Il caos societario e le voci di mercato affossano una Roma rimasta a corto di stimoli

96
6566

AS ROMA NEWS – La Roma che si scioglie al sole di San Siro contro uno dei Milan più scarsi della storia fa calare il sipario anche sull’ultimo degli alibi rimasti: gli infortuni. Ora Fonseca ha a disposizioni, ad eccezione del solo Zaniolo, tutti i suoi effettivi, eppure la Roma ha ricominciato il campionato da dove lo aveva lasciato: con prestazioni altalenanti, poco convincenti sotto il profilo del gioco, e con scivoloni improvvisi e imprevisti.

Ma allora qual è il male di questa Roma? Nessuno ha una risposta facile in tasca da tirare fuori al momento opportuno, ma l’impressione è che a incidere parecchio in questo momento ci sia il caos societario che rende anche il gruppo poco motivato. Pensiamo alle voci di mercato: tutti i giocatori sembrano in bilico, alcuni vengono già dati in partenza. E in mezzo a questo c’è un campionato, e persino una coppa, da concludere.

La Roma si ritrova senza un ds, con una presidenza assente e smaniosa di vendere, e con una tifoseria che non sa di che morte deve morire. Tutte le colpe ora ricadono su Fonseca, che di responsabilità ne ha, ma che come al solito rischia di diventare il capro espiatorio su cui riversare ogni addebito. Motivare una squadra in un momento come questo è davvero complicato, soprattutto quando la rimonta Champions appare sempre più difficile davanti a una squadra come l’Atalanta, al momento la compagine più forte del campionato, superiore anche alle squadre che la sopravanzano.

E allora in tanti si aggrappano alla speranza, consolandosi con l’illusione di assistere a eventi poco probabili, come la vittoria dell’Europa League. Di sicuro è più facile vincere l’ex Coppa Uefa piuttosto che arrivare davanti alla squadra di Gasperini in campionato, ma pensare di battere il Siviglia e poi le altre tre partite che dovremmo teoricamente affrontare ad agosto è essere quantomeno ottimisti, se non addirittura utopisti.

Non ci sono soluzioni miracolose né santi a cui rivolgersi. Serve freddo pragmatismo. Ci aspettano tempi difficili, mesi di sofferenza. Poi l’unica via di uscita sarà tracciare una linea e ripartire da zero. Una nuova proprietà, una nuova dirigenza, un nuovo progetto. Questa è l’unica strada percorribile per venir fuori da un’impasse che dura da anni, per lasciarci alle spalle una proprietà che ha cambiato ossessivamente direttori sportivi, calciatori e allenatori, distruggendo sul nascere ogni possibile progetto. Adesso serve solo indossare l’elmetto, e poi resistere, resistere, resistere. In attesa di tempi migliori.

Andrea Fiorini – Giallorossi.net

96 Commenti

  1. Il “caos societario” (presunto o reale) non è un alibi. Fino a prova contraria, i giocatori ricevono regolarmente il loro lauto stipendio, e pertanto hanno L’OBBLIGO MORALE di dare il massimo in campo. La verità, è che fare calcio a Roma non è come farlo in altre piazze, e la storia del nostro club, dimostra che non è un problema circoscritto solo all’attuale gestione societaria. Ci sono troppe mele marce all’interno di Trigoria, e troppi aspetti che gravitano intorno alla squadra, e che ne influenzano in modo negativo il rendimento. Naturalmente, sarà sempre colpa di Sensi, dei dirigenti, dei mercenari, di Pallotta, di Pradè, chi più ne ha più ne metta, ma chi fino a prova contraria esiste dal 1927 ad oggi… no, per carità, è totalmente esente da colpe, e anzi, vuole essere coccolato a prescindere, guai a fargli notare certe cose.

    • Falla finita con sta retorica spicciola, non c’è neanche più un contraddittorio da creare, è ora di cambiare.

    • “No, per carità, è totalmente esente da colpe, e anzi, vuole essere coccolato a prescindere, guai a fargli notare certe cose” cit.

      Come volevasi dimostrare, carissimo David One.

    • “Fare calcio a Roma”, ancora con questa baggianata 😀

      La Roma quando ha avuto presidenze forti, Viola e Sensi, ha vinto. Peccato che abbia avuto spesso e volentieri mezze figure, da Ciarrapico a Pallotta. Prova a mettere il club in mano all’Agnelli di turno, poi vedi se il problema è “fare calcio a Roma”.

      Fate di tutto pur di difendere l’ormai indifendibile James. Ma i fatti sono sotto gli occhi di tutti.

    • Mi parli di squadre che in qualunque altra città, avrebbe vinto minimo il doppio dei trofei, realtà riconosciuta anche dai protagoniati di allora… meglio lasciar perdere, poi se volete continuare a guardare il dito e non la luna, è un problema vostro. Io rimarrò sempre fiero di non aver NIENTE a che vedero con il contesto Roma, e nonostante sappia che al 99 % ciò mi porta a ricevere critiche, non avrò mai paura di esporre il mio pensiero.

    • Io sono d’accordo con te ma è lapalissiano che questa proprietà non ha più niente da dare.
      La Roma in campo è Edin Dzeko.
      Altri giocatori validi
      Under Diawara kluivert zaniolo villar(?) veretout kolarov Mancini(?)
      Tutti gli altri da vendere… ma si parla di vendere invece Under o kluivert..
      Ma di cosa parliamo? Capisco che chi compra vuole i giocatori buoni ma anche i meno buoni DEVONO aver degli estimatori… Perché nessuno riesce a vendere i nostri giocatori meno buoni!!!!!????????
      Perché sono degli Incapaci? .
      Perché chi li ha ingaggiati a sti giocatori gli ha dato troppo… perché chi li ha ingaggiati non c’è più.
      Perché quale trattativa puoi mettere in piedi se dopo NOVE mesi ti cacciano?
      Che credibilità hai in sede di mercato?
      Se io dopo 18 presenze ti devo dare 800 mila euro, e alla 17esima ti dico guarda o gratis oppure apposto così, chi siamo noi???
      La sfortuna è certa nella Roma… Ma è solo sfortuna?
      Il fattore campo in questa società odierna è solo un aspetto MARGINALE mentre per noi tifosi è quello PRINCIPALE.
      Io ti do tutti gli alibi del mondo ma lo stadio non sono riusciti neanche a cominciarlo!!!
      Direi che hanno comunque fallito sotto tutti i punti di vista, comunque vogliasi vederla.
      Per questa serie di motivi, l’unica speranza per questa proprietà è puntare sul vincere sta Europa LEAGUE se vuole continuare, altrimenti, in caso di sconfitta, passare la mano senza rancore.

    • David One e oggi è la seconda volta ancora complimenti per un commento che non fa una piega, quasi perfetto tranne che per un piccolo dettaglio, sei sulla buona strada ma manca un ulteriore,indispensabile passaggio su, è ora per un bel SBALLOTTA: GAME OVER, GOOO HOME lui e le sue disgraziate, annuali e sempre più devastanti plusvalenze, ora pure Under e Kluivert e poi? Zaniolo? in 3 non fanno 64 anni e noi puntiamo su Vertonghen e Pedro che in 2 ne fanno ben 67 e con ingaggi tripli?

    • Per me le colpe di tale sfacelo vanno suddivise a metà trà Presidenza e Giocatori
      Il mandar via Petrachi è stato il segnale che a chi và in campo è concesso di tutto
      Tranq. il prossimo a partire sarà Fonseca Oramai l’andasso è questo
      Dopo tutti i cambi che vi sono stati trà allenatori e Ds, difendere stà Società è un impresa ardua
      Mai vista una cosa del Genere Possibile che erano tutti una manica d’incompetenti e di falliti?!
      E piu’ si và avanti piu’ è peggio Dai, quando è troppo è troppo…

    • Le uniche volte che si è vinto è quando sono stati portati a roma giocatori e dirigenti di spessore con una forte personalità ,motivazioni e voglia di vincere …anzi abituati a vincere…..
      Solo 2 scudetti è vero…..
      Ma in senso di appartenenza e attaccamento alla.maglia ,ai colori, di amor proprio che oggi si è perso…

      Oggi sembra di vedere persone lontane anni luce da questa squadra, sia dirigenti che giocatori….chiusi nelle loro convinzioni senza capire oltre il loro naso….

      Non bisogna vincere per forza , ma perdere un’identità di società, un’identità di squadra sono stati i valori che tenevano uniti tutti i tifosi….

      Oggi sono riusciti a far dividere la tifoseria …. a non portare nessuno risultato e cosa più grave a toglierci la speranza di competere….

      Oggi vedi la roma un insieme di esseri senza storia e voglia di fare. .. .

      Ma fatemi il piacere

    • Che Pallotta sia ai titoli di coda, demotivato, senza entusiasmo, probabilmente solo e senza investitori, pronto a cedere la società, non è un’augurio, ma un dato di fatto: tra un po’ si fa un’anno che Pallotta ha messo in vendita la società.
      E trovo inutile continuare a scrivere “Sballotta go home”, quando lui è il primo a volersene andare: ma forse questo fa parte solo del gioco delle parti.
      Detto questo, Romano, quel famoso off-TOPIC voleva solo essere chiarificatore delle mie idee, dal momento che sembravi stupito della mia posizione su Monchi.
      Idee motivate dal fatto che la MIA ONESTÀ INTELLETTUALE mi fa riconoscere anche delle cose positive nell’operato di Monchi.
      A Roma si dice “dare a Cesare quel che è di Cesare”.
      Cosa c’entri questo con la TUA ONESTÀ INTELLETTUALE, non lo capisco proprio.
      Io non ho voluto in alcun modo offenderti o denigrarti, e sei saltato a conclusioni che non stanno nè in cielo nè in terra.
      Piuttosto invece il tuo post di ieri mi è sembrato sopra le righe e mi ha sorpreso visto che ti ho sempre considerato un’interlocutore moderato e piacevole nonostante non sia sempre d’accordo con ciò che scrivi.
      Un saluto e Forza Roma

    • Io sono allineato con Vegemite.
      Non scriverò mai BALLOTTA GO HOME perché non sono uno che apprezza gli slogan ma sono convinto così come dice Vegemite che tutte le parti in causa pensino che una separazione sia NECESSARIA anche in caso di vittoria dell’Europa league.
      Inoltre sottolineo nuovamente che Pallotta è solo il simbolo che racchiude tutti i fallimenti di questi 10 anni agli occhi dei più ma non ne è affatto l’artefice.
      Ce ne sono altri e ben peggiori di personaggi sul quale puntare il dito ma capisco che dire SBALLOTTA GO HOME è più di impatto e più semplice.
      Detto questo a breve vedremo una nuova proprietà…. Speriamo bene!
      IO STO CON GENGIS!
      VIVA GENGIS

    • @@@ leggo da qualche mese i soliti pistolotti.
      @@ ma lo volete capire che siamo finiti?
      @ colpa dei tifosi? No!

      *** inermi, assistiamo impotenti alle vicende societarie e del campo.
      ** Ridateci la ROMA.
      * tutto questo non ce lo meritiamo.

      PALLOTTA GO HOME!
      FONSECA GO HOME!

      FORZA ROMA SEMPRE!

    • Concedetemela. Visto lo sfacelo attuale, annuncio la prossima mossa di Pallotta:
      Il prossimo Ds sarà Raola – Allenatore: De Rossi
      Coadiutore Amministrativo – Totti
      Problema risolto 🙂

    • Caro Vege tuttavia hai definito ottimi acquisti Under e Kluivert complimentandoti pure per la recompra di Pellegrini. Ora, a parte gli scarsi risultati conseguiti dagli stessi e con la maglia della Roma praticamente da tutti gli acquisti di Monchi potendosi escludere i soli Kolarov e Zaniolo pur con le note riserve sui meriti dell’acquisto in particolare di quest’ultimo non posso non farti osservare come su questo sito anche da parte di molti non si parla certo bene di tutti e 3 considerando poi che si tratta di utenti certamente non antisocietari come ad es. Anto, Marco il Polo, David One e anche Stefano55 che addirittura li vorrebbe testualmente, “mandare via a calci nel cul…o”.
      Ma poi perchè insistere sull’onestà intellettuale, sei tu che li hai ritenuti (anche legittimamente) ottimi acquisti ma non c’entra assolutamente niente l’ONESTA’ INTELLETTUALE trattandosi di MERA, per quanto come detto legittima,OPINIONE, alla stregua delle mie per le quali mi ritengo assolutamente e parimenti ONESTO INTELLETTUALMENTE nell’esprimerle. Il calcio come sai è materia molto opinabile e difficile riscontrare verità assolute se non in rari casi (ma chr sia proprio Monchi uno di questi?).
      Se poi insisti sull’argomento Calcio con l’ONESTA’ INTELLETTUALE sei tu che sei fuori le righe e conseguente la mia reazione (convengo forse esagerata ma per me opportuna di ieri) poi sempre d’accordo sul dare a Cesare quel che è di Cesare ma per quel che riguarda Monchi LA MIA OPINIONE è che non ci sia proprio nulla da dargli nè da riconoscergli e del resto i fatti e infinite altre opinioni convergenti a vari livelli sembrano confortarmi ma non certo rallegrarmi visto che le sue scelte sconsiderate stanno riflettendosi molto pesantemente sull’AS ROMA.
      Paradossalmente poi è stato proprio PALLOTTA A ESPRIMERE UN GIUDIZIO DI BEN ALTRA EFFICACIA licenziandolo dopo neanche 2 anni e definendolo “IL PIU’ GROSSO ERRORE DELLA SUA GESTIONE”.
      Per DAVID ONE sul PALLOTTA GO HOME lè chiaro che scherzo nel volertelo far scrivere, è ovvio, questo privilegio lasciatelo a noi non veri tifosi che sinceramente non vedono l’ora viste le prospettive future se dovesse restare.
      Comunque al di là di tutto assolutamente senza rancore Vege ci mancherebbe, parliamo di calcio e si fa per discutere ma sempre nel pieno rispetto delle rispettive opinioni.

    • Insomma Romano ce l’hai con la mia onestà intellettuale 😄
      L’onestà intellettuale, secondo me, è difendere le proprie idee fino in fondo, prendendosi le proprie responsabilità, senza mutare opinione come banderuole secondo la convenienza del momento.
      Quando Monchi prese Coric io feci balzi di gioia. Stessa reazione quando prese Kluivert.
      Allo stesso modo tirai 2 madonne quando prese Defrel e Cristante.
      Ecco la mia onestà intellettuale è rivendicare quelle opinioni pur nella consapevolezza che le opinioni possono mutare nel tempo.
      Il fatto che Monchi ci abbia portato allo sfascio questo non modifica l’intero quadro e non fa di Kluivert e Coric due brocchi da rottamare.
      Ma ribadisco, non capisco in tutto questo dove ti avrei offeso.
      Se uno è onesto non vuol dire automaticamente che il suo interlocutore sia disonesto.
      La tua onestà intellettuale ti fa essere completamente contro Pallotta e Monchi, senza riconoscere loro alcun lato positivo? Benissimo. È una tua opinione, onesta e rispettabile.

    • Ma no Vegemite semplicemente non misuro l’onestà intellettuale con mere valutazioni su vicende calcistiche troppo effimere, opinabili e discutibili. Per concludere la mia opinione su Monchi è assolutamente negativa non solo per come ha operato sul mercato e quindi come DS ma anche per come si è proposto come uomo e dirigente da 2 milioni annui. Che significa uscirsene con frasi del tipo “Qui non si vende,si vince” o dopo la figuraccia Malcom con “ne prenderò uno più forte” per poi vendersi Strootman a mercato in entrata e campagna abbonamenti chiusi o anche “se vendo Alisson in porta gioco io”;”ci vediamo al Circo Massimo” e la chicca finale a contestazioni mossegli da alcuni tifosi “Vengo a prendervi uno a uno”. Chr razza di soggetto ma chi credeva di prendere in giro e soprattutto chi credeva di essere? Cose buone fatte da Lui dopo che ha buttato 200 milioni caricando la rosa di una massa di elementi inutili,superpagati e sopravvalutati? gli riconosco solo Kolarov ammesso che non ln abbia portato Baldini ma sia; per Zaniolo bastano le sue dichiarazioni e quelle di Difrancesco in data 26 dicembre 2018 che tagliano la testa al toro. Su Pallotta e per assurdo invece il giudizio non è completamente negativo ma ne parleremo in altra occasione se vorrai fermo restando che, per come ha ridotto la Società con 500 milioni sotto, se ne deve andare prima possibile.

    • Io ho sempre sostenuto Fonseca. Ma ora sono deluso. Gioco sterile e prevedibile, non si verticalizza mai. Quando si riesce a crossare in area non ci sono giocatori pronti a finalizzare. Tutti incollati alle proprie posizioni statici e non c’è mai superiorità numerica. Lentezza e troppi passaggi indietro, rari tiri da fuori. È diventato un gioco noioso. Sono veramente stufo. Professionisti che vivono con il pallone e non è ammissibile che non riescano a indirizzare mai una palla nel modo giusto. Manca intelligenza nelle giocate. Senza iniziativa, si liberano della sfera al primo compagno vicino. La personalità non esiste. Via tutti

  2. Giocando come ieri pensare di battere il Siviglia diventa un’utopia purtroppo siamo imbarazzanti spesso,rimango convinta del fatto che il Milan abbia una rosa inferiore alla nostra in complesso ma ieri sono stati più squadra e hanno meritato più di noi indubbiamente.
    Senza Dzeko fatichiamo troppo a segnare e ci sono molti giocatori che non sono da Roma come Bruno Peres,Kluivert che è spesso inconcludente,Pastore,Kalinić e altri giocatori che non hanno continuità di rendimento.
    Più che il Milan mi preoccupa il Napoli in ottica Europa league perché ha una rosa profonda ed è in grande fiducia mentre noi siamo allo sbando totale e fatichiamo o perdiamo con squadre inferiori perché stacchiamo la spina.
    Ci vuole una scossa e anche in fretta,senza scuse.

    • Ma cosa fatto di trascendentale il Milan ieri? Assolutamente NULLA, nessuna giocata di qualità, nessuna idea di gioco, solo passaggi all’interno della propria area di rigore (con la Roma che non aveva la forza di pressare) e poi lanci lunghi a cavolo di cane sperando nell’errore nostro. Nel secondo tempo hanno fatto di più, ma solo perché la Roma era stremata, a 32 gradi all’ombra e con 2 giorni in meno di riposo. Io sono ancora convinto, che ieri con un minimo di lucidità in più, nel primo tempo si poteva benissimo sbloccare la gara.

    • Il Napoli ha vinto la Coppa Italia, ha uno posto in EL assicurato, che ci arrivi davanti, dietro o di lato non cambia nulla.
      C’è un altro posto per l’accesso diretto ai gironi, e per quello abbiamo 6 punti di vantaggio sul Milan.
      Poi c’è un posto per gli spareggi (sempre che il Milan nel frattempo abbia sistemato i bilanci,
      che l’anno scorso stavano molto peggio dei nostri, ma non essendo quotata può tenere tutto in silenzio
      fino al redderationem di chiusura contabile).

    • Io sono la prima ad aver sempre sostenuto che il Milan non è una grande squadra e proprio perché la Roma è più forte tendo ad essere dura rispetto alla partita di ieri perché siamo superiori come eravamo superiori al Torino,al Sassuolo e al Bologna anche se il campo ci ha dato torto.32 gradi c erano per noi come per loro,questa prestazione indecente e moscia non merita scusanti di nessun tipo,nemmeno societarie.Ieri anche il pareggio avrebbe potuto starci perché entrambe non hanno espresso una supremazia di gioco però se commetti errori regalando gol agli altri forse è giusto uscire sconfitti.Dobbiamo rialzare la testa e mostrare maggior concentrazione,cosa che gli errori di Diawara e Zappacosta non hanno mostrato.

    • Ha più debiti Agnelli con la juve che Pallotta con la Roma, però Agnelli vince, quindi dei debiti della juve non frega nulla a nessuno

    • La Juve fattura due volte e mezzo la Roma, ma vi rendete conto delle stupidaggini che sparate per difendere l’indifendibile?

    • Ma nel calendario dell’uefa c’è spazio ancora pure per gli spareggi per entrare nel tabellone principale dell’europa league 2020-21?

    • Marco il polo peccato che coi se e coi ma non annamo da nessuna parte. Avemo perso punto. Ora tutto su EL, sperando ner miracolo. Uno ( la champions) è annato. Per il secondo anno de fila. Da quanto non succedeva?

    • Quindi se fatturi i debiti tre volte quelli della Roma, vengono abbonati cancellati e non contano,contano solo quelli della Roma

    • Hai vinto, la Roma può fare 600 milioni di debito e il fatto che la Juve vinca è un dettaglio trascurabile. Vi meritate questa società finché morte non vi separi.

  3. L’unico “obbligo morale” è di non vendere i migliori, questa azienda è di magniaccioni

    • Anto in questi ultimi 9 anni ti sei perso qualcosa o hai preso con i verbi, fai un po’ te 😁

  4. Questa storia del caos societario come scusante sinceramente non la condivido.
    Parlassimo di semiprofessionisti che non sanno se gli arriva lo stipendio di Giugno capirei anche,
    ma questi sono semplicemente sopravvalutati.
    Pellegrini in primis.
    E il problema è che si sentono tutti Falcao, Conti, DeRossi….
    Per cui giocano come se non avessero nulla da dimostrare.

    • Anto hai ragione…ma chi l’ha fatta questa squadra? Sai meglio di me che il problema più grande sarà vendere piuttosto che comprare. C’è un numero talmente alto di pesi morti con uno stipendio d’oro (pensa anche a quelli in prestito) che nemmeno regalandone i cartellini si riuscirà a sbolognare.
      Ma più in generale, sono quasi 10 anni che sento dire che bisogna aspettare x poter giudicare questa gestione. Adesso si può iniziare a dire che è stata fallimentare oppure bisogna aspettare ancora?

    • Chico,
      gli anni di Sabatini con Garcia/Spalletti non sono stati affatto deludenti.
      E chi l’aveva fatta quella squadra?
      L’errore della società è stato quello di non essere riuscita a pianificare bene il dopo:
      la scelta di Monchi è stata letale- Ma ci ricordiamo tutti che era considerato una specie di Re Mida
      (in realtà in Spagna lo è ancora).
      E anche quella di EDF, che ha continuato ad insistere con un modulo per cui non aveva i giocatori,
      o ad accontentarsi di giocatori che non andavano con quel modulo (in ogni caso una colpa).

      Il primo anno abbiamo campato di rendita, con il terzo posto e la semifinale,
      poi l’anno scorso è crollato tutto.
      E quest’anno non siamo riusciti a riprenderci.

      Però Pallotta non scegli i giocatori, la sua colpa è stata quella di aver scelto Monchi dopo Sabatini,
      ma insomma, ex post siamo tutti bravi.
      Detto questo, s’è stufato, vuole mollare, prima succede meglio è, ma al momento ho dubbi qualcuno
      faccia offerte soddisfacenti… Temo ci vorrà un annetto almeno…. Ci mancava solo il Covid!

    • Ancora c è qualcuno che porta avanti sciocchezze del tipo Monchi re Mida. Monchi è sempre stato un signor nessuno altrimenti avrebbe fatto campagne acquisti per club importanti. Tranne le solite minchiate fatte uscire ad arte quando Monchi era con noi ( lo avrebbe cercato il Barcellona) non mi sembra sia andato più il la del mediocre Siviglia , aquadra da mezza classifica. Monchi aveva un metodo per far arrivare quello che doveva arrivare .. finita la merce è tornato da dove era venuto. Hanno messo in piedi qualche leggera scaramuccia per far contenti quattro tifosi beoti ..

    • Sul “tutti bravi ex post” non condivido affatto. Prima non bisognava fiatare perchè loro capivano quello che noi non vedevamo (qualche esempio: gli acquisti di Pastore, Schick, Nzonzi… oppure le cessioni sanguinose di Salah, Alisson…tanto con Savorani anche un Olsen qualsiasi sarebbe diventato un fenomeno)…e adesso mi dici che è facile parlare a posteriori? Ma una serie così consistente di cambi di allenatori, calciatori, ds, in quale altra squadra c’è stata? Incompetente Pallotta nello scegliere collaboratori incompetenti! Credo che forse solo la prima Inter di Moratti abbia buttato più soldi nel cesso di noi (e c’era calciopoli!). Oggi la Roma ha una rosa mediocre con stipendi top…il tutto condito da una situazione economica disastrosa. Il cocktail perfetto x sprofondare. E ancora si cercano anacronistiche giustificazioni?

  5. Buon pomeriggio. Per quanto mi riguarda le chiacchiere lasciano il tempo che trovano. Ci vuole un cambio di proprietà, meno dirigenti a libro paga, un’organizzazione della società da cima o fondo, una programmazione di squadra quantomeno triennale. I giocatori da confermare: Zaniolo, Smalling, Mancini, Villar, Dzeko, Under. Stop. Gli altri via. Senza remore e reticenze. Basta con quello è romano, romanista…..Per loro contano solo i soldi.

    • Under perchè?
      Per il resto totalmente d’accordo.
      Cambio solo Veretout per Under. Il francese è uno dei pochi che almeno corre sempre.

    • Anto… Under perché?? È uno dei pochi rimasti dalla partita dei quarti col barca…
      Uno che quando è entrato ha fatto la DIFFERENZA!
      Memoria corta?
      Cosa diavolo ha fatto per essere trattato così da tutti voi?
      VIVA GENGIS

    • David,
      memoria corta?
      Proprio no. Infatti ricordo che in quella partita Under entro sul 2-0 a 20 minuti dalla fine.
      In compenso era titolare nel 5-2 a Liverpool (tolto per disperazione facendo entrare Perotti che poi segnò).
      Di nuovo fuori in Roma-Liverpool 4-2 (Entrò nel secondo tempo per Pellegrini, altro scomparso in campo).

      Me la sono persa questa differenza, anche perchè in 3 anni a Roma in campionato:
      7 gol il I anno (il milgiore).
      3 gol il II anno.
      3 gol il III anno,
      In compenso salta sempre 10-15 partite per infortunio.

      Io non ce l’ho con Under, ma a 23 anni vorrei capire cosa ha fatto per essere considerato un campione.
      E non ha certo l’atteggiamento giusto spesso in campo,
      E per finire: CRIBBIO, 3 ANNI, 2 PAROLE IN CROCE DI ITALIANO IMPARALE!!!!
      Parla già meglio Smalling!

    • Anto sai benissimo perché negli anni successivi non ha reso… Stamo parlando di anni dove abbiamo perso SETTE – 1 con la fiorentina finita ad un punto dalla retrocessione…. Il 5-2 col Liverpool è colpa di Gengis ??? Il golletto allo shaktar gliela fatto mentre er pallemosce Schick? Gli infortunii???? Eddai su…
      Gli accolli pure l’italiano.. Io sono Contento che non fa ste interviste al latte e miele, è un giocatore SERIO.
      E ti dico che ha TALENTO, più di Kluivert e ovviamente molto più di Carles Perez.
      Ed il fatto che tu ora lo vuoi vendere dopo che non solo non lo hai valorizzato ma lo ha DEPAUPERATO del suo valore in questi anni, è una cosa vomitevole perché si dimostra proprio incompetenza.
      Se lo avessero tenuto in considerazione e seguito varrebbe il doppio se non il triplo con conseguente titolarità nella Roma.
      Dopo che sento queste critiche poi mi viene voglia di sperare che se ne vada e dimostri veramente chi è, come Salah, per poi vedere piangere lacrime amare, perché GENGIS non merita questo trattamento se di calcio stiamo parlando.

      Giusto per dimostrazione vai a vederti gli highlights di Cagliari Roma di un paio di mesi fa, la prima azione di Gengis, e pensa alla Premier League…. Ecco

      GENGIS STO CON TE

    • David,
      in questi 2 anni in cui non rendeva è esploso Zaniolo, Elshaa è andato in doppia cifra che per lui è un miracolo, Mkhitaryan ha segnato il doppio dei suo gol (quest’anno).

      Salah veniva dal Chelsea, aveva fatto benissimo alla Fiorentina, e nei due anni a Roma aveva fatto numeri che erano un multiplo di quelli di Under.
      Anche Menez sembrava un predestinato, ma se non hai testa e continuità non vai da nessuna parte.
      Poi sono d’accordo che nel calcio inglese un profilo come Under renderebbe molto di più: ma che facciamo,
      ci iscriviamo in Premier Ligue per farlo giocare meglio ???

    • Anto salah nella Roma sai con chi giocava si? E Tutti con molti meno anni sul groppone…e con una società in divenire senza la nomea che abbiamo oggi.
      Under dalla Turchia è venuto qui.. Salah ha fatto Basilea Chelsea fiorentina Roma prima di esplodere a liverpool.
      Qui Gengis sta giocando col contagocce in una Roma PENOSA che ha titolari veretout pellegrini e cristante(!!!!!!! ) , invece di De Rossi Strootman Naingolan… dzeko e kolarov 35enni andanti poi Santon Peres Pau lopez… E mister Portogallo in panca che non lo può vedere…è dietro una società totalmente a fine ciclo.. Ma di cosa parli???
      Ma per la miseria!!!
      Guarda quello che fa con la palla, non le statistiche che sono nuvole!!!! E salah alla sua età stava ancora alla fiorentina !!!!
      L’anno prima 2 gol col Chelsea.. Lasciale perdere le statistiche se no dovremmo comprare tutti Messi e Cr7… È il TALENTO che si vede nei ragazzi giovani e se vuoi crescere NON DEVI FARLI ANDARE VIA.

  6. La colpa è tutta di Friedkin perché tu non puoi corteggiare per un anno la Roma e poi al momento del dunque ti tiri indietro.
    Adesso diventa tutto difficile, vincere le partite, dare le motivazioni ai calciatori,fare il mercato sia in entrata che in uscita, diventa tutto troppo maledettamente complicato è la colpa è solo ed esclusivamente di Friedkin è lui la rovina della Roma

    • Sarai un pallottoliere convinto che si sta già creando il terreno per eventuali critiche nel remoto caso in cui friedkin comprasse. Peccato che facciamo pena da 3 anni.
      Oppure sei da ricoverare.

    • Luca Roma è in trattative per comprare una casa che ha già bisogno di varie ristrutturazioni. Dopo avere ottenuto dal proprietario i doverosi sconti dal prezzo iniziale sta per firmare il compromesso. Il giorno prima della firma arriva una scossa di terremoto che apre ampie crepe sui muri portanti. Luca Roma guarda, non batte ciglio e paga la stessa cifra pattuita prima del terremoto.
      Da domani nelle migliori sale cinematografiche.

    • Il bello è che qualcuno ancora crede che un affare da 700 milioni di euro, sia saltato per colpa di 6 mesi di sospensione del campionato italiano. In realtà, basterebbe ascoltare le dichiarazioni di Pallotta per capire che questo gruppo, ha cominciato a giocare a ribasso almeno da gennaio, qualche settimana dopo aver trovato un accordo verbale.

      Nulla c’entra la pandemia, è semplicemente un gruppo imprenditoriale che (giustamente, in fondo) cerca di fare il proprio interesse, e soprattutto, con l’errata convinzione di avere un interlocutore simile a quello che era Italpetroli nel 2008.

    • Ascoltare le dichiarazioni di Pallotta? E perché uno dovrebbe ascoltare le dichiarazioni di un caxxaro? O se le dobbiamo ascoltare, vale per tutte quelle che ha fatto comprese le decine in cui spergiurava che il tale giocatore non sarebbe partito. O che sarebbe stato più presente. Ma quelle non ti fanno comodo, capisco.

    • UB40 se sei convinto che un affare da 700 milioni di euro venga messo in dubbio da una sospensione di 6 mesi di un campionato (la Serie A, fra l’altro), è un problema tuo e non mio. E in questo caso, la logica mi porta di più a credere alle sue dichiarazioni, piuttosto che i pensieri dell’utente medio del web.

    • Ma una società che bufferizza 300 milioni di memoria, che è pronta a superare il limite autostradale dei 150 milioni annuali di perdite, che è lanciata a tutta velocità contro un muro di melma di buffi anche per la prossime stagioni, che ha una rosa cementata dentro Trigoria che non la smuove manco una sesta Richter sulla faglia di Sant’Andrea, che è pronta a salutare gli ultimi plusvalenzabili, che ha rimandato a babbo morto 30 milioni di ingaggi, che si è indebitata con lo Stato per pagare i suoi dipendenti non sportivi, che ha factorizzato al suo padrone gli ultimi ricavi factorizzabili a tasso di strozzo, che rimanda a data destinarsi un aumento di capitale grazie a un’altra madrakata normativa, che ha già programmato il TFR a Pedro e prossimamente a vertonghen coi soldi di zaniolo e pellegrini, ma come caspita si può arrivare a credere che ci sia stato un pazzo che voleva regalare a pallotta 700 miglioni? 700 miglioni? 700 miglioni? Il tutto volendo inserire uno stadio che non c’è che manco Totò con la fontana di trevi? Consentitemi una risata sguaiata. Ahahahahahahahahahahahahahahahahahahaahahahah

    • Buonik, guarda che non stai mica parlando a un utente medio del web, qui stai parlando a una platea di astrofisici pallottiani. Come diceva il principe della risata Antonio De Curtis? Ma mi faccia il piacere, Marcoilpolo.

  7. Ma che momento societario, abbiamo giocatori totalmente privi di talento, tolte rare eccezioni di cui alcune ancora da verificare.
    Chissà perché andavamo bene quando avevamo in campo i vari Szczesny, Alisson, Manolas, Pjanic, Nainggolan, Salah… Ci è rimasto solo Dzeko.
    Il calcio non è difficile, prendi giocatori forti e vinci. Se poi hai avuto la fortuna/bravura di averli scoperti (santo Sabatini, ricordiamoci chi li ha portati quei nomi) non li devi vendere, o perlomeno svendere. Ma sappiamo che purtroppo non è andata così.

    • Non sono né di Pallotta né di Friedkin sono della Roma.
      Sensi ad un certo punto quando voleva prendere la Roma l’ha presa mica ha fatto una trattativa lunga un anno per poi andare in bianco.
      Se voi non capite che questa storia di Friedkin ci sta dilaniando io non so che dirvi, ora quando riparte il campionato a settembre vogliamo ancora parlare di Friedkin, o vogliamo pensare a giocare a calcio, perché se Friedkin non compra e continua ancora questo tira e molla, sarebbe un disastro annunciato per chi poi deve scendere in campo

    • friedkin ha fatto una offerta irricevibile per pallotta . è vero che il coronavirus ha creato grandissimi problemi nel mondo imprenditoriale ma non è affatto vero che le case , le automobili e tutti i generi che compriamo giornalmente si sono svalutati , i prezzi sono rimasti quelli PRECOVID . provate a comprare una casa , un’ auto o a fare la spesa e provate a chiedere uno sconto del 20 % . sai le risate o i vaffa ( fate voi ) . la realtà è che gli affari di friedkin con il coronavirus si sono bloccati ( auto non vendute , viaggi bloccati ) e ha fatto un’ offerta inferiore per prudenza . se è indeciso è meglio che molli perché in friedkin non vedo un bill gates o un elon musk . noi ci siamo rotti il kaiser di pallotta , ma credo che la cosa sia reciproca . pallotta si sarà rotto il caxzo di roma e de tutto quello che gira intorno alla città da almeno 2 anni , da quando è venuto fuori il caso parnasi . senza la raggi e i 5 stelle , senza i papponi che bloccano lo stadio pallotta avrebbe venduto da almeno 3 anni . pallotta non è un investitore a tempo lungo o lungissimo , è uno che compre e ristruttura per vendere in tempi brevi .

    • Appunto SPQR sai prima del Corona virus mi volevo comprare Sh 300 il prezzo era cinquemila e quattrocento euro, dopo il lokdown,ho pensato ora faccio un un’affare almeno mille euro in meno costa, allora sono andato alla Honda e invece mi hanno detto che costa sempre cinquemila e quattrocento euro,come ci sono rimasto male, ma il prezzo è quello, se lo voglio quello lo devo pagare, altrimenti devo scendere di categoria e orientarmi su altre marche

  8. Ci aspettavamo altro????
    Giocatori indegni, tecnico non all’altezza e societa RIDICOLA.
    Distastro annunciato.
    Il sorpasso del Napoli e inevitabile ma almeno proviamo di difendere l’ultimo posto per l’EL.

  9. Questa squadra avra si e no un’ autonomia di 40/45 minuti poi si scioglie come neve al sole.Petrachi aveva gia lanciato l’ allarme, perche aveva fiutato un’ aria strana ,ma poi ci ha rimesso lui le cosidette penne.Sinceramente non riesco a capire la figura di Fonseca in tutto questo,a me talvolta da l’ impressione di essere un po’ complice dei giocatori, di stare sempre dalla loro parte,di difenderli,,ma poi nello stesso tempo di non saper trovare soluzioni per cambiare la situazione. Anche la sua posizione secondo me e’ da valutare attentamente,per non trovarci il prossimo anno nelle stesse situazioni in cui ci siamo gia trovati con Di Francesco. Riguardo la partita direi che e’ stata una gara tra due squadre penose, vinta dalla squadra che lo e’ stata di meno! Eviterei quindi alibi vari che ormai cominciano a essere stancanti e ripetitivi, ne insinuaziomi da frustranti verso altre squadre che almeno hanno il buon senso di rispettare le loro tifoserie,e di non prenderle per il [email protected] ormai da troppo tempo!

  10. Ma perché non si può dire solo che giocare col caldo ogni 3 giorni, con le regole sulle sostituzioni cambiate, con una preparazione atletica durata solo 2 settimane dopo oltre 3 mesi di inattività, una situazione sullo stato dei contratti dopo il 30 giugno ancora da dirimere, con diverse partite falsate dal collegio arbitrale è davvero una buffonata? Per carità lo spettacolo di ieri è stato indegno, ma neanche menzionare che il calo di motivazioni potrebbe venire da 200 altri fattori mi sembra davvero scorretto intellettualmente. Perché non parlare anche della straordinarietà del momento?

  11. Il caos societario??? Ma mica da mo’!!! So 10 anni di cefali verdure zucchine e coppefocene.
    ..quindi de che stamo a parla’??
    Unico risvolto positivo e’ che ballotta er perdente de focene se ne sta anna’, giusto questo…ma per il resto.. proprio stendiamo un velo pietoso
    Comunque sempre forza maggica romaaaa❤❤❤

  12. Io francamente non capisco se il problema è nella testa o nel fisico oppure l’uno è una concausa dell ‘altro. Certo se in partita fai continui assist agli avversari (col Milan 3 assist. Non ci dimentichiamo che anche Spinazzola ci ha provato. È stato bravo Mirante su Rebic…) allora devo pensare che sei scemo e non stanco…. Voi che dite?

  13. Davide one,tu che segui con passione Kluivert e Under,mi puoi dire 2 partite a testa in due anni dove hanno fatto la differenza? Se ci riesci ti dico bravo! Ma se non ci riesci allora avrai la risposta sul perche vengono messi sul mercato!

    • Io ne vedo il TALENTO come non ne ha quasi nessuno in squadra.. e mi basta.
      Poi se voi non lo vedete e volete le statistiche alzo le mani.
      Ricordatevi però che le statistiche sono nuvole, come lo erano quelle di Salah a Roma.
      A Roma 15 gol a Liverpool 40 e passa con conseguente finale poi vittoria CL poi vittoria scudetto dopo 30 anni.
      Ed il talento di Salah mi ricordo quando lo notai, era una Chelsea Basilea che guardavo con mio padre di un sacco di anni fa e lui giocava col Basilea… Tho detto tutto.

  14. Noi abbiamo assistito, purtroppo alla vendita anche di calciatori già campioni, non solo di promesse.
    Se non mi sbaglio qualcuno ,qui, ipotizzava addirittura un flop di Salah nella Premier ahahahahha pur di minimizzarne l’avvenuta svendita. Cesaroni siete e Cesaroni resterete ahahhaha Forza ROMA

    • Caro Prohaska, pure te, però… Non hai ancora capito che la colpa è di Friedkin?
      Me l’ha rivelato Jim Kerr…

    • Svenduti, svenduti non venduti, svenduti, Salah e Alisson hanno vinto Premier e Champions, uomo simbolo del merciandaising, le maglie le vendono anche nel deserto di Sharjah negli Emirati come suvenir, Pallirchio ha ben pensato di svendere i campioni annunciandoli non in conferenza ma in una pizzeria/bettola Napoletana nei suoi famossissimi sopralluoghi Romani per vedere le vigne d’ acquistare, non ha mai dato la mano ai giocatori, anzi li aspettava ai campetti della Haward a Boston con la solita pubblicità estiva ( tra l altro io c’ero a Boston e ne sono testimone) il giochetto del compra/vendi è finito , la Roma non è un’agenzia immobiliare, occorre calcio, occorre la lotta sportiva. Pallirchio e Baldino hanno fallito in tutto!

    • Salah è nato Campione E su questo non si discute Stravedevo per questo giocatore L’hanno svenduto alla prima occasione Bastava accontentarlo economicamente. Si doveva tenere a tutti i costi Ed invece, adducendo a pseudo – invenzioni lo si è ceduto Rimpiazzandolo con chi? Nà manica de Peraccottai Che non valgono neppure un unghia di tale giocatore Su Allison potevo pure passarci sopra Su Salah proprio nò
      La sua cessione la considero trà le piu’ grosse idiozie di questa Presidenza

  15. Devo dire che è un articolo ben fatto e coglie secondo me a pieno il vero problema della scarsa resa della squadra e cioè l’incertezza societaria, una dirigenza assente, a cui si è aggiunta pure la mancanza di un ds.
    In tutto questo contesto il povero Fonseca mi fa pure pena… sembra l’agnellino sacrificabile.

  16. Parliamo dei pesimorti, incognite prese per il giro d inguacchi Baldipallirchiesi….
    Villar, a bocce ferme ha fatto 12 articoli da fenomeno, in campo ha giocato 3 minuti si e no, soldi buttati.
    Bianda lo avete mai visto?
    Ibanez dimenticato anche da Dio,
    Cetin? Boh e chi l ha mai visto giocare?…
    a sto punto se tenemo st’incognite che non si sa se andranno bene andranno male, chi lo sa, non lo sapranno manco loro, e i titolari li usano come salvadanaio per ripagare le spese del prestito Pallirchiese, a meno che non aspettate il salvatore della patria di turno che tappa le falle di notte come fanno in Cina con le autostrade…

  17. Da confermare solo Dzeko e Zaniolo- con Pedro a parametro zero- tra i titolari e Mancini e Diawara ma SOLO se da subentranti.
    Risolvere una volta per tutte la questione di giocatori con ingaggi elevati in relazione al basso rendimento e di giocatori che incidono poco o nulla ma hanno inspiegabilmente considerazione da “prospetti de sta ceppa”.
    1-Rastrellamenti a tappeto per sondare dove poter piazzare i giocatori, anche in mercati esotici.
    2- Accettare l’offerta più alta anche se in minusvalenza, perchè incassi qualcosa, ti liberi di stipendi onerosi, e liberi un tassello della rosa che può occupare un giocatore vero e non una figurina.

    Via: Cristante, Under , Kluivert, Pellegrini, Veretout, Pastore, N’zonzi, Pau Lopez, Spinazzola, Kolarov, Perotti. Non riscattere nè Smalling nè Mkhitaryan, troppi soldi per due giocatori ottimi ma col meglio alle spalle. Fare il miglior mercato possibile con il gruzzolo ottenuto dalla vendita di tutta la gente sopracitata.

    Questo va fatto e lo sappiamo tutti, basta prenderci in giro con false tolleranze verso mercati pigri e incompetenti o affaristici. La pasta delle società si vede proprio nel riuscire a rendere realtà intenti di questo tipo. Qualunque altro mercato sarà uno specchietto per le allodole E LO SAPPIAMO TUTTI.

  18. Pallotta farebbe bene a vendere in questo momento, per tutelare per primo se stesso, il suo investimento. La situazione va a rotoli (per colpa sua). Non ci sono dirigenti, si è creato il vuoto: massimo errore , l’ultimo, cacciare il DS che almeno una parvenza la dava. Tra l’altro, ci si ripete, perchè si è fatto lo stesso con Sabatini. bis di vuoto pericolissisimo. Che deve fare Fonseca ? è nudo, che deve fare ? Ma Fonseca domani troverà un’ altra squadra mentre il valore della Roma precipiterà. Pallotta rischia di rimetterci le penne. O rifonda per l’ennesima volta (ma ormai si sa che non ne è capace) o è costretto ad arginare l’onda vendendo.

  19. Kawa a noi c’arovinato a guera ahhahaha. David astieniti da valutazioni calcistiche, ti prego, non sei all’altezza ahahaha tutti sono bravi a dire che Zaniolo è un crack e vediamo poi come torna in campo, più difficile è stabilire in una squadra costruita male, la classe di Pellegrini che vorresti gettare alle ortiche ahahhah. Under che tu tanto enfatizzi e per me non va venduto, andrebbe rivisto con serenità in una squadra con giocatori meglio messi in campo e meno scarsi sia atleticamente che nelle doti tecniche. Non mi sembra però questo talento che tanto strombazzi tu. Un calciatore valido che messo a fare la seconda punta farebbe la sua figura. Forza ROMA

    • Il discorso è questo: tu al posto di under chi hai? perez e zaniol rientrante da pandemia e crociato ( quindi da NON considerare ), ergo avere under non utilizzabile è un delitto.

      Ormai lo conosciamo pellegrini: buon giocatore quelle 7-8 partite l’anno, le restanti scarso. Chi hai al suo posto? miky che ti ha garantito, pre covid in quel ruolo, continuità, goal e assist. Pastore che a detta di tanti, fisicamente permettendo, è superiore al romano in tutto. Hai 2 giocatori piu forti di pellegrini, quindi il discorso non sorge.

    • Dici che io parlo a posteriori???? Ma che stai a di?? Sono l’unico che non lo fa😂😂😂
      Comunque se non ci capisco niente di calcio io beh tu dici che pellegrini ha classe… Pellegrini PRETENDE di avere classe infatti gli riesce qualcosa ogni 150 minuti!!! È un montato!!! E sto fatto lo dicevo molto prima del consenso popolare caro mio, così come Cristante, così come smalling, under …. mentre su ZANIOLO mi sono ricreduto perché all’inizio non ero così speranzoso in lui! !! Comunque aho…. Stai messo bene ahahahahahahha il predestinato Lopellegrini ahahahahahahha
      Chi altro ha grinta e tecnica cristante?? Ahahahaha
      Ps:naltro da prendere è corneliusssss pochi soldi e sostituto di Edin per ora 😉

  20. Ma qui siamo matti? Calciatori e allenatore e dirigenti vengono automaticamente pagati per non fare una beata minchia,questa è la realtà. Andassero a lavorare veramente

  21. Via Tutti tranne Zaniolo Veretout Mancini Fuzato Under Diawara Edin. Per il resto via tutta la rosa signorine che passeggiano sul campo senza una dirigenza presente é questa la realtà. Faceva bene Petrachi

  22. Panzana James ai saluti . Piu’ aspetta a vendere e piu’ continuera’ a fare figuracce. ha fallito.
    deve andarsene baracca e burattini. Panzana James non vai bene manco pe le televendite.

  23. Ragazzi la sconfitta di ieri certifica una cosa molto semplice: La roma è piena di “sentito dire”, di “il sole di roma” e tante altre stronzate, fatemi passare il termine, che inficiano la roma.

    Dove ti giri, a roma, senti cose, leggi cose… Che allenatore e giocatori leggono o ascoltano e vengono condizionati.

    Per come la vedo io, levare miky dal ruolo di trequartista dove stava facendo benissimo prima del covid, è stato delittuoso secondo me, per far spazio a chi? a pellegrini? che come ho sempre sostenuto non è un trequartista, ma tanto piu non è uno che fa goal o sa essere una “banca”del pallone, ma un onesto palleggiatore di cui il mondo ne è pieno. NEanche a dire che abbia il dribling e la tecnica di pastore…

    Kluivert è un esterno sx non dx… Li lo annulli al classico cross in mezzo. Lui rientra e tira, stop.

    Miky è un tutto campista e a 31 anni, non puoi chiedergli di fare tutta la fascia quando il suo ruolo naturale è il trequartista; tutto per far giocare una mezz’ala in un ruolo che è lontano da lui per caratteristiche e modo di giocare.

    Sui due di centrocampo rimango su quello che pensavo tempo fa: diawara è un ottimo palleggiatore di sostanza, ma oggi non puo essere il titolare della roma tanto piu che tra infortunio e covid non gioca da 5 mesetti belli… idem zappacosta fermo da 6 NON PUOI FARLI PARTIRE TITOLARI. Qui è un errore enorme di fonseca.

    FOnseca deve capire e mettere i giocatori giusti nei ruoli giusti, sennò fai solo casini.

    E scusate se dico una cosa: FATE GIOCARE UNDER, non tanto perche è n fantomatico fenomeno, ma perche è uno che tira in porta e ha nel bagaglio tecnico goal e assist a differenza di perez che ancora bisogna capire se è meglio di daniele verde.

    • L’allenatore fa quel che può con i mezzi a disposizione. Del resto giocando ogni 3 giorni con uomini fermi da 3 mesi devi per forza fare turnover.
      Finiamola di dare addosso sempre agli allenatori che sono solo i capri espiatori di scelte societarie sempre dettate da valutazioni che hanno davvero poco di tecnico. Ormai dovremmo averlo capito.

  24. Spero Pallotta sparisca al più presto e poi, per lui, solo “damnazio memoriae,” e per i suoi seguaci la possibilità di tornare a tifare lazio

  25. “Signora mi spiace non ho il resto, le do anche 400 caramelle” – “In cartone???” – “NO, sciolte…” – alibi…aliBI…ALIBI…

  26. In questo grottesco finale di stagione, abbiamo due obbiettivi, la prima è sperare in un cambio societario la seconda è gufare i pigiamati!!

  27. …articolo di cui non condivido una riga. Dopo una partita farsa, di un campionato farsa, giocata alle 17,15 con 32 gradi e con oltre due giorni di riposo in meno del milan (classica partita da 0-0, la Roma si è sciolta negli ultimi venti minuti) arriviamo già a dare conclusioni nefaste. La rincorsa all’Atalanta appariva già dura prima di quaesta pseudo-ripresa del campionato…. Ma nel minestrone delle “crisi” societaria finisce pure la previsione da menagramo dell’EL !!. Non si capisce perchè un torneo (farsa pure questo!) con tutte gare secche ad agosto (!!!) non si possa vincere. A meno che pure questo sia già stato “scritto” nelle stanze UEFA…Una ultima mia considerazione sulla società: Pallotta ha sicuramente commesso errori (soprattutto nel fidarsi di certa gente) ma dopo dieci anni di investimenti in una città amministrata da giullari incapaci, con altrettanti giullari incapaci a governare il Paese io, al posto suo, me ne ero già andato da un pezzo lasciando tutti in brache di tela….Forza ROMA

  28. La storia della Roma dal 1927 ad oggi è stata ef è una lotta senza interruzioni tanto è vero che in campionato solo 3 scudetti contro una realtà della legs calcistica che ci ha ostacolato da sempre (un arbitro a fine campionato ammise che la Roma fu danneggiata,tra l’altro non fu l’unica volta)poi ci si mettono anche i igiocatori ,la società nei vari ruoli dirigenzial abbiamo avuto alti e bassi ,fasi di mediocrità, in tutto sto minestrone anche i tifosi disintegrati in vari arcipelaghi gli uni contro gli altri alcuni che si affiancano alla malavita per la gioia dei ns avversari(eravamo si eravamo unici ora non più) abbiamo giocato o non giocato partite ,quella contro il Milan si associa alle tante altre non giocate lottiamo contro un sistema che in più di un occasione ci ha fortemente penalizzato in alcuni campionati,wuedto però non è alibi per coloro che stanno nella società ,giocato che vanno via dalla Roma o che finiscono di giocare che si accorgono che non sono da ROMA perché non hanno vinto nulla con noi ,anche se li vendi a club più quotati e con loro vincono titoli ,ma non è la stessa cosa vincerli a Roma con la Roma , vincere facile non ti dà la gioia profonda di quando vinci con la Roma con sofferenza e anche se sei il meno considerato in quel momento. diventi un indimenticabile resto nella ns storia tra i grandi FORZA ROMA

  29. Magico60 ho letto ciò che riporti ,aggiungo che la politica a Roma è stata nefasta,quando ha ostacolato già dai tempi di Viola,poi Sensi oggi pallotta la costruzione dello stadio non solo ma hs permesso una crescita di quartieri veri ecomostri , questi si veri ecomostri grazie imprenditori “romani”compiacenti con i loro amici politici trasversali

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome