La Roma butta via il quarto posto

112
3602

AS ROMA NEWS – La Roma perde l’ultimo treno per la Champions e spreca l’occasione di tenere vivo un campionato che, con il pareggio di ieri, può ritenersi di fatto già concluso.

Una giornata particolare quella vissuta dal popolo romanista: si parte con la festa a Trigoria, e si finisce con la delusione per un risultato amaro che condanna la squadra a giocarsi il tutto per tutto il prossimo 31 maggio a Budapest.

In mezzo una partita strana in un Olimpico innaturale, dove la Sud resta in silenzio per protesta (vietato l’ingresso nello stadio di uno striscione per Roberto Rulli) lasciando campo aperto al tifo bollente degli ospiti, che avevano riempito lo spicchio dei distinti riservati ai campani.

La gestione della rosa in vista della finalissima contro il Siviglia spinge Mourinho a mandare in campo una Roma nuovamente stravolta nell’undici: Bove parte in difesa, poi gioca da terzino destro, a centrocampo spazio alla coppia non proprio da sogno formata da Tahirovic e Camara, mentre in attacco ci si affida a Solbakken e Belotti. Il risultato è un primo tempo intriso di mediocrità. La Salernitana lo chiude in vantaggio con una magia di Candreva che approfitta di un posizionamento errato di El Shaarawy per entrare in area indisturbato e battere Rui Paricio con un lob da applausi.

Nella ripresa Mou decide di rimettere a posto le cose: dentro Lllorente, Matic e Pellegrini per Ibanez, Tahirovic e Solbakken. La Roma appare subito trasformata, e trova l’immediato pareggio col Faraone, che si fa perdonare la disattenzione del primo tempo. La Roma sembra destinata a fare sua la partita, ma i campani rimettono il naso avanti alla seconda occasione della partita: Piatek riesce a controllare il pallone in area senza che Smalling lo attacchi e a mettere in mezzo per Dia, rimpallo fortunoso e colpo di tacco in caduta dell’attaccante ospite per il nuovo vantaggio della Salernitana.

Il gol taglia le gambe alla Roma, che appare stanca e sfiduciata. La squadra non molla, e cerca in tutti i modi la giocata che riaccenda le speranze, ma paga l’assenza di un attaccante in grado di buttarla dentro: disastrosa la prova di Belotti, ormai in piena crisi mentale oltre che tecnica, modestissimo Solbakken, tutt’altro che esaltante Abraham nei minuti giocati.

E allora ci pensa il solito Matic a scaricare il destro che vale il 2 a 2 a pochi minuti dalla fine. L’ultima occasione della partita ce l’ha Cristante, che liberato in area  sceglie di anticipare la battuta a rete con un colpo di testa fiacchissimo, sprecando la palla gol più nitida di tutto il secondo tempo.

Il fischio finale di Colombo è una condanna: la Roma deve dire addio al quarto posto, ormai praticamente impossibile da raggiungere. Oltre al Milan, distante 4 punti a due partite dal termine, ora sopra ai giallorossi c’è anche l’Atalanta. “Se avessimo saputo della penalizzazione della Juve prima del Bologna o del Monza, forse avremmo avuto un approccio diverso a quelle gare”, l’amara riflessione di Mou a fine partita.

L’impressione è che la Roma abbia fallito troppe occasioni in campionato, buttando via un quarto posto che era alla portata. Ora resta solo l’Europa League: la finalissima di Budapest contro il Siviglia sarà una partita da cuori forti. La posta in palio sarà altissima. 

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

 

Articolo precedenteMOURINHO: “Mai parlato di Champions, con 7 milioni di mercato sarebbe più di un miracolo. I dieci punti alla Juve? E’ uno scherzo. Dybala sta male. Bravo Pairetto…”
Articolo successivoRoma col problema attaccanti. E Dybala preoccupa

112 Commenti

    • Questi sono i giocatori che la società ha dato all’allenatore. Pinto dice che c’era la rosa per arrivare alla champion, ma l’errore sta proprio qui.
      Ci siamo tutti illusi con l’arrivo di Djbala e Wjnaldum che la rosa fosse adeguata. Quel che non sapevamo (o abbiamo fatto finta di non sapere) è che questi giocatori avevano guai fisici e sono stati lasciati arrivare qua solo per questo. Dei nuovi acquisti si salva solo il gigante Matic, di Camara e Solbakken meglio non parlare nemmeno.
      Ieri ho visto dare un 5 in pagella a Mourinho. Mi chiedo come si fa a dare 5 ad un allenatore che ti ha portato nella fase finale di coppa in mezzo a tutte squadre scese dalla champion. Ieri on aveva scelta.
      Se va via il prossimo anno scendiamo nell’anonimato.
      Ora speriamo di salvare la stagione con la vittoria di questo trofeo che tutti meritiamo: noi tifosi, i giocatori e l’allenatore. Sulla società il giudizio è sospeso fino al prossimo calcio mercato.

    • Wijnaldum me sembra la fotocopia di Ashley Cole ve lo ricordate?
      Mi sembra tanto che le sue motivazioni siano minime e che si preoccupi più di allungare la sua carriera che altro… come gli italiani che vanno in Cina o in Canada. Mi da la stessa impressione.

    • Sto con te Rod, poi caro Fiorini non fare come gli altri, accusa il sistema non la Roma, ci è stato negato un rigore, il nostro più
      di Immobile…(lo ha evidenziato MOU, nell’ intervista) Tante componenti ci sono state quest’ anno, che non dono andate, non tutto è perduto, abbiamo ancora un impresa da fare, dobbiamo stare tutti vicino e uniti, basta con questo disfattismo, questo campionato mi pare il più inregolare di tutti… ma sempre noi ne paghiamo di più di tutti, l’ onesto paga sempre più del delinquente…C’è un trofeo da conquistare che include il passaggio in Champion e vale il doppio, di quel passaggio in campionato…💛🧡❤️🏆🐺🐺🐺

    • Vero, ma è anche vero che c’era un rigore su Gini, e questo avrebbe cambiato inerzia a valutazione alla sua partita.
      Il vero problema della partita di ieri, è stato extra olimpico: saputo della decisione di penalizzare la Juventus, l’arbitraggio è stato figlio di quanto deciso dagli organi giudicanti.
      Il goal di Ibanez era da annullare? Si, Belotti la tocca come tocca la palla il difensore su tiro di Solbakken. E poi il rigore su Gini.

      Per non parlare della Salernitana, che ha giocato, come sottolineato da Mou, la partita della vita. Perché? Chi c’era come allenatore? Un uomo Juventus….

    • Sembra che anche l’Empoli abbia giocato “la partita della vita”. Perché? Boh, perché j’annava…

    • Tifoso giallorosso, ti faccio una domanda, ma la faccio a te per farla a tutti sul sito.
      Se tu pensi che il campionato sia guidato dal c.d. palazzo a favore dei c.d. poteri forti…..ma come te lo spieghi che ieri hanno consentito che la juve perdesse 4-1 ad Empoli?
      Non era invece logico aspettarsi che avessero acchittato quel risultato ? Ma non sarà che invece il campionato è più regolare di quello che pensa qui dentro la maggioranza? Non sarà che, al netto di errori arbitrali che ci sono sempre stati e sempre ci saranno, la corsa champion l’abbiamo persa noi proprio perchè la rosa era inadeguata? Perchè ieri non ci sono stati episodi arbitrali particolari fino al gol di Candreva sul quale la nostra difesa ha dormito? Non sarà che ieri non abbiamo vinto perchè Belotti è sfinito da mille partite fatte ad inseguire gli avversari? Non sarà perchè Smalling è rientrato a mezzo servizio? E potrei andare avanti con altri mille esempi.
      Attendo risposte più che le solite spolliciate selvagge.

    • caro tif gl., le piccole squadre giocano perché i loro calciatori vogliono mettersi in mostra, come in ogni ambito lavorativo, per fare carriera e non mi sembra ci sia del male.

    • Tutto condivisibile circa i “vizi sistemici” delle direzioni arbitrali. Sistemici contro la Roma, notoriamente e per lunga tradizione, non appena si affacci nei piani alti dove può dare fastidio nella “spartizione” del (modesto, ormai) sistema di finanziamento, e valorizzazione del marchio, fissato, in Italia, sulla rendita obbligata delle strisciate (con aggiunta di sfacciati intrighi lotitesi).

      Solo che, pressappoco a partire dal disastro Monchi e dagli irrisolti problemi finanziari che ne sono derivati, il livello di accesso alla classifica consentito alla Roma si è abbassato: dalla sfilza di 2/3 posti che caratterizzano i primi (grosso modo) 17-18 anni dell’attuale secolo (inframezzati da qualche 8° posto da crisi di ricambio), sono passati a “consentirci”, ormai da 5 anni, ed in coincidenza con l’acuirsi delle crisi finanziaria generale del calcio italiano, solo 5°-7° posti.

      Un dato su cui riflettere, perché è dall’iniziale espulsione della Roma dalla “area champions” che si innesca, con maggiore evidenza, il circolo vizioso delle campagne acquisti zoppicanti o inspiegabili; con annesse paralisi nei mercati di gennaio (in cui nel corso degli ultimi decenni, la Roma aveva pescato spesso giocatori rivelatisi poi di spessore).

      Ora, questo dato, facilmente riscontrabile “agli atti” (per chi volesse controllare), vede l’irrompere delle figura di Mou; un misto di irruenza comunicativa dirompente, che evidenzia abilmente il dato sottotraccia dell’impoverimento tecnico dell’organico, e di pragmatismo tecnico-tattico, che consente di contrapporre, all’andamento sistemicamente viziato (non saprei come altro definirlo) del campionato, un’efficacia di rendimento nelle coppe che costituisce un’anomalia accusatoria (del sistema italiano), di per sé.

      Però, a maggior ragione, rimane valido il principio che, in partite come queste, cioè con squadre minori e, spesso, anche prive di motivazioni di classifica, la Roma-squadra, è obbligata a vincere ANCHE contro le scontate manipolazioni arbitrali. Senza ridere e senza piangere: i giocatori non possono non saperlo.

      Episodi come Sassuolo, Cremonese e, ieri, Salernitana, lasciano un dubbio che agita le discussioni e pare irrisolvibile: sono veramente così scarsi troppi giocatori (della complessiva rosa), oppure “sanno” che, certe volte, scendere in campo è demotivante perché il sistema COMUNQUE ci metterà lo zampino?

      A me pare che possano essere vere entrambe le cose, purtroppo.
      Mou è la soluzione a questa duplice problematica concorrente?
      Non saprei (più) dirlo: in teoria (curriculare) sì. In pratica, con Mou, lo scontro si radicalizza e, a un certo punto, è il peso politico della società a dover essere rafforzato (come non sta a noi dirlo, ma è necessario).
      E sul punto, come tifosi non possiamo che dire, realisticamente: “hic sunt leones” (che voleva dire, sulle carte geografiche dell’Africa: è una terra praticamente sconosciuta).

  1. Non è corretto dire che abbiamo perso ieri quel treno. Lo abbiamo perso giornate fa contro Cremonese, Monza, Atalanta il pareggio con il Milan ecc..
    Poi Mourinho ha sacrosanta ragione a dire che.se avesse saputo prima della squalifica della Juve avrebbe messo altre squadre..
    Tralascio gli arbitraggi delle ultime partite e lo spirito con cui squadre satellite hanno giocato contro di noi nel finale di stagione..
    Il genio di Mou ha parlato di finale di Champions per la Salernitana..
    La Europa League è più pulita del campionato di serie A…

    • A me sembra una gran cassata questa…non è la prima, ma tanto dalle sue labbra siamo disposti a bere tutto.
      Che la Juve sarebbe stata penalizzata nuovamente era abbastanza chiaro da tempo, e le motivazioni della sentenza del collegio di garanzia avevano praticamente reso “ufficiale” la cosa.
      Senza contare la mannaia ancora pendente sul loro capo da parte della Uefa. Insomma, risibile come argomento.
      Così come sono stanco di sentire l’altra favola, questa ben più atavica, che tutti giocano solo contro di noi. Se Milan a Atalanta erano ancora qui a giocarsi con noi il posto Champions evidentemente contro qualcuno li avranno persi pure loro dei punti, o no?
      La Salernitana ieri ha giocato una partita normale, non ha fatto barricate, non ho visto falli assassini, ha approfittato di due occasioni e amen. Quale “finale Champions”, ma quale “genio”? Anzi che non ce ne hanno fatti altri nel primo tempo, spingendo di più, quando avevano di fronte una vera armata brancaleone, nella quale il solo povero Edoardo Bove, schierato nientemeno che stopper pur di non rinunciare ad una deleteria difesa a tre anche in assenza di Mancini, si sbatteva con un qualche profitto.
      Il “genio” in due campionati e due coppe nazionali ha prodotto meno di Fonseca, questa è la realtà brutale dei numeri che non possono essere discussi.
      Budapest ovviamente sarà fondamentale per esprimere un giudizio complessivo sulla stagione.

    • Ancora una volta Zio Dan (che poco tempo fa facevasi chiamare chissà perchè “Dove sta Josè?” ) dimostra tutto il suo astio e la sua prosopopea contro Mourinho ,non arrivando a capire che le sue dichiarazioni non sono fatte per darsi un alibi ma per proteggere la squadra da quelle iene che sono la stampa nazionale e le radio romane,tutte coalizzate per rinfacciare alla Roma ogni minimo passo falso a distanza di 8 giorni da una finale che,per le storiche abitudini in casa giallorossa, si annunicia come un evento eccezionale se non epocale.
      Questo camaleontico (nei nick ma non negli sproloqui) Zio Dan, domani se ne starà appollaiato all’Olimpico a fare il tifo per il suo idolo Itagliano,quello che lui voleva mettere al posto di Mourinho,dimenticando -come ha detto il mio amico Josè- che i tifosi dei social non contano unkazzo.

    • Salutiamo affettuosamente e rispettosamente Zenone, il tifoso da…da…da che? Ah, da “cantiere”! Non mi veniva…ma forse pure da “cantina”, sono un po’ confuso.

    • Zenone,
      Intanto, per il momento, a Itagliano (non che io lo voglia alla Roma o che sia un suo estimatore) puoi baciare le natiche, in finale in due competizioni con la squadra che ha, senza mezzucci e cercando di giocare a calcio degnamente onorando lo sport e quello che dovrebbe veramente rappresentare…
      Anche non dovesse vincere nessuna delle due competizioni, gia’ cosi’ ti dovresti mordere la lingua e tacere.
      Il fatto che lo citi anche quando sta facendo meglio di Mourinho la dice lunga sulla tua mente obnubilata… la tua mente e quella dei bambini di Mourinho che gli fanno da tappetino scendiletto… Itagliano per il momento di piscia in testa, quindi il fatto che lo citi come per voler sfottere si commenta da solo e ti qualifica…
      Mourihno, chi e’ veramente, per chi lotta e chi difende, lo ha dimotrato con il gesto che ha fatto un secondo dopo il fischio finale della finale di Tirana. Ammesso che non si sapesse gia’ chi fosse.

  2. Mia analisi della partita: nel primo tempo i ragazzi hanno fatto quello che potevano. Camara, Solbakken e Tahirovic non hanno mai giocato assieme, Bove era fuori ruolo, non sono propriamente dei dettagli. La Salernitana ha fatto un gran goal, gli va riconosciuto, quando lo facciamo noi in finale di Conference siamo bravi, se loro lo fanno uguale sono bravi loro.
    Il secondo tempo, con tre titolari, la musica è cambiata. La Salernitana ha fatto un goal che, boh, dài, gli è entrata dentro con due rimpalli fortuiti, una cosa da lasciarci la bile. La Roma ha fatto di tutto per vincere, l’arbitro ha deciso che non dovevamo vincere e non ci ha dato il rigore.
    Mia analisi della situazione: Mou non poteva mandare in campo quelli che giocheranno la finale, le scelte erano obbligate. Siamo obbligati a questo perché noi rispettiamo il FPF e quindi facciamo mercati di conseguenza. Chi ha barato invece ha la cosca in GIGC e nell’AIA e in Italia alla fine la fa sempre franca. La rosa che abbiamo è questa, la Roma si gioca tutto alla roulette russa nella finale col Siviglia, se vince è una stagione epica, se perde siamo settimi, senza titoli e senza Champions, quindi un disastro. Mourinho senza Champions non resta, andrà quindi come al solito distrutto tutto quello che si è costruito e si dovrà ricominciare, accumulando ulteriore ritardo. In ogni caso, per me, un Mourinho che dice “per me è un onore allenare questi ragazzi” è un Mou che ha preso congedo, un allenatore non dice queste cose se deve restare, perché non ti metti sullo stesso piano dei calciatori se poi tutti i giorni devi avere l’autorità per dire loro cosa fare.
    Non sono ottimista col Siviglia, è una squadra moto forte. Spero nella magica Roma, è una squadra capace di tutto.

    • La Juve in Italia è sempre padrona. Gli diminuiscono una pena da 15 a 10 punti, e i giornali se ne escono con “Stangata Juve””! e pensare che c’è ancora il processo per falso in bilancio. Spero molto nell’UEFA. Se Ceferin, dopo quello che ha detto sulla Juventus, ci va con la mano leggera, vuol dire che non c’è più nessuna speranza. Guardiamoci il campionato delle ragazze, strepitose.

    • Il calcio in Italia è la sigla della FIGC per la serie A. Io non sono scemo eh, mi dovrebbero spiegare perchè per tutte le squadre si vede il calciatore a figura intera e con la maglia home kit, mentre per la Roma si vede una spalla con la divisa ospiti e mezza faccia di Dybala. Metafore?
      È un dettaglio, se vuoi, ma funziona così.

    • @Idi di Marzo, il tuo ragionamento è per larga parte condivisibile, però dai, attaccarsi all’arbitraggio anche ieri no. Quale rigore non ci avrebbero fischiato? La carezza a Wijnaldum? I nostri difensori ne fanno di peggio ad ogni partita…Vorresti un rigore a favore e 7 contro ogni volta? Secondo me su questa storia degli arbitri contro ci abbiamo costruito alibi per anni. Con questo non dico che a volte non abbiamo subito ingiustizie e che a pensar male spesso non ci si indovini, però personalmente ritengo che quest’anno abbiamo buttato un’enorme quantità di punti per demeriti nostri, dalla rosa non di prima fascia, agli infortuni, ai tanti legni colpiti, fino alla seria latitanza di un gioco di squadra. Quante partite abbiamo vinto ed al 90° minuto avete pensato di aver visto una bella Roma, convincente? Se a questa squadra togliamo la voglia di lottare non ci rimane altro, a fatica si vedono tre passaggi di fila (esclusi i retropassaggi ai difensori), un triangolo. Ieri la Salernitana giocava a calcio, si scambiavano la palla, facevano i movimenti, e noi palla lunga e pedalare. Quest’anno ritengo avessimo il dovere morale di arrivare almeno quarti data la pochezza di risultati delle concorrenti. La Lazio è seconda e non la ritengo certo più forte di noi (ma gli abbiamo regalato comunque 6 punti). Juve penalizzata (si sapeva, al di là delle sparate di Mou di ieri sera). Milan e Inter hanno perso un sacco di partite. L’Atalanta è stata la meno convincente degli ultimi anni.
      E quindi che sia all-in sulla finale del 31 maggio dato che a questo punto non sarà una “semplice” finale ma anche uno spartiacque per i giudizi su questa stagione e per i piani della prossima. Incrociamo le dita e Forza Roma siempre!

  3. c.v.d. rimane la FINALE come tutto o nulla, nell’arco di 36 partite abbiamo buttato via punti in maniera indecente anche per colpa nostra, i 2 derby e le cappelle di ibanez non le ho ancora digerite, sassuolo, cremonese ecc ecc.

    detto questo, cerchiamo di far rodare chi deve recuperare e riposare chi ha giocato di più.

    e poi aspettiamo a braccia aperte CEFERIN che apra il cùlø ai gobbi, ieri meno 10 punti e 4 melanzane, direi giornata da ricordare ❤️🧡💛

  4. il 4 posto era andato da tempo per vari motivi. avesse giocato la formazione migliore avremmo pianto per la stanchezza e magari per infortuni. a sto punto meglio cosi: puntare su coppa. a budapest lascerei fuori i 2 centravanti e metterei il faraone al loro posto.

  5. Troppi i punti buttati contro squadre modeste. Dichiarare stucchevolmente che si sarebbe potuto avere un approccio diverso in certe gare, non serve a niente e io sono tra quelli che difende sempre (o quasi) er Mister. Si era già capito che la Finale di Budapest è da “all in” e quindi mettiamo tutta la nostra garra in campo e speriamo che Paulo possa recuperare per giocare contro li spagnoli. DAJE ROMA DAJEEEEEE 💪 💛 ❤️

  6. Che ci siamo fatti male da soli è sacrosanto ma se le decisioni “eque ed equilibrate” (ilare) di AIA e Procura sportiva non contano, allora concordo con l’articolo. In caso contrario, rimango della mia idea: un Campionato piu’ falsato di questo non l’ho mai visto! Non si può Penalizzare una squadra di 15 punti per poi ridaglierli a Competizione in corso. Cosi’ si falsa un intera Classifica. Rendiamoci conto che nell’attimo in cui avveniva tale “decisione” noi ci trovavamo tra le Prime 4 Per me. Tale “nefandezza” ha influito non poco sul proseguio delle Gare! Che poi (come già detto) tra infortuni, squalificati, attaccanti che non segnano e soliti errori tattici, amenità difensive (comprese decisioni arbitrali a nostro sfavore alquanto dubbie) abbiano contribuito a tale “negatività” non ci piove. Fatto sta che non vincendo la Finale, ci troveremmo veramente in “cattive acque”, ricoperti di critiche e sberleffi. Bisogna assolutamente superare quest’ ultimo grande ostacolo🙏🙏🙏IO CI CREDO!!👌👍
    Sempre Forza Roma💛💖

  7. “Se avessimo saputo della penalizzazione della Juve prima del Bologna o del Monza, forse avremmo avuto un approccio diverso a quelle gare”.

    Non capisco come si possa ritenere accettabile questa dichiarazione.

    • Dichiarazione a parte, su cui potrei anche concordare ma secondo te è giusto dare una Penalizzazione a Campionato in Corso per poi toglierla, falsificando in questo modo un intero girone di Ritorno. Possibile che certe “amenità” si debbano vedere solo in Italia? Se non li sanzionavano facevano piu’ bella figura. Ps: La Penalità successiva la considero un autentica barzelletta. Non tanto per i 10 punti afflitti, quanto per ciò che è accaduto: – “La Corte – Aveva una composizione diversa rispetto a quella che il 20 gennaio aveva dato il famoso -15!”. A tutto questo delle sei consorelle coinvolte in tale inchiesta se ne son dimenticati, nessuna penalizzazione. Siamo alle comiche.

    • No non è giusto, è una buffonata totale. Detto questo coi 4 punti di Monza e Bologna (visto che ha citato quelli) eravamo a pari punti col Milan e sapendo che quasi certamente la Juve sarebbe stata fuori dalle coppe, le parac*late ce le può anche risparmiare.

    • Non lo è infatti. Ma sappiamo bene ormai come funziona, da quella “fuente” può arrivare e passare tutto senza essere minimamente vagliato da un minimo giudizio critico.
      Può arrivare qualsiasi cosa dalla bocca come dal campo.
      Ieri per esempio hai sentito qualcuno alzare la voce vedendo Bove addirittura schierato stopper? Ma chi altro avrebbe potuto farlo? Pensa se te lo facesse un De Zerbi cosa si leggerebbe.
      Non c’è Mancini, hai due centrali, ti metti a quattro, punto. Come tra l’altro hai fatto appena beccato il gol. Ma tutto ha un senso se lo fa o lo dice lui, anche quando non c’è.

  8. Speriamo solo che riescano a riversare tutto il “veleno” per la mediocre stagione in campionato il 31 sera contro gli spagnoli. Quella sera un solo motto: VAMOS POR TODO!!!

  9. Non è perché la Roma in queste ultime partite ha giocato male non dobbiamo dire la verità. La verità è che gli arbitri nelle ultime 6 , 7 partite hanno deciso che la Roma non doveva arrivare tra le prime 4 e ieri ne abbiamo avuta ulteriore conferma, il rigore si Camara era sacrosanto, per fortuna che questi beceri arbitri non vi arbitrano in Europa, qualche speranza di vincere l’Europa Leagle ce l’abbiamo.
    Forza Roma

  10. È inutile parlare o prendersela con chi non sta dando quello che si aspettava.
    Si potranno tirare le somme dopo il 31 maggio, ora è il momento di remare tutti insieme. Trionfo o catastrofe.

  11. Abrham non sarà stato esaltante, ma nel finale di partita giocato è stato capace di difendere la palla spalle alla porta, procurarsi falli, scambiare con i compagni, girarla di testa in porta dal limite, fornire l’assist sprecato da Cristante.
    Belotti è il nulla cosmico. È un giocatore che al tifoso tende a piacere perché “suda la maglia”, ma al di là del fatto che ieri poco anche quello, è divenuto un calciatore scarso, l’ombra di quello visto nei primi anni al Toro.
    Non solo non segna manco con le mani, ma arriva sistematicamente in ritardo su ogni palla, ha una preparazione del tiro talmente macchinosa che la respinta è matematica, fatica a difendere il pallone spalle alla porta se non commettendo fallo sull’avversario, salta una spanna da terra di testa sicché sui cross non la piglia mai e negli scambi coi compagni mostra un livello tecnico imbarazzante.
    Ah, dimenticavo, spesso e volentieri si ritrova nel posto sbagliato al momento sbagliato, vuoi sulle traiettorie di tiro dei compagni, vuoi nelle situazioni concitate in area di rigore.
    Come diceva qualcuno in un precedente post più che un Gallo un pollo lesso.
    Non esiste mettere Abrham e il pollo sullo stesso piano.
    Spesso Abrham se non segna fa segnare, e comunque fa reparto.
    Per lui si è trattato di un anno no e sono certo che tornerà a segnare con continuità come l’anno scorso.
    Se verrà venduto sarà per ragioni di cassa e per impiegare il ricavato x altri acquisiti, ma sicuramente ci ricaveremo più dei 40 sborsati per prenderlo.
    Il Gallo o Pollo che dir si voglia, invece, nonostante l’eta e l’assenza di infortuni pesanti in carriera, sembra aver imboccato anzitempo e definitivamente la parabola discendente.
    Personalmente sono per un no deciso al suo rinnovo (meglio destinare il suo stipendio ad altri parametri zero tipo Zaha, Firmino etc.l).
    L’impegnò non basta, non a certi livelli.

  12. Di sicuro se è arrivata la Lazio in Champions diciamo che potevamo arrivarci pure noi.
    Ma purtroppo quest’anno Abraham è scomparso non si sa cosa gli sia successo è diventato abulico. Quindi con un Dybala da usare col contagocce l’obiettivo è sfumato miseramente. La speranza è che si prenda un nuovo bomber o se resta l’inglese che possa risorgere, che bove si consacri e che possa arrivare anche un nuovo portiere. Ma soprattutto che possa restare Mourinho per le sue indiscusse capacità di leader e catalizzatore.
    Con un altro allenatore sarebbe finita la stagione a dicembre ed allenatore esonerato. Il portoghese invece resta in piedi la stampa antiroma non riesce a buttarlo giù anzi le critiche generano energie positive per la squadra. La società deve stare molto attenta a perderlo e se dovesse accadere dovrà andare su un profilo fortissimo altrimenti la vedo davvero dura perché il bagaglio tecnico della rosa è da sesto posto

  13. speriamo che il 31 finisca bene, anche che mourinho abbia calcolato un pessimo campionato per una Europa league già in tasca.
    Una sconfitta accelererebbe i saluti di molti, tranne i Friedkin (per ora)……

  14. il campionato falsato? i campionati direi, è inutile girarci attorno la serie A è una manica di interessi di palazzo manovrati e gestiti dalla juve, (il cui peso politico è pari di tutte le altre squadre messe insieme), lazio e Milan (o per qst’ultima ne ha beneficiato inspiegabilmente). la lazio con i soliti aiuti anche quest’anno avrà una classifica che non rispecchia nè i risultati nè la rosa, chirurgicamente l’amico Pairetto dà 3 punti che permettono agli sbiaditi come lo scorso anno di trovarsi là. nessuno scandalo?? no siamo in italia ed è tutto un sogno. la juve si lamenta , e a ragione, di questo sali scendi nella classifica…hanno ragione, mi chiedo cosa serva oltre qllo che hanno commesso per esser radiati??? ragazzi a noi per aver sbagliato a scrivere un giocatore ci hanno tolto 3 punti, a qsti che hanno istituito un sistema criminali invece 10 punti..recidivi poi…vogliamo parlare invece del Milan…altra squadra che inspiegabilmente si trova lì..vince uno scudetto con il vento in poppa dell’Aia…tutte squadre che vengono sistematicamente aiutate da una classe arbitrale che ormai ce le fa davanti agli occhi in modo arrogante e aiutata dalla tecnologia, il var oramai è totalmente discrezionale…vogliamo parlare di tutte le tv e giornali che sono appecorate al potere di questi barbari…rimane l’europa

    • Hai perfettamente ragione in tutto, dinamiche che anche il Mister conosce benissimo.
      Per questo secondo me è da un pò che sta puntando alla Coppa, in campo internazionale sapeva che se la poteva giocare,
      Cosa che in Italia gli è stato impedito, con arbitraggi vergognosi, aggressioni e intimidazioni varie.

      La gestione silenziosa dei Friedkin seguita da fatti roboanti mi piace molto, ma in questo caso sembra lasciare un po allo sbaraglio un allenatore dalla personalità dirompente come Jose Mourinho.

      Forza regà testa e cuore a Budapest!

    • Concordo pienamente. Non me la prenderei tanto con l’AIA che oramai si dovrebbe sapere da quale parte penda ma con la FIGC. Nella vicenda della “Penalizzazione”, la Procura Sportiva si è resa alquanto ridicola. Quell’ingranaggio, che dovrebbe funzionare in maniera “equa ed obiettiva” ha perso nettamente di credibilità. Almeno per quanto mi riguarda!

  15. preoccupiamoci delle condizioni di Dybala piuttosto.. che senza di lui l attacco è spento! di tutte le cose dette da Mourinho nel post partita quella su Dybala mi sembra la più degna di nota! il campionato era andato da mo. ora testa a Budapest.. con la consapevolezza però che se anche dovessimo vincere la rosa andrà cmq profondamente rinnovata il prox anno! perché qui c è troppa umoralita.. tale che se alziamo la Coppa x certi qui allora devono restare pure Camara Belotti e compagnia cantante!

  16. Sempre la stessa storia, la Roma perde o pareggia , tutti scarsi, ormai dopo una stagione inutile dire sempre la stessa cosa, la squadra è questa, con tutti i suoi pregi e difetti, abbiamo una grande opportunità di vincere Europa League, pensiamo e speriamo a quella, poi il prossimo anno si vedrà….

  17. Se mettiamo a confronto l’episodio del rigore dato all’Alassio contro l’udinese e quello del fallo non sanzionato su Wijnaldum,dobbiamo concludere che qualcosa di marcio nel sistema calcio c’è e non è l’unico episodio strano avvenuto quest’anno.
    Ciò premesso, è sbagliato dire che la Roma si è giocata il 4° posto nei mesi passati.E’ più corretto affermare che il treno della Champions quest’anno come non mai ,ha aspettato i ritardatari fino all’ultimo,cioè a 3 giornate dalla fine.
    Purtroppo la Roma ,come più volte ho sottolineato ,ha sempre o quasi fallito le partite successive agli incontri d’Europa Lik,vuoi per la mancanza di rincalzi all’altezza,vuoi per l’esigenza di riprendere fiato dopo ripetuti stress atletici.
    Adesso la situazione è quella di una roulette russa,con in palio tutto e niente : se vince fa piatto,se perde si rovina.
    Mi viene in mente la celeberrima scena de Il cacciatore ,con Christopher Walken che fa la roulette russa in una bettola di Saigon e mette in gioco la propria vita ogni volta che tira il grilletto.
    Certo la Roma non si gioca l’esistenza il prossimo 31 maggio ,ma senz’altro tantissimo del suo prossimo futuro,nel bene o nel male.
    Io spero che come capitò quella volta a Nick,anche per la Roma la sorte si dimostri clemente.

    • guarda che Nick/Walken non fa una bella fine…dichiamo Michael/De Niro (con lui sì la sorte fu clemente) che lo sfida per farlo desistere inutilmente nell’ultima roulette

    • Sono d’accordo parzialmente Zenone, che si vinca o si perda la Coppa a fine anno si devono fare cambi radicali, per radicali intendo , visto il fair play, fuori titolari per ingresso di nuovi titolari. Non basta allargare la rosa altrimenti questo limbo diventa il nostro habitat naturale.

    • Caro Zenone, facendo la tara di quando prendi per i fondelli tizio caio e sempronio, tu sottolinei sempre aspetti fondamentali del calcio, come oggi per la fortuna. Ieri dovevo andare allo stadio e rappresenta per me sempre un impegno psico fisico notevole, non ho avuto il tempo di rispondere ad un utente abituale di questo blog che ti ha screziato in modo molto volgare sulla tua simpatia per Mourinho che d’altronde ci accomuna.
      Siamo ad un punto della stagione che certe cose vanno dette senza peli sulla lingua: vista anche la direzione di gara di ieri, ormai, è incomprensibile il silenzio dei Friedkin rispetto ai torti arbitrali.
      Vista la partita, boccio Camara anche come riserva e non capisco ad esempio Fiorini come fa a mettergli 6 in pagella. Dobbiamo assolutamente prendere due terzini validi. Solbakken è un altro Shomurodov. Wijnaldum aspetto fino alla finale ma se è questo meglio non riscattarlo. La furbata dei Friedkin di anticipare la partenza degli abbonamenti prima dell’esito della finale e della riconferma di JM, la dice tutta sulla precarietà delle loro decisioni. La mossa della curva sud di ammainare il tifo in questa occasione, condivisa anche dalla curva nord, non l’ho condivisa, per quanto la palla non entri in porta con i cori, beninteso. Su Lik sì, Lik no, dovrai ammettere che è una scelta del nostro amico JM e non degli Abbocconi. Ora incrociamo le dita. Ciao
      Forza Roma

    • Sono tra l’altro convinto che il campionato è taroccato dal panzone e il rischio che pure facendo gli straordinari ci avrebbero fatto lo sgambetto era al 99%.
      Forza Roma

    • A Prohà, famme capì; voiartri perculate tre quarti de forum, poi faccio na battuta io a Zinnone e me vieni a fa er chierichetto?! Perché poi? Perché l’ho fatta tirando in mezzo er cocchetto vostro.
      Com’è che hai scritto: Dite e’ cose senza peli su la lingua, è vero. Ar Massimo se ce l’avete, so peli “Special”…
      Mannaggia oooh, me fate tajà. Fate li simpaticoni, ma solo quanno ve pare.
      Intanto er Zinna me deve pagà er caffè perché s’è risentito e a Roma chi s’offenne paga. Mo vedemo se me lo paghi pure te o no…

    • Nico io al posto di Zenone ti avrei risposto mannece tu sorella, visto che la butti sulle battute pesanti e non ti formalizzi 😂😂😂 poi secondo me là conversazione degenera e nom ne vale la pena.
      Tra l’altro non mi sembravi così avvelenato con JM dopo Bayer Roma. 😂😂😂
      Forza Roma

    • Prohà… Nun è che siccome nun c’ho er santino de Mou ner portafojo significa che schifo er Mister, anzi. Se dovesse annà come spero, pe me supera tutti l’allenatori der Pantheon Giallorosso. Detto questo, sète na manica de settari. Pure io so settario, ma solo pe er Club AS Roma…

    • Un altro? Me pare che qui c’è solo chi tifa mo Pallotto, mo Friedkin , Er Cap, Prohaska, Mourinho, Pellegrini, Er casso che se li frega…do stanno questi che tifano solo la Magica senza sotto religioni?

    • Tu sei l’unico che tifa la ASRoma, Nico. Contento? 😂😂😂
      Poi dite che Zenone è megalomane.
      😂😂😂
      Forza Roma

  18. In casa non è POSSIBILE, giochiamo troppo la palla indietro, con passaggi lenti senza mai entrare veramente nella metà campo avversaria con passaggi veloci alle punte in area avversaria. A un certo punto sembrava che fossimo noi ad essere in vantaggio, perdita di tempo con palloni rimandati in difesa e poi si sbracciavano che non si muoveva nessuno per ricevere la palla, manca veramente il gioca di attacco, si vede dai goal segnati, pochissimi. Non c’è mai il dai e vai cun le punte. Mi dispiace abbiamo perso tanti punti per questo gioco a rallentatore💛❤️🇮🇹

  19. Sono contenuto ed anche stupito di coloro i quali, in questi post, hanno le tasche piene di certezze: certamente avremmo fatto quello, sicuramente sarebbe accaduto quell’altro, ovviamente sarebbe andata così, etc. etc. Io, invece, non ho alcun tipo di sicurezza tranne il fatto che, per quello che abbiamo visto e commentato dopo le varie partite, non si vede uno straccio di gioco. Come già detto da (molti) altri Sassuolo, Cremonese, Monza etc. stanno lì a certificare i passi falsi che abbiamo fatto. Sicuramente ne scordo altri. Adesso si innalzeranno coloro i quali sostengono che: “abbiamo preso Mou indipendentemente dal gioco ma per vincere”. Beh certo. Due finali in due anni e quando mail le abbiamo giocate? Se poi dovesse succedere ciò che non nomino appositamente sarebbe l’apoteosi MA, invito tutti, non si deve però dimenticare la pochezza vista in molte occasioni. Poi ci sono anche gli arbitri e tutto quello che volete ma certe dichiarazioni del tipo ” se avessi saputo prima avrei fatto scelte diverse” oppure “10 punti sono uno scherzo” non possono passare così bellamente senza una riflessione anche critica. Sono, a mio avviso, delle semplici scuse per far passare in second’ordine quanto NON siamo riusciti a raggiungere con le NOSTRE forze, senza aiuti arbitrali o punti di penalizzazione altrui. Tutte le squadre che ci sono davanti nel corso del campionato hanno avuto alti e bassi, alcune più lunghi altre più corti, anche il Napoli, ma poi si sono rialzate e non ditemi solo grazie ai favori arbitrali. Avere queste oscillazioni in un campionato così lungo è fisiologico ed ogni anno si ripete questa situazione ondivaga. Detto ciò, mi auguro vivamente che l’ALL IN si riveli vincente.

  20. Vista ieri durante tutto il campionato non so come possiamo fare a vincere la finale.
    Chi segna dei nostri?
    Poi il Siviglia ha 2 difensori in più ( Belotti, Abraham)

    Speriamo bene altrimenti stagione fallimentare nei risultati e nel gioco ( ok vincere ma il calcio è anche spettacolo ricordo quello di Lidholm, Eriksson , Spalletti, Ranieri) sono 2 anni che mi annoio a vedere queste partite

    • Lo “spettacolo di Ranieri” però magari anche no, eh? Effettivamente comunque un pelo meglio di questo…

    • Stefano concordo,
      la rosa ristretta, gli infortuni, giocatori molli e fuori forma….tutto questo Mourinho lo ha capito da tempo e quindi oltre alla sua filosofia di “prima non prenderle”, ha costruito un NON gioco basato sui lanci lunghi e palla in tribuna.
      Ammettiamolo, vedere questa Roma in lotta Champions e in finale di E.L. è da non crederci. il Bologna, l’Udinese, il Monza, la Salernitana giocano meglio.
      Però ti dico, se dovessimo vincere la Coppa, tutto questo decade. Non siamo il City e purtroppo neanche l’Atalanta.
      Firmerei subito se il prezzo da pagare per vincere un trofeo importante, sia quello di avere il gioco più brutto dell’universo

  21. La Roma non è certo quella di ieri. Leggo commenti inutili…
    A una settimana dalla finale è ovvio (e guai se non fosse così!) che la testa
    dei giocatori è a Budapest per la finale.
    Ovvio che è uno spartiaque fondamentale. Gloria o inferno.
    Ma purtroppo è così che funziona.
    Io preferisco rischiare che starmene a gufare senza avere la possibilità di vincere una mazza, come fanno quell’altri. Testa alta! Forza Roma!

  22. Non mi rico però di aver sentito in due anni di panchina “Chiedo scusa è soltanto colpa mia”. Stimo Jose lo ringrazio di tutto e lo venero perché indubbiante è persona di categoria superiore, ma proprio per questo lo redarguisco. Ok tutto ma almeno una 15ina de punti li ha lasciati nella cassetta per sue colpe assolutamente innegabili di scelte tattiche e tecniche. Nella vita bisogna essere onesti perché anche se questa sconosciuta virtù è quella dei micchi secondo me paga sempre.

    • Domanda: Roma un po’ scarica nel primo tempo, meglio nella ripresa. Cosa le lascia questo pari? Risposta: “Hai ragione, primo tempo con poca intensità e concentrazione. Magari la colpa è mia”, ma la situazione non è facile!” Oramai si dovrebbe sapere che non sono un difensivista ad oltranza ma mi sembra che in questo passaggio l’abbia sottolineato!

  23. Ho lasciato un commento a questo articolo stamattina e non è stato pubblicato…non è la prima volta che mi succede su questo sito…ho solo espresso liberamente un pensiero (né volgare né offensivo)…ho chiuso definitivamente

  24. Formazione assurda nel primo tempo. L’occasione era buona ma lo Specialone, oltre a non far giocare la squadra, ha ancora una volta cannato la formazione. Metti prima i forti e poi vedi no??? ora dovremo essere contenti del settimo posto? Dovremmo ringraziarlo per gli spettacoli vergognosi davanti a 60mila paganti? E se non vinciamo la coppa che facciamo, siamo la colpa a Pairetto?

  25. mah mica tanto sorte clemente Zenone! se ricordi bene il finale è proprio tutto il contrario.. cioè quando De Niro che sta giocando alla roulette russa con lui.. lo ha praticamente convinto a tornare in patria ecco che arriva x Walken il proiettile in testa e fine della storia! x la Roma auspicherei ben altro destino a Budapest.

    • Lo ricordo benissimo Fra74,perchè quel film me lo sono visot almeno 5 volte.
      Ma io nel commento ho messo “quella volta” proprio per sottolineare quella scena lunga 10 minuti che è passata alla storia.

  26. il treno l’hai perso a febbraio regalando gloria a squadrette retrocesse o quasi, di cui una non vinceva in serie a da quasi trent’anni. Col Sassuolo stavi 0-2 dopo manco venti minuti, ed è stato prima che l’arbitro rovinasse la partita, lì è solo colpa tua e non ti puoi attaccare a niente.
    La scelta dell’all-in è stata fatta un mese fa, e infatti da un mese la Roma non vince più; sono io il primo a dire che va bene dare priorità alla EL, però… non dico a Bologna, ma ieri si poteva tranquillamente vincere, non ho visto avversari così irresistibili: 3 tiri 2 gol, il primo molto bello ma il secondo oggettivamente un gollonzo evitabilissimo; tuttavia se lì davanti hai gli zombi non ci possiamo fare niente; l’ha dovuta risolvere Matic, un extraterrestre come sempre, l’unico che si salva in questa stagione insieme a Dybala. Wijnaldum lo abbiamo aspettato 8 mesi per vederlo in queste condizioni pietose, ieri sembrava il Doumbia dei tempi migliori. Su Cristante se ne sono dette tante, ultimamente avevo apprezzato la sua crescita, quel gol sbagliato da pochi passi è da omicidio, ma è pure vero che segnare sarebbe compito di altri che non vedono mai la palla. L’ingresso di Pellegrini ha dato un po’ di verve (tutto detto), ma comunque non è che può fare tutto lui. Camara apprezzabile per l’impegno ma ha i piedi fucilati, mi chiedevo perché non giocasse mai e ora l’ho capito.
    La finale di EL sarà la cartina da tornasole per capire se la stagione è stata buona o disastrosa. E anche, anzi soprattutto se dovessimo portarla a casa, un bel po’ di gente dovrà fare le valigie, perché con questa qualità così scarsa, in champions basta un bate borisov qualunque a metterti in difficoltà
    FRS

  27. Senza fare inutili giri di parole, noi abbiamo una squadra mediocre, l’allenatore piu’ bravo e vincente del mondo nel portare a casa trofei in giro per il globo e giochiamo nel campionato più pilotato del mondo (da sempre, non solo da quest’anno).
    Che possiamo fare? Andare a giocare nel campionato di San Marino? Ovvio che no……..possiamo solo sperare che arrivi un giorno un arabo o un americano realmente in volonta’ di buttare soldi e non interessato solo all’elenco delle proprieta’ della societa’ calcio Roma, vedi stadio……….a buon intenditor……….

    FORZA MAGGICA PER SEMPRE

  28. Se poi pensate che l’ anno prossimo con qualsiasi coppa europea o anche senza, tutti i bidoni prestati in giro torneranno a zavorrare il mercato…..
    ma dei vari Shomurodov, Vigna, Kluivert e non ricordo altri che c’è ne facciamo?

  29. Siamo lo specchio del paese che non si assume mai le proprie responsabilità. Il quarto posto si poteva raggiungere comodamente ma per scelte sbagliate , nell’arco della stagione, sono stati persi punti importantissimi. Ora però, visto il finale di stagione che ci attende, sarebbe il caso di mettere da parte qualsiasi recriminazione (interna ed esterna) cercando di fare qualcosa di decente nelle ultime due partite. Questo all-in sulla coppa è un rischio, un rischio grossissimo, che non so se sia stato preso dal solo allenatore o in concerto con la società (lo ritengo più probabile). Fatto sta che ci si gioca tanto perchè se non vinci in coppa hai fatto molto peggio di Fonseca… speriamo bene ovviamente.
    Non concordo minimamente sulla critica riguardo la squadra non da Champion…. beh siamo ancora ad oggi a pochissimi punti dal quarto, vuol dire che la squadra l’avevi ma hai perso punti con squadrette e tutti gli scontri diretti.
    Ripeto, speriamo nel finale.

  30. ieri sera ho visto Solbakken e Belotti che hanno giocato malissimo .. Belotti, addirittura, sembrava difendesse la porta della Salernitana .. poi Tahirovich non all’altezza, assolutamente, di un match cosi’ importante per la nostra classifica e un Ibanez che in difesa, forse, ci va solo per le ferie .. Rui non fa miracoli e nemmeno sembra molto sveglio e reattivo ..
    ok .. questo il materiale messo in campo ieri e che e’ stato il motivo per la non vittoria ..
    aggiungi che il rigore per la Roma sembrava proprio Rigore! e secondo me lo era .. e Colombo .. pardon .. il signor Colombo ed il var sembra non fossero predisposti ..
    squadra incompleta e classe arbitrale contraria tutto l’anno e puoi fare pure i miracoli ma in champions ci vanno lazio inter e credo milan ma a che l’atalanta potrebbe andare per come Irrati ha arbitrato atalanta roma .. sembrava una partita corretta ma poi col killer palomino e il sorriso mal nascosto di gasperini sono cresciuti i dubbi .. la classe arbitrale vuole avere e gestire anche con sfregio alla giustizia sportiva, il suo potere .. e c’ e’ gente che aiuta, copre e protegge Rocchi e la loggia .. uno a caso ? si puo’ dire Lotito o e’ peccato ?
    spero solo nella finale contro il Siviglia ..
    loro sono i favoriti ..
    noi spero non dovremo dover schierare Tahirovich per poter esse in 11 ..
    ma confido in .. un mio segreto ..

  31. al netto dei torti arbitrali, la abbiamo buttata noi.
    poi noi prendiamo sta fo..uta coppa e eliminiamo dalla cl la quarta, così godremo come ricci!!!!!

  32. Leggo in più post d a parte di altrettanti frequentatori di questo sito che abbiamo una squadra mediocre e che abbiamo, al contempo, l’allenatore più vincente di sempre. Pongo adesso una domanda: perché l’allenatore più vincente di sempre ha scelto di allenare una squadra mediocre? A voi l’ardua risposta o, come credo, le ardue risposte dato che reputo ve ne sia più di una. Personalmente io una c’è l’ho ed avrò piacere di confrontarla con le altre.

    • io me la sono data una risposta a questa domanda.
      Perché a Mourinho piacciono le sfide, e quella di portare un trofeo europeo in una piazza complicata e isterica come Roma è una sfida che solo uno come lui poteva accettare.
      Ha fatto una scelta precisa di cui stiamo pagando le conseguenze in campionato, com’era previsto, e capisco che stia dosando le energie tenendosi il meglio per Budapest, lo avevamo messo in conto
      Tuttavia… questo non vuol dire che si possano accettare prestazioni di basso livello come il primo tempo di ieri, com’è iniziato il secondo tempo sembrava un’altra Roma, era proprio tanto difficile battere una Salernitana già salva? Davvero??
      Paradossalmente, mi era piaciuta molto di più la Roma di Bologna, roba che se al posto di Belotti ci fosse stato un Ciofani qualunque, oggi avremmo due punti in più
      Tra l’altro era una trasferta su un campo insidioso, contro una squadra tosta che ha creato problemi quasi a tutti.

      Un’altra sfida che Mourinho ha accettato, ma non so se riuscirà a vincerla, è quella di inculcare una mentalità vincente in una squadra che non l’ha mai avuta nella sua storia, escludendo piccole parentesi limitate nel tempo.

    • Concordando con tutto quello che ha detto Vinz71, aggiungo anche due ulteriori fattori: il primo che molto banalmente, dopo due esoneri, in quel momento non aveva altre grandi offerte, il secondo che il fascino di Roma come città credo abbia avuto il suo peso, per un mediterraneo caliente che veniva da quasi dieci anni di grigiore inglese.

    • Ciao. Ringrazio innanzitutto il mio omonimo (e pari età) Vinz 71 e Franco65 per le loro osservazioni. Aggiungo la mia che, peraltro, in parte è già uscita e si compone di due elementi: 1) rimettersi in carreggiata dopo due (o tre?) esoneri in un campionato tutt’altro che difficile 2) guadagnare comunque un bell’ingaggio (7 pippi all’anno se non di più)

  33. non se ne esce, se vinciamo l’europa league è un trionfo, se perdiamo la stagione è un fallimento…
    non ci sono vie di mezzo, preghiamo…..

  34. la finale del 31 maggio x noi è più che una finale! è la resa dei conti! è la Sacra Bibbia del calcio! è il punto zero! perché il risultato cambierà completamente tutte le dinamiche successive!paradiso o inferno anche in termini finanziari. se vinci oltre ai 40/50 milioni garantiti dall accesso alla champions hai pure i soldi del premio vittoria El.. un bel gruzzolo di soldi da investire sul mercato! senza contare che la Coppa darebbe ulteriore slancio emotivo ai Friedkin! le vittorie si sà sono dei toccasana x tutto! se perdi non solo ti verranno a mancare tutti quei soldi direi x noi vitali.. ma si deprimerebbe anche tutto l ambiente con effetti a catena sconosciuti! quindi un bel solco netto in un senso od in un altro.. polo Sud. polo Nord! purtroppo non resta che aspettare il 31 e vedere come andrà a finire.

  35. stiamo sempre tutti a dire le stesse cose, me pare un matrimonio…e forse lo è.
    per me conta solo il fatto che una coppa l’abbiamo vinta e forse ne vinceremo un’altra.
    questo rimane.
    non rimane una semifinale o la chiesa al centro del villaggio, quando poi non vinci nulla.

    cosa si è scoperto di nuovo ieri, rispetto a questi due anni? che non abbiamo un gioco di attacco come il city? già…

    abbiamo avuto allenatori che con Totti, per dirne uno…non hanno vinto nulla.

    non basta il talento, ma conta di più la mentalità.
    11 gattuso andrebbero più lontano di 11 balotelli.

    e la Roma ce l’ha, la mentalità.

    ed ha due punte scarse, ma così scarse che di più non si può. e non date colpa al non gioco… e la terza punta, beh, ora è in panca allo Spezia.

    brutto gioco? si.
    abbiamo vinto? si.

    poi, ognuno la vede come vuole.

    ma se vincessimo il 31, ancora tutti a sputare sul brutto gioco?

    dubito

    è che a Roma non va mai bene nulla, stamo sempre a criticare, ma, parliamoci chiaro, quante volte abbiamo vinto? quando accade, sarebbe meglio godere.

    • Ancora con questa coppa in bacheca!!
      Bastaaaaaaaaaa!
      Se la giocheranno Fiorentina e West Ham quest’anno, chiaro quale è il livello di quella competizione?
      E smettiamola di dire che in passato non si è vinto nulla, se conta solo la coppa in bacheca arriviamo sempre 6/7 così la riempiremo ‘sta caxxo di bacheca.

    • Franco65, l’anno scorso la finale dell’Europa League è stata Eintracht-Rangers, che non mi sembra migliore di West Ham-Fiorentina. Quindi? Arriverai a dire che anche l’Europa League è una “coppettina” in stile Focolari? Il vostro odio nei confronti di Mourinho vi annebbia il cervello. Se a te aver messo una coppa europea in bacheca ti fa così schifo, non so che dirti, probabilmente non tifi Roma. Se devo scegliere tra arrivare quarto o vincere una coppa, io scelgo sempre la seconda cosa. Non ho mai sentito dire che si gioca per arrivare quarti, che io sappia si gioca per vincere.

    • Pur non essendo un difensivista ad oltranza di Mourinho (ci tengo a sottilenarlo) tutto questo disprezzo emanato nei confronti del Mister comincia veramente a dare sui nervi. Se da una parte posso comprendere la delusione, per non aver rispettato le aspettative in Campionato, dall’altra preferisco pensarla in maniera diversa. Coincidenza volle che Il Primo che defini’ la Conference League un Portambrelli fu Tare, durante una lezione presso la Luiss. A seguire lotirchio, sarri e cassano. Talune amenità guarda caso son arrivate proprio da parte di coloro, che hanno sempre e comunque un motivo per ODIARE i nostri colori. – A mio modo di vedere qualsiasi Competizione vinta sul Campo dalla A.s Roma Calcio ha per me un valore IMMENSO! Conference League, 1 Coppa Italia Primavera maschile, 2 Coppe Italia, 1 Supercoppa Italiana ed infine un TRICOLORE Femminile sono MOTIVO D’ORGOGLIO. Sminuire tali Traguardi ottenuti con impegno, sudore e fatica significa denigrare un intero Settore, che non merita di certo simili scanzonature. Scongiuri a parte, mi auguro che la Conquista dell’Europa League diventi l’ennesimo Trofeo da aggiungere in Bacheca! – Sempre Forza Roma💛💖

    • Io invece preferisco la Champions, e la pensano così anche l’UEFA (punti dati nelle due competizioni) i pubblicitari, le emittenti televisive, giocatori (es.Dzeko).

  36. Continuo a insistere su un punto, ma è proprio sicuro che non si potesse far nulla tra Società, Mou, Pinto e chissà chi, per trattenere Zaniolo almeno fino a giugno? non era proprio possibile invece di svenderlo a quattro soldi l’ultimo giorno senza poterlo sostituire adeguatamente? possibile che ci si debba affidare a un giocatore così modesto come Solbakken? era proprio il caso di puntare su giocatori veramente finiti come Belotti e Gini? 2 piombi pesantissimi inutili e deleteri peraltro a ingaggi oltre i 3 milioni netti ciascuno? sono errori purtroppo pesanti fermo restando che,secondo me, Shomu benchè altro giocatore in definitiva modesto (pagato ben 18 milioni da fenomeno Pinto) vale 5 volte lo scandaloso Belotti. Ora tuttavia fermo restando che comunque vada il prossimo anno Pinto, Belotti e Gini se ne devono andare a svernare da qualche altra parte, tutti con Mou e la squadra per l’IMPRESA DELLA STORIA PER IL PRESENTE E IL FUTURO A BUDAPEST!

  37. per me ieri ha sbagliato Mourinho a privarsi di Crista te a centrocampo. Improponibile presentare Camara e Winaldjum insieme e la coppia d attacco Belotti / Solbakken.

    Su Belotti, ieri ero allo stadio, fa tenerezza a tutti ma a quei livelli non puoi sbagliare tutto il possibile.

    Io avrei scelto i titolari per 50/60 minuti e con il risultato acquisito spazio ai giovani e riserve.
    FMR

  38. cerchiamo di essere positivi!
    questo pessimismo cosmico non lo condivido…
    abbiamo passato anni (dal 2007 fino al 2022 ) senza vincere una coppa.
    Adesso che fai 2 finali di coppa in Europa, dovrei essere pessimista?
    Ma magari ogni anno a giocare una finale…
    Nel calcio vince uno solo, il secondo è il primo dei perdenti…
    Io confido in Mourinho, lui sa come si vince …
    Sempre Forza Roma !

  39. Per capire il film di questa stagione si deve tornare al 3-0 con l udinese. le partite seguenti ci hanno consegnato una serie di infortuni pazzesca.
    secondo voi … cosa avrebbe dovuto fare Mou?
    Voi non lo so, il mister la società hanno optato per la coppa.
    Non mi pare difficile da capire.
    Se la vince sarà un fenomeno.
    Se la perde sarà un bollito.
    Per me rimane un grandissimo del calcio a prescindere.
    SFR. Sempre.

  40. du Palle mi dispiace dirlo ma du palle…. mourinho te vojo bene ma du palle… gioco attendista in difesa che dovrebbe avere ripartenze veloci ma i puledri se non li hai perchè fai ancora sto gioco? Amrahm e sfinito già da 1 anno perchè la scorsa stagione lo hai spremuto come un limone…Belotti non segna manco a porta vuota. Ci dice bene che un po di gol quest’anno li hanno fatti dybala e il faraone e qualche ragazzino se no!!! chi sa dove stavamo.
    Vero ci fai vincere un conference ci regali una finale ma in campionato perseveri co sto modulo de gioco massacrante da cardiopalma davanti al televisore e pareggiamo partite e oltretutto qualche ne perdiamo con squadre da retrocessione. Hai dalla tua che dici sempre che noi hai una panchina guarnita di campioni… e se tutti gli allenatori avessero ciò che vogliono sarebbe troppo facile per tutti… spero che il prossimo anno cambi modulo perchè cosi si vai bene in coppa. Ma in campionato facciamo veramente pena. MI piacerebbe vedere un gioco agressivo un gioco di pressing di portatori di palla non sto gioco de sofferenza. E’ pure vero che se mi nonno c’aveva tre palle era un flipper..

  41. Rispetto a Leverkusen, a Budapest ci saranno in più Smalling e Elsha e, se vogliamo, anche Llorente (non è poco, mi sembra). Manca solo Dybala ma non è escluso il recupero. Potrebbe essere un’altra Roma, al momento giusto.

    • Questo mi pare sia l’atteggiamento positivo che deve essere il denominatore comune fino al 31 Maggio. Un like è mio

  42. Io credo che, alla fine della fiera, la differenza tra un settimo posto deludente e un quarto posto tutto sommato positivo, sia da ascrivere al fallimento totale di Abram e Belotti assolutamente non pronosticabile a inizio stagione.
    La rosa non adeguata per più competizioni, l’accanimento arbitrale, tutto quello che volete, ma onestamente io non ricordo una serie così numerosa di prestazioni veramente modeste di una punta della Roma. Forse Fabio Junior? Boh…

  43. Sempre solita storia, tu giochi denaro e quello ti risponde bastoni.
    Tu fai presente che alcune squadre, in determinate partite giocano con il sangue agli occhi,( la scena seguita alla reazione di Dia, alla strattonata di maglia da parte di Zalewsky , e’l’esempio)
    Di volta in volta ste squadre di munnezza con chi vogliono loro si scansano, con solite note, che pure se gli rubano la partita non reagiscono ( vedasi la mancata indignazione dello Spezia al furto di Spezia -laxio? e poi ogni tanto si giocano qualche gara, come l’Empoli ieri e ‘viene presa ad esempio ( gli juventini sti stanno giustificando che la sconfitta e’frutto del blocco psicologico abito alla notizia del -10, può pure essere , fisse successo alla Roma, non ci sarebbe stata sta attenuante?
    Cine al solito ci sta il SAGGIO che dice che puntare su giocatori pieni di infortuni ecco cosa succede, facendo riferimento a Gini e Dybala. Come al solito fa lo gnorri oppure trolla Trolls, il primo ha saltato quasi tutta la stagione per un grave infortunio dovuto a uno scontro di gioco in allenamento , il secondo in questo momento non gioca, Dybala, perché mezzo ammazzato da un intervento killer di Palomino.Ma per il troll, o i troll, o gli adpeti della Santa Inquisizione, non conta ehhh hanno ragione loro sono fraccichi, quindi siamo dei cretini che li abbiamo presi…
    Infine un pensiero ad Ago, che di fronte allo schifo del calcio e della var, o sparisce o si arrampica sugli specchi.
    Secondo lui quello di ieri e’fallo di mano, e quindi il gol andava annullato, secondi me no.
    E io non voglio vincere con un gol convalidato da un fallo di mano, ma manco perdere per azioni simili. Allora mi domando e dico, nel famoso caso di Cuadrado , perché il Var non intervenne? Eppure hanno sempre detto che se dall’azione irregolare scaturisce una rete il car può e deve intervenire. Allora se non è”malafede cosa e’?
    Ed il rigore su Gini?
    E le porcherie di Pairetto pro lazio??
    Ma resta sempre un dato certo e incontrovertibile ( fino ad oggi ).in Europa abbiamo più rispetto che in campionato . Basta vedere gli ultimi due arbitraggi tra Leverkusen e Salernitana , ci sta un abisso.
    Qualcuno , Ago in primis, ha visto scene isteriche , per tutto il match, da parte dei nostri in Germania , come avviene invece in campionato?
    Pure l’arbitro di Leverkusen ha sbagliato , quando invece di estrarre il rosso sull’entrata a forbice di Diaby su Matic, ha estratto solo il giallo. ma stiamo a un caso , due , in 111 minuti,
    Gli arbitraggi che subiamo in Italia sono tutti uguali , O non ci fischiano il fallo a favore, se lo fischiano non esce mai il cartellino giallo, quando esce il cartellino giallo e quando dovrebbe uscire quello Rosso.
    Ad ogni nostro intervento viene fischiato un fallo seguito da un ammonizione, gli avversari protestano e non vengono mai ammoniti, i nostri si.
    In area avversaria il var, o tace, o ci viene usato contro sempre, sempre,.
    Ma posso sapere di che stiamo a parlare?
    Tutta sta pappardella riferita a chi tifa ROMA ed e’o troppo critico, o troppo antisocietario.
    Il resto infiltrati di varia natura, troll, e risocini randagi andatelo a prendere nella savana…

  44. La UEFA concede al massimo 5 squadre in Champions League, però voi pensate giustamente alla vittoria della Roma in Europa League, e quindi partecipa in Champions, e se non è tra le prime 4 , ecco che con la Roma diventano 5…..però voi dimenticate l’Inter ( che io reputo vincente , ho fatto un giochino che riesce sempre) se l’Inter e la Roma vincono , e la Roma non è tra le prime 4 e la quarta classificata ( se non è l’Inter) non partecipa ….quindi sempre 5 , rischia il Milan o la quarta che sia , Inter e Roma vincono 🤗

  45. Calma e gesso….tra una settimana vinciamo il secondo titulo e il prossimo anno partecipiamo alla CL Del resto me ne strafotto! FRS

  46. non diciamo eresie in un campionato dove la Lazio arriva in CL a prescndere dalla juve devi solo mangiarti le mani.4posto assolutamente alla portata solo che negli ultimi 2 mesi la sfiga ha portato a fare una scelta….Coppa o campionato.La Roma ha 60 punti e non vince da quanto?
    ha fatto 1 punto contro Lazio Bologna Cremonese Sassuolo e Atalanta ma de che parlamo?
    La Lazio è a pezzi da 2 mesi ma sta lassu xche quelle dietro se so addormite…..
    Campionato italiano mediocre e CL alla portata peccato…….speriamo di spezzare la striscia positiva del Siviglia……daje……diversamente stagione fallimentare secondo me tenendo conto dei livelli del campionato odierno.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome