La gomitata al cuore di Lucca, la compressione polmonare e le fibrillazioni: ecco cos’è successo a Ndicka

92
2036

AS ROMA NEWS – Il grande spavento è passato, ma la paura è stata davvero tanta. Sia sugli spalti, che in campo. Udinese-Roma, gara interrotta sull’1 a 1, è stata funestata dal malore improvviso di Ndicka, 24 anni, difensore ivoriano che fino a quel momento non aveva dato nessun segno di malessere.

Poi, al minuto 72, il giocatore ha cominciato a toccarsi il petto, quindi si è accasciato a terra. I primi ad andargli incontro e ad accorgersi che qualcosa non andava sono stati Svilar e Lucca. Ma anche De Rossi, che dalla panchina ha cominciato a sbracciarsi richiedendo l’intervento in campo dei medici.

A quel punto i dottori sono entrati in campo con tanto di defibrillatore. Ndicka era cosciente e reattivo, ed è stato caricato sulla barella. Uscendo dal terreno di gioco, ha voluto rassicurare tutti alzando il pollice, ma l’elettrocardiogramma effettuato negli spogliatoi del Bluenergy non hanno tranquillizzato i medici. Da qui la scelta di portarlo subito in ospedale a sirene spiegate.

I giocatori, sconvolti, hanno preferito non proseguire la partita e hanno raggiunto il compagno di squadra in ospedale. Ndicka, cosciente e collaborativo, li ha rassicurati. Gli esami svolti, tac compresa, hanno scongiurato il rischio di un infarto. Il malore accusato dall’ivoriano è stato originato da un colpo preso all’altezza del cuore da una gomitata di Lucca.

Un colpo violento e involontario, arrivato al 38esimo minuto del primo tempo, che ha lasciato scorie e ha provocato nei minuti successivi una compressione polmonare che ha portato a delle fibrillazioni che, inizialmente, avevano fatto pensare a un infarto. Ndicka ha passato la nottata in osservazione, ma già oggi potrebbe lasciare la clinica per fare ritorno a Roma. “Evan sta bene, gli ho detto di sbrigarsi che lo aspetto per la gara col Milan“, le parole di De Rossi uscendo dall’ospedale. Non sarà così, ovviamente, ma la grande paura è passata.

Fonti: Gazzetta dello Sport / Leggo / Il Tempo / Corriere della Sera

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteLIVE – Ndicka, la paura è passata: i medici escludono l’infarto. De Rossi e la Roma: “Sta bene”. Il giocatore resta in osservazione, la squadra fa ritorno nella Capitale (VIDEO)
Articolo successivoManfredonia: “Ndicka tornerà a giocare, io ero quasi morto. Ma entrambi siamo stati fortunati”

92 Commenti

    • Il fallo era evidente e per nulla involontario.
      Durante il gioco sarebbe dovuto essere stato punito molto severamente.

      Oggi con tutto quello che è accaduto con la solidarietà ed il rispetto mostrato, con la manifesta dimostrazione di amicizia offerta dal mondo Udinese. Sono favorevole a chiuderla qui e a non rivendicare nulla.
      Come dire: i fatti hanno perdonato il brutto fallo.

    • peraltro la gomitata di Lucca era volontaria.. e per assurdo in quella circostanza è stato fischiato fallo a Ndicka. Follia arbitrale pura.
      L’ha fatto 3 volte, e aggiungo anche la trattenuta su Llorente e la simulazione sul presunto rigore. Un giocatore così zozzo non lo vedevo dai tempi di Montero e Materazzi

    • Pairetto sulla gomitata di Lucca ha fatto finta di nulla, salvo poi strippare nell’attimo in cui ha visto N’Dicka accasciarsi a terra. Resosi conto della situazione s’è spaventato e ha stoppato l’incontro. In quegl’attimi cosi’ concitati avrà pensato: “Se questo more ci vado di mezzo io!”

  1. Chissà se il pupazzo ultras milanista che l’altra sera incitava tutta la curva a urlare “devi morire” si farà un esame di coscienza…

    • Ma figurati, quello sarà il classico scarto umano che sfoga così le frustrazioni di una vita da buttare nel cesso.

    • Purtroppo questo è uno slogan funesto e demenziale che si ascolta negli stadi dalla notte dei tempi ad ogni latitudine.
      Non me ne sono astenuto neanche io quando lo frequentavo ormai tanti anni fa, è una cosa che si grida senza pensare, e purtroppo proprio quello è il guaio.
      Tra l’altro mi sembra che sia stato “dedicato” anche ad Acerbi provocando la sua ben nota reazione.
      Sarebbe una bella cosa se tutti gli stadi d’Italia si trasformassero in quello encomiabile di Udine ieri, ma di strada da fare ce ne sta parecchia.

    • Che io sappia, le feci non hanno un’anima… e possono quindi infestare l’ambiente se nessuno le annienta.

  2. Sarò “malpensante”, ma sull’involontarietà avanzerei dubbi, visto che era già il secondo/terzo cartone che gli mollava Lucca….bah….fosse stato 1 giocatore ns 3 giornate con prova tv….invece immagino finirà tutto così, senza manco 1 straccio di scuse al giocatore…

    • Non facciamo sempre vittimismo dai!😃 nel calcio ci si “mena”, prima era molto peggio!

    • A parte il pensare male o bene, quella gomitata NON è involontaria caro scribacchino, è oggettivo. Ma prima di scrivere l’articolo, hai visto le immagini????? Hai visto la faccia di lucca prima di colpire VOLONTARIAMENTE Ndika??? Guardate le partite prima di scrivere incapaci !!!!! Fosse stato Mancini lo radiavano a vita !!!

    • esatto, gomitata volontaria estremamente visibile al replay, me ne sono accorto subito, come tutti, o quasi……

    • Tifo la Roma durante una partita di calcio, ti arriva una gomitata del genere che ti spedisce direttamente in ospedale è tu parli di vittimismo? L’avessero fatto a te sai le risate

    • Che la gomitata ci sia stata e volontaria è palese e visibile a tutto, il motivo per cui l’arbitro non lo abbia visto e fischiato fallo a Ndicka mi lasciano perplesso, ma comunque non ho visto malafede nell’arbitro.
      La botta è una condizione necessaria, ma non sufficiente a causare danni come quelli accorsi ieri. E’ stata una circostanza “fortuita” che tale botta sia diventata sufficiente a creare questo danno.
      Io ci vedo solo una sfortunata conseguenza della botta ricevuta, ma di sicuro non volontaria a fare male.

      Fortunatamente non ha conseguenze pesanti e permanenti.

      Speriamo di rivederlo il più presto possibile.

    • Concordo totalmente. Già nella prima delle TRE gomitate ricevute da Lucca Ndicka si tocca il petto in corrispondenza del contatto (l’arbitro fischia al contrario ma lasciamo perdere) ma non sono un medico non so se possa aver influito. E’ che, così come i contatti con la testa, quelli con i gomiti che Lucca usa molto bene, andrebbero puniti in maniera severa.

    • A parte che si possono anche usare toni più civili invece di apostrofare persone che nemmeno conoscete. Detto questo, vi rispiego che nel calcio di queste cose ce ne sono ed in passato ce ne erano di peggio, di certo Lucca seppur scorretto non voleva certo causare quel danno a Ndicka. Purtroppo questa volta le conseguenze sono state più serie e quindi si tende a stigmatizzare la cosa. Buona serata a tutti.

  3. Mi auguro non inizi la caccia alle streghe, volontario o meno il colpo, il calcio è uno sport di contatto, impatti significativi possono capitare.
    L’ importante è che ‘Ndicka stia bene.

    • Ma non diciamo stupidaggini, certi falli dovrebbero essere sanzionati con la massima severità Rugby e Hockey su ghiaccio sono sport di contatto, gomitate del genere nel calcio non sono ammisse. Per fortuna che è andato tutto bene ma se tale fallo avesse avuto delle gravi conseguenze oggi si parlerebbe d’altro. Se tale involontarietà l’avesse commessa un giocatore della Roma apriti cielo!

    • Consideriamo, poi, che su quella gomitata è stata data punizione a favore dell’Udinese…
      L’ho visto subito che quel colpo era pericoloso e quando ho visto Ndicka sdraiato che si toccava il petto ho subito pensato a quello.

    • spallata, andata corrette. ginocchiata molto al limite. calcio e gomitata non si può fare. mica è muay thai

    • Io ricordo ancora il pubblico ludibrio (specialmente sulla Gazza) a cui è stato sottoposto Destro a Cagliari, per molto ma molto meno di quello visto ieri… Sinceramente, senza esagerazioni, mi sono rotto del profilo basso e del politically correct, dato che quando riguarda noi non c’è nessuna pietà… beh, allora, non ho nessuna pietà anch’io…

    • Per tutti i suonatori di grancassa, proviamo a sintonizzarci: non sostengo che il calcio sia il Kung fu, ma solo che, per le dinamiche del gioco, possano, occasionalmente, subirsi dei colpi gravi; la riprova di ciò che dico è data dalla disciplina sulle lesioni in tema di competizione sportiva, nella quale non mi addentro.
      Vorrei solo evitare che un ragazzo venisse messo al rogo per questo episodio, Lucca o un altro per me non fa differenza.

    • Io pure sarei per evitare demonizzazioni inopportune. E’ inutile fare le educande, chi ha minimamente calcato un campo di calcio ad ogni livello sa benissimo che certi colpi proibiti si danno e si prendono.
      E gli scontri tra stopper e centravanti da sempre sono senza esclusioni di colpi, provate a riportare alla mente gli epici scontri tra Brio e Pruzzo per esempio.
      Samuel, uno che abbiamo particolarmente apprezzato con la nostra maglia, tirava stecche che ti lasciavano senza fiato.
      Ovvio che non si può mettere in dubbio l’intenzione di fare male all’avversario fino a metterne la vita stessa in pericolo e lo stesso Lucca ne sarebbe uscito distrutto per primo se la sua gomitata avesse avuto conseguenze irreparabili che per fortuna sono state scongiurate.

    • Lup man, nessuna caccia alle streghe ma Lucca è uno di quei giocatori che hanno la brutta abitudine di giocare con i gomiti alzati. Chi ha sbagliato è stato Pairetto che non ha sanzionato il gioocatore. Il referto ospedialiero, parla di “lesioni gravi causate da un colpo preso all’altezza del cuore”. Non esagero se sostengo che poteva ammazzarlo”. Se vi fossero state delle conseguenze chi avrebbe pagato… Pairetto o Lucca?

    • maddeché ma smettiamola di sminuire l’accaduto. Le gomitate nel calcio sono proibite Lucca andava sanzionato al momento del fallo come previsto da Regolamento

    • @Bengio non è una questione di chi paga cosa, in ambito sportivo è tutto codificato in modo da consentire lo svolgimento delle competizioni (pensa se ti denunciassero ogni volta che qualcuno, ad esempio, si rompe una tibia) e il giusto ristoro del danneggiato.
      Quello che va evitato, è la demonizzazione di Lucca, perché, come ben sai, quando si comincia con cori, striscioni, persecuzioni fuori dal campo, difficilmente le cose finiscono bene.

    • Lup man, mi stai dicendo che se ti rompono una tibia o ti fratturano una costola tu non denunci ma porgi l’altra guancia? Ah, ok! Mah…

    • Chi ha giocato a calcio sa che le botte ci stanno fanno parte del gioco.
      Ma sono quelle che partono dai piedi e dal corpo.
      il gomito no per colpire è necessario mettere piegare il braccio jn un
      certo modo. Falli volontari e pericolosi che andrebbero sempre puniti
      severamente.

  4. Il calcio è uno sport di contatto e purtroppo casi così possono accadere, ma lo spavento è stato forte.
    Vai Ndicka ti aspettiamo in pochi giorni.

    • Dire che il ‘calcio è uno sport di contatto’ mi sa tanto di frase usata per dire evvabbè che ci vuoi fa, ‘non ci sono più le mezza stagioni’, ‘il nuoto è uno sport completo’ ecc ecc
      Sarà pure uno sport di contatto, ma non di colpi piazzati tipo calci, gomitate e affini. Contatto vuol dire spalla a spalla, appoggiare il corpo…
      In particolare quella gomitata è stata piazzata appositamente a menare. E abbiamo avuto anche la punizione contro ccisua

    • Mi ricordo , quando De Rossi nel saltare colpiva gli avversari , subito cartellini rossi e squalifiche, nessuno che lo giustificava , soprattutto nei tifosi avversari, che e rincaravano la dose, con
      È UN BORGATARO
      Si comporta così, perché tiene in suocero pregiudicato.
      Mai sentito da nessuno giustificarlo con frasi da saggio tipo il calcio è uno sport di contatto.
      Si di contatto ma non di Gomitate, talmente violente da mandare il nostro giocatore all’ospedale.
      Ma si giustifichiamo tutto con sto perbenismo moralizzatore

  5. Ottime notizie, Forza Evan, e se davvero il colpo è stato involontario non mi sento di condannare neanche Lucca. L’unica cos che un po’ mi lascia perplesso è che ieri c’erano comunque notizie di ECG con esito preoccupante, ma magari è stato solo un vociare incontrollato.

    Daje!

    • Forse per via delle fibrillazioni riscontrate anche se poi attribuite alla gomitata. Ipotesi che credo verra’ verificata e spero confermata nei prossimi giorni.

    • non erano voci rano i risultati (come affemao da più fonti) dell’ECG fatto negli spogliatoi confermato poi dalla diagnosi, l’analisi dei colpi ricevuti ha portato poi alle conclusioni odierne.
      Lucca usa molto il fisico, il colpo non era involontario ma sicuramente non voleva danneggiarlolo voleva tenere lontano,

    • @PaquOne
      Concordo pienamente con te, la volontà della gomitata c’è, ma più a protezione e non ho visto intenzione a far male

  6. L’importante è che sia fuori pericolo. Gli faccio i migliori auguri di pronta guarigione. E complimenti all’Udinese per la signorilità e la comprensione, oltre alla sensibilità dimostrata Complimenti ….

    • Altri due saggi, ehhh si voleva difendere il buon e povero Lucca…
      ehhh non era una gomitata per fare male..azz e se era per fargli male , lo ammazzava veramente in campo?
      Tre gomitate, talmente violente, da procurare a Ndicka una compressione toracica, costringendolo al ricovero ospedaliero, e qui qualcuno minimizza pure.
      Mica uno gli vuole dare l”ergastolo a sto “innocente” LUCCA, solo quello che si merita, cioè una squalifica per comportamento violento e antisportivo, MATTIA DESTRO per molti meno di squalificato con la miovola del giorno dopo delle decisioni del giudice sportivo…

  7. Non si tratta di caccia alle streghe o di essere forcaioli, ma se esiste ancora la prova tv (ne dubito, visto che c’è il VAR) e se il colpo è stato volontario e violento, deve essere sanzionato!

  8. Lucca usa molto i gomiti, in almeno 3/4 occasioni li ha usati pesantemente. Sono contatti di gioco fino ad un certo punto, andrebbero sanzionati non dico al primo ma almeno al secondo contatto per cercare di prevenire. Comunque l’importante è che il ragazzo sta bene e la cosa non è grave. Un plauso a tutto il pubblico per il comportamento

  9. nel calcio i contrasti ci sono ,i colpi anche e a volte sono violenti quindi non me la sento di colpevolizzare il giocatore dell’ udinese Lucca , sempre se sia dovuto a lui il problema avuto da ndhika.
    la cosa importante è che il ragazzo stia bene , che non abbia problemi di nessun tipo e possa tornare a fare quello che ha sempre fatto nella vita .
    a 24 anni non si può pensare di avere un infarto , potrebbe essere mio figlio e ieri sera mi si è gelato il sangue e ho provato una forte apprensione per lui e la sua famiglia .
    VAI. EVAN. TORNA PIÙ FORTE E TI AUGURO TUTTO IL MEGLIO.
    inoltre un elogio a tutto lo stadio che si è comportato come dovrebbe essere in questi casi ,con rispetto ed apprensione per un ragazzo di 24 anni che in quel momento pensavamo potesse non farcela .
    GRAZIE UDINE !
    SEMPRE FORZA ROMA!!

  10. Seee ma è più antisportivo Mancini che sventola la bandiera…Gravina che dice, che dice?
    Gravina: quando troverò Lucca lo abbraccerò…

    • Ora non ci buttiamo su Lucca per favore… sarebbe proprio da provinciali; l’ Udinese per intera va solo applaudita. Mancini idolo inconstratato deve sventolare a vita!!!

  11. La notizia confortante che non trattasi di un infarto. Ora si deve rimettere al meglio e poi si penserà al ritorno in campo. Forza Evan

  12. Involontaria non penso proprio, ha sbracciato tutta la partita. Sicuramente è involontario il danno creato magari. Comunque meno male che è finita bene. Un ragazzone di 24 anni, muscoloso, atletico e sportivo ma basta davvero un nulla.

    • Il saggio ha detto che non dobbiamo buttarci su Lucca se no siamo provinciali…azz ma non capisci?? E che diamine…

    • Lucca è un signor nessuno, solo gli stai dando tale importanza, per una volta avevi fatto un commento decente e te lo stai rimangiando dicendo fesserie a raffica. Già te l’ ho scritto , non sarò saggio, non sarò o professore, non sarò quello che te pare, ma sei scomparso tu e la Roma ha cominciato a volare. Ricordiamo bene le tue provocazioni verso de rossi e verso chi aveva giustamente esonerato mourinho; adesso che le cose si sono assestate grazie a quelli che hai vituperato tiri di nuovo la testa fuori dal guscio per fare l’ avvocato delle cause perse? Non grazie! Continua la clausura e persisti con i tuoi moti anti de rossiani… vedi mai che non ci scappa qualcosa di buono quest’anno.

    • e io già ho ho risposto non sono scomparso, prima di Roma Lazio i commenti contro Guida chi l’ha scritti Leopardi? Non è che hai bisogno di una visita oculista?

    • Tu invece mi sa che lo psichiatra lo vedi abbastanza di frequente?
      Ogni volta che marchi visita la Roma vince, appena attacchi con sti pippozzi si avvicina il presagio di sventura. Di de rossi non parli eh!? Guarda un po’! Tana per lo sgamato.

  13. Chiaramente non sono un medico. Ma come faceva ad avere un ECG regolare visto lo stato agitazione che poteva avere in quei momenti.

  14. Il pubblico friulano merita solo applausi, ingiustamente massacrato a livello mediatico, per tre deficienti , di cui uno era anche di origine brasiliana e di colore, per gli insulti razzisti al giocatore del milan.

    • Meno male , oggi un commento da applausi. Tra l’ altro prima di tutto il fattaccio c’era stato uno striscione dei loro tifosi della nord in favore degli “amici” romanisti. Non per nulla hanno in società balzaretti che oltre ad esser un nostro ex è una persona colta e preparata da ogni punto di vista. Va apprezzato anche l’ atteggiamento di Cioffi stesso. Poi il pubblico ha suggellato tutto con l’ applauso finale. Veramente uno spot per il calcio da incorniciare.

  15. Che dire ?
    da tempo noto su I ns giocatori falli che poi li allontanato dal xampo per qualche mese mi son posto la domanda sonscontri solo de gioco?
    ora I dubbi svaniscono ( tanto per ricordare I falli ,su caviglia piedi , muscoli gia’ leesionati appena rientrati da infortuni )

  16. Ndicka potrebbe avere una pericardite post traumatica che ha causato una fibrillazione atriale con calo pressorio, che lo ha costretto a sdraiarsi i campo. In tal caso bisogna aspettare il riassorbimento del versamento per tornare ad allenarsi. Prognosi 1-2 mesi.

    • Non credo, perché quando è traumatica il problema al petto compare dopo giorni se non addirittura settimane ed è accompagnato da febbre; anche perché se il versamento fosse così importante da far sì che i polmoni creassero tale problema il trauma minimo dovrebbe aver coinvolto anche le costole. Però almeno stavolta hai provato a non trollare, già è tanto…e tutto sommato sei forse l’ unico che è stato in grado di contestualizzare la cosa senza parlare della “ferocia” di Lucca che è un argomento pleonastico.

    • Ecco. la possibilità di un versamento potrebbe avere senso in relazione ai 50 minuti intercorsi fra colpo subito e sintomatologia.
      mi sfugge però perché parlino di compressione polmonare

    • se sei un collega ….. c’è qualche imprecisione.Se è una diagnosi presa da internet….sarebbe il caso di non farlo mai

  17. L’ennesimo fatto che condanna il VAR e l’arbitro. Ma che ci stanno a fare ? E’ un fallimento totale, vedono e fischiano ciò che je pare a loro….è un casino totale !! Non si capisce più nulla, gomitate, spinte, ginocchiate…..c’è chi le fischia e chi non le fischia. Il calcio non è uno sport per signorine, daccordo, ma non è il rugby !! Dove anzi c’è più rispetto per il corpo altrui !!
    Infine : la gomitata di Lucca è volontaria, e poteva causare la morte !! E’ inaccettabile !! Ora vediamo che cosa faranno i giudici del calcio, se consulteranno le immagini e prenderanno provvedimenti…..ne dubito !! Forza Roma e augurissimi di pronta guarigione a EVAN.

    • Si lo so , sono ripetitivo, sarò pure logorroico e petulante, ma lo devo dire per forza ,
      Chiné non aprirà nessun fascicolo contro Lucca, perché tiene già aperti i fascicoli contro Mancini
      per la bandiera e sul Sexgate , troppo lavoro..

  18. Mi spiegate come si fa a scrivere che la violenta gomitata al petto di Ndicka da parte di tal Lucca sia stata “involontaria”?!? Ma avete visto il video?
    Lucca va punito. Perché si ricordi che una cosa è l’agonismo, un’altra la condotta violenta.

    • Ma si che vuoi che sia, l’importante è che non accada a loro Purtroppo troppi ce ne sono che ragionano cosi’

  19. FELICE PER IL RAGAZZO, ma come è possibile che stava per morire in campo per una/due gomitate?

    MA quanto sono state forti queste gomitate su dei giocatori dai fisici granitici, soprattutto come quello di ndicka?

    Ma quelli che giocano a rugby, basket, ma anche negli sport di lotta, cosa dovrebbero dire?

    Il colpo subito da, nostro giocatore è attuito dalla cassa toracica che esiste apposta, oppure il colpo dovrebbe essere al pari di una scarica elettrica da portare un atleta ad avere un malore del genere in campo.

    Mha… personalmente è la prima volta che sentirei di una cosa simile.

    PS: dopo un colpo del genere puoi avere un mancamento d’aria, ma non da esser portato in ospedale e lo dico per esperienza avendo fatto molti anni basket e di gomitate li se ne ricevevano tante, soprattutto anche non avendo il fisico scultoreo dell’ivoriano.

    • Basket? Vuoi dire che prendevi gomitate anche se non facevi Muay Thai? IMPOSSIBILE!
      A me, giocando a basket, hanno rotto il setto nasale con una gomitata!

    • Penso che non abbiamo ben chiaro che per indurre un malore del genere con quelle analisi, il giocatore dell’udinese avrebbe dovuto sfondare la cassa toracica con una forza che forse un pugno di un esperto boxista avrebbe potuto dare.

      A basket, ti dico nelle serie minori, ma molto minori, i colpi nei taglia fuori o i blocchi improvvisi di gomitate o spallate ne prendevo e anche tante.

      A rugby non ne parliamo proprio.

      Il problema è se non ci fossero stati i medici non so cosa sarebbe successo.

  20. Anche a me, vedendo la partita, è sembrato che la gomitata, anzi le gomitate dato che ne ha elargita più di una, fossero volontarie. Non per far male ma quanto per tenere lontano il giocatore. In ogni caso non si può fare. La cosa brutta è che se anche fosse squalificato, sconterebbe la sanzione disciplinare nella prossima partita e ci sarebbe nuovamente contro di noi. A meno che Cioffi non provveda diversamente.

  21. il gioco del calcio è diventato troppo violento. prevalgono gli scarpari rispetto a chi ha la tecnica e ne va dello spettacolo. è venuto il momento di mettere mano al regolamento. la maggior parte delle azioni vengono interrotte con falli. a mio parere bisogna estendere l’ammonizione non solo al fallo da dietro ma a qualunque fallo eseguito per fermare l’azione degli avversari. è ora di finirla con chi sa solo tirare calci

  22. Direi che se la diagnosi confermata fosse questa ci sarebbe da festeggiare, in pratica è stata una questione indotta e momentanea che provocato una tachicardia anch’essa non continua al giocatore che si è spaventato e giustamente sono stati fatti i controlli di routine. Direi anche migliore della questione Szczesny, perché se così fosse spavento a parte sarebbe da praticamente subito abile ed arruolato.ieri invece quando si leggeva che la fibrillazione era stata provocata dai polmoni si poteva pensare anche ad un edema o ad un pneumotorace e quindi già sarebbe stato diverso soprattutto se spontaneo perché andavano scoperte le cause. Adesso per favore non si passi la giornata a banalizzare su Lucca che di gomitate nel calcio ce ne sono a bizzeffe ogni partita soprattutto nei contrasti aerei e così è sempre stato. Ricordo ai mondiali del 94 il signor tassotti che ne rifilava in continuazione a luis enrique salvo poi che l’attuale allenatore del psg se ne beccó anche una da Roberto Baggio. Ieri c’è stata una causa ulteriormente sfortunata ma che fortunatamente si è risolta bene, inutile che vi mettiate a fare i giustizieri mediatici , che tanto non serve a nulla e non cambia nulla.

    • Mi sa che ti tanto felice purtroppo non sei… e mi dispiace per te. La parola “miralizzatore” scritta da te sa della parabola la pagliuzza e la trave.Oggi che è l’ anti de rossi day? Mi sa di no quindi il letargo resta sempre la via puoi perseguire meglio.

    • Mi sa che tu tanto felice purtroppo non sei… e mi dispiace per te. La parola “moralizzatore” scritta da te sa della parabola la pagliuzza e la trave.Oggi che è l’ anti de rossi day? Mi sa di no quindi il letargo resta sempre la via puoi perseguire meglio.

  23. non ho conoscenze specifiche, ma la spiegazione che un trauma toracico subito al 38esimo del primo tempo provochi una fibrillazione atriale al 70esimo del secondo tempo, cioè quasi 50 minuti dopo, mi lascia un po’ perplesso

  24. Che sollievo!!!
    Spero quest’episodio porti ad una maggiore riflessione sui comportamenti in campo.
    Lucca non si senta in colpa, ma chi, come lui, ragioni meglio sull’uso dei gomiti!
    Col senno di poi, la faccenda porti un attimo di riflessione, ne guadagnerebbe la sicurezza in campo.
    Un abbraccio al NOSTRO EVAN.
    Che torni sereno e convinto.
    La Roma aspetta i suoi guerrieri.
    E noi tifosi non attendiamo altro che un abbraccio (virtuale) rasserenante.
    Daje Ndicka.
    FORZA ROMA

  25. altro che le stupide manatine al volto che rantolano a terra, i gomiti alti spesso altezza testa con la tempia ed oggi abbiamo scoperto quanto siano pericolosi pure questi altezza torace andrebbero sanzionati. (punto) e basta. bisogna giocare a pallone no a football americano che tra l’altro hanno le protezioni o al rugby dove si può intervenire solo dai fianchi in giù

  26. Lucca gioca in questa maniera essendo giovane qualcuno gli ha insegnato che bisogna liberarsi del centrale difensivo nella maniera sporca, stavolta penso che il ragazzo si sia messo paura e considerarsi responsabile di quello che e’ successo non fa’ bene. Deve imparare a controllarsi faccia tesoro di quello che e’ accaduto e non lo faccia piu’.

  27. Chissà che adesso non si dia maggiore risalto alle simulazioni.
    Ndicka non ha fatto scena, ma il colpo era brutto ed evidente.
    Cpire il petto o la testa merita “visibilità”.
    Ragion per cui, se si perde tempo a visionare un colpo INVENTATO al volto, è giusto che i simulatori paghino!!!
    Perché a gridare “al lupo al lupo” poi ce scappano i drammi!!!
    Quindi diamo un bel giro di vite al var, casso!!!
    FORZA ROMA

  28. Scusate ma ci sono un po’ di imprecisioni:
    – il pugile incassa i colpi nel costato perché se li aspetta; butta fuori l’aria (svuotando i polmoni, evitando che vadano a incrinare le costole) e assorbe i colpi con gli addominali laterali;
    – i giocatori di rugby si sostengono sia nella rack che nella maul (dividendo il carico della spinta avversaria tra tanti giocatori); nel placcaggio invece vengono presi dalla vita in giù, se uno placca l’avversario all’altezza delle spalle minimo viene ammonito (e nel rugby vai temporaneamente fuori), e subire un placcaggio e imparare a cadere e come per un calciatore subire una scivolata corretta sul pallone;
    – nel basket ci sono le gomitate é vero, ma sono poco caricate, di sicuro non con una rincorsa come in uno scatto nel calcio.
    Detto questo non penso Lucca sia un assassino. Credo solo che c’è stato qualche scontro di troppo l, male assorbito (casualmente) da Ndicka.
    Addirittura una volta Nadal si è incrinato le costole perché, in apnea, ha caricato un rovescio troppo violento.
    Lo sport signori è traumatico, e a volte le cose succedono.
    Vi ricordate come è uscito Vierchowod contro Van Basten?
    Scusate il commento un po’ lungo, ma non possiamo sempre ragionare di pancia.

  29. A prescindere da tutto, parlando di falli e contatti fisici vari, una gomitata da regolamento è cartellino rosso, c’era punizione per la Roma ed espulsione di Lucca.

  30. A me va bene tutto, però un arbitro deve capire quando un giocatore mantiene una condotta scorretta ed intervenire, altrimenti non è più calcio. Ho giocato per tanti anni come stopper, ho trovato solo una volta un attaccante così scorretto da fare quello che fece Totti a Balotelli, ovvero rifilargli subito un calcione sulla caviglia, dicendogli che se alzava ancora i gomiti non avrebbe finito la partita e sono stato solo ammonito, capite che oggi in serie A una cosa del genere non è possibile? tra telecamere var etc non ci sarebbe bisogno di farsi giustizia da soli. Lukaku o Haaland non mi pare che seppur fisici rifilino gomitate per tutta la partita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome