KOLAROV: “Voglio giocare altri 4 anni. Di Fonseca mi piace la determinazione e la sua idea di calcio”

28
2579

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Il terzino giallorosso Aleksander Kolarov ha parlato a Sky Sport nel corso della premiazione del “Gran Galà del Calcio”. Ecco le dichiarazioni del calciatore serbo sul momento della Roma, su Fonseca e sul suo futuro:

Non sappiamo se hai vinto oppure no, ma c’è qualche indizio…
Mi sono fermato dopo la partita di ieri e mi hanno detto ‘se hai tempo vieni qui’. Intanto sono qui e poi vedo…

Che soddisfazione è stare qui in rappresentanza della Roma in un periodo in cui la squadra sta ottenendo risultati?
È un momento positivo per noi, stiamo giocando bene quindi bisogna continuare così. Per me, adesso vediamo come procede la serata ma sicuramente è un onore e orgoglio, a una certa età, 34 anni, stare qui. Sono contento per la Roma.

Più invecchi più vai bene, come il vino…
Altri 4 anni li faccio tranquillamente (ride ndr).

Ma non tiri più i rigori…
Sinceramente io ho sbagliato più rigori che punizioni. Non sono mai stato rigorista, l’anno scorso c’era Daniele De Rossi, e si è fatto male, poi c’era Perotti, e si è fatto male… Allora ho detto tiro io, ora ce ne sono tanti e lo tirano loro, non perché ho sbagliato.

È più facile tirare le punizioni per te?
Certo (ride ndr)

Quando sei arrivato alla Roma avevi 32 anni e poteva essere quasi un finale di carriera, invece tu vediamo migliorare nelle prestazioni. Migliori tu e la Roma. Ti aspettavi di rendere così tanto? Ti aspettavi questi risultati immediati in questo nuovo corso della Roma?
Ogni giocatore deve fare la sfida con se stesso. Quando sono arrivato alla Roma ero convinto di poter fare bene e lo sono tutt’ora.

Cosa ha di speciale Fonseca?
La sua idea di calcio, come interpreta le partite, come spiega il modo di come dobbiamo giocare e soprattutto la sua determinazione.

Fonte: Sky Sport

28 Commenti

  1. Io a Kolarov lo terrei per altri tre anni.
    Ricordiamoci che un certo Maldini nel suo stesso ruolo concluse la carriera al Milan a 40 anni, stessa cosa per Javier Zanetti nell’Inter e quanto correvano nonostante fossero “calcisticamente” vecchi.

    • La perdita di velocità, per chi gioca sulla fascia, è fatale; con la sola resistenza ci fai poco. Se non ricordo male, Maldini finì la carriera da difensore centrale. Potrebbe essere quella l’evoluzione tattica di Kolarov; senonché non è altrettanto forte di testa e al centro della difesa non puoi permettertelo. Ma AK ha dimostrato di cavarsela anche sulla mediana; senza arrivare a paragoni con Zanetti, che nel ruolo è stato un vero mostro, lì potrebbe amministrarsi al meglio per qualche anno ancora. Certo è che se fosse per lui non mollerebbe mai.

    • @kawa Anche Bergomi e Panucci seguirono lo stesso processo, sono i primi 2 che mi sono venuti in mente, chivu anche nasce terzino e finisce da centrale la carriera, ovviamente fatte le debite proporzioni con Maldini che io ritengo il terzino più forte degli ultimi 30/35 anni. Kolarov fù gia provato da guardiola qualche tempo fà, con risultati non eccezionali, ma è un modulo particolare quello di guardiola. Probabilmente una difesa a 3 sarebbe più congeniale per le sue caratteristiche, li il centrale lo potrebbe fare, con meno ripercussioni, su qualche eventuale defaillance difensiva sua, anche più coperto, sarebbe un grande fonte d’inizio gioco, secondo me.

    • Non ho visto Cagliari Samp…solo il tabellino… A parte il ninja, gol e assist, leggo di 2 assist, ma anche un rigore causato, da parte di Luca Pellegrini. Ripeto.. Non ho visto neanche gli highlights…ma questo corre, si fa tutta la fascia e, a quanto pare, crossa pure bene. Lui più 7 mln alla rube per Spinazzola (si lo so che dovevamo plusvalenzare)…non so chi ha fatto l’affare.. Forse il futuro Kolarov lo avevamo già in casa…

    • @Lupasas, io l’avevo definito il nuovo Cabrini, ma poi mi hanno spiegato che l’affare lo abbiamo fatto noi… Che ti devo dire? Speriamo che abbiano ragione loro, anche se è noto che nun ce pijano mai… Ciao

  2. Oggi pomeriggio,occasionalmente,ho sentiro T.R.S. in macchina..vi giuro,quello che ha “costruito” tal Max Leggeri contro Kolarov,ha del surreale…l’ha accusato di menefreghismo per la maglia che porta,presunzione nel gioco,incuranza a rientrare in difesa e infine l’ha definito ” un giocatore di biliardo “…le telefonate che trasmetteva erano ovviamente manipolate,come fa di solito,per rincarare la dose contro “il serbo”,così l’ha chiamato. E tutto questo perchè? Perchè Kolarov ,definito “bastardo” dai suoi tifosi,non li ha mai temuti,non ha mai piegato la testa e questo, a un “capo-popolo” come Leggeri,evidentemente non va giù.
    L’ho detto e ridetto,ma lo ripeto ugualmente,questi Fanfaroni senza più biglietto,sono la Rovina della Roma.
    Benissimo fa fatto il Mio Presidente,a levargli la mangiatoia.

    • Zenone non commento quello che ha detto perchè non l’ho sentito, faccio solo una precisazione, Max Leggeri va in onda a centro suono sport non TRS. Sono 2 radio differenti.

  3. comprendo il peso della sua leadership ma, anticipando le partite di ritorno, sembra aver già tirato il freno a mano. Un po’ di panchina non gli guasterebbe

    • Se va avanti così lasciasse perdere, altrimenti staffetta continua con spinazzola, sennò può solo peggiorare.

  4. Nino Campos sei lì per dare le dritte al Mister,devi dirgli con la massima determinazione,che la nostra catena di destra in fase difensiva faceva schifo.Non sempre saremo fortunati.

    • Da entrambe le parti, destra e sinistra, la catena difensiva faceva acqua. Sarebbe ora di intervenire, prima di guai seri.

  5. Precisazione:
    Kolarov non è stato definito Bastardo dai tifosi della Roma, che sono in tutto il mondo.
    È stato vergognosamente offeso dal solito “Gruppo” con quel patetico striscione esposto durante Roma-Porto
    perché non essendo un ruffianetto ha detto la verità.
    Quale è la verità?
    “il tifoso capisce poco di calcio”

  6. Al momento è un giocatore stanco che non da l’apporto a cui siamo abituati. Purtroppo, causa la prematura dipartita del poro Zappacosta, non vedo soluzioni efficaci per consentirgli un po’ di riposo.
    Ad ulteriore scusante direi che Kolarov si trovava a meraviglia in catena con Perotti (quando riusciva giocare).
    È uno che ha bisogno di duettare con un giocatore tecnico, che riesca a saltare l’uomo e lasciarlo libero di sovrapporsi sulla fascia.
    Per caratteristiche tecniche troppo diverse da Perotti, tale lavoro non possono surrogarlo nè Giustino nè Under, indi per cui il vecchio Kola stenta a trovare il suo gioco piu congeniale.

  7. Per me il fatto che si e’ migliorato e’una gross a str..ta, anzi, ormai si nota un forte calo fisico, ormai non riesce piu’ a rientrare dopo le sue discese che spesso si concludono con dei cross sballati o sull’ avversario e non riesce piu’ a contrastare il suo diretto avversario che sistematicamente lo salta.Che sia un ottimo professionista non ci sono dubbi,ma personalmente non lo vedo piu’ indispensabile.

    • Io da parecchi mesi non lo vedo proprio utile, altro che indispensabile. Dovrebbe limitarsi ad una ventina di gare all’anno, passate quelle passeggia sul campo.

  8. Io qui probabilmente (anzi sicuramente) mi renderò antipatico Però, poichè ritengo che nei prossimo giorni non si parlerà d’altro: Ho appena finito di vedere la premiazione per quanto concerne il Pallone d’oro Ovviamente vince Messi per la sesta volta (credo)
    Terzo Cr7 (polemica la sua non partecipazione)
    2 – Virgil van Dijk (Olanda/Liverpool)…
    Per quanto ci riguarda da vicino – Se non ho capito male:
    Allison incoronato Miglior Portiere del Mondo – Vince il Trofeo Jascin, il riconoscimento intitolato al grande portiere dell’Urss unico numero 1 vincitore del Pallone d’Oro
    Mentre: – Mohamed Salah (Egitto/Liverpool) E’ 5 in classifica.
    Piccola parentesi dedicata al Calcio Femminile:
    Vince il Pallone d’oro: – “Alla Rapinoe Giocatrice Statutinetense…”
    Ora qui qualcuno dirà, se ne son voluti andare via loro (lo dico anch’io) però:
    Se pur non sono ne prò ne contro Pallotta, se solo penso che con un pizzico di sacrificio in piu’ e buona volontà da ambo le parti (evidenzio “ambo le parti”) Salah – Allison e Matthijs de Ligt
    (eletto miglior under 21) potevano essere nostri Mi vien proprio da dire A fanc. Moncicchio e Di Frà…
    Basti pensare a quanto si è speso per comprendere … 200 milioni e passa son nà bella cifra!
    Forse con un Petrachi al timone (e sottolineo il Forse) le cose sarebbero andate diversamente…
    Lui almeno Dzeko è riuscito a trattenerlo!
    Opinione personale!

  9. Al 68′ un siluro aria terra di
    Radja….. NAINGGGOLAAAAAAN!!!!!!!!
    1-2

    Al 69′ dopo un traversone dalla destra, raccoglie al volo,simile,alla TOTTTIIIIIIII!!!!
    Quagliarella

  10. Continuo a pensare che di calcio ne capiate poco…molto poco
    Uno come Kolarov anche zoppo te lo devi tenere perche’ nello spogliatoio viene ascoltato come una divinità visto che ha esperienza e due palle grosse come un pianeta…uno che tiene a bada i giovani che giocano nella Roma altrimenti sarebbe un circo !!!!! KOLAROV fine alla fine e poi dirigente !!!!

  11. Incredibile,Niente da fare il Cagliari ha la meglio,Al Sardegna Arena,il migliore, stratosferico,l’inimitabile,
    il guerriero Radjaaaa……….

    Forza ROMA!!!

  12. Curva Sud Non ti curar di loro e degli insignificanti pollici versi, sono dei pallottiani che di norma si distinguono per sportività e competenza calcistica, gli dà un fastidio da matti che il Ninja stia giocando un campionato straordinario trascinando il Cagliari, altro che giocatore finito e ubriacone come definito da questi ineffabili tifosi che comunque non ci azzeccano mai; sempre grande Ninja dovunque giochi.

  13. Concordo su molti pareri, quello che lo espone meglio è che ha veramente due palle grosse come un pianeta… ovviamente ciascuna si intende, in quanto a personalità potrebbe giocare finora 60 anni.

    Però….

    Si purtroppo ha sempre giocato in un ruolo dispendioso e le battaglie le ha fatte senza risparmiarsi, sa come gestirsi cosa di non poco conto, tecnicamente è un giocatore conosciuto, questo lo mette allo scoperto, il dato di fatto purtroppo è che perda alcuni palloni che per noi diventano velenosi, è altrettanto vero, oggi come oggi che se Spinazzola avesse continuità fisica potrebbe essere valido nella copertura di ruolo e dare respiro e farlo recuperre il nostro Alexander, ma la fragilità muscolare non gli permette di essere al 100% con continuità.

    Temo che per evitare la mancanza della copertura di ruolo la Roma proponga ancora un rinnovo di contratto con l’augurio di poter puntare in futuro su uno Spinazzola più stabile fisicamente e magari dare tempo a Calafiori che raggiunga la maturità per entrare stabilmente in prima squadra.
    Questa ovviamente è solo il mio punto di vista.

    FORZA ALEXANDER
    FORZA SPINAZZOLA
    FORZA CALAFIORI

    FORZA ROMA SEMPRE.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome