Il no dei Friedkin a Bonucci: tutti i retroscena di una trattativa bloccata a pochi passi dalla firma

46
1150

AS ROMA NEWS – Proprio quando sembrava tutto fatto, arriva la fumata nera: Leonardo Bonucci non vestirà la maglia della Roma. Ha vinto il popolo giallorosso, che aveva manifestato tutto il proprio malumore verso questa scelta. A perdere è soprattutto il calciatore, che ormai era praticamente certo di riuscire a tornare in Italia e a giocare in un club di spicco, con la speranza di strappare una convocazione di Spalletti per l’Europeo.

Il dietrofront improvviso arrivato da Trigoria ha spiazzato il difensore. Decisiva la volontà dei Friedkin, che hanno detto “no” all’affare. La decisione nasce da una serie di valutazioni: oltre ai malumori della piazza, anche l’età del giocatore e la sua precarietà dal punto di vista fisico hanno inciso nel veto dei texani.

Resta da capire cosa ne penserà Mourinho, che secondo il Corriere della Sera avrebbe anche parlato col giocatore nei giorni scorsi e che la dirigenza pensava di sfruttare per placare il malcontento della piazza. Oggi in conferenza stampa (ore 10:30) se ne saprà (forse) di più.

Il tecnico aspettava e aspetta ancora un rinforzo pronto all’uso, e Pinto è ripartito con il casting. Il tempo però stringe e dopo il no a Bonucci, ora il gm deve fare in fretta.

Fonti: Corriere della Sera / Corriere dello Sport / La Repubblica / Gazzetta dello Sport

Articolo precedenteLotito: “Il no al Decreto Crescita è una grande fesseria. Milan, Juve e Roma verranno distrutte”
Articolo successivoRiparte il casting di Pinto per la difesa: ora si pensa di anticipare l’investimento di giugno

46 Commenti

    • “Fanno i fatti” frase magica da qualche anno a questa parte.
      A dire proprio il vero il no a Bonucci, che peraltro mi rende strafelice, è un “non fatto”.
      “I fatti” quelli veri, si fanno prendendo ora un ottimo difensore, non rinunciando a Bonucci, è bene chiarirlo.

  1. La Roma non ha bisogno di un giocatore 37enne che guadagna un botto e che giocava bene solo quando aveva Chiellini al suo fianco (Milan docet)

    • cambiare Pinto?? che a Roma ha portato Dybala Lukaku, Matic che piaccia o meno è stato decisivo per il centrocampo nostro e ok le floppate di Wijnaldum e Renato Sanchez ma comunque sono prestito dove noi non ci perdiamo praticamente niente. (Se facevano bene li riscattavamo sennò arrivederci)
      Quando scrivete ste stronzate vi meritate Monchi che piglia a titolo definitivo Nzonzi Pastore ecc…

  2. Pinto disperato, aveva trovato una soluzione low cost ora si arrampichera’ sui soliti specchi del fpf e porterà….kumbulla
    in che mani siamo

  3. Se è la piazza che fa il mercato, mi sa che non stiamo messi tanto bene. Odio Bonucci, ma mi aspetto una società che sa quel che fa e che punta giocatori utili alla causa, mentre così ancora una volta si è fatto una figura da sprovveduti, pur conoscendo da mesi sia il valore del giocatore (zero), sia il pensiero del popolo giallorosso

  4. perdiamo tempo intanto ! servono tre acquisti e se arriverà solo uno è un mercato da 4 . Non mettete la scusa di questi paletti qui si parla di competenza del DS che deve vendere Spinazzola, Sanchez , Belotti, karsdrop, Auar smolling tre di questi poi o se arriva un innamoramento per pellegrini sarebbe una botta di fortuna . A parametro zero devi già bloccare i terzini e i centrocampisti soucek,barco,van bissaka,Miranda, Zielinski,diallo ,kimpenpe devi prendere almeno tre di questi magari 4 e a gennaio prendere un centrale c è osorio del Parma dove prenderei anche hernani e man. un centrale terzino e un centrocampista che corre e imposta .

    • deve vendere Spinazzola che può firmare a zero ,
      Sanches che non è nostro,
      Smalling che non gioca da 4 mesi….

      ma pure il Colosseo e la Fontana di Trevi dai.

      ma io boh….

    • Comunicazione ufficiale AS ROMA…esonerato il DG PINTO, la società lo ringrazia per il lavoro svolto e gli augura il meglio per il suo lavoro.
      Al suo posto e’lieta di annunciare il nuovo DS che sarà FRA, al nuovo DS FRA il benvenuto e un in bocca al lupo per il lavoro che lo attende.

  5. ma è un articolo senza né capo e né coda. aria fritta e pure rifritta.
    prima dice che non lo prendono per la piazza. e alla fine dicono che la piazza è inquieta perché non lo prendono.
    fatela iscrivere dalla IA gli articoli.
    Verrebbero meglio.

    • Mangime per frustrati, quaglie e odiatori seriali. Triste chi approfitta de ste panzane dar contro a GM e Società

    • Contro l’Atalanta , per sostituire Ndicka ( Coppa d’Africa) Smalling( infortunato ) e Mancini ( sicuramente squalificato) sono aperti i casting , prego mandare il proprio curriculum a Pinto, che diamine uno buono fra di voi, in grado di fare 20/25 minuti ci sarà??

  6. aldila di quello che rappresenta bonucci, stiamo parlando di un giocatore strafinito. Quindi va bene così. Si sarebbe infortunato alla seconda partita ravvicinata.

  7. Intanto le prossime sfide atalanta Milan abbiamo solo mancini e llorente, dopo ci sono un sacco di altre partite importanti, Cristante in difesa con tutto il rispetto non è Un granché ed è una soluzione che toglie una pedina a centrocampo che è già cortissimo dopo i grandi bluf di sanchez e aouar… La mia domanda è… Dove trovare un difensore pronto all uso che conosce la serie a, ovviamente in prestito con i famosi “Pagherò!” della as roma? Metteteci che dalle squadre di serie a attuali nessuno ti regala un difensore a gennaio in pieno campionato e dall estero chi arriva qui ha bisogno di ambientamento e non conosce il gioco di mourinho che prima di fare esordire un nuovo ci mette mesi, e se arriva solitamente sono prestiti di giocatori che nn giocano nelle loro squadre da mesi o reduci da infortuni… Poi nn chiediamoci perché siamo ridotti cosi

    • Si può tranquillamente trovare in mezzo a tutti quelli che hanno vomitato veleno dal giorno di Santo Stefano, gli stessi che si stanno preparando per vomitarne altro appena vedranno che contro l’Atalanta ci sarà il solo Llorente disponibile come centrale…

  8. con la bocciatura del decreto crescita troppi no ci saranno in futuro, a partire da mourinho, lukaku e dybala…. lo scrive stamattina zazzaroni evocando i giovani, i bambini come diceva qualcuno…..
    ridimensionamento?……

  9. Sono veramente curioso di sapere chi ha avuto la balzana idea di pensare a un rottame come Bonucci per rinforzare (si fa per dire) la difesa della Roma, visto che in Germania l’ex-yuventino sta contribuendo alla retrocessione dell’Union Berlino e non vedono l’ora di liberarsene.
    Tutti gli indizi portano a Pinto, ennesima gemma della sua collana di toppe.

    • Elementare Watzenone! Quali sono gli indizi? Le impronte sul telefonino che avrebbe usato per chiamarlo in Germania? Le ceneri del sigaro nel posacenere dell’albergo dove lo ha incontrato? Le orme sulla moquette di casa Bonucci a Viterbo? Il ritaglio di giornale col titolone: Pinto, Bonucci affare fato. Le firme in giornata? Il mastino dei Friedkervilles di guardia all’ufficio di Tiago che ha morso il polpaccio dello juventino? Oppure, l’insistente malafede di un ottuagenario in cerca di vana gloria?

  10. Se salta bonucci bisogna cercare un altro difensore. Abbiamo un ds che scopre l’esistenza di un giocatore alla volta. In pratica i procuratori offrono bonucci e pinto, se il costo è basso, accetta di prendere bonucci. Adesso pinto aspetta le offerte dei prossimi procuratori. Ovviamente lui non conosce i giocatori che gli vengono proposti. A lui interessa solo il costo. Poi a Mou dice che o accetta quel calciatore o non arriva nessuno perché la società non può prendere nessun altro. In realtà i calciatori valutati sono solo quelli proposti dai procuratori. Se un calciatore non viene proposto da un procuratore pinto ne ignora l’esistenza anche se il costo fosse accessibile. È il metodo pinto utilizzato solo dal re del mercato. Nessun ds utilizza questo metodo vincente e innovativo, a parte pinto che l’ha inventato (spero anche brevettato altrimenti gli potrebbero rubare l’idea). E comunque bisogna dire che questo modo di fare mercato funziona. Altrimenti non avremmo potuto comprare i vari Sanches, Shomurodov, ecc. Come si fa a sbagliare la scelta di due dirigenti, economizzando l’errore? Basta sbagliare un dirigente e dargli 2 mansioni. Prendi pinto e gli fai fare sia il ds che il gm.

  11. Si può anche pensare che l’operazione Bonucci sia stata solo un’invenzione dei giornali, ma è estremamente probabile che la realtà sia un altra ovvero che Bonucci era il giocatore che Pinto e Mou avevano individuato per sopperire alle defezioni tra i centrali di difesa.
    Se come sembra i Friedkin si sono messi di traverso significa che i texani ancora una volta hanno dimostrato di essere sensibili agli umori della piazza.
    Conta poco se l’hanno fatto per una forma di rispetto verso di noi o solo per mantenere il consenso, l’importante è il risultato, ovvero che Bonucci molto probabilmente non vestirà la nostra maglia.
    Sull’argomento ho già espresso la mia. Bonucci non lo volevo per mille motivi, anche se nell’operazione si potevano ravvisare anche vantaggi non solo svantaggi. Ma se era quello che Mou voleva, per soli 6 mesi, era giusto che i Friedkin accontentassero il tecnico per togliergli ogni possibile alibi. Se non l’hanno fatto mi sembra del tutto evidente che trattasi di ulteriore segnale che il feeling tra la proprietà e il duo portoghese è ai minimi.

  12. Io devo ancora capire come ragiona il duo lusitano, uno toppa clamorosamente con Renato Sanches e gli dice male dopo aver rinnovato Smalling, l’altro dichiara che è pronto ad allenare i giovani e si fa la trattativa per Bonucci che ha 36 anni?
    Io non so chi ha deciso di non mandare avanti la trattativa per Bonucci ma ha fatto bene e non per il suo passato o cosa, ma secondo me perché non aggiungeva nulla, non becca una partita da 2 anni. Io continuo a vedere una programmazione non solida ma idee buttate lì, spero di essere smentito e che trovino buone soluzioni per il problema difesa.

  13. Tanto Bonucci o niente m’è parente! Ex calciatore ,con frequenti infortuni e che al Milan ha dimostrato il suo reale valore. Unica soddisfazione è che ,grazie a noi,rimane a spasso a magnà aglio! Basta anche con l’ha voluto Mourinho,no l’ha voluto Pinto. Mourinho ha bisogno di un difensore e, saltato Bonucci, non mi sembra ci siano idee o possibilità di prendere qualcuno subito , perché il difensore servirebbe subito.

    • Ed io sono anche d’accordo, si mette il ragazzino della primavera in campo, però dopo, se prendiamo gli schiaffi con atalanta e Milan , dobbiamo avere la dignità di tacere.

  14. c’è chalobah che è prendibile. Purtroppo manca del ritmo partita, me non è un rottame e anzi lavorandoci potrebbe diventare il sostituto di smalling in ottica futura.
    Sarebbe l’unico acquisto sensato secondo me

    • chalobah è forte ha già una certa esperienza, keramitsis non lo conosco ma non ha mai giocato come fai a buttarlo nella mischia titolare. Keramitsis è da inserire piano piano si sarebbe potuto utilizzare in europa league per fare esperienza con la cremonese etc . Chalobah è già pronto per giocare in serie A

  15. @ALDA
    Purtroppo quello che scrivi non è il tipico metodo Punto, ma quello dei DS Italiani, di cui pochissimi DS qui non fanno affidamento su calciatori proposti da agenti ed intermediari. Invece le squadre di Serie A la maggior parte tengono in considerazione solo che viene proposto per loro per vari motivi tra cui: fiducia con le persone in questione anche per spartire le commissioni ed alcuni mangiarci su parte dell’ingaggio dei calciatori (cosa più facilmente fattibile con gente del loro giro), c’è meno lavoro da fare perché se sono gente di loro fiducia in parte si fidano di chi li viene proposto e quindi alcuni nemmeno li fanno osservare, i dettagli dell’affare come cifre e formule di pagamento sono già stati definiti dall’amico agente ed intermediario (ingaggi voluti dal loro assistito, quanto va pagato il cartellino, a quanto ammontano i vari oneri come bonus alla firma, commissioni ed altro, il giocatore già gradisce il trasferimento senza dover andare a dover trattare per convincere lui ed il suo entourage a venire, insomma c’è molto meno lavoro da fare per un DS ed il calciomercato in Italia viene perlopiù fatto così nella maggior parte dei casi. Quindi non si va a scovare i calciatori più idonei qui, lo fanno in pochissimi (li conti in numero quanto le dita di una mano per farvi capire meno il pollice). Però purtroppo quando vuoi prendere anche un calciatore di uno specifico agente o gestito da un intermediario che ha già attirato qualche offerta, un metodo per prendersi il giocatore (sempre offerto) e offrire anche dei mandati firmati che garantiscono alle prossime sessioni di mercato, queste persone di decidere loro chi portarti in squadra, non lo sceglie più il DS o il club, lo sceglie l’agente o l’intermediario.

  16. Capitolo chiuso e basta parlare di quell’ex-difensore, il pericolo di vederlo con la maglia della Roma è stato scampato per fortuna, c’è bisogno di altri profili per la difesa.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome