • “…Roma è sempre stata grande…” 🧡❤️
      E sempre lo sarà…!!!
      Grazie Roma=Amor…!!!
      Te vojo ben..!!! 😂
      💪🧡❤️

  7. le ragazze quest’anno sono fortissime, ma c’era già una buona base che è stata consolidata nel tempo
    Non c’è motivo di pensare che non sia così anche per i nostri ragazzi, già adesso con una scarpa e una ciabatta siamo in semifinale di EL
    Mi fido dei Friedkin

  8. I Friedkin si sono trovati un buon lavoro già avviato nel femminile e nei giovani, non è tutta farina del loro sacco. In quanto al maschile senior, deve dimostrare ancora tutto, in particolare devono farlo i dirigenti scelti ad occuparsi del mercato

  9. I Friedkin sono vincenti in tutti i settori, in pochi anni hanno costruito un impero accrescendo notevolmente patrimonio e fatturato, diventati tra i 500 più ricchi negli U.S.A. e stanno dimostrando di saper vincere anche con la Roma in tutti i settori, la Conference League con la prima squadra e le vittorie del settore giovanile e la Roma Women che è anche ad un passo dal vincere lo scudetto.

  10. ma non siamo ridicoli x favore …. vittoria delle donne ??? i baby vincevano anche e di piu con derossi ….DEVE VINCERE LA PRIMA SQUADRA …..

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome