La Gazzetta scarica Pinto: “Scelte deludenti. Dybala e Lukaku a Roma per Mourinho”

42
897

NOTIZIE AS ROMA – La Gazzetta dello Sport, giornale che nei mesi scorsi ha sempre sostenuto le tesi di Tiago Pinto e criticato aspramente quelle di Mourinho, nelle ultime settimane sembra aver cambiato linea.

Oggi il quotidiano in rosa scarica il general manager, bollando il suo lavoro sul mercato come “deludente” in questi tre anni. Su tutti quello appena concluso: Quali degli arrivi sarebbero stati titolari un anno fa nella Roma? Il malandato Sanches può insidiare Cristante? Kristensen è più forte di Karsdorp?

Ndicka meglio di Ibanez? Paredes più efficace di Matic? Aouar più utile di Pellegrini? E Azmoun supera Belotti? Per ora la risposta la dà la classifica: 8 punti in meno e, col derby alle porte, la Lazio davanti, nonostante abbia ricavi e stipendi più bassi”, scrive il giornale. Vengono poi ricordati gli affari, giudicati “fallimentari”, di Vina e Shomurodov.

L’attenuante, non da poco, è il budget a dir poco limitato (l’unico acquisto è stato Paredes) a disposizione del gm, ma la Roma ha comunque alzato il monte ingaggi per andare incontro al diktat dei Friedkin: quest’anno la squadra deve raggiungere la Champions. Obiettivo al momento lontano.

Non dubitiamo che Pinto stia a cuore ai vertici, ma a Trigoria si dice che, se Dybala e Lukaku hanno scelto la Roma, è anche per l’appeal che ha l’essere allenati da Mourinho. Meriti e demeriti del portoghese sono senz’altro Special, ma qualora un giorno ascrivesse a sé gli onori di avere la Joya e Big Rom – e a Pinto gli oneri di aver preso tutti gli altri – sarà difficile che i romanisti possano dargli torto“, conclude il giornale.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Articolo precedenteULTIME DA TRIGORIA – Dybala e Renato Sanches ancora in gruppo, Spinazzola salta il Lecce
Articolo successivoRiecco Dybala-Lukaku per il Lecce. Prudenza sul fronte Sanches

42 Commenti

    • L'”ANTI”oggi so’ fiacchi, ieri era festa… c’hanno ancora er metabolismo rallentato, pò esse che doppo ‘na seduta d’allenamento sul divano se rianimano.
      Aho, so’ espertoni de tutto! Parono sortiti fora da quella poesia de Trilussa: “L’eroe al caffé”.
      … Chissà che me credevo che facevate dopo che la “rosea” v’aveva fornito st’alzata.
      Ma come… espertoni come Voi che spaziate: dalle diagnosi ortopedico-reumatologiche al giardinaggio, dall’artroscopia ai massimi sistemi calcistici, da come se deve sceglie un amministratore delegato/direttore generale al nuoto sincronizzato, dalla preparazione estiva al rafting, dal Bilancio a come deve da esse er Direttore Sportivo… tutto qua?
      … che poi me sa che se ve dovesse capità de incontrallo davero uno ESPERTO, me immagino che figurona fareste!

    • scusa ma non è forse vero ciò che scrivono??! Quali sarebbero gli acquisti eccezionali di Pinto?? Quelli che arrivano o lo fanno per Mourigno o arrivano perchè sono rotti/logori!! Pure io sarei capace di fare ciò che ha fatto Pinto, ma senza prendere milioni di euro d’ingaggio….

    • richy, perché non vai a Trigoria, citofoni e dici:
      “sono richy, sono più bravo di Pinto e costo poco: 120.000 euro l’anno” (gliela butti là 10.000 euro al mese ti vanno bene? Del resto costi poco), “vorrei conferire col Presidente”.
      Ti passano immediatamente Dan e Ryan (tutti e due insieme) come si possono perdere l’occasione di uno che in quel Mondo – “Costa Poco” !!!
      Tu entri, ti siedi di fronte a Dan e Ryan, tiri fuori il C.V.; sarai sicuramente Laureato alla Normale di Pisa e in possesso di un Master e parlerai 5 lingue (una più di Pinto), vedranno tutte le squadre in cui hai militato, i risultati raggiunti (il povero Pinto guidava la divisione Multisportiva del Porto che ha vinto sotto la sua direzione oltre 50 trofei… te’o’pappi) e poi Dan Friedkin constatando il popò di Curriculum c’hai, s’affaccerà sul piazzale (prima ancora d’aver pedatato nelle terga il povero Tiago) e con voce tonante proclamerà…
      … “nuntio vobis gaudium magnum habemus Direttore Sportivo” Richy I !!!
      Auguri, ricordati di me, ogni tanto, per i biglietti di Tribuna Monte Mario.
      Ps. se tutto va come dovrebbe Dan ti fa fare pure un volo su Roma… portati il paracadute!

  1. Forse sarebbe meglio parlare o scrivere a stagione 2023/24 terminata. A mio parere, nel calcio non è mai consigliabile fare bilanci quando c’è ancora da giocare oltre metà del campionato, senza contare le varie coppe.

  2. La Gazzetta dello sport si accorge adesso di quello che IO vado proclamando, urbi et orbi,da 3 anni. Meglio tardi che mai, disse quello (chi?). Più che scelte deludenti, quelle di Pinto sono scelte deliranti.

    • esatto e poi si incolpa il mister perchè non c’è gioco, non si capisce che non c’è qualità, spesso ho scritto che i giocatori della rosa della Roma non avrebbero giocato in nessuna squadra, bene vina, shomo, kardrop giusto per fare due nomi che fanno?
      te li rimandano sempre indietro, daje questa è la situazione, gli americani sono i veri colpevoli di tutto hanno acceso gli animi prendendo un grande mister come Mourihno ma in 3 anni non gli hanno dato una straccio di squadra seria e completa…non è necessario spendere e spandere come molti pensano ma se acquisti scommesse, parametri 0 e giocatori infortunati che pretendi che il mister ti faccia i miracoli…non è gesù cristo che può aggiustare le ginocchia ed i muscoli ai giocatori, sennò lo farebbe!
      sanches azmoun si sapeva fossero infortunati, ma do vai così?
      io lo ribadisco ancora, per me i colpevoli sono gli ameri,cani, 74 milioni di incassi da plusvalenze quest’estate

    • Pienamente concorde con Zenone,lazie in b e per una volta anche con la Gazzetta. Veramente complicato in qualche modo giustificare l’operato del più scassato DS che la AS Roma abbia mai avuto. In certo qual modo e paradossalmente quasi da rivalutare l’operato del sonatore de nacchere visto che Cristante e Ksarsdorp sono ancora in rosa e a distanza di 3 anni ancora da preferire a qualunque acquisto di Pinto. Prima i Friedkin si liberano di questo soggetto anche magari chiudendolo in un ufficio a tirar giù due conti ma assolutamente senza più devolvergli l’onere del mercato, non è roba sua.
      Colpe di Mou????? ma non diciamo sciocchezze, unica responsabiltà non essersi dimesso dopo l’ultimo vergognoso mercato del fenomeno PINto.

    • …temo non sia chiaro a chi non è d’accordo….che la Croce Rossa nun è “na cosa brutta”. Al contrario!
      FRS ❤ 💛❤ 💛 🐺🐺

  3. ma perché ancora esiste la gazzetta dello sport…..giornale rosa gossip…..manco se.me.lo regalano compro un giornale.xosi. la carta igienica mi piace soft e bianca.

  4. Sono giorni che non leggo un articolo positivo sulla Roma, dalla squadra a Mourinho, dallo Stadio alla presidenza., poi i commenti del forum dei ricicciati piagnoni, laziali mancati . Che fatica essere Romanisti , ma forse è unico anche per questo, noi contro tutti e tra i tutti purtroppo ci sono anche i diversamente Romanisti che sono i più insopportabili.

    • allora diccelo tu cosa c’è di positivo, ad oggi, in questa situazione. Romanisti non vuol dire essere ciechi e sordi, e visto che sei un pischelletto, fatti raccontare da tuo padre o da qualche anziano della curva delle contestazioni a formazioni ben più forti di questa (pensa a quella dell’anno dello scudetto, per esempio). Quando le cose vanno male, e ora vanno oggettivamente male, è ora di stirargli le orecchie a sti quattro mercenari, non di fare quelli contro tutto e tutti. Incaxxati contro chi ti sta insultando ogni volta che vai allo stadio o in trasferta, con prestazioni al limite del pietoso. Sono loro i primi a non avere rispetto della maglia che portano

    • sostengo ka Roma a dispetto sia dei risultati che delle critiche e degli insulti
      la Roma non e’amata dai vertici calcistici italiani anzi ostacolata nonostante tutto riesce grazie sostenitori a riempire lo stadio
      questo e’ un altro aspetto che ci odiano
      altro e’ il gossip che si e’ scatenato contro i giocatori della Roma
      nel calcio italiano stiamo facendo giurisprudenza
      sia nelle multe sia nelle squalifiche giocatori allenatore dirigenti staff
      multe salate per il comportamento dei sostenitori
      affiancano nomi fi giocatori che alla Roma non verranno

    • Pablo, ci sono momenti per contestare e momenti per fare testuggine e stare vicini a squadra e società in toto, c’è chi percepisce e ha la sensibilità di capire cosa fare e quando farlo e chi non ce l’ha, purtroppoi La curva non fa sconti a nessuno e mi sembra che allo stadio si percepisca un’aria diversa rispetto a certi pseudo Romanisti isterici presenti nel forum e non. Siamo ad inizio stagione e chi dice come te che la squadra non ha palle dice il falso. Abbiamo un grandissimo allenatore e una buona rosa, lotteremo fino alla fine come l’anno scorso per vincere un trofeo e questo vale tutto, te lo ripeto preferisco vincere un trofeo piuttosto che fare da sparring partner alle solite Inter, Juve e Milan e arrivare 2°/3/°/4, voglio arrivare 9° e alzare la coppa che l’anno scorso avremmo vinto senza Taylor.

  5. Pinto è un buon professionista serio e onesto.
    Ma noi dobbiamo valutare i risultati.
    E per me i risultati non sono idonei.

    Se considero questi anni di gestione da Shomurodov a Celik a finire a Sanchez o al rinnovo di Smalling e all’acquisto dei terzini quasi sempre sbagliati, di errori ne sono stati fatti troppi.
    La sua attenuante è che negli ultimi 2 anni si è dovuto muovere coi parametri zero per via del fair play finanziario.
    Detto ciò non riesco a dargli una sufficienza. Ma al massimo uno striminzito ma onesto 5 e mezzo.

    • Ciao 007. Si può essere d’accordo o meno con quanto hai scritto ma Smalling, nella lista che hai fatto, non ce l’ho puoi mettere come un errore. Ancora c’è chi rimprovera a Pinto i mancati rinnovi di Miki e Dzeko (come se non fossero stati loro a voler cambiare aria), non avesse rinnovato a Smalling – e sfido chiunque a dire che non fosse contento del rinnovo – più di qualcuno lo avrebbe aspettato sotto casa per tirargli i pomodori, non credi?

  6. Far lavorare pinto nel calcio è da dilettanti. Se ci lavora lui chiunque può aspirare ad avere un ruolo di primo piano in una società. Non si capisce come i Friedkin abbiano riposto fiducia in questo personaggio. Forse sono rimasti colpiti dal fatto che sapesse di calcio molto meno di loro. Poi le conferenze stampa sono tragicomiche. Un misto tra Fantozzi e Stanlio. Quando parla è evidente che di calcio non sa nulla. É un mondo a lui sconosciuto. Poi dice che lui parla ogni giorno con Mou a pranzo ma non specifica mai di cosa. Sicuramente non di calcio perché Mou non perderebbe tempo con uno così ignorante in materia. Per prendere Lukaku se non c’erano le telefonate di Mou e i Friedkin che partivano per londra, il calciatore non sarebbe mai arrivato. Pinto da solo non sarebbe mai riuscito a portarlo. In compenso ha portato shomurodov strapagandolo o sanches perché rotto e senza una squadra disposta a prenderlo. La migliore cessione possibile è la sua. È un esempio di come non si lavora nel mondo del calcio. Quando una società fa un acquisto sbagliato si dovrebbe dire “è un acquisto alla pinto”.

    • Alda hai perfettamente ragione, se lavora pinto nel calcio lo possono fare tutti.
      però attenzione pinto fa ciò che ordina friedkin è lui il colpevole se proprio dobbiamo dare colpe, questo pinto serve a far quadrare i conti se non si fosse capito è qui per vendere al miglior prezzo, è un ragioniere non un DS.
      agli ameri,cani non interessa nulla della Roma ma proprio nulla, loro vedono solo i soldi in tasca, business…l’ho scritto migliaia di volte!
      a fine mercato hanno intascato 74 milioni, non so se mi spiego ed ad ogni calcio mercato è la stessa storia si vende il vendibile per incassare e si spera di sostituire questi giocatori con scommesse come parametri 0 o giocatori infortunati.
      lukaku è stata un azione disperata, immagina se non fosse arrivato nessuno immagina i fischi allo stadio etc etc, meno male per noi che è andata in porto, ma non è stato acquistato è in prestito….ti ricorda qualcosa le plusvalenze e vendite dei giocatori migliori?
      un certo fruttarolo, un pallottolo. un pallottone ah si pallotta!

    • Conte Oliver.
      Si riguardo Smalling probabilmente hai ragione. Anche io avrei fatto il rinnovo.
      Li il problema è più Smalling che Pinto

  7. Mi rivolgo alla redazione ,per dovere di cronaca è possibile
    rivolgendosi ai giocatori per stabilire se sono venuti alla Roma per Mou,per Pinto,o se richiesi da tutti e due?

  8. PARTIAMO DAL PRESUPPOSTO che il lavoro di un DG dovrebbe essere collegato a quello del suo allenatore, quindi se è insufficiente anche l’altro lo è e viceversa, ergo non si salva nessuno.

    Quello che però noto è una differenza di filosofia tra pinto e mou: uno nasce in un una società, benfica, dove si lavora alla sabatini per intenderci, l’altro lavora solo con giocatori fatti e quello che fa è metterli in campo e gestirli, stop.

    Come dissi ai tempi, il problema non è di pinto o di mou nello specifico, ma della società che non ha un idea chiara del progetto sportivo.

    Ai tempi pallotta si mise vicino franco baldini che pur essendo odiato da molti, chi consigliò sabatini alla roma? zanzi? baldissoni? di benedetto?

    La roma più forte dai tempi dello scudetto fu costruita da Spalletti, sabatini e baldini.

    Come sei arrivato a pinto? come sei arrivato a mourinho?

    Hai dato in mano a un giovane dirigente di talento di 36 anni che non faceva quello che facevano i vari giuntoli, sabatini e friends a ricostruire un intera squadra.

    Poi vicino chi ci stava? NESSUN ALTRO.

    Questo giovane dirigente ti ha portato mourinho (i friedkin neanche sapevano chi fosse) che sarebbe stato il deus ex machina della roma e questo è stato.

    I giocatori portati da Pinto, scommesse, in 3 anni sono stati meno di tre, sanches, shomurodov e un altro.

    OGNI GIOCATORE PERO, doveva passare l’avallo di mourinho, QUALSIASI, nessuno escluso.

    MA PURTROPPO non si è mai costruito veramente un progetto sportivo, perchè con mou questo non si puo fare: non lo ha fatto in nessuna squadra dove è andato, anzi ha sempre lasciato macerie perchè a lui non interessa costruire ma vincere.

    Eccolo il problema.

    I “bambini” che lui chiama, sono imposizione societarie e d’emergenza, come la nostra CEO ha fatto capire:”investiamo fortemente sulla primavera e speriamo possa diventare un punto fermo per la prima squadra”.

    Il PROGETTO ROMA DOVEVA ESSERE come quello di pallotta, cioè prendere un direttore sportivo che facesse trading di giocatori (come fa anche il napoli per dire) coadiuvato da un allenatore che valorizzasse la rosa (giuntoli, spalletti coppia perfetta, come è stata sabatini, spalletti), invece si è fatto l’opposto creando un black out generale che i ha portato SI, a vincere una conference che per difficoltà è inferiore ad una coppa italia, e una finale di europa luege persa (meritare è un conto, perdere è un altro), ma hai fatto campionati da due e coppe italia da zero, da vergogna.

    Anche quest’anno si punterà all’europa luege senza puntare al campionato perchè è l’unica cosa nella testa di mou che la roma ha la possibilità di vincere, infatti la mentalità è totalmente diversa in europa che in campionato/coppa italia.

    A meno che tu non sei fortunato come lo scorso anno, neanche ai quarti arrivi o in semifinale (il siviglia tanto odiato, ha vinto prima con lo united e poi con la juve, squadre con cui saremmo usciti al 100%, per modo di affrontare certi match).

    Continuo a pensare che Pinto e Mou non possano coesistere e che il percorso intrapreso tre anni fa sia completamente sbagliato per una squadra come la roma e per le possibilità economiche che ha.

    L’ho detto quando la roma ha preso mou e lo ridico oggi avvalorato dal tempo e dai fatti.

  9. Non ho mai considerato gli articoli della rosea in passato quando incensavano Pinto e non lo faccio ora che lo demoliscono.
    Giornale troppo filo milanese, anti Mou e che ignora tante sulle cose della nostra Roma.
    Il mercato di Pinto non va criticato per Aouar e N’Dicka che sono ottimi arrivi a parametro zero (come lo sarebbe stato Kamada) e tantomeno per l’arrivo di Lukaku dato solo in quota Mou mentre credo che vada riconosciuto merito anche al GM, ma per una generale incapacità decisionale ed una mancanza di visione e progetto tenuti per tutta l’estate.
    Il colpo Lukaku ha cancellato d’incanto una tragicomica situazione del parco punte che a campionato iniziato contava il solo Belotti.
    La gestione di Marcos Leonardo, richiesto il giorno della chiusura del mercato brasiliano, dilettantesca. Il goffo tentativo per Beltran, imbarazzante. Nessun investimento fatto su giovani di talento, sebbene il mondiale Under 20 ed Europeo Under 21 avesse messo in mostra talenti evidentissimi anche per i non addetti ai lavori. Prestiti con ingaggi pesanti che pesano quanto un acquisto a titolo definitivo di un giovane.
    Per dire, Boselli miglior centrale difensivo del mondiale Under 20, passato al River per 3,4 ml: con la stessa cifra noi abbiamo preso in prestito Llorente.
    Ignorato il discorso portiere.
    Non risolta la situazione dei nostri esterni.
    Non risolta la mancanza del centrocampista box to box.
    Etc etc etc

  10. Sta in scadenza, nun credo che la società je rinnovi er contratto. Anche perché mesà che er prossimo DS lo vole sceje la Soloukuo…

    • Alla quale, tra l’altro, sono stati attribuiti i titoli di “CEO e General Manager del club”…

  11. La Gazzetta scarica Pinto: “Scelte deludenti. Dybala e Lukaku a Roma per Mourinho”.
    Esatto è proprio così, se non ci fosse Mou sta squadra varrebbe quanto l’udinese ed il torino senza togliere nulla a queste squadre.
    Ecco cosa ci hanno regalato gli ameri,cani e sto Pinto il nulla più assoluto, attribuisco la vittoria della coppa ai ragazzi in campo ed al nostro mister, peccato aver perso l’EL in quel modo.
    un presidente che ad ogni calcio mercato incassa e fa plusvalenze vi ricorda qualcosa?

    • Se non ci fosse Mourinho questa squadra arriverebbe dove è sempre arrivata da 43 anni a questa parte, tranne rare eccezioni, ovvero nei primi posti della classifica. Che il santone di Setubal non riesce manco a sfiorare nonostante una rosa che molti tecnici precedenti si sono sognati. Basterebbero Lukaku e Dybala per vedere un Empoli (Empoli, non so se è chiaro), al posto della Roma e probabilmente più sù. Se volevi far ridere, hai fatto piangere.

  12. sostengo ka Roma a dispetto sia dei risultati che delle critiche e degli insulti
    la Roma non e’amata dai vertici calcistici italiani anzi ostacolata nonostante tutto riesce grazie sostenitori a riempire lo stadio
    questo e’ un altro aspetto che ci odiano
    altro e’ il gossip che si e’ scatenato contro i giocatori della Roma
    nel calcio italiano stiamo facendo giurisprudenza
    sia nelle multe sia nelle squalifiche giocatori allenatore dirigenti staff
    multe salate per il comportamento dei sostenitori
    nel calcio mercato ci
    affiancano nomi di giocatori che alla Roma non verranno

  13. Io non ho mai accettato la dicotomia “pacco –> Pinto, buono –> Mourinho”.
    E’ puerile ed evidentemente impossibile, a meno di immaginare Mourinho nei panni del Di Francesco di turno vessato da Monchi. Quindi in quelli dell’aborrito e sbeffeggiato “allenatore aziendalista”.
    E’ roba da propaganda zazzaroniana, ciarpame.
    Risulta lampante a chiunque abbia voglia di vedere che alcuni acquisti perlomeno discutibili quali Rui Patricio e Abraham, addirittura più dal punto di vista economico che tecnico, siano stati guidati dalla sua mano più che da quella di Pinto.
    Così come non dimentico che Shomurodov fu definito “top” dallo stesso Mourinho e che quindi non poteva essere arrivato contro la sua volontà.
    Lo stesso dicasi per alcuni malati cronici dei quali il tecnico ha affermato che “possiamo prenderli solo così”.
    Purtroppo è proprio la coppia Pinto-Mourinho a non poter funzionare in un contesto di vacche magre, poiché nessuno dei due ha le competenze necessarie per andare a scovare profili relativamente sconosciuti ma forti, dal costo ancora abbordabile.
    Pinto gioca “fuori ruolo” e Mourinho è un tecnico abituato a lavorare in un contesto di risorse molto abbondanti.
    I mercati che ne sono venuti fuori da tre anni a questa parte, investendo comunque oltre 100 mln di contanti, sono la dimostrazione evidente di una mancanza di visione e progettualità.
    Ci si affida fondamentalmente a scarti della Premier, ma neanche i migliori, parametri zero, avanzi di infermeria.
    Abbiamo assistito a episodi pure grotteschi, quali l’ingaggio del mediocre e oscuro Kristensen in un ruolo in cui ne avevi già due della stessa risma.
    E consideriamo pure che al posto di Lukaku adesso avresti Zapata se non fosse stato per il voltafaccia last minute dell’Atalanta, come ammesso dallo stesso Pinto.
    Lukaku che comunque ha ringraziato Nainggolan per avergli fornito il contatto della Roma e non Mourinho. Se tutti anelassero a lavorare con Mourinho non capisco perché Mbappé non sia ancora qui.
    Tra fine prestiti, scadenze contrattuali e lungodegenti, la prossima estate rischiamo di trovarci a dovere reperire almeno cinque o sei titolari validi.
    Tutto questo ovviamente sempre a saldo zero tra entrate e uscite nella lista A.
    Sarà un compito improbo per chiunque, ancora di più se verrà affidato alla medesima coppia.

  14. se la situazione finanziaria della Roma è questa anche x i prossimi mercati.. nonostante l enorme ricchezza dei Friedkin… allora l accoppiata Mourinho/Pinto va sostituita in blocco! con ds alla Sabatini bravo a fare scouting ed a scovare futuri campioni ancora inesplosi a pochi soldi ed un allenatore capace di valorizzare e far sbocciare i suddetti calciatori… offrendo anche un buon gioco! questo è quanto! se non succederà allora anche la proprietà americana sarà totalmente responsabile.

  15. Scusate ma in ogni lavoro chi sbaglia paga . L’unico che finora ha sbagliato e nn pagato è stato pinto . Ha detto che Sanches è stata una sua scommessa. Bene se ci lascerà senza centrocampista tutto l’anno ovvero se dovesse aver fallito come sembra questa scommessa via se ne deve andare punto molto semplice il discorso

  16. E basta da fare da pulisci cantine del PSG …basta giocatori rotti …basta grandi giocatori tipo Dybala che però giocano 10 partite l’anno …basta giocatori integri ci vogliono …innanzitutto

  17. dopo tre anni uno deve tirare una linea e dire chiaramente che Pinto in tre anni non ha portato una mazza a Roma !e se non era per Mourinho che ha valorizzato giovani e portato campioni erano dolori. Basta vedere chi ha portato shoumurod vina Kristensen il rotto Sanchez azmun e quest’ anno poteva portare ben altro a zero Grimaldo, Guerrero, Cuadrado,kamada,zaha, Thuram.Spero in un ds meglio di Sabatini che mi porti gente come Alison ,marquinos,ecc ecc

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome