La Roma non si ferma: arriva il Cluj, ma la priorità di Fonseca è la corsa Champions

40
3947

AS ROMA NEWS – Il tour de force di metà ottobre-inizio novembre sta per concludersi in questo weekend: la Roma dopodomani sarà di nuovo di scena in Europa League, contro i rumeni del Cluj, e poi affronterà il Genoa prima della nuova pausa per le Nazionali.

Due partite che segneranno il primo intertempo stagionale. La gara di giovedì chiude infatti le tre partite di andata del girone A e può dare un indirizzo importante al raggruppamento: la Roma al momento è al comando a quota 4 proprio con il Cluj e una vittoria metterebbe una seria ipoteca sul passaggio del turno.

Fonseca però continuerà con il turnover. La strada è segnata: priorità al campionato, troppo importante per la Roma e per il tecnico riuscire ad arrivare in Champions. Quindi avanti con le rotazioni in Europa League, almeno fino al termine di un girone tutt’altro che proibitivo: il portoghese è convinto che basterà anche la Roma 2 per riuscire a passare alla fase finale della competizione europea.

Per questo motivo giovedì contro il Cluj rivedremo Pau Lopez, Fazio, Villar, Cristante, Carles Perez e Borja Mayoral. I big entreranno nel caso di necessità, e giocheranno solo un pezzo di gara. Fonseca punta a farli riposare in vista di Genoa-Roma: un risultato positivo a Marassi proietterebbe i giallorossi nelle parti alte della classifica. Con gennaio sempre più alle porte. E a quel punto i rinforzi potrebbero fare la differenza.

Giallorossi.net – F. Turacciolo

40 Commenti

  1. Per fare il salto di qualità ci vuole un bomber vero….. per entrare in champion milik a gennaio , anche se fosse necessario sacrificare dzeco!!

    • oramai è chiaro a tutti. dzeko fa la differenza a roma, come la farebbe in qualunque squadra!
      lo si vede quando entra lui in coppa, in 20 minuti crea più occasioni che borja in 70!
      per fare il salto di qualità servono dzeko e milik, con borja promosso a giocare la coppa italia.

  2. Per entrare tra le prime 4 occorre un bomber vero, milik a gennaio, a costo di sacrificare dzeco cedendolo…. bisogna guardare in prospettiva!!

    • ma che stai a dì!!!! alle 8,10…. serata coglia amici e bevuta sopra le righe ahahahahhahha (meglio Dzeco+Milik!!!!)
      Dajeeee Roma Dajeeeee

    • Mi accontento anche solo di El Shaarawy, i nostri a destra (giocando con la difesa a 3) stanno crescendo

  3. Mi piacerebbe vedere Cristante trequartista, ma vicino a Villar chi metteresti poi? Possibile che Diawara abbia ancora il COVID? Io farei riposare almeno un tempo Spinazzola, mettendo sulla sinistra Juan Jesus e dall’altro lato Peres. Penso che giovedì vedremo almeno un goal da parte di Perez o Mayoral.

    • Pe quelli che vonno vedè Cristante trequartista c’è er numeretto, mettite in fila, guarda che coda….

    • Davero diawara??? Ma fallo rimanè a casa che fa meno danni ! insieme a veretout a centrocampo ce metti Mancini che nasce cc e non dc . Difesa? Kumbulla ibañez smalling e Ciai na signora difesa. Su tutto il resto d’accordissimo a lasciare spazio agli altri

    • d’accordo su cristiante mezzala, dietro è deleterio, lento, appoggi sbagliati etc. mancini che copre e villar che imposta. Jesus non lo vorrei rivedere covid permettendo.
      Spero che mayoral sia meglio di quello che abbiamo visto. A me bastava pure scamacca che non segna tanto ma salire la squadra e fa buttare dentro i centrocampisti.

  4. La fase a gironi di E.L. è da superare vincendo il girone e con il minor dispendio di energie. La Roma ha qualità per portare a casa i tre punti pur senza brillare. In questa fase non è necessario.

  5. L’Europa league tanto non la vinci perché è lunga e nella fase finale l’asticella diventa alta ed esci.
    La priorità è appunto tornare nell’Europa che conta e ci sono punti persi da recuperare.
    Considerando che i big non possono giocare ogni 3 giorni è giusto il turn over.

  6. il genoa è una squadraccia, bisogna assolutamente vincere con il cluj, la vittoria è fondamentale, dopo la pausa nazionali c’è il parma, cluj, napoli, young boys, sassuolo. Vuole dire che ipotecando l’andata col cluj sei tranquillo per fare il turnover nelle altre 2 partite, che poi napoli e sassuolo sono molto più difficili che col genoa. con la pausa nazionali puoi lavorare bene con le riserve e farle crescere di condizione, per cui gli altri turni europei li faresti con le seconde linee più in forma. un passo falso giovedì ti costringe invece a utilizzare i titolari nelle prossime partite di EL. se l’obbiettivo è il campionato, ipotechiamo giovedì il primo posto del girone e non complichiamoci il rientro dalla sosta, il napoli invece ha il doppio turno con l’ultima del girone e potrà fare ampio turnover

  7. Concordo con l’opportunità di proseguire il turnover anche giovedì, ma con dei limiti.
    Il Cluj è in testa al girone a pari merito con noi ed una vittoria sarebbe importante per ipotecare la qualificazione come primi per poi affrontare il resto delle partite del girone senza patemi.
    Pertanto ok Pau, autore di una buona partita col CSKA, ma non Fazio.
    Di centrali forti ne abbiamo 4 e Mancini credo abbia ancora 1 turno di squalifica da scontare.
    Dentro gli altri 3, poi se la partita lo consentirà Fazio o JJ potranno dare fiato a Cris e Roger nel secondo tempo.
    Sulle fasce metterei Peres a destra e Spina a sinistra, visto che quello che ha più bisogno di rifiatare ed è più a rischio infortuni è Karsdorp.
    A questo proposito, notizie di Calafiori? Ieri doveva sottoporsi al tampone. È ancora positivo? Anche spina prima o poi dovrà riposare ed il giovane tornerebbe prezioso.
    A centrocampo ed in attacco partirei con la formazione B, ma non aspetterei l’ultimo quarto d’ora per apportare correttivi se necessario.
    Pau
    Ibanez Smalling Kumbulla
    Peres Villar Cristante Spina
    Perez Miki
    Mayoral

    • smalling torna da un infortunio, facciamolo riposare. fazio al posto di smalling e inizierei con brunetto al posto di spinazzola e la partita non si sblocca, cambio a inizio secondo tempo entra spinazzola

  8. Ok puntare sul quarto posto ma cmq in Europa devi fare bella figura. Non puoi permetterti di uscire ai gironi.
    Non credo che (almeno attualmente,vediamo a gennaio) la Roma abbia la rosa per poter vincere Europa league ma devi arrivare più in là possibile.
    Per quanto riguarda la formazione anche io vorrei vedere cristante trequartista facendo riposare magari Pedro o Miky.

  9. Pau
    Fazio Smalling Kumbulla
    B.Perez Veret Villar Spina
    C.Perez Miki
    Mayoral

    Veretout e Smalling non vanno in nazionale e quindi 2 partite le possono fare anche se sarebbe opportuno farli riposare a giochi fatti (speriamo) con Crisante e Ibanez. Mentre un tempo per uno Miki/Pedro e Spina/Karsdorp ci sta.

  10. Io al fatto che Fonseca voglia “snobbare” l’El non ci credo assolutamente in quanto è pur sempre una competizione di un certo prestigio Oltretutto, non sò se arriveremo fino in fondo ma pensate quale soddisfazione “Morale” sarebbe per il Mister se dovessimo vincerla ma non solo per il Tecnico ma anche per i Friedkin Pensiamoci un attimo Immaginatevi la gioia di questi due personaggi: Acquistano una Società piena di debiti e di magagne e dopo aver lavorato nel silenzio piu’ assoluto, ottengono il loro Primo Successo Altro che “gratificazione” sarebbe… 💛💖

  11. Per me si dovrebbe pensare oggi per domani, senza fare tante ipotesi.
    Giovedì c’è la Europa League, si gioca in casa,bisogna pensare a vincere questa partita, il Genoa, il mercato, il piazzamento champions ora non conta, conta battere il Cluj

  12. Leggo inesattezze incredibili qui, Dzeko è il miglior centravanti di ruolo in Italia e non solo, quindi, finché lui gioca al massimo della forma siamo copertissimi, anche perché di mezze punte ed esterni si può aprire una bancarella, deve appunto un sostituto di Dzeko, ma bravo quasi quanto lui, altrimenti restiamo sempre con profili tipo Kalinich, e giustamente restano in panca, e deve sempre giocare Dzeko a 33 anni, e se un giorno non segna , le critiche si sprecano, quindi per me serve il 9 e basta, non siamo rimasti mai senza terzini, e comunque adesso chi te lo da il terzino forte? Serve il DS che dovrà lavorare da subito per cercare profili validi per il prossimo campionato, tutto qua

    • Sarò sincero: Denigrare continuamente Dzeko mi sembra alquanto di parte E’ indubbio che a volte alcune sue prestazioni lasciano a desidare ma è pur sempre vero che ha segnato gol “pesantissimi” Non riconoscerne il merito significa solo non vedere oltre il proprio naso Inoltre (senza alcuna polemica) che qui girano parecchi infiltrati (non solo scazziesi) penso che oramai sia indubbio Basta constatare i pollici verso e leggere alcuni commenti pieni di disprezzo, per rendersene conto…

    • Tanta gente n’ha capito che se Edin, oltre a esse n’grande regista offensivo d’attacco, fosse stato n’cecchino infallibile come pretendono loro, da mo che stava a sfonnà porte coi blancos a 18 fischioni all’anno de ingaggio…è che nun c’arivano porelli

    • Dzeko è un campione quando entra cambia la partita. In un campionato stecca al massimo 4 partite. La preoccupazione è mayoral che sembra scarso e, comunque non è fisico. Speriamo di sbagliare.

    • Il fatto è che Dzeko garantisce quell’apporto alla manovra che conduce la squadra sotto porta.
      Poi se si trova a concludere qualche errore lo fa, ma fa pure una caterba di gol e sono i numeri a dirlo.
      Il gioco offensivo (e non solo, guarda bene le partite…) passa inevitabilmente per i piedi del bosniaco, tuttora uno dei più forti attaccanti in circolazione: i Romanisti dovrebbero essere fieri di averlo e sperare che resti finchè può fornire prestazioni di livello.

  13. per quanto riguarda dzeko-milik concordo con marcus; il primo non è mai stato un cecchino ed ha una età avanzata…. Milik è più cattivo sotto porta ed assicura una stabilità futura nel ruolo

  14. La corsa Champions una priorità? Per ciò che garantisce l’accesso alla massima competizione europea direi proprio di si.
    Europa League, però, da non trascurare nei momenti topici: partite decisive per il superamento del girone prima, turni a eliminazione diretta poi.
    Penso che i Friedkin finalmente, con la loro presenza costante e incombente, stiano fornendo un apporto dimenticato da tempo: la pressione sulla squadra per il raggiungimento del risultato.
    E la pressione sul tecnico da loro riconfermato, ‘t’abbiamo riconfermato e ora portaci i risultati’. Ineccepibile.
    Poi anche ai Friedkin spetta la loro parte attiva, vedremo il mercato di gennaio.
    Per ora mi sento soddisfatto da questo loro atteggiamento, secondo me senza pressioni già si sarebbe toppato qualche risultato per mancanza di stimoli e obiettivi come avvenuto nel recente passato.

  15. BASARA…questo forum è di facile interpretazione, sulle cose giuste e logiche che diciamo…i pollici versi appartengono ad altri colori , ma secondo te, io Romanista, posso dire che Dzeko è una sega???? Ma neanche se lo fosse lo direi, potrei dire…serve un sostituto o uno che lo dovrà sostituire nel tempo…quindi …

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome