La Roma mette il nuovo Dzeko nel mirino: il bosniaco Demirovic obiettivo per l’attacco

40
948

ULTIME NOTIZIE CALCIOMERCATO ROMA – Se Chiesa è la priorità per De Rossi, il rinforzo messo in cima alla lista dei desideri, per la Roma è necessario prepararsi ai piani B o C nell’eventualità che il colpo stavolta non riesca ai Friedkin. Il mercato è fatto di occasioni e opportunità, e non è detto che gli incastri per Chiesa vadano tutti al posto giusto.

Così Ghisolfi ha cominciato a muoversi sondando altre piste che potrebbero diventare appetibili per i giallorossi. A cominciare da Rodrigo Riquelme, 24 anni, esterno sinistro dell’Atletico Madrid: la Roma ha avanzato già una prima proposta vicina ai 20 milioni, cifra respinta dagli spagnoli che ne chiedono 10 in più. Normali schermaglie iniziali di una trattativa ancora agli albori. Ma Riquelme potrebbe essere il piano B se Chiesa dovesse sfumare.

Per le fasce laterali resta nel mirino del ds il nome di Zeghrova del Lille, che però costa anche lui una cifra importante. Per l’attacco invece spunta oggi un nuovo obiettivo dei giallorossi: si tratta di Ermedin Demirovic, 26 anni, centravanti bosniaco dell”Augsburg. Per lui 15 gol e 10 assist quest’anno. Assomiglia molto all’ex romanista Dzeko per fisico e capacità di giocare con la squadra. Una caratteristica fondamentale per De Rossi.

È assistito dalla ROOF, la stessa agenzia che cura gli interessi di Abraham. Una curiosa coincidenza (o forse no) potrebbe quindi vedere un incrocio interessante con la cessione di Tammy in Premier e l’arrivo del bosniaco a Roma. Su Demirovic c’è pure il Milan, che lo vede come alternativa a Zirkzee. La valutazione è sui 20 milioni.

Fonti: Leggo / La Repubblica / Corriere dello Sport

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteDe Rossi insiste: Bellanova e Chiesa per rendere la Roma più forte
Articolo successivoNottata da incubo per Roberto Baggio: picchiato, sequestrato e rapinato con la famiglia durante Italia-Spagna

40 Commenti

  1. Dzeko era (è) di un altro pianeta,finalizzatore e rifinitore allo stesso tempo,anche se gli Abbocconi hanno trovato la maniera di denigrare anche lui .Un attaccante che nelle partite importanti “c’era” e che nelle partite di Champions Lik giocate ( che IO considero le vere partite per poter giudicare un calciatore) ha uno “score” di reti che nessun altro può vantare (Totti compreso).
    Non so chi sia questo attaccante qui,se sia forte o se sia semplicemente un sosia di King Edin,ma di certo non gli si fa un buon servizio paragonandolo a Dzeko.

    • @Lupo
      mi permetto di correggerti, sono 64 e fino ad ora ne hanno indovinato solo 1 (Sangaré, segnalato da una testata straniera, Deportes Cope Valencia).

      Forza Roma, sempre

    • ti quoto, ricordo anche io tutti i criticoni di Dzeko, grandissimo giocatore, capolavoro di Sabatini

    • Dzeko è stato uno dei più grandi attaccanti della storia della Roma nonché uno dei più forti calciatori che la Roma abbia avuto. Ogni paragone è inutile (Il cigno).

    • Bocciato dal Vate, cosí come Calafiori regalato al Basilea e che due anni dopo stava titolare in campo per l’Italia agli europei.

    • Dzeko un campione vero .. ad avercene.
      Questo ha 26 anni gioca con una squadra arrivata 15 sima in campionato.
      L’unico punto in comune con Dzeko è la nazionalità bosniaca.
      Se giocava a centrocampo lo chiamavano il novello Pjanic.
      Se rinasco voglio fare il giornalista..

    • 26 anni, prospetto? Vabbè che qui da noi ci sono illustri commentatori che definivano “prospetto” Pellegrini fino all’anno scorso o giù di lì…

    • Giovani, metteteve l’anima in pace, per i prossimi 3 anni nun se va da nessuna parte, zero carbonella. Resettare tutto, vendere (anche svendere se necessario) e ripianificare tutto ripartendo da gente giovane, semisconosciuti ma affamati, gente motivata, così abbattiamo il monte ingaggi e prepariamo la Roma del futuro. Tanto, ve l’ho detto, so tre anni de pena

    • No no, io lo conosco bene. Nel senso che l’ho visto giocare un sacco di volte, una volta pure dal vivo. Nuovo Dzeko? Hahaha!!!!! Hahahahahahahahaha!!!!

      FR

  2. “Su Demirovic c’è pure il Milan, che lo vede come alternativa a Zirkzee. ”

    Certo, giocatori similissimi……

    • Fateci caso…ad ogni nome che spunta fuori in cui è interessata la Roma, milanari e napurilli sono sempre pronti a mettersi in mezzo.
      Le vie dei giornalettari sono infinite…

    • Potremmo provare con una notizia tipo
      “Roma interessata a Karsdorp, Solbakken, Belotti, Shomurodov, Zalewski”.
      Magari le altre abboccano…..

  3. “la valutazione è sui 20 milioni” e come ti sbagli.
    Oggi l’obiettivo è quindi il nuovo Dzeko. Mentre la pista di ieri, Retegui, già non è più abbastanza calda, e l’obiettivo più segreto dell’altro giorno è finito nel dimenticatoio.
    Fa piacere che Zeghrova resti “nel mirino”, anche se vedo che non si parla più di gente come O’Riley e un’altra mezza dozzina di nomi, anche interessanti.

    • Io finchè non leggo di Nacho, Berardi e Rugani mi rifiuto di commentare,
      un po’ di serietà cribbio!!!

  4. E’ strano,basta che si accosti un giocatore alla Roma e subito spuntano altre squadre che lo vogliono……Anche come alternativa….

  5. Lui è Sesko come attaccanti centrali, la società o investe pesante quest’anno o se ne possono pure andare. Noi meritiamo di meglio, vedendo le squadre di oggi posso confermare che quella squadra con pjanic, de Rossi, naingoolan, strootman, Dzeko, manolas, vincerebbero a mani basse i campionati per i prossimi 4-5 anni, purtroppo c’era la Juve che aveva una rosa molto forte e rubavano i campionati.

    • Ma come? Pallotta non era un maiale? E Sabatini non era quello che faceva la cresta e si faceva dare le mazzette?

      Com’è la questione? Le basi, le basi…

    • Ultras non parlare se non mi conosci, sempre detto che la gestione pallotta è Sabatini, è stata la miglior Roma.

  6. Peppe secondo me il primo reparto da aggiustare,se non da rifare ,è il centrocampo e poi il centravanti. Poi passi agli esterni,alti e bassi. Lo so che una squadra comincia dalla difesa,ma è il centrocampo il punto nevralgico del campo. Le fortune dell’attacco e della difesa dipendono dalla capacità di rifornire l’attacco ( con l’aiuto degli esterni) e proteggere la difesa… Onestamente con il trio-lumaca tutte queste fortune non le vedo. Ma è una mia opinione personale.

    • Nono ma io sono d’accordo con te, là prima cosa da aggiustare è il centrocampo, io intendevo come attaccanti centrali lui e Sesko per avere due attaccanti forti che segnano e non ballerini che sbagliano davanti alla porta e non sanno stoppare un pallone, il centrocampo è assolutamente da rifare anche se per me l’unico da tenere titolare in campo è Paredes. Matt O’Riley e Mc tominay titolari insieme a paredes e tanta roba.

  7. ho quasi 65 anni ho visto Prati Pruzzo Graziani Voeller Balbo Batistuta Montella Totti Dzeko pure Lukaku…mi viene da piangere con il nuovo Dezko!

    • Vabbé, abbiamo visto anche Mido, Fabio Junior, Bartelt, Okaka e altra gente che, anche se gli abbiamo voluto bene, non buttava la palla in porta neanche con le mani.

    • Curcio penzo musiello Petrini mujesan Enzo Fabio junior sperotto Adriano La Rosa Pellegrini cappellini chi se li dimentica???!!

  8. Onestamente non lo conosco. Se ha fatto 15 goal su azione, considerati i 10 assist, non è male.

    Poi, il campionato tedesco, come difficoltà, è molto simile al nostro. Anzi, essendo venduto meno del nostro, le squadre, a parte Borussia e Bayer, hanno pochi soldi e si possono fare ottimi affari.

    Ed è un calcio in ascesa

  9. Peppe ,d’accordo con te… L’ho sempre detto in altri Forum. L’unico che potrebbe andar bene a C/campo è Paredes ,purchè affiancato da due “iene affamate”….

  10. E mi vengono in mente…..
    bojan krkic = il nuovo MESSI
    coric = il nuovo MODRIC
    villar = il nuovo FALCAO
    mayoral = il nuovo MONTELLA
    E chi più ne ha più ne metta.
    Mi piacerebbe che qualcuno che affermava queste cose adesso le rivendicasse. Sto fresco.
    Ovviamente tutte cose affermate convintamente dai cesaroni, al tempo, per non ammettere che s’andava avanti a cefali e zucchine….
    ‘ndo gioca mo ‘sta gente!? Boh…..
    Probabilmente a beach-soccer coi cesaroni sulla spiaggia di focene a gennaio.
    Andiamo avanti così.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome