KRISTENSEN: “Non temo la Lazio. Impressionato da Huijsen. Le assenze? Siamo in pochi, fare gruppo è l’unica soluzione”

22
658

AS ROMA NEWS – Rasmus Kristensen, terzino destro della Roma, ha rilasciato un’intervista a Sportmediaset alla vigilia del derby, in programma domani alle ore 18 e valido per i quarti di finale di Coppa Italia. Ecco le sue parole:

“Siamo ottavi ma la classifica è corta e con qualche vittoria possiamo risalire verso la quarta posizione, tutto è ancora aperto. La Coppa Italia è un torneo che vogliamo onorare e inoltre la finale si giocherà all’Olimpico, è uno dei nostri obiettivi. Non vedo l’ora di giocare questa partita, l’ultimo è stato intenso ma l’ho vissuto dalla panchina. Questo è un grande match, è molto importante vincerlo”.

L’avversario?
“Non ho paura di nessuno, ma rispetto la qualità della Lazio. Se temessi qualcuno non potrei giocare. In generale dobbiamo mettere in mostra la nostra qualità per vincere la partita”.

Roma-Atalanta?
“Contro l’Atalanta abbiamo avuto la possibilità di vincere, ma è stata una questione di dettagli. Ci sentiamo frustrati, ma ora si parla di un’altra competizione e siamo concentrati sulla Coppa Italia”.

Il tuo minutaggio?
“Fa parte del gioco, ci vuole tempo per l’ambientamento in contesto diverso. Ora sento di aver compreso sempre di più la Serie A e quello che chiede il mister. Faccio del mio meglio ogni giorno per velocizzare l’adattamento e quello che conta è dare il massimo in qualsiasi ruolo scelga Mourinho”.

Huijsen?
“Sono rimasto impressionato, è entrato bene in campo e ha fatto una buona partita. Se hai la qualità giusta l’età non conta, mi piace e sono felice sia qui con noi”.

Le assenze?
“Siamo in pochi, dobbiamo compattarci ancora di più come gruppo e combattere gli uni per gli altri, contro l’Atalanta lo abbiamo dimostrato. Il gruppo è l’unica soluzione. Giocare al meglio e crescere insieme, alla fine credo che andrà bene. Ovviamente c’è qualche defezione, ma alla fine conta lottare per i compagni”.

Fonte: Sportmediaset

Articolo precedenteULTIME DA TRIGORIA – Llorente, gli esami escludono lesioni: può recuperare per il derby. In dubbio Pellegrini (VIDEO)
Articolo successivoCALCIOMERCATO ROMA LIVE – Tutto il mercato giallorosso minuto per minuto

22 Commenti

  1. Comunque buon giocatore , secondo me fate le caratteristiche rende addirittura meglio da braccetto perché rispetto ad un centrale medio è più veloce, in più salta bene di testa ed è fisico… se lo fa darmian può farlo anche lui. Importante non spostare Mancini dal centro che è granitico e sa tenere bene la punta centrale oltre a verticalizzare, tra huiysen e llorente scelgo il secondo se sta bene solo per esperienza ma per quanto non sia male fa sempre un paio di errori durante la partita che risultano gravi. Spero di non vedere Cristante centrale di difesa.

    • A me sta storia di Huijsen non me scende proprio. È un mio limite lo ammetto.
      Ma non me va proprio giù.

    • sono d’accordo, alla resa dei conti lui è un terzino e un terzino abituato alla difesa a quattro, se ha fisico, in una a cinque rende meglio da terzo che da quinto dove serve tecnica e dribbling.
      Anche Mancini in fin dei conti sta bene al centro, dove paga minor pegno alla sua relativa velocità, e quella mi pare fosse la posizione che occupava nell’Atalanta.

  2. per me domani dovrebbe giocare nei 3 dietro, mancini al centro e llorente a sx, perchè siamo corti anche a centrocampo, e cristante serve più davanti a centrocampo che dietro….

    ❤️🧡💛

  3. Mancini va testato ma se gioca sempre come contro Gasperino il carbonaro abbiamo forse trovato il sostituto di Smalling con una capacità si giocare a calcio oltre che difendere superiore all’ inglese. Comunque visto che l’ obbligo di riscatto per l’ UEFA è come comprare il giocatore e ci avrebbero punito non facendolo giocare in europa, io credo che sul ragazzino ci sia più di quanto detto, magari un accordo privato tra le parti per un eventuale acquisto per il prossimo anno, ha parlato pure il papà del suo ritorno ai gobbi, excusazio non petita..

    • Ogni parola che hai scritto secondo me ha un senso!!! Pienamente d’accordo con te. Anche la storia del ragazzino per me è diversa da quella che ci hanno detto, e spero di non sbagliarmi, perché allora avrebbe tutto un senso diverso; che senso avrebbero le parole di Allegri su Huijsen: “vedremo alla lunga chi ci ha visto bene” a me sembrano parole dette da un mister che il giocatore sa di perderlo non di riprenderlo.

    • Fresca Zipe’! Fammi capire quindi, i gobbi ci cedono uno dei loro ragazzi più interessanti (e a che cifra?) e non contenti del loro spirito filantropico ci danno pure il 50% sulla futura rivendita di Cherubini.
      Che si siano finalmente pentiti di tutti i loro ignobili peccati?

      P.S. “excusatio” e non “excusazio”. Perdonabili gli strafalcioni in italiano perché non stiamo sul blog dell’Accademia della Crusca, però si ci lanciamo nelle citazioni latine meglio farlo se siamo sicuri di cosa e come si scrive.

    • regà, io vi ammiro proprio tanto, il tifoso romanista sfida persino la propria intelligenza pur di avere una speranza per la propria squadra.
      Le parole di Allegri su Huijsen sono chiarissime per chiunque non venga dal mondo di Alice e si riferiscono alla “scelta” che è stata fatta dal ragazzo di essere prestato alla Roma e non al Frosinone: “è stata presa assieme al ragazzo e alla sua famiglia, vedremo se sarà stata giusta, quello può dirlo solo il campo”. Sveglia regà.

  4. Questo ragazzo,arrivato senza troppo clamore, senza folle oceaniche ad accoglierlo all’aeroporto, si sta dimostrando (pian pianino) un calciatore poi che valido.

    Per carità, avrà come tanti,i suoi limiti ma, spesso mi è capitato di osservarlo .

    Sempre concentrato, sul pezzo si direbbe, te ne accorgi dalla postura,dai movimenti,dallo spirito di sacrificio ( gli ho visto fare ripiegamenti,di quelli che sfuggono all’occhio freddo delle telecamere, da applausi a scena aperta)

    Son convinto che queste sue parole, siano genuine.

    Non sarà un Maldini,un Aldair e nemmeno un Bekhembauer, ma ha tutta la mia stima,fin quando indosserà questi colori !

    Bravo Rasmus…

    • Sono d’accordo. Mi piace la sua attitudine gagliarda. Magari è meno dotato di altri, ma si impegna sempre al massimo, e la maglietta la suda.

  5. @Everybody…”Non sarà un Maldini,un Aldair e nemmeno un Bekhembauer…” vero, ma, a mio parere, non è neanche la pippa al sugo o lo scarpone che mi è capitato di leggere su questa chat…gli ho visto fare dei controlli e dei dribbling niente male.
    Da l’idea di uno serio e concentrato e sicuramente sta crescendo…direi che si può considerare un buon acquisto…
    SSFR

  6. Piano piano sta crescendo e tutto sommato per essere il primo anno in serie A gli va riconosciuto il merito di comprenderne la dinamica abbastanza bene..prova discreta con l’Atalanta, rimane comunque uno dei pochi difensori a disposizione e affidabile. Da far giocare terzino però.

  7. Mancini riesce a fare 3 falli contemporaneamente… al momento giusto Mancini sarà la leva per farci giocare in 10 …. Quando serve (a Rocchi) Mancini c’è.

  8. A Kristensen gli ho visto fare un gol e propiziarne altri compreso il rigore che si è procurato con un tunnel di tacco oltre ad assist fatti bene, alcuni sui assist non sono stati sfruttati dai compagni di squadra. Va sempre ricordato che i suoi numeri prima di venire alla Roma erano 24 gol e 42 assist, grandi numeri quindi.
    Daje Vichingo e speriamo in un gol al derby come fu per quello di Cassetti !!!

  9. A me sto ragazzo piace molto , umile.. serio…tenace.. forte fisicamente …non sara’ un campione , ma sicuramente un buon giocatore.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome