La Roma americana ha toccato il fondo

51
2768

AS ROMA NEWS – “La Roma americana ha toccato il fondo“. Si apre con questo titolo l’edizione odierna de “Il Messaggero” (U. Trani) nella sezione Sport. Quella che il club sta vivendo è la peggior stagione dell’era Pallotta. E’ un “profondo giallorosso“, scrive il quotidiano romano, e a San Siro è evaporata definitivamente ogni ambizione, con la classifica che fa venire a galla solo il ridimensionamento.

Mai la Roma, da quando nell’agosto del 2011 sono sbarcati a Trigoria gli americani, era stata così lontana dal quarto posto, obiettivo principale e vitale per il club, ingolosito dalla vetrina internazionale del più prestigioso torneo continentale e ancora di più dall’introito garantito, circa 50 milioni a stagione, dalla partecipazione alla Champions.

Nel frattempo Pallotta ha deciso di chiamarsi fuori e sta gestendo in prima persona la cessione del club. Oggi la Roma è Fonseca. Anche perché il presidente qui non c’è e, sospeso il ds Petrachi, lascia che a comandare sia il ceo Fienga, più volte a colloquio con il tecnico nelle ultime ore. Il consulente Baldini detta la linea da Londra, il vicepresidente Baldissoni si limita ad occuparsi del nuovo stadio. Non c’è unità, ma dispersione. L’allenatore, alla prima stagione in Italia, non ha la forza di gestire da solo la crisi del gruppo.

Fonte: Il Messaggero

51 Commenti

    • Ricordiamoci di cosa si diceva ai tempi del Pescarese:
      “La Roma stà gettando via un capitale formato da giocatori duttili e fortissimi e presto ce ne pentiremo”
      Adesso ditemi che tutto ciò non si è puntualmente avverto Durante il corso degl’anni la gestione Pallotta
      ha mostrato tutte le sue lacune in materia calcistica. Trovo inutile rinvangare Però se andiamo a vedere alcune cessioni eccellenti a quali conseguenze hanno portato, la realtà è quella che è.
      Pensare solo al fatto che renendo alcune pedine fondamentali come Salah, Allison, avremmo potuto ottenere grosse soddisfazioni (vedere Liverpool) fà solo che rabbia Sfido chiunque a sostenere il contrario Se veramente c’era la volontà di vincere, si dovevano fare dei grossi sacrifici e si ottenevano risultati Bastava mantenere l’ossatura della Squadra e costruire attorno ad essa Ed invece nò Speculazioni e svendite hanno portato a debiti sempre piu’ elevati. Ad atleti impresentabili, iperstipendiati che agiscono come vogliono Dentro e fuori dal Campo Lacerato e distrutto una tifoseria trà le piu’ belle al mondo Grazie a costoro oramai, alla prima occasione un certo tipo di stampa ci prende per i fondelli. Un Palazzo marcio e corrotto ci tratta a pesci in faccia Arbitraggi a dir poco scandalosi ci massacrano imperterriti, senza pensarci due volte E nessuno si lamenta
      Come si può ancora difendere un simile operato proprio non lo comprendo
      Unica cosa: Mi auguro solo che se veramente ci dovesse essere un cambio di Proprietà, spero solo che chi arrivi sappia fare di meglio Ma ahimè viste le cocenti delusioni se permettete rimango nel dubbio.

    • Francamente tutta sta depressione fra i tifosi non la comprendo fino in fondo.. sarà l’afa scoppiata tutta insieme.. invece bisogna rimanere lucidi e considerare questo: 1. il campionato dovrebbe essere terminato a marzo quindi tutto quello che viene ora, diciamo, è “in più”; 2. dietro a fonseca c’è praticamente il nulla societario, e i giocatori lo sentono eccome; 3. abbiamo la chance EL a partite secche e neutre; 4. sono rientrati tutti gli infortunati; lascio pure a voi il quinto punto

  1. Io come tutti spero ormai che ci sia sto cambio di proprietà, anche perché non se ne può veramente più di tutto, in primis i tifosi spaccati in due che si insultano ormai da anni, uno spettacolo penoso.

    Il problema è che ho sensazioni pessime su Friedkin. C’è il rischio altissimo di finire dalla padella nella brace, secondo me. Spero ovviamente di essere smentito.

    • Io capisco la delusione verso Pallotta,
      faccio molta più fatica a comprendere l’entusiasmo per Friedkin, che viene additato come un Emiro o uno Sceicco.
      Beh, no. E un uomo dai mezzi molto ampi, ereditati per lo più dal padre ma gestiti bene, ma parliamo
      di un uomo di affari, non del proprietario di uno stato con fondi illimitati come nel Qatar o negli EAU.
      E quanto a patrimonio personale, è sotto Comisso, ed è ai livelli di uno Squinzi del Sassuolo (4MLD circa).
      Per dire Delvecchio, patron di Luxottica, ha un patrimonio di 20MLD almeno, Pessina della Boots di 9 MLD, Ferrero (Nutella) 25MLD.

      E certo il gruppo Friedkin (9MLD $ fatturato 2018, 7,5 quello stimato causa covid quest’anno) non è paragonabile alla FCA (108MLD) o a Suning (147MLD), ma appunto è più vicino alla Mediacom Di Commisso.

      Per cui penso che al netto dell’investimento sull’acquisto, la regola del FFP resterebbe sovrana,
      magari c’è un piano per far crescere il fatturato, ma pensare a iniezioni di 150ML all’anno di sponsor fasulli come per il PSG o ai 40ML di Suning mi pare davvero fantascienza (poi dopo la botta del Covid in primis…).

      Certo, si può fare il paragone con Lazio, Napoli, Atalanta… gestite finanziariamente meglio…
      ma al netto di una Coppa Italia e di qualche piazzamento, non mi pare che abbiano fatto molto di più
      della Roma di Garcia e Spalletti, e anche l’Inter di Suning in 4 anni non ha vinto nulla, è staccata
      anche quest’anno dalla lotta scudetto, è stata eliminata in CL, e per comprare deve vendere Icardi, Perisic e compagnia bella.

      Per cui io darei il benvenuto a Friedkin, nella convinzione che dopo 6 mesi per molti diventerebbe
      “er carrozziere de Iustone”, e noi che non attacchiamo la società i Fritti-boys (v’ho già dato pure il nome…).

    • Anto, per te è difficile da capire perché sei legato a Pallotta. I tifosi della Roma, quelli almeno che contestano Pallotta (si può dire la quasi totalità, ormai), vedono in Friedkin una speranza, cosa che non vediamo con Er Poro James.

      Ha promesso tanto, e realizzato nulla. Ha creato false aspettative…ed oggi siamo qui.
      All’epoca sognavamo Ibrahimovic, e ci siamo ritrovati Doumbia. Oggi la massima aspirazione della Roma è Pedro, un calciatore ai margini del Chelsea e probabilmente a fine carriera.

      I tifosi non hanno speranza, con Pallotta. Non hanno sogni.

      Friedkin non ha combinato nulla, ma almeno ti dà la possibilità di continuare a sognare, il “SE magari riuscisse a creare una struttura efficiente” che ti consentirebbe di raggiungere i traguardi a cui questa tifoseria DEVE aspirare.

      Hai detto tu: Lazio, Napoli, Atalanta sono squadre gestite meglio. Con meno soldi. Anche il Napoli ha venduto. Ma ha anche comprato. E non ha sbagliato.

      Quindi, il nuovo proprietario farà saltare parecchie teste. La prima, quella di Baldini, l’uomo che ha allontanato Francesco Totti da Trigoria. Poi Baldissoni. Poi il Ds.

      E’ quello che la gente vuole, perché dopo 9 anni di vuoto cosmico, andrebbe rifatta un’esegesi dell’operato di questa proprietà con molto spirito critico, cosa che mai è stata fatta.

      Quanto al nomignolo, non è altro che una rivisitazione di una MIA invenzione: i Pallotta boys.

    • Tifoso, la speranza è una cosa magnifica.
      Allora mi associo anche io: speriamo in Friedkin.
      Poi io sono uno che si accontenta….

    • Anto parliamo seriamente…che prospettive ti può dare Pallotta?
      Questo, già che è più presente, fa un passo in avanti, a mio avviso.

      Penso che abbiamo capito un po’ tutti che non puoi gestire la Roma come la Microsoft, perché diverso è il settore e diverse sono le persone che lavorano: da una parte i calciatori, tendenti al vizio, dall’altra ingegneri che per arrivare dove sono hanno studiato sodo (e vogliono arrivare sempre più in alto).

      E’ normale la tendenza dei calciatori a lasciarsi andare, è intrinseca in loro stessi. Parliamo di ragazzi viziati, strapagati…ma il mondo del calcio è questo e se non ci sta bene, non ne facciamo più parte, e guardiamo le MMA o la pallavolo (di certo non la F1, li forse sono pagati pure di più certi piloti).

      Friedkin ad oggi ha riacceso una speranza. Ha qualche soldo in più, questo mi pare evidente, e a differenza di Pallotta è un IMPRENDITORE e non uno SPECULATORE. Magari, qualche risultato in più può portarlo no?

    • Tifoso,
      seriamente, io spero Pallotta possa vendere il prima possibile.
      Penso sia evidente non ne può più neanche lui.
      Solo non mi pare il tipo che si fa prendere per sfinimento: venderà quando reputerà l’offerta buona.
      Se Friedkin può accontentarlo, sarà una bella notizia a prescindere in quanto almeno
      avremo un proprietario motivato ed entusiasta, almeno per qualche anno.
      Mi sfugge, appunto perchè è un imprenditore e non uno speculatore, quale possa essere il suo
      interesse nel business calcio in Italia, ma non è un problema, nel caso lo vedremo.
      Magari vuole solo dare qualcosa da fare al figlio tipo Zhang Jr. all’Indaa…

    • certo petrachi avrà avuto l’impressione giusta ma la gestita malissimo.. un bravo ds dovrebbe attaccarli al muro nello spogliatoio ma tesserne le lodi di fronte alla stampa.. lui forse ha fatto il contrario.. cè da dire che senza aiuto aveva un compito davvero arduo..

    • Nicuto il fatto che petrachi j ha sbroccato a tutti, compreso er finto presidente, perche stanno a fa tutto da schifo, tutti. Quindi ecco perché l hanno fatto fori.

    • Una società che genera 278 mln di passivo, senza comprare campioni, ma che fa trading di calciatori, per prima cosa deve resettare la DIRIGENZA.
      E non parlo solamente del DS, ma di chi gestisce il tutto. Baldissoni, fuori. Baldini (fuori anche lui), non se sà…a Roma non c’è, la Roma allo stadio non la guarda, ma decide tutto. E vabbé…ditemi voi se è modo.
      DS…non idoneo alla Roma. Se la Roma americana ha comprato 150 giocatori, e di forti ce ne sono 20/30, di cui ne sono rimasti solo un paio…beh, ragazzi, questo è un PROBLEMA. Inutile girarci intorno. La cosa parte da Sabatini…non puoi comprare più di 100 calciatori e azzeccarne 18, per poi rivenderli e andare sotto per gli acquisti sbagliati.

      Vuoi fare autofinanziamento? Va bene. Abolito lo slogan di David Rossi “prima i campioni poi gli abbonamenti”. Andiamo avanti. Ma devi prendermi un DS che su 10 acquisti, ne azzecca 7/8, quindi, va invertita la tendenza. Su una cosa Monchi aveva ragione: il problema non è vendere, ma chi compri.

      Poi, ci vuole la presenza del Padrone, possibilmente stabile. Abbiamo scoperto che Pallotta non è un tycoon, perché non ha 6 mln di euro per pagare i dipendenti. Ma almeno crea una struttura. La Roma non è un’azienda come Gucci, come la Fiat, come la Microsoft: è un altro settore, e funziona diversamente. E se la vuoi gestire come una multinazionale, fallirai. Il presidente del Real, non sta alle maldive 364 giorni l’anno. Neanche quello del Barcellona.

      Perché?

      Perché devono controllare, farsi vedere. Mettere il pepe ai calciatori.

      Stai fuori la maggior parte del tempo? Bene. Il tuo braccio destro deve avere pieni poteri. E lo devi dire a dirigenza e squadra. E invece no. Il tuo braccio destro è una specie di deep throat, tipo X-files, che va in giro per il mondo a vendere caffé (?).

      La Roma è TUTTA sbagliata. Le sue fortune sono nate grazie ad un grandissimo colpo di sedere – il primo anno di Garcia – con l’accesso insperato (all’epoca l’obiettivo era l’Europa league) alla champions. Poi la semifinale. Poi la fenomenite di vendere tutto e non combinare nulla.

      James Joseph Pallotta, è tempo di andare.

  2. Petrachi aveva capito tutto. Come sempre era calata la concentrazione ed aveva iniziato a mettere sotto pressione tutti. Lo hanno sbattuto fuori. Queste cose solo a Roma succedono.

  3. Chi comprerà la roma i soldi li avrà, investirà almeno il primo anno, la speranza è che poi continui un progetto e non che sfasci tutto

  4. Non sarei così sicuro di aver toccato il fondo.
    Data la situazione probabilmente un Friedkin qualsiasi non basta, servirebbe un emiro per avere una Roma competitiva. Qualcuno che copra i debiti e metta soldi per allestire una squadra da champions. Temo che ci aspettino diversi anni di anonimato.

    • A noi in passato è bastato Sabatini, senza l’emiro portandoci pjanic dzeko e compagnia bella a pochi soldi, un ds che sappia trattare e conosca i giocatori che possano far bene da noi

  5. Più che altro non abbiamo mai toccato il vertice e gli 0 titoli lo testimoniano. Il proprietario e il dirigente più importante non vengono mai a Roma per una sorta di repulsione verso città e tifosi, l’organigramma societario cambia continuamente e chiunque arriva fa peggio del predecessore, la società campa con plusvalenze che da un lato non consentono di vincere e dall’altro creano più debiti. Questa proprietà non ha toccato il fondo ci vive nel fondo!

  6. Se la Roma resterà in mano agli americani sarà sempre la stessa storia…….ditemi voi dove nel calcio hanno fatto bene…

    • Allison – Salah – Pjanic…
      Volevi vincere? Bastava tenere i primi tre aggiungerci Dzeko e Zaniolo, costruirci una squadra come si deve attorno ed il gioco era fatto. Vi son fatti e situazioni che lo dimostrano Ed invece nò Abbiamo preso gente inguardabile iperstipendiata, che agisce come piu’ gli fà comodo Neanche fossero appoggiati chissà da chi
      E pensare che vi è ancora chi ha il coraggio di spolliciare Se vede che sò masochisti. Contenti loro …

    • Touya, le tue considerazioni, giuste, pensi che Sabatini, o chiunque altro nell ambiente non le sapesse ? mi sembra ovvio che tutti sapevano le intenzioni della società ed è per questo che abbiamo cambiato 4 AD, 10 allenatori, 4 direttori sportivi etc etc. erano tutti di passaggio, hanno colto le loro opportunità, fatto contenta la società e ognuno per la sua strada. Si era capito 5 anni fa l andazzo .. solo chi ha il paraocchi o faceva finta di non capire.. non parlo dei tifosi ma degli addetti ai lavori (giornalisti prezzolati)

    • @ Touya, Dzeko ci ha giocato con Alisson, Salah e Pjanic.
      C’erano pure Nainggolan, Strootman, De Rossi, Emerson, Maicon, Manolas, Ruediger, ecc.
      Eppure non abbiamo vinto.

      È vero pure che il basso profilo adottato sugli orrori arbitrali si è dimostrato inefficace, tanto anche se avessimo sbattuto i pugni dubito che avrebbero potuto trattarci peggio di come hanno fatto…

  7. Cambiamo ds e allenatore e i risultati sono sempre gli stessi, schifosi. La dirigenza è ridicola non degna della Roma e Pallotta uno dei peggiori presidenti che abbiamo mai avuto, si è incartato sul progetto tor di Valle spendendo mln presi dalle casse del club, ha venduto giocatori importanti a prezzi sottocosto e non capendo niente di calcio si fa abbindolare da Baldini ch’è un antiromanista e in tutto questo siamo noi tifosi soffrire.

  8. @@@ Petrachi si è trovato una patata bollente, come quelle che metti sotto la brace.
    @@ per prenderla, ci è andato a mani nude.
    @ un paio di guanti sarrebbero serviti.
    *** è stato sospeso, il motivo, la verità, non la sapremo mai.
    ** forse ha pagato la sua scarsa “diplomazia”
    * uomo duro, verace, rustico, ma non si può sospendere un ds a questo punto della stagione.
    @@@ non è da Roma.
    @@ dove da sempre i giocatori corrono a piangere quando sono ripresi
    e la fanno da padroni.
    @ quante doppie sedute con Garcia e poi con Zeman, sono state annullate?
    *** il Boemo disse :”a Trigoria non ci sono regole e quelle poche non vengono
    rispettate.
    ** niente più Totti e DDR, (il male) abbiamo cominciato a vincere…

    FRS

  9. Purtroppo il fondo non lo abbiamo toccato, siamo raschiando il barile con un dirigenza che programma il futuro del club con la richiesta di grazie, se arrivi al 4° posto con un miracolo, se vinci la EL con un altro miracolo, allora possiamo sperare che forse riusciamo a non crollare del tutto. Ecco non accadrà nulla. La Roma di Pallotta ha buttato nel cesso l’ennesima stagione ma questa volta rischia davvero il ridimensionamento con una squadra non in grado di competere più in serie A.

    • A chicco è giunta l’ora che spegni le radio e accendi il cervello! 🆘

      #ASROMA ANDRÀ TUTTO BENE!

  10. Noooo, ma quale fondo, mo arriva Marcoilpolo che è stato aggiornato con l’ultima video conferenza da Boston e ci spiegherà le reali situazioni, 3,2,1…

  11. La “riabilitazione” parziale di pollotto agli occhi dei tifosi può avvenire solo vendendo il prima possibile la società; (possibilmente prima dell inizio del prossimo campionato) lasciarla in mani sicure agevolandone l acquisizione senza ulteriori assurde pretese economiche; chiedendo scusa ai tifosi per la mancata realizzazione delle promesse fatte nel corso degli anni.

  12. Bene abbiamo toccato il fondo che Pallotta sia messo al bando , basta che poi, non viene un cessarolo italiano, tipo come hanno quelli altri

  13. Noi al liverpool abbiamo dato allison er panzone e salah er pizzettaro a 110 mln euro.
    Liverpool ringrazia, champions premier e valore almeno raddoppiato dei giocatori.
    ASR ha sperperato queste ricchezze e nello stesso arco temporale è uscita dalla champions e ha più che raddoppiato l’esposizione finanziaria.

    Che se volemo raccontà?
    Ce vole trani 1 litro e mezzo per fasse di che sta gestione è un disastro?

    • Si concordo,Lazio in B,ma vaijelo a fà capì ai pallottaboys dopo che se sò fatti la Passatella

    • Lazio in B sta ai pallottaboys come i pallottaboys stanno al banco de frutta e verdura 😂

  14. Caro PaoloB, spero che quando si parlerà di Pallotta qui a Roma la domanda sarà:,,,, quello a Ponte Milvio? ahahahhahha nota osteria romana ahhahahha. Mi fanno tenerezza i cesaroni che danno ora la colpa ai giocatori, all’allenatore ahahahah. Sfido qualsiasi impresario sportivo con le ultime partite da disputare che decida di estromettere il direttore sportivo, che tra l’altro si era imbufalito in una visita al gruppo che si “allenava” . L’avvio poi delle trattative di calciomercato con la fregola di rimanere senza liquidità, con l’evidente risultato che nessuno dei calciatori si sente al riparo da questa roulette russa, e non è certamente lo stimolo migliore per affrontare le gare o fare squadra. Chi bonariamente ancora ne prende le parti, anche sulla vicenda DS, alludendo a chissà quale gravissimo oltraggio abbia ricevuto il bananaro da Petrachi, è da compatire quanto meno per scarsa comprensione dei fatti e delle conseguenze. Il bananaro non vedo l’ora di rientrare con i buffi e lì finisce la storia,,, e speriamo finisca bene. Forza ROMA

  15. Noooooo! Questo è solo l’antipasto, il fondo deve ancora arrivare. Fate che resta Pallotta, e aspettate 3 snni, vedete e che fondo, anzi canyon.

  16. Ma se al Napoli interessa veramente Under…
    Invece di considerare come futuro campione assicurato, un giocatore che in tre anni ha dato ben poco e che ha avuto il triplo dei problemi fisici del calciatore per cui proporrei uno scambio, non sarebbe il caso di chiedere Allan in baratto ?

    A noi manca da due anni un incontrista aggressivo a centrocampo, lui è in rotta totale con allenatore e società, prezzo sicuramente inferiore rispetto a prima. Andando a spulciare la cronaca dei suoi problemi fisici si può palesemente notare che non è cosi grave. 29 anni, pronto.
    Ma un minimo di malizia di fiutare l’affare ce l’avemo noi ogni tanto nella vita ?

  17. Pallotta ha toppato le coppie :
    Di Francesco, Monchi
    Fonseca, Petrachi

    Quando sbagli allenatore e DS per due volte di fila c’è poco da fare, il problema è che lui vuole fare plusvalenza con la vendita anche in questa situazione ormai allo sfascio

  18. Ma qualcumo mi spiega come mai nega l’ evidenza e cioe’ che sta gestione ha fatto danni irreparabili..?.mettendo dei dislike ai commenti degli utenti che giustamente criticano questo presidente( si fa per dire)…..chi sono i nipoti? Er cognato ? A socera? Oppure solo gente che ha tutto l’ interesse a parlare bene de ballotta?
    Nun ce se crede…ma mo’ che ballotta se ne va’ …mi domando ma se li portera’ a boston a farglie fa’ i camerieri ar ristorante?
    Dubbio amletico…
    Sempre forza roma

  19. Ancora con sta storia di Petrachi, sono mesi che lo dico, Pallirchio non sa nulla di cosa succeda a Trigoria, il diesse è stato fatto secco dal duo Baldino/Fienga perchè era l’unico che poteva ostacolare il loro piano di svendita e contrattazioni
    ( per capirci la percentuale che se pia quello a Londra) i due , secondo contratto, devono essere quelli che guadagnano di più nello staff con libero arbitrio su scelte di calciatori, allenatori e tutto l apparato.
    “hanno fatto l allenatore a Londra e non m hanno chiamato” disse un DIRIGENTE.
    Per quanto riguarda De Sanctis ora è una figura raccomandata sempre dal duo, una figura malleabile che non ha potere di ostacolare il loro operato decisionale, insomma il classico cagnolino che corre dove gli tiri il bastone, prende meno di loro, e tutti potranno dormire sonni tranquilli…

  20. Io una cosa gli imputo in 9anni non hanno preso un allenatore serio ogni anno una storia io credo che qualcosa di meglio con tutto quello che si è speso si poteva prendere per esempio Lopo prima che andasse al Liverpool

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome