Incroci pericolosi in autostrada, a rischio la trasferta di Torino

19
1054

NOTIZIE AS ROMA – La Roma rischia di non avere i tifosi al proprio seguito nelle prossime due trasferte di campionato e coppa.

Il prossimo 21 settembre i giallorossi inizieranno la loro avventura in Europa League in casa dello Sheriff Tiraspol, ma la squadra di Mourinho non potrà contare sul supporto della propria gente a causa del veto imposto dopo i fatti di Budapest. Ma non finisce qui.

Dopo lo Sheriff la Roma volerà, tre giorni dopo, a Torino per la quinta giornata di campionato. Anche in questo caso esiste la possibilità che ai tifosi venga imposto il divieto di trasferta. Il motivo?

In quella stessa giornata di campionato si disputerà anche Bologna-Napoli e i timori della Questura riguardano la possibilità che la tifoseria giallorossa e partenopea possano incrociarsi dopo gli scontri dello scorso 8 gennaio sull’A1. Per maggiore chiarezza a riguardo, bisognerà attendere la decisione dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni.

Fonte: Il Romanista

Articolo precedenteItalia, infortunio muscolare per Mancini nel pareggio con la Macedonia del Nord (1-1). Cristante in campo per tutti i 90 minuti
Articolo successivoMou prepara un’altra Roma

19 Commenti

    • Non sono d’accordo: quelli non sono tifosi, sono delinquenti (di ambedue le squadre, ma non solo) che andrebbero sbattuti in galera! Allora si non ci sarebbero questi problemi da nazione del terzo mondo

  1. oppure bloccare i napoletani!ma perché noi romanisti veniamo sempre trattati in modo diverso da tutti gli altri? Se fosse in maniera positiva saremmo tutti contenti ,ma il fatto è che ogni volta ci trattano sempre come quelli che “meglio evitare” !
    SEMPRE E SOLO FORZA ROMA!!!!!

    • Ottima osservazione.
      Lasciassero a casa i napoletani, se credono.
      Meglio ancora se lasciano andare tutti.
      Entrambi a casa non condividerei ma avrebbe una “logica”.
      Altrimenti….. perché solo a noi?

    • @Danilo sono d’accordo al 50%, i veri tifosi civili purtroppo, come sempre, sono penalizzati dai delinquenti imbecilli che generano queste imposizioni, ma stanno a Roma, a Napoli, a Milano e quindi non sentiamoci sempre innocentini. Il giorno dell’arrivo di Lukako un mio amico si è ritrovato con il cofano della macchina abbozzato sopra perché qualche idrocefalo ci è saltato sopra, e quello purtroppo si diceva romanista.

  2. Basterebbe non fa i calendari insieme a Lotito! La Lazio stranamente per un puro caso del destino ne fa 2 consecutive fuori casa dalla 23a giornata. Parliamo di Febbraio 2024.
    È caro Lotito degno allievo de Moggi nel calcio.

  3. poliziotti ..questurini .questori ..prefetti ..
    sono al.80% partenopei … non li bloccano ..poi mettici la.camorra che ha un discreto peso politico sulle decisioni …ed il gioco è fatto …quando c’è stata l invasione dell autostrada era un agguato organizzato dai napoletani …hanno preso provvedimenti? no …quindi ..fatti 2 ragionamenti e magna tranquillo

  4. visto che giochiamo a Genova di giovedi era sufficente far disputare Torino Roma di lunedi,ma a questi idioti piace troppo vietare la liberta’ altrui

  5. Basterebbe mettere in pratica le leggi ed evitare che questi incivili possano girare a piede libero, Roma è piena di buche, arresti domiciliari e lavori forzati per sistemare le strade (senza quindi riempire ulteriormente le carceri) sarebbe la soluzione, esci di casa per lavorare e ripagare i danni che fai, purtroppo è pura utopia in un paese finto perbenista come il nostro.

  6. Da tifoso (che non può seguire fisicamente la propria squadra per problemi di salute ) faccio l’avvocato del diavolo o i processo alle intenzioni: ma non sono loro che passano per la capitale e vanno a Bologna? quindi evitate di farli partire perché comunque, se qualche cogl…. vestito da tifoso vuole fare casini, tramite tam tam saprà dove faranno sosta e “l’incontro” ci sarebbe ugualmente.
    Quindi perché i tifosi della Roma?
    O tutti o nessuno perché tanto se c’è qualche imbecille…

    Inoltre non mi sembra che quando siamo stati aggrediti in piazza Mancini dai “tifosi” della stella rossa tra cui c’erano anche quelli del Napoli (che sono gemellati dal 2018, si pensi solo che all’ultimo derby i tifosi del partizan esposero uno striscione “scritto” in napoletano) qualcuno si sia preso la bega di fare controlli (venivano da Milano per un incontro di basket)…

    Ho scritto ciò perché in passato sono stato spesso a Napoli per lavoro ed ho tantissimi amici della tifoseria partenopea (che della mia stessa idea si dissociano da certi comportamenti) mi spiegarono l’avvenimento e che purtroppo il tutto sia legato alla tragedia (perché solo così si può definire ) di Ciro e questo non è tifo non è sostenere la propria squadra, non è seguire una passione e tramandarla ai propri figli, è delinquenza al pari di tutti gli episodi dì cronaca che si verificano in Italia, Europa e tutto il resto del mondo

    Scusate la lungaggine

    SFR

  7. Se vogliono bloccare la trasferta, devono bloccare sia la Roma sia il Napoli e di conseguenza anche i tifosi avversari al ritorno non devono vietare la trasferta a Roma e Napoli per evitare disparità palesi di trattamento.

    O pagano tutti o nessuno.

  8. Fosse x me li schiafferei tutti in gabbia. Altro che daspo. Tutti soldi buttati dai contribuenti x danni, disordini, cure ospedaliere, straordinari forze dell’ ordine, disagi. Purtroppo qui in Italia siamo garantisti e buonisti.

  9. Che cavolo di storia è?!
    Gli aggressori sono stati loro in autostrada e da ieri che si parla di vietare la trasferta ai romanisti!
    Ma bloccassero i napoletani no?!
    FORZA ROMA

  10. Nella nazione più me**osa e ridicola d’Europa, la patria delle mafie, non c’è da meravigliarsi. Lasciano fare come gli pare a quelli che sono i più criminali della nazione che provengono dalla città più malavitosa di tutte bloccando gli altri. O si lasciano tutti a casa o si permette la trasferta a tutti.
    Poi, se ci sono di questi problemi, si evitano le date in concomitanza così nessun incrocio pericoloso ma la defi…. dei personaggi ai vertici del calcio di questa nazione è illimitata.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome