Kristensen in difesa e Celik su Leao: le mosse di Mourinho per il Milan

48
685

NOTIZIE AS ROMA – Qualche dubbio di formazione in casa Roma, un classico quando ci sono così tante assenze (ben nove tra i giallorossi) con Mourinho costretto a inventarsi lo schieramento titolare.

In difesa e sulle fasce i principali dubbi: il ballottaggio chiave è quello tra Kristensen e Huijsen, con il danese che viene dato in formazione come terzo centrale di difesa insieme a Mancini e Llorente. Se così fosse, a destra giocherebbe Celik che dovrebbe raddoppiare sulle sgroppate di Leao. 

L’altra soluzione, che però trova poco credito sui quotidiani, è quella di confermare Huijsen  e riportare Kristensen sulla fascia. Sulla corsia sinistra scontato il ritorno di Spinazzola, mentre in mezzo al campo è certo l’impiego di Cristante, Paredes e Bove. Pellegrini partirà dalla panchina.

In attacco scontata la presenza di Belotti al fianco di Lukaku: Dybala ha alzato bandiera bianca, mentre Azmoun oggi giocherà con l’Iran in Coppa d’Asia. Resta solo El Shaarawy come ricambio a partita in corso, oltre al giovane Joao Costa, pronto all’esordio in campionato.

Fonti: Il Tempo / Corsport / Il Messaggero / Gasport / Tuttosport

Articolo precedenteMou cerca la magia a San Siro
Articolo successivoDybala sta bene ma non parte per Milano. E il Newcastle è pronto a offrigli ponti d’oro

48 Commenti

  1. Come si fa a rinforzare una squadra con 3 giocatori che partono per le Coppe continentali e altri 3 malati cronici?
    Fatela questa domandina stasera a Pinto e sentiamo se risponde e che risponde. Mourinho è un martire.

    • Per la coppa d’Africa e d’Asia si perdono 4/5 partite su 38. I tre malati cronici dei quali parli tutti gli anni precedenti hanno sempre giocato con medie presenze stagionali di 35/40 partite (anche nelle ultime stagioni e anche nell’ ultima stagione). Guardiamo le statistiche reali anziché credere alle favole solo perché ripetute ogni settimana.

    • Compa’, pure i muri di Trigoria sapevano che Smalling si reggeva co gli spilli. Il Trecciolone Sanches faceva 35/40 partite l’anno alla Playstation e Dybala quando, dove, come?
      C’avete gli occhi foderati de lonza.
      E vi sto pure a rispondere?

    • @Fabio1974 perdere 4/5 in un momento come questo fa molta differenza. Io non so a chi ti riferisci sulla continuità di alcuni giocatori ma non credo a Renato Sanches, Spinazzola e Dybala, Karsdorp (si è fermato soessissimo anche in passato) e Lollo Pelle (ogni anno puntualmente passa 1 o 2 mese fuori).
      Llorente lo stesso Mourinho ci ha detto che soffre di ricadute.
      Su Smalling posso darti parzialmente ragione, lo scorso anno le ha giocate tutte ma da Agosto si capiva che c’era qualcosa che non andava.
      Per me già da agosto era chiaro che serviva qualcuno in più dietro, considerando che infortunati come Kumbulla da noi ci mettono 4 volte tanto per guarire. Questa squadra è stata cistruita con la benda sugli occhi da un incompetente cronico.

    • Amigos parlo di renato Sanchez, Dybala, Smalling. Guardate le statistiche su Wikipedia. C’è bisogno che Ve le incolli io? Poi i pareri sono soggettivi ma hanno 35/40 partite stagionali di media matematica. Questo è un dato di fatto.

    • Non abbiamo bisogno di martiri, può tranquillamente levare le tende e risparmiamo 6 mesi di l’auto stipendio.

  2. Leao, come qualsiasi giocatore con le sue caratteristiche, si ferma “di reparto”, non con una singola marcatura a uomo. Celik (che è ottimo in fase difensiva) non può fermarlo da solo se non si chiude la profondità come fatto le altre volte. Viceversa, se chiudi la profondità (ovvero, il centrale di destra non deve salire in pressing sul mediano o su altri avversari ma giocare di posizione coprendo la profondità alle spalle di Celik) leao e Theo possono nuocere molto molto meno. Bloccare la fascia sinistra del milan è essenziale ovviamente. Speriamo che al terzo anno la cosa sia stata capita…

    • Sarà una partita di sofferenza! Leao va raddoppiato ma soprattutto “picchiato”! Stare dietro con una difesa sperimentale, certamente non aiuta. Faremo fatica ad uscire con quei brapidi a centrocampo.

    • Fabio1974 me domando perché non ce stavi te in conferenza stampa ar posto de Mourinho. Me auguro che le tue formidabili dritte vengano immediatamente girate allo staff tecnico della Roma pe fanne tesoro. Oro puro.

  3. Non voglio cercare colpevoli in questo momento delicato della nostra Roma, ma è evidente come il mercato sia stato gestito in modo approssimativo e poco attento.

  4. Ma un bel 541? 🙂

    Io già mi accontenterei di vedere un po’ di gente in panchina….
    perso per perso, meglio i bambini della Primavera.

    • Occhio che il rischio 3-6-1 c’è sempre, io prima di credere che giochi belotti lo voglio vedere in campo.

    • io ricordo la marcatura al contrario di celik,sul gol di leao all’ andata……
      niente di buono!

    • Quell’altro che scrive, “Celik che è ottimo in fase difensiva”…pensa se era scarso

  5. Ci ricordiamo tutti cosa combinò Celik su Leao nella partita di andata, vero? Non credo che JM ripresenterà questa marcatura.

    • Abbiamo un grosso vantaggio rispetto all’andata: non c’e’ Smalling, l’artefice delle debacle ad inizio stagione. Poi perdiamo lo stesso, ma almeno in questo caso si e’ giustificati a dire colpa di Celik, colpa di Ibanez, colpa di Karsdorp, come avete fatto finora per proteggere il vegano.

    • Scusami ma credo sia proprio lo scopo di queste chat poter dare la propria opinione e confrontarsi senza pretendere di insegnare niete a Mou ma divertendosi….
      Poi ho la sensazione che Mou sia considerata una divinità infallibile (anche da se stesso!) non è mica che questo sia uno dei tanti problemi che abbiamo?

    • Bruno so d’accordo co te ma pure di che Mourinho nun capisce niente e che c ha in mano una squadra che co un altro in panchina ariva in champions ( e nun me riferisco a te ma ad altri) è provocatorio e fazioso.

    • Dire che Mou non capisce niente sarebbe ovviamente da stupidi anche perchè lui vive la quotidianità della squadra e sa cose che noi non possiamo neanche immaginare.
      Dando una opinione da semplici tifosi non mi capacito del fatto che in questi anni non abbia mai provato schemi alternativi….
      Inizailmente ci ha detto che era costretto a giocare a tre per le caratteristiche dei giocatori…
      Ora smalling è assente da un pò, Mancini ha giocato le ultime partite da centrale e sono probabilmente state tra le sue migliori prestazioni da quando è a Roma e Liiorente se non sbaglio in cariera aveva giocato anche a 4.
      Questo mi fa pensare che forse è un pochino fossalizzato con questo modulo. Sbaglio? Probabilmente si ma cosa dovremmo pensare da fuori?

  6. Per me oggi viste le assenze schiererei un 442 con: Svilar Kristensen Mancini Liiorente Celik Faraone Paredes Cristante Bove Gallo Lukaku

  7. Tra formazione, “ambiente” e nostro (risaputo) coraggio, non ci metteremo molto ad andare sotto… che brutta roba…🙈🤬

  8. Sono d’ accordo divertiamoci pure a fare gli pseudo allenatori ma cerchiamo di focalizzare il problema ragionando con il nostro cervello senza farci condizionare da giornalai e opinionisti. Davvero pensate che un altro allenatore , con questi giocatori, farebbe meglio ? Esperienze , negli anni , ne abbiamo avute abbastanza . È una squadra fatta con ” scarti ” di altre squadre e altri ereditati da precedenti gestioni , ipervalutati.Ci rendiamo conto che , l ‘ unico ad avere richieste è Mancini ?

    • Quando Mourinho rilascio’ la sua prima intervista le sue testuali parolo furono ” la parola chiave è il tempo”.Era evidente che parlava di un progetto che attraverso una crescita graduale avrebbe dato in 3 anni i suoi frutti.Il progetto si basava su un programma in cui erano coinvolte tutte le componenti della As Roma.Se oggi ci stiamo interrogando sui colpevoli di questa mezza disfatta,credo che una parte non trascurabile di responsabilità vada ascritta al mister,campagna acquisti inclusa e non gioco a livelli inguardabili,o dobbiamo dividerci tra i veri tifosi,fedeli fino alla morte al Verbo e quaglie infedeli?

    • core giallorosso .. fai pena .. chi sarebbero i veri tifosi ? negli anni 70 e nei primi anni 80 il facevo la tessera per la curva o per la tevere .. andavo allo stadio, partecipavo a cori e urla e credevo che i veri tifosi fossimo noi .. davvero solo noi ..
      poi fui mandato a lavorare in Africa, nel Sahara Algerino, poi ancora in Nigeria, poi ancora in posti senza tv italiana, e tutto questo per anni ed anni .. e , ti assicuro, ero rimasto dell’idea che io ero il vero tifoso e chi non era allo stadio tutte le sante domeniche, cosi’ tifoso non poteva esserlo .. eppure io mancavo dall’ Italia, da Roma e dall’ Olimpico, oramai da circa 30 anni ..
      i veri tifosi sono quelli che hanno la Roma nell’anima, nel cuore .. non solo tu e chi va allo stadio .. fly down ragazzo .. cerca di allargare i tuoi orizzonti .. la vita e anche il tifo e l’amore per la Roma non accadono solo all’ Olimpico ,, cresci e smettila di essere un provinciale ..

    • Corebroccolaro, da dove evinci che “tempo” sia sinonimo di 3 anni (Era evidente che parlava di un progetto che attraverso una crescita graduale avrebbe dato in 3 anni i suoi frutti)? Qui sempre a spulciare quello che fanno Mou, i Friedkins e Pinto, ma vi siete dimenticati gli sperperi del bostoniano? I paletti sempre spostati dal trio Baldini-Baldissoni-Ballotta? In 3 anni vinciamo. No, vabbe’, famo in 5 anni. Anzi no, in 8 anni. In 10 anni di frutta e verdura che hai vinto, ‘mbriagun? Un bonsai. 🌳🌳🌳🌳🌳🌳🌳🌳🌳

    • Per papa max: mi sa che mi hai frainteso dalla prima all’ultima parola,comunque non fa niente

  9. Quindi , per una serie di contingenze (tra cui quelle per cui il Milan conta più della Roma e quindi deve vincere), Celik sarà espulso: circa al 50′.

  10. mandate via mou, mandatelo via… voglio vedere poi co sti 4 rottami de giocatori che fa italiano, de Zerbi, Palladino, e tutti gli altri magici mister affiancati alla Roma. chi non si rende conto che a mou è stata creata una non squadra ha proprio bisogno di uno bravo

  11. Mou falla fare a genio Pinto la formazione, intanto Celik è uno dei suoi gioielli quindi può benissimo marcare Leao e poi fai entrare Aouar e Sanches per finalizzare il risultato, sti due avanzi d’infermeria invece di prendere un centrale veramente indispensabile e ancora dfversi contro Mou e pronti a giustificare Pinto, incredibile, per me il principale responsabile di questa delicatissima situazione sia sotto il profilo economica sia tecnico.

  12. 22 goal subiti sono troppi. Giochiamo troppo la palla indietro e poi facciamo lanci lunghi su Lukaku che deve cercare di prenderla con forte difficoltà, perché non è un passaggio su i piedi, così è un gioco al massacro l’attaccante si trova in difficoltà perché deve solo spizzare il pallone che arrivava da lontano si deve portare la palla in avanti con passaggi a terra. 💛❤️🇮🇹

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome