Il vice Spinazzola? La Roma ce l’ha in casa: De Rossi prepara l’esordio di Oliveras

27
1493

AS ROMA NEWS – La soluzione ai problemi potrebbe averla in casa. Daniele De Rossi è pronto ad attingere al florido serbatoio della Primavera per sopperire alla mancanza di un vice Spinazzola per la fascia sinistra.

Il terzino ha riportato una piccola lesione muscolare nel corso del match vinto contro il Verona e resterà ai box per una decina di giorni. Pinto spera di riuscire a trovare una soluzione last minute sul mercato, ma nel frattempo mister De Rossi deve fare di necessità virtù.

E così il tecnico, nell’attesa di riavere Ndicka (incerto il suo rientro dalla Coppa d’Africa), potrebbe presto far esordire Jan Oliveras, 19 anni, terzino mancino spagnolo proveniente dalla cantera del Barcellona.

De Rossi avrebbe voluto portarlo in Arabia Saudita per farlo giocare già domani, ma per un problema di visto il baby giallorosso non potrà partire con i compagni. Ma il giovane terzino ha fatto colpo sul nuovo allenatore e presto potrebbe arrivare il suo momento.

Fonte: Il Romanista

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedente“Roma fallita”, club furibondo con Lotito: richiesto un comunicato, la Lazio dice no
Articolo successivo“ON AIR!” – MORONI: “Ikonè per Belotti? Lo farei domani”, PIACENTINI: “Il francese è una cosa brutta”, ROSSI: “Senza porte sarebbe da Pallone d’oro”, FERRAZZA: “Ha un caratteraccio, io eviterei”

27 Commenti

  1. Boh, dei terzini sinistri primavera degli ultimi anni (Rocchetti, Calafiori, Luca Pellegrini) è quello che mi sa meno di terzino puro. Ottima tecnica, per carità, ma fisicamente è leggerino e quindi dietro soffre di più.

    • scusate ma secondo quale logica un primavera è forte e deve a tutti i costi giocare in serie A??
      no perchè se cosi fosse la nazionale italiana , solo con i primavera nostri, sarebbe apposto già per anni no!?
      a sentir voi so tutti fenomeni

    • Mi spiace ma mai come stavolta sono pienamente d’accorco con @Blouson Noir 🇮🇹 🤫 🖤. Se è vero che (se) a causa di quell’accordo capestro effettuato dai Friedkin non vedo per quale motivo la Roma non debba “pescare” dal proprio. Vivaio considerato tra i migliori d’Europa. Fosse per me visti i tanti “impedimenti” che ci proprinano ogni santo giorno andrei a pescare “giovani talenti” persino nelle cosidette categorie minori. Non centra nulla il razzismo o idiozie simili, e a costo di far figuracce ma da povero ignorante in materia quale sono, quel che mi chiedo al pari di molti è: Possibile che nei Campionati minori non vi siano giovani emergenti da far crescere nei nostri Vivai e si debba obbligatoriamente guardare all’estero. Ma davvero mi si vuol far credere che in Italia non vi siano “ragazzi” dotati di grande talento? Mi sembra assurdo!. Eppure negl’anni passati a partire da un certo Gigi Riva, abbiamo sempre sfornato grandi Campioni. Sicuramente sbaglio ma il sospetto è che le svariate sotto-categorie del Campionato nostrano (definiamole cosi’) vengano intenzionalmente snobbate.

    • @Basara quoto il 100% di quello che hai scritto
      @Severomagiusto quello che dici vale anche al contrario: perché allora dovrebbero essere tutti seghe?

  2. Celik, Kristensen e Karsdorp sono tre terzini, uno dei tre si adatterà a sinistra, ce ne sarà uno che soffre meno il passaggio da destra a sinistra.

  3. Non capisco tutta questa meraviglia di far esordire un ragazzo di 19 anni, eppure abbiamo sempre dimostrato che che il nostro vivaio e’ uno dei migliori d’Italia ,che ha sempre sfornato talenti. Se DDR l’ha visionato e ha deciso di farlo esordire , dov’e’ il problema?

  4. Oliveras è un prospetto interessante, cresciuto nella prolifica cantera del Barca, tecnico e veloce.
    Tuttavia, con la difesa a 4, i terzini, oltre a tanta gamba e tanti polmoni per arare la fascia avanti/indietro (questa ad esempio é l’unica vera qualità di Karsdorp ed il motivo per il quale viene preferito agli altri due nel ruolo), devono avere fisico e presenza nel gioco aereo, perché con le diagonali finiscono spesso per difendere sui cross diretti verso il secondo palo.
    Oliveras è ancora piuttosto leggerino ed è alto poco più di 170 cm.

  5. Con la Primavera Oliveras promette bene, comunque meglio lui che è di ruolo piuttosto che mettere lì un giocatore fuori ruolo adattato.

  6. Meglio provare qualche giovane promettente che insistere su giocatori che nn hanno il rendimento ‘dovuto’ (spinazzola, Pellegrini, Aouar,) o scarsi tecnicamente come celik.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome