Quelle voci sull’esonero che hanno fatto il gioco di Mourinho

29
1770

NOTIZIE AS ROMA – “Con Mourinho fino all’inferno” recitava un celebre striscione ideato da una parte del tifo romanista che esprimeva nel modo più estremo la fede incrollabile nel proprio allenatore.

E l’inferno sembrava essere ad un passo, almeno stando a quanto scriveva un paio di giorni fa il Corriere dello Sport: “Pronti a cacciarlo“, titolava a tutta pagina sabato scorso il noto quotidiano sportivo della Capitale. Nella ricostruzione del giornale, i Friedkin sarebbero stati sul punto di sollevare Mourinho dal suo incarico dopo lo scivolone di Marassi, ed erano pronti a rifarlo in caso di ko a Cagliari.

Un’indiscrezione che ha colto una città di sorpresa: i risultati stagionali della Roma fino a quel momento non erano di certo esaltanti, ma la squadra veniva da due vittorie consecutive e nessuno pensava che Josè Mourinho fosse in discussione dentro Trigoria. La notizia veniva successivamente confermata da altri quotidiani (La Repubblica, ma anche in parte da Il Messaggero), nonostante il club l’avesse bollata come una “fake news”.

Vera o falsa che sia stata, quella voce è servita a Mourinho per dare uno scossone all’ambiente, che è finito per ricompattarsi intorno al proprio allenatore, ma anche e soprattutto alla propria squadra, apparsa ancora assopita nonostante le vittorie contro Frosinone e Servette.

Josè è riuscito a sfruttare la voce dell’esonero per caricare i suoi ragazzi, ha tratto forza dall’ormai celebre “rumore dei nemici” alla vigilia di una partita che potrebbe rappresentare uno spartiacque importante della stagione romanista. Risultato? Miglior prestazione stagionale, 4 gol al Cagliari e ritorno alla vittoria in trasferta dopo sei mesi di attesa. Sarà stato un caso?

Giallorossi.net – A. Fiorini

Articolo precedenteLa Roma cala il poker, Mou non si muove
Articolo successivoDybala, sospiro di sollievo: lieve stiramento al collaterale, tre settimane di stop

29 Commenti

  1. Ma che dite uno come Mou l’avrà letto “L’arte della guerra”?
    …..però da qua a dire che sia l’artefice dell’imbeccata ai giornali ce ne passa.

    Avanti cosi, fieri e compatti

    • Mai amato, ma lui “è” l’arte della guerra. Uno che vince con qualsiasi mezzo, senza curarsi del metodo, ma guardando solo al fine ultimo. Potrebbe fare l’allenatore in qualsiasi sport, perchè il suo lavoro è sulla testa, anche se questo implica che se oltre la testa non c’è anche un fisico importante e dei numeri, il tutto rischia di diventare un “vorrei ma non posso”. E qui entra in campo una proprietà che forse non aveva ben chiaro chi fosse Mou prima di ingaggiarlo, e potrebbe aver sbagliato i tempi del suo arrivo, perchè la rosa gli andava data il primo anno, non a fine contratto

    • Ovvio che l’ha letto. Mou è colto, è laureato, conosce 5 lingue. Per dire, il dialogo che ha fatto col Papa, parlavano dei massimi sistemi alla pari o quasi, questo per dare lo spessore del personaggio.
      Sul resto ho forti dubbi. Per me a Trigoria col Corriere ci si sono puliti i piedi. Credo molto di più alla versione “fake news” che all’articolo del giornale. Siamo partiti male, al massimo ci sarà stato un colloquio con la proprietà per capire cosa non funziona – perché, sia chiaro, non è che mi illuda troppo, adesso arriva la parte più difficile del campionato. Il risultato è che Mou gli avrà detto che ha due terzi della squadra infortunata o fuori forma, che è la verità.

    • IDI ma infatti basta un po di spirito di osservazione, preparazione fatta in corsa con giocatori arrivati last minute. Una partenza cosi non era auspicabile ma poteva starci.
      Solo per i giornali e sempre alla vigilia di una partita, le cose stanno diversamente…meno male che allo stadio tra i tifosi reali c’è compattezza.
      Sul mio interrogativo iniziale, c’era una leggera ironia. E te credo che l’ha letto!

      Daje ROMA

    • Se il senso di tutto questo era compattare società, giocatori, ambiente, anche con mezzi mediatici, c’è pienamente riuscito. Per questo AMO QUEST’UOMO e lo vorrei a vita alla Roma.

  2. …e non mi sorprenderei nemmeno se l’avesse tirata fuori lui apposta per questo motivo! Che paraculo…DAJE JOSE’!

  3. Se è a causa delle voci che, per la prima volta da mesi, è stato divertente vederli giocare allora sarei molto preoccupato, se invece è un normale miglioramento dei meccanismi della squadra allora sarei felicissimo.
    In ogni caso godiamoci il momento stando con i piedi in terra perché il Cagliari ha 2 punti in 8 partite e forse non è un test molto probante.
    Però onestamente una importante brillantezza di gioco e quindi di risultato, si è vista.

    • Siamo partiti con Ibanez via, Smalling sofferente, Matic via, e giocatori in subentro buoni ma completamente diversi, alcuni dei quali in difficoltà per problemi fisici pregressi. Il pacchetto centrale difensivo da riassemblare. I meccanismi di una squadra di serie A sono come le regolazioni di una F1 (ricordate quanto ci hanno messo ad integrarsi Matic e Cristante, ed ora lo sta dimostrando il Napoli. Tornando a noi, i meccanismi stanno riprendendo a girare, Paredes (che a me quando era nostro piaceva già) si sta dimostrando meglio di come avrei sperato. Bove tiene botta in attesa di Sanches. Aouar piano piano sta entrando. Belotti sta godendo dei benefici di avere uno come Lukaku che apre le difese. Abbiamo purtroppo la soita sa con Pellegrini e Dybala. Ma l’entrata di Prati sulla Joya è stata da rottura del ginocchio, è andata bene così. La mia reazione? posso solo dire che ho smesso di giocare a 20 anni, non finivo più una partita, era rosso fisso. mi sono dato al tennis, ormai neanche più quello. Certo, io Prati dopo l’intervento Su Dybala lo avrei marcato per tutto il campo, e avrei trovato l’occasione per aprirgli un ginocchio ( ai tempi giocavamo con i tacchetti di alluminio). Ma erano altri tempi, altro calcio, e non esisteva il politicamente corretto.

    • O’Rey, più che “politicamente corretto” è “sana Civiltà”, ma forse non la conosci.

    • @romano.
      Il “politicamente corretto” in realtà è la fine della civiltà, in quanto omologazione estrema che non ammette deroghe nemmeno nel linguaggio.
      Figuriamoci nel modo di vivere e di pensare.
      E’ uno schifo.

    • caro Giovanni…..sarebbe ora che quando si dice ” noto quotidiano sportivo della capitale”….si specifichi a margine anche” noto per cosa “…..andrebbe stampato su morbidi rotoli di cellulosa…..si impennerebbero le vendite !

    • Ma che ti aspettavi di diverso nel caso, che la società confermasse?

      “Riguardo le voci apparse sui quotidiani nelle ultime ore, confermiamo che il destino del tecnico Josè Mourinho è appeso all’esito dell’odierna partita di Cagliari.
      In caso di malaugurata sconfitta il suo posto sarà preso dal Sig. Hans Dieter Flick (Itagliano purtroppo non è ancora libero).”

      Hai mai visto una cosa del genere? La letteratura è piena di smentite di rito che nel giro di poche ore si sono trasformate in esoneri.
      Il valore della smentita è il medesimo della “notizia”, e anzi ho imparato nel tempo a capire che la prima rafforza la seconda.
      Gli allenatori vivono da sempre sulla graticola dei risultati: l’anno scorso sembrava che Simone Inzaghi stesse per saltare da un momento all’altro. Ha ripreso a fare risultati ed è arrivato in finale di Champions.
      Altrimenti adesso sarebbe a casa ad aspettare una chiamata dopo l’esonero di un suo collega.
      Funziona così, date sempre il giusto peso a ciò che leggete, in un senso e nell’altro.

    • Probabilmente la società si muove, anzi, è doveroso. Se a fine anno Mourinho decide di andare via, devi avere delle soluzioni già studiate; altrimenti l’allenatore vai a prenderlo a Porta Portese.

    • Lo scandalo maggiore non è dato dalla veridicità o meno della notizia ma che utenti che si dichiarano “tifosi” hanno scritto di sperare che la Roma perdesse o pareggiasse a Cagliari.
      Ribadisco che l’arbitaggio AIA nei confronti della Roma è mafioso.
      Sozza? Ci poteva stare chiunque.
      Lui si è guadagnato il titolo di Gran Sozzone. Ciao Gaeta’ e non sparire che ci fai preoccupare😉
      Forza Roma

  4. Se gli piace creare problemi alla Roma, il Sig lazzaroni, sarebbe meglio che lasci la direzione del corriere dello sport. A oggi ha fatto dolo danni al suo giornale.

  5. Che sia stata una tarantella preparata ad arte sabato un po’ mi ha insospettito quando sul sito del cds ci stavano forse una 10ina di articoli, fino a circa a meta pagina si vedeva solo la faccia di Mou e mi è sembrato un po esagerato anche se avevo pensato che era per coprire la polemica del pinguino che tramite un main stream pecoreccio da stao libero di bananas si fatto una bella pubblicità con l expo.

  6. Felice di constatare che qua praticamente nessuno aveva abboccato

    alle stronxate malintenzionate di quel cialtrone : sono prevedibili ormai.

    Conosciamo i metodi e le tempistiche delle loro semine di zizzania :

    e’ sempre le stessa cosa : si inventa, e poi ci si va a nascondere.

    Poi si ricomincia come se nulla fosse : non conta chi ha torto o ragione.

    Non conta il falso o la Verità : conta solo far chiacchiere e baccano,

    devono dare roba su cui fare trasmissioni a quei parassiti delle radio

    perché a ROMA troppa gente resta bloccata nel traffico e deve passà il tempo.

    Risoilvete il problema del TRAFFICO e vedrete che ci saranno meno STRONXATE !

  7. Io ho solo letto un SACCO DI STRONXATE FILOSOFICHE per GIUSTIFICARE una INVENZIONE GIORNALISTICA! (L’esonero).
    Non mi riferisco all’articolo di Fiorini ma a tutto il pregresso!
    Semplicemente, alcuni uomini importanti stanno acquisendo la condizione, veniamo da 5 vittorie su 7 partite e altri eventi stanno girando (pali).
    Quando i macellai dei nostri CAMPIONI saranno fermati, avremo tutta la rosa al completo e daremo filo da torcere a CHIUNQUE!
    NON SERVE SPECIFICARE CON MOURINHO….!
    FORZA ROMA

  8. “rumore dei nemici”

    Quali nemici ?

    zazzaroni sta creando un casino che non esiste e gli abbocconi pululano

    Sono uno che contesta Mourinho ed il suo staff per la carenza di preparazione che ha visto la Roma partire con handicap e non ho giustificato certe sue esternazioni o comportamenti che a mio avviso penalizzsno la squadra, cosi come non ho gradito alcune sue prese di posizione con alcuni calciatori sia in precedenza che ora, ultimo Aouar.

    Se la Roma migliora il suo stato atletico ne beneficia la squadra e se lo fa in silenzio e’ meglio, certamente le vittorie aiutano.

    Riguardo a Mourinho questo e’ il suo ultimo anno e voglio pensare che si raggiungeranno i risultati prefissati e so che lui si impegnera’ allo spasimo per ottenerli, tutti sono utili nessuno e’ indispensabile i calciatori gli allenatori i presidenti, cambiano, la Roma e’ l’unica cosa che conta.

    Il centrocampo rimane il reparto piu’ complicato poi se non ritorna Smalling la cosa e’ ancora piu’ complessa.

    Auguriamoci che la sosta possa aiutare il rientro di pedine importanti.

    FORZA ROMA

  9. Friedkin non pagherà mai due allenatori contemporaneamente.
    Fino al 30 giugno 2024 Mourinho sarà l’allenatore della Roma.
    E se poi dovesse vincere una Coppa?

  10. il centrocampo? te se vede che ne capisci, in difesa gioca un centrocampista adattato ed il reparto più complicato sarebbe il centrocampo?
    1) togli quel nick che quel poveraccio si starà ribaltando nella tomba
    2) i comportamenti di mourinho non penalizzano la squadra, quelli sono gli arbitri, già dimenticata la finale di EL o Roma Milan (o altre 10) di fine campionato?
    3) i presidenti, nel caso specifico i nostri presidenti, sono ahimè indispensabili, non mi pare si siano fatti sotto molteplici acquirenti seri (tolto quel cantastorie romano)
    4) non ti viene il dubbio che le parole su Aouar fossero di stimolo per il giocatore? o pensi di saperne più di Mou su come si gestisca un gruppo?

    io so’ senza parole, davvero, ci so’ tanti sport, tante squadre…

    • Non credo che tu abbia capito cosa ha scritto Cruijff, probabilmente non conosci neanche la materia di cui si parla e portando avanti solo slogan; Credo che qui su questo forum ci sono molte persone equilibrate, intelligenti e simpatiche, e Cruijff è una di queste. FR

  11. Da sempre il centrocampo in questo sport e’ l’equilibrio di un squadra, quindi il piu’ complesso e’ quel reparto dove l’eclettismo dei protagonisti puo’ fare la differenza, anzi la fa anche perche’ e’ il reparto dove c’e’ piu’ densita’ di calciatori, poi che devi prendere un centrocampista a adattarlo a difensore ti da la chiara evidenza di cosa sia l’eclettismo di chi gioca da centrocampista, noi stessi giocavamo con Di Bartolomei difensore accanto a Wiercwood quando sappiamo che era un’eccellente regista, il ruolo non e’ definito dal numero che hai sulla maglia ma dalla capacita’ e l’intelligenza di un calciatore, tra i piu’ grandi cito ex centrocampisti che sono stati arretrati a difensori centrali, Bekembauer, Krol, Mihailovich, lo stesso De Rossi come il tuo nik ha giocato frequentemente in quel ruolo.

    Vai a leggere le teorie di Cuiff sul calcio prima di citare uno che e’ stato il calcio giocato e pensato.

    La Roma siamo noi, qualunque sia il presidente senza noi che la sosteniamo, Italo Foschi e’ stato il primo tifoso e poi c’e’ l’infinito.

    Gli stimoli fanno bene a tutti, se sei stato in un gruppo lo stimolo te lo do dentro lo spogliatoio, non c’e’ bisogno di teatralita’ per arrogare un popolo cosi come non devi essere plateale nella protesta puoi provocare un danno non solo a te stesso ma anche a chi e’ al tuo seguito, con Kardorp ha fatto la stessa cosa per poi chiedergli scusa ed ora lo ha rifatto con Aouar, no cosi non va bene, se hai da dire qualcosa al calciatore lo fai quando sei a 4 occhi, cosi come ha fatto puo’ solo provocare un danno che poi si riflette su tutta la squarra perche’ i calciatori tra di loro parlano, se non te lo ha mai detto nessuno.

    Dino Viola, Franco Sensi sono stati un esempio di come si combatte il nemico, il danno nel caso di Mourinho si riversa sul club, se poi pensi di fare la guerra ai mulini a vento sei il padrone, ma cosi non otterrai mai soddisfazione, ricordati che l’italia e’ il paese di Macchiavelli.

    L’attuale Roma e’ ancora indietro atleticamebte e’ se e’ indietro la causa principaleve’ l’inadeguata preparazikne che e’ stata scelta da Mourinho e dal suo staff, penso che questo ti sia evidente.

    L’unico motivo perche’ rimanga Mourinho e’ solo quello di dargli tempo per capire dove ha sbagliato perche’ nessuno e’ infallibile.

    Purtroppo anche lui sa di avere fatto errori, quindi non difendiamo l’indifendibile e menomale che abbiamo calciatori come Cristante e Belotti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome