Roma col problema attaccanti. E Dybala preoccupa

35
1520

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Senza Dybala è una Roma che perde quasi tutto il proprio potenziale offensivo. Degli altri attaccanti solo El Shaarawy dimostra di avere una certa confidenza con il gol. Per il resto è notte fonda.

Belotti sembra clamorosamente destinato a chiudere il suo campionato con zero gol all’attivo: gli restano solo le partite contro Fiorentina e quella interna contro lo Spezia per provare a evitare il record negativo. Ma la sua astinenza è preoccupante, quanto impattante sui risultati stagionali della Roma.

Stesso discorso per Abraham, che ha segnato qualche gol in più del collega di reparto, ma giocando più partite in campionato. Dall’inglese era lecito attendersi molto di più visto l’investimento fatto due anni fa: dopo la stagione esaltante vissuta all’esordio in giallorosso, Tammy sembra aver compiuto un percorso inverso a quello atteso.

Resta solo Dybala, l’unico attaccante in grado di fare la differenza nella Roma: i suoi gol hanno ribaltato partite che sembravano segnate, ma poi il colpo durissimo di Palomino in quel maledetto Atalanta-Roma di un mese fa rischia di cambiare la storia della Roma in questa stagione.

L’argentino non è più riuscito a tornare in campo in condizioni decenti: il dolore alla caviglia lo ha accompagnato continuamente. Dybala è sceso in campo nell’andata di Roma-Bayer per l’ultimo quarto d’ora finale, dimostrando di essere lontanissimo dalla forma migliore. Dopo di allora solo panchina e tribuna. 

Ieri alcuni giornali lo davano per titolare, e invece l’argentino è stato costretto a dare forfait: la caviglia fa ancora male, e gli impedisce di compiere dei movimenti naturali in campo. Il rischio di una ricaduta, o di un infortunio muscolare, è molto alto in queste condizioni. Per questo Mourinho ieri ha preferito spedirlo in tribuna.

Dybala sta male. Se sono ottimista per Budapest? No“. Le parole dello Special One sono una mazzata terribile per la Roma, che della Joya ha un bisogno disperato. Il tempo che separa l’attaccante dalla finalissima con il Siviglia è sempre più sottile. La sua presenza ora non è più così scontata. E sarebbe una perdita pesantissima per questa Roma.

Giallorossi.net – F. Turacciolo

Articolo precedenteLa Roma butta via il quarto posto
Articolo successivoTiago Pinto può dire addio, la Roma ha scelto Modesto

35 Commenti

  1. Comunque, per quanto possa essere stato duro il colpo alla caviglia,a distanza di un mese onestamente mi aspettavo che Dybala fosse in grado di giocare. Che io mi ricordi, per infortuni del genere ,un giocatore al massimo ha recuperato in 2/3 settimane…. Ma non è che i dottori lo hanno curato con l’aspirina? Chiedo: giocare con un’infiltrazione?

    • Spero sia solo pre tattica e che sia il Gallo che Tammy, si sblocchino la notte della finale.

      Daje Roma avanti con coraggio e determinazione!!!!

    • io credo che stiano parlando di caviglia anche per tutelare il giocatore e il suo valore ma mi sembra difficile per una caviglia stare così a lungo fuori. in questi casi succede qualcosa ci sono i tempi di recupero e basta a me sembra più un problema muscolare…speriamo sia pretattica

    • Una botta, per quanto forte, in questo lasso di tempo si supera. A meno che non ci sia un interessamento dei legamenti e allora la storia è diversa.
      Ma purtroppo non lo sapremo mai con esattezza in quanto vige questa ridicola norma sulla privacy che viene applicata anche in caso di raffreddore.
      Quello che mi sembra purtroppo abbastanza certo è che avremo a disposizione per la finale un Dybala a mezzo servizio se proprio vogliamo essere ottimisti.
      E visto che le nostre armi offensive sono il suo genio e i calci piazzati, significa che saremo monchi (monchi contro Monchi) almeno al 50% se non oltre.
      Speriamo in un episodio favorevole e poi nella cosa che invece sappiamo fare molto bene, cioè la trincea.

    • D’accordissimo per l’attaccante ma prima ancora serve qualcuno che metta gli attaccanti in condizione di segnare.

    • La storia di essere messi in condizione di segnare ormai non regge più. Abraham e Belotti sono attaccanti di nome ma non di fatto, non hanno proprio il fiuto del gol, sono davvero quanto di più lontano ci si possa aspettare da un attaccante e tutto questo ha influito pesantemente sull’andamento della Roma. Una squadra con attaccanti che non segnano non regge ed infatti abbiamo perso svariati punti per strada per colpa di questa assurda regressione li davanti.

  2. Polomino assassino. Mi auguro che al rientro in campo di questo soggetto, il destino gli riservi un nuovo infortunio… e così via fino alla fine della sua carriera.

  3. A palomino je deve da pija’ ‘na cacarella a fischio de armeno du’ anni, li stramortacci sua e de quer balordo ‘nfame de gasperetto!
    Daje Paulo, cerca da recupera’ pe’ ‘sta Finale: sei troppo importante! 💪💛❤️

  4. Spero sia solo pre tattica e che sia il Gallo che Tammy, si sblocchino la notte della finale.

    Daje Roma avanti con coraggio e determinazione!!!!

  5. Secondo me Mou su Dybala mente… Lo fa per mischiare le carte in vista della finale di Europa league… Almeno è la mia sensazione (ed anche la mia speranza).

    • Ecco, appunto, avevo appena finito di dirlo. L’importante è non prenderlo noi per primi perché altrimenti so’ kazzi molto amari…

  6. Da Palomino nessuna scusa! Bergamasco muratore! Spero che il prossimo anno i nostri si ricordino della “Caccia a Palomino”.

  7. Sono ultra convinto che sia pretattica. A quelli che dicono “eh ma deve mettere i minuti nelle gambe” rispondo che i minuti li mette nelle partitelle interne che sono off-limits ai più e, quindi, non sappiamo come le gioca, con quale intensità. A distanza di più di un mese dall’infortunio un ragazzo di 29/30 anni con le cure di cui dispone la ASRoma a mio avviso può recuperare senza particolari problemi.

  8. La Roma a prescindere dalla finale si è bruciata la Champions con squadre di terza categoria come la Salernitana! E questa è una pecca di Mourinho… Mi auguro che veramente vinciamo l’Europa League sennò ce famo l’insalata con lui e tutti i Top… O meglio AtToppati player che abbiamo! Smalling, Dybala e Wijnaldum (che dopo mezza stagione fuori si è fatto un altro mese e mezzo)… Non è possibile arrivare l’ultimi due mesi senza titolari perché sono tutti inortunati! Dybala è fracico! Forte quanto vuoi ma fracico!

    • Vincent… È passato quasi un mese e non si è ancora ripreso! Mi riprendo io che sono “un comune mortale” e lui che è seguito da “un ospedale” intero, dopo un mese ancora no? Ma per favore dai! Se avessimo una rosa con 22 Dybala ora saremmo in serie b… 5 partite vinte “20 a 0” e le altre??? Potete mettere, poi, tutti i pollici versi che vi pare, ma la realtà è quella che purtroppo sto descrivendo io! Dybala va bene solo se hai una rosa ampia da poterlo sostituire! Ha noi, attualmente con questa rosa, servono degli highlander tipo Cristante e Mancini che ti fanno 60 partite senza battere ciglio! Dybala è un grissino rispetto a loro! Si rompe solo se lo guardi! Se volete continuare a negare l’evidenza… Accomodatevi pure… Intanto chi è che ha ragione? Dov’è Dybala? Quante partite ha giocato “sano” quest’anno? Siate onesti per una volta e toglietevi il prosciutto dagli occhi!

    • Il prosciutto me lo sono mangiato a pranzo. Dybala, fonte Transfermarkt, ha giocato sino ad oggi 28 partite pari al 66.7% del totale (sempre sino ad oggi). Non mi pare poco per uno fracico. Che dici? Per quanto riguarda la ripresa mi pare che il paragone con un “comune mortale” non regga in quanto tu non devi giocare da professionista contro avversari che cercano di fermarti in ogni modo possibile; te lo ricordi quella merxx di Palomino vero?

  9. E anche un tema del gioco della squadra. Per il tecnico la priorità è difendere e rimanere compatti. vedi pellegrini, sharawi,zalewsky che in altre squadre starebbero più a supporto degli attaccanti, da noi stanno a difendere con i denti mentre le punte sono lasciate sole in inferiorità numerica e dipendiamo da calci da fermo per fare un goal.

  10. quando entra Matic è evidente il livello del nostro parco giocatori è più attaccante lui che gli altri due insieme, non so può prescindere da avere davanti un attaccante che abbia lo spessore e sappia incidere quanto Matic a centrocampo o smalling in difesa, qualcuno che tenga la luce costantemente accesa.

  11. ma se avevamo scritto il giorno prima della partita, che mou aveva die grattacapi, che dybala era con il muso perche voleva partire titolare contro la salernitana

  12. ma quale problema attaccanti!!! Svegliaaa!!! Il problema è il gioco che non gli opportunità di fare gol. il Gallo col Toro ha sempre segnato nonostante la mediocrità della squadra. La Roma non ha un gioco offensivo organizzato. Ha due fasce che fanno ride: Spina è tramontato inesorabilmente, Zalewsky ha fatto una frenata da paura, Celik lasciamo perde. Vogliamo parlare del centrocampo? Leva Matic e Cristante (che non sono proprio assist man) c’è il dramma assoluto. Poi si gioca in cinque in difesa (3 + 2) con gli altri a 25 dalla porta anche col Poggibonsi. Ricordiamoci che Mou con l’Inter ha fatto giocare terzino anche Ethò. E alla fine della fiera si finisce per dire che gli attaccanti non segnano. Mettete Abraham centravanti all’Atalanta e poi vedemo se segna. Noi segnano solo de rimpallo e su calci piazzati e quando c’è Dybala che da fenomeno se inventa qualche gol. Il resto è catenaccio e culo come quello che c’ha fatto arrivá in finale.

    • Belotti ha segnato mediamente 8 goal a stagione, a Torino, a parte un anno.
      E 3 , sempre a stagione, su rigore , sbagliandone sempre almeno uno.

      Di che parli?

    • Wise Publio. Belotti ha segnato 8 gol solo nella stagione di serie A prima di questa dove non ha giocato ben 16 partite per infortuni vari. A parte questa, la sua media gol in serie A è di 15 reti col Torino. Ma de che stai a parlá te!!!

  13. Mourinho ha detto che Dybala sta male ed è pessimista sul recupero del giocatore in vista della finale mentre Tiago Pinto ha detto che Dybala non è al 100% e sta recuperando in vista della finale.
    Queste sono quindi due interpretazioni differenti, su El Shaarawy se non sbaglio si diceva stagione finita ed invece ha recuperato prima della fine della stagione, non è al 100% eppure ha giocato bene e segnato contro la Salernitana, Llorente era uscito in lacrime ed anche lì c’erano seri dubbi sul recupero o forse era stagione finita, invece ha recuperato prima, è entrato ed ha giocato bene, addirittura belle giocate tecniche nell’area di rigore della Salernitana nonostante sia un difensore.
    Se tanto mi da tanto, questa è pretattica, Mourinho è un maestro nel confondere tutti, nel non far capire nulla all’avversario e gli stessi pennivendoli che puntualmente toppano le formazioni perché succede che chi si pensa giochi invece non gioca e viceversa.
    Nel giorno di riposo, Dybala è stato a Trigoria ad allenarsi, manca ancora una settimana, non è al 100% ma giocatori di un certo calibro bastano anche al 70%-80%, Baggio e Totti addirittura fecero la differenza al 50% nei mondiali disputati, Baggio nel 1994 e Totti nel 2006 ed ebbero ben altro tipo di infortunio con mesi di assenza dai campi di gioco.
    Sono ottimista su Dybala e penso che il 31 maggio sarà in campo.

  14. a me sembra che Dybala dopo il primo infortunio lungo sia stato gestito abbastanza bene… e credo che li davanti si paghi tanto l’assenza di mikitharian, giocatore di assoluta qualità….

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome