La Roma cala il poker, Mou non si muove

53
1055

AS ROMA NEWS – Dopo sei lunghissimi mesi la Roma torna a festeggiare una vittoria fuori dalle mura amiche dell’Olimpico. L’attesa è stata incredibilmente lunga, ma il convincente 4 a 1 di Cagliari arriva al momento giusto e permettere di arrivare alla pausa con tre punti importantissimi che scongiurano una crisi dagli esiti imprevedibili.

La vigilia del match è stata particolarmente tesa, con le voci incontrollate sul possibile esonero di Josè Mourinho in caso di ko contro i sardi, ultimi in classifica. Notizie smentite dal club capitolino, ma che venivano prontamente confermate da alcuni quotidiani e che rendevano delicata una partita già sufficientemente tesa, visti i precedenti passi falsi della squadra.

La Roma affrontava la sfida dell’Unipol Domus con una formazione rabberciata sia in difesa che a centrocampo, ma stavolta nonostante le assenze la squadra ha mostrato in campo la netta superiorità rispetto alla modesta formazione sarda. Ranieri fa quello che può per cercare di mascherare le lacune dei suoi, e gli isolani partono benino, ma alla prima occasione i giallorossi colpiscono: scavino geniale di Spinazzola a liberare Aouar, l’algerino si gira e col sinistro non lascia scampo a Scuffet.

E come spesso succede, appena la Roma sblocca il match la partita cambia subito registro e diventa in discesa. La squadra si libera dai suoi fantasmi e gioca il suo calcio migliore. A scatenarsi ci pensa Lukaku, sempre più decisivo e implacabile quando riceve palla nell’area avversaria: per i difensori avversarsi il compito di marcarlo diventa praticamente impossibile.

Poi è Belotti, l’altro attaccante in stato di grazia, a colpire, chiudendo una partita durata una ventina di minuti prima di finire nelle mani, e nei piedi, dei ragazzi di Mourinho. L’unica nota stonata del match non è il gol su rigore di Nandez a fissare il risultato finale sul 4 a 1 ma l’infortunio di Dybala, stavolta non muscolare: la Joya trema per un durissimo colpo al ginocchio di Prati che rischia di tenerlo di nuovo lontano dal campo.

Un peccato per una Roma che sembra finalmente aver imboccato la strada giusta. La condizione dei singoli, da Paredes a Lukaku, comincia finalmente a lievitare. Mourinho pare aver trovato la quadratura del cerchio: il 3-5-2 funziona con Bove, diventato importante per colmare l’assenza di Sanches nel ruolo di intermedio di quantità.

La pausa potrà servire a recuperare alcuni calciatori chiave come Smalling e lo stesso Renato Sanches. Per Pellegrini e Dybala servirà più tempo. Ma la vittoria di ieri rende meno sgradevole la classifica più dolce la sosta per le nazionali. Mourinho resta saldo sulla panchina della Roma. E chi ieri si augurava un passo falso per toglierselo di mezzo dovrà farsene una ragione.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini 

Articolo precedenteAnsia per Dybala, oggi gli esami al ginocchio: tutte le ipotesi in ballo
Articolo successivoQuelle voci sull’esonero che hanno fatto il gioco di Mourinho

53 Commenti

  1. e dove doveva andare?

    per chi poi ?

    non scherziamo … mica siamo tutti zazzaroni ? 🤣

    a Giugno si tireranno le somme come in ogni Società seria.

    ❤️🧡💛

    • quelli che lo davano per bollito, cotto e ormai destinato alla pattumiera saudita, quelli che la difesa a 4, che sti passaggetti all’indietro, che i palloni a Lukaku non gli arrivano ect.ect.ect., oggi si esalteranno per la larga vittoria contro la neopromossa ai playoff e ultima in classifica che non ha ancora mai vinto e segnato solo tre gol in questa stagione in serie a.
      Purtroppissimo così è il tifoso, sempre a guardare il dito e mai la luna che quello gli indica.
      La squadra è da 6/8 posto, solo Mou e 4/5 giocatori in stato di grazia per tutta la stagione possono riuscire a portarci oltre, forse. I danni sono sotto gli occhi di tutti, i responsabili si conoscono, Pinto e proprietà, siamo sotto Frosinone, Lecce e Monza, questa è la realtà.
      Piano con le sviolinate e tutti con il gran maestro
      Forza Roma, sempre!

    • Cercherei di rimanere equilibrato.
      L’articolo del Corriere per me è spazzatura, dopodiché analizzando con calma la situazione possiamo dire che abbiamo trovto un certo equilibrio affrontando squadre come Servette, Cagliari e Empoli. Adesso arriva la parte più difficile del calendario con gli scontri diretti con Inter, Lazio, Juve, Napoli e via discorrendo, e ci arrivi con Pellegrini e Dybala fuori, la difesache non sai se puopi contare su Smalling e Llorente e tante altre incognite. Rischiamo di fare pochi punti, e lo storico degli scontri diretti degli ultimi dieci anni non ci sorride di certo.
      Voglio dire che c’è un motivo se abbiamo fatto una brutta partenza, visti gli infortuni, non possiamo permetterci di ragionare che partita per partita e vedere se riusciamo a rosicchiare qualcosa a quelli davanti.

    • La Roma ha avuto una pessima partenza a causa delle assenze (Smalling Llorente) e delle partenze (Matic, Ibanez) ma questo non giustificava un esonero dell’allenatore che ha portato la Roma a due finali europee consecutive.
      Ora facciamo finta che erano solo voci, ma se ascoltate le parole di ieri di Mourinho nelle interviste post partita non ha mai smentito Zazzaroni (ha solo detto che lui è concentrato sul campo), ma soprattutto se ascoltate la sua rabbia dopo la gara con l’Empoli in cui si è tolto diversi sassolini cotro chi lo aveva criticato. Ha affermati che per le due finali meritava rispetto e che in Arabia. Lui lo scarso, le offerte le aveva ricevute..
      Ho pensato che fosse arrabbiato con la stampa, ma evidentemente qualcuno lo aveva avvertito delle intenzioni deilla società.
      Credo che ci siano ZERO possibilità che resti anche se centrasse la Champions.
      Quello che sorprende è che qualcuno in società si sia fatto prendere dal panico e possa avere pensato all’esonero, ma soprattutto che credano di aver costruito una squadra vincente (si forse se il 100% dei giocatori fosse in campo, cioè mai) e che la colpa fosse unicamente dell’allenatore.
      Sarà curioso immaginare chi verrà dopo di Mou.. se lui è stato messo in discussione per i suoi scarsi risultati ci aspetta minimo lo scudetto.
      Forza Roma

    • No Fred non ci esaltiamo ..noooo viviamo in una depressione cosmica totale, al limite del suicidio..
      Quindi se non battiamo il Cagliari , neopromosso , ultimo in classifica, che non ha mai segnato 3 gol, 6 gol, 7 gol….arrivi qua è tutto tronfio scrivi:
      Via Mourinho
      Via pippe.
      Via Pinto
      ect ect ect.
      Abbiamo fatto il nostro dovere, vincere, giocando bene, segnando 4 gol. ( dopo aver battuto Frosinone e Servette, squadre scarse , ma che dovevano battere e così e’stato) e allora manco possiamo esultare…perché qui …perché là…perché questo …perché quello.
      Ahhhhb ora capisco il motto ” Mai na gioia”…
      Nel senso che non dobbiamo mai gioire…
      Mi domando , ma te la sei goduta la vittoria ieri sera, o stai schustrato in corpo?
      No perché il tuo messaggio questo emana, un senso di rosicamento, per la vittoria della ROMA, perché ti aspettativa la sconfitta, solo per poter dire ehhh avevo ragione io.
      Il non crescere della tifoseria, ( non tutti ringraziando a DIO) non e’nel non sapere vincere ,ma nel non saper incitare la squadra nei momenti di difficoltà.
      Maalox…

    • Gaetà sei proprio così oppure è il vino, il tavor o che so io, ho scritto quello che ho scritto e non le cose che mi attribuisci tu o quelle che tu credi che il mio post “emani”…:))oppure fai come vuoi, non m’interessa entrare in polemica con te
      Forza Roma, sempre!

  2. belotti e lukaku gli uomini in più, il gallo rigenerato.
    trasferta pericolosissima superata con lode
    se si ripeteranno a Milano allora la squadra svolterà la stagione

    • Nessuno qui spera in un passo falso, ma bisogna essere lucidi. Frosinone e Cagliari non possono né devono essere il banco di prova. Piano a esaltarsi ed esaltare

    • No no, qui c’è eccome gente che sperava in un passo falso e in tanti l’hanno pure scritto. Caro il mio davidino, nessuno si esalta per una vittoria contro il Cagliari, siamo semplicemente felici che la Roma abbia vinto. Una cosa sconosciuta a qualcuno. Strano: quando si vince il vostro motto è “non esaltatevi”, quando si perde è ” moriremo tutti”. Siete fantastici. E sgamatissimi.

    • Io sono tra chi era ed è molto critico, non è che mi nascondo, ma resto pur sempre romanista, la vittoria della Roma va al di là delle critiche, è il bene supremo.
      comunque si è giocato meglio, anche se resto dell’idea che si potrebbe fare di più con una difesa a 4 ed un centrocampo più folto con gente di gamba come bove.
      3 vittorie non bastano comunque, bisognerà confermare quanto di positivo si è visto anche dopo la sosta, soprattutto quando il livello dell’avversario sarà più alto

    • 👏👏👏 bravissimo hai scritto la pura verità, si schiattano in corpo quando vinciamo ( sono per errore e’uscito Schiattato..mah 🤣🤣🤣)

    • Da sempre i giornali cercano di destabilizzare l’ambiente e non a casa in 10 anni abbiamo cambiato 30 allenatori, a mio giudizio la sostanza la fanno i giocatori la differenza i giocatori e noi abbiamo tutto per fare bene! Io dico una cosa sola ne ho lette tante ma aspetto con ansia giugno per leggere i commenti dei rifarditi che vorrano salire sul carro dei vincenti

  3. a a a a aaaaaah e mo? * Lukaku portato dai friedkin e da pinto ha la media di 1,12 gol a partita . *Belotti invece 2a partita. uno preso in prestito a luglio l’altro arrivato a gennaio di quest’anno. che stavate a di? ah sì “Lukaku é stato preso per riempire o stadio” ahhhhha* “Belotti é na pippa” ahhhhhha*

  4. In molti evidenziano la fragilità di Dybala ma in pochi evidenziano il danno subito. Talmente pieni di loro stessi arrivano al punto di far passare un brutto intervento, per un normale contrasto di gioco. Quando in realtà sanno benissimo che non è cosi’. Una botta del genere ad un ginocchio, può portare a serie conseguenze. Quel che fa rabbia è il mancato intervento arbitrale Sozza anzichè ammonire prati, preferisce estrarre il cartellino nei confronti di Mourinho. Malafede conclamata!

    • Ayaka

      il fallo c’è eccome, ma non ci vedo cattiveria, ho visto migliaia e migliaia di falli peggiori, più violenti, più mirati, più cattivi, da Montero su Totti (preistoria) a Palomino sullo stesso Dybala.

      Dybala è un artista del pallone ma è fragilissimo, si sapeva, speriamo bene, rimane quello.

      ❤️🧡💛

    • mettiamoci poi che cucciolino prati, se dybala avesse giocato ancora per la juve, non si sarebbe sognato nemmeno di sfiorarlo! arbitraggio di sozza indecente!

    • Rudy Völler 9, che vi siano falli piu’ violenti è verissimo Rimane un dato di fatto: Troppe volte ho assistito a match dove i nostri giocatori subiscono falli durissimi non sanzionati. Alle prime proteste si eleva il cartellino nei confronti del Mister o di chi ne fa le sue veci. Ma a nessuno sorge il sospetto che dietro a tali comportamenti unidirezionali delle terne arbitrali, vi sia quanto meno una certa durezza malevola nei nostri confronti?! Fatto sta che l’ennesimo intervento scomposto, ci ha privato per chissà quanto tempo di un giocatore importante!

    • alweys .. molti arbitri, a partire da Rocchi, per motivi anche di provincialismo rigonfio di odio per la Capitale, si approfittano del potere e ci puniscono anche senza cercare motivazioni ragionevoli ..
      conosco bene il settore arbitrale e .. e mi fermo qui ..

  5. L’ esonero di Mourinho non è mai stata una opzione, e la notizia era, come spesso, una bugia. Zazzera però sapeva ciò che scriveva, aveva un fine. Il perché l’ ha fatto non è però del tutto chiaro. Alla fine di questo anno però la Roma dovrà separarsi da Mourinho e camminare con le proprie gambe, come un figlio che si rende indipendente. Dovrà avere una direzione adeguata ad un grande club che vuole rilanciarsi, un progetto chiaro, che utilizza le basi poste in questi anni per ricostruire la propria competitività. FR

    • Onestamente, non sono più così tanto certo che Mou faccia solo tre anni.
      Certo, molto dipenderà da come va questa stagione, ma a meno che non sia un disastro o un’apoteosi io vedo qualche chances che il Portoghese resti in panchina. E per solidità e continuità del progetto per me sarebbe solo che un bene, anche perché trovare un sostituto all’altezza non è cosa semplicissima.

    • Idi, a me sembra evidente che, per quanto la rosa (al completo) oggi è la più forte degli ultimi 3 anni, la fragilità di alcuni dei più forti e le croniche lacune in alcuni ruoli, non diano ancora a Mou la rosa ideale con cui poter esprimere appieno la sua filosofia. Nonostante il rapporto tra il mister e la piazza (o parte di essa) resti ancora idilliaco, io credo che lui si sia sentito preso in giro in diverse occasioni dalla Proprietà e non credo che, fermo restando l’impegno a rispettare il contratto, abbia davvero tutta questa voglia di rimanere a metterci la faccia e a non avere quella rosa che gli era stata prospettata. I vincoli finanziari ci sono, e per diversi anni la rosa sarà ancora necessariamente rabberciata tra prestiti e scommesse, e non credo nè che lui abbia ancora voglia di dover gestire una situazione del genere, nè che possa essere il tipo di allenatore giusto per tirarci fuori da questo pantano in cui ci siamo infilati da soli, tra acquisti sbagliati, rinnovi assurdi e accordi economici ancora più assurdi

  6. Vedendo i giocatori delle altre squadre, la Roma nonostante i 4 goal di ieri è notevolmente inferiore nella corsa, nel gioco di centrocampo. In attacco va alla grande, manca pure li qualcosa sulle ali. Alcune squadre che ci precedono in campionato, sono superiori nelle giocate con le punte. Vorrei che la società a gennaio rinforzi la squadra. Con due elementi forti a centrocampo. 💛❤️🇮🇹

  7. con lukaku la roma parte sempre con un gol di vantaggio. quando lo vedo giocare immagino sempre se avesse potuto farlo al fianco di totti nella roma che fu. credo che non ci sarebbe stato abbastamza spazio nella sala trofei per quello che avremo potuto vimcere. e va be , ce lo stiamo godendo ugualmente e quel che sarà sarà.

  8. Come tutti i veri tifosi romanisti sono ovviamente felicissimo per il risultato di ieri sera, ma mi chiedo: è proprio obbligatorio che in ogni partita (o quasi) la Roma debba perdere un giocatore causa infortunio? Possibile che non possiamo quasi mai goderci al 100% una vittoria?

  9. la partita mi è piaciuta.
    ma rispetto alle prime partite non abbiamo giocato meglio. solo che non avere Lukaku pesa.
    le partite con Salernitana e Verona le avremmo vinte.

    in quel momento però c’era anche un po’ di sufficienza e soprattutto una certa leggerezza in difesa, perché stavano provando a migliorare la circolazione della palla dal basso e a stare più alti con la linea dei centrali.

    un insieme di cose che abbiamo pagato care.

    detto questo, oggi riusciamo a portare a casa i risultati anche con una difesa rimaneggiata.

    è cresciuto Paredes. Bove da dinamismo al centrocampo. Lukaku fa reparto da solo.

    ma dobbiamo ancora crescere, sia come mentalità che come qualità.

    dybala non è un un periodo brillante.
    (speriamo l’infortunio non sia grave, perché anche poco brillante è lo stesso importante)

    Smalling ci serve. anche perché libera Cristante in avanti.

    mi ha fatto piacere vedere la crescita di Ndicka. mi pare abbia mostrato tempismo e senso della posizione.

    Auoar al momento non vale il miglior Pellegrini, che però si vede raramente, quindi speriamo che uno dei due ci sia sempre. anche se lo stesso Cristante li può fare bene.

    la stagione si deciderà nelle prossime partite dopo il Monza. che dobbiamo battere.

    possiamo rientrare, ma per questo dobbiamo esprimere un gioco in grado di vedercela alla pari con Inter Juve Napoli Atalanta ecc. non certo quello che abbiamo fatto vedere col Milan

    comunque… se veramente i Friedkin hanno pensato di sostituire Mourinho a questo punto della stagione, con la squadra dalla sua parte, dimostrano una volta di più che di calcio …. hanno solo i soldi.

  10. Guardando la classifica, abbiamo affrontato, tolte Milan e Frosinone, tutte squadre che stanno sotto di noi. Penso che il campionato per noi inizi ora, dovendo affrontare squadre ben più strutturate. Le altre perdono partite è vero, ma fanno anche vittorie prestigiose, mentre noi, ad oggi, raramente abbiamo dato l’idea di potercela giocare alla pari con le squadre più forti. Speriamo che, complici alcuni infortuni, il mister abbia capito che più che i nomi, conta lo stato di forma

    • Guardando la Classifica… Vedere le quaglie sotto di noi (anche se di poco) è una vera goduria.

    • Guardando la classifica: Atalanta 3 sconfitte, lazie 4, per citare due che lo scorso anno ci erano arrivate davanti. Ma c’è qualcuno che possa solo pensare, con onestà, che la squadra di Cagliari, ripetendo le 3/4 partite di inizio campionato con Lakaku e Mou in panchina, ottenga così pochi punti? Per me ce ne mancano cinque.

  11. Comunque era ovvio che quella di Zazza era una bufala… Intanto per 2 giorni si è parlato solo di lui e del suo giornale… Che furbacchione… Perché oggi non parla dell’esonero di Garcia

  12. Corna facendo per Dybala, che sì è fragile ma prende (come li prendeva Francesco) tanti di quei calci che vorrei vedè anche solo camminare post-partita chi lo definisce fracico, se si facesse 90 minuti al posto suo…

    Un appunto non serio (ma con un pizzico di scaramanzia) ahò ma n’è che la scritta SPQR sulla maglia – anche se splendida – porta sfiga? Mi ricordo la debuttammo mi pare nel 2017(?) al derby e i brutti ci presero a pallonate. Quest’anno presentata il 29 Aprile e da lì 6 sconfitte (inclusa la finale di EL) 7 pareggi e 5 vittorie. Da quando hanno Ryadh Season, 3 vittorie.

    Ripeto, non sono serio… però…

  13. Penso sia chiaro per tutti adesso che la
    presidenza quest’anno ci abbia portato
    l’attaccante piú forte della seria A, uno dei migliori in Europa,
    e con un Belotti così, tirato a nuovo, i gol sono garantiti, personalmente aspetto
    con un pó di fermento solo il ritorno del
    Chris Smalling dell’anno passato, purtroppo ci mancano le sue eccellenti prestazioni, anche se Cristante sta facendo l’impossibile.
    Se ingraniamo fisicamente, giochiamo con la grinta di ieri sera, e riportiamo in
    condizione ottimale anche giocatori del calibro di
    Sanchez, Dybala, Aouar, penso possiamo lottare per qualcosa d’importante.
    Daje coraggio coraggio coraggio!!!!

    Forza Roma🌞❤️

  14. Le ultime 3 partite la Roma le ha vinte con Frosinone, Servette e Cagliari. Con le prime due ha rischiato più volte di passare in svantaggio. Quindi non pensiamo che ora vada tutto bene, perché questa squadra purtroppo ci ha dimostrato più volte di perdere la testa e di fare partite indegne.

    • ma non possiamo manco pensare che prima o poi vada tutto male.. il risultato finale conta.
      Ah i tiri fuori non contano.

    • GAETANO IL SAVONAROLA

      Non sto dicendo quello che hai scritto tu. Sto dicendo che non bisogna esaltarsi per aver vinto 3 partite di seguito con squadre altamente scarse. Basta una squadra organizzata e la Roma va in difficoltà.

  15. La panchina di Mou non è stata mai in pericolo salvo che nella mente dei soliti pennivendoli romani. E’ una vergogna che alla vigilia di una partita i giornali escono fuori con una notizia che tende solo a destabilizzare l’ambiente. E anche oggi leggo che per il momento Mou è salvo. Queste fake come vengono chiamate sono il frutto di quel legame tra i pennivendoli romani e le solite gole profonde di Trigoria che andrebbero identificate e cacciate. Occorre anche osservare che questa notizia su Mou in pericolo nasce nella settimana in cui la Società giallorossa annuncia la nuova sponsorizzazione, importante, perchè apre anche una strada di collaborazione con il ricco calcio arabo. Sono, non a caso sorte polemiche, e si percepisce la sensazione che ha molti a dato fastidio e non solo perchè Roma è candidata per l’Expo. Comunque andiamo avanti per la nostra strada e diffidiamo dei pennivendoli romani.

  16. La panchina di Mou non è stata mai in pericolo salvo che nella mente dei soliti pennivendoli romani. E’ una vergogna che alla vigilia di una partita i giornali escono fuori con una notizia che tende solo a destabilizzare l’ambiente. E anche oggi leggo che per il momento Mou è salvo. Queste fake come vengono chiamate sono il frutto di quel legame tra i pennivendoli romani e le solite gole profonde di Trigoria che andrebbero identificate e cacciate. Occorre anche osservare che questa notizia su Mou in pericolo nasce nella settimana in cui la Società giallorossa annuncia la nuova sponsorizzazione, importante, perchè apre anche una strada di collaborazione con il ricco calcio arabo. Sono, non a caso sorte polemiche, e si percepisce la sensazione che a molti ha dato fastidio e non solo perchè Roma è candidata per l’Expo. Comunque andiamo avanti per la nostra strada e diffidiamo dei pennivendoli romani.

  17. Coriolanus,è vero che anche Totti prendeva calci,ma ,rispetto a Dybala aveva una struttura fisica più forte e quindi più resisitente. C’è voluto Vanigli per farlo stare fermo un pò di mesi,ma si è ripreso alla grande diventando Campione del mondo con la Nazionale,con una riabilitazione da record….Altro fisico,Francesco….

  18. Con la storia dell’esonero ci andranno avanti almeno per i prossimi 6-7 mesi, veramente puerile non riescono proprio a non scrivere male della Roma anche in una settimana in cui abbiamo fatta 3 vittorie su 3 partite.

  19. Ma perche’ pensate che siamo diventati forti ? Solo perche’ abbiamo vinto con l’ultima in classifica reduce dalla serie B con soli 2 pareggi, ma guardate la realta’ c’e’ ancora molto da soffrire. ORA E SEMPRE FORZA ROMA

  20. La ROMA ha calato il poker.

    Zazzarone bluffava.

    Mourinho e Friedkin hanno i MIARDI.

    Zazzarone e’ un poraccio.

    Mai bluffare un miliardario.

  21. Intanto er Presidentino veleggia in seconda posizione co l’As Cannes, se intravede a’ serie C francese a l’orizzonte…

  22. PREMETTENDO che per me la roma ha una rosa ampiamente da champions luege, vorrei soffermarmi su quattro giocatori: Bove, Paredes, Lukaku, Belotti.

    Bove: continua ad assomigliare sempre più a gattuso come giocare, ma forse con un po piu di qualità. Il giocatore c’è, corre e pressa come un ragazzino di 16 anni ad una festa piena di ragazze. Non si risparmia mai, si propone sempre e all’intensità ci mette pure qualità. Se continua a crescere potrebbe rivelarsi veramente un ottimo giocatore. Per me oggi è titolare inamovibile.

    Paredes: un utente disse di essere gay per lui e lo sono anche io. Io continuo a pensare che se ritorna quello del primo annodi PSG ci ritroveremo tra i registi piu forti d’europa. E la strada è quella buona. Sta gia a 4 assist in 10 presenze stagionali. Lento è lento di corsa, come lo sono tony kross e tanti altri giocatori del genere (non voglio paragonarli tecnicamente ma fisicamente), ma tecnicamente è fortissimo e la differenza con cristante in quel ruolo è abissale. Il regista deve fare il regista. La differenza c’è anche con matic che però non centrano nulla l’uno con l’altro. Per quanto è stato pagato, ad oggi, è stato un affare.

    Lukaku: Che dire? media di un goal a partita, 0 assist… attaccante puro che fa reparto da solo e ancora non è al massimo della forma. Fa goal in ogni modo. Quando prendi giocatori cosi, sai che stai prendendo campioni, inutile dire il contrario. Inutile aggiungere altro.

    Belotti: Corre, si sbatte, combatte, segna e fa segnare. 5 goal e 2 assist. 100 minuti giocati in meno di lukaku, segna due goal in meno ma fa due assist in più. Anche lui media di un goal a partita praticamente. Giocatore totale in attacco che si sposa perfettamente con lukaku per caratteristiche.

  23. La panchina del mister non è stata mai in pericolo, casomai in pericolo si deve sentire Pinto. È lui che ha fatto la campagna acquisti. Io sono convinto che doveva fare una campagna acquisti migliore. Comprare elementi migliorere per il centrocampo e per la difesa. Però adesso ci sono questi giocatori, dobbiamo stringere i denti e sperare che contro le squadre più forti la Roma sia determinata e che corra di più, il mister faccia giocare i più preparati fisicamente e che dia una forte strigliata a chi non corre a fare pressing sul portatore palla avversario. Perché oggi serve questa determinazione come il pane. Non devi far ragionare chi ha il pallone tra i piedi. Dai mister siamo con te! 💛❤️🇮🇹

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome