La rosa di Paulo numerosa, non lunga. Il caso terzini destri: hanno fallito in 5

24
1270

NOTIZIE AS ROMA – Numerosa ma non lunga. L’equivoco sulla rosa della Roma è riassumibile in un aggettivo, racconta l’edizione odierna de “Il Messaggero” (S. Carina). Perché quantità non equivale a qualità e il credo dell’uno vale uno, è già stato sconfessato da tempo anche in politica.

Normalmente una panchina viene considerata lunga quando chi entra non fa rimpiangere chi esce. Purtroppo non è il caso dei giallorossi che mostrano di avere lacune già nei titolari, figuriamoci nelle riserve. Fonseca – benché dialetticamente abbia una buona parola per tutti – con le sue scelte lo ha spesso lasciato intendere.

A partire dal terzino destro. Se dei 5 in rosa tra quelli che hanno iniziato la stagione e Peres arrivato a gennaio nemmeno uno riesce ad affermarsi, è la conferma che nel ruolo i portoghese amerebbe altro. E non è un caso che sul mercato si è sondato Tomyasu e parlato con il River Plate per Montiel.

Fonte: Il Messaggero

24 Commenti

  1. Non sono un grandissimo estimatore di Zappacosta, ma caz*o è stato fuori 8 mesi, lasciatelo in pace per almeno qualche partita!

    • Ale, io concedo le attenuanti generiche a Zappacosta, ma proprio perchè è stato fuori tutto sto tempo, non puoi proporlo titolare. A Milano, in una partita da vincere tassativamente, alle 17.15, con 40 gradi all’ombra.

  2. Quello del terzino destro è un problema che ci portiamo dietro dal dopo primo Maicon.
    È ora di spendere e soprattutto di spendere bene,inutile prendere mezzi giocatori o scommesse varie.
    Stessa cosa a sinistra, Kolarov ormai può fare il vice del titolare, ma quest’ultimo deve essere forte forte.
    Però stiamo sempre lì, finché rimane Pallotta….

    • Fermo restando che se giochi a 3 dietro devi comunque mettere qualcuno sulle fasce, a Milano si è giocato praticamente a 3 dietro con veretout terzo centrale di sinistra e non mi pare siano andati meglio i terzini.

  3. Certo, se prendi sta gente, che voi. Mica c’è er sim sala bim e risolvi. Devi comprallo un terzino forte, pagarli, rendere la società appetibile a chi proponi di trasferirsi…tutto il contrario de come fa la ballotto’s as Carrefour…

  4. C’è da dire che il problema dei terzini ce l’hanno tutte le squadre di A, inclusa la juve. Sono la merce più rara e non a caso l’inter caccia fuori 45 milioni per prenderne uno.

  5. Sop aggiungerei una cosa : poi non è detto che se spendi 45 milioni per un giocatore in automatico ti fa sfracelli in campo. ( noi ne sappiamo qualcosa) come ne puoi spendere 4/5 e funziona a meraviglia. Diciamo che ci vuole anche una piccola componente di fortuna…

    • ci vogliono i giocatori giusti per il modulo che adotti, o un modulo che si attaglia ai giocatori che hai…non abbiamo nè uno nè l’altro.

  6. Ho capito ad un certo punto bisogna anche cercare di fare necessità virtù, tutti vorremmo sempre qualcosa che non abbiamo, ma se andiamo a fare la tara dei reali valori la Roma non credo valga 48 punti è sempre il solito discorso,per un motivo o per un altro, qui non si rende mai al massimo, si potrebbe fare molto di più invece alla fine non si sfruttano mai del tutto le potenzialità del nostro motore.
    Colpa dell’ambiente, del ponentino, della radio, di un presidente assente, dei campi di trigoria non lo so, ma se uno mette questa Roma qui a Bergamo, allenata da Gasperini arriva seconda con la pipa in bocca

  7. Lunga non vuol dire forte. La rosa della Roma è piena di pippe, giovani, meno giovani, pagate il doppio del valore reale, con ingaggi da capogiro, ecc ecc, so salvano 2/3 elementi, per bubbi e chiarimenti, pregasi leggere la classifica, ma non quella attuale, qualora a fine campionato.

  8. Il problema e’ sempre lo stesso : baldini e la sua ridicola idea di calcio.

    Il portiere non deve parare, deve giocare coi piedi.

    Il centrale non deve marcare, deve impostare.

    Il terzino non deve difendere, deve attaccare.

    L’attaccante non deve segnare, deve fare il regista.

    Le ali non devono crossare, devono segnare loro al posto dell’attaccante.

    E’ sufficiente cacciare quel filosofo ritardato da due soldi e si puo’ tornare ad avere una squadra normale come quella che avevamo fino all’ arrivo del fruttarolo indegno.

    Una squadra chiamata AS ROMA il cui obbiettivo e’ cercare di VINCERE I TROFEI, una squadra dove

    il Presidente sta a ROMA,
    il direttore sportivo compra i giocatori che servono all’allenatore,
    l’allenatore fa il modulo piu’ adatto al campionato a cui partecipa,
    il portiere para,
    i difensori difendono,
    i centrocampisti centrocampano
    e gli attaccanti segnano.

    Questa ROMA, quella VERA, non c’ é piu’ : ora c’ è la squallida AS PALLOTTO dove l’unica cosa che conta e’ partecipare solo per prendere i soldi e fare soldi facendo compravendita di giocatori come Genoa e Palermo.

    E sta squadra indegna e immeritevole di vestire la nostra MAGLIA non merita di essere guardata, e ancor meno di essere sostenuta e giammai meriterà di essere amata.

    Si amano le cose VERE : no le patacche da due soldi mistificate da infami menzogne.

    L’ AMORE e’ una cosa seria !!!!

    No le zoxxole di strada che si vendono tutto tranne dignità che non hanno !

    PALLOTTO VATTENE !!!!!

    • Mi hai fatto troppo ride coi centrocampisti centrocampano😂😂😂😂😂😂😂.
      Hai ragione su tutto cmq

    • hai dimenticato un a cosa importante:
      il portiere para,
      i difensori difendono,
      i centrocampisti centrocampano
      gli attaccanti segnano
      i tifosi sognano
      forza Roma, se potete.

  9. guardate che quello che c’è in giro è peggio di ciò che abbiamo in casa… quando ho sentito il nome di biraghi si è gelato il sangue… meglio quelli che abbiamo (e ho detto tutto)

    • Caro minollo hai toccato un tasto dolente. Biraghi. Il terzino viola sarebbe un’operazione alla Spinazzola, un operazione finanziaria, la Roma è gestita secondo un progetto finanziario, non sportivo. Se ci fosse un sportivo, tratteresti i migliori, cercheresti giocatori che ti servono, che ti rinforzano. Invece no. Vendi i migliori, e fai scambi ridicoli come quello con la Juve (Spinazzola/pellegrini), per fare plusvalenza, e chiedi a 6 ore dalla fine del mercato (per risparmiare ) ” chi mi presta un giocatore”?. Guardate che con Smalling siamo stati fortunati, era praticamente fuori rosa, e non è detto che rimanga. Ora il progetto sportivo sta fallendo, e causa covid anche quello finanziario, con un rosso d’esercizio di 126 mln. Guardate che il corriere ha ragione, per iscriverti al campionato, e acquistare qualche giocatore, la Roma deve fare grosse plusvalenze, che in gergo Roma vuol dire cessioni illustri.

  10. Se non hai terzini decenti fai la difesa a 3 con un’ala che ripiega sul lato attaccato.
    Ma se come centrali hai smalling, mancini, fazio, jesus, cetin, ibanez, beh… allora… insomma, cioè vojo dì… ok scusate.

  11. Servono i giocatori giusti. Se sono giusti saranno anche forti, o lo diventeranno. In poche parole isogna saper spendere. Anche con budget limitato….

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome