Karsdorp, gli insulti dei tifosi e la cessione al Fulham: storia ai titoli di coda

57
3260

AS ROMA NEWS – La Roma e Karsdorp si stanno lasciando nel peggiore dei modi. Arrivando a ricorrere alle vie legali dopo i comportamenti giudicati poco professionali da Mourinho e dallo sfogo del tecnico davanti alle telecamere al termine della partita di Sassuolo.

Pur decidendo, in accordo con il tecnico, di reintegrare il giocatore in rosa, la società giallorossa non intende perdonare l’assenza di Karsdorp alla ripresa degli allenamenti a fine novembre e nella tournée giapponese: è stata avviata dalla Roma la procedura di arbitrato prevista dal contratto collettivo dei calciatori.

L’obiettivo è multare il terzino di un importo superiore a quello del 5% di una mensilità lorda, stabilito come limite massimo dalle norme per le multe ai tesserati. Sarà quindi il Collegio Arbitrale a decidere, con un “arbitro” nominato da ognuna delle due parti e un presidente indipendente che entro sessanta giorni dalla costituzione del Collegio dovrà emettere un lodo per risolvere la controversia, con una possibile coda in Corte d’Appello.

Karsdorp ha giustificato la sua assenza agli allenamenti con motivi di salute, denunciando uno stato di stress emotivo in seguito all’assalto di un gruppo di tifosi sotto la sua abitazione a Casal Palocco dopo la partita con il Sassuolo: “Vattene, infame”, gli avrebbero gridato i tifosi sulla scia di quanto aveva dichiarato Mourinho al termine della partita pareggiata a Reggio Emilia.

Insulti che si sarebbero ripetuti anche in aeroporto, quando il terzino aveva deciso di tornarsene in Olanda: Karsdorp è venuto a contatto con dei tifosi che lo avrebbero rimproverato davanti ai familiari spaventati. Gli “agguati” dei tifosi sono stati trascritti in una denuncia contro ignoti presentata alle autorità dal calciatore, che ha poi accettato di tornare a Roma per sottoporsi alla visita medica richiesta dal club.

Dal ritiro in Algarve in poi il caso sembrava rientrato, con il giocatore regolarmente impiegato da Mourinho nelle amichevoli, poi però sono arrivate le parole del suo legale che hanno spiazzato la Roma e messo di fatto una pietra tombale sulla possibile permanenza in giallorosso.

Tiago Pinto in queste ore è impegnato in una trattativa non facile con il Fulham, interessato al terzino: il gm parte da una richiesta di 12 milioni, ma per 5-6 l’affare si farà. L’unica condizione necessaria e sufficiente per la buona riuscita dell’operazione è che la formula sia quella del trasferimento a titolo definitivo. Poi la storia tra la Roma e Karsdorp si potrà considerare conclusa per sempre.

Fonti: Il Tempo / Corriere dello Sport

Articolo precedenteMou fa le prove generali del 4-2-3-1: oggi il test con la Viterbese
Articolo successivoDybala, provino superato: ok per il Bologna. E c’è anche Solbakken

57 Commenti

  1. Caspita finiamo per perdere il miglior esterno retropassaggista della storia della Roma! E dove lo troviamo più (per fortuna) uno così.

    • ti scordi josè angel, che però era mancino.
      sarebbero stati una grande coppia !
      ❤️🧡💛👊

    • Io non credo che il problema sia se è un buon giocatore o no, insomma non è una diatriba tecnica. Il problema è di un giocatore decisamente viziato e montato e di un uomo “l’allenatore” che a 60 anni ancora non ha perso la “spocchia” e la non educazione insita nel suo DNA.

    • Comunque non credo che “tifosi” sono andati sotto casa, forse all’ aeroporto gli avranno detto qualche cosa…Adesso come adesso, con le telecamere dappertutto, fai denuncia contro ignoti? Lo sai quanti DASPO escono se fosse vero?

    • mi ricorda emerson (Ferreira da rosa) che saltava allenamenti e partite accampando problemi psicologici, e invece voleva solo essere venduto alla Juve, che aveva offerto 4 spicci.
      comportamento meschino e vile, di un s0rc10 a cui manca anche il coraggio di affrontare le proprie scelte a testa alta

    • Ricordo che l’anno scorso è stato uno dei nostri migliori giocatori insieme a Tammy… quest’anno non so che problemi anno…probabilmente entrambi l’anno scorso erano titolarissimi nel loro ruolo

    • Romano, ma tu hai visto Sassuolo – Roma? il pareggio del sassuolo mi ha fatto incavolare come una bestia, neanche all’oratorio e’ consentito commettere errori cosi stupidi e banali come quello commesso dll’olandese “volante” errore con spocchia che e’ costato 2 punti in classifica ! L’impegno del giocatore, entrato in campo nella ripresa, e’ stato oltraggioso verso la societa che gli paga lo stipendio e verso tutti i compagni oltre che al proprio allenatore. Kard non e’ nuovo a questi atteggiamenti, gia in precedenza era stato allontanato dalla Roma. Sempre, comunque e dovunque, forza R O M A \\!

  2. senza cercare colpevoli cmq la storia è finita. bisogna prendere più soldi possibili. e ciao.cmq non stiamo parlando di Roberto carlos

    • Neanche da lontano, ma solo per averli citati nella stessa frase ti rischi la querela per diffamazione da parte di Roberto Carlos, oltre che la denuncia a piede libero per bestemmia…

  3. Ahahaha quindi la richiesta é 12 ma se offrono 5 va bene lo stesso, poi se offrono una pizza a pinto sarebbe maleducazione rifiutare un eventuale cessione a titolo gratuito

    • Franco c’hai n’età, mi aspetterei un po più di obiettività almeno da parte tua!
      ma quanto caxxo vale sto Karlsdorp? l’unico che ha sbagliato in tutta questa storia è stato chi lo ha comprato nel 2017 pagandolo 16 milioni, quando questo non valeva e non vale tutt’ora manco la metà.
      Nel 2019 lo abbiamo riprestato al Fayenoord dicendogli che se lo volevano se lo riprendevano alla metà di quello che era stato pagato, e manco loro che lo hanno cresciuto se lo so ripreso.
      Ovvio che Pinto spari alto per il semplice fatto che tutti sapendo ciò che è successo tireranno il prezzo, ma il giocatore in se non vale più di 6 o 7 milioni, forse 8 perchè fa parte della Rosa di una squadra che ha vinto una coppa europea lo scorso anno, ma nulla di più…
      3 presenze in nazionale a 27 anni (Zalewski che ha 20 anni ne ha già 9).
      Poi con lo stipendio che ha, in Italia, Spagna, Germania, Olanda ecc nessuno ti darebbe più di 4 o 5 milioni per accollarselo. Solo una inglese per metterselo in panchina… se ci danno 6 o 7 milioni so contento, e Pinto penso che farà in modo di prendere più possibile, basta non inserire i Bonus, che bonus da questo non ne vedi…

    • Quindi alla fine della fiera Mourinho non ha alcuna responsabilità sulla “svendita” che si farà di Karsdorp, ma la colpa è tutta di Monchi/Pallotta.
      Ok tutto chiaro.
      Caro manuel proprio per l’età, ne ho viste di cotte e di crude e non mi faccio certo infinocchiare dalle chiacchiere dello Special.
      Ma il tempo mi darà ragione non ne dubito.

    • Franco io sono incaxxato con Pinto e Mou per Shomurodov, pagato quasi 20 milioni e ora ne vale 7/8. sono Incaxxato con loro per Vina, pagato più o meno gli stessi soldi di Shomurodov e adesso ne vale 5/6, sono incaxxato con loro per Kumbulla, pagato quasi 30 e ora ne vale forse 10,ma non posso essere incaxxato per un giocatore di cui abbiamo comprato un sosituto (Celik) a 7 milioni e che guadagna molto meno dell’olandesina… se il sostituto è stato comprato a 7 vuol dire che lui manco quelli vale, ricordati che è rimasto solo per mancanza di ulteriori alternative e che non si sapeva come Celik si sarebbe inserito, se no avrebbe già salutato la scorsa estate, anzi a dire la verità Pinto lo voleva vendere comunque ma lui ha rifiutato. per me 6/7 milioni è una valutazione giusta, poi se per te Karlsdorp vale 15 milioni, allora zalewski ne vale 25, Mancini 30, Spinazzola 40, Zaniolo 60, Pellegrini 70, Abraham 90…. però l’anno scorso semo arrivati sesti… come mai?

    • In uno dei periodi peggiori della nazionale olandese, nonostante l’Olanda abbia cambiato 5 CT negli ultimi 5 anni nessuno di questi lo ha mai convocato…che cosa vuoi svalutare…già questo dovrebbe dare la caratura del giocatore

    • Scusate ma io non voglio difendere nessuno anche perché non ho il paraocchi ma l’anno scorso la Roma giocava bene, nei sui limiti ma era compatta e l’ottava sino alla fine quest’anno tra vari problemi e infortuni e a parte poche partite giocate bene, Atalanta su tutte, il gioco è stato misero, ma se in campo con il gioco di Mourinho non hai chi si prende le sue responsabilità e salta l’uomo e fa girare la squadra la Roma subisce solo.
      Questo è quello che dice sempre lui poi può piacere o meno ma il gioco si svolge così e questo è stato rimproverato a karsdop e mi sembra sacrosanto, poi minacciarlo e ingiusto ma se uno vuole vincere deve avere tutti e sempre sul pezzo

    • Ma infatti se i plurimilionari non sanno o non vogliono stoppare un pallone, non sono in grado di passarsi la palla ad un metro di distanza, si mangiano gol a porta vuota la colpa è del mister perché non c’è oschema. Non bisogna confondere il subbuteo che per muovere i giocatori serve la mano o schicchera di qualcuno e il calcio giocato dove tutto si riduce alla capacità e voglia dei giocatori che alla fine sono quelli che scendono in campo.

    • Io ci riprovo, magari un giorno qualcuno mi darà una risposta: se l’allenatore non conta un caxxo e tutto “si riduce alla capacità e voglia dei giocatori che alla fine sono quelli che scendono in campo”, perché ne paghiamo uno da 7,5 mln invece di uno da 2 che non potrebbe forse fare meglio, ma manco peggio?

    • Bene ci provo pure io, se conta solo l’allenatore che li cerchiamo a fare i campioni, prendiamo undici scarpari e investiamo tutto su Jürgen Klopp.

    • Lo vedi che ci stiamo avvicinando? Secondo me l’allenatore ha il suo peso, che può arrivare fino a un 20% nel caso dei migliori. Nel caso opposto, te lo può togliere.
      Ora, dando per assodato che Mourinho rientra nella prima categoria, e io non faccio fatica ad ammetterlo, al di là del fatto che il suo sistema non mi è mai piaciuto, la domanda è se finora questo 20% che è nelle sue corde lo ha dato o meno.
      Io finora risponderei di no, e ti direi che se lui è in grado di darlo solo in presenza di 11 campioni in campo, allora è probabile che non lo vedremo mai.

    • “20% nel caso dei migliori”

      Sono d’accordo che le grandi squadre sono meravigliose alchimie e giochi di incastri di giocatori, allenatori, direttori sportivi e giu fino ai magazzinieri.
      Il problema e’ che la media dei vari aspetti (calciatori, allenatore, dirigenti, proprieta’) sembra essere piu’ geometrica che aritmetica.
      Quindi se uno dei termini e’ vicinissimo a valere zero (nei fatti, non negli ingaggi…), gli altri valori possono essere alti quanto vuoi, ma la media si abbassa in modo inesorabile.
      E’ il “termine” che vale vicino allo zero mi sa che nel caso nostro siano proprio i calciatori.
      E ti diro’ anche che la prova secondo me c’e’ stata contro il Torino, quando entrato Dybala (tra l’altro a un quarto di servizio) improvvisamente la squadra si e’ messa a giocare a calcio. Li per li’, ho gioito come tutti. Ma in realta’, e’ stata una cosa vergognosa a vedersi.
      Il che si ricollega anche a certi discorsi su Spalletti, che a me piace anche come allenatore e che e’ l’unico tecnico oltre Garcia (per un po’) ad aver fatto decentemente bene alla Roma negli ultimi 15 anni.
      Il primo Spalletti aveva tante pippe si, ma un Totti stratosferico (piu’ forte di Dybala e sicuramente di questo Dybala) che come Dybala e piu’ di lui accendeva la luce in campo, spesso e volentieri, esattamente come e’ successo col Torino. Il secondo Spalletti aveva ancora Totti, magari al 20%, ma un resto di squadra che paragonare a questa di adesso e’ molto difficile.

  4. Povero cucciolone lui, eppure all’apparenza con tutti quei tatuaggi da uomo duro e forte e coraggioso, gli atteggiamenti in campo da fomentato che richiamava il pubblico con i suoi tipici e indispensabili gesti sullo 0-0, dava l’idea di essere un tipo bello tosto che sbranava tutti, e invece chi avrebbe mai immaginato fosse un povero indifeso orsacchiottone.
    Bisogna avere rispetto di una persona cosi indifesa che qui a Roma ha sicuramente dato di più di quello che ha ricevuto.
    Ecco questa sgradevole situazione richiede immediatamente l’intervento di Amnesty International. Perché si va bene Free Mandela e chi vi pare a voi, ma ora urge free Karsdorp!

  5. L’allenatore gli dà pubblicamente del traditore e lo mette fuori squadra. La società non dice nulla. Nessuno smentisce che sia lui quello a cui si riferiva l’allenatore (e ti credo, se no chi dovrebbe mai essere, un altro tesserato, uno che si sacrifica al posto suo?). Tecnicamente e tatticamente è un mezzo disastro. Nonostante tutto, ci illudiamo di poterci guadagnare?

  6. ma a quelli che dicono che l’ha svalutato mourinho, perchè a quanto mai avrebbero potuto venderlo? il manchester ha preso malacia terzino sinistro olandese a quindici milioni questa estate, stiamo parlando di uno che è quasi titolare ed è stato convocato in nazionale ai mondiali giocando qualche spezzone.
    Questa mega pippa che disconosce la fase difensiva totalmente e si permette atteggiamenti da superstar non è stato manco convocato ai mondiali, pur essendo un titolarissimo della roma. Se lo vendono a titolo definitivo a 7 8 milioni sarebbe un colpaccio.

  7. E’ vero che i soldi non sono i miei
    E’ vero che stiamo parlando di un medio giocatore
    Ma comunque e’ una vicenda assurda dal punto di vista umano e dal punto di vista economico
    Spero sempre nel 4 posto,
    Io non ci capisco niente , i sold out mi danno sicuramente torto, ma io ho la sensazione di qualcosa fuori controllo

    • Sono le medesime sensazioni che provo anche io. Dietro la facciata di imperturbabilità esibita da tutti, secondo me delle perplessità tra tutte le parti in causa ci sono.
      Non ho mai conosciuto alcun imprenditore felice di vedere depauperato costantemente il proprio patrimonio, e non posso pensare che Dan & Ryan facciano eccezione.
      Ma giustamente si tiene la barra dritta in attesa di conoscere il verdetto del campo, unico giudice supremo.
      In quanto ai sold out, non mi lascio impressionare più di tanto. Anche con l’arrivo di Carlos Bianchi ve ne furono di ripetuti prima che si spezzasse l’incantesimo e l’entusiasmo si trasformasse in dileggio.
      Solo che il precedente “Mago” aveva raccolto quasi tutti i suoi successi in Argentina e qui da noi ne era arrivata un’eco molto attenuata, per cui il credito da spendere non era alto come quello di Mourinho.
      Se non si centra la Champions o si vince una coppa il redde rationem sarà inevitabile.

    • Dove sta Josè , ma nun te stanche de scrive le stesse e inutili stronzate quotidianamente ?
      Friedkin vuole il rinnovo dello SpecialOne fino al 2026 , come pure il 90% della tifoseria … fattela una ragione 😄

    • Mio buon Pasquino, che Friedkin voglia il rinnovo di Mourinho fino al 2026 l’ha comunicato personalmente alla S.V. oppure l’hai letto su quegli stessi organi di informazione che poi invece non riteniamo mai credibili e sui quali spargiamo letame quotidianamente?
      E sto 90% della tifoseria l’hai contato tu personalmente, uno per uno?
      E anche se fosse, è lo stesso 90%, anzi, direi pure 99% che spingeva per il rinnovo di Garcia, e che appena un annetto e mezzo dopo già ci aveva ripensato.
      La massa è volubile, e come diceva il buon vecchio imperialista Winston Churchill “in Italia prima della guerra si contavano 40 mln di fascisti, alla fine 40 mln di antifascisti. Qualcosa non torna”.
      Per cui non dubito che anche tu sarai un’altra sponda se alla fine della stagione i risultati dovessero raccontare una storia poco piacevole.
      Così come è scontato che anche io prenderei atto, e volentieri, di un obiettivo stagionale raggiunto.
      Ed è proprio questo il punto: a nessun allenatore al mondo devono essere firmati assegni in bianco quadriennali, tutti devono essere giudicati in base ai risultati.
      Lo stesso Mourinho è già stato sollevato più volte dall’incarico in mancanza di questi.
      Non comprendo perché alla Roma dovrebbe essere diverso.

    • Il virus del passaggio indietro nella Roma è molto diffuso; bisognerebbe capire se lui è il paziente zero o uno dei tanti infettati

  8. certo che il comportamento di Mou nei confronti di karsdorp ha creato un danno economico e di immagine alla Roma. ha svalutato un giocatore, asset della società,e al tempo stesso ha creato i presupposti per una denuncia, oramai inevitabile, di mobbing essendoci tutti i presupposti di legge. Karsdorp poi viene reintegrato nella rosa.. mi chiedo, nn poteva fare una reprimenda privata e allontanare il giocatore a gennaio e basta senza fare ste manfrine?! che nn fosse un giocatore all’altezza lo sapevamo tutti noi ma avere qsto comportamento è stato ingiustificabile e nn capisco i Friedkin perché nn hanno preso posizione

    • io invece non capisco come si faccia a scrivere un commento così pieno di caxxate, mobbing? e per cosa? nessuno della società ha mai fatto il suo nome, non è mai stato messo fuori rosa o altro e l’unico contrattualmente inadempiente è stato proprio lui.

      i friedkin sanno quello che fanno, te no.

  9. Capisco la nostra storia ma il termine traditore andrebbe quantificato e contestualizzato se no è polemica. Comunque ciao e non rivederci a sto punto era mejo cufrè almeno ci metteva la grinta ed era pure terzino sinistro adattato poi a destra vabbè dai va…

  10. Certo che se l’avvocato punta agli insulti ricevuti sui social, troppi dovrebbero chiedere la cessione, ne ho letti parecchi sui profili di Mancini e Cristante,invece, hanno rinnovato! Perchè non si offendono tuti e se ne vanno?

  11. tutti bla bla bla , io solo una cosa che oggi pinto e friedkin mi devono comprare un terzino dx , perche spinazzola gia è tanto se riesce a giocare a sx zelewsky gia è l ombra del giocatore visto l altro anno figuriamoci a metterlo a dx vina qua non lo volete neanche come portiere di casa , quindi il solo celik altra sega mostruosa mi sembra insufficiente per altre 5 mesi di campionato e coppa italia e europa legue

    • quindi per i pollici in giu va bene solo celik quindi siamo a posto , mi faccio gli auguri da solo per entrare in champion …AUGURI

  12. Si sottovalutano acume e lungimiranza dello Special1.
    Vendere Karsdorp sarebbe stato problematico.
    In realtà qualità l’ha mostrata: la corsa sulla fascia ed una certa resilienza, se è vero come è vero che l’hanno scorso, non avendo alternative nel ruolo, ha fatto lo stakanovista tra campionato e coppa contribuendo alla vittoria di quest’ultima.
    Tuttavia per un giocatore pagato circa 13 mln e giunto all’età della maturazione sportiva (27) ci si aspetterebbe di ricavare almeno una cifra simile, ed ovviamente lui che già guadagna 2,2 mln netti avrebbe puntato ad un sensibile miglioramento dello stipendio in caso di trasferimento.
    Ora, invece, che il trasferimento avviene per motivi di “incompatibilità ambientale” è divenuto accettabile un prezzo a sconto ed anche lui pur di andarsene non chiederà la luna di stipendio.
    Abbiamo preso Celik (titolare nella nazionale turca e protagonista dello scudetto del Lille di 3 anni fa) x 7 mln, possiamo ben cedere Karsdorp ad una cifra simile.
    D’altro canto per il Fulham è difficile trovare di meglio a queste cifre.
    Con la chiusura dell’affare le parti rinunceranno alla controversia legale in corso ed il cerchio si chiuderà.

    • Ti do ragione perche non vedo differenze tra celik e kardsrop due seghe sono e due seghe restano , comincio a penzare che cia ragione Zi bha , se non si comprano campioni e si spendono soldi anche il prox anno vedremo l europa legue sperando di star sopra ai laziesi

  13. Io non capisco come possa saltare in mente, a delle persone di andare sotto casa di un giocatore per insultarlo, come non capisco neanche quelli che vanno ad idolatrarlo sempre sotto casa.
    La privacy delle persone dovrebbe essere sacra e chi la viola dovrebbe essere punito

    • be se lo sputtani pubblicamente come ha fatto Mou il cretino di turno lo trovi sempre che si fomenta, poi scusa basta leggere i commenti beceri di alcuni memeri del blog e ti rendi conto di che gente c’è in giro

  14. Daje … è partita la macchina del fango per fare svalutare il calciatore , quando non era piu un caso ed era reintegrato nel gruppo , in Portogallo aveva giocato anche bene , cosa che non faceva da molto tempo …
    Comunque Pinto e la a.s.Roma non fa regali , portassero i soldi.

  15. trovo giusto che si vendano gli scarti, a partire da cristante, kardsopp,kumbulla,vina,shomu etc…
    qui ci vogliono i campioni, ma friedkin di investire sulla squadra non ce pensa proprio, per poter competere servono i soldi, servono 200 milioni almeno per comprare 3/4 campioni, pero’ si parla del nuovo falcao frattesi, solbakken e poi chi gesualdo da focene?
    co sti giocatori non competerai mai per lo scudetto figuriamoci la champion…
    spetta ai friedkin questo compito, sono loroche devono investire sul mercato,noi tifosi il nostro compito di tifare e riempire lo stadio lo facciamo,ma friedkin invece?
    solo la maglia forza ROMA

    • il tuo ragionamento fila ma bisogna anche rendersi conto di alcune cose:
      1) per quanti campioni acquisti qualche rincalzo fa sempre comodo e non è il caso di bullizzarli e massacrarli ogni tre per due
      2) a volte capita che in una squadra, in alcuni momenti, ti servono anche le riserve: Cristante è un equivoco perché è trattato come titolare inamovibile con conseguente stipendio mentre sarebbe al massimo una buona riserva da inserire all’occorrenza; Vina e Shomurodov son stati un pietoso errore di Pinto; Kumbulla e Karsdorp, in una gestione normale, potevano fare anche loro riserva ed entrare nelle rotazioni quando serviva
      3) è chiaro che tutti i nomi da te fatti possono essere agevolmente ceduti, io personalmente mi sarei tenuto karsdorp e kumbulla (come rincalzi) e avrei ceduto al più presto gli altri ma non è che ti spostano nulla, in una squadra, sono d’accordo
      4) riguardo al fatto che i Friedkin non comprano i campioni per me i problemi sono due, uno degli stessi Friedkin, che hanno evidenti difficoltà a muoversi nel mondo del calcio, dal punto di vista sportivo, che è diverso dalle macchine, dal cinema e dall’immobiliare e mi pare che su alcune cose brancolino ancora nel buio e il secondo problema è Pinto che non è in grado di fare una campagna acquisti sostenibile che contenga giocatori competitivi, a parte al politica dei parametri zero con la quale però tra poco si troverà con un monte stipendi altissimo, se sceglie tutti giocatori di nome che pretendono contratti di un certo tipo (risparmia sull’acquisto ma poi paga stipendi più alti)
      5) di Mourinho non parlo, tanto è lui che parla per dieci

  16. cari giornalai visto che vi state divertendo tanto pe difende l’indifendibile allora a noi chi ci ridà indietro tutti i punti che c’ha fatto perdere l’Olandesino per le sue dormite solo per citarne qualcuna di patita Udine (primo gol dopo pochi minuti) e Sassuolo? se non dovessi arriva in Champions a fine campionato pe sti sei punti persi come la mettiamo? chi ce li ridà i soldi perdi dalla mancata qualificazione voi del corriere? o l’Olandesino? quindi non andate sempre dietro solo a chi vi fa comodo a Voi per sparare su società o allenatore, almeno ricordatevele tutte le cose no solo quello che vi pare. Forza Roma

  17. Al di là dei meriti sportivi di Rock Karsdorp questa vicenda ha un solo colpevole e ci penserà la legge del karma a rimettere le cose a posto..

  18. Il problema sono i sedicenti tifosi.
    Le persone aggressive non hanno nulla a che fare con lo sport in genere e non gliene frega nulla delle squadre per cui si professano sostenitori.
    Un vero tifoso, prima di tutto è sportivo, pertanto mai lederebbe la sua squadra, ne tantomeno una persona, prima che un calciatore (al di là del livello).
    Ci si scherza ma chi rischia è la società.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome