La Roma cade, Champions in salita

98
1150

AS ROMA NEWSAltro che Bologna in fase calante. Ieri pomeriggio la miglior versione dei rossoblù ha affrontato e battuta la peggiore Roma delle ultime apparizioni all’Olimpico, avvicinandosi sensibilmente alla prossima Champions League e complicando non poco il cammino dei giallorossi verso quella stessa competizione.

Pellegrini e compagni pagano a caro prezzo una condizione psico-fisica non ottimale, arrivando stanchi e forse anche un pizzico scarichi all’appuntamento decisivo contro gli emiliani: il doppio impegno con il Milan, l’ultimo dei quali affrontato in inferiorità numerica, si è fatto sentire eccome sulle gambe dei romanisti. Come se non bastasse i giocatori si fanno innervosire dalla direzione (discutibile) di Maresca, che sembra non avere proprio un buon rapporto con i capitolini.

Pesano poi nell’inerzia del match alcuni episodi chiave che avrebbero potuto cambiare più volte il verso della partita. Primo fra tutti la clamorosa palla gol capitata sul destro di El Shaarawy che il Faraone ha sprecato mandando alto: se l’attaccante avesse fatto il suo, forse ora staremmo parlando di un altro risultato e di un’altra classifica.

Ma nel calcio vince chi è più abile nel fare gol, e il Bologna in questo è stato maestro: El Azzouzi si inventa una rovesciata che si infila all’angolino (troppo passiva però la difesa romanista) su cross dell’ex Calafiori, mentre Paredes fallisce poco dopo la ghiotta chance di rimettere il match in parità calciando a lato un pallone ottimamente riconquistato. E in una partita complicata come questa, certi errori non puoi permetterteli.

E infatti la Roma paga dazio: prima dell’intervallo Zirkzee, giocatore dalla classe cristallina e dalla straordinaria visione di gioco , sfrutta una sponda di El Azzouzi per saltare Mancini e battere Svilar di potenza. La squadra di De Rossi va dunque all’intervallo col morale sotto i tacchi. Risalire la china contro un Bologna così compatto e ben organizzato, ma soprattutto spietato nelle ripartenze, appare un compito molto complicato.

La Roma però riesce a riaccendere le speranze quando Azmoun, subentrato a un impalpabile Abraham, riapre i giochi dopo una serie di conclusioni respinte da Skorupski. Ma l’illusione del pari dura poco: Dybala perde palla a centrocampo, il Bologna riparte e Zirkzee offre di prima uno splendido pallone a Saelemaekers che con un pallonetto batte Svilar e chiude i giochi.

La Roma ci prova fino all’ultimo a tornare in partita, ma non è giornata. Il ko è pesantissimo perchè spegne di fatto ogni possibilità di raggiungere il quarto posto, e complica maledettamente anche il mantenimento della quinta piazza. Il calendario è il problema principale dei giallorossi: tante gare, tutte difficili e tutte ravvicinate. Il rischio di vedersi sorpassati dall’Atalanta è concreto.

Ecco perchè adesso diventa fondamentale provare a vincere a Udine giovedì prossimo, in quei brevissimi 20 minuti di partita che restano da giocare. Tenere lontani i bergamaschi di Gasperini prima dello scontro diretto sarà la mission della Roma da qui al prossimo 26 maggio. Nulla è perduto, ma dopo il ko di ieri la strada verso la Champions si fa maledettamente in salita.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteMaresca, il rapporto difficile con la Roma e il vizio dei gialli. E di Napoli disse: “Amo da morire questa città”
Articolo successivoChelsea, Pochettino: “Lukaku è un’opzione per il prossimo anno. Ancora non è stata presa una decisione”

98 Commenti

  1. La partita di ieri ci ha confermato quello che sappiamo e ci diciamo da inizio stagione. La rosa si ferma a 13-14 giocatori validi, davvero troppo pochi per competere su più di un fronte. Ieri, dopo le fatiche di coppa, si doveva fare turn over ma probabilmente anche De Rossi come Mourinho girandosi in panchina ha dovuto prendere atto della scarsezza del materiale a disposizione.
    Ed allora ecco schierati in campo quelli che costituiscono l’ossatura della squadra e non ne saltano una. Alle loro spalle c’è sempre il nulla.
    Così non si può. DDR può aver cambiato il modo di giocare, può aver dato qualche schema offensivo in più ma se le gambe non corrono poco puoi fare.
    In queste condizioni bisogna scegliere su cosa puntare per evitare di trovarsi con un pugno di mosche a fine stagione. L’unico obiettivo da perseguire con tutte le forze è quello della coppa.
    Ci sono due partite difficili perché il Leverkusen è tosto, ma se si supera la semifinale l’avversario della finale è pienamente alla nostra portata. Quindi la vittoria della coppa è un obiettivo fattibile.
    E DDR farebbe bene a prenderne atto.

    • sono d’accordo… onorare il campionato, dove oltretutto alle difficoltà che dici va sempre aggiunto il fattore arbitri che non manca mai di toglierci qualcosa, ma testa cuore e gambe alla coppa!
      Sperando che non ci mandino altri taylor o marciniak…

    • La Roma che batte i Campioni di Germania in 2 gare di cui la prima in casa nostra con il ritorno decisivo in Germania, una squadra che ha vinto con distacco dal Bayern Monaco e che ha tanti giocatori veloci e tecnici come ieri il Bologna… ed è più facile???..
      Anche io sono tifoso della Roma ma non credo di battere il City in 2 gare con Celik Kasdrop e Spina.
      Posso battere molte squadre della serie A ma non queste.
      Chi dice di puntare alla EL, come fatto l’anno scorso sbagliando (ed il Leverkusen era molto più debole) vuole il male della Roma.
      Solo arrivare in Champions dal campionato come quinta OBBLIGHERÀ la società ad investire.. altrimenti tieni si DDR per altri anni, ma con giocatori “scenici “o in prestito secco a navigare tra 6 e 7 posto a vita

    • probabilmente l’approccio alla gara è sbagliato. il Bologna gioca un calcio sporco, fatto di pressione e fisicità. se non sei lucido e fisicamente apposto, vai inevitabilmente in sofferenza. forse ieri sera bisognava ripetere la partita fatta con il Milan, squadra corta e ripartire. invece abbiamo provato a giocarla, andando a sbattere contro l’organizzazione di gioco di Mitta & C.
      dallo stadio si aveva la netta sensazione della difficoltà a trovare linee di passaggio e alcuni giocatori erano meno propositivi.
      Abraham non può fare il titolare dopo tre spezzoni di gara, non è in condizione, non ha recuperato a pieno. senza stravolgimenti, perché la rosa è questa, due tre cambiamenti si potevano fare. ma e andata così
      testa bassa e pensiamo alle prossime.

    • Ottimo commento, nulla da aggiungere, hai detto tutto tu. Bologna ben allenato e ben costruito e soprattutto atleticamente piu fresco, giocando una sola volta a settimana. Ergo se si vuole competere, se lo si vuole fare in campionato e anche in coppa serve più forza lavoro, più giocatori. E quindi la questione è sempre: sti amerikani investiranno oppure no? Astenersi utili tifosi tuttobenisti, amerikani superfichi, sostenitori FFP S.A. tanto siete un disco rotto….suonate sempre la stessa strofa, via..!

    • non lo so se la coppa è più facile del campionato. ma il discorso , al di là di tutto, è che tu anno prossimo non puoi giocare su 3 fronti di cui si spera uno champions, sempre con paredes pellegrini cristante e talvolta bove. in realtà servono a giugno almeno 2 terzini e 3 centrocampisti. per quanto riguarda l’attacco è tutto da capire: lukako sembra out, dybala c’è sempre la questione fragilità e clausola, poi bisogna vedere che fare con arcangelo pippanera e se riesce a crescere anche solo 2 cm pippetto pippanzi. tutto da capire…

    • I conti famoli alla fine.
      Ora conta rialzarsi subito e basta.
      Hai perso, prendi e porti a casa. Raccogli le energie e risorgi. Magari vincendo udine e napoli.
      Col Bayer vedremo che succede.
      Ah, ho visto qualche professore cominciare con le critiche al Mister. Occhio alla giostra romana.
      FORZA MAGICA ROMA

    • Ieri hanno vinto con la miglior partecipazione arbitrale, mi aggancio all’ altra pagina

      Forza Roma

    • Asterix, è chiaro che non è facile, ma sono due partite secche, se concentri tutti gli sforzi lì ce la puoi fare, perchè la qualità in prima rosa ce l’abbiamo. Se continui invece a spompare i titolari fra coppa e campionato fallisci su entrambi i fronti.
      Francamente questa storia della qualificazione alla champion ha stufato. E’ un obiettivo finanziario non certo sportivo. Che ci vai a fare in champions? Guadagni soldi certo, ma per quanto tu possa investire, considerando che devi sempre ripianare, non potrai mai costruire una squadra che possa ambire alla finale.
      Preferisco giocarmi una finale di europa league che arrivare agli ottavi di champion.
      Della serie meglio primi fra gli ultimi, che ultimi fra i primi…..

    • Perfetto ancheLazio in B ( ottimo nick ;!), tuttavia secondo me i bilanci si possono e anzi si devono fare, anche ogni giorno, per rimanere sempre collegati ai traguardi che ci si prefigge.
      I bilanci sulla rosa mi sembrano chiari anche per DDR, ieri non schiera dall’inizio le seconde linee, mi riferisco a Aouar, Karsdorp, Bove, Zalewsky, è costretto con ArcangeloPippaNera e Llorente. Bene, sappiamo che il mister ha inquadrato bene alcuni di questi. Poi vedo giocare Zirkzee e Baldanzi e mi faccio delle domande, non sulla valutazione del primo ma su quanto pagato da noi per il secondo! Stiamo parlando di un colosso di 193 cm contro un nanetto di 170, vorrà pur dire qualcosa questo dato, o no? Zirkzee sono anni che è in Italia, al Parma qualche due/tre anni fa, il nostro scouting è prendere Baldanzi a 15 Milioni?
      Ho dato un’occhiata alle prossime: Udine-Napoli-Leverkusen-Juve-Leverkusen-Atalanta di cui quattro fuori casa. L’atalanta è sotto di un punto con una partita in meno e da giocare in casa
      Non so, ho forte la sensazione che anche quest’anno è doveroso puntare alla coppa per arrivare alla qualificazione Champion.
      Forza Roma, sempre!

    • Bella Rod, quindi la tua massima ambizione è quella di diventare un Siviglia qualsiasi, che con tutte le sue sette EL in bacheca si trova nelle retrovie della Liga e in gravi difficoltà finanziarie.
      Possibile che tutti a qualsiasi latitudine vogliono andare in Champions e solo qui si legge di gente che preferisce essere “il primo degli ultimi”.
      Ma diamine, andiamo in B allora e vinciamo il campionato a mani basse se questa è l’ambizione, no?
      Cioè, noi non possiamo aspirare a quello che fa un Borussia Dortmund qualsiasi? A Roma? Ma dai.
      Senza i soldi della massima competizione europea tu ti rassegni ad essere per sempre quello che sei adesso, perché se non hai capito, tanto entra tanto esce.
      Io, per le generazioni di tifosi romanisti a venire, vorrei che il target fosse il Real Madrid, non il Siviglia.

    • Rod per vincere in Europa servono i giocatori come in Italia. Non basta la volontà.
      Ieri abbiamo giocato una partita secca contro il Bologna con tutta la squadra titolare tranne Lukaku.. ti pare che siamo passati?? Se fai una partita come quella di ieri contro il Bayer perdiamo in casa e fuori e pure con risultati umilianti.
      La Roma come società ha avuto per anni Pinto, da tutti incensato, ma sono anni che diciamo “per lottare su 2 fronti non abbiamo l’organico” e chi ci doveva pensare ??? la sora calzetta?
      Siamo da un pò (quanti mesi?) senza DS ma tutti a chiedere la conferma di DDR come se l’allenatore potesse fare chissà quali miracoli. E prima lo avevamo fatto con Mourinho, poi con Spalletti, ecc..
      La Roma non vince in campionato ed in Europa perché non ha una struttura dirigenziale adeguata.
      Deve attrezzarsi come l’Atalanta o il Bologna, che non hanno soldi come noi, ma grazie ad una struttura di dirigenti hanno costruito squadre anno dopo anno oggi può competere in Italia ed in Europa. Zirkee quanto costava? più di un Baldanzi.
      Il sospetto è che a Trigoria certi dirigenti trattino solo con certi agenti .. passo e chiudo.

    • Dire che la coppa sia un obiettivo più facile mi sembra quasi una bestemmia..

      Il motivo è semplice.. Giochiamo contro una squadra che.. Non ha mai perso una partita né in campionato e nemmeno in Europa..

      Ha vinto lo scudetto con diverse giornate di anticipo.. Ha fatto un 3 a 0 secco al Bayern.. Semifinalista Champions.. Ed ha fatto fuori anche il Borussia.. Altra Semifinalista Champions

      Oltretutto il Leverkusen ora penserà solamente all’Europa.. Per loro il campionato conta meno di zero adesso..

      Una squadra che vuole vendetta per lo scorso anno.. Perché è stata sconfitta proprio dalla Roma.. E secondo il loro punto di vista immeritatamente..

      Quindi dire che sia più semplice mi sembra un tantino sbagliato.. Ma..

      Di certo non si può lasciare l’Europa ora.. Quando manca un solo turno per una possibile finale.. Lasciare ora farebbe ancora più male hai calciatori..

      Tuttavia la Roma non è costruita per giocare due obiettivi tanto importanti.. Mi riferisco alla finale Europea e allo stesso tempo all’obiettivo Champions..

      Sono 4 anni che raggiungiamo la semifinale Europea.. E nello stesso tempo cadiamo in campionato..

      Lo scorso anno siamo caduti dopo il Feyenord.. Ossia dopo i quarti.. Quest’anno il discorso è lo stesso.. Cadiamo dopo il Milan.. Ossia dopo i quarti.. Veramente vogliamo parlare di coincidenza?

      Per me non lo è.. Troppe partite importanti a ripetizione, stress, fatica mentale, fisica, viaggi, concentrazione..

      Alla fine o sei costruito con 18 calciatori sullo stesso livello.. Oppure non puoi reggere.. Ed è quello che ci succede da 4 anni.. Davvero per qualcuno questo è solamente un caso?

      Elsha e stato uno dei migliori in assoluto contro il Milan, ha fatto una gara gigantesca, con tanto di fase difensiva.. E guarda caso ieri oltre a fare una pessima partita in tutte le fasi.. Sbaglia un goal che per un calciatore come lui era un goal fatto.. È sarebbe stato il goal del vantaggio..

      Ma al posto di Elsha chi metti? Zalewski?.. Il problema non è arrivare Quarti oppure quinti.. Il problema è guardare dietro.. Con squadre che ci stanno per riprendere e che possono superarci..

      La Roma ieri non ha giocato ad armi pari contro il Bologna.. Una Roma scarica ha affrontato un Bologna che ha dato tutto..

      Questa è la mia visione sul periodo.. Non sulla semplice partita purtroppo..

      Forza Roma

    • condivido a grandi linee quello che dici, anche se non si può abbandonare un obiettivo alla fine. Ora bisogna dare l’anima per tutto. Il problema è che non abbiamo attaccanti che non perdonano. L’errore sotto porta è quasi la normalità e questo ci allontana dalle squadre che, invece, capitalizzano il gioco segnando con regolarità. Abbiamo fatto un bel filotto grazie ad un exploit offensivo di un difensore… ma non puoi aspettartelo sempre, ovvio! Inoltre paghiamo errori difensivi che si ripresentano con troppa frequenza. Il primo gol di ieri ne è un esempio: Celik e Cristante non si sono capiti e Calafiori ha fatto quel che gli è parso e piaciuto. L’offerta di Pellegrini davanti all’area è stata il là per tutta l’azione.

      Sigh!

    • #Fred Sai qual’è il problema di quelli come te? Che c’avete l’arroganza di pensare di poter dare dei perbenisti (o “tuttobenisti”, come te piace a te), a chi cerca instancabilmente, e devo ammettere con molta pazienza, di continuare a dirvi che ci sono degli ostacoli (come quelli da te nominati e snobbati, FFP & SA) che precludono a certe possibilità.
      Sono cose che fanno rodere a TUTTI, sai? Ma sono lì, sono una REALTA’, che tu ed i “pernientebenisti” vogliate vederle o no sono lì, tangibili su dei pezzi di carta chiamati accordi/contratti e firmati, e che tu scelga di non curartene, questo non fa si che spariscano, ma soltanto che tu ed i “pernientebenisti” continuiate a sbrodolare farneticazioni e prendervi per il cu*o vita natural durante!
      Si continua a dirvelo, sebbene con sfiancamento, perché consapevoli che da qualche parte vi entrerà pure, anche se è evidente che in testa proprio no, ma nella speranza che prima o poi, però, questa benedetta testa la raggiunga.
      Puoi continuare a dire idiozie per quanto tempo tu voglia, ma quei due acronimi che ai tuoi occhi sono solo insulse sigle composte da qualche letterina, rimarranno LA REALTA’ DEI FATTI, ed al 30 giugno, fino al 2027, sempre 30MLN di plusvalenze dovremo versare, e sempre ci toccherà prima incassare, mettere a bilancio, e poi spendere (e questo volendo brutalmente semplificare) per poter costruire questa benedetta Roma!!
      Quindi ben vengano i cosiddetti “tuttobenisti”, se sono quelli che un cervello ce l’hanno e lo usano, perché potranno bilanciare quella parte di tifo romano che vive con la testa ficcata sotto la sabbia, e pensa di poter giudicare gli altri!!
      Sai, non basta ignorare qualcosa perché questa sparisca, se un problema ce l’hai e non te lo caghi sarà, nella migliore delle ipotesi, soltanto ciò che sommerai al prossimo che arriverà!!
      Non vorrei MAI dover vivere una vita organizzata da te!

    • Alessio sei Dalassio…🤣
      Niente di personale si scherza perché ad essere seri non capiresti.
      Credi quello che vuoi, d’altronde a quelli come te non la si fa, vero?

    • #Fred No no, io mi limito soltanto a prendere atto della realtà, poi mi comporto di conseguenza. E questo non vuol dire certo che poi riesca sempre a risolvere i miei problemi, o che io abbia la soluzione a tutto. Ma da qui a fare finta che una cosa reale non esista, solo perché io desidero altro e quella cosa intralcia i miei desideri o obiettivi, beh, lo lascio a te, visto che a quanto scrivi, è la soluzione che piu’ t’aggrada!
      Io quantomeno una possibilità, di risolvere le cose, preferisco lasciarmela a disposizione, e certamente non è quella di far finta che un qualcosa non ci sia!
      Questo era per darti una risposta, vista la tua ultima frase tra il sarcastico e l’ironico!
      Per quanto riguarda la Roma, tu continua pure a raccontarti che FFP & SA non esistano, non ci siano, così potrai continuare ad incaz*arti ad ogni singola campagna acquisti che magari non va come ti aspettavi/avresti voluto, e cosa piu’ importante, ne sono abbastanza convinto, ti lascerai sempre aperta la possibilità per una narrazione all’insegna della critica e del giudizio, mentre gli altri saranno i “tuttobenisti” che ti ripetono continuamente la stessa cantilena!!
      Chissà perché non cambia, ‘sta cantilena…

  2. Le chiacchiere stanno a zero. Se sbagli goal fatti, se invece di restare calmo e giocare caschi nelle provocazioni e ti innervosisci, non vai da nessuna parte.
    Il Bologna è più forte della Roma, punto.

    Testa bassa e pedalare, che o si vince contro l’Atalanta o ci scordiamo il quinto posto.

  3. e pure quest’anno la Champions la vediamo col binocolo, arriviamo di nuovo sesti o settimi perché non abbiamo una rosa che può affrontare due competizioni, non le puoi vincere tutte ma ieri si doveva fare di tutto per non perdere

  4. Era quello che temevo. In campionato dobbiamo contendere il quinto posto all’ Atalanta (il Bologna è ormai andato), sperando che si distragga più di noi con la coppa. Se dovesse andar male rimane un sesto/settimo posto, fuori dalla CL. In coppa invece ce la vedremo con il Bayer L. delle meraviglie. Non male: malissimo.

    • C’è una differenza abbastanza importante fra noi e l’Atalanta.
      Gasperini a quanto pare ha seconde linee che gli consentono di fare turn over e si è visto a Monza. DDR no.
      Ed è tutta la differenza del mondo in questo momento della stagione.

    • @ TT
      D’accordo … bruttissima sconfitta con il bologna e adesso è tutto maledettamente in salita.

      Tu dici : “il bologna è ormai andato”…ok, forse si, ma solo per curiosità, vatti a vedere il calendario del bologna da qui alla fine.
      Aggiungo poi che, non è scritto da nessuna parte che NON riusciremo a prendere punti dove ora ci sembra impossibile.
      Facendo un po’ l’ottimista ti dico che, ok, a napoli è difficile (ma loro, nelle ultime 2, hanno pareggiato in casa con il frosinone e perso ad empoli …), per quanto riguarda i gobbi bianconeri, stanno avendo un cammino molto altalenante verso il basso e se continuano cosi, rischiano di perdere anche il 3° posto ( poi dovremo giocarci a casa Nostra …sei/siete cosi sicuri che quella partita non possiamo vincerla NOI ???).
      Alla fine quella che temo di piu’ è l’atalanta, ha un calendario facile e andremo a giocare a casa loro ( e qui, anche se non è scontata la sconfitta, la temo molto).

      ERGO …mia personale opinione, restiamo ancora tutti uniti, sul pezzo, magari alla fine sarà solo un malinconico 6/7 posto e uscita in semifinale dalla EL, FORSE, ma magari pensiamo anche un po’ in positivo …magari si arriva al 4/5 posto e si trasforma una semifinale, vs la squadra piu’ “forte del mondo” (ironico) in Finale.

      Sempre Forza ROMA !!!

  5. La Roma rischia di finire la stagione come l’anno scorso. Con un organico fatto di 11-12 titolari non può gestire due competizioni e bisogna scegliere.
    L’anno scorso Mou scelse di arrivare in Champions tramite la finale di EL perché, non credendo possibile la conferma della penalizzazione della Juve, credeva fosse più facile ma andò male.
    Poi le ultime partite avemmo Maresca e Chiffi e vabbe’ ci siamo capiti.
    Quest’anno dove l’accesso alla Champions dal campionato è più facile rischiamo di arrivare sesti.. perché sognamo di battere i campioni di Germania..
    Sebbene come l’anno scorso ci hanno mandato Maresca (e come l’anno scorso la proprietà è assente) non possiamo farci fregare il 5 posto
    DDR non può buttare alle ortiche tutto il buono fatto finora.
    Daniele punta al campionato, punta al campionato, punta la campionato, punta al campionato.

    • Scusa ma mi viene da ridere, punta al campionato.
      Detta così sembra che possiamo vincere lo scudetto, poi guardi la classifica e scopri che questo puntare al campionato significa quinto posto.
      L’Inter ieri ha vinto lo scudetto…..
      Ma vi rendete conto di quanto basse sono diventate le aspettative del tifoso romanista?
      Dobbiamo invece puntare alla coppa.
      Si, il Leverkusen è campione di Germania ed è una squadra forte. Non mi pare però che col Watford abbia fatto sfraceli ed ha rischiato di arrivare ai supplementari fino alla fine della partita di ritorno.
      Sono due partite secche nelle quali tutto può succedere. Sempre se le affronti con le gambe fresche. Se sei cotto fisicamente non vinci con nessuno.

    • Rod con il West Ham.. Che è campione di Conference battendo proprio un italiana.. Il Leverkusen ha vinto 3 a 1..

      Veramente ti sembra poco?.. Doveva farne 8???

      In pratica ha chiuso la partita all’andata e ha contenuto al ritorno..

      Tuttavia è un ovvietà.. Non puoi lasciare l’Europa quando sei arrivato in semifinale.. E qualcosa che non accetterebbero neanche i giocatori..

      Quindi dire adesso di lasciare l’Europa e una stronxata assurda.. Questo era un discorso da fare molto prima.. Hai sedicesimi semmai.. Non in semifinale..

      E purtroppo ormai il rischio di trovarti fuori da tutto esiste..

      Forza Roma

    • Rod le aspettative sono basse perché quando abbiamo puntato sullo scudetto subito senza passare per un processo di crescita graduale come fatto con Sensi per poco non falliamo.
      Poi è arrivato Pallotta che approfittando del buon momento e facendo FORTI INVESTIMENTI INIZIALI ci ha fatto anche competere per un pò per lo scudetto contro la Juve e giocare in Champions (fino a sfiorare la finale) ma poi il gioco del mercato non ha funzionato più (senza un bravo DS ed una struttura societaria adeguata) e siamo scesi in EL.
      Poi arrivano i Friedkin con cui scendiamo a giocare la Conference League e dopo 3 anni a fatica (e grazie a Mourinho) siamo tornati in EL e con DDR stiamo lottando per la Champions.
      Le partite secche non esistono. Esistono le squadre forti.

  6. tutti vorremmo che i ragazzi raggiungessero tutti gli obiettivi ma non possiamo negare che ce la stanno mettendo veramente tutta. Quello che stanno mostrando fa solo rimpiangere il tempo perduto.
    Con la stessa rosa, non eccelsa, saremmo almeno al terzo posto. Alla fine non si può che ringraziare tutti

    • Io dico scudetto con la stessa rosa

    • Dimmi YU

      Dopo 20 giornate la Roma ha fatto 29 punti..

      L’Inter stava a 51
      La Juve a 49
      Il Milan a 42
      La Fiorentina addirittura a 34..

      Tralasciamo le prime tre.. Ma veramente credi che la Roma non poteva fare 36 punti in 20 partite?

      Non ha parlato di 50 punti.. Ma di qualche punto in più.. Invece che 29.. Non so.. 36?

      Non capire questo significa veramente parlare di un altro sport.. La media punti della Roma si avvicina a Torino e Monza.. Ma di cosa stai parlando?

      La Roma non è assolutamente la rosa migliore della serie A.. Non è neanche tra le prime 2..

      Ma 29 punti in 20 partite e una media ridicola.. Quindi si NKposo in parte ha ragione.. Con quei 6/7 punti in più oggi staresti ad un passo dalla Juventus, con uno scontro diretto da giocare..

      C’è chi nega l’innegabile..

      Forza Roma

  7. La cosa brutta è che, dopo una battuta d arresto. quelle dietro ti sono subito a ridosso e calendario alla mano, semo messi popo male… è inutile stilare tabelle MA se non vinciamo ad Udine (clamorosamente fondamentale, chi l avrebbe mai detto) tocca fare all in sulla coppa perché quinti nun c arrivamo… 20 minuti in cui la Roma deve arrembare prendendosi anche il rischio di perderla perché 0 punti o 1, è la stessa cosa…. auguro ai friulani di salvarsi quanto prima ma giovedì nun potemo fa’ sconti… dopotutto, nel 1993, li abbiamo aiutati all ultima giornata a discapito della viola, mo tocca a loro…☺️ (embe’ aho’, so’ de parte..😂)

  8. C’è una considerazione da fare: DDR ha raccolto una situazione che non ammetteva margine di errore, la squadra nona in classifica, dietro a Lazio, Fiorentina e Napoli, una montagna da scalare. Oltre ai playoff (evitabili) dell’EL. Finora non aveva praticamente sbagliato nulla e quando aveva sbagliato qualcosa…la fortuna c’è venuta incontro. Ieri abbiamo incontrato una squadra più fresca e più in palla di noi (e vorrei vedere…). Qual’è la strada meno ripida x la CL? Il campionato? Insomma…mica tanto. Abbiamo un calendario decisamente più duro dell’Atalanta. In Coppa abbiamo il Leverkusen: una Roma fresca se la può giocare alla grande, ed in quel caso chiunque capitasse in finale sarebbe più facile. Oltre all’imparagonabile gioia di un trofeo di prestigio (che non scambierei con 10 partecipazioni alla Champions)

  9. Troppi punti persi malamente nel girone di andata. Il calendario é infimo a seconda dei punti di vista: anche all’andata abbiamo avuto tanti scontri diretti ravvicinati al termine di una fila di incontri con le medio-piccole. Si doveva giocare meglio e incamerare più punti nell’autunno scorso, invece purtroppo De Rossi é subentrato sulla panchina di una squadra al nono posto in classifica.

  10. Ci hanno battuti sia all’andata che al ritorno con due gol di scarto e con due allenatori diversi. Ieri sono scesi in campo senza Ferguson e Orsolini.
    Direi che possiamo dire senza tema di smentita che il Bologna merita più di noi e arrivare quarto. Purtroppo.

  11. bisogna provare a vincere a udine, contro il napoli bisogna mettere le seconde linee. Baldanzi abraham aouar sanches angelinho etc pazienza

    • A Udine con Braziliano Mangiante e Trevisani in campo

  12. Rod, sono abbastanza d’accordo con il tuo commento. Aggiungerei soltanto che, come ha detto più volte De Rossi, si dovrebbe pensare SOLO alla partita del giorno, ma ho l’impressione che invece molti (compresi alcuni giornalisti sportivi) tendano quasi sempre a concentrarsi anche su TUTTE le partite in programma nei giorni e nelle settimane successive. E i fatti dimostrano che è un grosso errore.

  13. Grazie a tutti quei cospiratori di Mou che si apprestano a mandare il Bologna in Champions insieme ad Atalanta o Lazio.La colpa è della società e giocatori vedi Pellegrini Smalling etc etc che si sono tirati indietro per esonerare lo Special One e sta bene anche al tifoso quello che tifa a prescindere.Se non andiamo in Champions e le probabilità sono alte visto il nostro calendario la colpa è di questi scansa fatiche che si credono pure di essere forti per una partita andata bene.Via tutti ad iniziare dalla società che si fa deridere come una provinciale da Lega Uefa etcc.Il peggio per noi è sempre alle porte

  14. Ieri, secondo me, siamo stati sfortunati e un pó ingenui.
    Comunque vada sono orgoglioso di questa squadra.
    Peccato che in rosa ci siano giocatori alla karsdorp, zalenski, sanchez che al massimo potrebbero giocare in serie c.
    FORZA ROMA

  15. “Se avesse segnato El Shaarawy”..”se avesse segnato Paredes”.. probabilmente ieri è stata la prima gara con De Rossi in cui gli episodi sono girati a sfavore, tante altre volte ci aveva detto bene, lo ha detto anche De Rossi ieri, ci sta. Comunque vada a udine e napoli poi col bayer saranno due battaglie e inevitabilmente poi si pagherà dazio nelle partite di campionato successive. Per me se arriviamo quinti De Rossi avrà compiuto un’impresa straordinaria

  16. Senza girarci tanto intorno, De Rossi avrebbe dovuto mettere Azmoun dal primo minuto, poi vediamo come si mette la partita….
    Ma come già ho scritto ieri, i 40 milioni buttati del duo portoghese incombono sulle casse del club, per cui lo vedremo spesso titolare anche se è il solito Abraham inconcludente dell’anno scorso.

    • Chiesa alla Juve ancora non si riprende dall’infortunio. E voi pretendete che Abraham, alla prima da titolare, dopo 10 mesi…faccia il fenomeno

  17. Io tutta questa superiorità del Bologna e disfattismo che si decantano in giro onestamente non mi trova d’accordo. Se il faraone segna invece di sparare alto la partita cambia, se Paredes pareggia invece di mandarla di lato la partita cambia. Ieri purtroppo sono mancati mentalmente e poi fisicamente, il Bologna ha giocato 15 partite di meno rispetto alla Roma, al Bologna ieri ha detto tutto bene, anche il goal salvato sulla linea sulla bomba del faraone. Mettiamoci anche che è stato mandato il primo killer ad arbitrare, i giocatori si sono innervositi ed hanno sbagliato. Ancora nulla è perduto a sentire tanti sembra che siamo decimi. Testa subito ad Udine, 20 minuti fatti a mille. De Rossi deve lavorare di più sulla testa con questo calendario infernale, ma DDR lo sa. Daje Roma Daje

  18. Come spesso capita all’ ambiente Roma ci sfasciamo la testa prima di avercela spaccata. Nulla e’ perduto. Una sconfitta dopo la battaglia in 10 con il Milan ci puo’ anche stare. Gli episodi hanno decíso la gara. Abbiamo creato molto purtroppo non la abbiamo buttata dentro questa e’ la verita’. Credo che la partita fondamentale da vincere per crederti fino alla fine sara a Napoli dove saranno d obbligo I 3 punti. I conti si faranno allá fine non molliamo. FRS

  19. Cioè siamo in semifinale e dovremmo abbandonare la coppa?
    Semmai abbandoni il campionato col verme non la coppa dove ti mancano tre partite per alzare un trofeo storico.
    Vincere la coppa è fattibilissimo, ma devi avere i titolari freschi. È chiaro che se devono fare una battaglia a napoli sarà dura poi rigiocare coi tedeschi.
    Bisogna responsabilizzare le riserve anche sanches fargli capire che la cuccagna presto finirà se non si metterà a pedalare per farsi notare da qualche squadra .

    • Pensamo ar Gambionado, trofeo raccordo è piu importante dell Europa.
      Lo dice Travisano e i palazzinari damoie retta

  20. Il bologna si é dimosttato di meritare la classifica che ha.
    La Roma giá avrebbe fatto fatica in condizioni normali-ma ieri era sulle gambe giá dai primi minuti.
    La realtá é che anche quest’anno la rosa non riesce a competere per il quarto posto.
    E non é colpa dei giocatori-ma di una rosa che vale tra 5° e 8° posto – e fa tanta fatica se deve dividersi tra campionato e coppa.

    • Quinto posto, al massimo con i titolari. Stanchezza fisica e, riserve non all’altezza, ottavo posto. Media? 6°/7° posto. I numeri dicono questo (vedi ultime classifiche). Poco per vincere in Italia anche un Coppa Italia. Io credo sia meglio arrivare sesti ed entrare in E.L. . Sono convinto che in Champions andremmo a fare le comparse :()

  21. C’è qualcosa che non torna. Non andava bene Mou perché diceva che non aveva una squadra competitiva mentre va bene De Rossi perché dice il contrario anche se, di fatto, c’è il rischio che possa fare lo stesso percorso di Mou (speriamo vincendo almeno la coppa). Peccato che a lecce poteva finire in goleada per loro. Se siamo forti a lecce vinci con le seconde linee invece abbiamo rischiato di perdere. Il bologna ha vinto in scioltezza sia all’andata con Mou in panchina che ieri con De Rossi. Eppure non hanno speso cifre folli sul mercato. Il leverkusen eliminato l’anno scorso da Mou e finito la scorsa stagione al 6 posto in bundesliga, quest’anno ha già vinto il campionato anche loro non spendendo cifre folli sul mercato. Gli altri hanno delle società noi no. Questa è la differenza. Il problema non è l’allenatore che molti sono sempre pronti a processare ai primi risultati negativi. Cambiamo allenatore ma i risultati sono sempre gli stessi. Le fortune della società le fanno in primis i bravi ds e poi gli allenatori. Mentre noi prendevamo shomurodov c’era chi comprava a una cifra inferiore koopmeiners che è più forte di tutti i nostri centrocampisti messi insieme. Siamo una squadra costosa ma di seconda fascia. Con scarsi ds si rischia di spendere tanto e non essere competitivi. Cosa che a noi succede sempre. Oltretutto a volte si prendono anche calciatori con delle caratteristiche che non sono funzionali al tipo di gioco utilizzato. Viene tutto delegato all’allenatore come se avesse una bacchetta magica con cui trasformare giocatori scarsi in fenomeni. Abbiamo un centrocampo da squadra di mezza classifica. Ogni anno iniziamo il campionato con l’obiettivo quarto posto. Il primo posto neanche lo prendiamo in considerazione. Noi partecipiamo per arrivare quarti neanche secondi o terzi troppo difficile. E nonostante la nostra mediocrità ci fa ambire a un misero quarto posto atalanta, lazio e quest’anno probabilmente il bologna (non real, manchester, bayern) ci hanno preceduto in classifica e ci hanno impedito di raggiungere il risultato desiderato. Ci accontentiamo di gioire per la vittoria di un derby che giochiamo contro un avversario ridicolo. I derby hanno un significato se sono come quello di ieri sera che consente a chi vince di arrivare primo. Ma tanto noi dobbiamo solo arrivare quarti!

  22. Ho letto e sentito in più di qualche parte che ieri dovevamo giocare la partita “alla Mourinho”.
    Incredibile quanto sia corta la memoria della gente, perché contro il Bologna ci abbiamo giocato all’andata in quel modo e fu una partita oscena dove non la beccammo mai e il portiere felsineo fece da spettatore non pagante. E senza nemmeno la scusante della stanchezza per la coppa.
    Ieri purtroppo la squadra è mancata sia nella testa sia nelle gambe, il Bologna alla fine non ha rubato certamente nulla, eppure tu puoi piangere su tre occasioni nitide buttate alle ortiche, cosa che all’andata non avresti potuto assolutamente fare.
    E se la Roma adesso è nelle condizioni di non potere sbagliare nulla (e purtroppo col doppio impegno è una chimera) io mi rivolgerei principalmente verso l’imbonitore che ripeteva come “a gennaio la Roma avrà un’altra classifica”.
    Infatti l’avevamo, e recitava mestamente nono posto in classifica.
    Per cui è inutile piangere, cercare capri espiatori nell’allenatore, giocatori, arbitro, la strada era ripida allora e adesso ancora di più.
    Né mi trova concorde l’ipotesi di abbandonare la corsa su uno o l’altro degli obiettivi, semplicemente perché nessuno dei due è ancora più o meno abbordabile dell’altro, sono entrambi due montagne da scalare.
    Il miracolo consiste nell’esserci arrivati a questo punto per dove eravamo a gennaio, quindi cerchiamo di non abbatterci. Raggiungere la qualificazione Champions e/o vincere l’EL sarà un’impresa, restare con un pugno di mosche in mano nell’ordine delle cose per come si era sviluppata la stagione.
    E’ il momento di rimanere compatti, raccogliere tutte le energie fisiche e mentali e gettarle nell’arena. Fatto questo, nessuno potrà rimproverare nulla.

    • Tanto per la cronaca, all’andata è vero facemmo schifo ma ti ricordo che non c’era Dybala, non c’era Lukaku, non c’era Azmoun..Pellegrini era in versione “non in forma”, diciamo così..sul 2 0 porcata del solito guida che non butta fuori un bolognese per doppio giallo sacrosanto

    • Compatti chi? Noi? Andiamo in campo a giocare! Oppure entriamo in società a fare altri programmi! Ma per favore; quando vi arrenderete alla realtà?

  23. rod 13/14?magari!!la Roma avrà 6/7 elementi veramente forti e oltretutto sono pure di cristallo(perché è questo il vero problema).ci sono squadre che hanno vinto anche 2 competizioni insieme giocando quasi sempre con i soliti!il punto è questo..o hai 2 squadre tipo il City oppure 11/12 titolari super tosti ed integri.e la Roma non ha nessuna delle 2 purtroppo.Ddr deve fare una scelta.. inutile girarci intorno.

  24. Partita che andava vinta a tutti i costi, ennesimo scontro diretto perso, non possiamo più sbagliare.

    Abraham non può essere ne un titolare né un panchinaro, bisogna urgentemente trovare il sistema di riscattare Lukaku…l’unico giocatore insostituibile. Per il futuro bisogna completare il reparto d’attacco, Zirkzee e chiesa nuovi acquisti insieme a Dybala e Lukaku e Azmoun come jolly. Con le cessioni di Abraham, shomurodov, Karsdorp, Zalewski, Kristensen e Aouar possono entrare 80 milioni circa.

  25. Il problema della Roma non sono gli allenatori ma l’inadeguatezza della rosa.
    Riserve non all’altezza, né dei titolari né della serie A e titolari che non riescono a coprire adeguatente neanche gli undici ruoli o per problemi tecnici o per problemi fisici
    Con questo calendario e con le partite da giocare ogni tre giorni il crollo era ed è facilmente prevedibile. E non è un problema di scegliere tra le due competizioni: in campionato sei già virtualmente sesto e devi vincere ad Udine ad ogni costo ed in coppa hai da scalare una montagna. Diciamo che è molto dura e che le previsioni al momento tendono al negativo anche se la Roma spesso ha saputo risollevarsi quando sembrava aver toccato il fondo.

    • questo è quello che manca a Roma: la mentalita’ vincente. le tue parole lo confermano. ci sono squadre che hanno vinto la finale di champion stando sotto di due gol a tre minuti dalla fine

  26. io in virtù di quanto detto ieri sarei partito con Aouar x Pellegrini e Zalewski per Elsharawy per metterli poi magari gli ultimi 30 minuti della ripresa.

  27. Ok, non siamo all’altezza del quarto posto e del Bologna. Però, prima di dire “dobbiamo puntare su questo o quello”, analizzando la situazione non è che le altre squadre (Juve, Atalanta, Lazio, Napoli e Fiorentina) se la passano poi tanto meglio. Inoltre il calendario sfavorevole è solo sulla carta in quanto giocare partite con squadre in piena lotta per la salvezza non sarà una passeggiata per le altre. Inoltre l’Atalanta come la Roma dovrà giocare in coppa. Quindi non è il tempo di scegliere o scoraggiarsi troppo, bisogna ragionare partita per partita. La prossima hai il recupero con l’Udinese, anche se dovesse finire con il pareggio non avremmo buttato nulla, saremmo ancora quinti e ce la giocheremmo con tutte le altre squadre. Bisogna crederci altrimenti perdi in partenza.

    • Se non vinci ad Udine sei virtualmente sesto perchè l’Atalanta l’amichevole con la Fiorentina la vince al 100%.

    • @ciay non c’è bisogno di sapere tutto è sufficiente guardare la realtà senza vivere di illusioni. Fiorentina Atalanta è una amichevole e il risultato è già deciso.

  28. Na vòrta, su sto forum, ho letto: ” Ma chi è Zirkzee? Quella è na pippa sopravvalutata”
    In du’ partite c’ha divaricato l’ano. Beato chi se lo compra…

    • Calcola ieri c erano gli scout dell Arsenal a visionarlo.
      Tipo quando Montella era andatoa monitorare Celik dicendo “è il terzino che ogni allenatore vorrebbe”

    • Il Bayern Monaco ha diritto di portarselo a casa per 40 milioni e penso proprio che lo farà.
      Se pensi che è la stessa cifra che abbiamo speso per Abraham e che giocano due sport diversi…

  29. Che dire ?
    il Bologna à cui va dato merito di avere una squadra forte sia per gli acquisti ,sia per la dirigenza (ma non so’ americani pure loro?)
    Ha un vantaggio che noi non abbiamo
    non gioca le coppe ,si allena con continuita’ (non cerca di rimediare tra una partita e l’altra un allenamento piu che decente, fuori dalla coppa italia
    ,non gioca coppe europee quindi ,tutto da verificare quando gli.impegni si triplicheranno
    aumenteranno anche gli infortunati e squalificati
    in europa son rimaste solo la Roma, l”atalanta e la fiorentina

  30. nonostante la sconfitta della Roma io credo che da ogni cosa bisogna saper cogliere gli aspetti positivi. e cosa c’è di piu’ positivo di uno spettacolo che fa sbellicare dalle risate. si perchè un arbitraggio come quello di ieri non è possibile vederlo neanche a “oggi le comiche”. a un certo punto quando l’arbitro ha abbracciato e cercato di baciare il giocatore del bologna che aveva commesso un fallo mi sono piegato in due dalle risate. ma c’è anche l’aspetto negativo è cioè che anche un arbitro dovrebbe avere una dignita’

  31. Siamo partiti con DeRossi con l’handicap sia in campionato (almeno 6/7) punti e con un doppio spareggio in coppa.Non voler vedere questo e ricominciare con la tiritera sui gol sbagliati (ieri Lautaro ne ha sbagliato uno che se fosse stato Tammy lo avrebbero giustiziato….)e’autolesionistico.Stiamo facendo i salti mortali e vediamo dove arriviamo,prima era impossibile, ora è difficile ma siamo in gara.

  32. parliamoci chiaro:
    abbiamo napoli e atalanta in trasferta e juve in casa.
    di mezzo il Leverkusen

    non arriveremo mai quinti, sia per le difficoltà oggettive del calendario, sia per la facilità del calendario della Lazio e dell’Atalanta, sia perché NON ci vogliono in Champions sulla pelle di Lazio o Napoli.
    ieri Maresca è stato solo l’ennesimo sicario.

    la verità è che se vogliamo la Champions, dobbiamo assolutamente vincere l’Europa League.
    fossi nella Roma, manderei la primavera in campionato da oggi a fine torneo.
    meglio arrivare ottavi ma freschi contro il Leverkusen che farsi prendere in giro in campionato.

    ad ogni modo, al 90% non andremo in Champions se pensi di farlo tramite campionato.
    erano vitali 6 punti con Bologna e Udinese.

    stavolta è veramente ma veramente dura

  33. Se De Rossi (come ieri) si astiene dal far giocare Aouar e il Trecciolone e quando lo ha fatto la Roma ha giocato in 10, si può dire che la responsabilità è del fuggitivo Pinto,quello dei parametri zero e non certo di Mourinho e De Rossi,oppure no ?
    A parte che i parametri zero sono una favola per gli Abbocconi,perchè sono costati un botto di stipendio e commissioni, ma la conseguenza più grave è che la Roma oggi come oggi non ha sostituti a centrocampo e deve far giocare sempre gli stessi finchè non si sfiancano e danno forfait.
    L’inettitudine di Pinto ha rovinato la Roma e ora pure De Rossi.

  34. sono finali stai perdendo non mi puoi fare entrare karsdorp a risolvere la partita, tale persona…non lo chiamo giocatore, deve rimanere in panchina fino alla fine della stagione e poi pagare qualcuno che se lo prende

  35. Si ok. Però adesso evitiamo di “buttare il bambino con l’acqua sporca”. Siamo tutti demoralizzati perché ieri era in crocevia molto molto importante. Abbiamo però già a breve un’altra chance per poter mettere un po’ di punti tra noi e le inseguitrici. Perché, se non lo ricordate, le altre inseguono. Dajeee

    • Vero.
      Tuttavia qualche riflessione occorre farla.
      Anche questa volta contro una squadra più in alto si cade rovinosamente.
      Ora occorre conservare a tutti i costi il quinto posto che vale di certo la CL.
      Poi sarà necessario attrezzare la squadra per affrontare la massima competizione europea e il campionato senza patemi eccessivi, la rosa va infoltita con elementi di qualità.
      A meno di vincere l’EL, l’ennesimo sesto posto sarebbe un fallimento esiziale, senza se e senza ma. Quarta stagione dei Friedkin senza Champions’……

  36. Al di là degli arbitri (disastroso maresca) impegni su più fronti della Roma con una rosa (vedi le riserve) non sempre all’altezza, ieri si è visto che con una squadra che gioca bene con giocatori tecnici e in qualche caso veloci la Roma va in difficoltà questo bisogna ammetterlo. Io a questo punto vista la forza che sta esprimendo il leverkusen che risponde a pieno ad una squadra organizzata veloce e tecnica(solita fortuna che ci distingue) mi butterei anima e corpo nel tentativo estremo di agganciare la 5 ^ posizione.

    • proponi di rinunciare a una semifinale di europa league contro una squadra che hai gia’ battuto e il giocatore piu’ rappresentativo e’ Schick che abbiamo mandato via per disperazione qualche anno fa?

  37. che sartori, d’amico o marotta facciano le fortune dei rispettivi club non è una novità…..
    il bologna inoltre non ha le coppe ed era fresco e riposato ieri…. sommando il tutto abbiamo il risultato pessimo di ieri, nonostante le enormi capacità di mister DDR.
    Una curiosità, vorrei vedere DDR un giorno con Sartori o D’Amico e poi vediamo come va a finire una partita come quella di ieri…….

  38. Io col Napoli tirerei a lucido i panchinari di lusso e li farei partire titolari: Sanches, Aouar, Angelino, Rui Patricio, Baldanzi, Karsdorp, Zalewsky, Huijsen, e Celik che in coppa è squalificato. Anche Kristensen. Poi mi porterei qualche primavera buono di complemento. Obiettivo: portare a casa un punto con le buone o con le cattive. Nel frattempo gli altri si studiano bene i tedeschi.

  39. Per Napoli giocherei con questi. Vada come vada.
    Rui Patricio
    Celik, Huijsen, Llorrente, Angelino
    Sanches, Aouar, Pisilli
    Baldanzi, Azmoun, Zalewski

  40. Scusate ma la Champions era data per persa al tempo dell’ esonero di Mourinho…
    E invece ce la stiamo giocando.

    L’Atalanta nelle ultime partite di campionato ha fatto 4 sconfitte, 3 pareggi, e una vittoria. L’Atalanta è da marzo che gioca ogni tre giorni, essendo ancora in Coppa Italia, e dovrà continuare a farlo fino a fine campionato…

    Non è facile per nessuno! E nulla ci è precluso.

  41. Ma pensate che il Bologna riesce a vincere tutte le partite! ieri ha preso una Roma stanca e con l arbitro a favore e la Roma stava riuscendo a pareggiare la partita. Sono bravi a differenza nostra hanno un DS bravo e una rosa fatta di giovani . Io penso che la Roma se farà sempre il suo calcio e se gli arbitri ci faranno giocare può arrivare 4 . Riguardo il Bayern non è né il Real né il Bayern monaco sennò stava in Champions e secondo me il Milan ha la rosa superiore al Bayern quindi se ci sottovalutano gli faremo male.

  42. Niente, torno sempre al discorso di insediamento di DDR, sintetizzabile come segue:
    1) Obiettivo quarto posto
    2) Abbiamo una rosa fortissima.
    Ho sgranato gli occhi per le due assurdità, poi mi sono detto: chi sono per fare il miscredente, forza Daniele!

  43. Saelemaekers (24 anni) preso dal Milan in prestito per 500.000 euro con diritto di riscatto fissato a 9 milioni….un vero affare.

  44. con Smalling in campo il primo gol non lo prendi perchè col cavolo che avrebbe consentito all’avversario di fare una rovesciata tutto solo nella nostra area. inoltre il lato destro è sguarnito perchè Celik non regge da solo. serviva l’impiego di El Sharawii come abbiamo fatto col milan. dall’altra parte anche Angelino non è all’altezza e andava impiegato insieme a zalewski o spinazzola sacrificando Pellegrini o Dybala . Abraham non è un centravanti che fa salire la squadra . è una seconda punta.

  45. senza criticare DDR che ovviamente paga l’inesperienza, ma sono convinto che un altro allenatore più navigato la partita di ieri gliela incartava al Bologna magari iniziando con un mix di titolari e riserve giocando attendista o altri stratagemmi vari.
    In queste circostanze un allenatore coi cosiddetti calli al c… esce con un risultato positivo magari anche un solo pareggio.
    Però è normale che lo scotto dell’ inesperienza si paga . Mi viene pure da pensare alla scelta poco felice di huisen a Udine.
    Speriamo in un futuro migliore

    • Gasperini – sicuramente più navigato di DDR – come gliel’ha incartata al Bologna? Ma dai!!!

  46. Per me la Roma può fare questi punti
    Udinese 3
    Napoli 1
    Juve 1
    Atalanta 3
    Genoa 3
    Empoli 3
    Con 69 punti e’ nostro il 5 posto

  47. X me dopo Lecce ed udinese il quinto posto è andato …l’unica vera e reale possibilità resta l’Europa league, punto.
    Ad Udine se ci va bene pareggeremo e se giochiamo come ieri sera col Bologna altro che due pareggi con Juventus e Napoli, saranno due legnate. Quindi sveglia

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome