Karsdorp-Viña e Zaniolo-Micki: Mourinho mette le ali alla Roma

9
464

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – A 32 giorni dall’inizio del campionato la Roma, come normale che sia, rimane un cantiere aperto, scrive l’edizione odierna de Il Messaggero (S. Carina). Alcune situazione che ora sembrano definite, vedi Dzeko e Smalling, tra qualche settimana potrebbero cambiare.

Oggi a Trieste, partita alle 19.30, Mourinho esce dal bunker di Trigoria e mostra la sua Roma per la prima volta al pubblico. L’arrivo di Viña, confermato da Pinto, accontenta lo Special One che dall’infortunio di Spinazzola aveva come priorità il terzino sinistro.

Nel suo 4-2-3-1 può contare su Karsdorp e l’uruguaiano come terzini più il duo Zaniolo-Mkhitaryan nel ruolo di esterni offensivi. Una squadra a trazione anteriore che svilupperà il suo gioco prettamente sulle ali.  Contro le squadre più chiuse uno dei due mediano si abbasserà permettendo ai terzini di allargarsi ancor di più e salire trasformando il tutto in un 3-5-2.

Le caratteristiche di Karsdorp e Viña sembrano ad hoc per questo. Toccherà a loro sovrapporsi ai due esterni offensivi che si accentreranno liberando dello spazio.  Non è un caso che la Roma stia cercando un altro esterno sul mercato e non è un caso che l’uomo in più delle prime due amichevoli sia stato Carles Perez.

Fonte: Il Messaggero

Articolo precedenteTotti e i Friedkin, il futuro è insieme. Ma non ora
Articolo successivoStasera c’è Triestina-Roma: orario, probabili formazioni e dove vederla in TV

9 Commenti

  1. e quindi elsharawi?

    no perché se cerca un altro esterno, come dite, allora oltre dzeko e smalling (solito tormentone) ci dovete mettere pure il faraone…

    • La questione Kostic, notizia di ieri, sembra accantonata, per il colombiano si sussurra che Pinto non si fidi molto dei calciatori provenienti dal Porto.

  2. Mi sembra un articolo dello scorso anno…le ali che si accentrano per dare spazio ai terzini…ma che è tornato Fonseca?

  3. Karsdorp-Viña sulla carta mi sembrano essere due ottimi terzini, tignosi con buona corsa e tanto carattere, se riescono a sistemare pure i piedi possono diventare due top player…al momento soddisfatto, bravi, sta nascendo una nuova Roma. 👏👏👏

  4. Il Messaggero, una testata che ci vuole bene. Mourinho dà la fascia a Dzeko? ah, ma potrebbe andare via, non fidatevi…Smalling dice “spero di vincere ancora con Mourinho? Ah, non fidatevi, le cose possono cambiare… Mourinho allenatore della Roma?… Lo ha cercato il Real, vedrete… Ma io vorrei sentire qualche notizia della Lazio sul Messaggero: della finta divisione delle proprietà di due squadre in serie A, dei finti tamponi, delle esternazioni dei tifosi squadristelli di periferia, e di tutti i casi che si dissolvono nell’etere come bolle di sapone. Su Messaggero, dicci, dicci tienici informati, fai Cronaca. Ma le notizie sulla Lazio le dobbiamo cercare nelle pagine sportive o su quelle di cronaca nera?

  5. Importante migliorare dappertutto.
    Rui Patricio è un miglioramento vs Pau Lopez.
    Smalling lo scorso anno con molte problematiche e SENZA PREPARAZIONE , pagata caro.
    VIÑA magari non è forte come Spina , ma assicura grinta e cattiveria agonistica , Calafiori però deve essere pronto e non sempre con …..
    Xhaka : giro palla , mentalità , capitano dell’ Arsenal , personalità da trasmettere ai compagni.SERVIVA TANTISSIMO
    Il ritorno di ZANIOLO
    Altri acquisti per migliorare :
    1 che faccia rifiatare Karsdorp ,
    1 uguale per Veretout
    cedendo Pedro ed El Shaarawy 1 che giochi alto a sx
    TUTTO BELLO E IMPORTANTE.
    Il SALTO DI QUALITA però , lo hai , prendendo
    CAVANI .
    Acquisto che porterebbe euforia a 1000.
    Gol , esperienza , mentalità , cattiveria agonistica.
    NB
    Lo scorso anno Dzeko andava ceduto e preso SUAREZ , grave errore da NON REPLICARE
    se non Cavani SEBASTIEN HALLER.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome