INZAGHI: “Vinta una partita difficile contro una squadra forte. I miei ragazzi sono tutti da abbracciare”

11
476

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Simone Inzaghi, allenatore dell’Inter, commenta a fine gara la prova dei suoi ragazzi nel match di campionato che si è appena giocato allo stadio Olimpico contro la Roma.

Di seguito le dichiarazioni del tecnico dei nerazzurri ai microfoni dei giornalisti al termine del match:

Sulla partita:
“Ci aspettavamo una partita difficile, contro una squadra forte che in casa concede davvero poco. La squadra è sempre stata in partita. I ragazzi sono tutti da abbracciare per quello che stanno facendo dal primo aprile. Siamo l’Inter e vogliamo affrontare tutte le competizioni fino in fondo. Queste finali e semifinali che ci siamo conquistati è giusto godercele, ma giocare così tante partite ravvicinate è difficile”.

Cosa è cambiato dal Monza?
“È cambiato che ho la possibilità di scegliere, di cambiare in attacco e a centrocampo. Ho soluzioni importanti. In difesa e con i quinti ho meno scelta, ma spero di recuperare Gosens e D’Ambrosio. Fino a gennaio non avevo mai la possibilità di scegliere”.

Su Brozovic e Lukaku:
“Dal 1° ottobre a fine gennaio non lo abbiamo avuto, come Lukaku. Entrambi sono molto importanti, ora sono tornati a fare quello che sanno fare. Spero possano continuare così, ma ho grande fiducia in loro”.

Li avete fermati anche sulle palle inattive:
“Abbiamo lavorato tanto su questo aspetto, nell’andata ci era costato caro. Non aver preso gol con 12 corner a loro favore è importante”.

Sul derby in semifinale di Champions:
“È una sfida in 180 minuti. In questi anni ne abbiamo giocate tante, dobbiamo ragionare sui 180 minuti, sapendo che una partita è fatta di episodi e momenti. Servirà soffrire tutti insieme. Sarà un derby aperto”.

Sulle condizioni fisiche della squadra:
“Lavoro da 10 anni con grandi professionisti. Siamo un grandissimo staff. Volevamo arrivare a questo momento di stagione al massimo, non potevamo prevedere di essere in semifinale di Champions e in finale di Coppa Italia. I miei giocatori hanno un grande cuore. Ci siamo tappati le orecchie, abbiamo sentiti giudizi che non condividiamo, ma abbiamo continuato a lavorare. Mancano quattro partite di campionato e le coppe, giocheremo con grande spirito”.

Articolo precedenteROMA-INTER 0-2: le pagelle
Articolo successivoMOURINHO: “Orgoglio tremendo per questa squadra. Gruppo stanco morto, Belotti un eroe. L’arbitro? Sono già stato distrutto, se vuole parli la società”

11 Commenti

  1. Lestofanti più della rubbe, c’è stato negato un rigore netto sullo 0-1, un altro vabbé sullo 0-2 ma c’erano ancora un pò di minuti di recupero ed ho un dubbio sul secondo gol circa la posizione di partenza di Lukaku prima della cappellata di Ibanez.
    Per il resto questa vittoria costerà carissima a questi impiastri, mercoledì perderanno il derby nonostante agli altri milanari mancherà Leao.
    Noi andremo a vincere l’EL che è decisamente meglio di un piazzamento tra le prime 4 di un campionato mer…so e mafioso come il nostro.

    • Sei peggio dei gatti neri…
      Sono i tifosi come te che portano jella…
      Per “bruciarlo gli dovresti dire a quel sottogola di Inzaghi che passa facile il turno di Champion con il Milan, che vince facile la Coppa Italia e che si qualifica facile per la Champion.arrivando tra le prime quattro…
      Per quanto riguarda la Roma e l’Europe League mi sto grattando da quando ho letto il tuo commento…
      Avete rotto il c***o con questi pronostici …
      La storia della Roma è costellata da grandi delusioni …
      Parliamo solo dopo aver vinto, prima no, ancora non avete capito la lezione. Dopo possiamo far rosicare tutti…

  2. A Piperno, ma ancora con le superstizioni peggio dei napoletani.
    Tanto che io porto così jella, quando abbiamo preso Batistuta avevo pronosticato lo scudetto prima di iniziare il campionato ed è arrivato.
    Poi, i pronostici si possono azzeccare o sbagliare, io ho detto questo anche per farci un pò di coraggio, perché in una situazione difficile con la squadra rimaneggiata, viste tante negatività, cerco di portare un pò di ottimismo e fiducia.
    Poi è stato anche un commento di rabbia per la sconfitta che la ritengo immeritata ed inaccettabile per l’arbitraggio vergognoso e con questi arbitraggi non se ne può più, se dovevamo proprio perdere doveva essere solo per nostri errori, roba di campo e basta e non perché sullo 0-1 ci è stato negato un rigore nettissimo per un fallo evidente in area di rigore appena prima del fallo di mano. Ah, dimenticavo anche che Chalanoglu doveva prendere 2 gialli e gl’intertristi dovevano giocare in 10.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome