Lotito: “Il no al Decreto Crescita è una grande fesseria. Milan, Juve e Roma verranno distrutte”

59
1199

AS ROMA NOTIZIE – Claudio Lotito ha commentato la notizia del ‘no’ del governo alla proroga del Decreto Crescita con parole nette: “Bella e grande fesseria che è stata fatta, vedranno che cavolo di errore è stato fatto, non va bene così anche perché lo Stato non incassa i soldi, se tu hai uno straniero che paga le tasse in Italia sarà meglio di uno che non viene e non le paga no? Voglio vedere chi viene adesso, grande idea…”.

Poi il presidente laziale ha proseguito: “Problemi con la Lazio? Assolutamente no, la Lazio ha i suoi contratti, ma non è tanto quello il tema, il vero problema è che alcune società questo tipo di situazione le va a distruggere e in mezzo ci sono grandi club come il Milan, la Juve e anche la Roma.

Dovete tener presente una cosa: che il campionato prederà di competitività adesso, sicuro. Ci faranno vedere cosa riusciranno a fare chi era contrario a questa cosa.

L’Aic era contraria, ad esempio, ha detto delle cose talmente infondate e fuori da ogni logica, tipo che questo decreto mina la crescita dei vivai italiani, ma che porti quelli di 14 anni in prima squadra? Ma per favore, ancora con queste scemenze. Preistoria? Si, nel calcio lo sono ma stanno ancora lì… vedremo”.

Articolo precedenteRenato Sanches-Roma, è game over: a gennaio sarà risolto il prestito con il PSG
Articolo successivoIl no dei Friedkin a Bonucci: tutti i retroscena di una trattativa bloccata a pochi passi dalla firma

59 Commenti

    • si certo…..lui ha i contratti!!! I contratti se sei un buon giocatore e giochi alla Lazio servono come la carta igienica…..se è vero che la Roma è per molti un punto di passaggio….la sua Lazio non è nemmeno un punto.Mai nessuno ha scelto la Lazio avendo altre offerte……ricordate le dichiarazioni di Reja e Delio Rossi? Ma lui le fregnacce le fabbrica…..

    • Questo è quello che è si conosce bene lui da dove viene, da chi è appoggiato e quello che fa ma possibile che la nostra squadra sia in bocca di tutti senza che Nessuno dico Nessuno della società si faccia sentire, ma esiste un caz. di qualcuno che gli dica a questo ammasso biologico che non si deve più permettere di nominare l’AsRoma e soprattutto di non paragonarla a quella fogna di squadra di cui è presidente, dateve na svejata american.

    • ….si preoccupa per noi..hahahaha e come chiedere aiuto… “hai da paga le tasse” e Nun c’hai na lira…solo buffi

  1. sei il degno presidente della piccola realtà montanara che rappresenti. il problema è che sei ammanicato e copri ruoli istituzionali quindi ogni tanto tocca sentitte parla. ma se parli lo fai per i tuoi interessi sei un classico esempio dei residui di prima repubblica.

    • ma che prima repubblica…. questo è un classico prodotto da seconda repubblica… imprenditore pulisci cessi che finisce in senato

    • Concordo con tutto quello che avete detto fino ad ora, e aggiungo che lo schifo era già stato perpetrato prima quando hanno rinnovato i diritti tv in favore di DAZN, che era l’offerta più bassa per il quinquennio, e voluta sempre dal senatore e i suoi amici.
      Una precisazione per Gino, non perché sono di parte , ma solo perché mi piace essere preciso e dare a ognuno le proprie responsabilità, il reintegro dei vitalizzi è stato fatto dal governo uscente l’ultimo giorno già da dimissionario… è stato accollato all’attuale governo perché entrato in vigore appena formato. Questo solo per dovere di cronaca , poi per il resto la penso come te

  2. miracolato dai mezzaroma e poi dai babbei che l’hanno votato in senato, barcollando tra sanatorie, proroghe e condoni, lui che ancora dopo decenni non ha ancora estinto il debito contratto nei confronti di noi tutti, si lamenta dell’ennesimo mancato sconto! incamerato già nel mille proroghe quello sul cuneo fiscale, che i fassisti al governo, assieme ai compari del sindacato, spacceranno per aumenti salariali, lui che immagino con quali contratti a 5€ l’ora gestisce le sue aziende di pulizia vincitrici da decenni di appalti, e quindi ormai in regime di monopolio, nel pubblico impiego! Feccia!
    Pagate quello che dovete, come me, come tutti!

    • Lo ammetto sono uno dei babbei che hanno votato questa maggioranza la quale si era presentata promettendo blocchi navali, eliminazione legge fornero ecc ecc. Non solo non hanno mantenuto nulla delle promesse fatte ma anzi hanno peggiorato le cose, imbucando tutti i familiari possibili, sfruttando tutte le posizioni per cose personali tipo questo individuo ma anche ripristinare i vitalizi, dirottare treni ecc ecc , È vero per non votare lo schifo che c’era prima si è scelto questi sperando in meglio e invece sono lo schifo elevato all’ennesima potenza, al peggio non c’è mai fine.

    • @ Gino Come disse mio nonno quando gli dissero che al governo erano arrivati anche i socialisti ” caro mio cambiano i ca22i ma i kiuli son sempre quelli”

  3. in parte ha ragione.

    direzione opposta alla Premier per esempio, dove dal punto di vista manageriale possiamo solo imparare… dove girano il triplo dei soldi e dove vanno i piu forti.

    è stata una scelta prettamente populista, ne pagherà tutto il settore, va detto, tifosi o non tifosi.

    ❤️🧡💛

    • Non credo proprio che in Premier si paghino tasse sul 10% del reddito dei calciatori, come succede a quelli del Napoli per esempio.

    • aplomb

      perchè io a differenza tua provo a ragionare col cervello.

      fai questo esercizio: prova a giudicare una dichiarazione senza pensare a chi l’ha pronunciata.

      Oltre ad essere utile può anche essere interessante, sorprendente…

      se Lotito dice una cosa che secondo me è giusta non vedo perchè dire il contrario, non ho mica 13 anni …

      ❤️🧡💛

  4. E stavolta il panzone mi sa che non ha tutti i torti, anche se non è certo regalando soldi che sani le situazioni. Ma visto che il calcio è in mano a incapaci e intrallazzini, non è prevedibile alcun miglioramento strutturale, ma solo qualche altra furbata per tirare a campare

  5. merita il premio nobel per l’economia….un’analisi dettagliata e futuristica. attento grande guru della politica ed economia perché cadrai e farai tanto rumore

  6. A prescindere dalle sue pittoresche esternazioni una cosa è certa , non si fanno investimenti laddove non c’è convenienza. Niente decreto crescita, niente infrastrutture , ricavi al lumicino.. quanto durerà ancora il carrozzone? Quanto saranno disposte a sganciare le TV per un movimento i cui maggiori elementi d attrattiva saranno Inzaghi, sarri, mazzarri, pellegrini , gatti, cristante, casale, romagnoli acerbi etc? Forse per noi più grandicelli sarà un ritorno al passato ma per i giovani potrebbe un ulteriore allontanamento dal calcio. Forza Roma.

    • Negli anni ’90 che la serie A dominava in Europa e aveva tutti i campioni non c’era nessun decreto crescita.

    • Eccerto, perché da qui agli anni 90 non è successo niente…ti sei perso solo un paio di crisi economiche globali, na 10ina e passa de guerre oltre a un gigaglione di attentati terroristici in giro per il globo, per non contare i danni che siamo riusciti ad arrecare al pianeta iu un 30ennio.
      Per non parlare della classe politica che abbiamo avuto dagli anni 90 in poi…
      Cioè 35 anni di eventi e quindi una quantita abnorme di variabili da inserire nell’equazione….e che leggo?
      Ehh ma negli anni 90 comannavamo e non c’era il decreto crescita.

  7. Decreto “spalmadebiti” non ti ricorda nulla?.
    140 milioni di euro ti ricordano qualcosa?
    Avete spalmato il debito con il fisco su 30 anni, mentre ad un cittadino comune gli pignorano casa ed auto il giorno dopo
    Sei stato eletto senatore nel collegio del Molise, hai giurato di portarne avanti la causa ed in effetti lo hai fatto dormendo in senato durante le sedute. Ti sei svegliato solo per ricordarci che con il decreto crescita si salva la Roma.
    Grazie per il tuo interesse nei nostri confronti, ma facci un piacere torna a dormire che è meglio per tutti.
    Lasciamo che alla Roma ci pensino i Romanisti.

    • per conoscenza diretta in Molise lo stanno aspettando e non con ottime intenzioni ….gli è stato imposto sulla lista…..e adesso che hanno avuto la conferma di che essere si tratti……lo aspettano
      .Da quando si è insediato in senato non è mai più andato nel suo collegio…..una vergogna …..

  8. la serie A è drogata da questo decreto crescita, non aiuta la società a mettere a posto i conti ma le incita a peggiorare la situazione pagando troppo giocatori che non si può permettere, per non parlare dei vivai sotto utilizzati e del mancato gettito erariale e non si parla di bruscolini. Bene così!

  9. Sarà ora che le squadre tornino a investire pesantemente su vivai e scouting nazionale e internazionale. I grandi nomi bolliti o precotti non danno niente, al limite fanno terra bruciata (vedi CR7), quelli che cercano soldi facili vanno in Arabia, chi cerca prestigio in Spagna o UK. E io le mie tasse le voglio destinate a chi non ce la fa, no a sti riccazzi di m****!

  10. Non perché lo sostiene Lotito (che è quello che è) il concetto è sbagliato. Il no al decreto crescita non porterà un solo euro in più all’ erario (semplicemente certi giocatori non arriveranno) ma quasi sicuramente molto meno e le squadre italiane si sogneranno le finali ultime.

    • Quante finali e quanti trofei europei ha vinto la giubbe con CR7? L’unica italiana a vincere un trofeo e a fare 2 finali consecutive e’ stata la Roma, che non mi pare abbia usufruito del DdC, visto che Dybala veniva dalla A.

  11. Il decreto non l’hanno annullato, l’hanno modificato in modo che ne possano usufruire i lavoratori italiani che vogliono rientrare in Italia. Ci sarà l’obbligo di essere iscritti all’AIRE da anni, ci sarà l’obbligo di restare in Italia 5 anni, non ci sarà distinzione tra nord e sud come oggi. In altre parole lo hanno migliorato alla grande. Le squadre di calcio dovranno cercare altri modi piu sostenibili per finanziare i propri contratti, io ci vedo solo aspetti positivi. E la critica di Lotito è la riprova.

    • Troppi e troppo elaborati concetti per molti che preferiscono dare ragione alla cieca a questo soggetto sovrappeso, quando dovrebbero diffidare istintivamente delle sue parole.

  12. Sul fatto che il campionato perderà competitività, non credo ci sia molto da discutere. Finchè ci saranno alcuni Paesi fiscalmente agevolati rispetto ad altri, quei Paesi continueranno a farla da padrone. Ed anche un eventuale investitore non vedo per quale motivo dovrebbe scegliere l’Italia, piuttosto che la Premier o la Liga. Questo Governo sta implodendo sotto l’incapacità assoluta dei suoi componenti.

    • peccato che ti contraddici tu stesso, non mi pare che paesi come olanda, lussemburgo, gibilterra, malta o irlanda siano fari dei fari del calcio europeo.
      Poi l’aspetto fiscale è solo una componente per la scelta per eventuali investimenti, altri fattori che influenzano sono ad esempio, presenza di manodopea, livello di istruzione, burocrazia, infrastrutture. I vantaggi fiscali attirano semplicemente i finanzieri che spostano capitali da un paradiso fiscale ad un altro ma a livello industriale non cambia nulla.

  13. Ma perche voi riuscite ancora a vedere il calcio italiano e magari a pagare pure?
    Ma x carità……20 anni di stadio tifo la maglia…ma questo attuale è un calcio dove non mi rivedo…..e sbadiglio…..ma mica solo se gioca la magica…. è proprio il calcio italiano….e l’atteggiamento dei calciatori ad essere mediocre e finto….sempre a terra a rotolarsi a simulare protestare…..na monnezza vera!
    meglio la serie b inglese …..ma sempre forza maggica!

  14. Sop hai ragione. Però sono trascorsi più di trent’anni e nel frattempo gli altri campionati si sono evoluti, noi abbiamo perso appeal ed il decreto crescita, nato per arginare la fuga di cervelli, era un salvagente per consentire al nostro calcio di poter essere appetibile ad investitori esteri.Ora senza questo, con stadi per l appunto degli anni 90 ( i più moderni) quale incentivo potrebbe avere un ‘ investitore estero? Talvolta dimentichiamo un aspetto fondamentale : noi siamo Tifosi, loro fanno impresa. Forza Roma .

    • Appetibile agli investitori esteri, ma a che condizioni e in cambio di cosa? In Premier (un esempio rincorrente) hanno fatto entrare investitori, anche di dubbia moralita’ per carita’, ma solo se solventi e disposti a pagare quello che si deve (se non di piu’). Non a caso, quando un qualsiasi Cellino a pelo corto cerco’ di entrare nel loro “sistema”, fu rispedito indietro a calcio nel qulo. Qui invece il messaggio é un altro: portaci i tuoi soldi, non funziona niente, ma ti faccio risparmiare sulle tasse (soldi che dovrebbero finanziare i servizi essenziali dei cittadini). Così farai piu soldi, basta che una parte di quello che risparmi lo metti nel magna magna generale….

  15. Svegliatevi in base al decreto crescita abbiamo Dybala e Lukaku non lo sapevate? E poi agevolare gli italiani per tornare in Italia a fare che la fame? Ma per favore

    • e che ti dice che non sarebbero venuti lo stesso? alla fine non sono stati offerti loro contratti faraonici e li hai presi in un momento in cui non avevano grandi opzioni

    • È evidente dai nomi che fai, Domenico, che non sai nemmeno quali giocatori interessa il c.d. decreto crescita.

  16. Signor Lotirchio mi faccia il favore di non parlare della Roma e piuttosto parli delle magagne che fa in lega per avere arbitraggi a favore e altri benefit per la sua Lazzie. RI DI CO LO.

  17. Le più “colpite ” sono Inter e Milan che hanno diversi giocatori in particolare il Milan quasi tutti i nuovi, la Roma ha solo Ndicka e Aouar quindi non mi pare granché considerando che il secondo può partire quando vuole…. La Lazio ne ha ben quattro…. quindi la Roma non ha questi grossi problemi come vuole farci intendere Lotirchio….

  18. Ve disperate perché senza decreto crescita non ci sarebbero i Lukaku o i Ronaldo, gente che le tasse potrebbe (e dovrebbe) pagarle per intero….e poi magari, al bar o al lavoro, ve lamentate perché lo Stato ve fa paga’ pure l’ aria che respirate. Molto tempo fa, queste ed altre zozzerie de sto’ genere, avrebbero dovuto imporle con la forza…oggi siete voi che le chiedete, perorando la causa de gente che non fa e non fara’ mai i vostri interessi. E non ve la prendete coi lotito, AdL, ecc…questi so solo gli útili idioti che ce mettono la faccia. Quando cadranno loro, ne verranno altri…

  19. Il panzone pregiudicato, che sta per intascare il prossimo trofeuccio politico a buon mercato (supercoppa, spero di essere smentito), purtroppo in questo caso potrebbe non avere tutti i torti. Fosse vero ciò che si teme per Lukaku, sarebbe un’ennesima lezione alla proprietà americana: le mosse ad effetto (Dybala, Lukaku…) non servono se manca una visione strategica sul mondo pallonaro nostrano, sulla politica (che conta sermpre) e una programmazione che vada oltre il riempire gli stadi finché c’è Mou e poi si vedrà…

  20. ha ragione . le cose non sono.giuste o.sbagliate a seconda di chi le dice.È una decisione stolta e sbagliata anche dal punto di vista economico. Ci si scorda che il calcio,per uno sconto di 1 euro produce 9 euro per il fisco.Ora non avrà lo sconto ma produrrà 2/3 per l’erario.
    Poi ,sarà secondario, ma il campionato diventerà come quello belga o croato. È unpo’ come quelli che vogliono far giocare centrali di difesa Karsdorp e Celik ( già mezze pippe nel loro ruolo,figurati in un altro) e sperano di arrivare secondi . Perchè non adattare anche il geometra Persichetti e il rag Cutrufo a centrocampo e sperare di vincere il campionato?

  21. Panzone de m**d*, parla di errore del governo alla non proroga del decreto crescita quando proprio lui fa parte di un partito di tale governo.
    Stesse zitto una volta tanto e pensasse al suo ovile formellese. Ricodando sempre 23 anni di buffi con lo spalma debiti, il piano Baraldi altrimenti sparivano dalla circolazione prima di dire che la Roma sarebbe morta o distrutta e si ricordasse che la Roma fattura molto più di loro e che sto pinguino è uno st*ac*ione e p*z**nte in confronto a Friedkin.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome