Il Gallo canta, la Roma non si sveglia

136
4395

AS ROMA NEWSNuova Roma, vecchio risultato. L’esordio in campionato dei giallorossi non è fortunato, e rispecchia per tanti versi i soliti limiti di una squadra incompleta. Contro la Salernitana finisce di nuovo due a due, lo stesso risultato di qualche mese fa. Peccato, perchè la prima mezzora di partita aveva fatto sperare in un esito molto diverso.

La squadra di Mourinho parte forte, martella la Salernitana, e la colpisce due volte con Belotti, apparso letteralmente trasformato rispetto al giocatore dell’anno scorso. Il VAR che cancella al Gallo il primo gol per mezzo piede in fuorigioco (grottesco, ma questo è il nuovo calcio) sembra una beffa del destino, ma il centravanti è in giornata di grazia e poco dopo trova la rete del vantaggio che teoricamente dovrebbe spianare la strada alla Roma.

La partita è un monologo giallorosso, sembra non esserci storia. Ma basta una leggerezza di Mancini (che poco prima di ginocchio aveva mandato alto a due passi dalla porta avversaria) e uno svarione insolito di Smalling a permettere a Candreva di battere indisturbato all’altezza del dischetto del rigore e rimettere in parità il match.

Nel secondo tempo la Roma torna in campo stranamente afflosciata. La Salernitana prende coraggio e campo, fino al raddoppio del solito Candreva: controllo di destro e sinistro splendido da posizione decentrata a battere l’incolpevole Rui Patricio. L’Olimpico è gelato. La squadra fatica a riprendersi, e non riesce più a costruire occasioni degne di nota.

Mourinho dalla tribuna decide di rivoluzionare la formazione titolare ordinando un quadruplo cambio: mancano gli attaccanti, e così a modificarsi radicalmente è la mediana, con fasce rinnovate e centrocampo rinvigorito dagli inserimenti di Paredes e Renato Sanches. El Shaarawy, opaco fino a quel momento, coglie l’incrocio dei pali, poi è il redivivo Belotti a trovare di testa il gol del 2 a 2.

Gli ultimi minuti però evidenziano un limite che era palese già alla vigilia del match: la mancanza di ricambi in attacco. Dybala è out per qualifica, Solbakken non sembra offrire garanzie, e allora Mou è costretto a concludere la partita con un Belotti stremato, e frenato dai crampi. La Salernitana regge a fatica e si porta a casa pari che è tutto merito di due giocate di Candreva.

La Roma però deve prendersela solo con sé stessa. Soliti vizi, come quello di non capitalizzare la propria superiorità e di incassare gol alle prime occasioni degli avversari. Ma anche qualche spiraglio di luce: i nuovi (ad eccezione di Kristensen) hanno lasciato intravedere segnali incoraggianti, ma hanno bisogno di tempo per inserirsi al meglio in questa squadra. Ora però devono arrivare i rinforzi lì davanti: uno, se non due attaccanti servono come il pane a una squadra che fortunatamente sembra aver ritrovato il Belotti dei tempi migliori. Ma il solo Gallo non può bastare. 

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Articolo precedenteMarcos Leonardo in gol, il Santos batte il Gremio (VIDEO)
Articolo successivoDecide Zapata: Pinto incontra l’Atalanta, la Roma prova a regalare l’attaccante a Mou

136 Commenti

  1. io a memoria non ricordo una partita in cui una squadra fa solo 2 titi in porta e quei 2 tiri sono capolavori ….

    • Infatti tutti e due i gol di Candreva erano da capolavoro. Al primo dribblava tutti come se fosse Messi e l’azione era fatta alla perfezione (l’unica in tutta la partita) e poi il secondo gol se ci riprova 40 volte non andrà manco in porta, poi alla Roma manca un rigore su Belotti grosso quanto una casa. Trovare problemi nella difesa e nel portiere è da sciocchi in malafede.

    • Brutto esordio.
      Fase difensiva molto approssimativa se subisci due tiri in porta e due gol.
      Innesti tardivi a centrocampo nella rosa che non hanno dato il tempo all’allenatore di presentare alla prima di campionato una squadra che possa fare risultato.
      Attacco incompleto.
      Unica nota positiva Belotti.
      C’è molto da lavorare e intanto si inizia subito con un distacco dalle concorrenti.

    • effettivamente se ci pensi è difficile!!!

      però sul primo gol bisogna essere onesti, mancini il primo errore di posizionamento ma smalling aveva modo di portarlo sul sx e invece s’è fatto una finta da solo, sembrava un dilettante.

      sul secondo ha fatto un gol alla dybala, ma il pallone non è entrato a fil di palo, la propspettiva è schiacciata da alcune immagini, da altre si vede che entra a 1 metro dal palo…

      ripartiamo dalle cose positive, ieri il gallo ha fatto 3 gol in pratica …. è successo quello che chiunque non remi contro alla Roma si aspettava.

      ❤️🧡💛

    • Anto (l’originale):
      i due tiri sono capolavori perché il tuo portiere non si muove o il tuo portiere non si muove e i due tiri sembrano due capolavori?
      Io propendo più per la seconda ed è proprio il fatto che lui non fa nulla che me lo fa pensare.
      Scadimento di reattività, di riflessi, reazione sono i primi segni dell’inesorabile e naturale degrado fisiologico. Piena maturazione 18/25 anni, oltre inizia il decadimento cui sopperisce la consapevolezza frutto dell’esperienza. Ovviamente lo sportivo professionista allena queste capacità, i tempi di reazione sono migliori di chi non è allenato e tuttavia la natura fa comunque il suo corso. Questo epifenomeno è facile osservarlo anche in noi stessi e nelle persone che ci circondano. Spiace ma anche Rui invecchia e i suoi tempi migliori sono ormai alle spalle. Questa è la mia opinione.

    • Ma il calcio è questo!
      Se fai 800 tiri fuori fa sempre zero goals.

      Purtroppo il livello è questo. È bastato UN giocatore buono per gli avversari per farci capitolare, raccattando un punticino.
      La rosa è incompleta, la squadra va in bambola alla prima difficoltà e ci mette mezz’ora per ritrovare certezze, la prima di campionato flop è un grande e immancabile classicone, come il goal dell’ex lazzziale.
      Siamo in linea con la lotta per il sesto posto.

    • scusate, ma solo io penso che non sia di smalling il 50% della colpa sul primo gol ?
      mancini sbaglia l’intervento (50% colpa) su coulibaly, lasciando alle sue spalle una prateria di 20m incustodita;
      candreva si infila in questa prateria, raccogliendo il pallone vacante dal duello mancini/coulibaly, e punta in velocità l’area di rigore;
      ed è qui che sta l’altro 50% di colpa, candreva è completamente solo: cristante non lo segue nella marcatura, e rimane immobile mentre candreva inizia la sua corsa verso l’area (c’era anche aouar nei pressi, ma è cristante che si perde candreva);
      infine smalling va a chiudere il buco lasciato da mancini prima (50%) e da cristante poi (50%) e si mette di fronte a candreva, ma a quel punto la frittata è già fatta: smalling è costretto a correre verso il centrocampo per recuperare la posizione, mentre candreva corre in direzione opposta puntando l’area, la conseguente differente velocità è talmente elevata che nessun difensore riuscirebbe a contenere il dribbling di candreva.
      secondo me smalling non c’entra nulla, l’errore è di mancini prima (che comunque un intervento difensivo lo mette in atto, seppur sbagliando) e soprattutto di cristante, che invece rimane completamente fermo immobile.
      io la vedo così.
      (tra l’altro, cristante sta giocando bene da diverso tempo, ma ogni tanto questi errori di copertura li compie, non è nemmeno la prima volta).

    • “azione fatta alla perfezione”! Un passaggetto innocuo e lento a metà campo, mi pare di Fazio, verso il compagno girato di spalle e Mancini che va a farfalle con un tentativo di anticipo del tutto incongruo e dalla parte sbagliata.

      Il “Messi” della Salernitana si ritrova un’autostrada col solo Smalling davanti che da manuale del calcio deve accompagnarlo verso l’esterno e invece gli lascia il centro e Rui che si arrende inginocchiandosi prima ancora che scarichi il tiro.

      E’ un obbrobrio difensivo del livello di quelli commessi da Fazio e Gyomber in occasione dei primi due gol di Belotti, buono e annullato.
      Ma noi non pensiamo di avere un Fazio e un Gyomber in squadra!

      Il secondo, gesto tecnico bellissimo e nessuno lo nega, ma come dice Rudy il pallone non va a fil di palo e se Rui fosse quel metro e mezzo fuori dalla linea di porta è un tiro che si può parare.

      Se riguardo Mancini e Smalling vogliamo e possiamo sperare in un episodio, nel caso del portiere e degli esterni si tratta di debolezze strutturali che ci porteremo dietro tutto l’anno.

    • Cristante fa due discrete cappelle… er portiere sul secondo gol parte con un po’ de ritardo.
      Peccato perché con Belotti così, se nell’ultimi 10-12 minuti schieravi er famoso attaccante forse li bucavi.
      Daje ASR

    • sarò io strano ,per me la Roma ha fatto una bella partita certo a livello difensivo c’è da lavorare ma la Salernitana ha fatto i due tiri della vita e comunque siamo a metà agosto ,mi è piaciuto un devastante Belotti e la squadra ha corso per 90 minuti e ad agosto non è scontato certo con un alternativa in più Belotti e Alsha potevano rifiatare nel finale Belotti a terra nel finale ho tremato!!!

    • continua a dare alibi
      2 tiri, goal in fuorigioco, intanto questi continuano a dormì.
      portiere, sostituito di Ibanez, 2 attaccanti (speriamo no Zapata)
      a Friedkin i 60 milioni ndò stanno oltre che a casa tua?

    • riguarda bene il secondo gol che Rui E’ ad un metro e mezzo dalla linea di porta ma comunque non riesce proprio ad intercettare il tiro di Candreva ..

    • Concordo con Ric la colpa sul primo gol è da suddividere su almeno 3 persone (Mancini, Cristante, Smalling).
      Però al di là dei singoli episodi la squadra ha fatto passi indietro rispetto all’anno scorso.
      Ottimo Belotti ed Auour, ma sulle fasce Spinazzola e Kristansen scarsi.. non hanno inciso in attacco.
      Meglio Zalewski e Kasdrop (ed ho detto tutto).
      Sanchez e Paredes dovranno ambientarsi, ma non mi sono sembrati devastanti.
      Mancavano Dybala e Pellegrini è vero pero’ qui l’attaccante serve come il pane se si vuole raggiungere la Europa League (se qualcuno ti parla di Champions è un laziale che ti vuole prendere per il c..o).

    • secondo gol Cristante si guarda il pallone un pò come se stesse osservando la cometa di Halley, dando anche le spalle all’avversario, vero che Spinazzola ci mette una vita a rientrare da una discesa, il primo che accorcia è Elsharaawy e non Spina, Cristante li è costretto a scivolare verso l’out destro, però li dopo anni di serie A Cristante dovrebbe saper calcolare la traiettoria di uno spiovente che non è forte, staccare e allungare in fallo laterale la traiettoria e far riposizionare la difesa, dopo lì Candreva può solo tirare a giro o rimetterla in mezzo, perchè comunque Cristante gli chiude il primo palo, opta per la prima perchè ieri lo spirito di Maradona si era impossessato di Candreva, tira Rui non se lo aspetta, stacca da fermo è un pizzico avanti e viene passato da un tiro che alla fine si insacca a mezz’altezza. C’è l’errore di valutazione di Cristante, Spina che si attarda troppo, poi un grande portiere la può respingere, non è un’errore ascrivibile a Rui ma un gran portiere te la può salvare, non è la prima volta che prende gol simili, ne prese uno contro il Belgio all’europeo dal fratello di hazard dove staccò da fermo senza fare un mezzo passo sulla sx e il pallone gli passò di lato, non sono errori del portiere, ma fanno la differenza tra un gran portiere e un medio/buon portiere, anche perchè la difesa di una squadra che difende bassa tiri dal limite o da fuori area a volte li può anche concedere.

    • Primo gol errore di Mancini che sbaglia l’uscita in anticipo e poi, soprattutto, di Smalling che non accorcia su Candreva. Secondo gol errore di Cristante che segue il pallone lo manca e non ha più il tempo di marcare l’avversario. Per il resto bella Roma che cerca di più il palleggio rispetto allo scorso anno e che quest’anno ha finalmente (se risparmiata dagli infortuni) un centrocampo di classe con R.Sanches, Paredes, Pellegrini e Aouar. Nel secondo tempo Belotti era stremato ma non aveva un cambio. Forse forse con il cambio della punta che non c’è avremmo anche vinto nonostante gli errori difensivi.

    • sul primo gol Rui ha alzato le braccia mentre si inginocchiava, se restava in piedi la respingeva

    • Per il sottoscritto come era disposta la squadra nell’attegguamento di interdizuone offensiva sono soddisfatto, tutti hanno assolto l’intento della proposta ed anche Spinazzola e Kristensen hanno sempre partecipato e dato appoggio alle due mezzale.

      Al contrario nell’interdizione difensiva siamo lenti e compassati mentre dovremo avere una sana aggressivita’ o cattiveria calcistica da provinciale, lasciamo troppi spazi e commettiamo sempre lo stessi errore nel non controllare l’inserimento dell’avversario senza palla.
      Molti si sono lamentati dei troppi falli di Mancini, be se ieri ne avesse fatto uno almomento giusto’ staremo parlando di un’altra storia.
      Come dice Mou, sono ingiuste lecritiche a quelloche e’ stato il nostro difensore piu’ veloce che ora non c’e’ piu’.
      D’ora in avanti dovremo essere piu’ aggressivi e saper picchiare al momento giusto nell’interdizione difensiva, ieri la Salernitana l’ha fatto scientificamente perche ha gente meno qualitativa di noi.
      Se noi riusciamo ad essere piu’ intensi nella fase difensiva non siamo una brutta squadra, anzi io ci credo cosicome ho sempre creduto che Belotti non poteva fare peggio di cio’ che e’ stato lo scorso anno.

      FORZA ROMA.

    • Bella azione la prima, anche se l’errore di Smalling non mi è piaciuto (visto che gli poteva dare il sinistro e da quella posizione lo specchio della porta era abbastanza “chiuso”), ma ancor di più non mi è piaciuto quello di Rui Patricio (non doveva farsi trovare sul dribbling già in caduta), e bellissimo goal il secondo, seppur anche in quella circostanza, visto che non era angolatissimo, Rui Patricio avrebbe potuto spingere sui quadricipidi… un altro portiere più esplosivo li avrebbe presi entrambi, anche solo arrivandoci con la punta delle dita. Comunque sempre e solo forza ROMA.

    • @papa max, ho accettato il suggerimento e l’ho rivisto per l’ennesima volta.
      Rui fa il passettino in avanti proprio all’ultimo, quasi nel medesimo istante in cui Candreva tira.
      Prima è a 50 cm dalla linea non di più.

      Quel passetto tardivo in avanti gli impedisce di farne uno alla sua destra prima di caricare sulla gamba. Fosse stato da subito in posizione più avanzata avrebbe potuto farlo.

      Non vorrei però ingenerare equivoci: resta una parata difficilissima da fare, ma il grande portiere ogni tanto questi colpi ce li ha e lui da almeno un anno non ne offre mai, para strettamente il parabile e a volte ci mette del suo con una papera.

    • primo gol 90% sulla coscienza di Smalling copre l’esterno e gli lascia la porta spalancata mandandolo oltretutto sul piede forte forte, sul secondo lancio lento e prevedibile su cui però Cristante fa un pisolino Candreva ringrazia stoppa e tira ma in serie a non puoi dare quello spazio o vieni punito. Tocca darsi una sveglia perché se difendi così di partite ne vinci poche

    • @Rod
      permettimi ma il tuo è un controsenso, come puoi definire la fase difensiva “approssimativa” se tu stesso scrivi che abbiamo subito solo 2 tiri? I due gol sono nati dal fatto che i due tiri sono stati due capolavori e non possiamo negarlo, nel primo Candreva ha fatto fuori mezza difesa, anche aiutato dalla finta di Coulibaly (se non erro), nel secondo ha pescato il Jolly con un tiro impressionante. Abbiamo subito in tutta la partita 2 tiri degni di nota, e purtroppo hanno portato a due gol

  2. Felice che Belotti abbia segnato, ma non bisogna illudersi che possa trasformarsi nell’attaccante che giusto per una squadra punta al vertice.
    Nello scenario migliore sarebbe adatto a giocare come terzo nel ruolo.

    • quello di ieri è un attaccante di prima fascia invece, ha fatto 3 gol, la partita l’hai vista?

      piuttosto è da vedere quante altre partite farà come ieri…

      partire con un solo 9 in rosa è da dilettanti, anxhe se fosse Haaland, perchè se gli viene la febbre cosa fai ?

      ❤️🧡💛

  3. Per gli attaccanti è il 90% una questione mentale fare gol, lo dimostra il fatto che Haaland faccia una caterba di gol nonostante non sia un mostro tecnicamente, io mi auguro che il Gallo abbia preso confidenza con questa partita e soprattutto voglia di dimostrare che si sbagliavano tutti su di lui.. magari l’attaccante da 20 gol lo abbiamo in casa 🤞🏻

    • Se consideriamo anche Abraham (che al suo primo anno alla Roma ha fatto 27 gol) ne abbiamo potenzialmente 2 di attaccanti da 20 gol e non uno solo. Il segreto è avere dei centrocampisti che portano la squadra a creare occasioni da gol come Aouar, Paredes, Sanches che l’anno scorso con l’accoppiata pesante Signor Matic-Cristante e un Wijnaldum rotto (per colpa di Afena) non avevamo e che ha messo in difficoltà l’attacco

    • Lupo romolo di Abrham se ne riparla a marzo. 2 attaccanti per questa stagione, ancora non li abbiamo. Se poi chiudiamo per Marcos Leonardo a gennaio, vedo Tammy già in premier

    • “Signor Matic…” come più volte Mou ha rimarcato nel nominare il serbo. Una sola volta ha detto Nemanja Matic (e cioè, nome e cognome…). Tutto ciò a sottolineare il DISTACCO immediato da chi fugge per du spicci (due davvero eh…) in più…
      Mou: “Nemanja Matic era un giocatore importante per noi, ma sono arrivati Paredes e Renato Sanches, mica Peppino e Tonino…”. Ecco, qui ho davvero rischiato di pisciarmi addosso dal ridere…

    • “Signor Matic…” come più volte Mou ha rimarcato nel nominare il serbo. Una sola volta ha detto Nemanja Matic (e cioè, nome e cognome…). Tutto ciò a sottolineare il DISTACCO immediato da chi fugge per du spicci (due davvero eh…) in più…
      Mou: “Nemanja Matic era un giocatore importante per noi, ma sono arrivati Paredes e Renato Sanches, mica Peppino e Tonino…”. Ecco, qui ho davvero rischiato di pisciarmi addosso dal ridere….

  4. si dirà:
    1.serve tempo ai nuovi arrivati;
    2.potevamo perderla;
    3.eh, ma mancavano…;
    4.eh, ma se quello riprova a fare quei due tiri…cade dal letto;
    io dico (…non sono nessuno ma più di 50anni di partite…e se lo vedo io…alla Roma…!)
    1.portiere
    2.terzino di fascia
    3.centrale veloce
    4.ala
    5.centravanti
    già due sotto e siamo appena partiti. no comment

    • serve anche un allenatore…ieri nel secondo tempo abbiamo tirato una sola volta in porta con El Sharawy e giocavamo contro una modestissima Salernitana che aveva in difesa due birilli come Fazio e Gyomber

    • Senza un Karsdorp e uno Zalewski in campo sin dal primo minuto è un peccato forse non veniale,per i risultati è un proseguo dell’altro anno si perdono punti con squadre che ambiscono alla retrocessione.

    • Con Kristensen serve tempo perché ancora deve ambientarsi e conoscere bene gli schemi della Roma. Poi non è detto che un giocatore si ambienta subito sempre, ci sono molti giocatori che hanno bisogno di molto tempo per ambientarsi. Leao e Tonali appena arrivati al Milan sembravano inguardabili, ora loro due sono diventati le colonne portanti del Milan. Dzeko anche dopo un primo anno penoso al secondo anno ha fatto quasi 30 gol l’anno. Il discorso fatto Kristensen vale anche per Ndicka che anche lui ha bisogno di fare lo stesso.

  5. fiorini non sono daccordo che manchi solo l’attacco. in realtà le fasce sono piene di gente che però… non rende. ed il portiere non mi sembra esattamente uno che salva dagli errori della difesa… un appunto, però, forse anche mou lo merita: in 3 5 2 non è meglio il faraone a sinistra e provare al centro solbakken? che vogliamo fargli fare la fine di jesus che cattivo cattivo finito finito è andato a vincere uno scudo?

  6. ho visto gli highlights e onestamente l’errore di Smalling è da vero dilettante.
    L’attaccante serve, ma servono di più due esterni che arano le fasce ed un portiere. Pinto trova un portiere basta con Rui Patricio

    • hai iniziato bene e purtroppo finito male .
      smalling ha fatto un errore .il secondo in 2 anni ,glielo possiamo concedere ?
      il portiere non ha colpe ,ma se vogliamo dare la colpa a lui anche degli aumenti della benzina ,giusto per giustificare gli errori elettorali, allora facciamo pure

  7. con Paredes e Renato ci saranno più situazioni offensive. manca uno tra Morata e Lukaku oltreaLeonardo forza Pinto uno sforzo

  8. Sostanzialmente non vedo una rosa migliorata rispetto allo scorso anno. Dietro è andato via Ibanez ed è arrivato Ndicka (non pronto dopo più di 1 mese e mezzo di preparazione), a centrocampo via Matic e Wijnaldum/Camara e dentro Paredes e Sanches (due giocatori da rigenerare soprattutto il secondo), sulle fasce siamo sempre quelli (Kristensen non aggiunge nulla, non a caso viene da una squadra retrocessa), davanti al posto di Abraham non si capisce chi possa arrivare. I valori di questa squadra sono sempre gli stessi, forse sarebbe sarebbe servita una piccola rivoluzione trcnics negli uomini chiave che purtroppo non hanno mercato per cui restano ob torto collo. Non credo che questa squadra possa lottare per un piazzamento champions e sinceramente avrei sperato in una squadra in grado di raggiungere un obiettivo più importante.

    • Ovviamente, considerato che non sei un tifoso della Roma, ti sei dimenticato che il mercato non è finito e soprattutto che a centrocampo è arrivato Aouar. Sorvolo sull’apporto che ci hanno dato lo scorso anno Camara e Wjinaldum. Se la Roma è più o meno forte dello scorso anno lo vedremo tra una 10ina di partite. Forza Roma

    • Se sono tifoso o meno di certo non sei tu a deciderlo! La Roma ha problemi nelle fondamenta, nei ruoli chiave se non ti fosse chiaro e non servono 10 partite per vederlo, basta analizzare gli ultimi 4 anni.
      Wijnaldum lo scorso anno era un acquisto Top neanche paragonabile a Sanches/Paredes ed Aouar! Matic era una colonna portante della squadra. Poi…se ti accontenti buon per te.

    • Tu invece Alekos, sei un grande tifoso della Roma, perchè ti accontenti di un pareggio in casa con la Salernitana, una squadra che a giugno è arrivata 15°, sei un vero tifoso tu perchè adori Mourinho e i Friedkin a prescindere, ma del gioco non te ne frega niente.
      Guarda comunque che non servono 10 partite, ti bastano le prossime due.

  9. Un paio di considerazioni al volo:
    1) l’annullamento del gol di Belotti (ho visto stamattina gli highlights) è ridicolo (lo sostengo a prescindere dal fatto che riguardi la Roma). Applicazione pedissequa di una regola concepita da gente che non ha nulla a che vedere col calcio giocato.
    2) la Roma è una squadra in costruzione… Peccato che lo sia da decenni e che manca sempre un soldo pe’ fa ‘na lira… Devo ammettere che ieri, per vari motivi, la partita l’ho seguita poco e male, ma ciò che mi è sembrato palese è l’assenza di leadership in campo, del classico giocatore che, nei momenti di difficoltà, fa da trascinatore. Sarà Sanches? Speriamo, qualcosa ha già fatto intravedere… Giocatori di quel tipo, però, hanno un nome: si chiamano campioni. E i campioni, ovviamente, non si comprano con quattro spicci.
    In conclusione, qui non si tratta di acquistare un attaccante piuttosto che un portiere o un difensore… Si tratta di comprare giocatori forti, che facciano realmente la differenza in una rosa che, mediamente, ha dimostrato coi fatti di non essere competitiva ai massimi livelli nazionali.
    Le finali europee le ascrivo, principalmente, ai meriti del nostro mister, unico vero fuoriclasse della ASRoma.
    Saluti giallorossi.
    K.

    • L’annullamento del primo gol è una vera stortura calcistica, ma mi è sembrato di capire che ora non c’è piu l’interpretazione umana ma ci si basa sulla ricostruzione 3D e si applica alla lettera il minimo sopravanzamento rispetto alla linea.
      A luglio si parlava di introdurre la “luce” tra i due giocatori, ma pure quella non sarebbe la soluzione perfetta.
      Per il trascinatore serve un fuoriclasse che non abbiamo, tolto Dybala che però non ha le caratteristiche del leader assoluto come potevano essere Totti o DDR.
      Personalità forti in campo – come era Matic – purtroppo quest’anno non ne vedo.
      Quello che piu i disturba è la cronica pochezza degli esterni bassi e alti, ce ne fosse uno che garantisca rendimenti alti. Celik, Karsdorp, Spinazzola, Zalewsky, Kristensen, di cinque ce ne fosse uno decente, forse salvo solo Zalewsky che ieri ha fatto buone cose.
      E soprattutto continuiamo a prendere gente che può giocare – e pure male – solo a 4, come celik, vina e kristensen, ma la fase di spinta è roba sconosciuta per loro.
      Se il danese continua ad essere quello visto ieri, e pure nel precampionato, lo rimandessero al mittente già a gennaio e si sforzassero per prendere un giocatore di calcio.

    • So’ 4-5 anni che la Roma nun domina più in serie A. Io me ricordo che na Roma – Salernitana, a la prima de campionato, li campani venivano tritati senza pietà. Ar trentesimo era già finita a’ partita. Mo se tribola a ogni partita. Se dice che stamo a inizio campionato, ma nun è quello, perché me pare che lo spartito sia sempre quello, da na cifra ormai…

    • @Kawa62, la regola del fuorigioco applicata così invece mi trova d’accordo. È crudele, è vero. Ma se ci pensi, è il concetto stesso di sport a essere crudele: se la palla resta sulla linea anche solo per uno spicchietto millimetrico, non è gol. Se la palla esce di un nulla dal campo mentre crossi, il gol si annulla, anche se la palla è uscita di due millimetri. “Ma che vantaggio danno due millimetri?” potrebbe chiedere qualcuno: nessuno. Ma dentro è dentro, fuori è fuori. Mettersi a fare distinzioni per il fuorigioco rischia di farci entrare in una serie di idee problematiche e che porterebbero polemiche infinite in men che non si dica.
      Molti parlano di tolleranza di un metro: quando poi si arriverà a un fuorigioco di 1 metro e un millimetro poi che si fa? Nuovamente polemiche, oltre al fatto che per i difensori e per gli attaccanti diventerebbe un problema enorme orientarsi sul campo.
      Molti parlano della luce, concetto che in effetti con la tecnologia potrebbe tornare, ma che ha due grossi problemi: in primis, nelle categorie inferiori tornerebbe a essere un incubo, perché rilevare la luce in campo e senza tecnologia è molto più difficile che rilevare i fuorigioco attuali, che già in molti casi sono complessi. In secundis, tornerebbero le polemiche in caso di fuorigioco di un millimetro oltre la luce: dove sarebbe il vantaggio a quel punto? E giù di nuovo con problemi, discussioni eccetera.
      Il fuorigioco in epoca VAR ha vissuto tre epoche: inizialmente si andava “a occhio”, tracciando una linea abbastanza spannometricamente e verificando, a occhio, se l’attaccante era avanti o dietro (a volte sbagliando, tipo un caso che riguardò Mertens qualche anno fa). Un paio di stagioni dopo è arrivata la tecnologia cross-air, che ha permesso di non doversi più preoccupare di tracciare le linee, visto che se ne occupava un software, ma solo di individuare i punti più avanzati di difendente e attaccante, che venivano poi proiettati a terra dal software. Anche qui, a volte ci sono stati degli errori (oltre alla svista eclatante di Juventus-Salernitana dell’anno scorso), ma comunque di meno se comparati alla fase precedente senza cross-air. Infine, dai Mondiali in Qatar è entrato in gioco il fuorigioco semi-automatico, che ricostruisce le figure dei calciatori in 3d in maniera abbastanza accurata e calcola in questo modo tutto quello che c’è da calcolare. È una tecnologia precisa e affidabile al 100%? Sicuramente no, ma solo perché tali tecnologie non esistono e non esisteranno mai. Dovremmo smettere di usarla per questo? Ognuno può avere il suo parere, ma onestamente se devo scegliere tra il fuorigioco semi automatico e il cross-air, mi tengo il primo tutta la vita.

    • Karsdorp e Zalewski hanno dimostrato ieri di essere più avanti rispetto a quelli che hanno sostituito.
      Zalewski si è anche liberato bene un paio di volte del diretto avversario.

      Purtroppo entrambi hanno palesato i soliti gravi limiti quando si tratta di servire una palla giocabile in area, con cross dalle traiettorie improbabili, del tutto sballati, oppure lenti e prevedibili, facile preda di portiere e difensori.

      Grave, molto grave, ritrovarsi a destra con tre giocatori che non ne fanno uno buono, il migliore dei tre Karsdorp e anche l’unico che ha un senso con questo modulo, ma i cui limiti li conosciamo da anni.

    • Kawa, i campioni magari no ma due giocatori validi, con quei 20 milioni di cui ragionavi giorni fa, fanno ancora in tempo a prenderli, tanto per poterci credere ancora.
      Ciao
      Forza Roma

    • Ciao Peppe,
      Sulla questione fuorigioco sono anni che quei signori che non ne sanno di calcio fanno confusione, ma questo e’ necessario per crearsi alibi su cose ben peggiori e penso che la Roma e’ una vera nave scuola in merito alle ingiustizie di campo, una su tutte il rigore concesso contro la juventus dopo che Habraham aveva realizzato e strananente invece ci e’ stato concesso il rigore poi sbagluato.

      In merito alla costruzione di squadra non disdegno il modo, anzi ritengo che si stiano facendo miracoli, le mie perplessita’ sono le stesse di Mourinho quando non sa dare una risposta alle modalita’ del F F.P..

      In merito alla gestione sportiva, poiche’ so anche io fare iconti della serva, nel cassetto ci sono 90 milioni di €uro entrati in cassa, se di questi 30 fanno parte del famoso F.F.P., mi domando, ma come saranno spesi i 60 che rimangono ?

      Ciao Peppe

      FORZA ROMA 💛❤️

    • viva ciarrapico e ben venga folieri, che magari nel frattempo starà pagando e foraggiando qualche tifoso, come fece a suo tempo mezzaroma e ciarrapico.

    • non c’è più Pallotta purtroppo
      almeno i giocatori li comprava

    • Beh, se prendiamo sempre gli esempi negativi, anche gli italiani sono stati la rovina della Roma. Ciarrapico, il piu’ chiacchierato ed indagato. Marchini – ho conosciuto lui, la figlia e Ciccio – che svendette alcuni campioni e fu costretto a dimettersi. Restagno, prima e unica retrocessione giallorossa. Marini-Dettina, colletta al Sistina.
      Inoltre, non mi sembra intellettualmente onesto mettere sullo stesso piano i broccolari di Boston e i Friedkins. Chi non capisce la VERA differenza tra questi 2 gruppi, forse e’ solamente prevenuto contro i Texani.

  10. Belotti ha fatto un’ottima partita, ma non in tutte le partite troverà Fazio e Gyomber, in entrambi i gol hanno scritto il manuale di come non difendere. Sopratutto il secondo, lasciare l’unico centravanti completamente solo su calcio d’angolo è incomprensibile.
    E abbiamo già il nuovo desaparecido 23/24: Solbakken.

  11. Il progetto dei Friedkin, da Mourinho a Pinto, dal FPF ai parametri zero, agli acquisti last minute, tutto questo insieme nell’arco degli anni che passano ci dice una cosa che le due finali hanno solo mascherato: non si vuole costruire una GRANDE squadra. Non prendiamoci in giro.

  12. Più che altro, se il Gallo deve inventarsi i gol da solo e uscire per crampi a ogni partita, la vedo dura. Bisogna dire però che l’impatto di Paredes e Sanches, a sensazione, è stato positivo e era fuori Dybala. Con una gestione intelligente della rosa, quando saranno tutti in forma, penso che vedremo più qualità in campo, fermo restando i limiti di alcuni giocatori, specie gli esterni

    • ma la partita l’hai guardata alla radio ?
      sembra che belotti abbia fatto 3 gol partendo dalla difesa….
      quando invece ha fatto 3 gol ,sfruttando 3 bellissimi assist.

    • bellissimi assist? allora quelli che ti mettono la palla davanti la porta che devi solo spingere cosa sono? ieri ha fatto due controlli su palle difficili, dribblando difensori non impeccabili, e il solito gol su calcio d’angolo…o per te un bell’assist è il lancione in avanti, che un centravanti trasforma in oro?

  13. guardiamo da vicino

    Mancini…perché tenta quellanticipo cretino?abbiamo massacrato Ibanez ,ma questo proprio non cresce di testa ed è un problema .in costruzione appoggia sempre male o fa il lancio lungo .
    cristante perché si trova da solo lì in area a contrastate il loro uomo più pericoloso ?
    partita da 3 a 0 regalata

    • Perchè su quel lato doveva esserci quel morto di sonno di spinazzola che invece sonnecchiava placidamente sul centro destra.

  14. a me pare che, come l’anno scorso la “manovra” parta sempre dalle fasce, e se sulle fasce hai Kristensen ti sei già bruciato il 50% delle possibilità…

    spero che paredes e renato aiuteranno soprattutto nello sviluppo anche centralmente sennò siamo alle solite, per arrivare a tirare in porta ci vuole una casualità.

    ❤️🧡💛

  15. Squadra labile psicologicamente: parte stradominando, e solo il Var e l’incredibile precipitazione di Mancini sotto porta, impediscono di chiuderla.
    Si disuniscono dopo il pareggio e tornano in campo più molli che arrabbiati; il lazziese-dentro li castiga ancora con un suo personalissimo terno al lotto.
    Entrano in 4, i nuovi non male, in particolare Paredes (autorevole e sensato senza strafare); Belotti pareggia.
    Mancherebbe un rigore di una certa evidenza (almeno).
    Segnali positivi ci sarebbero pure: si è visto il giocare la palla come mai lo scorso anno.
    Ma la deconcentrazione dei difensori più importanti e lo spaesamento nella parte centrale della gara, non sono confortanti.

    Vedremo, quali caratteristiche prevarranno nelle prossime prove.
    Per ora ci siamo fatti male praticamente da soli. Futuro indecifrabile: troppo presto per capire. Forse l’evidente “precarizzazione” di Mou gioca il suo ruolo: e non ci vorrebbe.

    PS: Bove tra i più spaesati, non è stato quello che può essere nel suo vero potenziale. Ora gli manca un tot di fisicità e di convinzione feroce. Forse la troppa distanza fisica di Mou…

    • Se Renato Sanches resta intero e ingrana come ai bei tempi, mi sa che Bove fa tanta panchina.

  16. Credo di aver visto un altra partita. Ho visto almeno un rigore non fischiato , vedremo poi , se , in condizioni analoghe , certi rigori verranno fischiati quando giocano le strisciate o la Lazio.Ho visto un arbitro che ha consentito perdite di tempo vergognose e , ha dato 6 minuti di recupero ,sufficienti a malapena a compensare le sostituzioni.Poi continuo a dire che alla Roma serve un grande portiere che porta punti e Rui non lo è. Sul primo Gol ,si è piegato all’ indietro quando , bastava darsi slancio verso l ‘alto e ci sarebbe arrivato , andate a rivedere l ‘ episodio, la palla gli passa sopra la testa .. Per ciò che riguarda il Gallo non bisogna meravigliarsi , uno che ha fatto ben 106 gol in serie A , giocando in squadre come Palermo e Torino ha già dimostrato tanto.

  17. in tutta onestà bisogna dire che la Roma di ieri sera giocava senza 5 titolari dell’anno prima e non è una cosa da poco
    tuttavia si vede del potenziale a centrocampo specie coi nuovi arrivi e fa piacere la rinascita (speriamo lunga) del gallo
    solita sfiga del gol preso sempre alla prima occasione
    fanno gol spettacolari contro di noi e poi alle successive partite diventano pecore
    infine una curiosità ma dove era il Var durante il placcaggio stile rugby di Giomber su Belotti ?

  18. in tutta onestà bisogna dire che la Roma di ieri sera giocava senza 5 titolari dell’anno prima e non è una cosa da poco
    tuttavia si vede del potenziale a centrocampo specie coi nuovi arrivi e fa piacere la rinascita (speriamo lunga) del gallo
    solita sfiga del gol preso sempre alla prima occasione
    fanno gol spettacolari contro di noi e poi alle successive partite diventano pecore
    infine una curiosità ma dove era il Var durante il placcaggio stile rugby su Belotti ?

  19. Se nella prima mezz’ora avessimo segnato 3 reti non ci sarebbe stato nulla da ridire. Una superiorità schiacciante con anche buone trame di gioco tutte di prima. San Qulo ha però salvato i mozzarellari (cosa ca22o ha visto il loro allenatore non si sa). Sempre San Qulo ci rimette lo zampino quando approfittando di una difesa a dir poco distratta al primo tiro questi segnano. E vabbè, penso, adesso ci inferociamo non gli facciamo più passare la metà campo e je famo un qulo tanto. E invece no, a quel punto la squadra comincia a sbandare, non è più quella di prima, sono loro che aggrediscono e noi subiamo, subiamo tanto che becchiamo il secondo gol de sto ca22o de Candreva, manco fosse Messi, non so nemmeno se in vita sua abbia mai segnato na doppietta. La squadra della prima mezz’ora non c’è più, sembra la brutta copia sbiadita, e, questo è il lato positivo, grazie a San Gallo riusciamo a pareggiarla. Che dire, sembra la storia del dottor Jekyll e mister Hyde. Quale squadra saremo realmente?

  20. Quello che abbiamo visto ieri risponde ad un mandato preciso, tutto questo dissenso nasce purtroppo da una scarsa comunicazione, abbiamo capito che la proprietà ha investito e investirà ancora capitali per lo stadio, abbiamo capito che i bilanci devono tornare in blu al più presto, ma manca chi spiega e chi ci mette la faccia, metterci la faccia probabilmente costerebbe in minori abbonamenti e minori vendite in generale, spiegare per filo e per segno il fair play pure.
    Si tratta di chiarezza e onestà intellettuale, per il resto la Roma ieri ha steccato la prima e vedere Gyomber Candreva e Fazio “giggioneggiare” davanti a 62000 spettatori fa male e da un fastidio fisico notevole, poi non si lamentassero del dissenso i “filosocietari” perchè chi semina raccoglie.

  21. Quella pippa ar sugo sudata de Belotti ,mr zero gol che nn era buono manco per la panchina ve lha fatta vede’ eh criticoni seriali??? Anche a me fa incazz@re nn vincere in casa con la Salernitana ma ieri sera leggevo ancora “colpa di Pinto che nn riesce a comprare il centravanti” ma ci fate o ci siete!!!… “No? allora colpa di quella pippa ar sugo di Patricio “(che intendiamoci nn è cmq un fulmine di guerra), “Kristensen fa schifo!”. Semmai le responsabilità sono di tutta la squadra compreso Mou, smettetela di cercare sempre un capro edpiatorio su cui sfogare tutte le vostre frustrazioni di Romanisti pentiti e criptolazziesi. Il campionato è iniziato ieri ! Forza Roma!!!

    • Esaltare gente che fa campionati mediocri è indice di adattamento a tale mediocrità.
      L’anno scorso Belotti ha dato zero, quindi era normale e giusto criticarlo.
      Se torna a segnare e ad essere il giocatore che conoscevamo, torneremo tutti ad applaudirlo.
      Poi se tu pensi che un altro attaccante non serva e pensi di giocare 40 partite col solo Belotti, me sa che ne capisci poco.
      Eppoi, fatela finita co’ sta storia di bollare come laziali, frustrati e mezzi tifosi quelli che hanno opinioni diverse, perchè non risultate nè simpatici nè tantomeno intelligenti, e ad insultare la gente da dietro una tastiera so’ boni tutti.

  22. @illuporomolo non capisco perché la redazione consenta che si insulti chi esprime il proprio parere. per quanto riguarda i tuoi graziosi epiteti (sai cosa vuol dire vero?) lascio che tu li rivolga a chi ti ha messo al mondo.

    • tempo fa la redazione pubblicò un appello, esortando a moderare il linguaggio e i litigi tra utenti.
      Durò lo spazio di un paio di settimane, e ogni tanto qualche commento veniva moderato e ed eliminato.
      Adesso è bono tutto, e visto il livello di certi scambi, se ti chiamano laziale tutto sommato ti è andata pure bene.

    • julianB la redazione ti assicuro che molti commenti li elimina….per quanto riguarda il dare del lazziale nn è un insulto ma un dato di fatto. Qst sito è pieno di troll e lazziesi che cavalcano il malcontento di tifosi romanisti critici.Io qst ultimi pur nn condividendo alcune loro affermazioni li rispetto….mi danno fastidio gli infiltrati di altre squadre che riempiono il sito tutti i giorni di insulti contro squadra o società…visto che sei più intelligente di me lo capisci questo?

  23. Prendiamola per quello che è stata ,una partita sfortunata con un caldo impossibile.Positivi,ma lo sapevo,Belotti e i nuovi che hanno alzato immediatamente il livello tecnico della squadra .Mancavano Pellegrini e Dybala,arrivera’ il centravanti e Paredes e Sanchez fra poco saranno in forma. Situazione che deve evolvere per forza di cose

  24. Io me chiedo; ma come mai da 5 anni se tenemo stretti, stretti, carciatori che raramente j’ho visto fa a’ differenza? Gente che ar massimo po’ giocà in squadre de medio-alta classifica. Difatti, a’ dimensione nostra da quanno ce so’ loro in rosa. Mo, nun contenti, ce mettemo pure n’antra punta de quer livello. Stamo a saccheggià a’ bergamasca, na società, squadra e tifoseria che me fanno schifo ar casso. La stamo a ingrassà e foraggià da anni…ma quann’è che finirà sto incubo?

  25. Molti lo hanno criticato duramente su questo forum fino a due giorni fa, dimenticando che nella scorsa stagione Belotti ha avuto veramente poche occasioni per buttarla dentro. E che tuttavia quando usciva dal campo – o entrava – il pubblico lo applaudiva, per la tigna e il cuore che ci metteva e il contributo che riusciva a dare alla squadra. Viva il Gallo Belotti e Forza Roma.

    • Il problema sono gli esterni, domenica ho visto solo un pò Spinazzola, perchè se a Belotti gli dessero più palle l’avremmo potuta vincere. Il problema è anche dietro: il portiere va cambiato e va trovato il sostituto di Ibanez. Detto questo solo e sempre FORZA ROMA

  26. il gallo torna a segnare!!! e’ tornato nella sua confort zone…in una squadra da centroclassifica, almeno ora lo sappiamo il ridimensionamento è concluso

  27. L’amarezza del risultato di ieri è stata attutita in parte dal pensiero e dalla commozione che ho provato per la morte di Carlo Mazzone, non solo per quello che ha rappresentato ma anche per una riflessione più profonda riassunta in un meraviglioso striscione esposto dalla Curva Sud:UN ALTRO PEZZO DI ROMA SE NE VA. Una riflessione che tocca tutti noi: ho un amico con cui ho condiviso decenni di tifo romanista che è dello stesso millennio.
    Sapesse forse di questa mio scritto si gratterebbe a sangue😂 purtroppo però il tempo scorre inesorabile.
    Forza Roma

  28. Io non capisco la critica feroce alla squadra dopo la partita di ieri, per una volta si è visto un gioco per quasi tutto il primo tempo e metà del secondo. La realtà dei fatti è che mentre lo scorso anno tante partite ce le siamo complicate noi, ieri siamo stati veramente sfortunati, la sfortuna non può giustificare tutte le partite, ma quella di ieri si. Mancini e Smalling vero fanno entrambi un errore nella stessa azione, ma Candreva la sfrutta alla grande, con un bolide sotto la traversa, a parti inverite staremmo a parlare di un super goal e non del portiere che poteva fare di più….bisogna essere onesti. Per non parlare del secondo goal, ok forse con Allison o Maignan in porta poteva uscire un miracolo (FORSE)….ma qualsiasi potiere nella media (ma anche sopra la media) lo prendeva quel goal. Hanno fatto tre azioni da goal e due tiri…e hanno fatto 2 goal. Noi il nostro alla prima giornata lo abbiamo fatto (con squadra ancora incompleta, giocatori appena arrivati e caldo cane), due goal, uno annullato per una punta del piede in fuorigioco e un palo, in più abbiamo avuto per quasi tutta la partita il pallino del gioco. Bisogna essere ottimisti…anche se brucia iniziare così, la partita di ieri a me fa ben sperare, poi ovvio solo il susseguirsi delle partite ci dirà se è stato solo un caso oppure quest’anno riusciamo a giocare meglio. Forza Roma

    • @Sop, certo hai ragione…forse mi sono espresso male, dico solo che “alla prima distrazione della nostra difesa siamo stati puniti”, magari capitano partite in cui ti distrai 3 o 4 volte e allora ci sta che alla fine prendi goal. Tutto quì.

  29. Io da allenatore da divano avrei provato Solbakken al posto di El Sharawi (stanchissimo) gli ultimi 15 minuti. Comunque non è il momento di fare sentenze.

    • Infatti è stato un errore importante non farlo entrare, non perchè hai lasciato fuori lewandosky, ma perchè uno alto 190cm, a parte tutto, ti poteva dare una mano, invece come quinto cambio metti pagano…

      Per me errore dettato da poca logica calcistica, ma come al solito da una logica polemica verso la società.

      Ricordiamo che ai tempi metteva in campo un NON giocatore di calcio come felix e non shomurodov, per dire…

    • Sono d’accordo, mettere Pagano a 5 minuti dal termine è stata solo una provocazione.
      Inutile e palese.

    • Aricominciamo cor mago otelma o maga mago’ che interpretano le foglie de te (o mate’). Invece de scrive qui, annate a fa’ i saltimbanchi al Circo B.

  30. A me è piaciuto Sanches; i suoi guizzi a centrocampo servono eccome. Sanches, Dybala, Aouar prevedo giocate sopraffine. Intanto quello “sempre rotto” ha esordito bene.

  31. Ieri si sono viste novità tattiche interessanti, sopratutto il provare a uscire da dietro con il possesso palla, e un buon pressing offensivo, messo in mostra la passata stagione principalmente in coppa. Questo credo sia dovuto alle capacità tecniche maggiori di Aour e Llorente. Da rivedere gli esterni, e la qualità degli attacanti, Belotti e il faraone sono due ottimi rincalzi niente di più

  32. Personalmente ho visto una Roma dai due volti, statica e dinamica.
    Aouar, Sanches e Paredes sono tre elementi dinamici che aiuteranno gli attaccanti a mugliorare lo slot goal.
    La partenza del difensore piu’ veloce implica la squadra a compiere quel fallo tattico che se non lo fai ti costa il gol come quello che abbiamo preso nel pareggio 1-1.
    Li Mancini e’ superficiale, invece di fare fallo su Coulbaky lascia scorrere la palla in profondita’ dove loro avevano preparato questo tipo di giocata per prendere la difesa a 20 metri dalla porta con palla scoperta, poi Smalling non puo’ nulla perche’ ormai la zona e’ scoperta per l’uscita in gita di Mancini la difesa non scala e Candreva abile con entrambe i piedi nell’uno contro uno sbilancia Smalling e Rui Patricio che s’inginocchia ancora prima che Candreva calci.
    Ci sono 3 nostri calciatori che si fanno prendere dai lodo anticipi, questa staticita’ e’ grave ed e’ li che Mou dovra’ lavorare.

  33. Il punto è che chi pensa che sui goal rui patricio poteva intervenire o è in malafede o un perfetto incompetente di calcio

    • Rui Patricio non puo’ intervenire questo e’ chiaro, mo non puo’ neanche essere gia’ inginocchiato ancora prima che Candreva calci.
      Che poi era imprendibile per potenza e precisione quel tiro non ho dubbi.
      Ma anche lui non e’ esente da crituliche.

    • il fatto e’ che gli avversari hanno fatto due tiri e Rui ha beccato due gol .. impossibile per me essere certo se i due tiri fossero parabili o imparabili, ma rimane l’altro fatto che diversi gol sono arrivati da tiri da lontano ..
      se sai spiegare , TECNICAMENTE, la causa di questi gol per tiri da fuori area, magari dai un contributo maggiore che parlare di malafede o di incompetenza ..

  34. PICCOLA DISAMINA.

    La roma gioca un buon calcio, innegabile dirlo: abbiamo rischiato nulla, rui patricio non ha fatto, ahime, nessuna parata.

    Abbiamo subito un goal su errori marchiani di mancini su anticipo e smalling che ha fatto una cosa che forse non si vede neanche nelle scuole calcio ma nemmeno basket dove si insegna che l’attaccante lo devi portare fuori e non dentro l’area o lunetta.

    Per il resto non abbiamo rischiato nulla se non un goal capolavoro, il secondo, di candreva.

    IERI HO VISTO UN UPGRADE: da bove a sanches, da cristante. nel ruolo di mediano/regista, a paredes, da kristensen a karsdorp, ibanez a llorente (tecnicamente parlando) e da pellegrini ad aouar.

    Non voglio fare il catastrofista.

    La roma NON DEVE puntare allo scudetto, inutile prenderci in giro, con mou non lo vinci se fa determinate scelte.

    La roma deve puntare ad entrare in champions e gia oggi, secondo me, ha una rosa migliore, con l’ingresso di zapata e potenzialmente di leonardo (che continua a segnare in brasile) dello scorso anno.

    MA SE, come detto in un posto sopra, lasci solbakken, giocatore di 190cm, in panchina mettendo dentro pagano, perdonatemi ma qualche dubbio di malafede logica ci sta…

    Messaggio alla società al 100%, ergo cosa che non ha nessun senso calcistico.

    Ma vabe, mou è questo, prendere o lasciare.

    Per questo che ho grandi dubbi su di lui in questi anni, perche si potevano mettere da parte cose illogiche come felix al postodi shomurodov (etc…).

    A parte questa parentesi non ho visto una roma debole, ma con i soliti difetti di uno e due anni fa con la differenza che sono arrivati giocatori di alta qualità.

    Vediamo un po come andrà.

    PS: attenzione al caso ndicka che in conferenza mou ha detto che non puo giocare non essendo pronto “tatticamente”… uno che ha vinto in europa da titolare, difensore sx in una difesa a tre di una squadra top in germania.

    Ripeto, va bene cosi, nulla cambia.

    • A Lorysà…le scerte de Mou su Felix e Pagano so’ direttive aziendali. Deve da visibilità a sti ragazzi pe facce le plusvalenze entro er trenta giugno. Giocate na piotta, su la vendita de Pagano a giugno, a 5/7 zucchine…

    • Si, ma se metti dentro uno da 1,90m ma nessuno é in grado di fare un cross decente a cosa ti serve? Loro dopo il 2-1 si sono messi tutti dietro e Fazio e Gyomber non sono proprio dei nani. Karsdorp dopo 10° era stravolto e non capisco come si possa crocifiggere il danese dopo una partita. Come giá sottolinenato da alcuni utenti, dopo l’1-1 la squadra é caratterialmente scomparsa dal campo, fino all’ingresso di Paredes e Sanches – il che la dice lunga. Specie Cristante e Bove, partiti benissimo, a CC hanno mostrato lacune tattiche clamorose. Aouar a me é parso lento, ma siamo alla prima e le squadre che lottano per non retrocedere in genere sono piú pimpanti all’inizio, quindi niente drammi e forza Roma!

  35. Io ho visto molte cose positive e credo che il pareggio sia una beffa. Detto questo:
    1) serve un altro attaccante ma che Belotti sia tornato a essere quello che speravamo, è una gran bella notizia
    2) se Sanches si integra nella squadra ha ben altra personalità del pur bravo Bove e è in grado di accompagnare le ripartenze di El Sharawi
    3) l’esordio di Paredes è più che positivo: personalità e senso del gioco
    4) Aouar tanta classe.

    Ho dei dubbi invece sulla costruzione dal basso, avendo un portiere che non schioda dalla linea di porta e anche sul tenere la difesa molto alta, avendo sempre un portiere che non schioda dalla linea di porta.
    Nella costruzione dal basso infatti il portiere ha piedi buoni e partecipa alla manovra, nella difesa alta si posiziona al limite dell’area. Rui non fa né l’una né l’altra cosa.
    Ho la sensazione che prima di correggere questi tentativi prenderemo diversi gol come quelli di ieri. Nel primo Mancini e Smalling cercano di anticipare ma il primo viene bloccato da Kolulibaly e il secondo corre spalle alla porta e è la peggiore condizione per un difensore.
    Nel secondo il terzino non c’è. Era davanti. E così ha il tempo di stoppare, prendere la mira e tirare. Poi è bravo Candreva in entrambe le circostanze, ma di giocatori bravi in serie A ne trovi.

    E’ una Roma insomma che cerca di spostare avanti il baricentro, ma si scopre dietro. Errori di disabitudine o strutturali ? vedremo.

    • CHe la roma non sia adatta o che ci siano dubbi sulla costruzione dal basso dissento.

      In una difesa a tre, se vuoi costruire dal basso il portiere puo anche non essere abile con i piedi.

      Mancini e llorente sono due centrocampisti per qualità e tecnica, piu i centrocampisti che nel trittico paredes, sanches e aouar fanno a gara a chi ha piu tecnica (pure pellegrini e cristante hanno buoni piedi, ma inferiori a tecnica dei tre prima citati).

      Paradossalmente, tolto il portiere, il ruolo meno tecnico della squadra, sono gli esterni di dx; quelli sx invece, spinazzola e zalewsky sono tecnici come giocatori, quindi anche loro adatti.

      Diciamo che ritornando alla prima roma pallottiana questa rosa era perfetta per luis enrique, idem per spalletti per dire.

      Ecco perche non mi va giu, si fa per dire, che la roma possa giocare male o con i lancioni, perche ad oggi, hai una rosa che dire tecnica è poco.

    • @ è Mourinho a non essere d’accordo con te sulla qualità tecnica della rosa, ricordi il paradigma dello stop orientato? Molti di questi giocatori c’erano già al tempo in cui lo dichiarò.

  36. con Dybala nelle prossime partite sarà un’altra storia, se battiamo il milan escludiamo una competitor per un posto champions

    • L’anno prossimo direi di sfidarli direttamente nel precampionato, così se levamo er pensiero…

    • le uniche due squadre competitor per il quarto posto sono Milan e Atalanta, juve, Inter e Napoli sono per noi inavvicinabili…. abbiamo chances solo se battiamo le lombarde maledette…..

  37. Manchera’ sicuramente un’altra punta (cmq Belotti strepitoso ieri) e i laterali non sono dei fulmini di guerra (sulla destra Karsdorp resta il migliore per ora ed e’ tutto dire) ma visto che Trigoria e’ a un passo alla fine del ritiro estivo una bella passeggiata al Divin Amore no? Un fuorigioco con l’unghia incarnita del Gallo, sempre su lui un possibile rigore ovviamente neanche rivisto al var dall’arbitro e incrocio dei pali di El Shaarawy…. poi ciliegina i due piu bei goal in carrierea di Candreva sugli unici due pericoli corsi, vabbe’ che non siamo il Barcellona ma quello fatto basta e avanza a una squadra normale per prendere 3 punti con la Salernitana

  38. tutto sommato una buona partita ,ma sei gia sotto di 2 punti, e’ pur vero che siamo all inizio ma?? non capisco avevamo la miglior difesa d europa e ora entrano come nel burro,il secondo tiro di candreva ..tacci sua .. era quasi imparabile ma se ogni tanto il citofono esci dai pali e riduce un po lo specchio della porta , rende il lavoro piu difficile alla punta .. ora la mia domanda e’: il citofono e’ senza contratto il che potrebbe voler dire , cercati una squadra x il prossimo anno ..allora fai giocare il secondo villar che avra’ altri difetti ma almeno e ‘ sotto contratto e sicuramente non inferiore .. ma ricordate che nel bene o nel male e’ un po il clan dei portoghesi …..dall agente all aiuto del mister …

  39. Fazio e Gyomber ieri sono stati migliori di Smalling e Mancini……e questo fa riflettere. Qualcuno ha scritto del pressing offensivo, Fazio faceva come je pare pareva Beckenbauer e sappiamo pure che se messo sotto pressione la cazzata la fa…..solo Sanches gli saliva addosso da quando è entrato.

  40. Nessun dramma, per me la ROMA c’è, è il risveglio del Gallo, nonostante non sia un suo estimatore mi fa ben sperare

  41. La gara l’ha persa la Roma…il secondo gol di candela è un capolavoro, ma lo conosciamo ha i piedi per farlo, tra l’altro è uno dei migliori crossatori e tiratori della serie A…ma il primo gol è un errore grossolano di Mancini che se lo perde proprio è Smallung a tu per tu poteva fare poco…poi lu tira un missile in solitudine…e non va bene difesa da rivedere….il Gallo ha fatto la preparazione con noi quest’anno e se sta bene ritorna quello di prima…non è mai stato una sega e non l’ho mai detto lo scorso hanno…è un signor Bomber per il nostro campionato ha solo bisogno di qualcuno che lo fa riposare quando serve…e poi la Roma si deve concentrare sulle ali xche le nostre non sono capaci di fare un cross e non te lo puoi permettere nel calcio di oggi

  42. Prima mezz’ora giocata veramente bene.
    Io tutte ste lacune di rosa che dire sinceramente ( attaccante a parte) non le vedo mica.
    Certo che Smalling fa una cavolata incredibile sul primo gol…
    Mio punto di vista, sicuramente non condiviso, è che dopo tre anni sta squadra continua a non avere un minimo di gioco.
    Siamo comunque alla prima di campionato e gli spunti mi sembrano buoni.

  43. ieri ho visto un Falcone ottimo ed il solito Rui Patricio ..
    Mancini non sempre concentrato
    Smalling idem
    un buon Llorente
    un ottimo Cristante
    un buon Bove ma su Candreva chi doveva chiudere?
    un ottimo Aouar
    un Kristensen incognita
    uno Spinazzola di nessun aiuto
    un Karsdop come al solito
    uno Zalewski meglio di Spinazzola
    un El Shaarawy che ha subito troppi falli
    un Belotti come me lo ricordavo io
    Paredes buono
    Sanches buono
    solito arbitraggio
    solito Var
    nessuno di loro vede un rigore solare su Belotti

    tirate voi le conclusioni ..

    • E come se ne esce Cicciopeppe?
      Facendo le 3 scimmiette come voi?
      Inchinandosi al Palazzo?
      Hai visto la DS, ieri?
      Io si’. Due mini interviste a Candreva e Sousa, ma nessun romanista intervistato. E NESSUNA moviola, nonostante almeno 3 episodi da “rivedere”.
      Chi ben comincia…. Vero AIA? Vero Lega?

  44. Credo sia sempre e solo un discorso di prospettive nonché aspettative. Qualcuno pensa che la Roma sua da champions qualcuno da 8° posto. Però francamente sentire persone che esultavano per la cessione di Ibanez ora rimpiangerlo fa sorridere. Penso, come ho già detto, che questo sarà un anno anomalo poiché l allenatore ed il g.m. sono a fine corsa. Mi approccio a vivere la stagione senza spingere i pensieri troppo in là, partita per partita. Non boccio né promuovo nessuno, ma aspetto e mi godo comunque la nostra Roma. Forza Roma.

  45. Leggo sempre con interesse tutti i commenti e noto, come sempre, che le critiche sono rivolte quasi totalmente ai calciatori, come se la Roma avesse una rosa di bidoni. Io penso, invece, che, osservando il monte ingaggi e la qualità dei singoli, sia una rosa rispettabilissima che non viene messa nella condizione di esprimersi al meglio. Vi siete mai chiesti perché i calciatori di tutte le altre squadre di serie A sono richiesti e quelli della Roma no? Non c’è un gioco corale che li metta nelle condizioni di esprimersi, non ci sono schemi, manca organizzazione. È dal giorno in cui è stato annunciato questo allenatore che sostengo sempre le stesse cose ma, incredibilmente, sono schierati quasi tutti con lui. Mourinho è stato superato in tutto e per tutto da un nuovo modo di fare calcio che lui non è in grado di apprendere. Dispiace dirlo da tifoso, e so che quasi tutti sono contrari a quanto sostengo, ma con l’attuale tecnico non si potrà migliorare né classifica né il gioco.

    • Concordo in tutto, ed aggiungo che le verità che tu dici verranno “svelate” dal livello della prossima squadra che allenerà Mourinho. Io sono straconvinto che le richieste di Real o PSG apparse sui giornali ad inizio estate fossero fasulle. La sua dimensione reale non è più da Top Club, oramai è l’Arabia o squadre minori come la Roma.

    • Emilio e Franco, dispiace ammetterlo ma ciò che voi due sostenete è la sacrosanta realtà (chi dice il contrario ha gli occhi foderati di prosciutto).

  46. c’è poco da analizzare..se ogni anno la squadra è incompleta da quache parte..ah beh..quando presero il norvegese ho pensato..cavolo un bel giocatore..infatti..allora xchè è stato preso..?..quello che dice Nico rivela probabilmente le reali intenzioni dei Friedkin..non un impegno mirato alla crescita di una squadra verso l’alto,ma una squadra di riflesso europea che consenta ritorno di immagine per fini diversi..lo stadio i contatti con la costa azzurra etc etc..,in effetti questi investirono in un periodo nel quale,apparentemente nessuno sapeva,con precisione,la pandemia,come ne sarebbe uscito..gli stadi chiusi..loockdown..sono stati abili,o forse indirizzati come ponte verso un nuovo scenario societario..ma sarà sempre made in Usa?

  47. stimo mpu,ci.mancherebbe,ma e’ dall anno scorso ed oltre la roma a tratti imguardabile senza sxhemi e gioco,non basta piu essere motivatori

  48. 2 gol belli nella conclusioni ma da difesa di dilettanti nella costruzione, nel secondo permettono alla Salernitana di giocare con un atteggiamento passivo e Cristante si mette a 20 metri da Candreva, a difesa schierata e bassa nn esiste un apertura di 40 metri che ti manda in difficoltà…..per i resto ho visto una squadra che cerca di fare qualcosa di diverso sul piano del gioco ….devi mettere dentro in condizione Paredes Sanches Aouar più Dybala e un alternativa a Belotti….quindi aspetto a dare giudizi…secondo me la Roma può fare una stagione importante e giocare x i primi 4 posti…..

  49. @ 🍊Si ma di questo non so’ a te ma a me non mene po’ fregare de meno, se al gruppo Friedkin non interessano i risultati sportivi, tutta questa benevolenza dei tifosi neanche se la meritano e pure passassero la mano, ciccia ar kulo. Ieri forse complice il lutto di Carletto la Curva non ha mostrato segni di insofferenza, io avevo sentito che meditavano una protesta. Non cambierebbe una virgola, beninteso, tuttavia non sono così d’accordo a lasciarli tranquilli. Ciao
    Forza Roma

  50. Emilio il tuo commento ha un fondamento e il tempo è galantuomo…..purtroppo…..oggi è ancora troppo presto, ma saranno i risultati che aldila degli ultimi rinforzi che sicuramente arriveranno da qui a Gennai che ci faranno capire se effettivamente il timoniere è ancora all’altezza o meno.
    Sempre Forza Roma

  51. SOno il primo a rallegrarmi per la bellissima prova di Belotti di ieri. Per impegno e qualità delle giocate.

    Tuttavia non dimentichiamo che aveva davanti due giocatori scarsi.
    Fazio era lento 3 anni fa e certo non è diventato più veloce.
    Gyomber per quanto volenteroso, lo sappiamo, è una bella pippa.

    Teniamolo a mente.

  52. Leggo molta delusione per il risultato e la prestazione di ieri.
    Molti di loro sono tifosi che si erano illusi che la Roma costruita sinora fosse più forte di quella dello scorso anno.
    La disillusione porta a certe reazioni.
    Il sottoscritto, che invece pensa che la squadra sinora non si sia rinforzata e che conosce bene l’apporto che avrebbero potuto dare i nuovi, ieri era interessato solo al risultato.
    Non si poteva pretendere che un’omone come Cristensen entrasse in forma ad agosto e comunque come profilo è un giocatore sui livelli di Karsdorp e Celik: errore di Mou averlo schierato.
    Non si poteva pensare che Aouar, fermo da 1 anno, pronti via facesse il Modric.
    E non si poteva immaginare che dopo 3 giorni di preparazione Sanches e Paredes fossero già decisivi.
    Quella che ho visto ieri è la solita gara con elevata componente di sfiga (2 tiri Salernitana e 2 euro goal), un goal nostro annullato per millimetri e che poteva essere buono se solo si fosse considerato il lancio partito un’attimo prima (scusate ma ogni sospetto può essere lecito), due rigori per noi non dati ed una espulsione non comminata a Fazio.
    Non sono un piagnone, e non vado alla ricerca di alibi: il mio giudizio sul mercato l’ho dato più volte ed è sinora negativo.
    Quando c’è da criticare lo faccio senza guardare in faccia nessuno, ma per me alla Roma ieri sono stati tolti 2 punti.

  53. “siamo solo all’inizio” dicono in tanti, e, intanto, siamo già due punti sotto. anche negli ultimi anni “eh, ma siamo solo all’inizio!” e sono arrivati, a fine stagione, sesti/settimi posti a raffica. il campionato è iniziato ed ancora siamo con UNA sola punta di ruolo. abbiamo un problema portiere grosso come una casa, ma sta ancora là. non abbiamo un esterno decente in mezzo a cinque, neanche uno che sappia fare un cavolo di cross, ma stanno ancora tutti là. il “trio medusa” mancini-cristante-pellegrini attaccato come una cozza allo scoglio AS Roma, e il grande GM che “avrebbe” dovuto consegnare (due anni fa) a Mourinho una squadra degna di lui, che si dà un bel 7,5 in pagella per un mercato insufficiente. Ah, ma com’è? ah già, semo tutti lazzziali. contenti voi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome