La Roma appesa al sì di Smalling

61
2872

AS ROMA NEWS – Dopo l’ottimismo dei mesi scorsi, corredato da dichiarazioni ottimistiche da ogni fronte, ora regna cautela sul possibile rinnovo di Chris Smalling con la Roma.

Tiago Pinto aveva sempre mostrato un certa positività sulla possibilità che l’inglese prolungasse il suo accordo con il club giallorosso: “Da entrambe le parti c’è la volontà di continuare insieme“, aveva detto il gm in una delle sue ultime interviste pubbliche prepartita.

Anche lo stesso Smalling si era dimostrato ottimista circa la sua permanenza nella Capitale: “Voglio rimanere, e spero sia per più di un anno“. Ma da quelle parole, datate 23 febbraio, non ci sono state novità sul rinnovo del difensore.

Le sirene nerazzurre si fanno sempre più forti, con l’Inter intenzionata a ripetere lo “sgarbo” avvenuto la scorsa estate con Mkhitaryan. Per la Roma, che non ha la possibilità di investire grosse cifre sul mercato per via dei paletti imposti dalla Uefa, sarebbe una grossa perdita.

Smalling, nonostante il futuro incerto, sta continuando a comportarsi da professionista: sempre a disposizione di Mourinho, l’ex United risulta essere il migliore in campo a ogni partita o quasi. Senza di lui la difesa della Roma perderebbe un pilastro difficilmente sostituibile.

Lo sa bene Mou, che nel post partita di Torino ha dichiarato: “Io e Chris legati dallo stesso futuro? No, Smalling è Smalling ed io sono io. Io ho un anno in più di contratto, Smalling no. Sono situazioni completamente diverse”. Nei giorni scorsi si è parlato di una sorta di ultimatum che Pinto avrebbe indirizzato al procuratore del giocatore: la Roma non può aspettare oltre aprile per sapere se Chris resterà o meno.

Se Smalling deciderà di non rinnovare, i giallorossi dovranno agire di conseguenza sul mercato, magari andando a rintracciare uno dei parametri zero più interessanti a disposizione. Se invece l’inglese rompesse gli indugi e decidesse di restare, la Roma avrebbe un pensiero in meno in vista dell’estate.

A Trigoria regna un cauto ottimismo: Smalling ha sempre professato di voler mettere i giallorossi davanti alle altre offerte. Ma più passa il tempo e più queste certezze di fanno meno solide. 

Giallorossi.net – G. Pinoli

 

Articolo precedenteIl Feyenoord travolge il Waalwijk (5-1), titolo a un passo
Articolo successivoPasquetta ok per la Primavera giallorossa: Milan battuto 3 a 2, decide Pagano nel finale

61 Commenti

    • Vero. Però, al momento, disponiamo di soli due autentici fuoriclasse in rosa: Smalling e Dybala. E perdere anche solo uno dei due sarebbe alquanto avvilente

    • Noto con grande stupore che la mentalità pallirchiota è rimasta in alcuni Kapiscioneeerzzzh
      nonostante abbiamo una nuova presidenza che ci ha salvato dal baratro e un allenatore che nella storia della Roma NON SI È MAI POTUTA PERMETTERE, uno che ha vinto 26 trofei …deve fare a meno del pilastro della difesa “percheigiocatorivanno searrivaofertadareal dificile trattenere, rifamoprogeto serve dezzerbolih che sifavendere tutisenzavincereun KARSOH”
      eh ma vuoi mette abiamobelgioccoh e quartoposdoh con copparaccordoh in bacheca
      🤣🤣🤣

    • si, ma non si obbliga nessuno a restare A Roma nella Roma facendo l’interessi dei procuratori

    • a sette trofie, ma torna su Roma giallorosso e Roma news a scrivere ste scem***e con ancora sto pallotto , insieme alle cattiverie che scrivi ed hai scritto ogni volta che qualcosa va storto, la fuente
      🫢🫢🫢

    • Definire Smalling un fuoriclasse fianco a fianco con Dybala mi sembra un pochino forzato.
      Cosa erano allora Maldini, Baresi, Nesta, Aldair…marziani?
      Mai nella sua comunque onorata carriera è stato definito come tale.
      È un ottimo difensore, peraltro anche avvantaggiato dal modo di giocare della Roma molto abbottonato.
      Se lo vedessi giocare in una difesa di Zeman probabilmente non avresti la stessa impressione.
      Mi farebbe piacere se rimanesse ma non riesco a perdere il sonno per lui.

    • E’ certamente vero che i giocatori vanno e la maglia resta. Il problema sono i punti che hai con certi giocatori e quelli che hai con altri.

    • la maglia resta e senza campioni te ne vai ar mare gia’ pe l’ immacolata

    • Contano i paletti esce uno a parametro zero che prende 1 euro e ne entra uno che prende 20 milioni da la differenza loro perdono skriniar che prendeva la. Metà di smalling quindi sono solo minchiate giornalistiche

  1. Per come la vedo io, le buone e convincenti prove dello spagnolo, i paletti imposti dalla uefa, la crescita di Mancini e l’idea che Mourinho abbia avuto per il prossimo anno il via libera della societa’ ad operare con piu’ coraggio, portera’ a questo possibile scenario. Difesa a 4 con centrali titolar Mancini e Llorente, Ibanez sul mercato (a me personalmente dispiace) con il quale puoi realizzare un buon gruzzolo, Kumbulla sul mercato (speriamo che qualcuno se lo porti via) e che rinnovi o meno Smalling non e’ piu’ una priorita’. Per completare il reparto si cercheranno panchinari a parametro zero. Se Smalling che ritengo un grandissimo professionista e che ringrazio per tutto cio’ che ha dato in questi anni dovesse finire al pensionato Inter, non mi strapperei i capelli, i risultati della loro politica sul mercato sono sotto gli occhi di tutti

    • Se ciao
      per 1 gara?
      lascia fare da retta…Smalling deve restare!

    • Ah beh, con Mancini in campo si fa un bel salto di qualità, perchè secondo molti di voi è forte almeno quanto Smalling?
      A me non pare proprio, inoltre è un assiduo collezionatore di cartellini gialli.

  2. Credo che molto dipenderà da chi va in Champions, i primi di maggio poi ci sarà Roma-Inter, se li battiamo e consolidiamo la posizione in classifica sono certo che Smalling resterà a Roma.

    • anche io la vedo così;

      è ovvio che ci sarà una Roma con la champions, e una Roma senza champions.

      non centrarla quest’anno sarebbe un delitto sportivo per come stanno andando le milanesi e soprattutto perchè al 90% ci andrebbero i pastori.

      con tutto quello che ne consegue negli anni prossimi in termini di mercato, crescita, sponsor, ricavi, (trofei?) ecc ecc

      ❤️🧡💛

  3. Questa situazione non mi convince per niente, spero non sia davvero già d’accordo con l’inda. Mi dispiacerebbe, perché quando c’è una sicurezza, in qualunque ruolo, è meglio tenersela. Certo è che se fossimo costretti a cambiare, dovremmo essere bravi a prenderla come un occasione e cercare di sostituirlo con uno anche migliore, come ha fatto l’anno scorso il napoli con kulibaly, fabian ruiz e insigne. In ogni caso, fiducia Forza Roma!

  4. Chiaro che il problema è il procuratore che , pretende commissioni assurde . Sono anni che ripeto che i procuratori sono il cancro del calcio. L ‘ Inter è disposta a dargliele perché prende a zero un grande difensore. Marotta ha fatto tante operazioni di questo tipo.

    • Napoli miracolo sportivo, Smalling se va via a zero drve essere preso 1 a 0 per via delle spese.
      Smalling deve restare per la sua esperienza da leader ci serve per la Champions

    • L’inter ha il “vantaggio” che perdendo Skriniar e De Vrij si libera di due ingaggi “pesanti”, per questo può promettere di più a Smalling… a patto però di andare in CL, altrimenti succederà come con Dybala, e non potranno ottemperare alle “promesse”. L’inter è sempre stata così, sempre scorretta, più volte ha “impegnato” giocatori con promesse poi non mantenute. Però siccome offre tanto i procuratori ci ricascano. Comunque a quelli che dicono “la Roma ha solo Dybala e Smalling come campioni”, dipende che concetto si ha di “campioni”, Lukaku era considerato un campione e ora è una palla al piede, Dybala era dato per non indispensabile alla juve e considerato Vlahovic un “campione”… Per me un campione è quello che spesso ti risolve le partite, che fa la diferenza ma non a giorni alterni. Di questi l’unico che ha la Roma è Dybala, ma in generale ce ne sono pochissimi in serie “A”, ad esempio penso che la juventus ora non ne abbia oramai nessuno anche se ha una media “alta” di qualità. Poi attenzione, Osimhen fino allo scorso anno NON era un campione ma un prospetto, son si sa mai quando un “campione” comincia o smette di esserlo. Comunque un anno e mezzo fa Smalling è quello stesso giocatore che tanti davano finito per una serie di infortuni…

  5. ammazza che titolo senza smalling non se va da nessuna parte ? scompare la Roma?
    riconoscendo l’importanza del giocatore che faremo quando non c’è sara’per sopraggiunti limiti di eta’?
    un cosa so il tempo passa pe’ tutti la speranza di trovare uno come lui o che possa fare meglio non muore (visto che e’ stato criticato pure lui)

  6. la classifica in questo momento dice Roma in Champions e Inter no. se questa situazione ci fosse anche a fine stagione non ci sarebbero dubbi

  7. Come stanno le cose lo sa il procuratore di Smalling e basta.
    Se Smalling decide lui rimane, ma se invece decide il procuratore allora sara’ difficilissimo che rimanga a Roma e cosi sara’ per Dybala, se trovera’ una sqiadra che paghera’ la clausola e gli garantira’ un ingaggio maggiore andra via anche lui.
    La Roma non vuole pagare cifre oltre i 4 milioni e mezzo a calciatori over 30 e’ abbastanza chiaro, questo vale per Smalling e Dybala.

    • Forse sarà come dici tu…ma Dybala la scorsa estate era a parametro zero eppure non ha trovato nessuno disposto a dargli quello che chiedeva. Adesso, con un anno in più sulle spalle e con una clausola (seppur bassa) dovrebbe avere la fila?
      Diverso il discorso Smalling: i procuratori influiscono ma non decidono. Se Smalling troverà offerte migliori della nostra, essendo verosimilmente all’ultimo contratto, andrà via. E ciò indipendentemente dalle competizioni europee che giocherà. Non deve mettersi in vetrina, non aspira (ormai) alla nazionale, farà lo stesso ragionamento di Mikitharian. Tocca alla Roma valutare se le conviene accontentarlo economicamente o meno.

    • Buona Pasquetta Jo’, condivido, sai bene che per me uno dei tappi al passaggio dietro a 4 è proprio Smalling. Offri sempre un ventaglio di scelte di mercato intriganti. Sto seguendo una testolina matta che risponde a Lorenzo Lucca, preso a poco e con un manico serio come JM potrebbe essere una scommessa da fare, non come titolare eh. Ciao
      Forza Roma

    • Mah… Concordando con quanto detto da Chico, continuo a pensare che taluni presunti “procuratori” andrebbero definiti con ben altro termine, Forse “speculatori?” … Per quanto concerne Smalling concordo pienamente con quanto detto da Prohaska Aggiungo solo una piccola postilla: Notavo che in pochi sottolineano l’importanza delle sue “sgroppate” in Attacco Essendo dotato di un buon intuito sotto porta, i suoi interventi a volte risultano decisivi. Anch’io son convinto che (in caso di una sua partenza) con un mercato “limitato” dal Fair Play Finanziario, sarà difficile trovare un rimpiazzo alla sua altezza. Ps: Leggevo le ultime dichiarazioni di Cassano. Per me, sta oltrpassando i limiti. Se la “diattriba” tra lui e Mourinho non finisce in Tribunale sarà un miracolo. Auguri di Buona Pasquetta, anche se in ritardo 🙂

    • Chico, la Roma il discorso lo ha gia’ esposto sia a Smalling che a Dibala, oltre quello non si va, quindi se c’e’ chi offre di piu’ ha campo libero e la stessa cosa e’ per Dybala che a mio avviso e’ piu’ difficile che lasci la Roma altrimenti di offerenti ne avrebbe trovate gia’ la scorsa stagione.
      Il discorso Smalling ha una complessita’ enorme, li ci devono guadagnare tutti anche il procuratore che ha sempre lavorato per il suo benessere, quellodelcalciatore ovviamente.

      Poi un’ultima cosa, se ci sono i procuratori e’ grazie ai presidenti padri padroni che vogliono speculare su ogni cosa, Vi posso assicurare che spesso non e’ tutto oro cio’ che luccica e capita anche che ci si accontenti di una misera commissione per favorire un’ingaggio anche in serie A, poi e’ chiaroche questo non vale per tutti, qui stiamo parlando di Smalling e della Roma, Vi assicuro che al torino, udinese, verona, lecce le cose stanno in altro modo.
      Piu’ hai un nome importante piu’ e’ alto il blasone piu’ sara’ alta la commissione sia se ti chiami Smalling sia se ti chiami Celik, questo e’ per essere chiari, poi se volete potete anche credere altro ma un conto e’ se ti chiami Roma e un conto e’ se ti chiami Udinese..

  8. Sul campo si rivela quasi sempre fondamentale, anche se non è immune da qualche pecca che ci è costata dei punti, ma è decisamente il fulcro difensivo nella linea a tre o a quattro. Ciò detto, però, deve consentire alla società di poter operare sul mercato senza fretta. Se decidesse di andare al freddo e al gelo lo dicesse, visto che vale sempre il detto “morto un papa se ne fa un altro”!

  9. Rimane valido ciò che ho detto tante volte: la Roma non può farsi trascinare in aste al rialzo per trattenere un giocatore che la prossima stagione avrà 34 anni.
    Smalling è forte, ma non è Paolo Maldini. E’ uno stopper dai piedi ruvidi, nel mondo sostituti degni se ne trovano.
    Ricordo quando ci disperavamo per l’imminente partenza di Benatia, peraltro allora molto più giovane di Chris, e che aveva giocato una stagione mostruosa.
    Al suo posto arrivò Manolas (così come lui era arrivato a sostituire Marquinhos) e dopo qualche partita nessuno pensò più a Benatia. Oltretutto il marocchino fedifrago non ripeté mai più quella stagione fatta da noi.
    Smalling potrebbe anche calare di rendimento, a quell’età non sai mai quando il motore inizierà a perdere giri (vedi Fazio), e fargli un biennale a 4,5/5 netti è un rischio che la Roma non deve correre.
    I 3,8 mln offerti sono una cifra più che congrua, oltre se lo prendesse pure l’Inter per corroborare la solida tradizione di bidoni che gli passiamo dai tempi di Batistuta.
    Pinto si faccia dare una risposta senza se e senza ma entro la fine del mese, altrimenti ciao senza rancore.
    Se poi il timore è quello di prendere un altro Viña o Celik questo è un altro discorso che esula dalla ragionevolezza di trattenere Smalling a cifre fuori mercato.

    • Tutto vero Zio Dan, via un forte difensore con grossa plusvalenza e dentro un altro ancora più giovane e forte (appunto Manolas ma anche Castan e Rudiger) ma il particolare non trascurabile è che in quel periodo il mercato lo gestiva Sabatini e non certo Pinto che butta 30 milioni per Shomu e Vina per non parlare di Celik.
      L’unica cessione accettabile per il prossimo mercato estivo è quella di Abraham ma certo non rinuncerei mai a certezze quali Smalling e Dybala che fanno la differenza o a giovani (unici in rosa) con grandi potenzialità e ampi margini come Zalewski e Ibanez.
      Dobbiamo fare come al solito cassa? bene si cerchi di monetizzare al meglio Kumbulla e tutti i vari prestiti nonchè eventualmente Pellegrini.

  10. se sono sopravvissuto all addio di Totti che in quel caso abbiamo perso molto sia dal punto di vista del gioco visto che difficilmente ne troveremo un altro sia come attaccamento alla maglia, posso sicuramente sopravvivere all addio di Smalling, per carità buon difensore ma se vuole andare arrivederci e grazie di tutto, se siamo riusciti a prendere a parametro zero un giocatore del calibro di Dybala non credo che troveremo difficoltà nel trovare un difensore specialmente se resta Mourinho, già sta col telefono in mano pronto a chiamare. Forza Roma

  11. Poi morto un papa se ne fa un’altro, io per il futuro vedo una Roma con difesa a 4 e sarei contento se fosse cosi :

    Falcone

    (Bardi)

    Singo, Dier, Umtiti, Grimaldo.

    (Toljan, Mancini, Llorente, Doig) .

    Loftus-Cheek, Winaldum, Zalewsky

    (Quadrado, Matic, Pellegrini, Schouten, Cristante, Kamada, El Shaarawi)

    Dybala, Belotti, Strefezza.

    (Scamacca, Firminio, Solbaken, Nzola).

    • Anche se hai uno come Mou che voleva Kim al Tottenham per 8 M a suo tempo ma non glielo hanno preso.
      Lo ha detto lui sto retroscena in conferenza, Giuntoli è bravo ma non è un GOD, serve averci in dinero e il Napoli ha pagato kim con la Clausola al Fenerbahce per circa 30M, non perché sembra l abbia piato a gratisse!
      boh

    • Volevo vedere i commenti se Pinto si presentava a giugno con Kim a 30 mln. Il Napoli si è trovato in una congiunzione astrale di cul#. Spalletti è stato un rimpiazzo dell’ultima ora di concencao. Su kvara e Kim si è scommesso e nell’anno in cui Juve Inter e Milan sono assenti giustamente vincono loro…Anche noi ci siamo trovati nella loro condizione qualche volta ma la sfiga ha voluto che ci fosse una Juve più forte a sbarrarci la strada

  12. la stampa crea articoli sul ” verosimile ” , ragioniamo sul verosimile.
    a) l’ Inter offre 4 mln per 2 anni a Smalling .Più una commissione di 3 mln al procuratore.
    b) la Roma offre 4 mln a Smalling per il rinnovo.
    ma nessuna commissione al procuratore.
    ———
    il procuratore preferirà A oppure B ?
    È giusto sottostare ai ricatti dei procuratori oppure
    separarsi ?
    NB
    i procuratori felici delle cessioni / trasferimenti
    commissioni nelle loro tasche.
    Chiedere a Vigorelli : ora commissioni dalla Turchia , fra 2 anni commissioni da …?

  13. Dipende soprattutto dal programma della Roma futura , paletti compresi , logico che se Smalling vede incertezza , va dove sicuramente può vincere di più, ma questo serve da monito alla società , i tifosi rispondono a colpi di sold out…..quindi…
    buona pasquetta a tutti

  14. Compatti e concentrati….!!
    – 3 (tre)
    Forzaaaaaaaaaaa……!!!!
    La strada per Budapest passa per Rotterdam..!!!
    Roma ha fatto la storia e continuerà a scriverla..!!
    Dajeee Romaaa…
    💪🧡❤️

  15. Ogni articolo sulla ROMA lascia all’orizzonte un ma….
    Perché?
    La situazione di Smalling a Roma è identica a 1000 altre in Italia!
    Vogliamo parlare di Skriniar? Inutilizzabile e perso a ZERO…?!
    Solo che rispetto alle 1000 altre qui parliamo di parti con comportamenti altamente professionali!
    Smalling è il dominatore del suo ruolo e la Società, beh, dei Friedkin abbiamo solo che da imparare, TUTTI!
    E mi riferisco alle altre società del campionato…
    Finirà come dovrà finire, con 2 sole ipotesi:
    – rimane, e saremo tutti felici.
    – andrà via e prenderemmo la cosa nella giusta maniera.
    Smalling ha cmq una certa età, e la cosa impone 1000 dubbi.
    Lo abbiamo visto quando è stato fermo un anno…e da qui in avanti il pericolo di recidive rimarrà alto.
    E riprendersi a quel punto diverrebbe sempre più difficile.
    Intanto con Llorente la ROMA ha fatto un gran passo e si è portata avanti.
    Ne seguirebbero altri.
    Godiamoci il finale di stagione con questo campione, di cui non parlerò mai male perché PROFESSIONISTA ESEMPLARE!
    E resto cmq fiducioso.
    D’altronde è così che fa un romanista!
    FORZA ROMA

  16. Smalling sta giocando in maniera incredibile secondo me entra di diritto, tra i più forti difensori della storia della Roma.
    Sarebbe un peccato se non ci fosse in squadra il prossimo campionato

  17. da quello che ho letto l’ offerta è stata fatta, per 2 anni a nn ricordo quanto, quindi spetta al giocatore decidere.
    cmq ha pure una certa, quindi nn è che ci si possa svenare più di tanto, se vuole rimane altrimenti ciao.
    sempre se nn sbaglio mj sembra che la Roma abbia,anche, fatto molto per il calciatore che era anche finito nel dimenticatoio inglese, ricordandoci sempre che anche lui ha fatto i suoi erroracci.

  18. Se Mourinho rimane, Smalling é indispensabile. Nel malaugurato caso che il dio di Setubal se ne dovesse andare, la Roma può fare a meno dell’inglese, con un allenatore che giocherà con la difesa a 4. Ho comunque l’impressione che il destino di Smalling, Dybala e qualche altro big sia legato a doppio filo a quello di Mourinho.

  19. sarei davvero deluso in Smalling. gli abbiamo permesso di risuscitare la sua carriera. abbiamo investito 18M per un ultratrentenne. se volesse ritornare a casa potrei anche capire ma per giocare nell’inter?
    vediamo.

  20. Dipende sicuramente tutto dal piazzamento in campionato tra noi e l’Inter (loro per come giocano difficilmente andranno in Champions a meno di qualche favorino arbitrale e penalizzazioni, e se non in Champions con quali soldi l’Inter prenderà Smalling coi soldi che chiederebbe??). Io in difesa Smalling lo terrei e sacrificherei Ibanez e Kumbulla per riscattare Llorente che sembra una piacevole sorpresa in queste partite e prenderei Ndicka a zero per la prossima stagione. Coi soldi di Ibanez e Kumbulla (se qualcuno sarà disposto a dare i soldi soprattutto per quest’ultimo) potremo solo che guadagnarci e migliorare di poco la squadra con due difensori che sanno giocare coi piedi a sinistra (Llorente e Ndicka) e i soldi restanti li potremo utilizzare per:
    1. riscattare Wijnaldum

    2. prendere un vice Abraham (vice Abraham perché Abraham non lo butterei per una stagione sbagliata e poi trovare un giocatore come Abraham più affidabile è difficile da trovare e costano troppo quelli che ci stanno, vi ricordate Dzeko dal suo primo anno flop come si è riscattato al secondo?) più affidabile di Belotti che, con il bene che gli voglio dare per il sacrificio che mette in campo, non segna manco con le mani (Retegui come vice Abraham non sembra male, il problema sarebbe solo la concorrenza estera).

    3. un giocatore con le caratteristiche di Mkhitaryan che manca per far esaltare l’attacco troppo in affanno dall’addio dell’armeno (Kamada e Firmino a zero sembrano essere quei profili ideali che possono fare il ruolo di Mkhitaryan alla perfezione).

    4. un vice Spinazzola che attualmente manca (Parisi e Doig sarebbero gli ideali) se si fa male Spina che è molto esposto agli infortuni sono cavoli amari.. e anche a destra servirebbe Singo

    5. Un portiere futuribile come Vicario che possa prendere il posto di Patricio perché Svilar è troppo acerbo e insicuro per fare tale lavoro.

    • quoto ,lasciare mikitarian e’ stato un delitto , non prenderei un vice tammy , ma un titolare che la butti dentro .. dietro siamo molto ok , in mezzo piu o meno pure ma davanti un disastro ..abbiamo 2 punre che hanno fatto mi pare 6 goal in2……..

    • Sandro tu Abraham a maggio dell’anno scorso lo definivi già da buttare?? Se dovessimo vendere lui chi prendi come punta??

  21. Onestamente dire che la Roma non potrà spendere ad oggi mi sembra una forzatura..

    La Roma se vende potrà spendere..
    Abbiamo.. Kluivert, Vina, Perez, Villar, Reynolds.. Più la vendita di Zaniolo.. Se questi calciatori fossero tutti riscattati entrerebbero circa 50 mln.. Con la vendita di Zaniolo ci si avvicina a 70

    Ovviamente per una volta servirebbe un minimo di fortuna.. Ma questa è una possibilità che può accadere

    Quindi aspetterei a dire che non ci sono soldi da spendere..

    La situazione Smalling non la posso commentare perché qui nessuno conosce i motivi per cui ancora non è stato rinnovato..

    La situazione Inter è diversa.. L’Inter ha un fatturato da 400 mln.. Quindi si può permettere ingaggi più alti dei nostri..

    Inoltre.. Potrebbe perdere sia Skriniar che De Vrji a zero.. Questo significa che basterebbe offrire a Smalling l’ingaggio di De Vrji.. Che se non erro è di 4,5.. Di conseguenza l’Inter può offrire più della Roma senza alcun problema..

    Smalling non lo perderei nemmeno io.. Ad oggi è una colonna di questa difesa… Ma parlare di insostituibile mi sembra la solita esagerazione..

    Si può sostituire.. Ma per farlo servono, soldi e idee.. Ed aggiungo anche un po’ di fortuna..

    Farei di tutto per tenerlo, con un biennale se è questo che vuole.. Anche toccando i 4 mln..

    Ma io parlo da semplice tifoso.. Non sappiamo tutti i ragionamenti che ci sono dietro, così come non conosciamo le offerte che sono arrivate al calciatore.. E non conosciamo nemmeno le sue scelte reali..

    Si vedrà..

    Forza Roma

    • Ma i 4 mln li abbiamo praticamente toccati, sono 3,8…poi se sono 200k a fare la differenza allora mi arrendo, ma non credo.
      Se va all’Inter è per una cifra non inferiore a 4,5/5 che, come dici giustamente tu, loro possono toccare perché perderanno sicuramente De Vrij e Skrniar, oltre ad avere ricavi che sono due volte abbondanti i nostri.
      La Roma non può e non deve andarci appresso perché il rischio di impresa è troppo elevato per un giocatore che avrà 34 anni e non è Beckenbauer.
      Per sostituirlo adeguatamente io direi addirittura che servono più le idee dei soldi. Per cifre inferiori ai 15 mln (anche abbondantemente inferiori) abbiamo preso gente come Marquinhos, Castan, Benatia, Rudiger, Manolas.
      Tranne il marocchino che giocava già nel nostro campionato, gli altri erano sconosciuti o semisconosciuti. Forse nella Roma mancano un pochino di competenze in questo senso.

  22. Smalling indubbiamente è il difensore più forte che ha la Roma ed i giocatori più forti vanno tenuti, tra l’altro è il centrale difensivo più forte o tra i più forti della Serie A quindi bisogna fare del tutto per il rinnovo del contratto.
    Ciò nonostante, però bisogna anche ricordarsi che se da un lato Smalling ci ha permesso di avere punti importanti con magistrali prestazioni difensive ed anche dei gol segnati da palle inattive, dall’altro lato i suoi costanti infortuni nelle precedenti stagioni nonché ben 13 partite nel girone d’andata del campionato scorso in termini di assenze ci sono costati diversi gol in più incassati con conseguente perdita di punti importanti che avrebbero potuto significare un’altra classifica, nel caso di un ingresso in Champions invece di essere fuori da quell’obiettivo già in febbraio, sarebbero stati più soldi in entrata e maggiori possibilità di un rinnovo più cospicuo per il giocatore.
    Ho fatto questo appunto perché mi piacerebbe una volta tanto che un calciatore si ricordasse di tali periodi nei quali ha percepito ugualmente il lauto stipedio pur non essendo utile alla causa durante le sue assenze in campo.
    Come si bussa spesso a denari, però dall’altra parte allora la Roma dovrebbe pretendere una gratitudine da parte del giocatore, ad esempio El Shaarawy si taglia l’ingaggio per poter restare dimostrando attaccamento alla maglia, ai tifosi che lo sostengono ormai da anni, riconoscenza verso la Roma.
    Vorrei che Smalling mostrasse una certa gratitudine verso la Roma ed i tifosi tentennando meno nel rinnovare il contratto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome