La Pax Romana di De Rossi per rilanciare la squadra

95
2182

AS ROMA NEWS Serenità. E rinnovato entusiasmo. Sono questi i segreti con cui Daniele De Rossi è riuscito a cambiare volto a una Roma che, al terzo anno della guida Mourinho, era apparsa ormai svuotata e con pochi stimoli.

La cura dell’ex capitano in realtà parte da più lontano. Perché il nuovo allenatore ha studiato e analizzato pregi e difetti della squadra ben prima di essere chiamato dai Friedkin. Poi ha adottato una terapia semplice: dialogo coi calciatori, ritorno ai ruoli di pertinenza (vedi El Shaarawy o Pellegrini), cambio modulo e niente proteste.

Una sorta di Pax Romana moderna. Nessun tentativo di cancellare Mourinho, ma il bisogno di riportare unità in un gruppo che sembrava diviso a metà. E di ridargli quella fiducia e autostima persa davanti ai rimproveri dell’esigente Mourinho.

Ad aiutare De Rossi poi il ritorno di tanti titolari e un mercato che ha portato Angelino e Baldanzi, due rinforzi che sarebbero stati graditi anche all’ex tecnico. Il cambio di modulo ha fatto il resto: il 4-3-3 ha ridato brillantezza a una squadra troppo lenta e prevedibile, e gli allenamenti più intensi stanno donando più ritmo ai giocatori.

Gli effetti benefici si sono visti in maniera prepotente col Cagliari, quando anche Dybala ha goduto della maggiore libertà concessa dal nuovo modulo. Che ricorda molto la famosa la difesa a “tre e mezzo” di Spalletti. Ora la prova del nove contro l’Inter, una partita dove i giallorossi non avranno molto da perdere. Testa sgombra ed entusiasmo alle stelle. Chissà che questo non possa dare una spinta in più ai ragazzi di De Rossi.

Fonti: Leggo / Gazzetta dello Sport / La Repubblica

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteRoma, che figuraccia: “troppo lavoro”, nessun dirigente del club ai funerali di Losi
Articolo successivo“ON AIR!” – CORSI: “Vergogna Roma, ma lo sapete chi era Losi?”, CASANO: “Modesto ds? Non capisco perchè lui e non Massara”, PRUZZO: “Con De Rossi anche gli arbitraggi sono cambiati”

95 Commenti

    • Mourinho ha remato contro la Roma.
      Ha cominciato 15 anni fa con i Tituli.
      Ed ha continuato in questi due anni con la lunga serie di battute, doppi sensi, accuse, scuse, che l’utente SOP ha elencato dettagliatamente qualche giorno fa.

    • Esatto poi sti campioni ritrovati li voglio vedere contro l’Inter.. Boniek ieri diceva che DDR ha fatto credere ai giocatori di essere forti.. esatto credere.
      Finora la Roma ha sfruttato il calendario favorevole ma quando i Kasdrop, Pellegrini, Cristante, Paredes sfideranno i DiMarco, Chalanohlu, Barella, Mikitaryan li che ci dovranno dimostrare che era tutta colpa di Mourinho.
      Questa sfida farà capire alla società se servono o meno nuovi investimenti..

    • Stradaccordo. Dovrebbe sempre comunque venire prima la Roma, non può mai essere dato che un calciatore sul campo “si impegni meno” di quello che potrebbe.
      Dopo, possiamo cercare di capire e discutere fino a domani quali sono stati gli errori di Mourinho, perché ci sono stati, però la sensazione che ne ho ricavato è che alla fine sia andato in onda un film che ho già visto in parecchie repliche (tipo, per citarne una iconica, con Andreazzoli). Discorsetto che credo sia presente come modulo fotocopiabile in uno dei cassetti degli uffici dirigenziali della Roma, da passare all’ennesimo tecnico subentrante:
      “Allora, d’accordo. Lo abbiamo mandato via. Adesso vi rimettiamo nei ruoli che volete voi, rimettiamo le doppie sedute facoltative, diciamo che la squadra c’è e scarichiamo la maggior parte delle colpe su chi abbiamo mandato via, tutto quello che volete, ma adesso sono finiti gli alibi, dovete correre e fare punti, il più possibile, non ci sono più scuse”.
      Che tristezza…

    • Rudy Völler 9, e basta con questa continua sindrome da complotto, diventiamo ridicoli.
      Questa è megalomania, cioè pensare che tutto il mondo è contro di noi, non siamo più Caput Mundi.

      Dare della larva alle persone è veramente antipatico e secondo te chi sono le larve ?
      Chi ha criticato Mourinho ?
      O l’arbitro inglese che sta facendo sfracelli anche in Inghilterra ?
      O la UEFA, l’AIA, la FIGC ?
      Il portiere del palazzo o il fornaio che sono “lazziesi” ?

    • Rudy sei stato anche troppo buono a chiamarli larve umane ,il problema e di una presidenza che vale poco ,con altri presidenti o davano il fritto o facevano i giardinieri,orami il vecchio tifo romanista e finito e lo dico con certezza al 100% ,ora si fanno i conti di quanto si incassa di quanto si vendono i giocatori ,quando c era Sensi gli si gridava “Cragnotti comprate Sensi * ma erano altri tempi adesso come dicono altri sono tutti Cesaroni commercialisti che permettono a 4 buffoncelli di remare contro la maglia ,poi l allenatore si può mandare via o meno ma non dai giocatori che vanno contro la maglia della mia squadra.

    • Se qualcuno ha remato contro, andando così contro la Roma.. Per quanto mi riguarda può andare via anche oggi.. È a fine anno possono andare via tutti.. Ne rimpiangerei pochi in questo momento storico..

      Detto questo.. Cosa c’entra la partita contro l’Inter?.. A livello di rosa, di interpreti non c’è paragone.. Ed infatti la Roma in questi anni gli scontri diretti gli ha persi con Mou e anche prima di Mou..

      Anche con Fonseca abbiamo preso lezioni.. Poi con Mou.. Ed ora, cosa dovrebbe essere cambiato?.. E un ovvietà che Mou non aveva tutte le colpe..

      Il calendario favorevole va sfruttato.. Ed è questo che ci è mancato.. Quando abbiamo avuto.. Prima Salernitana, poi Verona.. Abbiamo fatto un punto..

      E sia chiaro.. Io non do tutte le colpe a Mou.. E un gioco di squadra, quando le cose vanno bene tutti hanno meriti, quando Vanno male tutti hanno colpe..

      La Roma non è e neanche lontanamente a livello di questa Inter.. Che oltre ad essere fortissima ormai ha gli automatismi di una squadra abituata a giocare in un certo modo.. Cosa che ovviamente a noi manca totalmente..

      Poi si accettano sorprese.. Anzi ci spero ma ci credo poco..

      Forza Roma

    • Le tesi complottiste hanno poco senso, e se lo hanno devono valere anche per le migliaia di allenatori esonerati prima di Mourinho.
      Col tecnico portoghese questi signori si sono potuti permettere di perdere 40 partite in due anni e mezzo senza quasi ricevere un fischio.
      In altri tempi ne sono servite molto meno per ricevere fischi e insulti se non peggio.
      Gli allenamenti non sembra fossero particolarmente severi e tutti concordano nel dire che con DDR sono più pesanti.
      Lo stesso Mourinho mi pare abbia più volte rimarcato il loro vivacchiare in “comfort zone”, sbaglio?
      Perché quindi avrebbero dovuto rinunciarvi di loro spontanea volontà?
      Ai giocatori fanno comodo gli alibi e adesso non ne hanno più, se faranno una partita di merla come una delle tantissime sfoggiate in queste due anni e mezzo si prenderanno fischi e lazzi mentre prima andava comunque bene ai 60000 dello stadio.
      E chi in particolare remava contro? Karsdorp il traditore? Pellegrini? Zalewski?
      Tre persone, di cui due quasi fisse in panchina?
      Dai su, accendete la testa.

    • Beh, solo gli sprovveduti possono pensare ad una cura De Rossi. Con tutto il rispetto per Danielino (che andrà avanti fintanto che avrà il gradimento dei giocatori) Mourinho è stato silurato, come altri allenatori prima di lui qui a Roma.
      Storie trite e ritrite. E altre stagioni che se ne vanno senza infamia e senza lode. E senza titoli.
      Ma tant’è, questi superpagati e supervalutati giocatori fanno il bello e il cattivo tempo, complice una società inesistente.
      Che si mettano sotto, e cerchino di salvare la stagione vincendo l’europa league. Solo così potranno davvero riscattarsi.

    • La partita di sabato inizia da zero a zero, è un’ovvietà, una banalità, come credere che cambiando il tecnico si sia risolto ogni tipo di problema.
      Con l’inter sarà difficile ma l’imprevedibilità del calcio è nota, potremmo addirittura vincere ma le differenze fra noi e loro resterebbero intatte.
      La bacchetta magica non ce l’ha nessuno, neppure DDR, se ce l’avessi io non avrei dubbi, gli americani li rispedirei in america, ad un continente dall’ASRoma.
      Non so voi, io che faccio il tifo per questa squadra, che sono strafelice se vince e rifila 4 gol a tutti ho tuttavia la sensazione che la squadra sia in una bolla, sospesa, in attesa, perciò provvisoria, posticcia, indefinita. E credo non sia un caso.
      Sappiamo tutti qual’è la vera ragione per la quale loro, i friedkin, sono qui, eh già: “Lo Stadio!”, loro, i friedkin, sono imprenditori fantastici, ricchi, vincenti, ma ad oggi, nel calcio, a noi romanisti, ci hanno consegnato a questa realtà: vacui, provvisori, transitori.

    • Rod qui a roma con Lo zampognaro focenese Pallotta e i muti i giocatori hanno esonerato garcia fonseca e in parte difrancesco e ora mourinho, quando gli facciamo capire che hanno rotto i co…..

    • Per la precisione, io non sostengo che Mourinho abbia volontariamente fatto del male alla Roma per venirci contro, Mourinho ha fatto tutto quello che ha fatto esclusivamente per trarne vantaggio per se stesso. Non è un caso che un secondo dopo il fischio finale a Tirana la prima cosa che gli è venuta in mente non è la vittoria storica per la Roma, ma il numero delle sue personali coppe europee vinte che ha mostrato con le dita. Che poi è legittimo eh, quasi tutti pensano prima a stessi.

      Poi in molti casi il vantaggio suo coincideva per fortuna con quello della Roma per cui tutti contenti. Ma nei casi che questo non era così, non ci ha pensato due volte a fare i suoi interessi a spese della Roma. Quando ha sminuito in modo reiterato e continuativo i nostri giocatori portandoli a valere zero sul mercato, non faceva il bene della Roma. Quando su Zaniolo a mercato aperto ha detto la frase “Purtroppo resterà. Non vuole più giocare nella Roma”, facendoci un ovvio danno economico, non ha fatto il bene della Roma, c’è poco da girarci intorno.

      Detto questo, di JM non credo che parlerò più. Lo ringrazio per la coppa, gli faccio un in bocca al lupo per il proseguo della carriera.

    • Romano….de Olevano?
      Scrivi: O l’arbitro inglese che sta facendo sfracelli anche in Inghilterra ?
      O la UEFA, l’AIA, la FIGC ?
      Se non sai darti una risposta a queste domande che dire…..il dubbio che tu abbia seguito da sempre un altra squadra si fa forte forte eh.

    • Romano, asterix, sop… Parlateci del fatto che ai funerali del povero Losi non si è presentato nessun giocatore. Eppure sapevano benissimo chi fosse e cosa ha rappresentato per la A.s Roma Calcio. Mi è bastato questo per capire di che pasta sono fatti. Non difendo lo Special One ma in molte occasioni, le parole di Mourinho erano ampiamente meritate Indegni!

    • “hanno esonerato Garcia, Di Francesco, Fonseca”…bah, se io devo pensare a uno che quasi certamente è stato cacciato col sollievo di tanti avrei detto invece Zeman, guarda un po’.
      Quello che in ritiro gli aveva imposto le maratone da 16 km e le corse coi sacchi d’acqua sulle spalle, i famosi gradoni, quello che avrebbe voluto le doppie sedute e che invece loro volevano evitare ad ogni costo.
      Zeman ha un senso, gli altri no. Con Garcia si allenavano all’acqua di rose, il venerdì sceglievano loro cosa fare e quindi immagino poco.
      Andato via lui è arrivato Spalletti che li ha fatti trottare e si sono rivisti anche dei risultati.
      A Di Francesco il secondo anno è stata consegnata una squadra senza capo né coda, non c’è stato nessun ammutinamento e difatti con Ranieri non è che sei andato meglio.
      Fonseca? Ha avuto dei diverbi con Florenzi e Dzeko, è cosa arcinota, soprattutto il secondo.
      Basta per dire che l’hanno cacciato? Sono arrivati quasi in fondo in EL, falcidiati dagli infortuni come nella seconda parte di stagione l’anno scorso, causa del crollo in campionato da marzo in avanti.
      Avete elementi validi per supportare queste tesi che spacciate per certezze?

    • @Sheldon è vero non è stato bello non vedere nessuno della squadra ne della società, sono d’accordo. Ormai sto sport è diventato cinico, il professionismo estremo e i soldi in gioco hanno preso il sopravvento su tutto.

    • pogo…..volutamente minuscolo.
      torni a vincere dopo una vita…..rischi di entrare nella leggenda e….. MOU REMA CONTRO LA ROMA???!!!…
      fatti vedere da uno bravo ma bravo bravo..🤦‍♂️🤦‍♂️

    • Caro URlo, a parte che di Olevano conosco solo il vino che oltretutto non mi piace perchè dolce, ho cercato, per la millesima volta, che dire in continuazione che tutto il mondo ci viene contro, è da manuale di psicologia.
      E’ un atto di debolezza accreditandosi come potenza, che non sei, in modo da essere invidiato.
      A 71 anni conosco il passato della Roma sicuramente meglio di te e ti assicuro che la famosa “rometta” purtroppo lo era veramente perché i famosi costruttori edili (palazzinari) padroni di Roma città non cacciavano una lira.
      Nessuno ci veniva contro a parte farcelo da soli.

  1. L’importante era togliersi il macigno Mourinho che vedrete dopo 5 esoneri di cui 3 consecutivi faticherà parecchio a trovare una soluzione che non sia nella penisola araba.

    • E a noi che ce frega si nun se trova naltra squadra?
      Quanti odiatori de Mourinho ce stavano e ce stanno. E’ annato…anche basta.
      Poi approfitto pe scrive che moltissimi, pur di andare contro all’ex allenatore, screditano le vittorie della ASROMA in Europa.
      Lo trovo vomitevole. Una roba che m’aspetto da Di Canio, ma non su un sito della ROMA.

    • @Lazio in B, hai ragione, vomitevole paro paro i tifosi della Mourinhese F.C., quelli che sperano nelle sconfitte della ROMA e nel flop di De Rossi per poter continuare ad esaltare il loro idolo.

  2. Quanto meno, si battono le “piccine”… non è che si chiedeva molto di più… un conto è avere un atteggiamento guardingo e reverenziale con squadre più forti e “blasonate”, n artro, farsela sotto pure co’ quelli de bassa classifica o addirittura de seconda categoria… gli induisti sicuramente non sono alla nostra portata però abbiamo fatto i 9 punti CHE DOVEVAMO FARE, siamo più “tranquilli”, abbasta che famo na figura discreta e pe’ mo’ se potemo accontenta’… poi si vede… MA la Roma deve torna’ a fa’ la voce grossa ALMENO con 12 squadre di serie A, all andata e al ritorno… SEMPRE.

    • Voce grossa con 12 squadre, per arrivare a 19 ne mancano 7, mi sa che alla CL non ce s arriva

    • Romolo.. Sai cosa significa riuscire a fare “la voce grossa” con quelle 12 squadre?

      Sono 24 partite
      Se fai 3 punti a partita sono 72 punti..

      L’Inter lo scorso anno è arrivata terza con 72 punti.. Il Milan quarta continua 70.. Ecco cosa significa battere tutte le più piccole.

      Se poi ci aggiungi qualche punto tra.. Inter, Juve, Milan, Napoli, Atalanta, Lazio, Fiorentina..

      Non so diciamo 13 punti?.. Significherebbe che lo scorso anno ti saresti giocato lo scudetto con il Napoli che ha chiuso a 90..

      Battere tutte le piccole e da sempre la parte più importante..

      Vincere gli scontri diretti da più soddisfazione.. Ed è più Bello..

      Ma riuscire a battere tutte le piccole a livello puramente di classifica e importantissimo..

      Tanto che.. Lo scorso anno ti sarebbe bastato.. Vincere quelle 12 all’andata e quelle 12 al ritorno e stavi in Champions..

      Forza Roma

    • L’induisti nun so’ a la nostra portata. Ma contro li buddhisti, secondo me, se la giocàmo….

    • perché ti sei svegliato oggi? 😂 dimezza i 72 punti perché il girone d’andata da mo che è andato

    • Allora ne mancano 15 alla fine del campionato
      7 contro squadre difficili (Inter, Juve, Atalanta, Fiorentina, Napoli, Bologna, Lazio)
      8 contro le cd. facili
      Se vinciamo con le facili sono 24+38=62 punti (1 punto in meno all’anno scorso che ci diede il sesto posto)
      Se vogliamo arrivare in Champions quota oltre 70-75 punti dobbiamo vincere almeno 3 partite contro le difficili e pareggiarne almeno altre 2).
      Però questo è solo un calcolo matematico e dipende dalle condizioni fisiche in cui arriveremo alla fine.
      L’anno scorso Mourinho con un organico ridotto dagl infortuni a poche giornate dalla fine (non ricordo il numero) se la giocava per la Champions poi decise di puntare sulla finale di EL come porta di accesso (io personalmente non ero d’accordo ma ero l’unico sul sito ricordo).
      DDR non credo commetterà lo stesso errore

    • Me pare che la fate troppo semplice regà.
      La squadra lunga serve perchè ner campionato di serie A le squadre “piccole” te possono fa la riga in mezzo se non sei al 100%. Senza scomodare Mourinho che lo odiate e quindi nun conta, la Roma de Spalletti ha perso 3-0 a Siena, la Roma del grande Ranieri (onore al grande) ha pareggiato 1-1 col Livorno. Quella de Capello 2-2 a Venezia.
      In Italia la differenza la fanno i dettagli, soprattutto per i posti champions e, ai tempi belli, per li scudetti. I dettagli spesso se chiamano Orsato, Irrati, taylor ecc. Altro che complottismo.
      Le partite in un campionato come quello italiano nu le puoi vince tutte.

    • Asterix , ti do una notizia in anteprima , se a fine anno non saremo andati in champion vedrai che la colpa la daranno sempre a mourinho , ci scommetto un anno di parrucchiere 🙂

    • 29 punti in 20 partite chi li ha fatti Nando, Topo Gigio?
      Se DDR manterrà una media punti punti che sarebbe stata sufficiente a centrare la Champions ma non ci andremo per quanto fatto prima, ebbene sì, ti do questa inaudita notizia che la responsabilità sarebbe di chi c’era prima di lui.
      Ti torna il discorso?

  3. Non sono sicuro che a Mourinho calciatori come Angelino e Baldanzi potessero piacere perchè lui li voleva alti robusti e incazzati , mentre questi sono piccolini e non particolarmente incazzati.
    So solo che ho visto tre partite ,con De Rossi ,in pachina finalmente serene, nessuna isterismo , arbitraggi equilibrati, ci hanno dato dei rigori, ne anno annullati agli avversari grazie ai richiami del VAR , quando c’era da fischiare a nostro favore l’hanno fatto . Certo non m’illudo che contro Inter Milan e Juve non capitino di nuovo dei torti arbitrali , ma il nuovo corso mi piace , voglio vedere giocare la Roma a pallone in uno stadio di calcio, non una corrida nell’arena.

    • verissimo.

      tre anni fa Torreira dall’Arsenal che voleva piazzarlo in prestito va alla Viola, miglior centrocampista della Serie A per media voto…. la Viola non lo riscatta, potevamo prenderlo per 3 lire, era il ruolo che ci mancava.. nulla, andò in turchia per 5 milioni.

      Misteri.

      ❤️🧡💛

  4. La squadra con Mourinho era pessima dal punto di vista tattico. Ovviamente, se l’avversario era sempre posizionato meglio di noi e in modo tale da poter sfruttare le proprie doti migliori e i nostri difetti, era normale che tutti i nostri giocatori sembrassero dei brocchi incapaci di giocare a calcio. Ma così non è, nella rosa consegnata a Mourinho per questa stagione ci sono 22 giocatori con presenze in nazionale maggiore. Possono essere incapaci di fare due passaggi in croce? No. Credulone chi per mesi s’è bevuto tutte le storielle di Mou (infortunati cronici? come già detto non ne abbiamo… tutte fantasie dato che negli anni passati tutti hanno giocato un buon numero di partite).

  5. Mi sembra di vedere tanti commenti troppo superficiali nei confronti di Mourinho. Un mister che punta molto su personalità, fisicità e grinta non può fare a meno di una preparazione dura. Se pensiamo che Mourinho e compagnia sottovalutino il concetto, siamo noi dei principianti. Purtroppo tali presupposti non ci sono più, e gli allenatori si adeguano. Vi ricordate Ancellotti al Napoli ? De Laurentis ritenne che non andava bene e lo cacciò. Però, Ancellotti non aveva torti, lo dimostrano i successivi eventi

    • Mourinho è fatto per gestire Campioni.

      26 Titoli non è fortuna se ancora ci sono dubbi.

      Noi abbiamo una squadra con 2 Campioni, Dybala e Lukaku.

      Per Karsdorp & C. ci vuole un allenatore, non un gestore.

      ❤️🧡💛

  6. Pax Romana un corno, la misura è colma, scusate mi devo sfogare.

    spero che le voci su Modesto siano fake news.
    se invece fossero confermate allora posso dire che il modello Olympiakos non porterà a nulla di buono o facciamo finta che va tutto bene ?

    Se non si vogliono/possono spendere soldi si dovrebbe puntare sul cosiddetto modello Red Bull che prevede una organizzazione orientata a scovare e far crescere i migliori talenti e a puntare tutto sul vivaio, esattamente quello che fece il grande presidente Dino Vìola.

    Totti e Bruno Conti, immaginate che talenti potrebbero scovare se avessero alle spalle un team scouting top.
    I talenti come Huijsen non vanno presi in prestito ma li dobbiamo scovare noi, rendiamoci conto come siamo ridotti, a valorizzare un giovane delle strisciate.

    E poi posso esse un po’ incazzato se alla funzione non erano presenti giocatori della Roma o dirigenti della società, mancanza di rispetto e sensibilità zero da parte di Lina nei confronti di una bandiera che rappresenta il core giallorosso.
    Una così con Franco Sensi non avrebbe fatto neanche le fotocopie a Trigoria.

    Pellegrini invece, per me è veramente poca cosa, il capitano aziendalista, colui che gioca bene quando deve rinnovare il contratto e a seconda di come gira il vento.

    di Mou non voglio parlare, dico solo una cosa,
    contro la lazio e il milan non hanno fatto un tiro in porta, che bravi, complimenti, tutto calcolato come confermato dalle parole di Dybala, uno dei pochi che stimo e che ci ha messo la faccia.

    I Friedkin non parlano ai tifosi ? Non è vero, il silenzio vale più di 1000 parole.
    “siete solo chiacchiere e distintivo” per citare una famosa frase che sicuramente i Friedkin conoscono visto che sono dei big del cinema bravissimi a confondere la realtà con la finzione.

    Ma non vi illudete, per quanto vi sforziate non riuscirete a disperdere e contaminare quei valori che da sempre sono il marchio di fabbrica del tifo giallorosso, in particolare della Curva Sud : Passione, Dedizione, Identità Incrollabile.

    #Friedkinout

    • erano due anni e mezzo che facevamo un tiro in porta ogni due partite, non è che contro Lazio e Milan si sia visto qualcosa di diverso dal solito

    • Caro Tigerman, questa mattina sicuramente potevi fare cose più interessanti che scrivere questi sproloqui.
      Se però ti sei scaricato e stai meglio sono contento per te.

    • Out proprio non saprei. Chi viene poi? Pero’ l’ultimo episodio (funerale di Giacomino) denota che, Pax Romana o no, a Trigoria c’e’ confusione e, forse, paura. Poi mi sbaglio e ne sarei felice.

    • Tigerman hai ragione su Dybala che è fuori da quell’intrigo..
      Ti basta vedere al rigore segnato contro il Cagliari dopo il gol tanti giocatori si avvicinano per complimentarsi e lui verso chi si gira..

    • romano te invece sei come er prezzemolo stai su ogni commento si vede che lavori tutto il giorno , io perlomeno sto in pensione 🙂 🙂

    • Nando Mericoni, sono in pensione da 10 anni. Eppure sono mesi che scrivo che ho superato i 70 anni.
      Nando ricomincia dal sillabario cosi impari a leggere.

  7. Ottimo articolo, ma è doveroso fare una nota. Angelino e, soprattutto, Baldanzi, non sarebbero MAI stati avallati da Mourinho. MAI. Troppo esili per il suo gioco da rugbisti. Forse Angelino alla fine sarebbe arrivato, ma sicuramente non Baldanzi. Piuttosto avrebbe chiesto l’armadio della situazione.

  8. poveri bambini, da rimproverati giocavano tristi e afflitti senza neanche riuscire a correre in mezzo al campo.
    sabato con l’Inter sarà un test per capire se queste 3 partite si saranno dimostrate solo l’ennesimo fuoco di paglia oppure se veramente la squadra ha ritrovato forza compattezza tecnica ed energia: in quest’ultimo caso, seppur contento, per me i giocatori rimarranno dei miserabili indegni che hanno volontariamente disonorato la maglia della Roma per 6 mesi

    • Ric, ripeto nessun giocatore ha interesse a sminuire il proprio valore volontariamente.
      Poi smettiamola di aspettare la partita con l’Inter come la prova del 9, abbiamo atteso lo “Special” per quasi 3 anni e ora vogliamo giudicare DDR in un giorno ? Questa è ipocrisia da manuale.

    • @romano
      la parola derossi non è mai comparsa nel mio messaggio, nè ne ho fatto allusione.
      la tua è solo scarsa capacità di comprensione del testo e/o superficialità.
      mi riferivo ai giocatori, che hanno offerto prestazioni indegne per mesi, e ora di punto in bianco sembra abbiano ritrovato brillantezza e vitalità. ma siccome si è trattato di 3 partite sulla carta abbordabili, ho il dubbio che magari mi stia sbagliando perchè invece in realtà non è cambiato nulla ma si è trattato solo di un fuoco di paglia: allora spetto l’inter come test più attendibile per capire se i giocatori si dimostreranno brillanti e propositivi (come nelle ultime 3 gare) e all’altezza anche contro la prima della classe; in tal caso mi parrebbe evidente che molti giocatori abbiano remato contro negli ultimi mesi, e quindi sarei contento per le nuove prospettive future di questo campionato, ma parallelamente riterrei i giocatori (non tutti) dei miserabili indegni che hanno volontariamente disonorato la maglia della Roma per 6 mesi.
      mi pare italiano, più chiaro di così non riesco

    • Io dico che a certi elementi non importava sminuire il proprio valore, tanto il pingue ingaggio lo avevano. Il mercato, invece, no. E poi, quale valore? Lo avete detto voi che Pinto e Mou non hanno valorizzato nessuno.

  9. Giocare nel ruolo, puntare sul gioco, fiducia nei singoli, moduli e disposizioni non punitivi per la manovra e il gioco, difesa a 4.
    Con Mourinho avremmo stentato molto di più nelle ultime gare, come si è visto in tante occasioni.

  10. Ci andrei piano con “l’entusiasmo ” quale? Quello di aver mandato via uno dei più grandi allenatori della storia del calcio e aver preso un esordiente? Questa macchia su giocatori e dirigenti resterà comunque. Per avere entusiasmo per i risultati sportivi si dovrebbe battere l’Inter ed eliminare il Feyenoord, allora sarebbe giustificato. Ne ho viste di tarantelle come queste e non mi faccio certo gabbare da narrazioni, diciamo fantasiose…

  11. …da tifoso sono sempre stato dalla parte di Mou e sempre starò dalla parte di chi c’è e ci sarà in panchina… PREMESSA FONDAMENTALE
    Dopo di che mi soffermo sul fatto (spiacevole secondo me) che TUTTI NOI tifosi o presunti tali ci siamo divisi tra Pro Mou e Contro Mou!!!Pro Friedkin e contro Friedkin!!!
    Addirittura leggo chi aspetta 2/3 sconfitte per rivendicare il ruolo del vecchio allenatore…roba da pazzi!!!
    Una cosa è essere autoritario ed una cosa è essere autorevole…Mou forse la linea che demarca i due modi di gestire il “capitale umano” forse l’aveva oltrepassata…
    Voglio quindi fare una domanda a tutti; è diretta sia a chi è dipendente sia a chi è datore di lavoro!!! E vorrei risposte serie non pollici in su o in giù…
    Pensate sia semplice per un sottoposto (i calciatori sono così al cospetto dell’allenatore) sentir dire certe cose IN PUBBLICO????
    Perché in privato ci sta dire cose pesanti, eccome; ed è proprio qui l’autorevolezza rispetto all’autorità. L’autorevole lo dice in privato l’autoritario sente di avere il POTERE di dirlo in pubblico, della serie io lo dico in pubblico “…perchè io so io e voi nun siete un c…”.
    Ad ogni partita persa abbiamo sentito che:
    – tizio mi ha tradito
    – caio mi ha abbandonato
    – l’altro mi ha rovinato la stagione
    – i giocatori che ho purtroppo sono questi ergo sono delle pippe (Nota…ci sono se non erro 22 nazionali)
    – mi giro in panchina e vedo bambini
    ed altre offese che ora mi sfuggono!!!
    Pensate che un vostro sottoposto (anche incosciamente) possa rendere al massimo???
    E lasciate stare i discorsi populisti dei milioni che guadagnano…anche se è vero sono frasi fatte!!
    Qui si parla di dignità, di rispetto, di incitazione a dare di più ed anche chi guadagna milioni alla fine anche non volendo ti rende meno, ti da meno, ti rispetta meno!!!
    Mourinho secondo me non è stato boicottato da nessuno (il timore che Mou incuteva ai calciatori per via del personaggio che era riuscito a costruirsi tra i tifosi, era fortissimo secondo me); Mourinho si è boicottato da solo!!!
    Anche se sono stato un fiero sostenitore di Mou (pur non condividendo il modo in cui faceva giocare la squadra e gli isterismi (suoi e che imponeva ai giocatori) con cui gestiva tutte le dinamiche della squadra) il mio pensiero è questo!!!
    Invito solo a smetterla con pro e contro!!!
    Questi signori (allenatori, giocatori, presidenti, ecc…) vanno e vengono…la maglia rimane!!! NOI RIMANIAMO!!!

    • Stirella, condivido pienamente il tuo disappunto con questi pro o contro qualcuno, certo si può apprezzare o meno il singolo ma la squadra deve essere sempre al primo posto.
      L’unica cosa che non ho capito è

      “Anche se sono stato un fiero sostenitore di Mou (pur non condividendo il modo in cui faceva giocare la squadra e gli isterismi (suoi e che imponeva ai giocatori) con cui gestiva tutte le dinamiche della squadra) il mio pensiero è questo!!!”

      non ti sembra una contraddizione in termini ?

    • @romano
      Sono stato sostenitore perchè in quel momento c’era lui al timone!!!
      E anche se non condividevo alcuni comportamenti suoi e dei giocatori (proteste continue ad esempio) e il modo di mettere in campo la squadra lo sostenevo a prescindere perchè sostenevo e sostengo la Roma!!

  12. Credo che alcuni ,come me,si saranno posti la domanda :” Ma contro Salernitana,Verona e Cagliari,avremmo fatto 9 punti con Mourinho in panchina? Penso che una risposta non l’avremo mai….Ci saranno sicuramente opinioni divergenti,come è giusto che sia.

    • io mi sono posto la domanda… e la risposta è stata che le stesse partite giocate all’andata, hanno portato 4 miseri punti… quindi, de che volemo parlà…

    • la risposta c’è: nel girone di andata.
      Punti: 4/9 (andata/ritorno)
      Gol fatti: 7/8
      Gol subiti: 5/2
      Senza parlare del dominio espresso per lunghi tratti delle ultime tre partite, contro il dominio subito ad esempio col verona ad agosto

    • @Giallorosso da Cesena
      Quindi, numeri alla mano, in realtà il gioco di De Rossi e il cambio di modulo hanno aiutato più la difesa che l’attacco.
      (Attenzione, però, che a inizio campionato le prestazioni pessime di Smalling – forse dovute al suo infortunio – da sole ci sono costate diversi punti)

    • @salmacis, il gioco di De Rossi ha aiutato, numeri (e partite) alla mano, nell’ordine: risultati e prestazione (o “bergiogo”, come alcuni di voi definite l’opposto alla tattica dello special).
      Ora mi chiedo, Mourinho era qui per il bel gioco o per i risultati? I “risultati” erano la più grande argomentazione in difesa di Mourinho, eppure nelle stesse partite un altro allenatore (molto) inesperto ha avuto risultati migliori. Vi ha proprio fatto il lavaggio del cervello eh?

    • @Giallorosso da Cesena non volevo essere polemico, solo sottolineare un dato che mi pareva curioso, perché sembra che la differenza tra Mou e De Rossi sia che ora attacchiamo meglio, ma alla fine i risultati sono arrivati perché abbiamo preso meno goal (che magari vuol dire anche che difendiamo meglio).Guarda l’esempio con la Salernitana, dove all’andata eravamo andati addirittura in vantaggio e una “normale” squadra di Mourinho avrebbe chiuso la pratica 1-0.

    • Boh io so senza parole. Ma che ce frega de che avremmo fatto co Mourinho… era una storia finita, i giocatori non lo seguivano più e molti giocavano contro. Sti giochetti che nun portano a niente nun servono. Se se mettemo a fa sti giochetti allora se può dire che dobbiamo vince l’Europa league altrimenti DDR fallisce? ma annamo, serve equilibrio e tocca volere bene alla Roma. Stamo a vince e cercamo de esse contenti. Mourinho è il passato. Basta

  13. saremo più liberi e più forti di prima quando non parlerete più del precedente allenatore….
    DAJE DDR DAJE!!!!💛❤

  14. in tre settimane scarse di lavoro, se non ce l’hai, non si recupera la condizione.

    a parte questo, mi trovo tutto sommato d’accordo con la visione dell’articolo

  15. Io ricordo anche l’anno scorso partite in cui il primo, e talvolta unico, tiro in porta lo abbiamo fatto dopo 70 e passa minuti, eppure la squadra era tutta col mister allora. Partiamo dal giocare anche i big match proponendo calcio e non facendo solo gli sparring partner, poi è ovvio che l’Inter è più forte, ma se non tiri mai in porta, non è che si fanno autogol

  16. Non voglio rovinare l atmosfera che si è creata ma attenzione abbiamo vinto contro 3 delle ultime 4 e per di più con tantissimi patemi e fortuna con Verona e Salernitana. Per me rimangono giocatori mediocri forse allenati e messi meglio in campo. Spero Sabato sera di potermi ricredere. Forza Roma sempre

    • Ah Pluto, ma che rovinare.
      l’Inter rimetterà a posto i giudizi.
      ci ripasserà per bene e ne andranno a preparare una sfida VERA contro l’Atletico Madrid.
      non c’è speranza di farcela contro i milanesi.
      fanno uno sport a parte ed hanno giocatori degni di sfidare la Roma 2001/2002. do annamo?

    • Ma pensi che dopo 2 anni e mezzo di modulo di gioco ( per me indefinibile) in 15 giorni trasformi una squadra? Dopo le prime due partite (vinte anche perchè abbiamo effettivamente dei campioni in squadra, che con le piccole fanno la differenza) si è già visto un netto miglioramento. Con l’Inter potremmo anche perdere, ci sta, ma sono sicuro che vedremo cmq una squadra in campo che se la batterà con i mezzi che ha.

  17. Contro l’Inter però bisognerà cambiare qualcosa, difficile pensare di lasciare uno contro uno Lautaro e Thuram. Secondo me giocare a 3 sarebbe più sicuro dando il compito ai ns esterni solo di marcare i loro senza spompare Dybala ed Elsharawy per rincorrerli.
    io Credo 3 4 2 1 così anche in mezzo al campo creiamo densità con 4 uomini quando si abbassano Pellegrini e Dybala

    Mancini Llorente Huijsen
    Karsd Crist Pared Angelinho
    Dybala Pellegrini
    Lukaku

    • Non male la tua idea , però ci penserei bene prima di lasciare fuori Bove da una partita così. Io lo metterei a uomo su chalanoglu che al momento sembra incontrastabile. Me la giocherei uomo su uomo. Bisogna fare punti, per la classifica ed il morale. Forza Roma.

  18. Per capire meglio come stanno le cose secondo me non c’è altro che aspettare le prossime partite. Vedremo se aveva ragione Mou o DDR e lo dico senza la benché minima polemica. Rimane il fatto che secondo Mou giocare a 4 dietro era impensabile e rimane sempre il fatto che molti giocatori con quel sistema erano fuori ruolo o comunque male sfruttati secondo il mio modesto parere.

  19. I giocatori hanno il potere di cacciare un allenatore, è sempre stato così. Secondo me la strategia di Mourinho era quella di scuotere i giocatori dicendogli che erano delle pippe, ricordate dopo Bodo-Roma cosa disse ma non solo in quella occasione, l’ultimo periodo continuamente. Alcuni risultati li ha ottenuti, vittoria conference e finale (vinta) di EL. Poi non puoi continuare a mettere alla berlina i giocatori anche perchè non ha mai dato un gioco, uno disposizione diversa da quella fissa della difesa a tre. Giocatori fuori ruolo ecc ecc. Ad una certa i giocatori si stancano di sentirsi dire che sono delle pippe e te mannano amichevolmente affanxxlo. Vorrei vedere se sul posto di lavoro il capo non ti da i mezzi per lavorare, ma ti dice in presenza dei tuoi colleghi che sei un incapace…..e non mi fate il discorso dello stipendio e bla bla bla, sennò non esiste la dignità…comunque Mourinho non c’è più….e la Roma rimane ..DAJE ROMA!

  20. NON MERITATE DI INDOSSARE LA STESSA MAGLIA INDOSSATA DA GIACOMO LOSI.
    detto questo, sbrighiamoci a prendere 4 pere dall’Inter e poi si riparte con le partite da vincere assolutamente

  21. Aò, ma sto Direttore Sportivo s’è perso pe’ strada? Tiago se ne ito du’ giorni fa. Sta a vedè che a’ sorpresa texana è che nun ce so’ DS, se va avanti co Lina Suluku che fa tutto…

  22. Non era tutto da buttare prima , non è tutto perfetto ora e la partita contro l’Inter non deve essere il banco di prova per giudizi definitivi. La Roma ha tutte le sue lacune, diversi giocatori si sono ringalluzziti ,ma non erano brocchi totali prima, non sono diventati fenomeni ora, pregi e difetti si conoscono, molti di loro sono qui da diversi anni, alcuni da troppi (da quando la Roma naviga nella mediocrità, un caso?)La Roma gioca meglio, ma lascia molti più spazi dietro, il Cagliari ha fatto il record di tiri in porta della stagione ,ma , per fortuna era il Cagliari, Karsdorp ha fatto una buona partita ma ha sofferto nell’uno contro uno contro il quinto del Cagliari, chiaro che contro l’Inter dovrà essere aiutato da Cristante. Contro una squadra chiusa come la Salernitana la Roma ha fatto fatica, il gol al primo minuto contro il Cagliari ha aiutato, si vedrà contro altre squadre con l’atteggiamento della Salernitana se sono state trovate soluzioni, insomma calma prima di esaltare e poi buttare giù l’ennesimo allenatore e, in questo caso, sarebbe più doloroso! In un’intervista lo stesso Boniek ha sottolineato i difetti della rosa soprattutto a centrocampo dicendo anche che Paredes e Aouar (definito giocatore da calcetto) non sarebbero dovuti essere acquistati

  23. Ingiusto negare i meriti di Mourinho, non solo x le due finali di cui una vinta e l’altra rubata, ma anche per aver sposato la causa di Roma ed aver provato a difenderla contro il palazzo.
    Però è innegabile che la sua squadra non abbia mai giocato bene come in occasione dell’ultima partita, forse nemmeno in occasione del 7 a 0 all’Empoli, e nemmeno in amichevole oppure contro squadre di serie B tipo Cremonese in Coppa Italia.
    E’ evidente come ciò non possa essere dipeso da due anni mezzo di remate contro dei senatori dello spogliatoio, anche perché la squadra ha sempre seguito i suoi diktat e le rare volte in cui un giocatore non lo ha fatto è stato subito messo alla gogna (vedi Karsdorp).
    Credo semplicemente che le caratteristiche dei giocatori in rosa siano congeniali al tipo di gioco voluto da DDR, che giocatori come Pellegrini, Paredes, Dybala, El Sharaawy, Zalewski etc.. siano più adatti ad un gioco basato sul possesso palla e sui fraseggi stretti, piuttosto he ad un piano tattico fatto di difesa e ripartenze, dove i centrocampisti venivano sistematicamente saltati dai lanci lunghi vero Romelu e si dedicavano principalmente compiti di interdizione (non a caso il gioco di Mou ha fatto emergere Bove).
    Non credo affatto che qualcuno abbia giocato male apposta per affossare il tecnico. Semmai avranno espresso a chi di dovere la loro preferenza per un modo diverso si giocare, ma non ci vedo nulla di sbagliato.
    Concludo evidenziando che i nuovi acquisti non mi sembrano affatto giocatori graditi a Mou o adatti al suo tipo di gioco.
    Ora attendiamo l’esito del difficile testo con l’Inter, ma ricordo che all’andata non abbiamo fatto un tiro in porta provando a difendere e basta e ciò nonostante abbiamo perso.
    Penso che comunque finirà sabato almeno ci proveremo.
    Comunque ho anche qualche dubbio che con Mou in panca avremmo conquistato 9 punti nelle ultime 3 partite e semmai sarebbe successo con enormi sofferenze e vittorie strappate all’ultimo minuto.

    • Solo col Cagliari non abbiamo sofferto, grazie al gol dopo 2 minuti. Per il resto, gran calo fisico e mentale e vittoria striminzita – 2 a 1 equivale all’ 1 a 0 – E, non per dare alibi a nessuno, arbitraggi a favore e non contro.

  24. Ľ ho scritto ieri. De Rossi è a mio avviso già un top mondiale e spero che gli americani gli facciano firmare a breve un contratto sostanzioso perché nei campionati stranieri già si parla di lui. Chelsea e United che hanno bisogno come il pane di allenatori con le paxxe, devono mandare a casa le mezze figurine attuali. A gente come Ten Hag e Pochettino, lo spogliatoio gli mangia in testa. Uno come DDR metterebbe in riga anche i campioni, con gioco catalano in velocità e corsa di livello nata dagli allenamenti di preparatori italiani.

    Di allenatori come questo se ne trovano pochi

    • si ma De Rossi non penso tradisca la Roma, squadra a cui è legatissimo. E’ vero che ha detto di non rimanere per sempre e che sicuramente allenerà altre squadre però adesso non penso

  25. Al di là del pro o contro mourinho, io penso solo alla Roma… sabato vs Inter ci credo al miracolo e voi??? Forza Roma e forza ddr!!!

  26. roma inter è la chiave di volta della stagione e del futuro di DDR, se sabato si vince o si pareggia il feyenoord non avrà scampo così come le successive partite….. non vedo l’ora che venga sabato alle 18:00!!!!! DAJE ROMA DAJEEEEEEE💛❤!!!!!!

  27. scusate ma qualcuno ha veramente nostalgia del gioco di Mourinho? Delle risse continue con gli arbitri?Del rumore dei nemici? Dei giocatori mandati “in esilio” per aver sbagliato una partita? Delle conferenze stampa mancate o dove si accusava sempre l’arbitro o i propri giocatori? Del vittimismo con la società? I bambini per dire che aveva solo giovani a disposizione? Mai vista una cosa del genere in tanti anni che seguo il calcio, abbiamo fatto una semifinale di champions con Di Francesco non serve un capopopolo….. per far risultati servono il GRUPPO, L’ENTUSIASMO e le IDEE da applicare sul campo.

    • L’entusiasmo scriveva Voltaire nel suo dizionario filosofico è quello stato d’animo che pervadeva la vittima sacrificale sull’ ara dello stupro. Attenzione ad usare questo termine.

  28. Prohaska tu ce staresti bene a fa’ la vittima sacrificale.. tanto invece der Sanfrè azteco esce il Morellino de Scansano ..posa Er fiasco tu Zenobio e Volterra..🤣🤣🤣🤣🍊👋⚡😁🚦🚦🚦🚦🚦🤫🤫🤫🤫🤫☕

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome