Kumbulla si scusa, i compagni apprezzano. Ma Mou…

48
2813

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Marash Kumbulla chiede venia. Il difensore albanese ha fatto le sue scuse ai compagni di squadra dopo aver lasciato la Roma in inferiorità numerica e causato per di più un rigore sciocco che hanno compromesso la gara contro il Sassuolo.

Il giocatore, racconta oggi il Corriere dello Sport (J. Aliprandi), è stato colto da un raptus quando ha visto Berardi, con cui aveva avuto dei precedenti, provare a scalciarlo nelle parti basse. E ha reagito nel modo peggiore. Ora però il difensore albanese teme che gli venga attaccata addosso la fama di picchiatore, o peggio ancora dello stolto.

Le scuse di Kumbulla alla squadra sono state accolte dallo spogliatoio, che ha apprezzato il gesto del difensore centrale, per il quale scatteranno non meno di due giornate di squalifica.

Chi invece non ha preso molto bene l’episodio è Josè Mourinho: lo Special One sa che quell’episodio è costato carissimo alla Roma in una partita che valeva tanto sotto diversi aspetti. L’allenatore poi si ritrova con la coperta corta in difesa: con Llorente acciaccato e Kumbulla squalificato, restano solo i tre titolari per il derby contro la Lazio. Altro particolare che non ha fatto felicissimo il portoghese.

Fonte: Corriere dello Sport

Articolo precedente“Effetto Serra”, Roma nel mirino degli arbitri. E da Trigoria si pensa a un cambio di strategia comunicativa
Articolo successivoCalciomercato Roma: osservatori di Manchester United e Borussia Dortmund all’Olimpico per seguire Abraham

48 Commenti

    • Non c’entra il valore tecnico del giocatore. Se qualcuno cerca di scalciarti nelle parti intime è normale che subentri l’istinto. Chiunque avrebbe reagito così. Il vero problema è che gli arbitri non aspettino altro. Inutile nasconderci la Roma è e sarà sempre odiata per ciò che rappresenta. Avere un vero condottiero come Mourinho poi terrorizza. Molti nemici molto onore. FORZA ROMA!

    • @stef 73,se berabdi avess ecercato di scalciare mancini, mancini si sarebbe buttatto a terra e avrebbe fatto espellere berardi. la differenza tra kumbulla emancini è che è mancini che fa innervosire gli attaccanti avversari

  1. Lo capisco (Berardi lo ha provocato sistematicamente…tanto l’arbitro non gli faceva niente) ma non è giustificabile. Scuse dovute, ma un professionista dovrebbe farsi trovare pronto anche sotto questo aspetto. Forse la figura di un mental coach, potrebbe aiutare a gestire queste situazioni.
    Adesso testa alla coppa.

    • furiova giusto lì c’è stato tutta l’esperienza e il mestiere di Mancini che Kumbulla ancora non ha è ha fatto un macello quando invece poteva calare un jolly

  2. Ha paura di essere valutato come un picchiatore? Infatti non è un picchiatore, come lo era per esempio Samuel che picchiava senza farsi vedere dall’arbitro, ma è uno dei più fallosi e dei meno tecnici della Roma(non dimentichiamoci anche il retro passaggio con la cremonese in coppa che ha procurato la prima rete e l’inizio dei problemi sfociati poi nell’eliminazione). Oltre che scarso tecnicamente ha paura di essere etichettato come stolto? Ebbene è molto più che stolto perchè, per nessun motivo si procura un rigore del tutto gratuito lasciando la propria squadra in 10 per tutto il 2°tempo, facendoci di fatto perdere la partita. Si esattamente, perdere, perchè in parità numerica, senza la sua stramaledetta reazione e con l’ingresso di Dybala questa partita l’avremmo vinta. Pensate solo se al calcio sui gioielli si fosse rotolato in terra urlando, avremmo giocato contro 10 del sassuolo tutto il 2° tempo, perchè Berardi sarebbe stato espulso.

  3. noi commettiamo degli errori è non vedono l ora di punirci… gli altri Possono fare quelle che vogliono senza preoccupazione , kumbulla mi dispiace che eri in ripresa ma devi capire che Noi Siamo LA Roma è che nel dubbio o in qualsiasi episodio dubbio abbiamo sempre tutto a sfavore , Forza Kumbulla ❤️❤️ e Forza Roma

    • Concordo pienamente noi dobbiamo essere sempre perfetti ogni distrazione o errore lo paghiamo sempre triplo …il Var deve solo osservare poi riferire all’arbitro come può non aver visto che Berardi ha tentato di evitare Kumbulla???
      Nessuna svista ma lucida intenzione.
      Spero solo che il mandante (Fornelli no) non voglia completare il compito nel derby.

  4. Da una parte che non giochi forse è pure meglio visto le cappellate che fa, ma per correttezza ce da dire che le scuse le avrebbe dovute chiedere anche berardi a i suoi compagni ma si sa in questo paesello viene riportato solo quello che fa comodo, una REAZIONE(sbagliata) e dovuta ad una AZIONE.
    Pairetto che non vede il fuorigioco grande come una casa del pecoraro, gli fa vedere a fabbri solo parte del video dove scalcia kumbulla, chirurgico.

  5. La vita è costellata di errori, sconfitte..
    I migliori, i vincenti, quelli bravi, traggono esperienza, imparano, migliorano.. dai propri errori, sconfitte..
    Molti non capiscono quando sbagliano o, non riconoscono l’errore..
    Bene Kumbulla, forza..!!
    💪🧡♥️

    • Andrea hai ragione ma in una roma vincente per lui non ci sarebbe spazio.

      le difese che hanno vinto qualcosa

      nela wierchovod di bartolomei maldera
      cafu samuel zago candela

      nemmeno i scarpini pulisce a questi.
      in più i punti con il sassuolo sono sanguinosi…………..cazzzo

    • Maggiora..
      Conosco bene gli errori del giocatore e cosa ci sono costati..
      Però la capacità di vedere l’errore e la forza di ammetterlo, in un uomo è tanta roba..!!
      Non so se sarà un giocatore da Roma, però ora lo è, il futuro lo vedremo..
      Non esistono uomini e quindi sportivi infallibili, qualcuno sbagliò rigori che ci costarono la coppa più importante in casa, a Roma…
      Ma sempre uomini sono e giocatori della “magggica” erano..🤷
      Forza raga, l’unico modo per poter provare a conquistare titoli, è sostenere e dare forza a sti ragazzi che vestono e difendono i colori della ns. amata Roma..!!
      FORZA E ONORE, sempre..!!
      💪🧡♥️

  6. capisco tutto, ma ci è costato la partita con la Cremonese (entrambe) e quella con il Sassuolo.

    ho poi anche un certo ricordo di l della partita con il Bodo.

    peraltro, per farlo stare più a suo agio Mourinho aveva anche spostato Ibanez a destra, sconclusionando la normale linea difensiva.

    se ogni volta che gioca ti impicca la partita… anche no.

    poi non è l’unico a avere colpe, ci sono elementi veramente scarsi nella rosa, ma lui per un motivo o per un altro in questo momento non è all’altezza.

  7. non ci sono scuse, Berardi e una fetida persona ma tu devi pensarci 2000 volte prima di lasciare la squadra in 10 con la palla già in mano a patrizio, anzi devi essere furbo perché vista l’aria che tira con arbitri ed avversari al calcetto dell’ uomo fogna fai ammonire Berardi e nei secondi tempo rovesciamo il risultato, e un vero obbrobrio ha pareggiato anche io Milan …testa. a giovedì, forza Roma !

  8. Per favore smettiamola con la storia che Kumbulla ha causato un rigore sciocco! Il rigore è si sciocco, ma inventato da Fabbri, perchè il fallo è di Berardi e Kumbulla ha reagito, questo si, scioccamente. La decisione corretta doveva quindi essere la giusta espulsione di Kumbulla ma punizione per la Roma. Sono solo io a pensarla così? Quando tocchi una qualunque di queste m@rde dotate di fischietto reagiscono compatti come un sol uomo…

    • Tu puoi pure pensarla così, ma in punta di regolamento se il gesto di Berardi non viene giudicato passibile di espulsione diretta non ci può essere punizione per la Roma perché il VAR non può considerarlo “serious missed incident” da parte dell’arbitro che non aveva fischiato nulla o interrotto il gioco.
      Mentre purtroppo la stupida reazione di Kumbulla rientra certamente nella casistica.
      Il VAR ha mostrato a Fabbri solo quell’episodio non potendo giudicare da sicura espulsione l’infrazione di Berardi, e l’arbitro a quel punto non poteva esimersi da concedere rigore (il pallone era in gioco) ed espulsione per Kumbulla.
      Le schifezze Fabbri le ha commesse sui cartellini gialli comminati a Smalling e Matic, inventati di sana pianta, ma su quell’episodio non poteva fare altrimenti.

    • Zio Dan, se non sbaglio i giorni scorsi Ago (ex arbitro che scrive qui sul forum, ma sono sicuro che sai di chi parlo) aveva spiegato, citando anche la regola, che nel caso del rigore si va a vedere se c’era qualcosa prima che lo “squalifichi” (chessò, la palla uscita dal campo poco prima, o un fallo contro, ecc).

      Ecco perché rosso a Kumbulla: sì; rigore: no.

    • Sì, ho letto e compreso, ma io credo che qui non siamo in quella casistica. Semplicemente perché non c’era stato alcun rigore assegnato PRIMA.
      L’arbitro non fischia nulla, quindi il VAR, da regolamento, può proporgli solo quello che in termini tecnici viene detto “serious missed incident”.
      Il gesto di Berardi secondo me è da cartellino giallo, non è INDUBBIAMENTE da rosso, e quindi il VAR non può proporlo alla visione dell’arbitro.
      Se l’arbitro avesse visto coi suoi occhi e fischiato avrebbe dato giallo a Berardi, rosso a Kumbulla e punizione per la Roma. Ma purtroppo, da mediocre quale è, non si è accorto di nulla e il VAR non poteva fargli vedere la scorrettezza di Berardi se non l’ha giudicata (secondo me non a torto) sicuramente da rosso diretto.

    • Zio Dan, ogni regolamento, anche il più preciso, troverà delle casistiche in cui va interpretato.
      Questo perché il linguaggio è l’unico mezzo che abbiamo per descrivere la complessità della realtà, ma è imperfetto e non riesce quasi mai a comprendere tutte le possibilità (succede anche con le leggi vere e proprie).

      In questo caso, meccanicamente sarà come dici tu, ma solo perché hanno preso in considerazione il check per fallo da rosso, anziché il check per il rigore.
      Ma in realtà il caso è uno solo (rosso + rigore) che può ricadere in entrambi i check.
      Dunque perché ignorare la casistica del rigore, che prevede di controllare TUTTA l’azione precedente e tenere conto solo della condotta violenta?

      Interpretazione, dicevo prima. In questo caso sbagliata, aggiungo. E guarda un po’, a nostro danno.

    • Il rigore è conseguenza del check, non viceversa. Se l’arbitro avesse visto il calcio di Kumbulla e decretato rigore si sarebbe dovuto riavvolgere il nastro fino al gesto di Berardi.
      Invece l’incapace non ha visto nulla e ciò che ha fatto il sassuolese non è stato ritenuto giurisdizione del VAR, mentre la reazione di Kumbulla sì.
      Poi è chiaro che si tratta di interpretazioni, così come nel caso delle leggi, ma non me la sento di dire che è errata, perché quello che avrei fatto io da arbitro sarebbe stato ammonire Berardi e cacciare Kumbulla. E al VAR posso segnalare solo il rosso.
      Di sicuramente errate ci sono le ammonizioni a Smalling e Matic e una direzione di gara complessiva sicuramente mediocre se non peggio.

    • Da quel che ho capito il check sui rigori che controlla tutta l’azione vale pure per i rigori non segnalati subito sul campo dall’arbitro.

      Che è la fattispecie in cui rientra la reazione di Kumbulla, ovvero fallo da rigore oltre che, ovviamente, condotta violenta.

  9. kumbulla l’ha fatta grossa (di nuovo) e spero di non rivederlo più titolare
    Mou con lui sarà inkazzatissimo e giustamente, perché lo ha messo nella m3rda accorciando ancora di più la rosa in vista del derby,
    berardi però corkazzo che ha chiesto scusa per lo spettacolo indecoroso, c’era pure gente che lo voleva alla Roma sto bavoso

  10. Le scuse Kumbulla avrebbe dovuto farle ai tifosi che sono stati traditi nel loro entusiasmo dalla sua sciocca reazione. Chi non posside un minimo di self control,non può giocare ad alto livello.
    Le provocazioni e i trabocchetti si fanno già nei campionati di prima categoria,figuriamoci in serie A.
    Purtoppo Kumbulla è stato un faraonico investimento di questa Presidenza rivelatori poi un fiasco colossale.
    Per me è pari alle scellerate operazioni di mercato alla Nzonzi,se non peggiore.
    Almeno Nzonzi non giocava mai e le partite non ce le faceva perdere.
    Le zavorre di oggi rimpiazzano le zavorre di ieri : a Trigoria niente à cambiato.

    • Quindi secondo te ne’ Totti ne’ De Rossi, autori di gesti ben più pesanti e reiterati, avrebbero potuto giocare ad alto livello. E nemmeno Zidane, Sivori, Pascutti, Mexes, e tanti altri.
      Giusto?

  11. Il picchiatore freddo e calcolatore prende nota del gesto di Berardi, capisce che si trova in area di rigore, fa un sorrisetto rassicurante nei confronti dell’arbitro a intendere che non è successo nulla, e alla prima occasione utile, possibilmente nei pressi della metà campo e dopo un lasso di tempo congruo, piazza una tremenda mazzata col ginocchio sui reni del provocatore girato di spalle.
    Se è bravo, passa come un normale fallo di gioco, alle brutte si becca un giallo lasciando l’avversario a rantolare per terra per 5 minuti.
    Lo stolto invece fa esattamente quello che ha fatto Kumbulla. Mi sento di essere più conciliante nei confronti degli scarsi piuttosto che degli stolti.
    Se poi sei scarso e stolto inizia ad essere un problema molto serio.

    • Ahahahaha tutto giusto.
      Kumbulla non è un picchiatore (pure perché quel calcetto era ridicolo, non avrebbe fatto male ad un 14enne), ma di sicuro ha salito parecchi gradini sulla scala della stoltezza!

    • Non fa una piega, anzi ti dirò che non serve nemmeno dare un calcio, basta punzecchiarlo tutta la partita. Tra l’altro i difensori non dovrebbero mai fare falli per vendetta, la squadra dovrebbe essere compatta e capire cosa succede, bastava un fallaccio di Elsha o Abraham su berardi, è già successo in campo mille volte che dopo un fallaccio subito dal nostro Zalewski Pellegrini abbia restituito pan per focaccia.

  12. Va bene, però’ tutti bravi a giudicare! Se uno è’ sempre provocato e addirittura riesce a schivare un calcio nelle parti basse, vorrei vedere chi porgerebbe l’altra guancia!Siamo tutti bravi a fare lezioni! Certamente è’ stato un errore rispondere , ha abboccato però’ resta sempre il fatto che Fabbri doveva dare la punizione alla Roma è poi prendere provvedimenti per entrambi i giocatori!

    • Ma non si parla di porgere l’altra guancia ma, al contrario, di vendicarsi i maniera intelligente

  13. Sono d’accordo con Ric, Kumbulla è un giocatore buono per la serie B. La sua scarsità si è evidenziata soprattutto contro la Cremonese in coppa Italia, quando si fece sfuggire disastrosamente la palla a centro campo per ben due volte, delle quali una permise a Dessers di segnare in volata; il suo goal contro la Real Sociedad è solo un bagliore in una notte fonda.

  14. Tutta colpa degli arbitri 😂 ma quando se sveja sta gente!

    Abbiamo perso contro la cremonese (ultima in classifica) e non parlo della coppa Italia, vinto con la Juve (miracolati), perso in casa contro il Sassuolo e la colpa è di Kambulla o meglio degli arbitri????? Ma daje su 🔔🔔🔔 L’unica partita vinta con merito è stata quella di coppa contro gli spagnoli. Il gioco continua a latitare.

    La Roma ha un problema serio è bipolare!! 😅

  15. Rotolarti a terra urlando e piangendo ecco quello che dovevi fare. Io sono più per lo stolto che per il picchiatore, ma ciò non vuol dire che l’arbitraggio non sia stato scandaloso.
    Forza Roma!

  16. Vabbe’,ormai la frittata è fatta…Inutile continuare a recriminare e pensiamo intanto a passare il turno giovedì….Il passaggio del turno sarebbe un ‘otima iniezione di fiducia per poter poi affrontare il derby. ( Con i caciottari anche loro impegnati in Coppa. Bisogna vedere quanta voglia avranno di passare il turno…..)

  17. Una pippa colossale, costata una cifra spropositata, che dimostra anche scarsa intelligenza e professionalità. Da mandare in tribuna fino a fino stagione e poi rimettere subito sul mercato.

  18. Sono sempre in prima linea per difendere tutto ciò che è giallorosso dalle orde di denigratori che albergano su questo sito…
    Ma kumbulla è indifendibile!
    Se avesse acceso almeno 2 neuroni avrebbe fatto prendere rosso a Berardi

  19. @Zio Dan Berardi è indiscutibilmente da rosso perchè da un calcio nelle parti basse a Kumbulla che poi reagisce. Entrambi devono essere espulsi per condotta violenta e il gioco deve riprendere con la punizione per la Roma. Non ci possono essere discussioni in merito.
    Se anche noi tifosi andiamo a cercare cose strampalate diventa un circo. Testa alla partita di coppa e poi pensiamo al derby. Forza Roma

  20. Nonostante possono essere giuste le critiche ai nostri giocatori, a Mourinho se sbaglia formazione, alla prestazione della squadra, personalmente mi rifiuto di appuntare tali critiche per quanto sono disgustato dalla classe arbitrale e da questo sistema.
    Per fare critiche ai giocatori, a Mourinho, alla squadra, deve essere in una partita nella quale la Roma sia lasciata in pace dagli arbitri e mi sembra che quando non si subisce lo stillicidio arbitrale dal 1° all’ultimo minuto su ogni singola azione offensiva o difensiva della squadra, la Roma vince, a volte ci riesce anche contro un arbitraggio avverso ma è impossibilie vincere tutte le partite nelle quali si subiscono torti arbitrali spesso pesanti.
    Kumbulla l’ho sempre ritenuto inadeguato salvo fargli i complimenti per la partita contro la Real Sociedad ma contro il Sassuolo, seppur criticabilissimo ed anche disastroso come prestazione ed attenzione in difesa oltre alla reazione avuta, ho evitato di criticarlo perché ho preferito avere il profondo disgusto verso Berardi e l’accoppiata arbitro-var.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome